Acquistare

Visomitin può essere acquistato presso le farmacie online apteka.ru, aptstore.ru, apteka-911.ru, ordinando farmaci.rf e attraverso il sistema di ordinazione elettronico ZdravCity

Visomitin® può essere acquistato anche presso la più antica farmacia universitaria dell'Università statale di Mosca, situata a Mosca, st. Leninskie Gory, 1, edificio 53. Tel. +7 (495) 939-40-07; +7 (495) 939-01-20.

© 2020 Vizomitin - collirio

Numero di registrazione:
LP-001355 del 13 dicembre 2011.

Informazioni sui contatti
Siamo nei social network
Dati personali

Il sito contiene informazioni per professionisti medici e farmaceutici. Le informazioni fornite non costituiscono un'offerta, un'offerta o un incentivo per completare una transazione.

Le informazioni sul sito non sono destinate all'autodiagnosi e al trattamento e non possono essere considerate sostitutive della consultazione di un medico. Ci sono controindicazioni, è necessario consultare un medico.

VISOMITIN 5ML GL DROPS FLAC / CAP

Liquido incolore o leggermente colorato trasparente o leggermente opalescente.

Composizione per ml: Principio attivo: bromuro di plastochinonildeciltrifenilfosfonio (PDTP) 0,155 μg Eccipienti: benzalconio cloruro 0,1 mg, ipromellosa 2 mg, sodio cloruro 9 mg, sodio diidrogeno fosfato diidrato 0,81 mg, sodio idrogeno fosfato dodecaidrato 1,16 mg, soluzione di idrossido di sodio 1 M a pH 6,3 - 7,3, acqua purificata a 1 ml.

Sindrome dell'occhio secco: 1-2 gocce del farmaco nel sacco congiuntivale 3 volte al giorno. La durata del corso del trattamento è stabilita dal medico in base alla gravità della malattia. La fase iniziale della cataratta legata all'età: 1-2 gocce del farmaco nel sacco congiuntivale 3 volte al giorno. La durata del corso del trattamento è di 6 mesi. Durante la terapia farmacologica, è necessario osservare un oftalmologo per valutare il grado di progressione della malattia e la necessità di continuare la terapia conservativa..

Agente cheratoprotettivo. Antiossidante.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi Se la visione offuscata a breve termine si verifica dopo l'uso del farmaco, non è consigliabile guidare veicoli e impegnarsi in attività che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione fino al ripristino.

Se necessario, può essere utilizzato contemporaneamente ad altri colliri. In questo caso, la pausa tra le instillazioni dovrebbe essere di almeno 5 minuti..

Il bromuro di plastochinonildeciltrifenilfosfonio (PDTP) è un derivato del plastochinone, che è legato a un residuo di trifenilfosfina tramite una catena di collegamento (C10). PDTP a concentrazioni basse (nanomolari) mostra un'elevata attività antiossidante. Ha anche un effetto stimolante sul processo di produzione lacrimale, epitelizzazione e aiuta ad aumentare la stabilità del film lacrimale. Uno dei motivi per lo sviluppo della cataratta legata all'età è l'effetto dannoso della radiazione ultravioletta, che avvia i processi di fotoossidazione, portando alla denaturazione del principale componente strutturale del cristallino: le cristalline. La prima protezione dei tessuti oculari dalle radiazioni ultraviolette è il liquido lacrimale, che assorbe la luce ultravioletta nell'intervallo 240-320 nm e la neutralizza grazie ai componenti dell'attività antiossidante del liquido lacrimale. Secondo studi preclinici, l'effetto anti-cataratta del farmaco Vizomitin® è associato ad un aumento del livello di espressione delle principali proteine ​​del cristallino? -Cristalline, ripristino dell'epitelio del cristallino e attivazione dei processi energetici in esso contenuti. Secondo uno studio clinico, è stato osservato un aumento dell'attività antiossidante delle lacrime in pazienti con cataratta correlata all'età che hanno utilizzato il farmaco Visomitin®.

Non sono stati condotti studi di farmacocinetica sull'uomo. Negli studi preclinici sugli animali, la distribuzione del PDTP negli organi e nei tessuti si è verificata entro 48 ore dalla somministrazione endovenosa e intragastrica. È stato riscontrato che il PDTP è presente nelle più alte concentrazioni nei tessuti del rene, del fegato e del cuore entro 1 ora dalla somministrazione. Il PDTP subisce in tempi relativamente brevi degradazione enzimatica e legame covalente alle proteine.

-Sindrome dell'occhio secco. -La fase iniziale della cataratta legata all'età.

Ipersensibilità ai componenti del farmaco, età fino a 18 anni. GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO Non ci sono studi adeguati e ben controllati su donne in gravidanza e in allattamento. Non è consigliabile prescrivere il farmaco durante la gravidanza. Se necessario, l'appuntamento durante l'allattamento per il periodo di trattamento, l'allattamento al seno deve essere interrotto.

Non ci sono dati sul sovradosaggio con applicazione topica.

Reazioni allergiche. Dagli organi sensoriali: è possibile una sensazione di bruciore a breve termine e dolore agli occhi dopo l'instillazione. INFORMARE IL VOSTRO MEDICO DELL'APPARENZA DI CHIUNQUE, INCLUSE QUESTE ISTRUZIONI NON RIFERITE IN QUESTE ISTRUZIONI, DI REAZIONI E SENTIMENTI AVVERSI, E ANCHE DELLA MODIFICA DEGLI INDICATORI DI LABORATORIO IN BACKGROUND.

Collirio con una concentrazione di 0,155 μg / ml in flaconi di polietilene da 5 ml con tappi - contagocce e tappi a vite. Ogni flacone con le istruzioni per l'uso è posto in una scatola di cartone.

Cari clienti! Secondo l'attuale legge della Federazione Russa, non è possibile lasciare recensioni per i farmaci. Puoi leggere le caratteristiche e le istruzioni per l'uso o consultare un medico..

Skq scende a comprare

Aggiunte semplici forme di pagamento

  • Pagamento tramite MAIL al ricevimento
  • "SBERBANK"
  • Visa, Master-Card,
  • PayPal - MONDO
  • QIWI / QIWI
  • "Alpha click"
  • Saloni Euroset
  • Saloni Svyaznoy

-consegna in qualsiasi parte del mondo..

Spedizione gratuita in Russia

Parliamo del sogno millenario dell'umanità: l'estensione della vita e la vittoria sulla vecchiaia. In che modo la medicina moderna sta cercando di risolvere questo problema? Che cos'è l'invecchiamento in generale: un programma lanciato nel corpo o una somma di disturbi? Le persone saranno in grado di aumentare radicalmente la loro età??

Sarà un mondo nuovo, sconosciuto e misterioso di longevità e, se sei fortunato, sana longevità: dopotutto, la questione chiave della vita non è "quanto" ma "come".

Persona. ragionevole. liberato. SkQ_a sfida ai limiti fondamentali della natura umana: invecchiamento e morte. Intervista dell'accademico dell'Accademia delle scienze russa Vladimir Skulachev "Reporter russo" №38 (366)

Le nostre notizie

Negli USA sono stati completati gli studi clinici del farmaco visomitin, basato su SkQ1, di Iona Skulachev ®, sviluppato presso l'Università statale di Mosca. Lomonosov nell'ambito del progetto di Iona Skulachev ®

L'US Patent and Trademark Office ha rilasciato un brevetto statunitense alle aziende del progetto Iona Skulachev ® per un metodo di trattamento delle malattie degli occhi utilizzando l'antiossidante mitocondriale SkQ1 in gocce di visomitina, forse presto la visomitina sarà disponibile anche nelle farmacie statunitensi.

Maxim Skulachev: "Medicina per la vecchiaia" apparirà tra 5 anni

Autore: Natalia Kuznetsova

Il progetto Iona Skulachev intende avviare la produzione di un "farmaco antietà" sistemico o farmaco "Plastomitina". Invest Foresight lo ha appreso al forum Vesti Finance da Maxim Skulachev, Direttore generale della società madre del progetto, OOO Mitotech, e uno dei principali ricercatori presso la Facoltà di Bioingegneria e Bioinformatica dell'Università statale di Mosca..

- Makim Vladimirovich, cos'è la plastomitina? Come influisce sul corpo umano?

- Il nome del farmaco "Plastomitin" deriva da due parole: la pianta antiossidante plastochinone e mitocondri. Il plastochinone fa parte dell'antiossidante SkQ1, su cui lavora da 15 anni l'accademico Vladimir Skulachev e noi siamo i suoi quattro figli. Da allora, il progetto Iona Skulachev ha attirato un sostegno significativo e raggiunto tali risultati che oggi possiamo essere considerati l'unico team in grado di risolvere il problema dell'invecchiamento nel prossimo futuro. Per tutto questo tempo, la partecipazione e il sostegno dell'Università statale di Mosca è stata particolarmente importante per noi. M.V. Lomonosov.

La nostra idea si basa sul fatto che l'invecchiamento può essere fermato prevenendo il danno ai mitocondri (le "centrali elettriche" delle cellule) riducendo la produzione di radicali liberi nei mitocondri. Il mitocondrio è la parte della cellula che respiriamo, dove l'ossigeno ossida i nutrienti e immagazzina energia nella cellula come risultato di questa reazione. Più la persona è anziana, più il mitocondrio forma veleno e radicali liberi..

L'accademico Skulachev ha inventato un antiossidante che può penetrare nei mitocondri e intrappolare i radicali liberi proprio nel luogo in cui si formano queste sostanze tossiche. La molecola inventata dall'accademico è un catione lipofilo ("ione di Skulachev") e contiene un antiossidante di origine vegetale. La sostanza è stata chiamata SkQ (Sk è lo ione di Skulachev, Q è il chinone). La molecola sintetizzata dalla nostra azienda Mitotech può penetrare nelle membrane biologiche. I noti antiossidanti - vitamine C, E, flavonoidi del tè verde, ecc. - non possono entrare nei mitocondri e quindi non prolungano la vita.

Se si dimostrerà che la plastomitina combatte l'invecchiamento, sarà la Disruptive Technology, una "tecnologia dirompente" di Kleiten Christensen, che rivoluzionerà completamente il mercato farmaceutico esistente. Il mercato farmaceutico esistente è convinto che non si possa fare nulla contro l'invecchiamento. Ma se possibile, i farmaci classici prodotti dalle case farmaceutiche si trasformeranno piuttosto in prodotti di nicchia per gli "under 150".

- Hai testato il tuo farmaco? Quali sono i risultati?

- Il farmaco è stato testato su topi, ratti e altri animali da laboratorio. In vari esperimenti, più di 30 segni di invecchiamento sono stati rallentati. I topi trattati con "Plastomitina" non avevano la colonna vertebrale curva, che indica l'assenza di osteoporosi, l'attaccatura dei capelli rimaneva, le funzioni riproduttive non svanivano con l'età, anche gli organi interni erano funzionanti, a differenza delle loro "sorelle" o topi della stessa lettiera a cui non è stata data "Plastomitina". Questo esperimento è stato ripetuto (con alcune modifiche) in diversi laboratori, inclusi scienziati dell'Università di Stoccolma sotto la direzione di Barbara Cannon. Anche i topi "svedesi" che hanno assunto "Plastomitina" sono invecchiati più lentamente. In questo esperimento, è stato possibile aumentare non solo la media, ma anche la durata massima della vita degli animali. I risultati di questi esperimenti sono stati descritti in un articolo scientifico pubblicato nel 2017 sulla rivista Aging.

Negli esperimenti sugli animali, gli scienziati hanno ottenuto risultati positivi sull'effetto di SkQ contro malattie legate all'età come l'Alzheimer, il Parkinson, la sclerosi multipla, il diabete e l'osteoporosi. Gli scienziati hanno concluso che SkQ influisce sulla causa di queste malattie. Sfortunatamente, l'elenco non include il cancro: qui la sostanza non ha avuto alcun effetto. In altri studi, sono stati ottenuti ottimi risultati sull'endotelio vascolare, in cui, come si è scoperto, SkQ sopprime i processi pro-infiammatori.

Recentemente è stata completata la prima fase della sperimentazione clinica su volontari sani, al gruppo di studio hanno preso parte 36 persone. Questo studio ha confermato la sicurezza di SkQ per il corpo umano (con una singola assunzione di grandi dosi).

I piani includono studi su pazienti con determinate malattie legate all'età negli Stati Uniti e in Canada, se l'azienda trova i soldi per questo. In 6-10 anni si determinerà se i farmaci a base di SkQ rallentano l'invecchiamento del corpo umano. Il lancio di Plastomitin avverrà non prima di 3-5 anni. L'intero business plan dura 30 anni, il team ha completato la metà del mandato.

- La società "Mitotech", sviluppando un farmaco contro l'invecchiamento, ha prodotto collirio "Visomitin" (contro la sindrome dell'occhio secco). Avete in programma di realizzare una versione migliorata di "Visomitin", che possa curare altre gravi malattie degli occhi?

- Alla base del collirio "Visomitin" - meno concentrato che in "Plastomitin", SkQ. Questo farmaco è stato registrato, ha superato una serie di test clinici ed è in vendita in Russia da diversi anni. Ad oggi sono state vendute 2 milioni di bottiglie di Vizomitin. Mio padre ha ora 84 anni, usa Vizomitin da un anno intero e ha evitato un intervento chirurgico per sostituire la lente. Ci porta a seminari e scrive, come dice, il suo "miglior articolo scientifico".

Recentemente, è stata completata la terza fase di test dei nostri colliri negli Stati Uniti. In questo test, insieme alla consueta "Visomitina", è stata studiata una variante di gocce, in cui è stata moltiplicata la concentrazione di SkQ1. Spero che questo sia il farmaco che aiuterà a curare la distrofia retinica, il glaucoma, ecc. Gli studi sono stati finanziati dalla società di Hong Kong Essex, che ha investito 17 milioni di dollari. Dal punto di vista finanziario, il mercato principale per i nostri farmaci sono gli Stati Uniti.

Non appena i colliri Visomitin sono apparsi in vendita, le donne hanno iniziato a comprarli per combattere le rughe. Ma le gocce progettate per ripristinare la cornea erano poco adatte alla pelle, e abbiamo sviluppato una piccola linea cosmetica basata sull'antiossidante SkQ: il siero ringiovanente Mitovitan e un gel rigenerante. Sebbene non intendessero specificamente farlo.

- Quanti soldi sono necessari per l'ulteriore sviluppo del progetto per creare "pillole antietà"?

- In soli 10 anni del progetto di investimento dispiegato, sono stati investiti circa 1,6 miliardi di rubli. Ora stiamo investendo nel nostro progetto tutto ciò che l'azienda guadagna dalla vendita di gocce e cosmetici: si tratta di diversi milioni di dollari all'anno. Ma per studi clinici più ampi sulla plastomitina, saranno necessarie decine di milioni di dollari. Ci aspettiamo di guadagnarli, di attirarli sotto forma di fondi per lo sviluppo congiunto da altre società farmaceutiche o da investitori finanziari..

- Chi sono i tuoi concorrenti?

- la società americana Stealth BioTherapeutics, che sviluppa anche farmaci mitocondriali per molte malattie; tuttavia, fino a quando osa dichiarare la lotta contro l'invecchiamento. Attualmente stanno conducendo diversi studi clinici di seconda fase. Sono diventati pubblici, hanno raccolto, secondo alcune stime, circa 300 milioni di dollari.

- Cosa ne pensi del farmaco antietà metformina?

- Molti scienziati lo considerano il candidato numero uno per la medicina antietà. In origine era un farmaco antidiabetico, ma in molti esperimenti sugli animali ha prolungato la vita sana. È vero, non molto tempo fa c'erano dati provenienti da studi clinici in cui praticamente negava l'effetto positivo dell'allenamento fisico. In generale, accolgo con favore l'interesse per questa sostanza, ma non sono affatto sicuro che la metformina sarà davvero in grado di risolvere il problema dell'invecchiamento..

- In che modo Big Pharma si relaziona alla tua ricerca?

- Sono molto interessati ai nostri sviluppi riguardanti farmaci specifici, ma non sono ancora pronti a parlare di tecnologie antiaging.

© RUSNANO Group, 2007–2020
Politica di trattamento dei dati personali
Regolamento sul trattamento dei dati personali
117292, Mosca, viale ottobre, 10A
T.:
F.:
www.rusnano.com
Servizio stampa:

  • © RUSNANO Group, 2007–2020
    Politica di trattamento dei dati personali
    Regolamento sul trattamento dei dati personali
  • Rivelazione di un 'informazione
  • Divulgazione di informazioni su Interfax
  • Anti corruzione
  • Informazioni sui contatti
  • Tel.: +7 (495) 988-53-88
  • Fax: +7 (495) 988-53-99

Russia, 117292, Mosca, prospettiva 60 anni. Ottobre, 10A

Vizomitin

Forma di rilascio: collirio
Quantità: 5 ml

Vizomitin

Nel campo dell'oftalmologia, Vizomitin è un nuovo rimedio unico che non ha analoghi al mondo. Questo farmaco è stato sviluppato per il trattamento delle malattie degli occhi dall'accademico Skulachev e da un team di suoi colleghi scienziati che lavorano sulla base dell'Istituto di biologia fisica e chimica dell'Università statale di Mosca.

Il medicinale contiene una formula unica di una sostanza chimica chiamata plastochinonildeciltrifenilfosfonio bromuro e si può trovare anche una versione più breve del nome, PTDF. Sulla base di questo composto, sono stati sviluppati questi colliri, che hanno superato tutti i test clinici necessari e quindi sono stati rilasciati per la vendita. Il risultato ha superato tutte le aspettative: il nuovo rimedio è stato letteralmente spazzato via dagli scaffali, poiché si è rivelato molto efficace non solo per il trattamento delle malattie degli occhi, ma anche come uso preventivo. Queste gocce sono diventate una soluzione innovativa che ha sostituito molti altri farmaci che in precedenza dominavano il mercato farmacologico..

Tra medici e pazienti che hanno familiarità con questo rimedio, il farmaco non viene chiamato "collirio" o con il suo nome commerciale, ma "gocce di Skulachev", che sottolinea solo l'importanza del contributo dell'accademico che ha sviluppato questa composizione. Inoltre, per uno dei principi attivi, che è stato isolato nel 1974, c'è un nome - "ioni di Skulachev", un tale nome gli è stato dato da un biochimico americano, il che sottolinea che i vantaggi di queste gocce sono stati notati e apprezzati non solo nel nostro paese, ma in tutto il mondo.

Il prodotto innovativo ha guadagnato tale popolarità e fama non a causa della pubblicità diffusa o del packaging luminoso, ma unicamente per la sua efficacia, apprezzata da molti pazienti. Anche nelle prime fasi dello studio, anche quando sono stati condotti studi preclinici, le gocce hanno mostrato risultati impressionanti e molti hanno previsto che avrebbero avuto davvero l'effetto più efficace, consentendo di curare malattie che in precedenza erano considerate intrattabili. E così si è scoperto che, quando prescritto per il trattamento della cataratta legata all'età, il farmaco aiuta davvero a far fronte alla malattia, tanto che la decisione sull'intervento chirurgico viene posticipata a tempo indeterminato. Tuttavia, la prima indicazione indicata nelle istruzioni per queste gocce è la sindrome dell'occhio secco. E il farmaco affronta perfettamente anche questo, consentendo di ripristinare il funzionamento della ghiandola lacrimale e proteggere l'occhio dai danni..

Proprietà e formato della versione

Le gocce sono disponibili in una forma standard per tali farmaci: una bottiglia di plastica bianca che è inerte ai composti chimici. Il volume di questo contenitore è di 5 ml. La bottiglia è in una confezione di cartone, accompagnata da istruzioni e venduta in farmacia in questa forma. All'interno della bottiglia, il liquido è trasparente o leggermente colorato, che è una norma accettabile. Questa è una soluzione del principale ingrediente attivo e dei componenti ausiliari, che sono stati diluiti in acqua di iniezione, che è chimicamente pura.

È interessante notare che il prodotto non è accompagnato da alcuna pubblicità o confezione luminosa che attiri l'attenzione. La capsula è solitamente bianca, con un piccolo motivo sul lato, non ci sono colori sgargianti o motivi evidenti. La bottiglia stessa ha anche un design sobrio e discreto e un generale laconicismo. Le gocce sono trasparenti all'interno, non hanno un colore o un sapore speciale per attirare l'attenzione. Ciò dimostra che il farmaco non ha bisogno di pubblicità inutile, è già popolare, solo per la sua efficacia e il massimo impatto..

Cambiamenti nel design del packaging

I consumatori di questo prodotto potrebbero aver notato che nel 2015 il design della confezione è leggermente cambiato. Oltre al plastochinone, alla scatola e al flacone è stata aggiunta un'immagine di un elemento chimico che è il principio attivo da cui crescono le foglie d'acero, un'immagine dell'occhio umano, realizzata in tonalità rosse. Nonostante un tale cambiamento, a prima vista, sembri insignificante, la società Mitotech, che è coinvolta nel progetto Iona Skulachev, ritiene che si tratti di un'aggiunta importante, che sottolinea l'importanza di alcuni dei cambiamenti associati a questo farmaco.

Tali cambiamenti sono stati commentati personalmente dall'amministratore delegato dell'azienda, che è il figlio del famoso accademico che ha dato questo farmaco al mondo. Secondo lui, l'immagine sottolinea lo scopo locale delle gocce: sono usate specificamente per gli occhi, inoltre, ciò è dovuto ai nuovi sviluppi basati su Ionov Skulachev, che stanno entrando nella fase finale. Il risultato finale dovrebbe essere un nuovo strumento - "Plastomitina", che sarà destinato all'uso interno e sistemico. L'intera persona si troverà sulla confezione di questo farmaco, che indicherà le peculiarità dell'azione del farmaco: proteggerà l'intero corpo dai processi ossidativi, che si intensificano con l'età e causano danni al corpo dall'interno.

Nonostante lo sviluppo di un nuovo farmaco sia ancora in corso, l'azienda è già in pieno svolgimento per prepararsi al suo rilascio, ritenendo che si tratti di un evento inevitabile che sicuramente arriverà. Dov'è tanta fiducia? Il fatto è che Vizomitin ha mostrato ottimi risultati dei test, e non solo come rimedio per gli occhi contro le malattie, ma anche come farmaco che influenza direttamente le sostanze responsabili dei processi di invecchiamento nel corpo. Questo è diventato un vero passo avanti nella scienza e ha permesso di pensare al rilascio di altri farmaci basati sul principale elemento attivo. Gli scienziati sono sicuri che la loro comparsa sul mercato sia solo una questione di tempo e, dopo tutti i test e le prove necessari, sarà sicuramente ottenuto il permesso per il rilascio ufficiale in vendita..

Per quanto riguarda Vizomitin, ha già tale autorizzazione, poiché il farmaco ha superato la fase dei test preclinici e clinici e ha confermato la sua efficacia con i risultati dei test. Tuttavia, questi studi sono stati inizialmente condotti solo sulla sindrome dell'occhio secco, che è diventata la prima nell'elenco delle indicazioni per l'uso. Quindi hanno aggiunto una cataratta legata all'età - gli studi su di essa sono stati completati non molto tempo fa, ma il permesso ufficiale è già stato ottenuto. Al momento, un gruppo di scienziati che stanno sviluppando il progetto "Iona Skulachev" sta conducendo ricerche sul glaucoma, e quindi si prevede di affrontare altre malattie degli occhi, in modo che possano anche essere ufficialmente incluse nell'elenco delle indicazioni, aggiungendole alle istruzioni per il farmaco.

Perché gli occhi hanno bisogno di protezione dalle specie reattive dell'ossigeno?

Chiunque, anche non esperto di anatomia e biologia, può dire che l'occhio è un organo molto fragile e altamente sensibile. Questa proprietà rimane caratteristica di lui per tutta la sua vita umana. Gli occhi non sono protetti dalla pelle e dagli strati di tessuto sottocutaneo, come gli organi interni, quindi sono aperti alle influenze ambientali. Nel frattempo, la struttura dell'occhio è piuttosto fragile e complessa e la vista stessa sotto l'influenza di vari fattori può deteriorarsi e questi disturbi sono spesso irreversibili o difficili da trattare in vari modi. In caso di perdita di un occhio o danni gravi, non c'è modo di ripristinarlo, poiché l'organo non può rigenerarsi. Allo stesso tempo, la visione e la capacità di vedere sono molto importanti per qualsiasi persona, indipendentemente dalla sua età, perché è attraverso il canale visivo della percezione che le persone ricevono un'enorme quantità di informazioni, che in termini percentuali varia dal 70 al 97 percento. Ecco perché la cura della vista dovrebbe essere una priorità e importante per ogni persona, a partire dalla giovane età..

Le suddette caratteristiche strutturali dell'occhio lo rendono praticamente indifeso contro gli effetti di vari radicali liberi e composti reattivi dell'ossigeno. Il processo ossidativo nei tessuti dell'occhio avviene come segue: quanti penetranti di luce sono concentrati sulle cellule nervose per consentire alle persone di vedere un'immagine chiara di ciò che sta accadendo intorno. È questo fenomeno la chiave che innesca la reazione a catena ossidante..

Tenendo conto della presenza di tali reazioni, sono stati creati colliri Vizomitin, il cui scopo principale è proteggere i tessuti nervosi vulnerabili dai danni che ricevono durante il corso dei processi ossidativi. Questo effetto del farmaco è particolarmente rilevante per le persone le cui ghiandole lacrimali, per qualche motivo, sono in uno stato impoverito e non funzionano abbastanza intensamente per proteggere l'occhio in modo naturale. Non possono fornire completamente un effetto antiossidante, quindi è necessario utilizzare agenti aggiuntivi per proteggere gli occhi e preservare la vista..

Gli occhi hanno sicuramente bisogno di una protezione aggiuntiva se per qualche motivo non viene eseguita naturalmente. La sua assenza porta non solo alle sensazioni spiacevoli che si verificano con gli occhi asciutti, ma anche alla possibile perdita della vista, che progredirà nel tempo. Ecco perché è necessario consultare un medico se una persona ha problemi simili e, in generale, qualsiasi disagio associato alla vista. Le malattie degli occhi sono spesso una delle più difficili da trattare, quindi è meglio agire in una fase precoce per non rovinare completamente la vista e non perderla. Inoltre, se una persona inizia a cambiamenti legati all'età con la vista, questo è anche un motivo per agire per risolvere questo problema. Alcune persone non sono a conoscenza dei rimedi moderni e credono che il deterioramento della salute con l'età sia un fenomeno inevitabile che non può essere evitato. Tuttavia, la scienza moderna sta lavorando attivamente su questo problema e l'invenzione di Vizomitin è un vivido esempio che lo conferma. Finora è disponibile un rimedio che tratta solo la cataratta legata all'età, ma potrebbero presto apparire farmaci che combatteranno altre malattie legate all'età. Questa non è una fantasia, perché saranno basati sullo stesso principio attivo che rallenta il processo di invecchiamento. È già aperto e può essere sintetizzato su larga scala, resta solo da trovare il modo migliore per usarlo, su cui gli scienziati stanno lavorando..

Teoria scientifica della fenoptosi: invecchiamento programmato del corpo

Il processo di invecchiamento è stato di interesse per le persone nel corso della storia dell'umanità. Hanno cercato di spiegare e capire questo fenomeno, nonché di trovare modi per combatterlo al fine di prolungare il più possibile la giovinezza. Ci sono molte diverse ipotesi associate a ricerche di questo tipo, e una di queste appartiene ad Harman. Nel nostro paese, la ricerca su questa linea è stata continuata da un biochimico di nome Emanuel, che ha preso come base l'ipotesi e ha condotto ulteriori esperimenti. Secondo l'ipotesi, l'invecchiamento avviene gradualmente e durante questo periodo i sottotipi attivi dell'ossigeno, chiamati anche radicali liberi, ossidano i biopolimeri, il che porta ad un indebolimento dell'intero organismo e ad un graduale appassimento. L'assunto è stato confermato in pratica dall'osservazione di macromolecole complesse, che diventano sempre più suscettibili ai processi ossidativi quando l'età di una persona supera i 25-30 anni..

Certo, i cambiamenti nel corpo umano possono essere influenzati da altri fattori che agiscono dall'esterno, ma si tratta di ragioni piuttosto indirette, e le principali possono essere chiamate radicali liberi, che esercitano la loro influenza negativa. Inoltre, il livello di esposizione a questi radicali può aumentare a causa degli effetti di varie cause esterne, quindi possiamo supporre che siano la causa principale dei cambiamenti e delle malattie legate all'età..

Una delle prove indirette di questa ipotesi è un'altra scoperta, che ha rivelato che le cellule del corpo hanno una sorta di programma di morte o, scientificamente, di apoptosi. Ciò è necessario affinché le particelle vecchie e malate vengano prontamente eliminate, lasciando il posto a quelle nuove. Questo meccanismo è presente nelle creature unicellulari, è stato trovato anche nelle creature multicellulari, ma si è riscontrato che in esse si realizza molto più lentamente. L'accademico Skulachev ha trovato un termine che esprimesse il concetto di morte graduale: la fenoptosi. Questa parola è stata inventata dal linguista Gasparov. Un tale processo è normale e necessario in natura, è parte integrante della selezione naturale, nel cui processo gli individui con una salute più debole invecchiano prima. La presenza di questo fenomeno accelera il cambio generazionale per fare spazio alla parte giovane della popolazione..

Dal punto di vista della natura, questo è un processo naturale che deve essere regolato, da qui l'effetto dei radicali liberi. Tuttavia, l'uomo in molti modi è già andato contro le leggi della natura, dimostrando che la loro influenza può essere evitata. Ciò ha influito anche sul processo di invecchiamento: dopo tutto, nessuno si rifiuterebbe di prolungare la propria vita e di sbarazzarsi delle malattie che vengono con l'età..

Lo scopo dell'invecchiamento

Non c'è quasi nessuno che si rallegri dei segni dell'invecchiamento, vedendo rughe sul viso o trovando capelli grigi tra i capelli, per non parlare di altri spiacevoli messaggeri - varie malattie legate all'età. Tuttavia, questa ipotesi suggerisce che l'invecchiamento è un processo completamente naturale necessario per lo sviluppo dell'umanità come specie. Aiuta a fare spazio ai giovani membri della popolazione che sono al passo con i tempi e possono portare maggiori benefici alla società sviluppando varie idee progressiste. Pertanto, il programma di graduale estinzione insito nelle cellule e nell'organismo stesso è supportato dalla natura - come mezzo di selezione naturale e rinnovamento delle specie. Skulachev ha formulato in dettaglio un'ipotesi, che parla di questi processi insieme ai suoi colleghi stranieri che hanno condotto ricerche su questo argomento. L'articolo, che è stato scritto da scienziati, è stato pubblicato sia su riviste scientifiche straniere che nazionali.

Tuttavia, dopo la comparsa di una tale teoria e la familiarizzazione con essa, sorge una domanda naturale: cosa fare per le persone che non vogliono accettare il processo di invecchiamento e vogliono rallentare la fenoptosi, ritardando il momento in cui la vecchiaia ha il suo pedaggio. È possibile farlo o resta solo da conciliare e accettare il fatto che tutti i processi associati all'ereditarietà e allo sviluppo della popolazione sono controllati dalla natura?

La capacità di inibire la fenoptosi

La teoria della fenoptosi è la chiave che può rallentare il processo di invecchiamento. Sapendo come procedono e qual è la loro causa, puoi capire in quale direzione vale la pena prendere per rallentarli. Certo, il livello di sviluppo umano non è ancora abbastanza alto per correggere i processi a livello genetico, ma questo programma, sebbene scritto nei geni, è implementato con l'aiuto di meccanismi biochimici, che le persone hanno imparato a influenzare con successo, e gli sviluppi in questo senso continuano, promettendo di essere molto promettente. Lo ha annunciato Skulachev, presentando alla comunità scientifica e ai normali pazienti il ​​lavoro dei suoi molti anni di attività..

Il progetto biomedicale "Iona Skulachev" ha lo scopo di inserire una sorta di "bastone nelle ruote" del meccanismo genetico che è già stato lanciato nel corpo. Nonostante il fatto che le persone non possano impedire il lancio di questo programma, puoi privarlo del suo strumento principale: i radicali liberi, che vengono neutralizzati con l'aiuto di un farmaco..

Il processo di ricerca di un elemento responsabile del programma di invecchiamento nel corpo

L'ipotesi di Harman accusa le specie reattive dell'ossigeno di essere la principale fonte di un programma autodistruttivo che porta lentamente all'estinzione del corpo. Di conseguenza, sono loro che devono essere neutralizzati in primo luogo per rallentare l'invecchiamento: questa sarà la conclusione logica in questa situazione. Tuttavia, non è così facile eseguire una cosa del genere nella pratica. Se consideriamo il lavoro del corpo e le sostanze attive, possiamo vedere che non ci sono così tanti radicali liberi, inoltre, alcuni di loro svolgono attività utili, quindi non possono essere completamente rimossi dal sistema - questo porterà alla sua distruzione, invece di dare risultato positivo. La catena respiratoria gioca il ruolo principale nei processi associati a queste sostanze. E il loro maggior numero è concentrato nei mitocondri, che sono considerati una sorta di centrali elettriche cellulari nel corpo..

L'adulto medio, la cui salute rientra nei limiti normali, non sospetta nemmeno che i suoi mitocondri lavorino instancabilmente, ogni giorno, elaborando circa 400 litri di ossigeno, che viene convertito in acqua attraverso un processo chimico in quattro fasi. E quando inizia il programma di invecchiamento, parte di questo ossigeno viene elaborato più velocemente, trasformandosi in una sostanza tossica che può danneggiare in modo significativo l'organismo, anche tenendo conto della buona salute e dell'assenza di malattie gravi..

Quindi, non si può trarre la conclusione più piacevole: una sorta di generatore naturale si trova nel corpo umano, che rilascia una sostanza tossica. È direttamente responsabile del processo di invecchiamento e dei vari cambiamenti che si verificano in relazione ad essi. Utilizzando questa conoscenza, si può provare a neutralizzare i ROS, che compaiono in grandi quantità nel corpo con l'età, per ritardare l'invecchiamento o addirittura eliminarlo del tutto..

Antiossidanti contro la fenoptosi

La scienza mondiale e persino il grande pubblico conoscono da tempo le proprietà degli antiossidanti, che possono essere sotto forma di vitamine e composti vegetali. Queste sostanze sono consigliate sia dai medici ai loro pazienti che ai nutrizionisti, molti sono consapevoli delle loro proprietà positive e sono certi che aiutano a combattere vari problemi. L'ipotesi associata al processo di invecchiamento ha suscitato molte discussioni, ha avuto i suoi oppositori e sostenitori, come accade con qualsiasi massima scientifica. Alcuni di loro hanno affermato di aver trovato una cura per la vecchiaia, mentre altri, di conseguenza, hanno confutato questa tesi. Sulla scia di tali dibattiti, Skulachev ha formulato alcuni punti relativi agli antiossidanti, al loro effetto sul corpo e direttamente sul processo di invecchiamento..

Ecco cosa, secondo Skulachev, devi sapere sugli antiossidanti se li usi nella teoria di Harman..

  • Queste sostanze devono essere dirette direttamente alla principale fonte di radicali liberi, che sono i mitocondri nel corpo. Solo con l'aiuto dell'azione diretta puoi ottenere risultati apprezzabili, altri metodi di consegna e distribuzione di antiossidanti in tutto il corpo non danno alcun effetto potente che ti permetta di rallentare l'invecchiamento.
  • In effetti, gli antiossidanti non sono così sicuri da soli come vogliono mostrare i nutrizionisti che pubblicizzano integratori. Il fatto è che distruggendo un radicale libero, l'antiossidante stesso si trasforma in una sostanza tossica, il che significa che la cellula deve essere in grado di neutralizzarlo con successo in modo che il corpo non riceva una dose di effetti dannosi dall'altra parte..
  • Considerando il fatto precedente, è diventato chiaro che una maggiore quantità di antiossidanti dà un effetto piuttosto pericoloso che influisce negativamente sul corpo, il che significa che non possono essere utilizzati in questa forma. Per la corretta azione, la sostanza deve avere la massima efficacia alle concentrazioni minime che non darebbero conseguenze negative..
  • Nell'ambiente naturale, gli antiossidanti sono solitamente sostanze vegetali e la loro quantità è controllata direttamente dalle cellule, che determinano esse stesse quale parte lasciare e quale neutralizzare. Ciò è dovuto al fatto che i ROS non solo danneggiano il corpo, innescando l'invecchiamento, ma assicurano anche l'esecuzione di vari processi benefici necessari per mantenere uno stato di salute. Pertanto, il corpo trattiene alcuni degli antiossidanti e si sforza di sbarazzarsi dell'eccesso, utilizzando i propri meccanismi di regolazione.

Prima della scoperta e dell'invenzione della sostanza attiva SkQ, che è il componente principale di Visomitin, nessun antiossidante esistente soddisfaceva pienamente questi severi requisiti, motivo per cui, fino ad allora, lo sviluppo di un farmaco che potesse rallentare l'invecchiamento era impossibile..

Caratteristiche e caratteristiche

La nuova sostanza mirata, che prende il nome dal suo inventore, Accademico Skulachev, è organica, ha un'origine non naturale ed è il plastochinone combinato con trifenilfosfina tramite uno speciale legame di carbonio.

La trifenilfosfina, che ha anche una versione abbreviata del nome TPP, è un derivato di un'altra sostanza, la fosfina. Questa è una sostanza solida che assomiglia a cristalli bianchi, la conservazione in aria non influisce in alcun modo sulle loro condizioni, rimangono completamente stabili. Non si dissolvono se immersi in acqua. La chimica bioorganica ha familiarità con questa sostanza grazie alle sue proprietà: penetrare all'esterno della membrana e accumularsi direttamente nei mitocondri. Nel 1970, per la prima volta, gli scienziati sovietici avanzarono una nuova proposta: utilizzare questa sostanza come una sorta di conduttore che trasporterà altri componenti attraverso il confine della membrana e li fornirà direttamente alla matrice mitocondriale. Successivamente, questa idea fu presa in prestito dagli scienziati britannici, che la svilupparono ulteriormente, condussero uno studio e pubblicarono i risultati di un esperimento in cui cercavano di fornire vitamina E ai mitocondri usando TPP. Tuttavia, la sostanza risultante non soddisfaceva ancora le richieste e aveva un'attività antiossidante troppo bassa per usalo per creare un farmaco antietà. Anche il successivo sviluppo di una sostanza con proprietà simili non è stato coronato dal successo: la concentrazione di principi attivi era troppo piccola e inefficace ed era persino pericolosa a causa delle sue proprietà proossidanti. Per questo motivo, il concetto è stato messo in discussione e molti hanno iniziato a dubitare della sua efficacia e della possibilità di ottenere risultati positivi..

Nel 2003, il problema è stato affrontato da vicino da scienziati russi, sotto la guida del fondatore di questa direzione, lo stesso Skulachev. Il loro obiettivo era ottenere una sostanza che avesse un sufficiente grado di attività. Si è deciso di attaccare il plastochinone alla TFP per ottenere i risultati desiderati. E questa volta le aspettative erano pienamente giustificate. L'efficacia della composizione ottenuta era 20 volte superiore a quella dei suoi predecessori. Inoltre, è diventato possibile modificare la molecola, che ha permesso di sintetizzare altri antiossidanti mitocondriali utilizzando questa base..

I test preliminari sono stati completati nel 2005. La preparazione ottenuta è stata studiata su vari organismi viventi, tra cui lievito, moscerini della frutta, topi e ratti. I test hanno avuto successo e un'intera classe di antiossidanti mitocondriali prende il nome dall'accademico Skulachev. Ha ricevuto un simbolo - SkQ. Studi pratici sono stati completati nel 2008 e, sulla base di essi, un gruppo di scienziati ha concluso che la sostanza risultante protegge effettivamente le cellule degli organismi viventi dagli effetti ossidativi dannosi. Successivamente, è iniziato direttamente lo sviluppo di un farmaco, che potrebbe essere rilasciato su un'ampia vendita..

Il primo farmaco sviluppato sulla base di questa sostanza è Visomitin. È stato approvato dal Ministero della Salute russo nel 2012, quando sono stati completati gli ultimi sviluppi. Al momento, la ricerca sugli antiossidanti mitocondriali continua e su questo sta lavorando un folto gruppo di scienziati, che comprende sei facoltà dell'Università statale di Mosca, due istituti di ricerca e la società "Mitotech". Tutti stanno lavorando allo sviluppo di farmaci che potrebbero aiutare a combattere con successo varie malattie del cuore, degli organi respiratori, del tratto gastrointestinale, oltre a influenzare vari problemi legati all'età ed eliminarli..

Come funziona la sostanza?

L'elemento risultante, SkQ, è presente nelle gocce di Visomitin ad una concentrazione di 155 μg / ml. È un composto di TFP con plastoquin. Questo elemento è diventato unico nel suo genere, poiché prima non esistevano composti simili che avrebbero tutte le proprietà necessarie..

Per avere un effetto efficace, è necessario trasferire il principio attivo nei mitocondri. Non è così facile da fare, poiché è protetto da una speciale membrana. Ma lo ione di Skulachev ha caratteristiche speciali che gli consentono di penetrare in questa membrana, portando con sé una sostanza antiossidante attiva. Aiuta a neutralizzare i radicali liberi, che sono gli agenti causali del processo ossidativo che innesca i meccanismi di invecchiamento nel corpo. Allo stesso tempo, viene neutralizzata solo la quantità richiesta di ossigeno attivo, poiché da sola è necessaria affinché il corpo funzioni e questa sostanza non può essere completamente rimossa.

Quando si usano farmaci contenenti ioni Skulachev, i principi attivi entrano direttamente nei mitocondri, senza problemi bypassando la sua membrana protettiva. Ciò consente di fornire un'influenza qualitativa sui processi che si verificano all'interno, associati al trattamento dell'ossigeno e alla formazione di radicali liberi. Ciò significa che è possibile influenzare i cambiamenti legati all'età, rallentando notevolmente il processo di fenoptosi e prevenendo l'invecchiamento precoce..

Dare vita a un'idea scientifica

Nel 2005 la ricerca scientifica sull'argomento dichiarato è stata intensamente continuata per due anni. Gli scienziati stavano studiando la nuova sostanza ottenuta, testandola in vari modi e verificando il suo effetto sugli organismi viventi. Quando è diventato chiaro che la teoria era effettivamente confermata e il composto risultante, a differenza dei suoi predecessori, è altamente efficace e soddisfa tutti i requisiti, Skulachev ha deciso di creare un progetto interdisciplinare con l'aiuto dell'Università. Ciò era necessario per lo sviluppo attento di nuovi farmaci che aiutassero a rallentare l'invecchiamento e potessero combattere efficacemente vari cambiamenti legati all'età. Nell'ambito di questo obiettivo, erano necessari investimenti che consentissero un ulteriore sviluppo per creare un farmaco efficace che fosse accessibile al pubblico..

Deripaska, un noto imprenditore, direttore di RUSAL e rappresentante del Consiglio degli imprenditori sotto il governo della Federazione Russa, è stato il primo a dare il suo contributo al progetto. Inoltre, è laureato presso il Dipartimento di Fisica dell'Università, quindi l'attività scientifica di questa istituzione gli è abbastanza familiare. Avendo stimato il potenziale del progetto futuro, l'investitore ha stanziato fondi per il suo sviluppo e non si è sbagliato nella sua decisione. Il denaro ricevuto ha permesso di impegnarsi in ricerche e test su larga scala, che hanno permesso di creare un farmaco altamente efficace.

Già all'inizio dei test, il principale elemento attivo ha mostrato un'elevata attività, che ha sorpreso la comunità scientifica, perché prima nessuno poteva nemmeno pensare a tali risultati, tutti i tentativi precedenti non differivano per il livello di attività richiesto. Durante la ricerca e il lavoro sul progetto, gli scienziati si sono occupati degli effetti del processo ossidativo sul corpo. Poiché si è constatato che è lui il responsabile dell'avvio dei processi di invecchiamento, è stato necessario individuare le aree di applicazione più promettenti del composto ottenuto, che potessero consentirne l'utilizzo con la massima efficienza..

Nel 2008 è apparso chiaro che i test hanno avuto davvero successo e tutte le aspettative degli sviluppatori sono state confermate. L'articolo con i dati ottenuti è stato pubblicato su una rivista scientifica con l'indice di citazione più alto. In totale, c'erano cinque articoli nel numero, dedicati a diversi aspetti dello studio degli ioni di Skulachev. Alla stesura di questo materiale hanno contribuito circa 140 esperti di vari settori correlati, che sono stati direttamente coinvolti nella ricerca. Hanno descritto aspetti come il meccanismo d'azione stesso della sostanza risultante e le sue caratteristiche, il potenziale terapeutico di questo composto e il suo effetto sull'organismo, il potenziale utilizzo in medicina e altri importanti argomenti relativi a questi ioni. Anche le più famose riviste scientifiche occidentali hanno tradotto e pubblicato questi articoli nel loro paese per far conoscere al mondo intero i risultati della scienza russa..

Progetto e sua riorganizzazione

I successi associati allo sviluppo e alla successiva dimostrazione del risultato ottenuto hanno segnato l'inizio di una nuova era per il progetto Iona Skulachev. Successivamente, è diventato necessario attuare una vera e propria riforma e riorganizzazione del processo di lavoro. Tra il 2008 e il 2009, il costante brainstorming lascia il posto a un processo di produzione che doveva essere eseguito a pieno regime per iniziare a produrre un farmaco. Nonostante la portata dei compiti stabiliti, sono stati pienamente realizzati, poiché il rilascio del farmaco è stato riconosciuto come obiettivo prioritario. Test effettuati nella pratica in gran numero hanno dimostrato che i colliri hanno davvero un grande potenziale, quindi si è deciso che valeva la pena iniziare a rilasciarli. I fondi investiti nel progetto si sono pienamente giustificati, aprendo la strada a un nuovo farmaco: la Vizomitina.

La scoperta di "Ionov Skulachev" è stata una vera svolta nella scienza, che ha interessato molti. In particolare, il fondatore del gruppo Rostok, che è direttamente coinvolto in idee rivoluzionarie e innovative legate alla medicina genetica o alle possibilità di estendere la vita umana, ha richiamato l'attenzione su questo progetto. Grazie a ciò, il progetto "Iona Skulachev" ha ricevuto nuovi investimenti, che hanno contribuito a ristrutturare, nonché a studiare la situazione attuale del mercato della droga. È stato sviluppato uno speciale business plan che prevede uno sviluppo graduale. Il progetto è diventato redditizio per gli investimenti pubblici e privati ​​non solo a livello nazionale, ma anche a livello globale.

Dal punto di vista degli investitori, lo sviluppo di farmaci è un'attività piuttosto rischiosa e controversa, perché la ricerca può fallire e possono verificarsi anche altri eventi imprevisti che minacciano l'intera esistenza della campagna lanciata. Ecco perché non tutti i progetti ricevono investimenti e, prima di investire i loro fondi, i loro proprietari studiano attentamente tutte le sfumature associate allo sviluppo e al lavoro dei gruppi scientifici. Sapendo questo, gli autori del progetto Iona Skulacheva hanno fatto di tutto per prevenire possibili rischi. La decisione principale che è stata presa è stata quella di iniziare a sviluppare altri farmaci in parallelo con questo gruppo. In caso di successo, il profitto ricevuto dal rilascio di nuovi farmaci in vendita consentirebbe di recuperare tutti gli investimenti e addirittura di superarli più volte, portando un buon profitto. Inoltre, gli ulteriori sviluppi del progetto non si sono fermati, ma al contrario, sono stati eseguiti con la stessa cura. Gli scienziati hanno monitorato l'azione di "Ionov Skulachev" a tutti i livelli, monitorando costantemente ciò che stava accadendo. L'intero percorso, dall'ingresso della sostanza direttamente nei tessuti, e termina con i processi nei mitocondri, è stato attentamente monitorato. Un livello di controllo così elevato è obbligatorio e fa parte dei compiti e delle responsabilità diretti degli autori del progetto, soprattutto nella fase in cui la sostanza ha iniziato ad essere utilizzata come base per la creazione di medicinali..

I compiti principali del progetto sono ben noti e compresi: sono lo studio degli ioni e lo sviluppo di farmaci basati su di essi. Tuttavia, il gruppo di ricerca ha altri compiti di cui si occupa. Queste aree vengono implementate grazie al supporto del gruppo Rostok, nonché di altri investitori direttamente interessati allo sviluppo della scienza.

  • Gli scienziati stanno sviluppando regolamenti tecnici per la produzione della sostanza risultante, come base per vari farmaci. Questo aiuterà a determinare esattamente come e in quali quantità è necessario produrre "ioni di Skulachev".
  • Il team scientifico sta supervisionando la produzione e il rilascio di alcuni farmaci che potrebbero fornire l'uso di antiossidanti mitocondriali. È importante introdurre una nuova invenzione in medicina in modo che possa essere utilizzata direttamente per lo scopo previsto..
  • Sempre nell'ambito di responsabilità del Progetto c'è il controllo sulla produzione dei prototipi, l'adeguamento di questo processo e il suo tracciamento. È necessario controllare attentamente tutto in modo che gli standard e le norme stabilite siano rigorosamente osservati, perché questo ha un impatto diretto sulla qualità dei campioni ottenuti.
  • Inoltre, è necessario coordinare la ricerca in corso - clinica e preclinica, durante la quale sono stati testati campioni per diverse indicazioni. I risultati del test ottenuto devono essere elaborati e analizzati al fine di ottenere i dati necessari.
  • Dopo aver completato con successo tutti i test, era necessario pianificare la produzione di massa di farmaci, che avrebbe fornito alla popolazione il libero accesso ad essi. Era anche necessario sviluppare un programma per la loro distribuzione non solo in Russia, ma anche all'estero..

Dopo il 2010, il fondo RUSNANO si è unito ai lavori sul progetto, che ha sostenuto lo sviluppo con i suoi investimenti di investimento. Grazie a ciò, l'organizzazione "Mitotech", che è la principale del gruppo di società impegnate nello sviluppo di "Ionov Skulachev", è diventata l'organizzazione del progetto di questo fondo. Sono stati definiti obiettivi chiari e sono stati fissati i compiti da svolgere. La cosa principale era la produzione di due farmaci basati sulla sostanza attiva ottenuta. Un farmaco, il collirio, era già pronto e il secondo doveva essere un farmaco sistemico che avrebbe influenzato l'intero corpo. Inoltre, un ulteriore passo sarebbe stato la distribuzione di questi farmaci in Russia, nei paesi europei e in America. Gli organizzatori hanno scoperto che il modo più semplice per entrare nel mercato internazionale è se il progetto ha il supporto di un'azienda farmaceutica internazionale..

Importanti caratteristiche di produzione

Lo sviluppo di un prodotto farmaceutico fondamentalmente nuovo è un compito molto difficile. Richiede pianificazione ed esecuzione in più fasi, nonché il coinvolgimento di un gran numero di risorse e persone che lavoreranno per risolvere il compito. Inoltre, tali sviluppi sono molto costosi in termini finanziari e richiedono grandi investimenti per poter effettuare tutte le prove e le ricerche necessarie. La creazione di una nuova classe di sostanze chimiche, così come la produzione di farmaci a base di questi composti, richiede molto lavoro. Ecco perché è importante organizzare il flusso di lavoro nel modo più efficiente possibile al fine di aumentare l'efficienza, inoltre, è necessario creare una struttura di gestione del lavoro con una propria gerarchia, su cui il progetto farà affidamento nel processo. Queste sono condizioni importanti per organizzare un flusso di lavoro ottimale nella ricerca scientifica..

Il problema era che i metodi di organizzazione dei progetti scientifici esistenti nel paese non erano adatti a Ionov Skulachev. Il fatto è che progetti precedenti di questa scala semplicemente non esistevano, quindi nessuno ha sviluppato gli schemi esistenti per lavorarci. I soliti programmi scientifici utilizzati dagli scienziati non erano adatti in questo caso, poiché avevano una debole attenzione all'ottenimento di risultati pratici. Anche il prestito da colleghi occidentali non ha funzionato, poiché quei metodi si sono rivelati inadatti al lavoro nel nostro paese, inoltre, la copia sconsiderata senza alcuna modifica si è rivelata assolutamente inutilizzabile e fallita. Inoltre, la complessità è stata creata dall'orientamento scientifico di questo progetto, oltre al fatto che la gestione di varie ricerche scientifiche è un compito difficile in sé. Fino ad ora, non è stato completamente risolto e semplicemente non esistono schemi universali adatti a qualsiasi organizzazione..

Mitocondri e moderne tecnologie

Il principale approccio tecnologico su cui sta lavorando il gruppo del progetto Ions Skulachev è l'effetto dei composti inventati direttamente sulle cellule mitocondriali e la regolazione della quantità di radicali liberi nel corpo umano. Questo processo è chiamato una sorta di ingegneria mitocondriale, o mitoingegneria, in forma abbreviata. L'implementazione di questa direzione è diventata possibile grazie alla tecnologia sviluppata per fornire la sostanza attiva direttamente nei mitocondri, bypassando la membrana protettiva. Questo metodo è chiamato mitotecnologia..

Fondamentalmente, questo metodo è unico e inimitabile. Prima di allora, tali tecnologie non esistevano. E dato che quasi tutti gli organismi viventi hanno cellule mitocondriali, il metodo diventa quasi universale e apre un gran numero di nuove possibilità. Poiché alti livelli di ROS possono causare molti problemi, le mitotecnologie che la combattono con successo possono essere utilizzate per trattare varie malattie. Il concetto ha superato una serie di test diversi, che hanno solo confermato la sua efficacia. Sulla base di questi test, gli scienziati hanno concluso che il metodo risultante funziona davvero e può essere ampiamente utilizzato. Ciò significa che è possibile produrre vari farmaci utilizzando una nuova sostanza, che può avere una diversa forma di dosaggio e tipo di applicazione. Questo era il compito principale del progetto e l'intera strategia di ricerca era volta a risolverlo..

Farmacodinamica

I colliri, che contengono ioni Skulachev, iniziano a stimolare la ghiandola lacrimale, provocando la comparsa di produzione lacrimale, che aiuta a creare un film protettivo che promuove l'epitelizzazione. Ciò consente di migliorare la protezione dell'occhio, che per sua natura è un organo fragile con una struttura complessa..

Dal 2015, c'è stato un leggero cambiamento nelle istruzioni fornite con i colliri prodotti. È stata aggiunta una riga che il farmaco, oltre alle proprietà dichiarate in precedenza, ha un effetto contro la cataratta. L'esposizione alle radiazioni ultraviolette influisce negativamente sull'occhio e sul cristallino, causando vari problemi che portano a disabilità visive. Il liquido lacrimale può assorbire questa radiazione e neutralizzarla, grazie alle proprietà antiossidanti di alcuni dei principi attivi che fanno parte della sua composizione naturale. Visomitin aiuta a fermare i processi distruttivi che iniziano con i cambiamenti legati all'età, contribuendo a ripristinare lo strato epiteliale del cristallino e ad aumentare l'attività energetica in esso. Ciò impedisce agli anziani di sviluppare la cataratta con l'avanzare dell'età. Test del farmaco hanno dimostrato che questo effetto si ottiene aumentando le proprietà antiossidanti del liquido lacrimale, che l'occhio secerne naturalmente..

Farmacocinetica

Non sono stati effettuati studi di farmacocinetica sull'uomo. I test preclinici sono stati effettuati su animali in cui il farmaco è stato somministrato in due modi: per via endovenosa e attraverso lo stomaco. La distribuzione del principio attivo è avvenuta in tempi relativamente brevi, dopo circa un'ora. Le analisi effettuate hanno evidenziato la concentrazione della sostanza nel cuore, nel fegato e nei reni. Tali studi hanno contribuito a concludere che il composto si lega rapidamente ad altre proteine ​​nel corpo e alla possibilità di un effetto efficace.

Gruppo farmacoterapeutico

In base alle loro caratteristiche e ai vari effetti, i farmaci sono generalmente suddivisi in gruppi. La visomitina può essere attribuita a due contemporaneamente. Questo agente è un cheratoprotettore, questo nome significa che protegge la cornea oculare. L'azione aiuta a saturare il tessuto epiteliale della cornea con l'umidità, coprendole e proteggendole. Ciò è particolarmente vero quando le ghiandole lacrimali non possono far fronte al loro compito da sole e non producono abbastanza umidità in modo naturale per proteggere l'occhio e prevenire la secchezza. A causa delle peculiarità della loro composizione, tali farmaci hanno solitamente una caratteristica struttura viscosa, che consente un contatto prolungato tra la cornea e il farmaco stesso, al fine di fornire un livello sufficiente di esposizione e protezione. Ciò consente di eliminare vari problemi che sorgono a causa dell'insufficiente attività delle ghiandole lacrimali, oltre a fornire un effetto identico a quello che si verifica naturalmente..

Antiossidante è un'altra denominazione per Visomitin, ma è stata ricevuta solo nel 2015, dopo l'autorizzazione ufficiale e la verifica del Ministero della Salute. Gli sviluppatori del farmaco parlano di proprietà antiossidanti, il cui effetto si manifesta notevolmente dopo l'uso regolare del farmaco secondo lo schema stabilito per sei mesi. È stato riscontrato che queste proprietà prevengono la comparsa di cataratte legate all'età. Pertanto, le gocce sono state aggiunte a questo gruppo farmacoterapeutico solo dopo i risultati ottenuti e i controlli durante l'uso a lungo termine, cioè non molto tempo fa.

Studi clinici del farmaco

Per qualsiasi nuovo prodotto farmaceutico, è imperativo sottoporsi a un gran numero di studi e test prima che il prodotto sia ufficialmente approvato per la distribuzione nelle farmacie e nelle istituzioni mediche. Questo è un requisito logico, perché è imperativo controllare tutti i meccanismi di azione del farmaco, nonché come reagisce con diversi organismi per diverse indicazioni, inoltre, è necessario scoprire se ci sono effetti collaterali e quali sono. Questo è il motivo per cui test e test a lungo termine sono una necessità importante che deve essere pienamente osservata. Il programma di ricerca di Vizomitin includeva molte indicazioni, secondo le quali il suo lavoro è stato verificato. Alcuni studi, in particolare sui cambiamenti legati all'età e sulla cataratta, sono già stati completati e ufficialmente approvati dal Ministero della Salute. Tali test e controlli vengono eseguiti in più fasi, durante le quali tutto viene attentamente controllato e studiato..

Studi preclinici

La prima fase del test è chiamata preclinica. Durante esso, il farmaco risultante viene sottoposto a una serie di test di natura diversa e possono essere fisici, chimici, biologici. Sono eseguiti sui tessuti, in ambiente di laboratorio, per determinare reazioni ai farmaci e diversi tipi di interazioni. Successivamente, il farmaco viene solitamente testato su animali da esperimento e solo allora il farmaco può essere testato sugli esseri umani..

Durante le prove precliniche di Vizomitin, è stata eseguita tutta una serie di test diversi. La degenerazione retinica correlata all'età è stata studiata, prima nei ratti. Dalle fotografie scattate durante l'esperimento, gli scienziati hanno stabilito chiaramente che gli ioni di Skulachev rallentano la distruzione della retina negli animali. C'è stato un chiaro trend positivo, confermato dai grafici ottenuti nel processo di analisi di tutte le informazioni. Infusioni regolari di una soluzione con ioni Skulachev hanno dimostrato che lo sviluppo della distrofia retinica nei ratti può essere prevenuto con l'aiuto di tali mezzi. Inoltre, nel corso di test pratici, gli scienziati hanno scoperto che le molecole di una sostanza possono accumularsi nei mitocondri e ripararsi naturalmente. Ciò ha permesso di confermare l'ipotesi teorica, che è stata avanzata anche prima dell'inizio della fase delle prove pratiche..

Gli scienziati hanno anche concluso che il farmaco è più efficace se usato in una fase iniziale della malattia. Inoltre, è necessario un lungo corso per garantire l'accumulo della sostanza attiva nei mitocondri, e non solo nelle strutture cellulari giovani, ma anche in quelle più vecchie..

Sono stati condotti studi sullo sviluppo della cataratta anche nei ratti. Oltre allo sviluppo correlato all'età di questa malattia, negli animali sono stati osservati anche altri problemi associati all'invecchiamento precoce e alle malattie degli occhi. In questi ratti sono stati identificati due stadi di sviluppo della cataratta, il primo dei quali era lento e appena percettibile per l'animale, e il secondo ha portato a una graduale perdita della vista.

Le gocce sono state utilizzate quando gli animali sono entrati nel secondo stadio della malattia, cioè i segni patologici sono diventati pronunciati e la malattia ha quasi completamente privato i ratti della vista. Allo stesso tempo, sono state utilizzate varie opzioni di dosaggio per trovare quella ottimale. Siamo riusciti a trovare l'opzione migliore, con la quale gli studi hanno mostrato risultati impressionanti: nei ratti, in circa un mese e mezzo, si sono verificati miglioramenti significativi, i segni patologici sono scomparsi e nell'80% c'è stata una completa scomparsa di tutti i sintomi della cataratta, che sono stati chiaramente tracciati prima del trattamento.

Inoltre, al successivo esame delle lenti dei ratti che non hanno ricevuto il trattamento e di quelli che hanno ricevuto regolarmente le gocce, ci sono state differenze significative. Nei ratti non trattati, la lente ha mostrato chiari segni patologici di distruzione ed esposizione alla malattia. E quegli animali su cui sono state testate le gocce avevano uno strato epiteliale piuttosto denso e una struttura simile alla lente dei ratti sani..

Il capo del processo preclinico sui ratti ha rilasciato un commento separato al riguardo. Ha osservato che a causa del metabolismo accelerato e dell'invecchiamento precoce insito nei ratti, solo quattro mesi di studi clinici sono stati sufficienti per confermare l'effetto delle gocce e dimostrare che prevengono davvero i cambiamenti legati all'età e sono anche in grado di trattare non solo le malattie degli occhi, ma anche prevenire il processo di invecchiamento in il tutto. Un anno dopo, un gruppo di ricercatori ha ricevuto risultati con rapporti che hanno chiaramente dimostrato che il farmaco non solo ha prevenuto o rallentato lo sviluppo di malattie legate all'età, ma nella maggior parte dei ratti c'erano anche chiari segni di miglioramento, oltre a una cura completa per la malattia, che ha confermato l'elevata efficacia del principio attivo.

Studi sul glaucoma sono stati condotti su conigli e ratti. In presenza di una tale lesione, le gocce aiutano a mantenere la normale idrodinamica e aiutano anche a proteggere la retina e altre strutture dell'occhio. Durante i test, gli scienziati hanno anche condotto una serie di esperimenti per identificare la concentrazione ideale di una sostanza che aiuterebbe a combattere i sintomi della malattia. Grazie agli esperimenti e alle successive analisi, è stata trovata con successo. È stata questa concentrazione che è stata successivamente utilizzata in tutti gli studi preclinici..

Gli studi multiformi che si sono dimostrati di successo hanno portato agli scienziati molta gioia e un notevole sollievo che l'ipotesi fosse corretta. Uno degli obiettivi di questi test era dimostrare che il principio attivo è più vantaggioso ed efficace a basse dosi e studi versatili su conigli e ratti hanno contribuito a confermarlo..

I test di uveite sono stati effettuati sui conigli. Senza l'uso del medicinale, per 60 giorni l'occhio è stato completamente colpito dalla malattia, come dimostrano le fotografie scattate. Con l'uso delle gocce la situazione era completamente diversa, nella foto si vedeva l'occhio quasi sano dell'animale, ad eccezione di qualche sottile macchia di infiammazione. Allo stesso tempo, il comportamento del coniglio non è cambiato in alcun modo e non differiva dagli animali sani. Inoltre, dopo 45 giorni dall'applicazione delle gocce, la vista degli animali è tornata completamente. Dalle fotografie che gli scienziati hanno realizzato durante i test, è stato possibile notare che i marker di uveite sono diminuiti significativamente dopo l'uso di gocce medicinali.

Uso veterinario

I colliri sono stati testati presso l'Accademia veterinaria di Mosca. Durante questo periodo, circa 300 animali diversi hanno ricevuto cure con questo farmaco, inclusi gatti, cani e cavalli, affetti da una varietà di malattie degli occhi con un quadro clinico diverso. Tra i pazienti c'erano 93 animali che erano già diventati ciechi, di cui, dopo il trattamento, 61 di loro hanno ripristinato la vista. Altri hanno avuto un notevole effetto positivo dopo aver applicato regolarmente le gocce. I sintomi della malattia sono notevolmente diminuiti e le condizioni degli animali sono migliorate..

Il trattamento dell'atrofia progressiva della retina è stato testato nei cani, che sono stati divisi in tre gruppi: uno stadio iniziale, medio e avanzato della malattia. È stato anche formato un gruppo di controllo separato di cani in cui non è stato effettuato alcun trattamento. Ai cani venivano regolarmente instillati colliri e ulteriori esami venivano effettuati con varie metodiche, sia con l'ausilio di apposite attrezzature, sia con la verifica del comportamento degli animali stessi. Una dinamica positiva è stata osservata in tutti gli animali che hanno ricevuto il trattamento. Anche nelle fasi successive della malattia, i cambiamenti in meglio erano evidenti. Mentre nel gruppo che è rimasto non trattato, la malattia in quasi tutti è progredita in modo significativo durante lo studio..

È stato anche testato il trattamento per l'uveite nei cani. Sono stati selezionati animali con diversi tipi di questa malattia, che differivano nei loro sintomi e nel quadro clinico. Per un certo periodo, hanno ricevuto un trattamento con i colliri di Skulachev. Il risultato è stato immediatamente evidente, i cambiamenti positivi nelle fotografie prima e dopo il trattamento potevano essere riconosciuti ad occhio nudo. Nel corso del trattamento, gli animali hanno iniziato a comportarsi in modo più calmo, l'edema infiammatorio è diminuito e le loro condizioni sono migliorate. Successivamente, i cani hanno mostrato il desiderio di muoversi di più, nonché di interagire con altri animali e si sono comportati in modo abbastanza attivo. In alcune parti dei cani, la vista dopo il percorso è stata completamente ripristinata..

Sono state trattate cheratite e uveite equina. La situazione iniziale era che l'occhio era completamente colpito dalla malattia. Dopo un mese di utilizzo di colliri, la cheratite si è ritirata, iniziando ad aprire l'occhio. Inoltre, attraverso i test con un animale, è stato possibile determinare che la visione stava cominciando a tornare. Dopo tre mesi di uso regolare delle gocce nel dosaggio corretto, gli occhi sono stati notevolmente liberati dal pigmento e le reazioni sono migliorate. L'elevata efficienza degli ioni Skulachev è stata dimostrata nel trattamento dei cavalli.

Risultati degli studi clinici

La fase della sperimentazione clinica inizia solo dopo la fine degli studi preclinici e in caso di completamento con successo dei test sugli animali, oltre al raggiungimento di un'elevata efficacia e sicurezza del farmaco. Per un nuovo farmaco questa è una fase decisiva, dai cui risultati dipendono ulteriori sviluppi, nonché il successivo rilascio del farmaco in vendita e la sua distribuzione sul mercato..

Gli studi clinici sono molto importanti perché durante questi test, il farmaco inizia a essere testato sull'uomo. Ma prima, gli scienziati devono chiarire completamente le sue proprietà microbiologiche, fisiche, chimiche, farmacologiche e di altro tipo. Per questo, viene eseguita un'intera serie di test: prima su singoli tessuti e campioni in laboratorio, quindi su animali da esperimento. Questi esperimenti sono necessari per confermare l'elevata efficienza di Visomitin, nonché la sua capacità di prevenire la proliferazione dei radicali liberi all'interno del corpo e, di conseguenza, influenzare il processo di invecchiamento..

Test dell'occhio secco

Nel corso di questo studio, sono stati formati due gruppi per confrontare gli effetti di Visomitin e di un altro farmaco. La metà dei pazienti ha usato Visomitin e l'altra metà - un altro collirio. Come risultato di questo studio, sulla base dei dati ottenuti dai pazienti, gli scienziati hanno tratto diverse conclusioni..

  • Visomitin si è rivelato molto comodo da usare; durante il trattamento i pazienti non hanno lamentato alcun fastidio o fastidio, sia agli occhi che in termini di benessere generale durante il periodo di studio..
  • Durante il trattamento, i colliri di Skulachev hanno dato un effetto evidente e evidente, che era più pronunciato rispetto agli altri mezzi usati. Allo stesso tempo, sono state osservate dinamiche positive anche in una fase iniziale, il che ha dato motivo di presumere che ulteriori miglioramenti continueranno e diventeranno più pronunciati..
  • Nel gruppo in cui è stata utilizzata la visometina, l'attività antiossidante è aumentata in modo significativo e il contenuto di AOA è diminuito. Questi tassi erano più alti rispetto ai pazienti che assumevano un altro medicinale.
  • Dopo un trattamento prolungato, assolutamente tutti i pazienti che assumevano i colliri di Skulachev indicavano una completa tolleranza a questo farmaco, mentre nell'altro gruppo questa cifra era solo del sessanta percento.
  • Grazie a questo test e ai risultati ottenuti, i ricercatori hanno potuto ottenere l'approvazione per il rilascio del farmaco e la sua distribuzione ufficiale sul mercato del farmaco. Tuttavia, è passato molto tempo, quindi ora sono necessari test ripetuti, questo è un requisito obbligatorio del Ministero della Salute.

Un altro gruppo di volontari è attualmente reclutato e sta testando nuovamente il farmaco. Questa è chiamata fase post-marketing ed è necessaria per confermare l'esposizione continua al farmaco contro la sindrome dell'occhio secco. Tali test vengono eseguiti utilizzando metodi diversi al fine di ottenere i dati più voluminosi, completi e affidabili..

Ricerca sulla cataratta

Sono stati reclutati volontari a Mosca e San Pietroburgo per studiare l'effetto dei colliri sulla cataratta. Sono stati sottoposti a vari test, a seguito dei quali gli scienziati dovevano scoprire l'effetto dei colliri su questa malattia e sui cambiamenti legati all'età. La cataratta legata all'età è stata studiata in varie persone, ognuna delle quali aveva le proprie caratteristiche del decorso della malattia. Su questo tema, i dati del test non sono ancora stati pubblicati di pubblico dominio, tuttavia, il fatto che un'indicazione per il trattamento della cataratta legata all'età sia stata aggiunta alle istruzioni per il farmaco indica il successo di tali test. Questo emendamento è stato introdotto lì relativamente di recente, quindi è possibile che presto la comunità scientifica sarà in grado di conoscere i risultati stessi dello studio sulla cataratta e gli effetti di Vizomitin.

Ricerca sul glaucoma

I volontari per questi test sono stati reclutati a Mosca. Mentre i test sono in corso e sono in fase di lavoro, quindi al momento non c'è modo di familiarizzare con i loro risultati. I ricercatori dovrebbero pubblicarli al termine e dopo che la preparazione e la pubblicazione dei risultati sulla cataratta è stata completata..

È ancora in programma uno studio sulla distrofia maculare legata all'età. Secondo questi piani, sarà multilaterale e internazionale, ma il reclutamento di volontari non è ancora iniziato e non si sa nulla della data di inizio al momento. Tuttavia, l'esistenza stessa di tali piani, gli scienziati confermano e non negano, il che significa che inizieranno a ricercare questo problema nel tempo..

Indicazioni per l'uso

Ogni farmaco ha il suo gruppo di indicazioni - per il trattamento di quali malattie è destinato. Nei colliri di Skulachev, questa è la sindrome dell'occhio secco, i cui test sono stati inizialmente effettuati, così come il trattamento della cataratta legata all'età, che è stato aggiunto all'elenco delle indicazioni nel 2015, dopo il completamento dei test diretti su questo problema.

Se consideriamo le dichiarazioni degli scienziati sul farmaco che hanno sviluppato, così come le conclusioni dello stesso Skulachev e dei suoi colleghi, possiamo vedere che hanno detto che queste gocce possono essere un mezzo per uno spettro molto più ampio del semplice trattamento della sindrome dell'occhio secco. Ciò è stato confermato con il test della cataratta ed è stato aggiunto all'elenco delle indicazioni. Tuttavia, per il rilascio ufficiale del farmaco, non bastano semplici ipotesi o studi in laboratorio, su tessuti e campioni. È necessario condurre rigorosi test clinici e confermare l'efficacia del farmaco in modo che possa ricevere l'approvazione ufficiale e l'ingresso nel mercato aperto. Questo viene fatto per motivi di sicurezza, poiché l'uso del farmaco influenzerà direttamente la salute di molti pazienti, il che significa che è necessario prevedere tutte le probabilità e ricontrollare tutte le possibili situazioni. È successo così che, prima di tutto, sono stati completati i test sulla sindrome dell'occhio secco, motivo per cui Vizomitin è stato rilasciato sul mercato come farmaco finalizzato al trattamento di questa particolare malattia. Tuttavia, il gruppo di ricercatori non si è fermato qui e il lavoro è continuato. Il passaggio successivo è stato il test per la cataratta correlata all'età, anch'esso eseguito con attenzione e sotto stretto controllo, dopodiché è stato completato con successo. Ciò è dimostrato dall'aggiunta della testimonianza all'elenco delle istruzioni per le gocce, che non può essere eseguita senza il permesso ufficiale del Ministero della Salute, e questo organismo controlla i nuovi sviluppi con tutto il rigore possibile. Dopo il completamento di questi studi, anche gli scienziati non hanno smesso di lavorare e ora sono impegnati a testare il glaucoma e altre malattie degli occhi a loro volta. In generale, i test continueranno per circa 5-6 anni, e forse di più, questo è necessario per confermare pienamente la possibilità che i colliri di Skulachev influenzino efficacemente varie malattie degli occhi..

La sindrome dell'occhio secco è una delle malattie degli occhi più comuni del nostro tempo. Ciò accade a causa delle peculiarità delle attività delle persone moderne. La malattia si sviluppa con una concentrazione prolungata su un oggetto con diverso contrasto tra l'oggetto e lo sfondo. Il principale gruppo di rischio per il quale è più probabile l'insorgenza di questa sindrome sono i lavoratori che trascorrono la maggior parte del loro tempo al computer. Ciò include programmatori, designer, contabili e altre persone che trascorrono il loro tempo di lavoro guardando un monitor ed eseguendo varie operazioni. Questo problema colpisce anche coloro le cui attività sono associate alla concentrazione su un oggetto vicino, ma allo stesso tempo non funzionano con la tecnologia. Ad esempio, queste sono donne ago che lavorano a maglia e ricamano molto, creando piccoli dettagli..

Per quanto riguarda la cataratta, alcune fonti la considerano non una malattia, ma un segno naturale dell'invecchiamento, che si manifesta con l'età nelle persone - come i capelli grigi o le rughe, che non sono patologie. Questo non è un punto di vista generalmente accettato e diversi scienziati hanno la loro opinione su questo, ma gli studi confermano che più della metà delle persone ha una lente appannata dopo aver raggiunto i sessant'anni e di coloro che hanno superato la soglia a 80 anni, la cataratta si osserva nell'80%. È anche noto, grazie alla ricerca, che la cataratta si verifica a seguito dell'esposizione ai radicali liberi, ed è con loro che Visomitin combatte. Pertanto, se consideriamo la cataratta un segno del naturale processo di invecchiamento e non una patologia estranea, possiamo concludere che l'effetto dei colliri di Skulachev è gerontoprotettivo..

Se studi le statistiche mondiali, puoi scoprire che in più della metà dei casi di cecità, la radice della fonte di questo problema è la cataratta, che è progredita e ha portato alla perdita della vista. Tali risultati sono noti in tutto il mondo, è questa malattia che porta al fatto che le persone diventano cieche con l'età e perdono la capacità di vedere. Usando gocce di Visomitin, puoi prevenire questi processi e proteggere le persone dal destino non invidiabile di vivere il resto della loro vita con la cecità..

Controindicazioni

Durante lo studio delle gocce, tutti i soggetti hanno notato una buona salute e l'assenza di qualsiasi problema, il farmaco ha mostrato un'ottima tolleranza, che lo ha reso quasi universale. Tuttavia, ha ancora alcune controindicazioni e vale la pena ricordarle.

Non è possibile utilizzare il medicinale per coloro che non hanno ancora raggiunto la maggiore età, poiché nei bambini e negli adolescenti il ​​corpo e gli organi interni continuano a formarsi e in questo momento hanno bisogno di esposizione ai radicali liberi, il cui numero è regolato da gocce quando vengono utilizzati. Inoltre, le gocce non devono essere utilizzate da coloro che hanno un'intolleranza individuale a qualsiasi componente della composizione. Una tale reazione è rara, tuttavia, si verificano casi individuali e questo dipende dalle caratteristiche dell'organismo di una determinata persona e non dal medicinale stesso. Poiché non sono state condotte ricerche ufficiali su questo argomento, è vietato prescrivere farmaci a donne in gravidanza e in allattamento. L'effetto delle gocce sul corpo femminile durante tale periodo non è stato studiato, quindi se è necessario utilizzare il farmaco durante l'allattamento, durante il trattamento l'allattamento al seno dovrebbe essere abbandonato.

Tuttavia, i creatori di Vizomitin affermano che la ricerca su questo argomento verrà effettuata insieme ai test corrispondenti al fine di compilare questa colonna e cambiarne il valore in uno più accettabile, che corrisponderà al vero effetto delle gocce. Tuttavia, ciò richiederà del tempo, quindi mentre lo stato delle cose ufficiale rimane in questa forma e le istruzioni per il farmaco, in particolare l'articolo sulle controindicazioni, non cambiano.

Modalità di applicazione

In presenza di sindrome dell'occhio secco, si consiglia di utilizzare queste gocce 3-4 volte al giorno. Devi gocciolare 1-2 gocce in ciascun occhio. Il momento più ottimale è quando c'è un periodo di picco di carico per l'occhio. Cioè, vale la pena usare le gocce durante il periodo di attività lavorativa, direttamente durante questo processo. Per quelle persone che lavorano di notte, di conseguenza, sarà necessario instillare la medicina durante la notte durante il lavoro. Devi gocciolare nel sacco congiuntivale dell'occhio.

Nel trattamento della cataratta correlata all'età, viene seguito lo stesso regime terapeutico come nel caso della sindrome dell'occhio secco. La differenza sta direttamente nella durata del trattamento, che è in momenti diversi. Per la cataratta, il corso minimo è di sei mesi, inoltre, è necessario in questo momento visitare regolarmente il medico curante per confrontare i risultati e tracciare le dinamiche della progressione della malattia. Sulla base di questi risultati, si decide se è necessaria un'ulteriore terapia conservativa per un dato paziente. La visometina non richiede abilità speciali per il suo utilizzo, chiunque può far fronte al compito di gocciolare gocce negli occhi, tuttavia, dovrebbe essere utilizzata solo in conformità con le raccomandazioni del medico, seguendo il corso prescritto. Solo in questo caso è possibile ottenere il corretto effetto del trattamento..

Effetti collaterali

Dopo aver applicato le gocce, puoi sentire l'effetto del bruciore e del dolore agli occhi per un po ', questo è assolutamente normale e non c'è bisogno di preoccuparsi di questo. Allo stesso tempo, l'intensità delle sensazioni è bassa ed è tollerata abbastanza tranquillamente dai pazienti anche con una maggiore sensibilità al dolore. Questi effetti scompaiono in breve tempo, in pochi minuti, quindi il disagio non porterà inconvenienti significativi e l'effetto non influirà sul tuo ulteriore benessere. Se il paziente ha bisogno di fare del lavoro, può continuarlo senza problemi e tornare alle sue attività in un paio di minuti.

È anche possibile una reazione allergica individuale a qualsiasi componente nella composizione del farmaco. Le manifestazioni di una tale reazione possono essere diverse, quindi, se il paziente ha notato qualcosa di strano o atipico nelle sue condizioni e nota anche un peggioramento dello stato di salute, è necessario consultare un medico. Determinerà se si tratta davvero di un'allergia alle gocce e, in tal caso, quale componente o sostanza nella composizione.

Overdose

Non sono stati identificati casi di sovradosaggio, situazioni simili sono assenti nella pratica e durante i test. I principi attivi nelle gocce sono contenuti in piccole dosi, quindi un aumento della loro quantità non danneggerà il corpo. Il dosaggio disponibile, indicato per l'uso, è il più ottimale, fornendo l'effetto migliore, ma aumentandolo non si otterrà un aumento dei risultati positivi..

Interazione con altri farmaci

Visomitin non reagisce in alcun modo ai medicinali che il paziente assume in un'altra forma, ad esempio sotto forma di compresse o iniezioni. Puoi tranquillamente combinare queste gocce con altri metodi di trattamento, non si osserva alcuna reazione tra di loro. Per quanto riguarda l'utilizzo con altri colliri: se i fondi vengono utilizzati in sequenza, uno dopo l'altro, l'intervallo tra le instillazioni dovrebbe essere di almeno cinque minuti.

Composizione del medicinale

Il principale ingrediente attivo che ha un corso sul processo di trattamento sono gli ioni di Skulachev. Possono penetrare nelle cellule mitocondriali e bloccare la reazione di ossidazione, prevenendo la proliferazione dei radicali liberi e la manifestazione attiva dei processi di invecchiamento. Questi ioni sono disciolti in acqua chimica, che non contiene assolutamente impurità ed è completamente pura. Esistono anche componenti ausiliari che aiutano il principale ingrediente attivo ad essere assorbito meglio e più velocemente. Ci sono gocce da 5 ml nel flacone. Gli aiuti includono le seguenti sostanze.

  • Sodio idrogeno fosfato dodecaidrato: questa sostanza ha lo scopo di dare alla soluzione la viscosità necessaria per un uso più conveniente e garantire l'effetto più efficace sugli occhi. La viscosità della formulazione aumenta il tempo di contatto dell'agente con la cornea, fornendo il massimo livello di impatto e protezione. Inoltre, questa sostanza è responsabile dell'effetto idratante della formula, che aiuta a combattere la secchezza degli occhi..
  • Il benzalconio cloruro è un componente disinfettante, che in questa composizione è responsabile dell'effetto antibatterico. Uccide qualsiasi infezione che potrebbe essere nel campo d'azione, è in grado di influenzare efficacemente l'herpes e persino di affrontare virus su cui altri antibiotici e sostanze chimiche non funzionano..
  • Sodio deidrogeno fosfato: nella sua forma pura, questa sostanza è costituita da cristalli bianchi che possono essere sciolti in acqua. Sono usati come una sorta di tampone per fornire alcune proprietà necessarie per il lavoro di alta qualità della composizione..
  • Cloruro di sodio: in medicina è anche noto come soluzione salina. Fornisce disintossicazione, aiuta a rimuovere con successo tutti i tipi di tossine e sostanze nocive dal corpo, e inoltre, se parliamo specificamente della sfera oftalmologica, è usato come decongestionante che combatte efficacemente l'edema.
  • Ipromellosa: questo componente è noto da tempo nella scienza e nella farmacologia, è un componente comune per molti colliri. La sua principale azione è astringente, inoltre provvede all'idratazione dei tessuti epiteliali della cornea, avendo un benefico effetto su di essa. Inoltre, questa sostanza svolge una funzione sostitutiva, che di solito è responsabile della ghiandola lacrimale, che secerne una composizione per l'idratazione naturale degli occhi..
  • Soluzione di idrossido di sodio - necessaria per stabilire un livello neutro di equilibrio alcalino di questa composizione.
  • Viene utilizzata anche acqua per iniezione, in cui tutti i componenti indicati vengono diluiti, trasformandosi in una soluzione pronta per l'uso come collirio.

Condizioni di archiviazione

Conserva queste gocce in un luogo buio. È importante assicurarsi che non vi siano sorgenti luminose permanenti e in nessun caso le gocce devono essere tenute sotto costante esposizione alla luce solare diretta, nel qual caso perdono le loro proprietà e diventano inutilizzabili. La temperatura di conservazione consentita può variare da 2 a 8 gradi Celsius. Inoltre, il luogo di conservazione dovrebbe essere inaccessibile ai bambini, poiché queste gocce sono controindicate per i bambini e potrebbero non essere sicure per loro. Dopo aver aperto il flacone, deve essere utilizzato entro un mese, altrimenti le gocce perderanno le loro proprietà curative. Inoltre, dopo l'apertura, devono essere rispettate tutte le condizioni di conservazione..

Data di scadenza

Sulla questione della durata di conservazione del farmaco, sono stati effettuati anche studi appropriati, che hanno permesso di correggere questo valore da 1 anno a 2 anni. A prima vista, un tale cambiamento sembra insignificante, ma in campo farmacologico è molto significativo. Il fatto è che i farmaci sono distribuiti in tutto il paese, è necessario che siano disponibili per i pazienti in qualsiasi regione e le gocce vengono fornite anche all'estero. Quando si eseguono tali operazioni, è necessaria un'attenta pianificazione di ciò che fa la logistica, ma il processo di consegna è ancora piuttosto lungo, dato che per qualche tempo il prodotto finito può essere stoccato in magazzino, in attesa della consegna. Ciò rende i medicinali con una durata di conservazione di un anno non redditizi, perché in una situazione del genere possono essere forniti solo da aziende direttamente correlate al produttore e non ce ne sono molte. Pertanto, è stato necessario aumentare la durata di conservazione, che è stata intrapresa durante i test. Ciò ha soddisfatto le lamentele di medici e pazienti che hanno affermato di non essere riusciti a trovare il farmaco nella farmacia più vicina..

È stato effettuato anche un altro esperimento, direttamente correlato alle condizioni di conservazione. Nel corso di esso si è riscontrato che con il farmaco, che è a temperatura ambiente, in due settimane non si verificano cambiamenti irreparabili che potrebbero influenzare la composizione e l'efficacia del trattamento. Ciò ha permesso di modificare leggermente i termini di consegna. In considerazione di ciò, è possibile trasportare partite alla rinfusa di gocce in veicoli convenzionali utilizzando semplici camion senza unità di refrigerazione. Questo infatti rende la consegna più economica, dato che devi pagare di più per l'utilizzo di macchine specializzate, e questo ha un impatto sul costo finale dei drop, che include il sovrapprezzo per la consegna..

Condizioni di vacanza

Per acquistare Visomitin, è necessario disporre di una prescrizione del proprio medico. Questo medicinale non è venduto nelle farmacie senza un'autorizzazione certificata, quindi i pazienti possono ottenerlo solo visitando un medico..

Sicurezza farmacologica

Esiste una legislazione vigente sul territorio della Federazione Russa che si occupa di casi di sicurezza dei pazienti. Per questo, nelle aziende che producono medicinali, è organizzato un dipartimento speciale, che monitora attentamente il processo di rilascio e garantisce che tutti gli standard tecnologici siano rispettati, nonché le condizioni necessarie. Anche la società "Mitotech" dispone di un tale reparto e opera in sicurezza, monitorando il rilascio di colliri. L'azienda è inoltre registrata in un database speciale che garantisce la sicurezza dei pazienti a livello statale. Grazie alla sua presenza, chiunque può notificare all'azienda il verificarsi di qualsiasi reazione negativa non segnalata al farmaco. È possibile segnalare tali casi che si sono verificati sullo sfondo del trattamento con Vizomitin compilando un modulo elettronico speciale sul sito Web di farmacnazdor o contattando i dipendenti di questo dipartimento per telefono o per posta.

Risultati e conclusioni

La storia della comparsa del farmaco Vizomitin colpisce per la sua portata e il livello di ricerca. Questa non è solo l'invenzione di un farmaco efficace per il trattamento delle malattie degli occhi, ma una scoperta molto più profonda che promette cambiamenti a un livello più profondo e apre la strada a nuove ricerche e invenzioni. L'emergere di una nuova classe di sostanze chimiche è davvero innovativa; semplicemente non c'erano scoperte del genere prima, anche nel ventesimo secolo, quando la scienza iniziò a svilupparsi attivamente. Pertanto, tali studi sono importanti non anche a livello nazionale, ma a livello internazionale, perché sono una vera svolta e una chiave per ulteriori scoperte. La mitoingegneria, che utilizza la somministrazione di sostanze direttamente ai mitocondri come metodo di lavoro, è un'invenzione, il cui luogo di nascita è il nostro paese. In nessun altro luogo sono state fatte scoperte del genere. E ora le persone viventi hanno l'onore di assistere a qualcosa di veramente unico, paragonabile in scala alla scoperta della penicillina o all'invenzione della vaccinazione. Finora, questo fenomeno è noto principalmente negli ambienti scientifici, ma un giorno sarà familiare a tutte le persone come i vaccini regolari o la penicillina, che tutti hanno sentito.

Visomitin non è solo un collirio che aiuta a trattare gli occhi asciutti o la cataratta legata all'età, è il primo passo per fermare i cambiamenti legati all'età e prolungare la vita, oltre a migliorarne la qualità. Anche se questo periodo aumenterà di diversi decenni, sarà già un traguardo e una svolta, così come la capacità di rimanere una persona sana, piena di forza ed energia e di vivere una vita piena il più a lungo possibile, senza restrizioni di salute. È vero, mentre il prodotto, che ha come base la mitotecnologia, viene utilizzato solo in campo oftalmologico, per la cura delle malattie degli occhi. Tuttavia, anche in questa fase si distingue per alta efficienza e ampie capacità. Può essere prescritto a quasi tutte le persone adulte, ad eccezione di rari casi di intolleranza individuale. Ma nel mondo c'è un numero enorme di persone che hanno problemi di vista, perché ora molti passano lunghe ore al computer per occupazione e con l'età i cambiamenti si fanno sentire. Ecco perché l'emergere di un tale strumento è molto rilevante e necessario per la società moderna non solo nel nostro paese, ma anche all'estero. Bene, allora possiamo aspettarci nuove scoperte che renderanno possibile utilizzare efficacemente la mitotecnologia in altre aree..

Anche il fatto stesso dell'invenzione di sostanze in grado di penetrare nei mitocondri e trasportarvi il principio attivo, fino a poco tempo fa sembrava qualcosa di fantastico, e idee simili si sono incontrate, forse, negli scrittori nei loro libri che descrivevano il lontano futuro. Anche gli europei che hanno indagato su questa questione hanno rinunciato quando hanno incontrato la prima difficoltà. Hanno trovato l'idea insostenibile e hanno chiuso lo studio. E i nostri scienziati hanno continuato a lavorare sodo e la loro perseveranza è stata coronata dal successo, consentendo loro di ottenere una svolta senza precedenti nella scienza, che ha cambiato radicalmente tutte le idee su tali metodi di trattamento.

La visomitina appartiene ai farmaci di prima generazione che utilizzano il metodo mitotecnologico come azione principale. Non ha analoghi in tutto il mondo e altri farmaci su questa base sono ancora in fase di sviluppo. L'attività antiossidante mirata è un processo unico che non può essere ripetuto in nessun altro modo, quindi il farmaco non ha farmaci simili ed è unico nel suo genere. Questo metodo consente di combattere malattie che in precedenza erano considerate incurabili o intrattabili ed eliminarle, o alleviare in modo significativo i sintomi e le condizioni del paziente..

Vale anche la pena notare che Vizomitin non ha pubblicità, etichette luminose e chiamate per acquistarlo. Non ci sono video eccitanti in TV, dove appare questo medicinale. Tuttavia, la comunità mondiale lo conosce bene. Forse le gocce non sono molto conosciute in un ampio cerchio, ma coloro che devono affrontare malattie degli occhi - occhi asciutti o cataratta, senza dubbio, hanno sentito parlare delle gocce di Skulachev e, forse, le hanno persino usate. Sono prodotti in una semplice bottiglia, sembrano una sostanza incolore e non attirano l'attenzione per il loro aspetto. La loro popolarità è il risultato di un'elevata efficienza e un'azione notevole, tutto ciò crea una buona reputazione per loro e numerose recensioni positive tra pazienti e medici..

Inoltre, dalla storia della creazione del farmaco, possiamo concludere che non è così facile sintetizzare il principale ingrediente attivo: gli ioni di Skulachev. Ciò richiede attrezzature speciali, nonché lavoratori che abbiano tutte le conoscenze necessarie e le giuste risorse. Sulla base di ciò, il costo del farmaco potrebbe essere piuttosto elevato, perché è necessario in qualche modo recuperare tutti i costi per non lavorare in perdita. Inoltre, vale la pena aggiungere qui i costi logistici, nonché i singoli ricarichi effettuati dalle farmacie stesse. Tuttavia, il compito principale perseguito dagli sviluppatori era la creazione di una sostanza che fosse efficace proprio a dosi minime. Pertanto, si può capire che sono necessarie poche sostanze attive, il che significa che il prezzo di un medicinale sarà abbastanza accettabile e con un aumento dei volumi di produzione diminuirà..

Proprietà utili dei colliri

Oltre all'effetto dichiarato, ricercato dai creatori, le gocce di Skulachev hanno anche dimostrato altre proprietà utili che sono state scoperte durante i test e confermate da vari test. Questo rende il medicinale ancora più efficace e versatile..

  • La proprietà principale è la protezione contro le specie reattive dell'ossigeno. È la loro azione che porta allo sviluppo e all'accelerazione dei processi responsabili dell'invecchiamento. Sostanze innovative in grado di penetrare nella membrana mitocondriale e veicolarvi l'elemento attivo, assicurano la regolazione della quantità di radicali liberi e, di conseguenza, rallentano i cambiamenti legati all'età.
  • Le gocce regolano il funzionamento delle ghiandole lacrimali. Normalmente, è la produzione di lacrime che protegge l'occhio, che è un organo piuttosto complesso. Tuttavia, per qualche motivo, l'umidità potrebbe non essere sufficiente, quindi l'occhio si seccherà e la mancanza di una pellicola protettiva lo rende più vulnerabile alle influenze ambientali. Per evitare ciò, è necessario ripristinare il lavoro delle ghiandole lacrimali e per qualche tempo garantire la disponibilità di un agente sostitutivo che svolgerà le funzioni dei prodotti lacrimali. I colliri fanno un ottimo lavoro con questo..
  • Migliorano la stabilità del film lacrimale regolando la quantità di radicali liberi e i processi chimici nel corpo interessati da queste sostanze. Inoltre, le gocce saturano il film con umidità e sostanze nutritive, aiutando a proteggere gli occhi.
  • Le gocce bloccano i fenomeni degenerativi che possono verificarsi nelle ghiandole lacrimali e portano a menomazioni funzionali. Agiscono direttamente sui mitocondri, rallentando i processi di ossidazione e invecchiamento.
  • Aumentano la lacrimazione, portando al fatto che la quantità di produzione lacrimale ritorna al livello normale necessario per fornire una protezione naturale. Ciò consente di sbarazzarsi della sindrome dell'occhio secco e proteggere questi organi dagli effetti negativi..
  • Grazie alle caratteristiche del principio attivo, combatte efficacemente gli effetti dell'invecchiamento provocato dai radicali liberi. Le gocce regolano la quantità di questi radicali, impedendo loro di diffondersi attivamente e avere un effetto negativo sul corpo..

Secondo le ipotesi di Skulachev e dei suoi colleghi, espresse nel corso dello studio, gli ioni di Skulachev possono trattare non solo la cataratta legata all'età, ma anche varie altre malattie degli organi interni che sono considerate legate all'età. Il fatto è che queste malattie iniziano a comparire solo dopo l'inizio della fenoptosi o del programma di invecchiamento genetico, il che significa che sono anche un prodotto degli effetti dei radicali liberi sull'organismo. Di conseguenza, l'azione degli ioni Skulachev, che regolano l'aspetto dei radicali liberi, può prevenire lo sviluppo di queste malattie, oltre a salvare una persona da esse. Il ROS ha un effetto negativo, danneggiando le strutture protettive delle cellule e privandole di una membrana affidabile. Per questo motivo, le particelle più piccole iniziano a rompersi o a funzionare male, il che porta a disturbi a livello più globale, causando varie malattie. Questi problemi includono i seguenti punti.

  • L'insorgenza dell'insufficienza cardiaca, che, come è noto, nella maggior parte dei pazienti, ad eccezione dei difetti congeniti, si manifesta con l'età ed è una delle patologie legate all'età. Tra i pazienti con una tale diagnosi, un gran numero di persone di età.
  • L'assottigliamento dei vasi sanguigni e una diminuzione del loro tono si verificano anche di solito con la vecchiaia, quando le cellule non funzionano abbastanza bene da mantenere la stessa elasticità ed elasticità dei tessuti.
  • I disturbi del sistema nervoso centrale si verificano in gran parte con l'avvicinarsi della vecchiaia, questo è associato a vari fattori, tuttavia, non si può non notare un gran numero di tali malattie nei pazienti più anziani.
  • Rallentamento del metabolismo: è noto che più una persona è anziana, più lenti si verificano i suoi processi metabolici. Ciò porta non solo a malattie, ma anche alla comparsa di altri problemi, ad esempio il verificarsi di eccesso di peso..
  • La perdita della vista è uno dei problemi più comuni legati all'età, specialmente nel nostro tempo in cui molte persone sperimentano costantemente un notevole affaticamento degli occhi.
  • Anche la fragilità delle ossa e dei tendini diventa chiaramente evidente con l'età, quando una persona inizia a sperimentare problemi simili..

Gli ioni di Skulachev hanno un effetto complesso, privando il programma di invecchiamento del suo strumento principale: i radicali liberi. Queste sostanze penetrano direttamente nei mitocondri, bypassando la membrana protettiva, quindi è possibile fornire l'effetto diretto più efficace. Quindi gli ioni possono resistere all'ossidazione e ai radicali liberi regolando la loro quantità nel corpo. Inoltre, hanno la proprietà di accumularsi gradualmente, il che consente di attuare una regolazione su base continuativa, prevenendo il verificarsi di cambiamenti legati all'età..

Sfortunatamente, finora Visomitin rimane l'unico medicinale che utilizza la mitotecnologia e colpisce solo gli occhi. Il suo scopo principale è il trattamento della sindrome dell'occhio secco e della cataratta legata all'età, questo è ufficialmente registrato nelle indicazioni per il farmaco e si riflette nelle istruzioni che lo accompagnano. Tuttavia, può essere utilizzato anche per il glaucoma, la degenerazione retinica e altre malattie che sono considerate intrattabili e richiedono procedure lunghe e costi elevati. Nonostante il glaucoma non sia ancora stato inserito nell'elenco delle indicazioni, è solo una questione di tempo, poiché sono in corso le ricerche necessarie per ottenere il permesso ufficiale e prossimi test per altre malattie, quindi possiamo aspettarci che nei prossimi anni l'elenco delle indicazioni si espanderà in modo significativo. Vale la pena notare che le gocce di Skulachev sono molto efficaci, tanto che il loro utilizzo consente di posticipare l'intervento chirurgico, ad esempio, nel trattamento della cataratta. Inoltre, questo farmaco aiuta a ripristinare l'acuità visiva, consentendo ai pazienti di sbarazzarsi della cecità con l'ammissione regolare e l'aderenza alle regole del trattamento..