Perché gli occhi di un bambino si deteriorano


Probabilmente, ogni genitore almeno una volta ha affrontato un problema come lo scarico di pus dagli occhi di un bambino. Questo problema può superare una persona di qualsiasi età, a partire dalla nascita..

Dal fatto che l'immagine della malattia è spesso espressa chiaramente: gli occhi sono arrossati, gonfi, a causa del pus che è uscito, il bambino non può aprirli, i genitori hanno paura. Questo sicuramente non vale la pena farlo.

È importante rimettersi in sesto, cercare di determinare il motivo della suppurazione e iniziare il trattamento il prima possibile. Il primo soccorso può essere fornito a casa, ma è comunque consigliabile consultare un medico senza indugio.

Perché gli occhi di un bambino si deteriorano: motivi popolari

Quindi, consideriamo i fattori più comuni a causa dei quali la secrezione purulenta appare dagli occhi del bambino. Sono divisi in diversi gruppi:

  • Infezione virale. Si verifica indipendentemente o sullo sfondo di una malattia (influenza, morbillo, raffreddore)
  • Infezione batterica. È generato a seguito di infezione da batteri. Questa è spesso una conseguenza dell'immunità indebolita..
  • Reazioni allergiche
  • Blocco del canale lacrimale
  • Danni agli occhi, ad esempio, dovuti a corpi estranei (granelli di sabbia, lanugine, insetti, ecc.)
  • A volte nei bambini di età compresa tra 1 e 1,5 anni, la congiuntivite accompagna la dentizione, più spesso i canini.

Congiuntivite virale

Questa è forse la forma più comune riscontrata nei bambini. È causato dagli stessi virus delle malattie respiratorie acute e il più delle volte si sviluppa parallelamente a loro. Il processo infiammatorio colpisce la congiuntiva (il film sottile che copre l'occhio e la parte posteriore delle palpebre). I sintomi principali sono:

  • Bruciore e prurito
  • Rossore delle palpebre e dell'occhio stesso
  • Lacrimazione
  • Il fluido purulento secreto è chiaro, come il muco
  • Fa male a un bambino guardare la luce, anche se non è intensa

Adenovirus

La causa è l'ingresso di adenovirus nel corpo del bambino. Sono colpiti il ​​tratto respiratorio superiore e il rinofaringe. Quindi, la suppurazione degli occhi è spesso una malattia concomitante. L'infezione si verifica a causa dei seguenti fattori:

  • Contatto con una persona infetta
  • Visita alla piscina
  • Immunità indebolita
  • Ipotermia

L'ipotermia di per sé non causa l'adenovirus, ma se il bambino è già stato infettato ed è un portatore, l'ipotermia provocherà lo sviluppo di disturbi.

In termini di sintomi, è simile alla congiuntivite virale, ma il rossore degli occhi è più pronunciato e possibilmente più abbondante scarico di liquido purulento, e non è più trasparente, ma di colore verdastro. Inoltre, questa forma è caratterizzata da infiammazione dei linfonodi, febbre, mal di gola e tosse.

Congiuntivite da herpes

Questa è una forma più grave della malattia. Il modo più semplice per essere infettati è attraverso il mancato rispetto delle norme di igiene personale o il contatto con un portatore del virus. Il decorso della malattia è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • Perdita di acuità visiva
  • Febbre con brividi o febbre
  • Un grande accumulo di pus con una miscela di icore
  • Mal di testa
  • Forte dolore agli occhi

Congiuntivite stafilococcica o pneumococcica

Questi tipi di congiuntivite sono di origine batterica. La loro differenza è che è accompagnata dallo scarico più abbondante di pus. C'è anche fotofobia, lacrimazione grave. Le palpebre si gonfiano e la congiuntiva diventa rossa e si allenta.

Il malessere si verifica sullo sfondo di un mal di gola non trattato, quando i microrganismi che hanno causato la malattia iniziale entrano nella mucosa degli occhi e causano secrezione purulenta.

Congiuntivite gonococcica

Questa malattia colpisce principalmente i neonati nelle prime settimane di vita. Il fatto è che il corpo del bambino non produce ancora i propri anticorpi in grado di superare gli attacchi dei virus. L'infezione può essere trasmessa al bambino dalla madre direttamente durante il parto. In questo caso, gli occhi iniziano a marcire già dal secondo o terzo giorno di vita..

Reazioni allergiche

Se il processo di suppurazione è causato da un'allergia, gli occhi sono infiammati, arrossati, si nota gonfiore e il pus (solitamente bianco) viene rilasciato quasi senza interruzione. L'infiammazione allergica nella stragrande maggioranza dei casi è bilaterale, cioè si diffonde ad entrambi gli occhi.

Questo tipo di reazione è più spesso influenzato dai bambini che hanno una storia di altre malattie allergiche, come la dermatite atopica o l'asma bronchiale. Così come i bambini immunocompromessi.

Lo sviluppo della congiuntivite allergica è sempre associato alla presenza di allergeni. Eccone solo alcuni:

  • Polline delle piante
  • Cibo
  • Polvere (sia domestica che industriale)
  • Medicinali
  • Animali (animali domestici: un cane o un gatto può causare una reazione allergica in un bambino)
  • Acqua utilizzata per il lavaggio

Questo tipo di malattia è considerato il più favorevole, poiché dopo la cessazione del contatto con l'allergene, la reazione svanisce entro due o tre giorni..

Orzo

Stranamente, ma anche sulle palpebre ci sono ghiandole sebacee. Si trovano sulla linea delle ciglia. Quando arriva un'infezione, inizia l'infiammazione, che si chiama orzo..

Questa malattia è difficile da confondere con qualsiasi altra. Sulla palpebra appare un nodulo e la pelle intorno si infiamma. Il tubercolo cresce entro due o tre giorni e solo allora appare il pus. Ciò significa che l'ascesso si è aperto e il processo di guarigione inizierà presto..

In nessun caso dovresti schiacciare l'orzo o cercare di liberartene da solo.

L'orzo deve attraversare tutte le fasi di sviluppo dall'emergenza alla piena maturazione e infine all'apertura. Solo a questa condizione passerà senza conseguenze..

Il trattamento di questa malattia si riduce ad accelerare il più possibile il processo di maturazione dell'ascesso, non dovresti affrettarti a liberartene immediatamente.

Dacriocistite

Tipicamente patologia infantile, che colpisce principalmente neonati e bambini molto piccoli. Questa malattia consiste nel blocco e nella successiva infiammazione del canale nasolacrimale. Un film gelatinoso che ostruisce il passaggio, quando esposto all'aria, lacrima al primo respiro del bambino.

Ma quando ciò non accade, inizia l'infiammazione e quindi l'accumulo di secrezioni liquide purulente. Con la dacriocistite, il bambino ha lacrime agli angoli degli occhi e di tanto in tanto vengono rilasciati muco e pus.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento di questa malattia rinuncia all'uso di farmaci ed è limitato a un massaggio speciale..

Il medico mostrerà i movimenti corretti. Dobbiamo agire con molta attenzione per non danneggiare il bambino. Se il bambino ha un processo purulento pronunciato, al massaggio viene aggiunto l'uso di farmaci antinfiammatori.

In quei rari casi in cui questi metodi non aiutano, viene utilizzata la procedura di sondaggio del canale lacrimale, cioè la sua apertura. E solo nei casi più gravi ricorrono all'intervento chirurgico..

Blefarite

La natura della malattia è infettiva e allergica. L'infiammazione si basa sulle palpebre ed è accompagnata da edema. Inoltre, si formano molte croste e le ciglia si attaccano costantemente tra loro. La blefarite è divisa in diversi tipi a seconda dei sintomi:

  • Demodettico. Causato da un segno di spunta del genere Demodex. Colpisce sia i bambini che gli adulti. È accompagnato dalla perdita delle ciglia, poiché l'acaro si nutre dei loro follicoli.
  • Ulcerosa. Ha preso il nome dalle ulcere che si formano sulle palpebre, che sanguinano e causano forti dolori. Per lo più i bambini soffrono di questa malattia..
  • Angolare. Questa specie è riconosciuta da ferite che compaiono in gran numero agli angoli degli occhi. Si osserva anche il rilascio di una massa schiumosa. I bambini dagli 11 ai 15 anni sono più suscettibili a questo tipo..
  • Squamoso. Ci sono molte squame sulla linea delle ciglia, la pelle è sottile, arrossata
  • Meibomio. Una caratteristica distintiva di questa specie è la formazione di bolle sul lato interno della palpebra. Man mano che maturano, sfondano, lasciando cicatrici al loro posto.

Danni meccanici agli occhi

Quando si tratta di piccoli bulli, uno dei motivi principali per cui gli occhi di un bambino possono peggiorare è il danno causato da un corpo estraneo. Un moscerino volante, una lanugine mossa dal vento, una goccia di un qualche tipo di spray (deodorante per ambienti o lavavetri) che schizza, trucioli di legno o di plastica che rimbalzano, un granello di sabbia catturato mentre gioca in una sabbiera e così via.

Le misure devono essere prese senza indugio. Il primo passo è risciacquare gli occhi. Per fare questo, usa acqua bollita. Quindi proviamo a rimuovere lo speck.

È necessario fornire al bambino una visita medica qualificata, perché con un esame superficiale c'è la possibilità di non notare il danno esistente.

Approccio terapeutico per diversi sintomi

È chiaro che se gli occhi di un bambino si deteriorano, dovresti chiederti cosa fare non solo per alleviare i sintomi, ma anche per sbarazzarti della causa della malattia. Come iniziare il trattamento, a seconda dei segni che vedi.

Gli occhi del bambino sono arrossati e insanguinati

Gli occhi arrossati e in suppurazione segnalano che un bambino ha una congiuntivite causata da un'infezione. Ogni due o tre ore, lavare con furacilina, miramistina o una soluzione debole di permanganato di potassio.

Usa un batuffolo di cotone pulito per pulire. Direzione dall'angolo dell'occhio al ponte del naso. Un tampone viene utilizzato una volta, quindi è necessario prenderne uno pulito. Insieme ai lavaggi vengono utilizzate gocce antibatteriche, che saranno prescritte da un medico..

Se a un bambino è saltato fuori l'orzo, le compresse aiuteranno molto bene. Immergere una garza morbida in un decotto di camomilla o calendula e applicare sugli occhi per 10-15 minuti.

Gli occhi peggiorano con il naso che cola o il raffreddore

Se, oltre al pus, un bambino ha segni di raffreddore, tossisce, esce dal naso, l'automedicazione non è la soluzione migliore al problema. Solo il medico, dopo aver ricevuto i risultati del test, prescriverà un trattamento competente.

Gli occhi sono in via di estinzione e gonfi

Se gli occhi del bambino non sono solo insanguinati, ma anche gonfi, è possibile la congiuntivite o la dacriocistite in una forma avanzata. In questo caso, non dovresti ritardare la visita di un oftalmologo. Se a un bambino di età superiore ai sei mesi viene diagnosticata la dacriocistite, molto probabilmente sarà di aiuto solo il sondaggio e l'ulteriore lavaggio del canale.

Il bambino ha la febbre e gli occhi peggiorano

Se lo scarico di pus è accompagnato da un aumento della temperatura, questo indica quasi sempre un'infezione contro cui il corpo sta combattendo. Qui non puoi fare a meno di consultazione e analisi, in base ai risultati di cui è prescritto il trattamento generale..

Metodi diagnostici

Per scegliere il regime terapeutico più produttivo, è necessario determinare la causa dell'inizio e dello sviluppo della patologia nel modo più accurato possibile. Per questo, vengono eseguite procedure mediche speciali..

Uno striscio viene necessariamente preso per l'esame batteriologico, durante il quale viene stabilito l'agente eziologico della malattia. Inoltre, viene eseguito un esame del fondo e la determinazione dell'acuità visiva. Sulla base dei risultati dei test, viene prescritto il trattamento.

Trattamento

In caso di patologie che causano la secrezione di pus dagli occhi, viene utilizzato un trattamento complesso. Insieme ai metodi medici, vengono utilizzati rimedi casalinghi, che aiutano a far fronte rapidamente ai sintomi della malattia ed eliminarne completamente la causa..

Farmaco

Lo schema secondo il quale verrà effettuato il trattamento è redatto tenendo conto del quadro clinico generale e delle caratteristiche individuali del paziente. Ciò è particolarmente importante quando si trattano i bambini..

Se la causa della malattia è un'infezione, vengono prescritte gocce:

  • Vitabact
  • Eubital
  • Torbex
  • Levomicetina

In alcuni casi, l'uso di un unguento dà un effetto maggiore. Sono adatte la tetrociclina o l'eritromicina.

Il bambino ha una scarica bianca dagli occhi? Molto probabilmente una malattia allergica. Ciò significa che gli antistaminici sono collegati al trattamento, come ad esempio:

  • Allergodil
  • Okumetil

Massaggio per dacriocistite

Se i canali lacrimali sono ostruiti, non contare sull'effetto di gocce o risciacqui. Il massaggio speciale è stato a lungo riconosciuto come il miglior rimedio. I movimenti non sono complicati ei genitori possono farcela da soli a casa.

Ma prima, devi assolutamente consultare un oftalmologo che ti insegnerà la tecnica corretta. L'indicatore principale che il massaggio viene eseguito correttamente è il pus che fuoriesce dal sacco lacrimale. Lo scarico deve essere immediatamente rimosso con un tampone pulito imbevuto di decotto alle erbe o soluzione di furacilina.

Rimedi popolari.

Insieme ai farmaci, anche metodi collaudati porteranno aiuto. Fin dai tempi antichi, gli occhi sono stati purificati dal pus con foglie di tè.

È importante ricordare che puoi utilizzare le foglie di tè solo per le prime tre ore. Trascorso questo tempo, il tè perde tutti i nutrienti e fa male invece di portare sollievo..

Anche i decotti di calendula o camomilla farmaceutica aiutano bene. Sono usati singolarmente o combinati. Due cucchiaini della miscela di erbe vengono versati in 200 ml di acqua bollente e infusi per 15-20 minuti. Quindi il liquido viene raffreddato e filtrato. Puoi utilizzare questo strumento entro 24 ore.

Prevenzione

Le primissime procedure per prevenire le malattie degli occhi vengono eseguite prima ancora che il bambino sia nato. Consistono nella riorganizzazione della futura mamma. E subito dopo la nascita del bambino, gli occhi vengono lavati con gocce antibatteriche antisettiche. In futuro, la prevenzione è semplice e non richiede molti sforzi e costi. Devi solo seguire semplici regole:

  • Mantieni l'igiene personale. All'inizio questa è la preoccupazione dei genitori, ma nel tempo vale la pena insegnare al bambino a farlo da solo..
  • Rafforzare l'immunità, non trascurare le procedure di indurimento
  • Monitora la nutrizione. I criteri principali sono vari, sani, ricchi di vitamine
  • Sottoponiti puntualmente agli esami da un oftalmologo

Conclusione

Quindi, ci sono molte ragioni per cui gli occhi di un bambino si deteriorano. Se questo accade, non dovresti farti prendere dal panico. Cerca di determinare la causa della malattia il prima possibile e consulta uno specialista.

Gli occhi del bambino si deteriorano: cause di dimissione, diagnosi e trattamento

I genitori spesso affrontano il problema della suppurazione degli occhi del loro bambino e questo evento viene sempre colto di sorpresa. La malattia è accompagnata da una serie di sintomi spiacevoli: lacrimazione, dolore, prurito. La cosa principale è scoprire il motivo per cui gli occhi del bambino si deteriorano, perché in un bambino di un mese, il problema può essere correlato alle peculiarità del sistema immunitario e in un bambino più grande, lo scarico giallo può indicare congiuntivite. Puoi curare la patologia a casa, ma sempre sotto la supervisione di un pediatra.

Cos'è il pus negli occhi di un bambino

La comparsa di pus (essudato) agli angoli degli occhi non è un fenomeno pericoloso, ma la mancanza di un trattamento tempestivo può causare molte patologie diverse. Nessuno è immune dalla comparsa di secrezione oculare, quindi, ai primi sintomi, il bambino deve essere mostrato all'oftalmologo. Lo specialista farà una diagnosi accurata dopo aver scoperto la causa della patologia e dell'esame e prescriverà un trattamento adeguato.

Perché gli occhi di un bambino si deteriorano

I motivi principali per cui il pus può provenire dagli occhi di un bambino:

  1. Congiuntivite. L'infezione più comune in cui è presente un'infiammazione della mucosa, arrossamento del bulbo oculare. Il bambino si strofina costantemente gli occhi a causa dei quali la palpebra si gonfia, il pus esce da sotto. C'è congiuntivite batterica, allergica e virale.
  2. Mancato rispetto delle norme igieniche. Infezione e sporco entrano negli occhi se il bambino ha le mani sporche.
  3. Infezione attraverso il canale del parto o strumenti medici non sterili. Spesso, suppurazione e infiammazione dell'occhio in un bambino si verificano dopo aver sondato il canale lacrimale o con cure improprie in ospedale.
  4. Blocco del canale lacrimale (dacriocistite). Se il film protettivo non si rompe nel neonato e il tappo non esce dal canale, si sviluppa un'infezione.

Il bambino ha gli occhi rossi e festeggia

È possibile che il bambino stia sviluppando l'orzo. Questo è un processo infiammatorio che colpisce lo spazio intorno al sacco ciliare. Quando, con l'orzo, appare la secrezione purulenta dagli occhi di un bambino, ciò indica la presenza di stafilococco. All'inizio, puoi vedere una piccola grana all'interno della palpebra. L'occhio del bambino si infiamma, brucia e prude. Se l'orzo viene ripetuto spesso, ciò indica problemi con il sistema immunitario di un piccolo paziente..

Scarico giallo dall'occhio

Se gli occhi del bambino sono gonfi e insanguinati e il colore della secrezione è giallo, è probabile che il bambino abbia una congiuntivite virale, batterica o allergica. L'infezione è accompagnata da una grande quantità di secrezione di pus. Lo scarico marrone o giallo aderisce alle ciglia, quindi a volte il bambino non è in grado di aprire gli occhi. Potrebbe formarsi una pellicola sottile sulla superficie del bulbo oculare. Poiché la congiuntivite batterica si trasmette per contatto, il bambino potrebbe essere infettato attraverso le mani non lavate, usando cose di altre persone o nuotando in piscina.

  • Sinusite: sintomi e trattamento negli adulti
  • Birra artigianale - che cos'è. Caratteristiche della produzione di bevande e le migliori varietà di birra artigianale in Russia
  • Che manicure è di moda adesso

Scarico verde

La suppurazione degli occhi nei bambini con un essudato verdastro, accompagnato da moccio verde, è un sintomo di adenovirus. Spesso l'infezione inizia in modo acuto: i bambini si lamentano di mal di gola, dolore agli occhi. Una manifestazione caratteristica dell'adenovirus è un aumento dei linfonodi regionali. Se l'infezione non viene interrotta in tempo, si unisce la bronchite con tracheite: il bambino inizia a tossire, rilasciando espettorato mucoso verdastro.

Dopo il sonno

Se gli occhi di tuo figlio si deteriorano di notte e dopo il sonno il bambino non può aprirli a causa dell'incollaggio, questo è un segno di blefarite. Il pus tiene insieme le ciglia, formando delle croste difficili da rimuovere. Le cause della patologia sono molte: dall'ingestione di un allergene a un'infezione gonococcica. In assenza di un trattamento tempestivo, c'è un alto rischio di complicanze della malattia: lo sviluppo di congiuntivite, orzo, flemmone dell'orbita e altri. La blefarite è spesso causata da un morso di parassita, come una zecca.

Il bambino ha la febbre e gli occhi peggiorano

Malattie non trattate come mal di gola, morbillo, raffreddore, infezioni virali respiratorie acute, adenoidi o sinusiti possono nuovamente farsi sentire da un aumento della temperatura corporea, fluido secreto dagli occhi e dal naso. Questa malattia può essere accompagnata da una serie di sintomi: fotofobia, deterioramento dell'acuità visiva, disturbi del sonno e dell'appetito, sbalzi d'umore e irritabilità. Quando compaiono tali sintomi, il medico deve essere chiamato immediatamente dal bambino.

Come trattare il pus negli occhi di un bambino

Non è consigliabile trattare da soli un bambino di 1-12 mesi. Lo specialista deve tenere conto delle caratteristiche individuali del bambino prima di prescrivere una terapia efficace, soprattutto se la causa della suppurazione sono infezioni virali o batteriche. Se i processi purulenti si sviluppano in primavera, allora, molto probabilmente, è una congiuntivite allergica, quindi sono necessari antistaminici. Le patologie infettive sono trattate con unguenti antibatterici e se gli occhi di un bambino di un mese si deteriorano a causa della dacriocistite, solo un massaggio speciale aiuterà..

Primo soccorso

Non è sempre possibile vedere un medico, quindi, in caso di arrossamento del bulbo oculare, naso che cola, gonfiore della mucosa e secrezione purulenta dall'occhio del bambino, è necessario dargli il primo soccorso:

  1. Se dopo il sonno il bambino non riesce ad aprire la palpebra, le croste devono essere ammorbidite. Per fare questo, un batuffolo di cotone deve essere immerso in una soluzione calda di furacilina allo 0,2%, una soluzione debole di permanganato di potassio, tè debole o decotto alle erbe. Le vampate stimolano l'apertura dei dotti oculari.
  2. Dopo aver risciacquato l'occhio, è necessario gocciolare con una soluzione al 10% di albucide. Per fare ciò, la palpebra inferiore deve essere tirata indietro e la pipetta deve essere diretta verso l'angolo esterno.
  3. I decotti caldi di erbe e tè per il lavaggio possono essere utilizzati ogni 2 ore. Utilizzare gocce per l'instillazione 4-6 volte al giorno.
  4. È controindicato trattare ulteriormente il bambino da solo. È vietato il trattamento antibiotico senza prescrizione medica.
  • Massaggiatori per piedi domestici: come scegliere il migliore
  • Tipi di pastiglie per il mal di gola
  • Comunione in chiesa: come prepararsi per il rito

Come lavare gli occhi di tuo figlio

Il trattamento di un bambino è una questione seria e responsabile. Se il pus inizia ad accumularsi negli occhi del bambino, i fiori secchi di camomilla o calendula sono adatti per il risciacquo. Gli infusi sono facili da preparare. Per fare questo, metti 1,5 cucchiai in una ciotola da 200 ml. l. camomilla, calendula o una miscela di piante acquistate in farmacia. Quindi versare acqua bollente fino all'orlo, coprire e lasciare fermentare per due ore. La temperatura di un decotto di camomilla per instillare gli occhi di un bambino non deve superare i 37 gradi.

Trattamento farmacologico

La suppurazione degli occhi richiede un trattamento immediato. Inizialmente, il medico prescrive la terapia farmacologica, che si basa sulle cause della patologia. Se i farmaci non danno un risultato positivo e gli occhi del bambino si deteriorano costantemente, è necessario un intervento chirurgico. Con la congiuntivite, il medico può prescrivere i seguenti farmaci:

  1. Aciclovir (compresse). Il farmaco aiuta con un'infezione virale causata dall'herpes. La dose raccomandata per i bambini a partire dai 2 anni di età è di 200 mg 5 volte / die per 5 giorni. In caso di sovradosaggio, sono possibili reazioni avverse sotto forma di nausea, vomito, mal di testa, confusione.
  2. Levomicetina (soluzione alcolica). Un farmaco antimicrobico topico utilizzato per le infezioni batteriche agli occhi. Ai bambini di 1 anno vengono prescritte 2-3 gocce 1-2 volte al giorno. Il medico prescrive individualmente la durata del corso. A volte lo sviluppo di reazioni allergiche nei bambini si nota sotto forma di bruciore oculare, prurito.

Il pus scende negli occhi

Le gocce sono prescritte per i bambini con infiammazione, quando gli occhi sono acquosi, si attaccano insieme a causa del fatto che il pus scorre da loro. I farmaci vengono prodotti sotto forma di una soluzione posta in uno speciale flacone contagocce. A seconda dell'agente patogeno, i colliri possono appartenere al gruppo antibatterico o antivirale. La maggior parte dei medicinali ha proprietà antinfiammatorie, antiallergiche, analgesiche e immunomodulatorie. Farmaci popolari per bambini:

  1. Torbex. Un antibiotico ad ampio spettro del gruppo degli aminoglicosidi. È prescritto per il trattamento della congiuntivite per i bambini da 1 anno. Sono usati raramente per i bambini. La dose consigliata è di 1 goccia 5 volte al giorno. La durata del trattamento è di 1 settimana. Se la dose viene superata, c'è il pericolo di deterioramento del funzionamento dei reni, lo sviluppo della paralisi muscolare.
  2. Floxal. Gocce antibatteriche che forniscono un effetto terapeutico rapido e duraturo. Dosaggio pediatrico: 1 goccia ogni 6 ore per 14 giorni. Il trattamento non deve essere interrotto dopo la scomparsa dei sintomi.

Unguenti per gli occhi

Esistono molti unguenti per il trattamento delle malattie degli occhi. Sono usati, a seconda dell'agente eziologico della malattia. Sul mercato è facile trovare antimicrobici non steroidei, ormonali steroidei, antistaminici e farmaci combinati topici. Per il trattamento delle malattie degli occhi infantili, i seguenti farmaci sono più spesso prescritti:

  1. Unguento Florenal. Sopprime la moltiplicazione dei virus che causano danni alle mucose. Posizionare l'unguento sulla palpebra 2 volte al giorno, mattina e sera. La durata del trattamento dipende dal grado di infezione del virus. Nelle fasi avanzate dell'adenovirus, l'unguento viene utilizzato per 1-2 mesi. Non usare il farmaco nei bambini con ipersensibilità ai suoi componenti.
  2. Unguento alla tetraciclina. Un antibiotico ad ampio spettro, prescritto per i bambini dagli 8 anni. Il dosaggio raccomandato per le infezioni agli occhi è applicare l'unguento sotto la palpebra inferiore da 3 a 5 volte al giorno. La durata di utilizzo va da 3 a 30 giorni. L'unguento è controindicato per l'uso se c'è una deviazione nella composizione del sangue, una violazione del fegato e / o dei reni.

Massaggio speciale

Con la dacriocistite, unguenti, gocce e risciacquo degli occhi non porteranno un risultato terapeutico. Per migliorare la condizione, è necessario prima rimuovere il film con un massaggio speciale, la tecnica di cui il medico deve mostrare ai genitori. Prima di eseguire la procedura, dovresti lavarti accuratamente le mani, assicurarti che le unghie siano tagliate. In una direzione su e giù, dovresti massaggiare l'interno dell'occhio del bambino molto delicatamente con il dito. 6-10 movimenti vengono eseguiti in una sessione. Se il pus dal sacco lacrimale risalta fortemente, la procedura viene eseguita correttamente.

Metodi tradizionali

Se gli occhi di un bambino sono acquosi e insanguinati, oltre al trattamento farmacologico, puoi usare ricette popolari:

  1. Patate crude. Quando gli occhi di un bambino si deteriorano, gli impacchi caldi prima di coricarsi aiuteranno. Per fare questo, usa la pappa a base di patate crude. Deve essere avvolto in un tovagliolo caldo e applicato ad occhi chiusi per alcuni minuti..
  2. Succo di aloe. Per alleviare l'infiammazione, puoi sciacquare gli occhi più volte al giorno con succo appena spremuto diluito con acqua in un rapporto di 1:10.

Come trattare se gli occhi di un bambino si deteriorano?

Articoli di esperti medici

Molti giovani genitori devono affrontare un problema: gli occhi del bambino si deteriorano. Molto spesso, questo problema si verifica nei neonati e nei bambini nel primo anno di vita. Ciò è dovuto, prima di tutto, a una microflora non sufficientemente formata. Tuttavia, questo problema potrebbe disturbare il bambino in futuro. Ad esempio, nei bambini in età prescolare e primaria, si riscontra spesso un'infiammazione dell'occhio, che è accompagnata dal rilascio di essudato purulento. Ai primi segni di pus negli occhi, dovresti immediatamente chiedere il parere di un oftalmologo.

Con l'infiammazione purulenta degli occhi, in nessun caso dovresti auto-medicare. È importante consultare un medico in modo tempestivo e scegliere il trattamento ottimale che ti aiuterà a far fronte rapidamente ai sintomi della malattia..

Potrebbe essere necessaria una terapia antibiotica. In questo caso, viene spesso prescritta la terapia locale. La terapia generale può essere necessaria solo se la malattia progredisce molto rapidamente e l'effetto locale è inefficace. Se necessario, il medico può prescrivere procedure di fisioterapia. Anche il trattamento con rimedi omeopatici, metodi popolari, erbe ha un effetto positivo..

Di solito è richiesto un trattamento complesso. Sarà necessario essere curato non solo in un policlinico o in un ospedale, ma anche a casa. Si consiglia di sciacquare gli occhi al mattino, mentre si utilizzano agenti antibatterici. Puoi sciacquarti gli occhi con soluzioni speciali, gocce medicinali. Applicare soluzione fisiologica, acqua distillata, decotti alle erbe.

Medicinali

Se gli occhi si deteriorano, vengono spesso utilizzati vari colliri. Nella maggior parte dei casi contengono antibiotici. È importante selezionare esattamente le gocce antisettiche, poiché hanno un effetto antimicrobico, alleviano rapidamente il processo infiammatorio e normalizzano le condizioni della mucosa dell'occhio.

Tuttavia, qualsiasi farmaco, in particolare i colliri, dovrebbe essere assunto con estrema cautela. Ciò è dovuto al fatto che un uso improprio può causare gravi complicazioni, fino a ustioni della mucosa dell'occhio e perdita della vista (completa o parziale). È necessario prendere precauzioni: consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi collirio. È necessario conservare le gocce in un luogo buio, in frigorifero (se non diversamente indicato nelle istruzioni). Le gocce devono essere sterili. È imperativo utilizzare un singolo dispensatore o pipetta, chiudere il flacone immediatamente dopo l'uso. Non utilizzare le gocce dopo che la loro durata di conservazione è scaduta. Inoltre, non è possibile utilizzare gocce in combinazione con altri farmaci, senza prima consultare un medico..

È necessario sottoporsi a un ciclo completo di trattamento, per non interromperlo spontaneamente, anche se la condizione dell'occhio è già tornata alla normalità e la secrezione purulenta non disturba più. L'auto-ritiro dei farmaci può causare gravi complicazioni, portare all'inefficacia del farmaco in futuro e può anche portare a una ricaduta (ritorno della malattia dopo un breve periodo di tempo in una forma più grave).

Le seguenti gocce sono consigliate per il trattamento:

  1. Albucid - 1-2 gocce in ciascun occhio, 2-3 volte al giorno per una settimana
  2. Fiala - 2-3 gocce in ciascun occhio, la durata della terapia è di 5-7 giorni. Se inefficace, il corso del trattamento deve essere ripetuto.
  3. Gocce di levomicetina - 1-2 gocce 3-4 volte al giorno, per 7-10 giorni.

In alcuni casi vengono utilizzati unguenti per gli occhi. Vari unguenti da farmacia si sono dimostrati efficaci, realizzati individualmente per il paziente, rigorosamente secondo una prescrizione individuale. Il regime di trattamento è selezionato dal medico. La produzione di medicinali viene effettuata sulla base di una diagnosi stabilita e confermata. Spesso tali fondi vengono prescritti dopo test di laboratorio preliminari e esami funzionali dell'occhio..

Puoi acquistare vari unguenti in una normale farmacia. In particolare, l'unguento all'idrocortisone per gli occhi, che in una piccola quantità si trova dietro la palpebra, si è dimostrato efficace. Per questo, viene utilizzata una spatola sterile. L'unguento dovrebbe dissolversi negli occhi.

Furacilin

Questo è un farmaco con azione antibatterica, che viene utilizzato per lozioni, lavando gli occhi. Per risciacquare l'occhio, è necessario preparare una soluzione leggera: utilizzare 1 compressa di fupacilina in un bicchiere di acqua calda bollita. È sciolto, lasciato fermentare per 20-30 minuti in un luogo pulito e sterile.

Per fare una lozione per gli occhi, avrai bisogno di circa un terzo di un bicchiere di soluzione di furatsilina. Viene versato in una ciotola separata (in modo da non contaminare l'intera soluzione). Successivamente, una benda di cotone idrofilo viene inumidita nella soluzione risultante, applicata sull'occhio. Lasciar riposare per 15-20 minuti.

Per i lavaggi è necessaria una pipetta sterile. È necessario raccogliere circa 25-30 ml di una soluzione di medicinale caldo, aprire leggermente l'occhio, gocciolare. Il medicinale fuoriuscirà, questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione. La soluzione dovrebbe fuoriuscire, mentre si lava l'occhio infetto e si rimuove il pus, medicinale dall'occhio. Inoltre, durante tali procedure, la quantità di microflora batterica diminuisce, la condizione delle mucose è normalizzata..

Che gocciolare se gli occhi del bambino si deteriorano?

Se gli occhi di un bambino si deteriorano, è impossibile usare le gocce medicinali da sole, poiché possono solo aggravare la situazione e causare numerose complicazioni. È necessario consultare un medico, sottoporsi a un esame preliminare. Se si sospetta un'infezione batterica, può essere necessario uno studio batteriologico, che aiuterà a individuare la causa della malattia e selezionare il trattamento necessario.

Di solito, le gocce antibatteriche vengono utilizzate per le malattie purulente, poiché il pus è un accumulo di microrganismi, leucociti e altri fattori di infiammazione. Riducendo il processo infettivo e infiammatorio, è possibile eliminare il processo patologico stesso.

L'agente antibatterico più sicuro sono le gocce di cloramfenicolo. Contengono la quantità minima di antibiotico - cloramfenicolo e sono i più sicuri. I casi di overdose sono rari

Trattamento fisioterapico

La fisioterapia per le malattie degli occhi è usata raramente. Esistono casi individuali di utilizzo di agenti fisioterapici generali come parte di una terapia complessa o dopo che il trattamento principale è stato completato.

Il trattamento con ultrasuoni, microcorrenti, onde di varie lunghezze è considerato come i principali metodi di trattamento fisioterapico. Viene utilizzata l'elettroforesi, con l'aiuto della quale i farmaci vengono iniettati direttamente nel tessuto danneggiato. La profondità della loro penetrazione è regolata dalla microcorrente. Vengono mostrate procedure criogeniche, procedure termiche. Procedure laser ben collaudate, fototerapia.

In alcuni casi, se il pus dagli occhi appare su uno sfondo di diminuzione della vista, potrebbe essere necessaria l'atropinizzazione. L'atropinizzazione è intesa come una tecnica che contribuisce all'efficace ripristino della vista a valori normali, soprattutto se la causa era una violazione della sistemazione dell'occhio. Permette di diagnosticare le peculiarità dell'ipermetropia con la tensione dell'accomodazione. Questo è un importante criterio diagnostico. L'essenza della procedura è instillare una soluzione di atropina solfato nel sacco congiuntivale. La soluzione viene gocciolata, una goccia due volte al giorno, per circa 2 settimane.

Trattamento alternativo

Per superare la costante scarica di pus dagli occhi, è consigliabile aumentare l'immunità e normalizzare la microflora. È importante normalizzare l'immunità locale dell'occhio. In questo caso, è necessario normalizzare il livello di immunoglobulina locale A, che è contenuta nelle mucose e previene lo sviluppo dell'infiammazione e la diffusione dell'infezione. È necessario influenzare il corpo in modo complesso.

  • Ricetta numero 1. Infuso per normalizzare il metabolismo vitaminico

In caso di violazioni della condizione degli occhi, della loro rapida affaticabilità, molto spesso c'è una mancanza di vitamine A, E. Possono essere reintegrati con mezzi, che includono mirtilli, zenzero, miele e altri componenti. Possono essere presi da soli o come parte di una miscela.

  • Ricetta numero 2. Miscela per migliorare l'immunità locale

Viene spesso utilizzata una miscela che aumenta l'immunità e previene lo sviluppo di infezioni. Di conseguenza, aumenta anche l'immunità locale delle mucose dell'occhio, a seguito della quale la carica batterica diminuisce e la quantità di essudato purulento diminuisce.

Prendete 50 grammi di aronia, 50 grammi di gusci d'uovo, precedentemente macinati su un macinacaffè, mescolate. Quindi aggiungere 5-6 gocce di olio essenziale di salvia (antinfiammatorio). Si consiglia di mescolare accuratamente e lasciare agire per altre 2-3 ore.

  • Ricetta numero 3. Tintura di recupero

I frutti dell'olivello spinoso vengono accuratamente impastati con una forchetta fino a formare olio e purea. Mostra proprietà rigeneranti.

Omeopatia

I rimedi omeopatici si sono dimostrati un rimedio efficace che aiuta a ripristinare il corpo, aumentare la sua resistenza e normalizzare i processi metabolici. Un ruolo importante nel trattamento delle malattie degli occhi è assegnato alla normalizzazione dello stato del sistema immunitario, dell'immunità locale, della microflora. Quindi, la precauzione principale può essere una consultazione con un medico. Ti aiuterà a scegliere il rimedio più efficace, scegliere il suo dosaggio ottimale, scegliere il regime di trattamento ottimale che aumenterà l'effetto positivo del farmaco e ridurrà gli effetti collaterali.

  • Ricetta numero 1. Miscela di riduzione

Una miscela riparatrice si è dimostrata efficace, che in un tempo relativamente breve consente di ripristinare elementi della mucosa danneggiata. Ciò porta all'eliminazione dei processi infiammatori, una diminuzione della contaminazione di forme patogene di microrganismi. La miscela aiuta a normalizzare la microflora naturale e ripristinare la resistenza alla colonizzazione della mucosa.

La miscela è a base di succo di aloe, che ha proprietà antisettiche e cicatrizzanti. Devi prendere circa 50 ml di succo di aloe. Aggiungi 2 cucchiaini di zenzero macinato alla miscela. Quindi aggiungere mezzo cucchiaino di semi di lino. Tutto questo è misto. Aggiungi il miele quando ha un sapore amaro.

  • Ricetta numero 2. Infuso di mummia

Con questa infusione, la condizione della mucosa viene normalizzata. Puoi ripristinare la microflora, normalizzare i processi metabolici nel corpo. Inoltre, l'infuso aiuta ad eliminare i segni di intossicazione, allevia il processo infiammatorio, rimuove le tossine, elimina i processi infettivi e purulenti.

Un infuso d'acqua di mummia con l'aggiunta di erbe e oli si è dimostrato efficace. Può essere assunto per via orale e può essere utilizzato anche per uso esterno sotto forma di impacchi, lozioni per gli occhi. Elimina il dolore, i segni di infiammazione. Mumiyo, sciolto in un litro di acqua tiepida. Aggiungere un cucchiaio di erbe di ortica e foglie di lampone. Può essere utilizzato anche come lozione. Per fare questo, inumidisci un batuffolo di cotone e posizionalo sugli occhi chiusi. Resistere per circa 10-15 minuti, rimuovere e pulire le palpebre con acqua tiepida.

  • Ricetta numero 3. Assorbente naturale

Utilizzato internamente sotto forma di decotto, nonché sotto forma di lozioni e impacchi. Per preparare il brodo, si consiglia di far bollire l'avena. Devi cuocere per circa 2-3 ore, il che consentirà a tutti i nutrienti di entrare nel brodo. È usato per le compresse e per la somministrazione orale. Puoi mescolare il brodo con il miele, che migliorerà le proprietà benefiche. Mescolare fino a formare una massa omogenea. Per uso esterno, un batuffolo di cotone viene inumidito nel brodo e posto su una palpebra chiusa.

Vitamine

Le vitamine sono un prerequisito per superare l'infiammazione. Normalizzano le condizioni della mucosa dell'occhio. La maggior parte delle vitamine viene assunta per via orale. Quindi possono avere un effetto complesso sul corpo, normalizzare i processi metabolici. Alcuni sono usati esternamente, aggiungendosi a impacchi e bagni. La formazione di eventuali danni e infiammazioni sulla pelle e sulle mucose è dovuta principalmente alla carenza di vitamine A ed E. A tal proposito, si consiglia di assumere vitamine per via orale nei seguenti dosaggi giornalieri:

  • Vitamina A - 2000 mg
  • Vitamina E - 45 mg
  • Vitamina C - 1000 mg
  • Vitamina PP - 60 mg
  • Vitamina H - 150 mg.

Trattamento a base di erbe

La calendula viene utilizzata sia esternamente che internamente. Contiene elevate quantità di vitamina C..

Il valore della calendula sta anche nel fatto che è una fonte di provitamina A, dalla quale viene ulteriormente sintetizzata la vitamina A. La calendula è caratterizzata da un alto contenuto di oli essenziali e flavonoidi, questo permette di alleviare rapidamente ed efficacemente l'infiammazione e prevenire lo sviluppo di infezioni. Molto spesso usato sotto forma di fiori di canna e cesti di fiori interi. Applicato internamente e sotto forma di lozioni esterne. Può essere utilizzato anche per lavare gli occhi. Per questo, il brodo deve essere caldo. All'interno assume la forma di un decotto e un infuso. Bere 2 bicchieri al giorno. Il brodo richiede circa 2-3 cucchiai per bicchiere d'acqua. Utilizzare una pipetta sterile per il risciacquo. Per lozioni e impacchi, usa un batuffolo di cotone imbevuto di brodo.

Il secondo rimedio usato per le malattie degli occhi in un bambino è l'aloe. È applicato sotto forma di foglie. Il valore principale è che contiene una grande quantità di vitamine e phytoncides. Queste sostanze hanno potenti effetti antinfiammatori e antisettici. È un potente stimolante biogenico. Applicato sia esternamente che internamente. Esternamente, l'aloe viene utilizzata sotto forma di unguenti, creme, lozioni e impacchi. Allevia l'infiammazione, il prurito, il gonfiore, previene lo sviluppo di infezioni e infiammazioni.

La celidonia è usata principalmente esternamente e se altri mezzi non aiutano. È un potente agente antisettico e antinfiammatorio. Vengono applicati erba e radici. Il valore della celidonia è che contiene una grande quantità di vitamine A, E, C.Grazie a ciò, rimuove rapidamente i radicali liberi dal corpo, lenisce il dolore, allevia il prurito, il gonfiore, l'infiammazione e previene la secchezza delle mucose.

La bardana viene utilizzata esternamente sotto forma di lozioni. Un decotto viene utilizzato per lozioni. Se assunto per via orale, può essere utilizzato come decotto o infuso.

Utilizzato principalmente per radici e foglie. L'ingestione aumenta la resistenza del corpo e normalizza i processi metabolici. Normalizza la microflora, elimina le mucose secche..

Chirurgia

La secrezione purulenta dall'occhio viene trattata con terapia antibiotica, colliri, farmaci. Il trattamento chirurgico è estremamente raro. Tuttavia, a seconda della situazione, potrebbe essere necessario un trattamento chirurgico. Ad esempio, nel caso di patologia combinata, in cui il rilascio di pus è causato da una serie di altre patologie e comporta gravi complicazioni, colpisce gli strati interni e profondi dell'occhio, comporta gravi danni ai tessuti profondi.

Cosa fare se gli occhi di un bambino si deteriorano

Le cause più comuni di secrezione purulenta dagli occhi sono:

Una diagnosi accurata dovrebbe essere fatta da un medico, solo dopo è possibile prescrivere farmaci. L'automedicazione mette in pericolo la salute del bambino.

Congiuntivite

La parte anteriore dell'occhio e la superficie interna delle palpebre sono ricoperte da una pellicola trasparente: la congiuntiva. Protegge l'occhio da lesioni e infezioni e rilascia componenti essenziali del liquido lacrimale. Congiuntivite - infiammazione di questa membrana.

A seconda della causa della malattia, la congiuntivite è:

  1. Virale
  2. Batterica
  3. Allergico.

Virale

Di per sé, la congiuntivite virale non è accompagnata da suppurazione dagli occhi, ma in una grande percentuale di casi, con un'infezione virale, si unisce un'infezione batterica e questo sintomo si sviluppa.

Un'infezione virale è caratterizzata da:

  • Rossore del bulbo oculare, prurito, lacrimazione.
  • Sensazione di un corpo estraneo negli occhi.
  • Diminuzione temporanea dell'acuità visiva

L'infezione può colpire uno o entrambi gli occhi contemporaneamente.

Una lesione virale può essere isolata (solo congiuntivite), oppure può essere una delle manifestazioni nella composizione di malattie come la varicella, il morbillo, l'infezione da adenovirus.

Il periodo di incubazione può variare da 1 - 2 giorni a 21 giorni (nel caso della varicella o del morbillo), motivo per cui può essere abbastanza difficile determinare la fonte dell'infezione. La malattia viene trasmessa sia per contatto e famiglia (attraverso abbracci, strette di mano, ecc.), Che da goccioline trasportate dall'aria.

Caratteristiche del decorso dell'infezione da adenovirus

Si trasmette da persona a persona tramite goccioline trasportate dall'aria. Molto contagioso. Appare nei gruppi di bambini e si diffonde rapidamente. Spesso accompagnato da rinite adenovirale, faringotonsillite. Possibile bronchite e polmonite virale.

È caratterizzato da:

  • linfonodi ingrossati;
  • aumento della temperatura corporea (fino a +39);
  • fotofobia, lacrimazione;
  • gonfiore e arrossamento pronunciati dei bulbi oculari e delle palpebre;
  • un film caratteristico si forma sulla congiuntiva

La diagnosi si basa sull'esame visivo e l'emocromo. Se necessario, vengono prelevati tamponi orofaringei e materiale per gli occhi.

Per il trattamento della congiuntivite vengono utilizzati unguenti e gocce antivirali, nonché antisettici. In caso di infezione batterica (compare secrezione purulenta dagli occhi), gli antibiotici vengono prescritti localmente (sotto forma di colliri e unguenti) e / o sistemicamente, a seconda delle condizioni del paziente.

Congiuntivite erpetica

Accompagna la varicella. È caratterizzato da eruzioni vescicolari sulla mucosa delle palpebre e si manifesta con prurito, dolore, sensazione di bruciore e lacrimazione. In futuro possono formarsi ulcere caratteristiche al posto delle bolle, che poi guariscono senza lasciare tracce. Quando è attaccata un'infezione batterica, appare una secrezione purulenta dagli occhi. Le condizioni del paziente peggiorano progressivamente.

Il trattamento viene eseguito da un oftalmologo. Si raccomandano agenti antinfiammatori, antivirali e immunomodulatori a base di interferone.

Quando è attaccata un'infezione batterica, vengono prescritti antibiotici locali (colliri e unguenti) e / o un'azione sistemica, a seconda della gravità delle condizioni del paziente.

Congiuntivite con il morbillo

La congiuntivite è un segno persistente, caratteristico e precoce del morbillo. Si sviluppa proprio all'inizio della malattia e si manifesta come una forte fotofobia (il bambino non può essere affatto in una stanza non offuscata), lacrimazione, gonfiore delle palpebre.

Allo stesso tempo, la congiuntiva è fortemente iperemica, può comparire un'emorragia. Lo scarico dagli occhi è così abbondante che è difficile aprire le palpebre dopo il sonno..

Un segno speciale del morbillo è la comparsa di caratteristiche macchie biancastre sulla congiuntiva. Questi sono i punti di Filatov. Appaiono anche sulla mucosa delle guance..

Una caratteristica eruzione cutanea da morbillo appare sulla pelle delle palpebre.

Congiuntivite batterica

Può essere primario (i microbi entrano immediatamente nella congiuntiva), oppure può essere secondario, cioè può essere una complicazione di un'altra infezione batterica (solitamente rinite o sinusite).

Gli agenti causali possono essere streptococchi e stafilococchi, Pseudomonas aeruginosa ed E. coli, Proteus, Klebsiella e molti altri batteri.

Una caratteristica della malattia primaria è la sua massa. Si trasmette molto facilmente quando non si segue l'igiene personale, nonché attraverso il contatto diretto con una persona malata.

Se una donna incinta soffre di un'infezione gonococcica o da clamidia, il bambino, passando attraverso il canale del parto, ha un'alta probabilità di contrarre l'infezione.

Sintomi della congiuntivite batterica:

  • secrezione purulenta dall'occhio;
  • irritazione, arrossamento e gonfiore degli occhi;
  • fotofobia
  • prurito e bruciore
  • sintomi di intossicazione spesso aumentati della temperatura corporea

Spesso, la congiuntivite purulenta è accompagnata da rinite, ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura dell'occhio.

Il trattamento viene eseguito da un oftalmologo. Gli antisettici sono prescritti per il risciacquo degli occhi, nonché gocce e unguenti antibatterici. Se le condizioni del paziente lo richiedono, vengono prescritti antibiotici per la somministrazione orale. Con rinite grave, è necessaria la consultazione di un medico ORL.

Per prevenire la trasmissione dell'infezione ad altri membri della famiglia, è necessario:

  • osservare l'igiene personale;
  • lavare la biancheria da letto più spesso;
  • lavare i giocattoli;
  • aerare l'appartamento;
  • umidificare l'aria;
  • fornire a tutti una buona alimentazione;
  • utilizzare asciugamani separati

La congiuntivite derivante da infezione dalla cavità nasale necessita dello stesso trattamento di quella primaria. Parallelamente, viene trattata la malattia sottostante.

Congiuntivite allergica

Gli occhi di un bambino possono peggiorare a causa del contatto con un allergene: verrà rilasciata una grande quantità di lacrime trasparenti, ma gli occhi diventeranno rossi e inizieranno a prudere. Gli allergeni più comuni sono polline, peli di animali, medicinali, detergenti, polvere e così via. Può essere combinato con rinite allergica, asma bronchiale, dermatite. Ne soffre circa il 15% della popolazione.

  • occhi rossi e suppurazione;
  • prurito, bruciore;
  • palpebre gonfie;
  • lacrimazione;
  • fotofobia.

La malattia colpisce entrambi gli occhi.

Tuttavia, a causa del fatto che gli occhi con congiuntivite allergica pruriscono molto, è molto facile infettarli. È allora che appare la secrezione purulenta dall'occhio..

Tale congiuntivite viene trattata sia come allergica (antistaminici) che batterica (antisettici e antibiotici). Vedere un medico è obbligatorio.

Dacriocistite

Questo termine si riferisce all'infiammazione del sacco lacrimale dell'occhio. È causato dal restringimento o dall'ostruzione del canale nasolacrimale a causa di infiammazione, traumi meccanici o anomalie strutturali (quando si tratta di neonati) delle vie respiratorie superiori. I liquidi ristagnano, gli organismi patogeni si moltiplicano attivamente. Il risultato è l'infiammazione.

  • secrezione purulenta;
  • lacrimazione;
  • rigonfiamento.

Premendo sul sacco lacrimale, vedrai fuoriuscire il pus. Se l'infiammazione si diffonde ulteriormente, gli occhi fanno male e si gonfiano gravemente..

È particolarmente pericoloso se gli occhi si deteriorano in un neonato.

Dacriocistite nei neonati

I bambini appena nati soffrono molto spesso della malattia. Nel periodo prenatale non funziona e si apre dopo la nascita. Ma alcuni ragazzi hanno problemi con esso..

Cause di dacriocistite neonatale:

  • restringimento acuto congenito del lume del canale nasolacrimale,
  • la presenza di una membrana all'interno, lungo il canale,
  • tappo gelatinoso, non risolto in utero,
  • atresia dell'intero canale (condotto completamente ricoperto di vegetazione).

La probabilità di insorgenza della malattia entro 5 mesi è significativamente ridotta. La dacriocistite può essere riconosciuta da una piccola quantità di pus agli angoli degli occhi. Dopo due o tre mesi, i genitori noteranno che una lacrima scorre costantemente lungo la guancia del bambino. Nei casi avanzati, la malattia progredisce e può formarsi un ascesso o un flemmone del sacco lacrimale. Queste sono complicazioni estremamente gravi..

Inoltre, il pericolo è che l'accumulo di pus minacci la cornea dell'occhio. Con periodi prolungati, è affetto da ulcere purulente. Anche le conseguenze per il bambino possono essere molto difficili..

Cosa fare

In apparenza, la dacriocistite è simile alla congiuntivite. Per un trattamento adeguato, è importante fare una diagnosi e solo un medico può farlo. Non puoi curare un bambino a casa da solo per una malattia..

Viene prescritta la terapia con farmaci antibatterici. I dotti lacrimali vengono lavati. Un leggero massaggio dal basso verso l'alto dà un buon effetto. Permette di sfondare meccanicamente la barriera nel condotto. Il miglioramento avviene in una settimana. Se ciò non accade, al bambino viene prescritto il sondaggio del dotto nasolacrimale. La procedura viene ripetuta se necessario. Il risultato del trattamento dipende interamente dal tempo in cui si cerca aiuto. Prima vieni dal medico, più efficace sarà il lavaggio e non dovrai ricorrere al sondaggio.

Nei bambini di qualsiasi età, la mucosa dell'occhio è spesso infiammata. Questo rovina l'aspetto e offre molte sensazioni spiacevoli. Una visita tempestiva da un medico ti consentirà di curare la malattia il più rapidamente possibile e di mantenere gli occhi sani. Non auto-medicare. Un sintomo minore può essere un segnale di pericolo imminente..

Si consiglia inoltre di leggere: una spina nell'orecchio di un bambino