Sintomi e trattamento della congiuntivite virale nei bambini

La congiuntivite è una delle malattie più comuni nei bambini. Molto spesso, l'infezione colpisce un occhio, ma se le regole igieniche vengono ignorate, può passare all'altro. Quali sono le cause della congiuntivite e quali sono i segni della patologia? Quali tipi di malattia sono classificati e quali metodi di trattamento sono più efficaci? Quali complicazioni si verificano dopo la congiuntivite e cosa consiglierà il dottor Komarovsky ai genitori?

Cos'è la congiuntivite?

La congiuntivite è un'infiammazione del rivestimento del rivestimento del rivestimento della palpebra. La malattia causata da batteri e virus ha un decorso acuto. Le statistiche mostrano che i bambini sotto i 5 anni di età hanno maggiori probabilità di ammalarsi, perché il loro sistema immunitario non è abbastanza forte per far fronte agli agenti infettivi.

Cause di congiuntivite nei bambini

La congiuntivite nei bambini è causata da vari fattori. Ecco qui alcuni di loro:

  • Immunità indebolita (ad esempio, sullo sfondo di una malattia recente).
  • La penetrazione dei batteri nella mucosa dell'occhio, poiché il bambino si strofina spesso gli occhi con le mani sporche.
  • Reazione allergica a prodotti per l'igiene (shampoo, sapone, ecc.), Cibo, polline di piante da fiore, ecc..
  • Lesioni alla mucosa dell'occhio (ad esempio, se un granello, sporco, ciglia, ecc.).
  • Virali e raffreddori (influenza, ARVI, rinite, sinusite, ecc.).
  • Mancato rispetto delle regole di igiene quando si indossano le lenti (anche se le condizioni di conservazione sono violate).
  • Grave ipotermia o surriscaldamento del corpo.

La congiuntivite nei neonati può essere causata da clamidia o gonorrea, che vengono trasmesse al bambino al momento del passaggio attraverso il canale del parto delle madri infettate da questi patogeni.

Sintomi della malattia

Non sarà difficile diagnosticare la patologia, poiché la congiuntivite ha caratteristiche distintive sorprendenti. Quindi, la malattia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Rossore del bianco degli occhi.
  • La presenza di gonfiore.
  • Secrezione purulenta, bianca o giallastra.
  • Reazione dolorosa alla luce intensa.
  • La comparsa di croste secche gialle sulle ciglia.
  • Disabilità visiva (gli oggetti perdono i contorni chiari e appaiono sfocati).
  • Sensazione di un oggetto estraneo negli occhi.
  • La comparsa di una sensazione di bruciore e secchezza.

Allo stesso tempo, l'appetito del bambino peggiora, diventa letargico e irrequieto. In alcuni casi, si verifica debolezza e la temperatura corporea aumenta.

Tipi di congiuntivite nei bambini

A seconda della causa della malattia, esistono tre tipi principali di congiuntivite:

  1. Batterico - più comune di altri tipi ed è particolarmente comune nei bambini di età inferiore a 3 anni. Gli agenti causali sono clamidia, gonococco, stafilococco, streptococco, ecc. L'infezione di solito avviene attraverso la pelle sporca delle mani, da cui i microrganismi patogeni entrano nella mucosa dell'occhio e provocano un processo infiammatorio. Una caratteristica caratteristica: viene rilasciato abbondante pus denso.
  2. Virale: si sviluppa sullo sfondo di una malattia virale (morbillo, SARS, herpes, ecc.). L'infezione viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria o dal contatto familiare delle persone circostanti. Durante la malattia, il bambino ha tosse (ma non sempre), naso che cola, debolezza nel corpo, mal di testa, lacrimazione abbondante e febbre.
  3. Allergico - si sviluppa in presenza di allergie e funge da risposta del corpo a qualche tipo di irritante (cibo, piante da fiore, prodotti chimici domestici, medicinali, ecc.). I bambini piccoli (fino a 3-4 anni) sono i più suscettibili alle patologie. Con questo tipo di malattia, appare un forte prurito e molto spesso entrambi gli occhi sono colpiti allo stesso tempo..

Tra le altre cose, la malattia può essere acuta o cronica. La forma acuta è caratterizzata da sintomi luminosi e inaspettati. In assenza di una terapia adeguata o tempestiva, la malattia può diventare cronica. La forma cronica, al contrario, ha un decorso lento, mentre le fasi di esacerbazione sono spesso sostituite da periodi di remissione.

Trattamento farmacologico per la congiuntivite

La terapia farmacologica prevede l'uso di colliri e unguenti. Quindi, a seconda del tipo di malattia, vengono prescritti i seguenti farmaci:

  • In caso di congiuntivite allergica, vengono prescritte gocce come Opatanol, Allergodil, Kromohexal, ecc. Si consiglia di instillarle 1 goccia in ciascun occhio 2 volte al giorno (nel sacco congiuntivale, tirando la palpebra inferiore). Il dosaggio individuale e il corso della terapia possono essere selezionati solo da un medico..
  • Con un tipo batterico - si consiglia di instillare il solfacile di sodio negli occhi (1 goccia fino a 5-6 volte al giorno), Fucitalmik, Levomicetina, ecc..
  • In caso di congiuntivite virale, vengono instillati negli occhi Aktipol, Oftalmoferon, Tobrex, Ciprofloxacina, ecc. Frequenza di applicazione: 1 goccia in ciascun occhio 5-6 volte al giorno, 1 goccia 2-3 volte al giorno viene gocciolata in un occhio sano. È inoltre possibile utilizzare l'unguento Ophtocipro (una piccola quantità di prodotto viene posta nella palpebra inferiore dell'occhio colpito 2-3 volte al giorno). Il corso del trattamento dura in media 7-10 giorni.

Prima di eseguire le procedure, è necessario lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone..

Trattamento con rimedi popolari

I rimedi popolari sono efficaci se usati come parte di una terapia complessa. A tale scopo, gli occhi vengono solitamente lavati con soluzioni curative (ad esempio dalle erbe), vengono preparate lozioni, ecc. Quindi, i seguenti mezzi aiuteranno ad accelerare il processo di guarigione:

  • Lavaggio oculare con decotto di camomilla - 1 cucchiaio. l. versare erbe secche con un bicchiere di acqua bollente, lasciare fermentare per 30-40 minuti, filtrare e sciacquare entrambi gli occhi (4-5 volte al giorno).
  • Lavare con brodo di trifoglio (usare infiorescenze vegetali) - 1 cucchiaio. l. le erbe si versano con un bicchiere di acqua bollente, si insiste e si usano nello stesso modo descritto sopra (come nel caso della camomilla).
  • Lozioni con decotto di rosa canina - 1 cucchiaio. l. i frutti di rosa canina vengono versati con un bicchiere di acqua bollente, raffreddati e filtrati. Nel brodo risultante, un tampone di cotone o di garza viene abbondantemente inumidito e applicato sull'occhio infiammato. Conserva le lozioni per 15-20 minuti e usale fino a 5-6 volte al giorno.
  • Lozioni con succo di patate crude: la patata viene lavata, sbucciata e grattugiata, quindi il succo viene spremuto e diluito con acqua bollita a temperatura ambiente (1: 1). Usato sotto forma di lozioni nello stesso modo descritto sopra. Frequenza di applicazione: 3-4 volte al giorno.

Quando si trattano gli occhi, è necessario utilizzare diversi tamponi di cotone, poiché l'infezione dall'occhio malato può andare a quello sano (se un occhio è infiammato). In caso di arrossamento, i movimenti dovrebbero essere diretti dalla tempia al naso e non viceversa..

Possibili complicazioni

La congiuntivite è principalmente pericolosa perché, in assenza di un trattamento tempestivo, può diventare cronica. Sono possibili anche altre complicazioni:

  • Cheratite (infiammazione della cornea dell'occhio, che spesso è il risultato di un'infezione virale).
  • L'apparenza di una spina. La patologia si sviluppa in rari casi - come conseguenza della forma avanzata di cheratocongiuntivite.
  • Diminuzione dell'acuità visiva.
  • Sindrome dell'occhio secco.
  • Glaucoma (aumento della pressione intraoculare).
  • Cataratta (opacità del cristallino).
  • Otite e altri.

Le complicazioni possono essere evitate contattando tempestivamente un oftalmologo pediatrico e iniziando il trattamento.

Il consiglio del dottor Komarovsky

Poiché alcuni tipi di congiuntivite sono contagiosi, Yevgeny Komarovsky raccomanda di rifiutarsi di frequentare l'asilo, la scuola e altri luoghi pubblici durante il trattamento. Inoltre, il pediatra consiglia:

  • Fornire al bambino piatti separati e prodotti per l'igiene personale (compreso il sapone).
  • Instillare sempre i farmaci in entrambi gli occhi, anche se solo uno è infiammato..
  • Immediatamente prima dell'instillazione, le gocce devono essere leggermente riscaldate nella mano.
  • Pulizia giornaliera a umido all'interno, evitando l'accumulo di polvere.

Meglio ancora, prendi precauzioni preventive..

Prevenzione

Per prevenire la malattia, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

  • Assicurati che il bambino non si tocchi gli occhi con le mani sporche, cercando di spiegargli perché non vale la pena farlo.
  • Evita di partecipare a eventi pubblici durante le infezioni stagionali.
  • Mangia bene (mangia cibi contenenti vitamine e minerali).
  • Effettuare la pulizia giornaliera dell'appartamento e della camera dei bambini.
  • Aerare la stanza ogni giorno.

All'inizio, la congiuntivite nei bambini potrebbe non essere presa sul serio dai genitori (poiché procede in una forma lieve, senza sensazioni dolorose e un aumento della temperatura corporea). Ma quando si passa in una forma acuta o cronica, provoca sintomi allarmanti e ti spinge a consultare immediatamente uno specialista. Per il trattamento vengono solitamente utilizzati colliri, unguenti e rimedi popolari provati. Tuttavia, non dovresti usarli senza il permesso di un medico, poiché in questo modo puoi aggravare la malattia e causare gravi complicazioni..

Cause di infezione da congiuntivite adenovirale nei bambini, come riconoscere la malattia e come trattarla

La congiuntivite è una malattia abbastanza comune tra i bambini. Questo è un processo infiammatorio sugli organi visivi, che causa molto disagio al bambino. Esistono diverse forme di malattia, una delle quali è adenovirale. Spesso può anche essere di natura epidemiologica. Pertanto, è importante determinare tempestivamente la congiuntivite adenovirale nei bambini, iniziare immediatamente il trattamento.

L'essenza della patologia

La congiuntivite è una malattia che provoca un processo infiammatorio nella mucosa degli occhi. Può avere una diversa natura di origine:

  • virale;
  • batterica;
  • fungine;
  • allergico.

La malattia in sé non è pericolosa; con un trattamento adeguato e tempestivo, scompare in 1-2 settimane. Tuttavia, senza misure terapeutiche, possono verificarsi complicazioni che portano al deterioramento della vista o anche alla perdita parziale o completa della vista..

Forma adenovirale nei bambini

Questa forma del processo infiammatorio è la congiuntivite virale. Si verifica a seguito della penetrazione di adenovirus. Questi agenti patogeni possono colpire sia gli adulti che i bambini..

L'eccezione sono i bambini allattati al seno. Ciò è dovuto al fatto che il latte materno contiene anticorpi speciali che distruggono gli agenti patogeni.

Figura: 1. Cos'è l'adenovirus.

Sintomi della malattia

Il periodo di incubazione dura mediamente una settimana (il periodo può variare a seconda delle caratteristiche individuali del bambino, della sua età). In questo momento, la malattia è segreta e non si tradisce.

Inoltre, i sintomi della congiuntivite possono differire a seconda del tipo di forma adenovirale nel bambino. Tuttavia, ci sono segni comuni:

  • febbre alta, sindrome da dolori ossei a causa di ciò;
  • gonfiore dei linfonodi;
  • deterioramento generale della salute;
  • mancanza di attività (riluttanza a giocare e correre);
  • stato letargico;
  • gonfiore sulle palpebre (all'inizio sono deboli, poi diventano più forti);
  • arrossamento e mal di gola;
  • rinorrea;
  • forte pianto.

Figura: 2. Se il bambino ha il naso che cola, palpebre arrossate o gonfie, la causa è molto probabilmente un'infezione da adenovirus.

Manifestazioni a seconda del tipo di patologia

Ulteriori sintomi differiranno a seconda del tipo di infezione da adenovirus..

Catarrale

I seguenti sintomi sono caratteristici:

  • forte gonfiore degli occhi, a causa di ciò, le palpebre praticamente non si aprono;
  • paura della luce intensa;
  • lacrimazione;
  • bruciore e prurito;
  • leggero rossore;
  • leggera scarica trasparente.

La forma catarrale è trattata abbastanza facilmente, non ci sono quasi complicazioni.

Follicolare

Segni di questo tipo di congiuntivite:

  • la formazione di bolle trasparenti;
  • sempre accompagnato da un processo infiammatorio nel rinofaringe e febbre alta.

La malattia è abbastanza simile allo stadio iniziale del tracoma, ma raramente l'oftalmologo si sbaglia nel fare la diagnosi corretta.

Figura: 3. Tipo follicolare

Filmy

  • si verifica solo nei bambini;
  • sulla mucosa appare una pellicola giallo-biancastra, che può essere facilmente rimossa o si adatta perfettamente alla congiuntiva;
  • temperatura;
  • cambiamenti cicatriziali, lividi e infiltrati (non sempre).

Figura: 4. Tipo di pellicola.

Le ragioni

La congiuntivite si verifica a causa della penetrazione dei seguenti tipi di adenovirus:

  • IV;
  • VI;
  • VII;
  • X;
  • III;
  • VIIa.

Gli ultimi 3 tipi possono causare un'epidemia, perché sono altamente contagiosi. È trasmesso sia per contatto che per uso domestico e da goccioline trasportate dall'aria. Per infettarsi è sufficiente utilizzare gli effetti personali della persona infetta o stare a lungo con lui nella stessa stanza nelle immediate vicinanze.

Gli adenovirus, entrando nel corpo, non iniziano sempre la loro attività vitale. I fattori che contribuiscono sono:

  • situazioni stressanti frequenti;
  • ipotermia;
  • lesioni agli occhi, incl. l'intervento chirurgico trasferito;
  • mancato rispetto delle regole per indossare e prendersi cura delle lenti;
  • violazione delle norme igieniche;
  • indebolimento del sistema immunitario;
  • raffreddori concomitanti;
  • nuotare in una piscina o in un fiume.

Effetti

Come complicazione, un bambino può sviluppare congiuntivite batterica. È più difficile, il paziente ha una secrezione purulenta, i suoi occhi diventano rossi e feriti. Potrebbero esserci anche le seguenti conseguenze:

  • congiuntivite tossico-allergica;
  • cheratite;
  • sindrome dell'occhio secco;
  • otite;
  • tonsillite;
  • adenoidite;
  • cicatrici della mucosa.

Alcune delle condizioni patologiche elencate possono causare disabilità visiva permanente e persino cecità..

Prevenzione

Per prevenire la congiuntivite adenovirale, è importante osservare le seguenti misure preventive:

  • evitare di andare all'asilo o alla scuola se qualcuno della classe o del gruppo ha lesioni agli occhi o raffreddore;
  • insegnare al bambino a osservare le regole di igiene;
  • evitare di nuotare in acque naturali senza occhialini da nuoto;
  • visitare solo quelle piscine dove prestano maggiore attenzione agli standard sanitari.

Il rispetto di queste raccomandazioni ridurrà significativamente la probabilità di congiuntivite..

Diagnostica

Prima di tutto, il medico raccoglie un'anamnesi della malattia (contatti con i pazienti, presenza di raffreddori, ecc.). Quindi esamina gli occhi usando attrezzature speciali, incl. con illuminazione laterale.

Durante l'esame, il medico scopre segni di congiuntivite adenovirale, linfoadenopatia regionale e infiammazione delle vie respiratorie superiori.

Per confermare la diagnosi preliminare, il medico prescrive test sierologici, virologici, citologici. Gli agenti patogeni vengono rilevati utilizzando il metodo PCR. Inoltre, questo metodo ti consente di scoprire il loro numero, la suscettibilità ai farmaci. ELISA, RSK determinano la presenza di anticorpi contro il patogeno.

Se c'è un'infezione, il loro numero aumenta di 4 volte. Inoltre, vengono prescritti esami che aiutano a distinguere la congiuntivite follicolare dal tracoma e la membrana dalla difterite.

Trattamento nei bambini

Come trattare la congiuntivite adenovirale nei bambini, solo un medico può decidere.

Qualsiasi tentativo di sbarazzarsi dell'infezione da solo può causare complicazioni..

Metodi di trattamento

Per sbarazzarsi della congiuntivite, viene utilizzato il trattamento farmacologico. È obbligatorio un approccio integrato. Ciò è dovuto al fatto che il processo infiammatorio può essere parallelo e nel rinofaringe. Sono necessari anche lavaggi frequenti con decotto di furacilina o camomilla (ogni 3 ore).

Figura: 5. Il lavaggio deve essere effettuato con le mani pulite. Utilizzare un batuffolo di cotone separato per ogni occhio. Strofina dall'angolo interno a quello esterno.

La terapia viene solitamente eseguita su base ambulatoriale, ad es. a casa con visite periodiche dal medico. Il ricovero è necessario solo se la congiuntivite ha provocato complicazioni.

Quali farmaci vengono utilizzati

Nel processo infiammatorio della mucosa degli occhi vengono prescritti farmaci dei seguenti gruppi:

  • Antistaminici. Indispensabile per alleviare il gonfiore delle palpebre. I bambini sono ammessi Zodak, Fenistil, Zirtek. In casi avanzati, Suprastin può essere dimesso.
  • Antivirale. Distruggi gli agenti patogeni del processo infiammatorio. Di regola, in relazione ai bambini, i farmaci vengono utilizzati sotto forma di gocce (Poludan, Tobrex, Oftalmoferon, Aktipol). La frequenza del loro utilizzo è di 8 volte al giorno (man mano che i sintomi diminuiscono, il numero di applicazioni diminuisce). Sono nominati per un periodo di 1-1,5 settimane..
  • Immunomodulatorio. Per stimolare le difese del corpo (interferone umano e altri).
  • Antibatterico. Questi farmaci sono necessari se viene diagnosticata anche una congiuntivite batterica o se il rischio di attaccamento è alto (ad esempio, gocce di Albucid).
  • Vasocostrittore. Sono necessari per prevenire complicazioni e ricadute. È possibile utilizzare gocce nasali Nazol-Baby. Successivamente, viene eseguito il risciacquo (ad esempio, Aqua Maris) e le gocce antibatteriche di Dioxidin e altri vengono sepolte.

Con una malattia avanzata o quando le gocce sono inefficaci, i farmaci antivirali vengono prescritti sotto forma di unguenti (tebrofenovaya, Florenal, Bonafton). Se un'infezione batterica si è unita, vengono utilizzati agenti antibatterici (tetraciclina, eritromicina).

Gli unguenti vengono posti sotto la palpebra inferiore dopo il lavaggio secondo le istruzioni sulla confezione e nel dosaggio prescritto dal medico. Di norma, sono prescritti per un corso di 10-20 giorni..

Precauzioni

Entro due settimane dall'infezione, il bambino è portatore del patogeno, il che significa che può infettare gli altri. Pertanto, durante questo periodo, vale la pena rifiutarsi di visitare luoghi pubblici, incl. asilo e scuola.

Poiché l'infezione da adenovirus può essere trasmessa attraverso l'aria, il paziente deve essere isolato in una stanza separata, la stanza deve essere ventilata più volte al giorno, le finestre devono essere chiuse con tende in modo da non irritare la mucosa già infiammata con la luce solare.

L'adenovirus infetto deve avere piatti personali, sapone, asciugamani, biancheria da letto. La persona che si prende cura di lui è obbligata a lavarsi le mani dopo ogni contatto. Le salviette per la pulizia e i dischetti di cotone possono essere utilizzati solo una volta.

E per ogni occhio è diverso. I fazzoletti e le pipette devono essere sempre sterilizzati. Il resto della famiglia deve assolutamente fare sport, mangiare razionalmente, stare all'aperto più spesso, indurirsi in modo che il sistema immunitario possa resistere ai patogeni.

Conclusione

Riassumendo, possiamo concludere che la congiuntivite adenovirale è molto contagiosa e può persino causare un'epidemia. Pertanto, è necessario, se possibile, limitare il contatto dell'infezione con altre persone. Il trattamento del processo infiammatorio deve essere completo. Solo in questo caso sarà possibile ottenere un effetto positivo dalle misure terapeutiche..

Se le misure vengono prese in modo tempestivo, la prognosi della malattia è favorevole. Ci vuole circa una settimana per sbarazzarsene. In futuro, devi essere attento allo stato di salute del bambino, per rafforzare la sua immunità.

Se vuoi sapere se è possibile fare il bagno a un bambino con congiuntivite e portarlo in piscina, leggi il nostro articolo.

Perché i bambini contraggono la congiuntivite e come viene trattata

I bambini spesso si sfregano gli occhi con le mani mentre giocano all'aperto o all'asilo con sabbia, giocattoli sporchi e polverosi, quindi il rischio di sostanze irritanti sulla congiuntiva è piuttosto alto.

Nella pratica oftalmica, le lesioni infiammatorie della congiuntiva sono abbastanza comuni, soprattutto durante l'infanzia. Questa malattia è chiamata congiuntivite. È causato da vari motivi da cui dipende il trattamento. Considera i principali fattori che provocano l'insorgenza della congiuntivite e i sintomi di questo disturbo.

Il quadro clinico della congiuntivite nei bambini

La mucosa connettiva che riveste le palpebre dall'interno e le collega al bulbo oculare è chiamata congiuntiva. Questo sottile tessuto trasparente svolge due importanti funzioni: protettiva e secretoria. La congiuntiva protegge gli occhi da fattori esterni: polvere, microbi, batteri, funghi, virus. Inoltre, la mucosa garantisce una bagnatura costante del bulbo oculare. Se corpi estranei penetrano sulla membrana connettiva, inizia l'irritazione, attivando le funzioni protettive e secretorie della congiuntiva. Una persona sperimenta lacrimazione, sbatte le palpebre di riflesso e il corpo estraneo viene eliminato. Quando un'infezione, un fungo o un altro microrganismo patogeno entra nella mucosa, inizia un'infiammazione, chiamata congiuntivite..

Perché la congiuntivite si verifica durante l'infanzia? I bambini spesso si sfregano gli occhi con le mani quando giocano all'aperto o all'asilo con sabbia, giocattoli sporchi e polverosi, quindi il rischio di sostanze irritanti sulla congiuntiva è piuttosto alto. Allo stesso tempo, l'immunità del bambino è ancora debole. Il corpo non può neutralizzare i microbi patogeni e quindi la congiuntivite può essere il risultato anche di un comune raffreddore. La malattia procede allo stesso modo degli adulti. Non ci sono grandi differenze nei metodi di trattamento della congiuntivite nell'infanzia e nell'età adulta..

Ragioni di congiuntivite

Il catalizzatore del processo infiammatorio sulla mucosa può essere:

• Infezioni. Questi includono batteri patogeni, ad esempio streptococchi, gonococchi, stafilococchi, Pseudomonas aeruginosa e funghi e batteri opportunisti che sono sempre presenti nell'ambiente esterno. Le infezioni batteriche sono difficili e di lunga durata rispetto ad altri tipi di congiuntivite. In media, le infezioni vengono trattate per 10-14 giorni.

• Virus, inclusi herpes e adenovirus. Di solito la congiuntivite virale non dura più di 7-10 giorni, ma la malattia può essere complicata se si unisce un'infezione batterica.

• Fungo. La congiuntivite fungina colpisce i bambini con immunodeficienze. Tale infiammazione della mucosa viene trattata a lungo.

• Chlamydia - microrganismi che differiscono per natura da batteri e virus e occupano uno stato intermedio tra di loro.

• Allergia. L'intolleranza a determinati alimenti o allergie a pollini, lanugine, peli di animali possono provocare infiammazioni della congiuntiva.

• Lesioni agli occhi e violazioni dell'igiene. Il bambino può autoinfliggersi lievi lesioni agli occhi senza accorgersene. Si strofinerà gli occhi con le mani e porterà accidentalmente un'infezione.

• Lungo corso di malattie infiammatorie di occhi, orecchie, naso: riniti, sinusiti, tonsilliti.

Queste sono le principali cause di congiuntivite. A volte il bambino nasce già con l'inizio dell'infiammazione sulla mucosa. Ciò accade se una donna si ammala di qualsiasi malattia infettiva durante il periodo di gestazione. L'infezione può entrare nel corpo del bambino attraverso il sangue.

Segni di congiuntivite nei bambini

La congiuntivite non è una malattia che si manifesta esclusivamente durante l'infanzia. Può verificarsi a qualsiasi età. Anche il feto nell'utero non è protetto da questa malattia. Questa malattia viene spesso diagnosticata nei neonati. Tuttavia, i primi segni di congiuntivite si trovano più spesso nei bambini di 3 anni, quando il bambino va all'asilo. Il numero di contatti aumenta ed è molto più difficile tenere traccia del bambino.

La congiuntivite non compare immediatamente. Il periodo di incubazione per le forme virali di infiammazione congiuntivale è di 5-7 giorni. La congiuntivite batterica compare dopo 6-10 giorni. L'infiammazione innescata da un'allergia è evidente quasi immediatamente, non appena l'agente patogeno si trova sulla membrana connettiva.

La sintomatologia della malattia differisce nelle diverse forme in cui procede la congiuntivite, cioè dipende dai motivi che l'hanno causata. Ci sono segni generali, aspecifici, caratteristici di qualsiasi tipo di infiammazione della membrana connettiva dell'occhio:

• edema della congiuntiva e delle palpebre;

• arrossamento della congiuntiva, dei bordi delle palpebre e di altre strutture del bulbo oculare;

I segni di qualsiasi congiuntivite diversa dalla fotofobia sono visibili ad occhio nudo. Ma tutti questi sintomi danno un'idea superficiale della malattia. Per stabilire con precisione la sua natura, è necessario conoscere altri segni caratteristici di varie forme di congiuntivite. Il tipo di infiammazione batterica è sempre accompagnato dal rilascio di pus giallo-marrone di varia consistenza. Il pus si raccoglie ai bordi delle ciglia o agli angoli degli occhi. Soprattutto al mattino si osserva molta secrezione purulenta. A causa del pus, le palpebre del bambino si uniscono, quindi è difficile per lui aprire gli occhi senza usare le mani.

La congiuntivite virale è talvolta accompagnata da un mal di testa, poiché è spesso combinata con la rinite. Inoltre, la forma virale della malattia è caratterizzata da un aumento della temperatura corporea, tosse, naso che cola. Con la congiuntivite allergica, il paziente è preoccupato per il bruciore e il prurito quasi insopportabile agli occhi, a causa del quale il bambino si strofina gli occhi con le mani, le palpebre diventano rosse e iniziano a ferire.

La congiuntivite da clamidia inizia con la fotofobia. Sfortunatamente, questo sintomo è difficile da rilevare in pazienti molto giovani che non possono lamentare dolore agli occhi in piena luce, per spiegare la loro condizione. Due o tre dopo che la clamidia è entrata nella congiuntiva, le palpebre e le mucose si gonfiano. Il pus si accumula nella piega della palpebra inferiore.

Una persona senza educazione medica non sarà in grado di diagnosticare con precisione la malattia e determinare la forma della congiuntivite. I sintomi dell'infiammazione da clamidia e batterica della mucosa sono simili. Inoltre, la febbre non è un sintomo specifico di questa malattia. All'età di 7 anni, la temperatura aumenta, di solito con qualsiasi infiammazione. Un bambino di età superiore ai 7 anni può sopravvivere alla malattia senza questo sintomo. Quindi, da solo non sarai in grado di capire come e come trattare la congiuntivite in un bambino. Se si osservano uno o due dei suddetti segni di disturbo, è necessario mostrare il paziente a un medico.

Trattamento della congiuntivite nei bambini

Quindi, ci sono molte diverse forme di congiuntivite. Il trattamento dipende dalle cause alla base della malattia. In generale, questa malattia non è molto pericolosa. Ma questo non significa che la congiuntivite in un bambino scompaia da sola, senza trattamento. Diventa pericoloso se non ci sono cure e un'altra malattia infettiva o virale si unisce alla congiuntivite. Ciò può portare al fatto che la congiuntivite dura, causa complicazioni, che causano problemi alla vista. A questo proposito, il bambino deve essere mostrato al medico e non cercare di curarlo da solo a casa. Dopo la diagnosi e la prescrizione dei farmaci necessari, il bambino può essere curato a casa. È importante solo seguire tutte le istruzioni del medico curante.

Con la congiuntivite batterica, al paziente vengono prescritti antibiotici sotto forma di colliri o unguenti. Risciacquare gli occhi con soluzioni speciali ogni 2-3 ore per prevenire la formazione di una crosta purulenta. È meglio seppellire le gocce durante il giorno e applicare un unguento sugli occhi di notte. Ha un effetto calmante, allevia il dolore e il prurito, aiuta il bambino ad addormentarsi e impedisce al pus di seccarsi e attaccarsi alle palpebre..

La congiuntivite virale non richiede un trattamento specifico. È necessario sciacquare regolarmente gli occhi con soluzioni. Entro pochi giorni, il corpo del bambino deve affrontare il virus. Con la congiuntivite virale, è importante impedire che le infezioni entrino negli occhi. Assicurati che il bambino non si gratti gli occhi e si lavi le mani più spesso.

Quando si cura la congiuntivite allergica, prima di tutto è necessario proteggere il paziente dall'irritante. Per questo, ovviamente, è necessario stabilire qual è esattamente l'irritante. Inoltre, con questa forma di infiammazione, vengono prescritte gocce antiallergiche e antistaminiche. Sono utilizzati nei corsi, la cui durata è solitamente di 2-4 settimane..

Non è consigliabile trattare la congiuntivite nei bambini a casa con rimedi popolari. Nell'età adulta, il corpo affronta questo disturbo abbastanza rapidamente. Curare da soli la congiuntivite a casa, se la malattia è di natura allergica o di origine virale, è abbastanza semplice e veloce. La terapia utilizza impacchi di erbe e decotti. I rimedi popolari per il trattamento dei bambini senza esame da parte di un medico è meglio non usare.

Trattamento della congiuntivite nei bambini di età inferiore a un anno

Nei neonati, i canali nasolacrimali non sono completamente aperti. Per questo motivo, la congiuntivite nei neonati acquisisce una forma aspecifica: la dacriocistite. Con questa malattia, le lacrime non escono, il che porta alla formazione di gonfiore. I dotti nasolacrimali si apriranno da soli pochi mesi dopo la nascita. Se la congiuntivite si verifica prima che i canali lacrimali si aprano completamente, il trattamento abituale con gocce e unguenti non sarà sufficiente. I genitori dovranno massaggiare leggermente il bambino, premendo sugli angoli interni degli occhi. Il massaggio aiuta ad alleviare prurito, bruciore e dolore. Altrimenti, il piccolo paziente piangerà costantemente.

La congiuntivite scompare rapidamente con un trattamento tempestivo. Se la malattia è iniziata, c'è il rischio di sviluppare la sindrome dell'occhio secco, blefarite, cheratite, leucorrea, cicatrici dei tessuti molli dell'occhio. Queste patologie richiedono un trattamento a lungo termine, altrimenti potrebbe iniziare il processo di deterioramento delle funzioni visive..

Vieni alla diagnosi presso il KazNII di malattie degli occhi all'indirizzo: Almaty, Tole bi street, 95a (angolo di Baitursynov street).
Telefono: +7 (775) 007 01 00; +7 (727) 279 54 36

Tre modi efficaci per curare la congiuntivite nei bambini

La congiuntivite è un processo infiammatorio che si verifica sulla membrana mucosa, che è rivestita con la superficie interna della palpebra e la parte visibile della sclera - la congiuntiva. Questa malattia non è pericolosa nemmeno per i bambini, ma causa molti problemi. Di come procede, quali tipi e forme ha nei bambini, come diagnosticare e trattare, come prevenire la congiuntivite è descritto ulteriormente.

Caratteristiche della malattia

L'inizio della malattia si manifesta:

  • incollare gli occhi al mattino;
  • la comparsa di croste gialle su di loro;
  • il flusso di pus e lacrime dagli occhi;
  • gonfiore delle palpebre;
  • la manifestazione di fotofobia, arrossamento e gonfiore delle palpebre inferiori;
  • bruciore, dolore agli occhi, visione offuscata;
  • sclera rosa o rossa;
  • follicoli rosa pallido sulla congiuntiva.

Possibile danno ad entrambi gli occhi contemporaneamente o alternativamente.

Potrebbe esserci un disturbo del sonno e dell'appetito nei bambini, sono capricciosi e mostrano irritazione, grattandosi gli occhi.

Le ragioni

Le cause comuni di congiuntivite sono:

  • virus;
  • batteri;
  • allergeni.

La malattia può anche essere causata da:

  • sostanze chimiche;
  • infezioni fungine;
  • malattie primarie;
  • usando lenti a contatto;
  • contatto con gli occhi di corpi estranei;
  • contatto con aria inquinata;
  • esposizione a batteri durante il passaggio attraverso il canale del parto - oftalmia dei neonati.

Tipi e forme

Si dovrebbero distinguere tre tipi di questa malattia nei bambini:

  • virale;
  • batterica;
  • allergico.

I primi due sono di tipo infettivo.

A seconda dei sintomi e del decorso, si distinguono due forme:

  • congiuntivite cronica;
  • acuto.

La forma acuta appare improvvisamente e progredisce intensamente. Cronico: inizia impercettibilmente, è lento, le fasi di remissione e esacerbazioni si alternano, è necessario un trattamento lungo.

Virale

Si verifica raramente, di solito si verifica sullo sfondo di infezioni virali (ARI e altri). Colpisce gli occhi alternativamente.

Il liquido che scorre dagli occhi è solitamente limpido. Può essere purulento se i batteri si sono uniti.

L'infezione della congiuntiva degli occhi è causata da:

  • influenza;
  • adenovirus;
  • herpes simplex;
  • enterovirus;
  • morbillo;
  • varicella;
  • rosolia;
  • parotite e altri.

Oltre alla congiuntivite, i bambini hanno anche rinite e faringite..

La durata del periodo di incubazione va da 4 a 12 giorni.

Batterica

Causato da microrganismi che normalmente vivono sulle mucose, ma si attivano a causa dell'immunità indebolita.

I batteri entrano anche nelle mucose dall'esterno..

Gli agenti causali possono essere:

  • infezione da stafilococco;
  • pneumococco;
  • streptococco;
  • difterite;
  • Batteri Koch-Weeks e altri.

Allergico

Si verifica insieme a malattie allergiche:

  • rinite;
  • febbre da fieno;
  • dermatite atopica;
  • asma bronchiale.

Può essere dovuto all'esposizione ad allergeni:

  • cibo;
  • medicinali;
  • polline;
  • polvere;
  • batteri;
  • virus;
  • fungo;
  • parassiti.

La congiuntivite allergica è:

  • di stagione;
  • tutto l'anno;
  • papillare;
  • specifico.

Con questo tipo di secrezione dagli occhi non c'è, ma gli occhi pruriscono.

Sintomi

La specie virale è caratterizzata da:

  • l'aspetto dei follicoli sulla congiuntiva;
  • aumento dei vasi sanguigni, arrossamento, lacrimazione, prurito nella zona degli occhi;
  • scarico sieroso da un occhio, passando al secondo;
  • ingrossamento e dolore dei linfonodi preauricolari;
  • lo sviluppo della fotofobia;
  • sensazione di un corpo estraneo negli occhi.

L'aspetto batterico è caratterizzato da lesioni oculari bilaterali. Le associazioni di batteri e virus possono essere la causa della malattia..

I sintomi della congiuntivite gonorrheal compaiono 2-3 giorni dopo la nascita sotto forma di edema palpebrale denso, colore della pelle bluastro-viola, infiltrazione e iperemia della congiuntiva, sierosa-emorragica e quindi - abbondante secrezione purulenta dagli occhi.

Gli allergeni provocano i seguenti sintomi:

  • rinite, starnuti;
  • lacrimazione;
  • bruciore;
  • graffiare le palpebre;
  • prurito;
  • l'aspetto dei follicoli sulle palpebre;
  • secrezione dagli occhi da trasparente a muco, a volte filiforme o viscosa;
  • pus negli angoli;
  • sensazioni di secchezza, dolore agli occhi;
  • fotofobia;
  • dolore quando si alzano gli occhi al cielo;
  • lacrimazione;
  • affaticamento, arrossamento degli occhi.

Diagnostica

  • esame da parte di un oftalmologo;
  • biomicroscopia degli occhi;
  • citologia dello striscio congiuntivale.

Con secrezione purulenta, viene eseguito uno striscio (virologico, batteriologico, sierologico).

Con una natura allergica della malattia, è necessaria una consulenza allergologica e inoltre:

  • test allergico cutaneo;
  • test per la concentrazione di eosinofili;
  • test per l'invasione elmintica o la disbiosi.

Trattamento

Il regime di trattamento dipende dalla causa della malattia..

La congiuntivite virale di solito si risolve in 1-6 settimane. I preparati per lacrime artificiali aiuteranno ad alleviare i suoi sintomi. Gli antibiotici sono impotenti qui.

La specie batterica viene trattata con antibiotici che fanno parte di colliri o unguenti. Dopo 3-4 giorni di trattamento, c'è un miglioramento, ma per prevenire le ricadute, dovrebbe seguire l'intero corso.

Il primo passo nel trattamento di un tipo allergico è rimuovere l'irritante o evitare il contatto con esso in futuro. Impacchi freddi e instillazione di preparati per lacrime artificiali aiutano ad alleviare il disagio.

Caratteristiche delle procedure e misure di sicurezza

Con i tipi infettivi di congiuntivite, il lavaggio frequente delle palpebre è efficace, con quelli allergici - questo è escluso.

Come lavare correttamente gli occhi?

La procedura di lavaggio oculare deve essere eseguita in conformità con le regole.

  1. Risciacquare a temperatura ambiente.
  2. Nella congiuntivite acuta, gli occhi vengono prima lavati e instillati con disinfettanti ogni due ore.
  3. Lavato verso l'angolo interno di ogni occhio.
  4. Usa dischetti o salviette di cotone separati per occhi diversi.
  5. La procedura viene eseguita su entrambi gli occhi, anche se solo uno è infiammato.
  6. Evitare che il prodotto scorra da occhio a occhio.

Come instillare correttamente i colliri?

Inoltre gocciolano negli occhi, tenendo conto delle regole.

  1. Tirando indietro la palpebra inferiore, gocciolare sulla mucosa.
  2. Le croste vengono prima ammorbidite mediante risciacquo e poi rimosse con un tovagliolo sterile.
  3. Non è necessario distribuire il medicinale, quando lampeggia si distribuirà da solo.
  4. Il liquido in eccesso viene rimosso dagli angoli degli occhi con un tovagliolo.
  5. Per i bambini sono disponibili pipette con estremità arrotondate. Un bambino di età inferiore a un anno viene sdraiato orizzontalmente senza cuscino. Sostenendo la sua testa, la palpebra viene tirata in basso e gocciolano 1-2 gocce. L'eccesso si bagna con un tovagliolo.
  6. Se il bambino strizza gli occhi, il prodotto gocciola tra le palpebre. Quando gli occhi sono aperti, il medicinale entra nella mucosa.
  7. Attenersi al dosaggio è un must.
  8. È necessario controllare la data di scadenza del farmaco. I fondi aperti da molto tempo non gocciolano.
  9. Gli agenti patogeni che rimangono sulla fiala possono provocare nuovamente infezioni, quindi, dopo il trattamento, i farmaci vengono gettati via.
  10. Tutti i farmaci sono individuali.
  11. Prima di usare le gocce dal frigorifero, dovrebbero essere riscaldate.

Metodi tradizionali

Per coloro che hanno deciso di curare la congiuntivite senza l'aiuto di un oftalmologo, sono raccomandati metodi alternativi.

Puoi lavarti gli occhi con brodi caldi e infusi:

  • rosa canina (1 cucchiaio.l. per 200 ml di acqua, cuocere per 15 minuti);
  • foglie di violetta tricolore (1 cucchiaio.l. per bicchiere di acqua bollente, insistere sotto il coperchio per 30 minuti);
  • albero di aloe (1 cucchiaino versare 100 ml di acqua bollente e lasciare agire per circa 30 minuti);
  • Erba di San Giovanni (5-6 g per bicchiere di acqua bollente, insistere, coperto con un coperchio, 15-20 minuti);
  • debole infusione di tè nero lungo.

Per lo scarico purulento, utilizzare infusi caldi:

  • rizomi di marshmallow (1 cucchiaino. versare 200 ml di acqua bollente e lasciare per diverse ore, filtrare);
  • foglie di timo strisciante (timo) (1 cucchiaio di materia prima versare 200 ml di acqua bollente e scaldare per 15 minuti a bagnomaria, lasciare per 45 minuti a temperatura ambiente, scolare).

È dimostrato che beve succo di carota ogni giorno.

Dopo aver preparato un rimedio popolare, dovresti inumidire un tampone di garza con esso e applicare sugli occhi per 15 minuti, ripetere più volte al giorno.

Gocce

Applicare le gocce consigliate dal medico:

  • solfacile di sodio;
  • cloramfenicolo 0,25%;
  • floxal;
  • tobrex;
  • vitabact;
  • oftalmoferon;
  • mezzogiorno.

Per prima cosa devi gocciolare ogni tre ore.

Solfato di sodio

Il farmaco sulfa più popolare nel trattamento della congiuntivite batterica.

Lasciar cadere per almeno 10 giorni nelle cavità congiuntivali di entrambi gli occhi, 1 goccia fino a 6 volte al giorno.

Effetti collaterali: bruciore, prurito, lacrimazione. In caso di reazioni allergiche, il gocciolamento deve essere interrotto.

Dopo l'apertura la bottiglia viene conservata per non più di 1 mese..

Gocciolamento di solfacile di sodio al 30% per i neonati per prevenire la gonoblenorrea.

Levomicetina 0,25%

È un forte agente antibatterico. Ha un effetto tossico sul midollo osseo, inibisce la sintesi proteica e influisce negativamente su tutto il corpo. Per questo motivo, l'uso del farmaco deve essere monitorato da un pediatra..

Se il bambino ha meno di 2 anni, usa le gocce solo come ultima risorsa.

A volte il farmaco viene utilizzato da 6 mesi, quando la malattia non può essere curata con altri mezzi.

I bambini dopo 1 anno di età gocciolano 1 goccia in ciascun occhio fino a 4 volte al giorno. Il trattamento dura fino a 2 settimane.

L'effetto terapeutico appare dopo il trattamento degli occhi dopo 2 ore.

È severamente vietato aumentare il dosaggio per accelerare l'azione del farmaco..

Floxal 0,3%

Le gocce che agiscono più velocemente. Non raccomandato per bambini sotto i 7 anni di età a causa di reazioni avverse e formazione di resistenza ai farmaci.

Dai 7 anni, gocciolare per 10 giorni in entrambi gli occhi, 1 goccia 5 volte al giorno.

Reazioni avverse: fotofobia, edema delle palpebre, prurito e lacrimazione.

Tobrex

Riserva di prima linea per le persone con allergie ai fluorochinoloni.

Cura le malattie infiammatorie, è un'alternativa al 30% di sodio sulfacil per i neonati.

Per i bambini piccoli, gocciolare secondo lo schema: 1 goccia in entrambi gli occhi fino a 1 settimana.

Effetti collaterali: reazione allergica, tinnito, disturbi urinari. In questi casi il farmaco viene cancellato. Possibile sovradosaggio.

Ophthalmoferon

Farmaco antivirale e antistaminico. Combinazione riuscita di interferone umano 2-alfa e difenidramina.

Consigliato per neonati e bambini.

Efficace per congiuntivite virale, herpes. Allevia bene il prurito.

Puoi gocciolare da 5 giorni fino a 8 volte al giorno, 1 goccia in ciascun occhio.

Il farmaco provoca una leggera sensazione di bruciore che scompare quando si sbatte le palpebre.

Non raccomandato per la sindrome dell'occhio secco.

Una reazione allergica può essere un effetto collaterale.

Poludan

Farmaco antivirale e immunostimolante.

Venduto in bottiglia sotto forma di polvere bianca. Per preparare le gocce, il contenuto della bottiglia viene diluito con 2 ml di acqua distillata.

La soluzione preparata è adatta fino a 7 giorni se conservata a una temperatura non superiore a + 4 ° C.

Una procedura richiede 0,25 ml di soluzione.

Possibili reazioni allergiche al farmaco sotto forma di prurito, iperemia, edema oculare, aumento della pressione intraoculare, emorragie.

Unguenti

L'unguento deve essere applicato correttamente sotto la palpebra inferiore. L'effetto della terapia dipende direttamente da questo..

I seguenti unguenti aiuteranno a guarire la congiuntivite batterica:

  • Tobrex;
  • tetraciclina;
  • eritromicina;
  • Eubetal.

Con una malattia virale, è bene usare:

  • Aciclovir;
  • Florenal;
  • Zovirax;
  • Tebrofenovaya 0,5%;
  • Bonafton.

La congiuntivite di origine allergica può essere curata con:

  • unguento all'idrocortisone;
  • Dexa-gentamicina;
  • Maxidexa.

Tetraciclina 1%

Può essere utilizzato da bambini a partire dagli 8 anni. Il principio attivo è l'antibiotico tetraciclina. Affronta la maggior parte dei batteri e microbi, uccide la clamidia e la salmonella, inibisce la loro crescita. Il medicinale viene applicato sotto le palpebre inferiori o agli angoli interni degli occhi 3 volte al giorno. Come reazioni collaterali all'unguento, l'acuità visiva può temporaneamente diminuire o possono comparire reazioni allergiche.

Eritromicina

Funziona anche con l'antibiotico eritromicina, che viene utilizzato contro i microrganismi gram-positivi. Il rimedio ha dimostrato la sua efficacia nelle infezioni batteriche. L'unguento deve essere applicato tre volte al giorno per non più di 7 giorni al fine di evitare la dipendenza dall'antibiotico e la comparsa di un'infezione secondaria negli occhi.

Zovirax 3%

È usato per curare la congiuntivite virale. Strisce di 10 mm con unguento devono essere applicate 5 volte al giorno con un intervallo di 4 ore nelle sacche congiuntivali inferiori. Dopo la cura, l'uso del farmaco deve essere continuato per altri 3 giorni. Un effetto collaterale dell'unguento può manifestarsi con reazioni allergiche, sensazione di bruciore, cheratopatia superficiale localizzata.

Tebrofenovaya 0,5%

Consigliato per infezioni virali, herpes, lichen planus, verruche. Il corso del trattamento dura da 14 giorni a un mese. Una piccola quantità di unguento deve essere applicata sulle palpebre inferiori fino a 4 volte al giorno. Sono possibili reazioni allergiche, prurito, gonfiore, bruciore.

Come lavare la congiuntivite nei bambini?

Per il lavaggio vengono utilizzati farmaci antisettici e antinfiammatori:

  • furacilina;
  • permanganato di potassio (soluzione debolmente concentrata);
  • acido borico 2%;
  • infuso di fiori di camomilla (1-2 cucchiai per 200 ml di acqua bollente).

Risciacquare gli occhi 8-10 volte al giorno. È bene alternare mezzi diversi.

Potenziali conseguenze e complicazioni

Le complicazioni risultanti sono quasi sempre reversibili..

Forme di cambiamenti patologici nella mucosa dell'occhio:

  • catarrale;
  • purulento;
  • vellutato;
  • follicolare.

Le ultime tre forme sono pericolose e possono portare alla cheratite..

Se si è formato un film grigio denso, la sua rimozione è dolorosa, con il rilascio di sangue, a seguito del quale si possono formare cicatrici.

L'infiammazione della mucosa può diffondersi alla cornea, intensificare i sintomi e la malattia diventa cronica..

Molto raramente, ma in assenza di trattamento, immunità indebolita e condizioni antigeniche, puoi perdere completamente la vista.

  • sepsi;
  • meningite;
  • otite media.

Prevenzione

La congiuntivite batterica e fungina può essere prevenuta seguendo le regole.

  1. Non toccarti gli occhi con le mani sporche.
  2. Lavati le mani con il sapone.
  3. Non nuotare in specchi d'acqua non testati.
  4. Nuota in piscina con gli occhiali.
  5. Segui un corso di vitamine.
  6. Mangia frutta.
  7. Harden.
  8. Mantieni pulita la casa.
  9. Isolare il bambino malato.
  10. Avere un asciugamano personale, un letto, un fazzoletto.
  11. Avere piatti separati per il periodo di malattia.
  12. Non visitare luoghi affollati.
  13. Non andare in piscina durante la malattia.

Puoi salvare tuo figlio dalla congiuntivite allergica nei seguenti modi:

  • occhiali di sicurezza per il nuoto in piscina (contro la candeggina);
  • astenersi dal fumare con un bambino;
  • proteggerlo dal contatto con l'allergene, pre-seppellire gli occhi con un farmaco antiallergico;
  • portare il bambino fuori dalla città durante la fioritura degli allergeni,
  • portare fuori a fare una passeggiata, arieggiare la stanza;
  • fare la pulizia a umido quotidianamente;
  • eliminare il cibo che provoca allergie.

Video utile

Congiuntivite nei bambini:

Conclusione

Le cause, i sintomi e le modalità di trattamento della congiuntivite dipendono dal suo tipo: virale, batterico, allergico e dalla sua forma: cronica o acuta.

La congiuntivite può essere curata sia con metodi popolari che con gocce o unguenti farmaceutici. Quando si eseguono le procedure per il lavaggio e l'instillazione degli occhi, è necessario seguire una serie di regole.