Grattare la cornea dell'occhio

Un graffio sulla cornea dell'occhio può apparire se la mucosa è danneggiata da un chiodo, un ramo e un altro oggetto appuntito. Spesso è possibile graffiare la proteina, la mucosa della pupilla o la sclera con una lente se usata con noncuranza. In un bambino e in un adulto, una cornea graffiata può guarire a lungo, una persona durante questo periodo vede opaca e sfocata e spesso si preoccupa anche del dolore e del rossore.

Se accidentalmente o deliberatamente colpito con un'unghia o un ramo nella cornea, è necessario consultare un medico il prima possibile, poiché tale danno può portare alla perdita totale o parziale della vista.

  • 1 Perché compare e quali sono i fattori di rischio?
  • 2 Come riconoscere i sintomi?
  • 3 Conseguenze pericolose
  • 4 Procedure diagnostiche
  • 5 Cosa fare e come trattare?
    • 5.1 Trattare un graffio minore
    • 5.2 Terapia per grandi lesioni
  • 6 Previsione e prevenzione

Perché compare e quali sono i fattori di rischio?

I bambini e gli adulti possono graffiare accidentalmente la cornea strofinando troppo l'occhio. Lo strato corneo è particolarmente spesso danneggiato quando penetra un corpo estraneo. Spesso si forma un graffio se sabbia, ghiaia fine, polvere, sporco o schegge entrano negli occhi durante il taglio del metallo. In quest'ultimo caso, il bulbo oculare impiega più tempo a guarire ed è molto più doloroso. Un graffio sulla palpebra si forma spesso nelle persone che indossano lenti a contatto per un lungo periodo. Un intervento chirurgico imprudente può danneggiare la congiuntiva, l'area proteica e la pupilla. In questo momento, la cornea è più vulnerabile e su di essa compaiono facilmente graffi. Esistono tali fattori che influenzano l'aspetto di una violazione:

Come riconoscere i sintomi?

Se si verifica un graffio sulla pupilla, sulle proteine, sulla cornea o all'interno del bulbo oculare, la persona sarà disturbata dai sintomi patologici. È possibile riconoscere una condizione patologica dai seguenti segni:

  • aumento della lacrimazione;
  • grave chiusura della palpebra, nota come blefarospasmo;
  • fotofobia;
  • aumento dell'attacco di dolore agli occhi;
  • restringimento riflesso del divario;
  • arrossamento pronunciato;
  • formazione di un'iniezione mista o pericorneale sul bulbo oculare.
A causa di un infortunio, una persona inizia a vedere lo spazio circostante sfocato.

Se la cornea viene graffiata da una lente, un'unghia o un altro oggetto estraneo, la persona lamenta una sensazione di corpo estraneo negli occhi. Sullo sfondo del danno, può apparire una funzione visiva compromessa, il paziente inizia a vedere tutto sfocato o come "in una nebbia". Se il graffio non viene notato in tempo e il trattamento necessario non viene eseguito, la vittima ha frequenti mal di testa.

Conseguenze pericolose

Se un bambino e un adulto non ricevono un trattamento tempestivo dopo un graffio corneale ricevuto, sorgono gravi complicazioni. Non aspettarti che la ferita risultante guarisca da sola. Un graffio trascurato della cornea dell'occhio può provocare una reazione infiammatoria, nota dal punto di vista medico come cheratite. Con una malattia, la funzione visiva di una persona è compromessa e c'è anche una forte paura della luce. Più forte è la lesione, più pronunciati sono i segni della cheratite. Nei casi più gravi, il paziente non è in grado di aprire gli occhi. Se la cornea o la parte centrale dell'occhio è infiammata, l'acuità visiva diminuisce rapidamente. Quando la risposta infiammatoria si estende alla periferia della cornea, non vi è alcun effetto negativo sulla funzione visiva..

La cheratite derivante da un graffio della cornea richiede un trattamento tempestivo, poiché la patologia porta a un annebbiamento persistente della membrana, a seguito del quale una persona non è in grado di distinguere gli oggetti, ma vede solo luce o oscurità.

Procedure diagnostiche

Se un bambino o un adulto ha graffiato l'area corneale, è urgente consultare un oftalmologo. Per un migliore esame dell'area danneggiata, un anestetico viene iniettato nel sacco congiuntivale due o tre volte con una breve pausa. Dopo 10 minuti, viene eseguito un esame diagnostico utilizzando l'illuminazione laterale e una lampada a fessura. Se in questo modo non è stato possibile vedere un graffio sulla cornea, viene utilizzata una sostanza fluorescente, che viene illuminata. L'agente viene anche iniettato nel sacco congiuntivale. Grazie a questa tecnica diagnostica, le aree danneggiate vengono colorate di verde e il medico può valutare più facilmente la loro area..

Cosa fare e come trattare?

Per evitare le conseguenze negative del graffio corneale, è necessario sapere quali misure adottare. Prima di tutto, è necessario rimuovere il corpo estraneo che ha danneggiato la cornea dell'occhio. A tale scopo, gli organi visivi vengono accuratamente lavati con acqua corrente. Un lampeggio veloce aiuta a rimuovere un oggetto estraneo, che consente di eliminare un granello, un granello di sabbia e polvere. Gocce speciali, che possono essere acquistate presso un chiosco della farmacia senza prescrizione medica, aiutano anche a sbarazzarsi di un corpo estraneo negli occhi. Tali fondi hanno lo scopo di lavare il bulbo oculare ed eliminare le spiacevoli manifestazioni di un graffio. Durante la terapia, vengono seguite le seguenti raccomandazioni:

Fino a quando l'organo non viene ripristinato, è necessario rinunciare ai cosmetici..

  • Per ridurre il dolore delle lesioni, si consiglia di prendere una pillola analgesica.
  • È severamente vietato indossare una benda sull'occhio, poiché non accelera il processo di guarigione, ma, al contrario, promuove la moltiplicazione dell'infezione e aggrava la situazione..
  • Durante il trattamento di un graffio nella zona corneale, è necessario astenersi dall'usare cosmetici e indossare lenti a contatto..
  • Durante la terapia si consiglia di utilizzare occhiali che proteggano gli occhi dai raggi ultravioletti.
Torna al sommario

Trattamento per piccoli graffi

In caso di piccoli danni, è necessario applicare impacchi sulla cornea danneggiata, che accelererà il processo di guarigione. E anche lo specialista prescrive gocce speciali al paziente, che vengono utilizzate tre volte al giorno. La tabella mostra i rimedi efficaci per un piccolo graffio della cornea:

Modulo per il rilascioNome
Gocce"Albucid"
Floxal
"Miramistin"
"Tobrex"
Unguenti e gel antibatterici per gli occhi"Solcoseryl-gel"
"Korneregel"
Torna al sommario

Terapia per grandi lesioni

Un grave graffio sull'occhio richiede misure terapeutiche più drastiche. Se un lembo della cornea viene scalpato, vengono eseguite a turno le seguenti manipolazioni:

  1. Anestesia con collirio.
  2. Trattamento della superficie graffiata dell'occhio con farmaci antibatterici.
  3. Mettere l'aletta in posizione.
  4. Un'altra instillazione di gocce.
  5. Usare una medicazione antisettica.

Se il lembo non può essere posizionato a causa di un graffio sulla cornea, viene eseguito un intervento chirurgico in cui vengono applicate le suture utilizzando fibre monofilamento.

Previsione e prevenzione

Se un paziente con un graffio corneale viene trattato in tempo, i rischi di complicanze sono minimi. Con un corso avanzato è possibile una perdita della vista totale o parziale. Per non graffiare la cornea, è necessario utilizzare speciali dispositivi di protezione per evitare lesioni agli occhi durante le attività traumatiche. Non è consigliabile indossare lenti a contatto per lungo tempo, poiché è probabile che si secchino e si danneggino la mucosa.

Graffio sulla cornea dell'occhio


Un graffio sulla cornea dell'occhio è una delle lesioni più comuni. Questa lesione non influisce sulla vista. È accompagnato da spiacevoli sensazioni dolorose che non dovrebbero essere ignorate..

Cause di graffi corneali

  • Danni meccanici, provocati dall'ingresso di oggetti di terze parti negli occhi: particelle di polvere, granelli di sabbia, trucioli metallici, trucioli, granelli.
  • Uso a lungo termine delle lenti a contatto.
  • Lesioni a seguito di un intervento chirurgico.
  • Malattia degli occhi.

Segni di un occhio graffiato


Dopo la comparsa di un graffio, il paziente avvertirà le seguenti manifestazioni cliniche di trauma:

  • l'occhio è difficile da aprire;
  • forte compressione delle palpebre;
  • aumento della lacrimazione, dolore;
  • arrossamento;
  • inizia il processo infiammatorio;
  • fotofobia;
  • mal di testa;
  • fastidio agli occhi.
Avendo sentito i sintomi di cui sopra, il paziente deve fornire il primo soccorso medico.

Primo soccorso

Prima di andare dal medico, devi eseguire alcuni semplici passaggi:

  • Se un granello di polvere entra negli occhi, la prima cosa da fare è sciacquarlo con acqua salata o pulita (non dal rubinetto).
  • Applicare la "lacrima artificiale". Quando si estrae un granello, non utilizzare pinzette, tamponi di cotone. Possono fare più danni.
  • Il risciacquo deve essere avviato dall'interno dell'occhio..
  • Sbattere le palpebre, provocando lacrime. Ti aiuteranno a ripulire un oggetto non necessario..
  • Graffiare la cornea provoca fotofobia. In questo caso, è meglio usare gli occhiali da sole..
  • Indossare un impacco umido, riducono il dolore.
  • Prendi un antidolorifico.

Cosa non fare con un graffio corneale

  • Non applicare il ghiaccio.
  • Non strofinare gli occhi, questo irriterà ulteriormente e peggiorerà la situazione..
  • Non toccare con un fazzoletto, un tovagliolo, le dita.
  • Non applicare una benda, impedirà l'apporto di ossigeno, che è così necessario per una rapida guarigione..
  • Le lenti a contatto aggravano la guarigione dei graffi, quindi è meglio rifiutarle per il periodo di trattamento.
  • Non usare cosmetici (mascara, eyeliner, ombretto), irriteranno.

Diagnostica

Per un migliore esame, l'oftalmologo inietta un anestetico nel sacco congiuntivale, 2-3 volte a piccole dosi. La diagnostica viene eseguita in 5-10 minuti. Lampada a fessura usata e illuminazione laterale.

Il danno è chiaramente visibile dopo l'applicazione della soluzione di fluoresceina all'1%. La sostanza macchia la cornea di verde, quindi le zone lese sono chiaramente visibili. Il trattamento è prescritto a seconda del grado di danno.

Grattare il bulbo oculare: trattamento

Piccoli graffi


Dopo l'esame, il medico attribuisce alle gocce antibatteriche "Albucid". Ricezione 3-4 volte al giorno. Se non bastano, per aumentare l'effetto, applicare "Tobrex", "Miramistin", "Floxal". Gli unguenti antibatterici "Solcoseryl", "Korneregel" vengono applicati per le palpebre prima di andare a letto. Tali lesioni guariscono entro 1-2 giorni..

Grave lesione corneale

In caso di graffi complessi che comportano lo scalping del lembo corneale, vengono intraprese le seguenti azioni:

  • anestesia, il medico usa gocce speciali;
  • è trattato con farmaci antibatterici;
  • il lembo danneggiato è posizionato in posizione;
  • instillazione ripetuta di gocce;
  • viene applicata una benda antibatterica.
Ci sono momenti in cui il lembo non può essere posizionato, quindi vengono applicate le suture. Per questa procedura vengono utilizzate fibre monofilamento. Ad esempio, nylon, supramide.

Il medico può prescrivere gocce antinfiammatorie non steroidee e lenti a contatto morbide. Questa combinazione può facilmente sostituire una benda. La vittima potrà vedere con due occhi, a cui viene fornito ossigeno. La terapia medica porterà a una rapida riparazione della cornea.

Come prevenire danni alla cornea dell'occhio

Per evitare lesioni, è meglio usare occhiali di sicurezza speciali durante il lavoro (riparazioni, costruzione, taglio del prato, ecc.). Dovrebbero adattarsi perfettamente agli occhi. Gli amanti delle lenti a contatto devono attenersi a semplici regole per il loro utilizzo:

Per prima cosa, toglili prima di andare a letto. In via eccezionale, il medico può attribuire che siano sempre indossati..

In secondo luogo, lavarsi le mani prima di contattare le lenti..

Terzo, segui tutte le istruzioni..

In quarto luogo, usa regolarmente gocce fatte sulla base di lacrime artificiali. Manterranno l'occhio umido e impediranno che si secchi.

Una corretta alimentazione, i cibi fortificati con vitamina E aiuteranno nel ripristino della cornea.

Per migliorare la vista e ridurre gli effetti delle lesioni al sole o quando si lavora con vari strumenti (macchine per la lavorazione del metallo o del legno, tosaerba, martelli), è necessario indossare gli occhiali. Non dimenticare il complesso di esercizi per gli occhi. 10-15 minuti al giorno aiuteranno a migliorare la vista.

Se spruzzato con sostanze chimiche, viene lavato e viene chiamata un'ambulanza. In caso di modifiche, consultare immediatamente un medico. Ogni anno, come misura preventiva, sottoporsi a esami da parte di un oculista.


Ci sono momenti in cui gli animali domestici possono causare danni alla cornea. Ad esempio, se un gatto si gratta un occhio e non c'è modo di andare a vedere un oftalmologo, puoi gocciolare "Gentamicina" (antibiotico), agente antimicrobico "Levoximed" (gocciolamento ogni 2 ore).

Usa anche la pomata Vitapos per eliminare la secchezza. Dopo aver fornito il primo soccorso, dovresti assolutamente consultare un medico per determinare il grado di lesione.

Possibile danno da un colpo da un ramo di abete rosso o lampone. Risciacquare gli occhi, gocciolare Oftaquix o Tobrex 5 volte al giorno. Usa un unguento di tetraciclina all'1% 15 minuti dopo le gocce. Per prevenire l'erosione o l'ulcerazione, è necessario consultare un optometrista. Non utilizzare metodi di trattamento tradizionali.

Non solo gli adulti, ma anche i bambini di qualsiasi età sono a rischio di danni alla cornea. Un bambino in un sogno può ficcargli un dito negli occhi. Un bambino può ferirsi mentre gioca oa scuola. È richiesta una consulenza oftalmologica. Pertanto, al fine di mantenere la salute degli occhi, è assolutamente necessario consultare un medico..

Un graffio sul bulbo oculare

Se il bulbo oculare è stato esposto a un fattore dannoso, potrebbe apparire un graffio su di esso. Può essere superficiale e profondo. Poiché le strutture esterne degli occhi interagiscono con l'ambiente, i microrganismi patogeni si moltiplicano su di esso, che possono penetrare nella ferita.

Pertanto, si consiglia di consultare immediatamente un oftalmologo. Esaminerà la superficie danneggiata, prescriverà un trattamento conservativo o più serio, che contribuirà al rapido recupero dei tessuti danneggiati.

Motivi per la comparsa di un graffio sugli occhi

Le principali cause di danno sono le seguenti condizioni e malattie:

  • impatto meccanico dovuto all'uso incauto di qualsiasi oggetto da parte di una persona, contatto con gli occhi di sostanze estranee, esposizione a reagenti chimici;
  • uso prolungato di lenti a contatto;
  • complicazioni postoperatorie;
  • malattie che colpiscono le superfici esterne degli occhi, come l'erosione.

Il medico deve identificare la causa principale. Quindi, se ciò non viene fatto, aumenta il rischio di riformazione del danno..

Il bambino ha graffiato la cornea dell'occhio

Se un bambino si gratta la parte esterna degli occhi, l'automedicazione non è raccomandata. Genitori o parenti stretti possono danneggiare ulteriormente l'area interessata. È vietato applicare bende, ghiaccio, tinture, lozioni. In questo caso, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza o portare il bambino ferito al reparto di traumatologia da solo..

Sintomi

Con graffi sulla superficie degli occhi, compaiono i seguenti sintomi clinici caratteristici:

  • aumento della sensibilità nella zona degli occhi, che forma un forte dolore acuto e l'incapacità di aprire le palpebre;
  • aumento della produzione di liquido lacrimale;
  • arrossamento della congiuntiva;
  • un processo infiammatorio che causa gonfiore;
  • maggiore sensibilità all'azione della luce intensa;
  • sensazione di un oggetto estraneo sotto le palpebre.

Se, dopo il fattore dannoso, si verificano i sintomi di cui sopra, questo è un motivo per cure mediche immediate..

Primo soccorso

Ci sono regole di primo soccorso che un paziente può applicare prima di essere visitato da un medico:

  • se un oggetto estraneo entra negli occhi, si consiglia di sciacquarli con acqua calda corrente;
  • instillazione negli occhi di farmaci che forniscono umidità alla mucosa (Slezin, Dephislez, Lacrima artificiale);
  • le azioni di lavaggio devono essere eseguite dall'angolo esterno a quello interno degli occhi;
  • se il fattore dannoso era un'azione meccanica o chimica, si raccomanda di non ricorrere all'automedicazione;
  • indossare occhiali da sole per eliminare l'esposizione alla luce intensa;
  • prendere un analgesico approvato dall'età.

Esistono regole importanti su quali misure non dovrebbero essere prese in caso di danni alle strutture superficiali degli occhi:

  • applicare lozioni a base di erbe e medicinali sulle palpebre, il principio attivo del farmaco può causare irritazione;
  • strofina gli occhi, tocca con tamponi di cotone o tovaglioli;
  • Applicare una benda che bloccherà il flusso di ossigeno alla ferita e agli occhi;
  • se la vittima indossa lenti a contatto, si consiglia di rimuoverle durante il danno, indossare occhiali durante il trattamento;
  • se al momento del danno il paziente indossava cosmetici, si consiglia di rimuoverlo solo dopo aver visitato un medico;
  • se il danno era profondo, si consiglia di non applicare cosmetici al momento del trattamento.

Diagnostica

Per diagnosticare la condizione delle strutture superficiali degli occhi, il medico utilizza diversi metodi:

  • Applicare un anestetico locale sotto forma di gocce, che intorpidirà l'occhio ed eliminerà la fotofobia.
  • Ispezione dell'area danneggiata con una lampada a fessura. Il medico identificherà il luogo del graffio, determinerà la sua profondità.
  • Se il danno non può essere rilevato mediante ispezione visiva, viene utilizzata una soluzione di fluoresceina. Colora la mucosa di verde, quindi appaiono le aree danneggiate.

Dopo l'esame, il medico può diagnosticare e prescrivere un trattamento.

Trattamento

Viene eseguito un trattamento complesso per prevenire lo sviluppo di complicanze:

  • Trattamento con un agente antisettico (Furacilin) ​​o un agente antibatterico (Tobrex, Vigamox) per eliminare il rischio di diffusione di infezioni, suppurazione.
  • Applicazione di un unguento che favorisce la rigenerazione dei tessuti danneggiati. Ciò include Solcoseryl, Korneregel. Sono usati prima di coricarsi, poiché l'applicazione del farmaco sotto la palpebra provoca una visione offuscata.
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei per edema grave.
  • Applicare un lembo imbevuto di un farmaco antibatterico alla cornea.

Si raccomanda di aderire completamente al trattamento prescritto per evitare possibili complicazioni. L'automedicazione può portare a conseguenze irreparabili e reazioni avverse..

Complicazioni

Senza andare da un medico o se il trattamento non viene eseguito in tempo, possono verificarsi le seguenti complicazioni:

  • diffusione dell'infezione, suppurazione;
  • penetrazione dell'infezione nei tessuti più profondi degli occhi;
  • ulcere ed erosione della mucosa;
  • danno alla cornea che riduce l'acuità visiva.

Previsione

Se il paziente cerca un medico in modo tempestivo, il rischio di complicanze è ridotto.

In questo caso, la prognosi della malattia sarà favorevole. La mancanza di rinvio a uno specialista, l'automedicazione, la modifica del dosaggio dei farmaci può provocare danni estesi alle strutture superficiali degli occhi. In questo caso, una persona può infettare i tessuti più profondi..

Prevenzione

Per evitare danni alle strutture superficiali e agli occhi, si consiglia di attenersi alle seguenti regole:

  • se una persona lavora in un'impresa in cui è possibile portare un oggetto o una sostanza chimica nella zona degli occhi, si consiglia di utilizzare dispositivi di protezione, occhiali, maschere;
  • eliminare tutti gli oggetti pericolosi che possono danneggiare il bambino nella stanza in cui si trova costantemente;
  • indossare lenti a contatto per un periodo di tempo limitato;
  • quando si formano gli occhi asciutti, applicare gocce idratanti che prevengono la formazione di microtraumi sulla mucosa e sulla cornea.

Graffiare le strutture superficiali degli occhi è una condizione spiacevole e pericolosa. Se tutte le manipolazioni mediche vengono eseguite in tempo sotto la supervisione di un medico, la prognosi delle condizioni del paziente sarà favorevole..

Graffi corneali: cosa fare e come trattare

Graffiare la cornea dell'occhio è considerato uno dei tipi più comuni di danno all'organo della vista. Praticamente non influisce in alcun modo sulla vista, ma è accompagnato dallo sviluppo di disagio e dolore. Una tale patologia richiede un trattamento obbligatorio e in nessun caso dovrebbe essere ignorata. In una situazione in cui il paziente ha graffiato la cornea dell'occhio, cosa fare e come affrontare il problema, un oftalmologo può rispondere.

Caratteristiche della patologia

Graffiare la cornea dell'occhio è uno dei tipi di danni alla membrana dell'organo della vista. La cornea è la chiara parete anteriore dell'occhio che si trova proprio davanti all'iride.

La cornea contiene diversi strati, grazie ai quali è possibile proteggere l'organo della vista da vari danni e lesioni. Tuttavia, sotto l'influenza di determinati fattori, possono comparire cicatrici sulla cornea e la vista può deteriorarsi seriamente..

Cause di occorrenza

Un graffio sulla cornea dell'occhio è una lesione meccanica, il che significa che questo tipo di lesione può essere causato da qualsiasi oggetto. Tale patologia può essere provocata dall'ingresso di polvere, granelli di sabbia, trucioli di legno, un frammento di pietra o vetro negli occhi. Inoltre, un maggiore attrito dell'occhio quando un oggetto estraneo entra in esso può causare danni allo strato corneo..

L'uso eccessivo di lenti a contatto è considerato un altro motivo per cui la cornea dell'occhio può graffiarsi. Il mascara che è entrato negli occhi può provocare danni alla membrana dell'organo della vista, che porta a rossore e aumento della lacrimazione. Spesso la patologia si sviluppa in assenza di protezione degli organi visivi durante l'intervento chirurgico e con varie malattie degli occhi presenti in una persona.

Gli specialisti, oltre alle ragioni, identificano alcuni fattori, il cui effetto sul corpo può portare a danni alla cornea. Un graffio può verificarsi quando la cornea è troppo secca o sottile o quando si lavora in condizioni che predispongono a lesioni agli occhi. Con alcuni sport possono verificarsi danni accidentali agli occhi.

Sintomi

Se l'organo della vista è danneggiato, una persona inizia a lamentarsi dei seguenti sintomi:

  • forte dolore agli occhi;
  • aumento della lacrimazione;
  • fotofobia;
  • blefarospasmo o forte chiusura della palpebra;
  • restringimento riflesso della fessura palpebrale;
  • arrossamento della mucosa;
  • mal di testa;
  • sensazione di un oggetto estraneo negli occhi.

Tutti questi sintomi possono indicare danni pericolosi alla cornea dell'occhio, quindi, quando compaiono, è necessario consultare un oftalmologo il prima possibile. Nel caso in cui un bambino abbia graffiato la cornea dell'occhio, i genitori non hanno bisogno di auto-medicare. Consulta presto un medico

Diagnosi della malattia

La diagnosi di patologia implica lo studio della storia del paziente, la valutazione del quadro clinico e l'esame dell'occhio. Inoltre, l'oftalmologo controlla l'organo della vista per la presenza di oggetti estranei in esso. Spesso, i colliri possono essere utilizzati per eliminare il disagio e per chiarire il pericolo di danni. Il medico instilla un anestetico locale nell'occhio del paziente e dopo un po 'lo esamina con un oftalmoscopio.

Una fonte di luce aggiuntiva può essere utilizzata per condurre un esame dettagliato dell'occhio e rivelare sottili graffi. Una soluzione all'1% di fluoresceina può essere utilizzata per identificare un graffio sottile, che macchia qualsiasi danno verde.

Trattamento

La scelta dell'uno o dell'altro metodo per trattare un graffio agli occhi dipende dal grado di danno. Nel caso in cui venga rilevato un danno minore alla cornea, possono essere prescritte gocce antibatteriche, che devono essere instillate più volte al giorno. Quando la cornea dell'occhio è graffiata, il trattamento può essere eseguito utilizzando i seguenti farmaci:

  • Albucid;
  • Miramistin;
  • Tobrex;
  • Floxal.

Prima di coricarsi può essere prescritto l'uso di gel e unguenti antibatterici come Solcoseryl-gel e Korneregel, da applicare sulle palpebre..

Se il paziente rileva graffi più profondi, in cui il lembo corneale è stato scalpato, il trattamento può essere il seguente:

  • l'uso di gocce speciali con effetto anestetico;
  • trattamento della superficie corneale con farmaci antibatterici;
  • posizionare il lembo in posizione;
  • instillare gocce negli occhi;
  • applicare una medicazione sterile.

Dopo tali manipolazioni, il paziente deve instillare quotidianamente le gocce prescritte dal medico nell'occhio dolorante e posare il gel durante la notte. Inoltre, la benda deve essere indossata fino a quando il medico non ne consente la rimozione. Per quanto tempo un graffio sulla cornea dell'occhio guarisce dipende dal grado di difficoltà

Complicazioni e conseguenze

Graffi agli occhi e altri tipi di danni possono portare ad alcune spiacevoli conseguenze:

  • emorragia all'interno dell'organo;
  • sviluppo di edema corneale;
  • accumulo di essudato purulento;
  • dolore intenso;
  • processo infiammatorio e ulteriore diffusione dell'infezione negli occhi;
  • il rischio di cataratta;
  • distacco degli strati retinici.

Quando la cornea dell'occhio viene graffiata, il bulbo oculare e i tessuti vicini possono essere distrutti e una persona può iniziare a vedere male.

Prevenzione

Al fine di evitare varie lesioni e lesioni agli occhi, è necessario osservare le precauzioni di sicurezza, soprattutto quando si utilizzano oggetti da taglio e perforazione. Quando si lavora con utensili elettrici, è necessario indossare occhiali di protezione o utilizzare una maschera speciale.

È necessario escludere il colpo diretto della luce solare e la luce abbagliante sugli occhi e quando si pratica sport con oggetti che rimbalzano, è imperativo indossare una maschera per il viso. Indossare sempre una cintura di sicurezza quando si guida un'auto e una protezione quando si utilizza il tosaerba.

Per prevenire danni agli occhi durante l'infanzia, la pulizia, i detergenti e i prodotti chimici devono essere tenuti fuori dalla portata. È necessario acquistare giocattoli per bambini senza spigoli vivi e piccole parti, oltre a insegnare come usare matite, forbici e altri oggetti appuntiti.

Al fine di prevenire danni agli organi visivi, ai bambini non dovrebbe essere consentito di stare vicino a dispositivi di lavoro e apparecchi elettrici. Puoi guardare il sole solo con gli occhiali ed è severamente vietato essere dove vengono inviati i fuochi d'artificio.

L'autore dell'articolo: Glushakova Tatyana Vladimirovna, specialista per il sito glazalik.ru
Condividi la tua esperienza e opinione nei commenti.

Se trovi un errore, seleziona una parte di testo e premi Ctrl + Invio.

Graffio sulla cornea dell'occhio in un bambino e un adulto

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

  • Le ragioni
  • Fattori di rischio
  • Patogenesi
  • Sintomi
  • Complicazioni e conseguenze
  • Diagnostica
  • Diagnosi differenziale
  • Trattamento
  • Prevenzione
  • Previsione

Un graffio sull'occhio non è così comune. Tuttavia, gli occhi, sebbene non siano un organo vitale, svolgono un ruolo molto importante nella nostra percezione del mondo. Grazie a loro possiamo vedere il mondo che ci circonda, i nostri parenti e persino noi stessi. Una grave disabilità visiva, e ancor di più la sua assenza, riduce notevolmente la qualità della vita, quindi cerchiamo di proteggere i nostri occhi da tutti i tipi di lesioni per non perdere la capacità di vedere.

Ma per lesioni agli occhi, molti comprendono un colpo alla zona degli occhi, una puntura del tessuto oculare con un oggetto appuntito, una bruciatura, beh, in casi estremi, un graffio sulla palpebra, quindi sorge la domanda, è possibile graffiare l'occhio, o meglio il guscio della parte anteriore del bulbo oculare - la cornea? Si scopre che è possibile, e molto facile, semplicemente non pensiamo a tutti i pericoli che possono aspettarci nella vita di tutti i giorni. E se per caso riceviamo un infortunio minore, non abbiamo fretta di chiedere aiuto agli specialisti, ed è vano.

Una palpebra graffiata è dolore e fastidio per un po ', ma una lesione alla cornea dell'occhio è già un pericolo non solo di disagio e disabilità visiva a breve termine, ma anche la comparsa di un pugno nell'occhio, opacità corneale e perdita della vista. Probabilmente c'è qualcosa a cui pensare, avendo ricevuto accidentalmente anche una piccola ferita agli occhi sotto forma di graffio.

Cause di un graffio sull'occhio

Non è necessario inventare situazioni speciali in cui è possibile ottenere un infortunio agli occhi, questo è facile da fare nella vita di tutti i giorni. Ad esempio, quando un ciglio, la polvere della strada o un granello solitario entrano negli occhi, proviamo un forte disagio e invece di sciacquare delicatamente l'occhio, iniziamo a strofinarli intensamente. Se il granello è morbido, forse tali misure porteranno sollievo aiutando a spostare il corpo estraneo dalla parte sensibile dell'occhio. Ma molto spesso la polvere contiene particelle solide, che, grazie alle nostre azioni, graffiano la cornea e la parte interna della palpebra..

Ma affinché si verifichino danni meccanici all'occhio, che è anche considerato un graffio sull'occhio, non è affatto necessario strofinarlo. Se sul lavoro si verifica una lesione agli occhi, non solo la polvere ordinaria, ma anche i trucioli (metallo o legno), le particelle più piccole di vetro, pietra e plastica possono entrare negli occhi. E affinché una particella solida faccia un graffio sul guscio dell'occhio, è sufficiente che colpisca la palpebra, che premerà il frammento contro il tessuto delicato della cornea.

Ma cosa possiamo dire del particolato, se anche un ciglio premuto contro la cornea, particelle di cosmetici, lenti a contatto di scarsa qualità possono danneggiare l'occhio. Con alcune patologie infettive e infiammatorie, sulla palpebra superiore o inferiore possono formarsi pustole con croste dense. Strappandosi, tali croste cadono dietro la palpebra e possono anche graffiare l'occhio anche con un normale battito di ciglia.

Le cause di un graffio sull'occhio possono essere così varie che è difficile persino prevederle tutte. Molti di noi hanno in casa amici a quattro zampe che, giocando o difendendosi, possono ferirsi a vicenda o al proprio padrone. I gatti con i loro artigli affilati e la disposizione indipendente sono particolarmente pericolosi a questo proposito, quindi le lamentele che un gatto si sia graffiato un occhio non sono così rare.

Un animale selvatico aggressivo può attirare la tua attenzione e senza una ragione apparente. Gli animali domestici sono più gradevoli, quindi possono causare lesioni solo quando sono irritati dalla persistenza dei proprietari nell'affetto, l'animale ha paura e così si difende, involontariamente durante il gioco senza il desiderio di fare del male a qualcuno.

I gatti con i loro artigli affilati possono danneggiare non solo una persona dall'esterno o un proprietario amorevole, ma se stessi oi loro simili. Pettinando energicamente il pelo nella zona degli occhi con licheni, presenza di pulci, micosi, l'animale corre il rischio di graffiare accidentalmente la cornea dell'organo della vista, coprendo l'occhio in modo lasco durante la "procedura".

E quando risolvono le cose con altri cani e gatti, le fighe carine non sono affatto timide riguardo ai mezzi. Non è raro che uno degli avversari lasci la battaglia con un occhio danneggiato. I reclami che il cane si è graffiato l'occhio a se stesso o al proprietario sembreranno ridicoli, anche se non dovrebbero essere esclusi, soprattutto quando si tratta di giochi attivi. Ma se un gatto e un cane si uniscono in un gioco o in una rissa, allora il secondo potrebbe lasciare il posto della scaramuccia con un occhio graffiato.

I pappagalli, che anche molto spesso vivono con le persone, hanno anche artigli affilati che li aiutano a stare su varie superfici. Questo uccello luminoso potrebbe benissimo sedersi sulla spalla o sulla testa del proprietario. Un movimento goffo e l'artiglio o il becco di un animale domestico possono entrare nell'occhio, graffiandolo. Questo non accade spesso, ma dovresti comunque fare attenzione quando hai a che fare con animali domestici piumati..

Di nuovo, ci sono volte in cui un pappagallo si è graffiato un occhio mentre prendeva misure igieniche o è stato ferito da un gatto di strada o di casa. Devi capire che i gatti sono predatori per natura, quindi anche nei giochi possono mostrare una notevole aggressività, che rappresenta un vero pericolo sia per i loro proprietari che per gli animali e gli uccelli che circondano il gatto.

Quando puoi ancora subire una lesione agli occhi?

Ma non solo gli animali possono danneggiare inavvertitamente i loro occhi. Sebbene gli esseri umani non abbiano artigli affilati come gatti o uccelli, anche un piccolo chiodo può causare inaspettatamente gravi lesioni. Per non parlare della manicure al centimetro, che a volte diventa causa di lamentele per il fatto che una donna si è graffiata un occhio con l'unghia o anche qualcun altro.

Il fatto è che con un colpo forte o premendo sulla cornea, una sottile piastra dell'unghia può lasciare un segno evidente su di esso, che indicherà un graffio. Abbastanza spesso, le giovani madri soffrono di tali lesioni, perché i bambini nelle loro braccia, che sono attratti dagli occhi della madre, quindi tirano verso di loro piccole braccia con sottili calendule, non si rendono ancora conto di tutte le conseguenze delle loro azioni.

Sì, e una donna stessa, o anche un uomo, può ferire la cornea con un'unghia, se improvvisamente la palpebra è fortemente pettinata e diventa necessario alleviare il prurito con l'unghia, se un corpo estraneo entra negli occhi e una persona cerca di rimuoverlo con le dita, o anche accidentalmente quando si fa a casa o responsabilità professionali.

Un altro problema che può causare danni meccanici alla cornea dell'occhio, alla mucosa o alla palpebra è l'uso di lenti a contatto. E la questione spesso non è nella qualità del materiale delle lenti, ma nella loro conservazione impropria, che porta a un indebolimento delle proprietà elastiche e all'ingrossamento della composizione, posizionamento o rimozione impreciso delle lenti, che spesso accade con fretta e unghie lunghe, dimenticanza di una persona che non rimuove sempre le lenti prima di coricarsi... Pertanto, i reclami per graffiare o graffiare l'occhio con una lente implicano più il mancato rispetto delle regole e delle precauzioni durante l'uso che un difetto di fabbricazione..

A volte la causa di un graffio può essere un granello comune intrappolato nello spazio tra la cornea e il cristallino, quindi è necessario fare molta attenzione nell'impostare questi mezzi per correggere la vista.

Abbastanza spesso, puoi affrontare una situazione del genere quando una donna (o un uomo) si lamenta di essersi grattata l'occhio con un ramo. Ciò è possibile non solo quando una persona si fa strada attraverso i fitti cespugli di cespugli. Potrebbe essere un albero solitario con un ramo sporgente che la persona semplicemente non ha notato..

Molto spesso, vengono inflitte ferite agli occhi da bastoni e rami ai bambini, che li usano come "arma da guerra" nei loro giochi all'aperto. In questo caso, il bambino può entrare negli occhi con un bastone e se stesso e un altro bambino o un adulto, che è irto di graffi o forature, seguito da un trattamento lungo e serio.

Fattori di rischio

Fattori di rischio per lesioni oculari traumatiche possono essere considerati lavorando con sostanze chimiche (questo è irto di ustioni all'organo della vista), uso frequente o prolungato di lenti a contatto, mancanza di protezione degli occhi durante il lavoro in cui vi è un alto rischio di lesioni agli occhi (molatrici, tagliare alberi, fabbricare lenti ecc.), cammina con tempo ventoso.

Quando una persona è appassionata di qualcosa, ad esempio delle attività sportive o anche delle sue esperienze, è meno attenta, il che potrebbe causare lesioni agli occhi o a qualsiasi altra parte del corpo. Inoltre, alcuni sport sono considerati a maggior rischio di lesioni (ad es. Scherma).

Come puoi vedere, un graffio sull'occhio può essere facilmente ottenuto svolgendo le tue solite attività, in un ambiente quotidiano e in modo del tutto inaspettato. Pertanto, è sempre meglio sapere come può andare a finire un tale infortunio e come comportarsi subito dopo averlo ricevuto..

Patogenesi

Siamo abituati a pensare di vedere solo attraverso i nostri occhi. In realtà, questo non è vero. I nostri occhi sono un complesso sistema ottico progettato per trasmettere informazioni al cervello attraverso il nervo ottico. L'immagine finale si forma nell'area dei lobi posteriori della corteccia cerebrale situata nella parte occipitale.

D'altra parte, se non avessimo gli occhi, il cervello non riceverebbe informazioni sull'immagine del mondo e non sapremmo come appaiono noi stessi, le persone e gli oggetti intorno a noi. Inoltre, la presenza di un organo visivo accoppiato ci consente di vedere un'immagine tridimensionale chiara. È chiaro che in caso di visione alterata di un occhio, ad esempio con un graffio sull'occhio, l'immagine sarà distorta, diventerà sfocata o doppia.

La parte visibile dell'occhio - questo è il bulbo oculare e le palpebre che lo ricoprono, sono più suscettibili alle lesioni. È chiaro che nella maggior parte dei casi, in caso di pericolo, si innesca una reazione difensiva, chiudiamo gli occhi ed esponiamo la palpebra al colpo. In linea di principio, le palpebre sono progettate per proteggere il bulbo oculare (che è un sistema ottico complesso, costituito da diversi reparti) da lesioni e corpi estranei.

Ma a volte semplicemente non c'è tempo per coprirsi gli occhi. In questo caso, il colpo principale cade sul guscio del bulbo oculare chiamato cornea. Questo non è solo un guscio protettivo del bulbo oculare, è un sistema complesso che rifrange i raggi di luce in arrivo e contribuisce alla formazione dell'immagine visiva corretta.

Anche la cornea dell'occhio ha una struttura complessa. Consiste di 5 strati: strato epiteliale, membrana di Bowman, stroma, membrana di Descemet e strato endoteliale. Il sesto strato della cornea è il film lacrimale. Si presume che tra lo stroma e la membrana di Descemet ci sia un altro strato molto forte: lo strato Duat.

Lo strato esterno (epiteliale), che è più suscettibile alle lesioni traumatiche, svolge la funzione di protezione, fornitura di ossigeno e regolazione del flusso di umidità nell'occhio. La violazione della sua integrità è irta del rischio di penetrazione di fattori patogeni negli strati interni della cornea.

Fortunatamente, questo strato è in grado di recuperare dopo un danno, il che non si può dire dello strato successivo (la membrana di Bowman), che protegge e nutre anche l'occhio. Lo stroma, costituito da fibre di collagene, è in grado di riprendersi quando viene danneggiato e la membrana di Descemet è un tessuto resistente alle lesioni. Per quanto riguarda l'endotelio, che è responsabile della trasparenza, nutrizione e regolazione dei fluidi nello spazio tra la cornea e l'iride, può essere ripristinato con grande difficoltà se danneggiato..

Come puoi vedere, le conseguenze di una lesione agli occhi dovuta al suo graffio dipenderanno dalla profondità del danno ai tessuti corneali. Ma devi capire che la cornea, che è la parte anteriore dell'occhio, ha la forma di una lente convessa-concava, il cui spessore in diverse parti ha significati diversi.

Lo strato corneale ha lo spessore più piccolo al centro dell'occhio (leggermente più di 0,5 mm), il più grande ai bordi - 1-1,2 mm. Si scopre che un graffio al centro dell'occhio (nell'area dell'iride e della pupilla) colpirà la cornea a una profondità maggiore e può avere conseguenze più disastrose del danno allo strato protettivo dell'occhio dal lato.

Un graffio agli occhi non è raro. È solo che una ferita superficiale che non causa un forte dolore non ci infastidisce abbastanza da chiedere aiuto a un medico o prestarvi particolare attenzione. Iniziamo a preoccuparci e cerchiamo aiuto sul lato se il graffio è abbastanza profondo e accompagnato da sintomi allarmanti (dolore, visione offuscata, ecc.).

Non ci sono statistiche esatte per questo tipo di lesioni agli occhi. Sebbene il più delle volte i bambini e i lavoratori delle industrie di lavorazione dei materiali e della lavorazione del legno arrivino in ospedale con tali problemi, così come le persone con una cornea sottile, che è diventata tale a seguito di operazioni, esposizione a fattori negativi e disturbi metabolici nei tessuti dell'occhio.

Le lesioni oculari più comuni sono i graffi causati da piccoli corpi estranei negli occhi. Nella vita di tutti i giorni questo accade spesso per strada, quando il vento solleva polvere e particelle solide in esso contenute, che poi entrano negli occhi. E non importa quanto ci dicano di non strofinarci gli occhi in una situazione del genere, poche persone ascoltano questo consiglio, provando un forte disagio, perché quando inizi a stropicciarti gli occhi, diventa più facile per un po '.

Come trattare una cornea graffiata

wikiHow funziona come un wiki, il che significa che molti dei nostri articoli sono scritti da più autori. Autori volontari hanno lavorato per modificare e migliorare questo articolo per creare questo articolo..

Il numero di fonti utilizzate in questo articolo: 29. Troverai un elenco in fondo alla pagina.

Graffiare la cornea dell'occhio è traumatico e può verificarsi per una serie di motivi, tra cui indossare lenti a contatto troppo a lungo o indossare lenti screpolate o scheggiate, protuberanze e forature agli occhi, corpi estranei (ciglia o granelli di sabbia) o qualsiasi liquido che penetra nell'occhio. [1] X Fonte di informazione La cornea ha una duplice funzione: aiuta altre parti dell'occhio (sclera, lacrime e palpebra) a proteggersi dalle particelle estranee e rimuoverle dall'occhio, inoltre, la cornea controlla la quantità di luce che entra nell'occhio, aiutandolo a concentrarsi. [2] X Fonte di informazioni Se si graffia la cornea, potrebbero verificarsi sintomi quali lacrimazione, dolore, arrossamento dell'occhio, spasmi delle palpebre, sensibilità alla luce, visione offuscata e sensazione fisica di un corpo estraneo negli occhi. [3] X Fonte di informazioni Fortunatamente, ci sono diversi passaggi che puoi compiere per curare un graffio il prima possibile..

Cosa fare con un graffio sulla cornea dell'occhio

Un graffio sull'occhio (sulla cornea) non è pericoloso come, ad esempio, ustioni, erosione e traumi penetranti. Praticamente non influisce sulla vista, ma provoca un disagio molto forte e in nessun caso dovrebbe essere ignorato.

Al primo segno, dovresti contattare immediatamente uno specialista. Queste lesioni si verificano nel 70% di tutte le lesioni agli occhi..

Cause di danno

  • Danni meccanici dovuti a un oggetto estraneo catturato negli occhi (sporco, polvere, granelli di sabbia, trucioli metallici, ecc.);
  • Lenti a contatto;
  • Lesioni derivanti da interventi chirurgici;
  • Malattie degli occhi.

Segni di danneggiamento

Se una persona ha un graffio, allora sente quanto segue:

  • l'occhio non vuole aprirsi;
  • c'è un forte strappo;
  • sensazioni dolorose;
  • l'occhio diventa rosso;
  • sembra che qualcosa stia interferendo;
  • appare la fotosensibilità;
  • mal di testa.

Primo soccorso

Se trovi i sintomi di cui sopra, prima di andare dal medico, dovresti fare quanto segue:

  1. Se appare un graffio a causa di un corpo estraneo, è necessario provare a rimuoverlo, per questo è necessario battere spesso le palpebre l'occhio ferito. Tali azioni stimolano il rilascio di lacrime, che possono lavare un oggetto non necessario..
  2. Inoltre, con le dita, sposta la palpebra superiore dell'occhio dolorante e tirala verso quella inferiore, le ciglia cercheranno di rimuovere un granello di sabbia se è bloccato all'interno della palpebra superiore.
  3. Se i passaggi precedenti non hanno esito positivo, sciacquare gli occhi con acqua a temperatura ambiente o soluzione salina.
  4. Applicare una lacrima artificiale (collirio speciale).
  5. Prendi un antidolorifico.
  6. Se riesci a rimuovere l'oggetto che interferisce, un leggero graffio potrebbe scomparire da solo nel tempo..

Vietato

  • Raggiungi un corpo estraneo con la mano, le pinzette o altri dispositivi per evitare di peggiorare le cose.
  • Mettere una benda sull'occhio danneggiato, questo può aggravare la situazione, la cornea deve respirare.
  • Applica cosmetici decorativi.
  • Usa le lenti a contatto fino a quando l'occhio non si schiarisce e il medico te lo dice.
  • Se il sole è fuori, è meglio indossare occhiali protettivi..

Visita medica

In ogni caso, è necessario consultare immediatamente un medico per evitare complicazioni e prevenire l'infezione..

Per capire se il paziente ha un graffio sulla cornea dell'occhio, il medico esamina semplicemente l'occhio. Inoltre, deve anche:

  • Per capire quanto sia pericoloso il danno, se non penetra. Per fare questo, il medico instilla un anestetico locale nell'occhio (collirio di alcaina). Dopo un po ', quando il farmaco funziona, lo specialista esamina l'occhio usando un oftalmoscopio - una lampada speciale (fessura).
  • Per una definizione più accurata di un graffio, viene utilizzata una sostanza speciale (1% di fluoresceina), che colora il graffio o eventuali danni alla cornea verde.

Dai risultati dell'esame, il medico prescrive il trattamento.

Metodi di trattamento

A seconda del grado di danno, lo specialista prescrive il trattamento:

Piccoli graffi

Il medico prescrive gocce antibatteriche per l'instillazione tre o quattro volte al giorno.

Spesso viene prescritto "Albucid", ma non è sufficiente, quindi per un effetto maggiore applicare "Floxal", "Miramistin", "Tobrex".

Prima di coricarsi vengono applicati gel e unguenti antibatterici per le palpebre: "Solcoseryl-gel", "Korneregel" e così via.

Danno più grave

Sulle lesioni corneali gravi, abbiamo un articolo separato sul nostro sito web. Assicurati di leggerlo.

Azioni dello specialista per graffi più complessi, quando il lembo corneale è stato scalpato:

  • Anestesia (usando gocce speciali);
  • La superficie è trattata con farmaci antibatterici;
  • Il lembo è posizionato in posizione;
  • Le gocce vengono seppellite di nuovo;
  • Applicare una medicazione antisettica.

Il medico prescrive l'uso di gocce ogni giorno quattro volte al giorno e la posa di gel durante la notte. Devi anche indossare una benda fino a quando uno specialista non ti consente di rimuoverla..

In caso di lesioni, quando non è possibile posare il lembo, si utilizza la sutura con fibre monofilamento 9.0 - 10.0 (supramide, nylon).

Graffi corneali: cosa fare e come trattare

Se accidentalmente o deliberatamente colpito con un'unghia o un ramo nella cornea, è necessario consultare un medico il prima possibile, poiché tale danno può portare alla perdita totale o parziale della vista.

Motivi per la comparsa di un graffio sugli occhi

Le principali cause di danno sono le seguenti condizioni e malattie:

  • impatto meccanico dovuto all'uso incauto di qualsiasi oggetto da parte di una persona, contatto con gli occhi di sostanze estranee, esposizione a reagenti chimici;
  • uso prolungato di lenti a contatto;
  • complicazioni postoperatorie;
  • malattie che colpiscono le superfici esterne degli occhi, come l'erosione.

Il medico deve identificare la causa principale. Quindi, se ciò non viene fatto, aumenta il rischio di riformazione del danno..

Farmaci antinfiammatori non steroidei

Questi farmaci hanno effetti sia antinfiammatori che analgesici che durano per un po '.

Tra i farmaci antinfiammatori non steroidei si distinguono le seguenti gocce:

Lidocaina

La principale controindicazione: ipersensibilità ai componenti del farmaco

Inoltre, è necessario applicare con attenzione queste gocce a bambini, donne durante la gravidanza e l'allattamento.

L'utilizzo può causare:

  • irritazione della congiuntiva;
  • reazioni allergiche;
  • erosione corneale.

Alcaine

Dopo l'instillazione, le gocce iniziano ad agire abbastanza rapidamente: dopo 30 secondi, appare un effetto analgesico. Alcaine è uno dei migliori analgesici.

La controindicazione all'uso è l'intolleranza individuale ai componenti

Le gocce sono prescritte con cautela:

  • chi soffre di allergie;
  • persone con malattie cardiache;
  • con aumento della funzione tiroidea.

Inocaina

Principio attivo: cloridrato benoxinato (blocca le terminazioni nervose, con conseguente effetto analgesico).

Non ci sono controindicazioni speciali per l'uso delle gocce. Non è assegnato solo a persone che hanno un'intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

Diclofenac e Indocollir

Non assegnato a pazienti con:

  • un'ulcera del tratto gastrointestinale;
  • disfunzione dell'ematopoiesi;
  • ipersensibilità alle sostanze farmaceutiche;
  • intolleranza all'aspirina;
  • asma bronchiale;
  • rinite acuta;
  • orticaria.

Possibili effetti collaterali:

  • arrossamento e prurito della congiuntiva;
  • l'aspetto del rumore nelle orecchie;
  • convulsioni;
  • aumento della pressione intraoculare;
  • possono comparire problemi ai reni.

Naklof

Questo rimedio aiuta a ridurre il processo infiammatorio. Il componente principale è il sodio declofenac.

Controindicazioni per l'uso:

  • ipersensibilità al declofenac e all'acido acetilsalicilico;
  • asma bronchiale;
  • rinite;
  • gravidanza (nel 3 ° trimestre);
  • minori di 18 anni.

Durante l'utilizzo, potrebbe apparire:

  • sensazione di bruciore;
  • prurito;
  • visione offuscata;
  • offuscamento della cornea;
  • i brividi sono molto rari;
  • sensibilità alla luce;
  • orticaria;
  • nausea e vomito;
  • Edema di Quincke.

Sintomi

Con graffi sulla superficie degli occhi, compaiono i seguenti sintomi clinici caratteristici:

  • aumento della sensibilità nella zona degli occhi, che forma un forte dolore acuto e l'incapacità di aprire le palpebre;
  • aumento della produzione di liquido lacrimale;
  • arrossamento della congiuntiva;
  • un processo infiammatorio che causa gonfiore;
  • maggiore sensibilità all'azione della luce intensa;
  • sensazione di un oggetto estraneo sotto le palpebre.

Se, dopo il fattore dannoso, si verificano i sintomi di cui sopra, questo è un motivo per cure mediche immediate..

Conseguenze pericolose

Se un bambino e un adulto non ricevono un trattamento tempestivo dopo un graffio corneale ricevuto, sorgono gravi complicazioni. Non aspettarti che la ferita risultante guarisca da sola. Un graffio trascurato della cornea dell'occhio può provocare una reazione infiammatoria, nota dal punto di vista medico come cheratite. Con una malattia, la funzione visiva di una persona è compromessa e c'è anche una forte paura della luce. Più forte è la lesione, più pronunciati sono i segni della cheratite. Nei casi più gravi, il paziente non è in grado di aprire gli occhi. Se la cornea o la parte centrale dell'occhio è infiammata, l'acuità visiva diminuisce rapidamente. Quando la risposta infiammatoria si estende alla periferia della cornea, non vi è alcun effetto negativo sulla funzione visiva..

La cheratite derivante da un graffio della cornea richiede un trattamento tempestivo, poiché la patologia porta a un annebbiamento persistente della membrana, a seguito del quale una persona non è in grado di distinguere gli oggetti, ma vede solo luce o oscurità.

Primo soccorso

Ci sono regole di primo soccorso che un paziente può applicare prima di essere visitato da un medico:

  • se un oggetto estraneo entra negli occhi, si consiglia di sciacquarli con acqua calda corrente;
  • instillazione negli occhi di farmaci che forniscono umidità alla mucosa (Slezin, Dephislez, Lacrima artificiale);
  • le azioni di lavaggio devono essere eseguite dall'angolo esterno a quello interno degli occhi;
  • se il fattore dannoso era un'azione meccanica o chimica, si raccomanda di non ricorrere all'automedicazione;
  • indossare occhiali da sole per eliminare l'esposizione alla luce intensa;
  • prendere un analgesico approvato dall'età.


Esistono regole importanti su quali misure non dovrebbero essere prese in caso di danni alle strutture superficiali degli occhi:

  • applicare lozioni a base di erbe e medicinali sulle palpebre, il principio attivo del farmaco può causare irritazione;
  • strofina gli occhi, tocca con tamponi di cotone o tovaglioli;
  • Applicare una benda che bloccherà il flusso di ossigeno alla ferita e agli occhi;
  • se la vittima indossa lenti a contatto, si consiglia di rimuoverle durante il danno, indossare occhiali durante il trattamento;
  • se al momento del danno il paziente indossava cosmetici, si consiglia di rimuoverlo solo dopo aver visitato un medico;
  • se il danno era profondo, si consiglia di non applicare cosmetici al momento del trattamento.

Funzioni e struttura della cornea

La cornea è un gruppo organizzato di cellule, strutturalmente successive alla sclera (la parte bianca dell'occhio). Questa sottile membrana svolge tre importanti funzioni della vista: protezione, filtrazione di alcune onde ultraviolette e rifrazione (la cornea è responsabile del 65-75% della capacità dell'occhio di focalizzare la luce sulla retina).

La cornea deve essere completamente trasparente per garantire che la luce viaggi correttamente verso le strutture interne dell'occhio. Per questo motivo non vascolarizza e consuma ossigeno e si nutre delle lacrime (cellule epiteliali superficiali), e dell'umore acqueo che riempie la camera anteriore (cellule profonde).

Inoltre, ci sono molte più terminazioni nervose libere, quindi la cornea è una delle parti più sensibili dell'intero occhio. Tutti questi aspetti sono importanti, poiché gravi danni alla cornea possono causare cecità, anche se altre parti dell'occhio sono completamente normali..

Diagnostica

Per diagnosticare la condizione delle strutture superficiali degli occhi, il medico utilizza diversi metodi:

  • Applicare un anestetico locale sotto forma di gocce, che intorpidirà l'occhio ed eliminerà la fotofobia.
  • Ispezione dell'area danneggiata con una lampada a fessura. Il medico identificherà il luogo del graffio, determinerà la sua profondità.
  • Se il danno non può essere rilevato mediante ispezione visiva, viene utilizzata una soluzione di fluoresceina. Colora la mucosa di verde, quindi appaiono le aree danneggiate.

Dopo l'esame, il medico può diagnosticare e prescrivere un trattamento.

Sondaggio

  • Eseguire un esame esterno per la presenza di corpi estranei, ferite e sanguinamento.
  • Determina l'acuità visiva, una diminuzione in cui è possibile con varie lesioni.
  • Stabilire i bordi dei campi visivi, identificare i loro difetti (perimetria).
  • Controlla la sensibilità della cornea, che può diminuire con varie ustioni, lesioni.
  • Determina la pressione intraoculare - possibile ipertensione o ipotensione.
  • Ispezione mediante luce: verifica della presenza di oggetti estranei, rilevamento di opacità nella lente e lesioni nel corpo vitreo.
  • Capovolgere la palpebra superiore (raddoppiare se necessario) - per cercare corpi estranei.
  • Esame dettagliato con fluoresceina e lampada a fessura (biomicroscopia).
  • Esame visivo della camera oculare anteriore (tra la cornea e l'iride) - gonioscopia.
  • Oftalmoscopia (diretta, indiretta) o esame con lente di Goldmann per rilevare contusioni e distacchi di retina, corpi estranei intraoculari.
  • Radiografia biplano dell'orbita oculare (preferibilmente il cranio).
  • Radiografia utilizzando una protesi Baltin-Comberg - chiarendo la posizione intraoculare di un corpo estraneo.
  • Tomografia computerizzata dell'orbita dell'occhio e della mela - identificazione di oggetti estranei che non sono traslucidi durante la radiografia.
  • Ultrasuoni: determinazione del numero di oggetti estranei e della loro posizione, controllo delle condizioni dell'intero occhio e del suo ambiente.
  • Angiografia in fluorescenza: eseguita con un ambiente oculare limpido.
  • Emocromo completo (inclusi RW e zucchero), analisi delle urine, antigene HBs e test HIV.
  • Consultazione aggiuntiva di specialisti: traumatologo e neurochirurgo, nonché terapista.

Trattamento

Viene eseguito un trattamento complesso per prevenire lo sviluppo di complicanze:

  • Trattamento con un agente antisettico (Furacilin) ​​o un agente antibatterico (Tobrex, Vigamox) per eliminare il rischio di diffusione di infezioni, suppurazione.
  • Applicazione di un unguento che favorisce la rigenerazione dei tessuti danneggiati. Ciò include Solcoseryl, Korneregel. Sono usati prima di coricarsi, poiché l'applicazione del farmaco sotto la palpebra provoca una visione offuscata.
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei per edema grave.
  • Applicare un lembo imbevuto di un farmaco antibatterico alla cornea.

Si raccomanda di aderire completamente al trattamento prescritto per evitare possibili complicazioni. L'automedicazione può portare a conseguenze irreparabili e reazioni avverse..

Descrizione dettagliata dei farmaci di uso comune

Diclofenac


Se l'organo è danneggiato, Diclofenac aiuterà a far fronte alla sindrome del dolore.

Collirio antinfiammatorio, che ha anche un effetto analgesico. Sono usati per alleviare l'infiammazione non infettiva, nonché dopo danni traumatici agli organi visivi e chirurgici. Il farmaco non è raccomandato per le persone con asma bronchiale, i bambini sotto i 2 anni di età e le donne in gravidanza. Effetti collaterali:

  • lacrimazione;
  • bruciore;
  • arrossamento degli occhi;
  • deterioramento della chiarezza della vista;
  • edema.

Okomistin

Agente antisettico, che viene utilizzato per congiuntivite, cheratite, blefarocongiuntivite, cheratouveite, nonché per lesioni degli organi visivi. Il farmaco "Okomistin" è controindicato per l'uso durante la gravidanza, l'allattamento e i bambini. Dopo l'instillazione, a volte c'è una sensazione di bruciore e dolore a breve termine.

"Vitasik"


Il prodotto funziona bene con lenti idrofile.

Il farmaco stimola la rigenerazione dei tessuti degli organi visivi, migliora la circolazione sanguigna e il processo di guarigione dopo lesioni agli occhi e cheratoplastica. E anche le gocce vengono utilizzate quando si indossano lenti idrofile e cheratite. Lo strumento è controindicato in caso di ipersensibilità ai componenti del farmaco. Le gocce "Vitasik" sono ben tollerate, ma in singoli casi può verificarsi una reazione allergica.

"Solcoseryl"

Un unguento per gli occhi che migliora la circolazione sanguigna nel sistema ottico e accelera anche il processo di rigenerazione quando si verifica un microtrauma della cornea. Il farmaco è ben tollerato, ma a volte può comparire una leggera sensazione di bruciore. Indicazioni per l'uso:

  • ulcera della mucosa dell'occhio;
  • erosione;
  • ustioni agli organi visivi;
  • lesione;
  • cheratite.

"Levofloxacina"


La levofloxacina può essere utilizzata sia a scopo terapeutico che profilattico..

Farmaco con un antibiotico ad ampio spettro. Il rimedio viene utilizzato per la congiuntivite causata da un'infezione batterica, nonché a scopo profilattico dopo l'intervento chirurgico. Dopo aver usato il farmaco, a volte si osservano effetti collaterali sotto forma di chemosi (edema congiuntivale), blefarite, diminuzione dell'acuità visiva, bruciore, edema e secchezza degli organi visivi. Controindicazioni da usare:

  • insufficienza renale;
  • gravidanza;
  • allattamento;
  • epilessia.

"Lidocaina"

Collirio per alleviare il dolore e alleviare l'infiammazione in caso di lesioni agli organi visivi. Il farmaco è controindicato per l'uso in caso di ipersensibilità ai componenti di gocce, miastenia grave, patologie epatiche e insufficienza cardiaca. Effetti collaterali dopo l'instillazione:

  • arrossamento intorno agli occhi;
  • sensazione di bruciore;
  • eruzione cutanea sulle palpebre.

"Miramistin"

Un farmaco antisettico che viene utilizzato per la prevenzione e il trattamento di infezioni batteriche e congiuntivite degli occhi di varie eziologie. Il farmaco non ha controindicazioni, ad eccezione dell'ipersensibilità individuale ai componenti del farmaco. In rari casi, dopo l'applicazione di Miramistin, c'è una sensazione di bruciore degli organi visivi, che passa rapidamente.

Prevenzione

Per evitare danni alle strutture superficiali e agli occhi, si consiglia di attenersi alle seguenti regole:

  • se una persona lavora in un'impresa in cui è possibile portare un oggetto o una sostanza chimica nella zona degli occhi, si consiglia di utilizzare dispositivi di protezione, occhiali, maschere;
  • eliminare tutti gli oggetti pericolosi che possono danneggiare il bambino nella stanza in cui si trova costantemente;
  • indossare lenti a contatto per un periodo di tempo limitato;
  • quando si formano gli occhi asciutti, applicare gocce idratanti che prevengono la formazione di microtraumi sulla mucosa e sulla cornea.

Graffiare le strutture superficiali degli occhi è una condizione spiacevole e pericolosa. Se tutte le manipolazioni mediche vengono eseguite in tempo sotto la supervisione di un medico, la prognosi delle condizioni del paziente sarà favorevole..

Che aspetto hanno gli occhi dopo la correzione della visione laser: preoccupazioni e realtà

Alcune persone rifiutano la correzione laser perché sono preoccupate non solo per la loro vista, ma anche per il loro aspetto. Ci sono molte grandi preoccupazioni su come appariranno i tuoi occhi dopo l'intervento chirurgico..

In alcuni casi, dopo l'intervento, si può infatti osservare un leggero arrossamento degli occhi, dovuto a rotture microvascolari e piccole emorragie che possono verificarsi durante l'intervento. Tuttavia, se l'operazione è stata eseguita correttamente, questa condizione non dura a lungo, da diverse ore a diversi giorni, dopodiché gli occhi acquisiscono un aspetto sano..


Se il rossore si osserva entro un mese o un mese e mezzo dopo il trattamento chirurgico o persiste a lungo, ciò può indicare un processo infiammatorio o una sindrome dell'occhio secco. In questo caso, è necessario prendere immediatamente un appuntamento con un oftalmologo, che valuterà le condizioni degli occhi e, se necessario, prescriverà una terapia appropriata..

Un'altra preoccupazione per l'aspetto è il possibile gonfiore agli occhi. Gli esperti notano che il gonfiore dopo qualsiasi operazione è una variante della norma e scompare da solo, fatte salve le raccomandazioni postoperatorie del medico. A seconda delle caratteristiche individuali, il gonfiore può scomparire dopo un paio d'ore o dopo pochi giorni. Dopodiché, gli occhi sembrano come al solito..

Le lacrime che scorrono costantemente dagli occhi è un altro mito che riguarda le conseguenze della chirurgia laser. L'aumento della lacrimazione è infatti caratteristico della prima fase postoperatoria, ma scompare gradualmente con la guarigione dei tessuti oculari. Di norma, dopo alcune ore, le lacrime vengono prodotte in quantità molto minori e gli occhi sembrano normali..

  • Sensibilità alla luce.

C'è un mito secondo cui dopo la correzione laser, dovrai indossare costantemente occhiali scuri, perché la luce intensa causerà disagio. Infatti, la fotosensibilità acuta non si verifica in tutti i pazienti ed è solitamente caratteristica del primo periodo di riabilitazione. In questo momento, i medici consigliano vivamente di indossare occhiali scuri per aumentare il proprio comfort e proteggere gli occhi dall'influenza negativa di fattori esterni..


Pertanto, nelle prime ore (a volte giorni) dopo l'operazione, gli occhi possono effettivamente apparire arrossati, gonfi e macchiati di lacrime. Ma tali conseguenze sono una variante della norma, non richiedono ansia e se vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico, passano rapidamente. Nella maggior parte dei casi, dopo il completamento del periodo di riabilitazione, gli occhi sembrano come al solito e sarà estremamente difficile notare eventuali cambiamenti ad occhio nudo..

Come cambia la vista dopo l'intervento chirurgico?

Normalmente, dopo la chirurgia laser, la vista di una persona diventa al cento per cento. I pazienti che sono stati sottoposti con successo alla correzione laser notano che hanno iniziato a vedere il mondo intorno a loro in modo molto contrastante, chiaro e luminoso; cominciò a notare dettagli che non erano stati notati prima. La velocità del ripristino della vista dipende dalla tecnica con cui è stata eseguita l'operazione. Se la correzione è stata eseguita utilizzando il metodo LASIK, spesso entro le prime due ore il paziente inizia a vedere chiaramente. Ci vorranno dai tre ai cinque giorni per ripristinare completamente la vista..


Se l'operazione è stata eseguita utilizzando il metodo PRK (cheratectomia fotorefrattiva), in questo caso la riabilitazione può richiedere fino a un mese, durante il quale la chiarezza della vista migliorerà gradualmente. Un ruolo altrettanto importante è svolto dalle caratteristiche individuali del tuo corpo e dalla sua capacità di rigenerare i tessuti..

Raccomandazioni per aiutare a preservare la vista dopo la correzione laser

Oltre alle restrizioni, dopo l'operazione, è importante attuare una serie di misure preventive che accelereranno il periodo di riabilitazione e aiuteranno a mantenere il risultato raggiunto..

  • Utilizzando gocce idratanti.

I sostituti lacrimali naturali possono essere utilizzati fino a sei mesi dopo l'intervento. Svolgono più funzioni contemporaneamente: riducono le manifestazioni della sindrome dell'occhio secco, conferiscono agli organi visivi un aspetto sano e aumentano il comfort dell'utente. Inoltre, la normalizzazione del film lacrimale favorisce una più rapida guarigione dell'epitelio corneale..

  • Controlla l'orario di lavoro.

Le persone che hanno subito una correzione laser devono controllare lo stress visivo e, in particolare, il tempo di lavoro al computer. Assicurati che il lavoro a distanza ravvicinata non richieda più di 8 ore al giorno, mentre ogni ora devi fare delle pause per 10-15 minuti. A questo punto, è necessario distogliere gli occhi dal monitor o dai documenti e dare loro una pausa dal carico. Si consiglia di aderire costantemente a tale raccomandazione, anche dopo il completamento del periodo di riabilitazione..

  • Organizza correttamente il tuo posto di lavoro.

La corretta organizzazione del luogo di lavoro contribuirà a ridurre il carico di vista. Se lavori dietro un monitor, dovrebbe essere posizionato all'altezza dei tuoi occhi, a una distanza di 50-70 cm Per lavori permanenti, è consigliabile scegliere monitor con una grande diagonale. Il desktop dovrebbe essere ben illuminato.

  • Fai ginnastica oculare.

La ginnastica oculare viene solitamente prescritta dopo il completamento finale del corso di riabilitazione al fine di mantenere e mantenere la qualità della vista. Quali esercizi e con quale frequenza dovrebbero essere eseguiti, dirà l'oftalmologo, in base alle caratteristiche individuali del tuo sistema visivo.

  • Una corretta alimentazione e vitamine.

Il complesso di misure preventive per preservare la vista dopo la correzione laser comprende una dieta equilibrata, satura di vitamine e microelementi, nonché l'assunzione di complessi multivitaminici speciali come prescritto da un medico..

  • Monitora le condizioni del rachide cervicale.

Nella colonna cervicale c'è un'arteria che fornisce sangue al lobo occipitale del cervello. È lì che si trova il centro visivo, eventuali problemi in cui portano all'interruzione della normale funzione degli occhi. La prevenzione della disabilità visiva durante il lavoro sedentario dovrebbe essere ginnastica regolare e corsi di massaggio per il collo. Queste raccomandazioni sono di natura preventiva e aiutano a mantenere a lungo il risultato raggiunto dopo la correzione della visione laser..

Come ridurre il rischio di complicanze dopo l'intervento chirurgico?

Le complicazioni dopo la correzione laser influenzano la qualità della vista, la salute e l'aspetto dei suoi occhi di una persona. Pertanto, il compito comune del medico e del paziente è ridurre al minimo il rischio che si verifichino. Ci sono diversi motivi principali per cui possono sorgere complicazioni:

  • operazione non professionale eseguita;
  • violazione delle raccomandazioni del medico nel periodo postoperatorio;
  • reazione corporea individuale.

È abbastanza difficile prevedere in anticipo come il corpo reagirà alla chirurgia, ma è del tutto possibile ridurre al minimo il rischio di complicanze a causa di altri due motivi.


Prima di tutto, un paziente che vuole ripristinare una visione chiara con l'aiuto della chirurgia laser deve adottare un approccio responsabile nella scelta di una clinica e di un medico. Non dovresti scegliere secondo il principio "dove il prezzo è più basso", perché risparmiare sulla professionalità di un oftalmologo può comportare costi molto più alti. Quando si sceglie una clinica, è necessario tenere conto della disponibilità di una licenza, dei permessi per eseguire le operazioni oftalmologiche corrispondenti, delle qualifiche e dell'esperienza del medico. È importante prestare attenzione a quale attrezzatura viene utilizzata nella clinica oftalmologica e quali metodi di chirurgia laser vengono praticati qui..

Se il medico ha svolto il suo lavoro in modo professionale, riduce più volte il rischio di complicazioni. Tuttavia, dopo l'operazione, la persona è in clinica per non più di due ore, dopodiché torna a casa. Pertanto, il comportamento corretto del paziente stesso durante il periodo di riabilitazione gioca un ruolo enorme nel processo di recupero. Più rigoroso e accurato osserva le restrizioni e segue le raccomandazioni dell'oculista, minore è il rischio di complicanze..

È possibile ripetere il deterioramento della vista dopo l'intervento chirurgico?

La correzione della visione laser viene eseguita in condizioni di miopia stabile, che non progredisce per diversi anni. Se la manipolazione chirurgica è stata eseguita da un medico professionista e durante il periodo di riabilitazione il paziente ha seguito rigorosamente tutte le istruzioni dell'oftalmologo, quindi con un alto grado di probabilità la persona manterrà una visione chiara per molti anni senza reintervento. Tuttavia, se la procedura è stata eseguita con miopia progressiva, la sua efficacia sarà di breve durata. Man mano che l'errore di rifrazione progredisce, la vista si deteriora nuovamente..


Esistono anche processi naturali legati all'età che portano a un cambiamento nella forma del bulbo oculare e allo sviluppo di patologie come la presbiopia. Questo disturbo è anche chiamato ipermetropia legata all'età e con esso una persona perde la capacità di vedere bene da vicino. Pertanto, di età superiore ai 40-50 anni, molte persone che non hanno avuto problemi visivi prima potrebbero aver bisogno di occhiali o lenti a contatto per una buona visione a distanza ravvicinata..

Quanto tempo ci vuole perché gli occhi guariscano dopo la correzione?

La velocità di guarigione dei tessuti dipende direttamente dal metodo scelto per l'operazione, dalle caratteristiche individuali del paziente, dalla severità dell'aderenza alle raccomandazioni del medico nel periodo postoperatorio. LASIK è considerato uno dei metodi di correzione della vista più comuni oggi. Durante questa operazione, il medico forma prima un lembo dai tessuti superficiali della cornea, lo piega, corregge la forma della cornea usando un laser e restituisce il lembo. Molti pazienti sono interessati alla rapidità con cui il lembo corneale guarisce. Il suo spessore è di circa 120 micron e la capacità della cornea di riparare i tessuti è molto alta. Pertanto, già due ore dopo l'operazione, il lembo è sigillato da solo e la persona può lasciare la clinica per continuare il recupero a casa..


Tuttavia, ci vorrà più tempo perché i tessuti guariscano completamente. In media, la riabilitazione richiede da diverse settimane a diversi mesi: durante questo periodo, la vista viene completamente ripristinata, l'edema scompare, la secchezza, la fotosensibilità e altri sintomi spiacevoli scompaiono. Si può parlare di pieno recupero quando il medico rimuove le ultime raccomandazioni limitanti.

Possibili complicazioni dopo la correzione della visione laser

Con tutti i vantaggi della correzione laser della disabilità visiva, è un intervento chirurgico e può causare complicazioni. La percentuale di rischio dipende dalla professionalità del medico, dalle caratteristiche individuali dell'organismo e dal comportamento del paziente durante il periodo riabilitativo. Tutte le complicazioni che possono sorgere dopo la correzione laser sono convenzionalmente suddivise in tre gruppi:

  • complicazioni che non influiscono sul risultato, ma aumentano il periodo di riabilitazione;
  • complicazioni che riducono la qualità della vista, ma che possono essere corrette con i farmaci;
  • complicazioni che non possono essere corrette senza un nuovo intervento chirurgico.

Il primo gruppo comprende edema, arrossamento, secchezza della mucosa, rigenerazione ritardata dell'epitelio, abbassamento temporaneo della palpebra e reazioni allergiche ai farmaci. Di solito vanno via da soli in breve tempo, non influiscono sulla qualità della vista e sul risultato dell'operazione.


Il secondo gruppo di complicanze comprende lieve opacità corneale, cheratite batterica o erpetica e alta gravità della sindrome dell'occhio secco. Queste complicazioni possono essere affrontate con la giusta terapia..

In caso di correzione incompleta (quando il potere visivo non viene ripristinato al 100%), un marcato deterioramento dell'acuità visiva o un alto grado di opacità corneale, solo una seconda operazione può aiutare. Tali complicazioni sono rare, ma il paziente deve comprendere tutti i rischi prima di decidere un intervento chirurgico..