Congiuntivite negli adulti: sintomi e trattamento

La congiuntivite è una malattia piuttosto spiacevole. È facile diagnosticare se stessi se c'è una sensazione di sabbia negli occhi, secchezza, prurito e gli occhi diventano rossi. Ma la congiuntivite ha forme diverse, che sono caratterizzate dai propri sintomi. E ogni forma richiede un trattamento speciale. In questo articolo, ti faremo conoscere in dettaglio i tipi di congiuntivite, in base a quali segni puoi diagnosticare questa infiammazione e come trattarla adeguatamente..

Cos'è

La congiuntivite è una malattia infiammatoria della mucosa degli occhi. Se microbi, batteri, virus entrano nell'occhio, c'è un'alta probabilità di sviluppare congiuntivite. Rossore e infiammazione delle palpebre accompagnano la congiuntivite.

  1. Acuto e cronico. La congiuntivite acuta dura da quattro giorni a una settimana e può essere accompagnata da un aumento della temperatura corporea. Cronico si verifica con l'esposizione prolungata agli agenti patogeni. Completa la congiuntivite cronica con sinusite, infezione da vermi, problemi digestivi e così via.
  2. Infettivo (causato da batteri, virus, clamidia, funghi) e non infettivo (reazione allergica, infiammazione che si sviluppa a seguito dell'esposizione agli occhi di qualsiasi sostanza o fattore esterno).

La congiuntivite causata dalla clamidia è considerata la più pericolosa..

Le ragioni

La congiuntivite si sviluppa quando il sottile strato dell'occhio (congiuntiva) cessa di svolgere la sua funzione protettiva primaria di secernere le secrezioni lacrimali e proteggere gli occhi da virus, batteri e detriti e si infiamma. Le ragioni principali per lo sviluppo della congiuntivite:

  • Batteri (un gruppo di batteri coccal, E. coli e così via).
  • Virus (herpes, adenovirus, morbillo, ecc.).
  • Agenti patogeni allergici (prodotti chimici domestici, cosmetici, farmaci, ecc.).
  • Funghi parassiti (actinomiceti, candida e così via).
  • Effetto meccanico sugli occhi.

Sulla base delle cause di questa malattia, sono state identificate diverse forme di congiuntivite:

  1. Batterica.
  2. Virale.
  3. Allergico.
  4. Fungine.

La congiuntivite di natura virale e allergica può essere contratta da goccioline trasportate dall'aria. La congiuntivite batterica si diffonde attraverso il contatto tra le persone.

È facile contrarre la congiuntivite se una persona ha un'immunità ridotta, problemi alla vista, problemi agli occhi e ha anche malattie croniche delle ghiandole lacrimali. Va ricordato che la scarsa igiene delle mani è la via principale per contrarre la congiuntivite. Pertanto, dovresti lavarti accuratamente le mani con il sapone..

Sintomi

La congiuntivite ha sintomi comuni che sono caratteristici di tutte le sue forme. Questi includono: arrossamento delle palpebre e degli occhi, gonfiore delle palpebre, lacrimazione abbondante e fotofobia. Quindi, considera i sintomi di ciascuna delle forme di questa malattia..

Cronico

Sintomi della congiuntivite cronica:

  • Palpebre pesanti
  • Bruciore e formicolio agli occhi;
  • Sensazione di sabbia negli occhi.

Questi sintomi peggiorano la sera o quando si lavora con la luce artificiale. Oltre a loro, c'è arrossamento della congiuntiva, annebbiamento degli occhi, c'è poca scarica. La condizione cambia da normale a esacerbata più volte.

Virale

Sintomi della congiuntivite virale:

  • Viene rilasciato molto liquido lacrimale;
  • Gli occhi sono irritati;
  • Arrossamento.

La congiuntivite virale è il risultato di malattie infettive del tratto respiratorio superiore. Può verificarsi con raffreddore, mal di gola.

Questa forma è la più comune e si sta diffondendo rapidamente tra le persone. Può degenerare in un'epidemia.

Adenoviral

Sintomi della congiuntivite adenovirale:

  • Rinorrea;
  • Mal di gola, tosse;
  • Mal di testa;
  • Sensazione di debolezza generale;
  • Brividi;
  • Calore;
  • Infiammazione degli occhi mucosi;
  • Secrezione mucosa;
  • Linfonodi ingrossati.

La congiuntivite adenovirale predomina in primavera e in autunno. Trasmesso da goccioline trasportate dall'aria.

Il periodo di incubazione per questo modulo dura fino a otto giorni. Nella fase iniziale possono comparire naso che cola e febbre. Inoltre, la congiuntivite adenovirale negli adulti si sviluppa prima in un occhio e poi può passare all'altro.

La congiuntivite adenovirale ha tre forme:

  1. Filmy. Film di colore bianco o grigio appaiono sulla mucosa. Se si siedono molto saldamente sulla superficie, potrebbe verificarsi un'emorragia locale. Controlla la difterite.
  2. Catarrale. Si osserva un piccolo rossore, l'infiammazione è insignificante. In una forma lieve, dura al massimo una settimana.
  3. Follicolare. Piccole bolle (follicoli) compaiono sulla mucosa degli occhi.

Una conseguenza della congiuntivite adenovirale è la secchezza degli occhi. Il trattamento della congiuntivite adenovirale dovrebbe essere completo.

Erpetico

Sintomi della congiuntivite erpetica:

  • Rossore delle palpebre;
  • Lacrimazione abbondante;
  • Gonfiore delle palpebre;
  • Le bolle compaiono sulle palpebre.

La congiuntivite erpetica si verifica dopo che il virus dell'herpes è entrato nella mucosa. È catarrale e follicolare..

Epidemia

Sintomi di cheratocongiuntivite epidemica:

  • Mal di testa;
  • Debolezza;
  • Problemi di sonno;
  • Sensazione di sabbia negli occhi;
  • Allocazioni;
  • Profuso flusso di lacrime;
  • Gonfiore delle palpebre;
  • La mucosa diventa rossa;
  • Possono formarsi film;
  • Linfonodi ingrossati.
  • Sensazione di diminuzione della vista.

Questa forma di congiuntivite è altamente contagiosa e si trasmette attraverso il contatto. Il periodo di incubazione è di circa una settimana.

Dopo la cheratocongiuntivite epidemica, si sviluppa l'immunità permanente.

Allergico

Sintomi della congiuntivite allergica:

  • Gonfiore, arrossamento delle palpebre;
  • Rossore degli occhi;
  • Prurito e bruciore;
  • Paura della luce;
  • Scarico di muco o pus.

Chlamydial

Sintomi della congiuntivite da clamidia

Questa forma spesso procede senza alcun sintomo. Primo, un occhio si infiamma, dopodiché può infiammarsi anche il secondo. Possono esserci arrossamenti, mancanza di lacrime, la fotofobia non è espressa in modo significativo. I linfonodi possono infiammarsi dopo tre o cinque giorni.

Diagnostica

Per diagnosticare la congiuntivite, solo un esame con lampada a fessura dovrebbe essere sufficiente per un oftalmologo. Se la diagnosi è difficile, potrebbe essere necessaria una storia. È necessario scoprire cosa avrebbe potuto essere l'inizio dello sviluppo della congiuntivite, come si sono manifestati i sintomi, ecc..

Il medico può prelevare un tampone mediante coltura dalla congiuntiva. Ciò aiuterà a identificare più accuratamente le cause dell'infiammazione. Se ci sono sintomi in altri organi, è necessario eseguire un esame del sangue, fluorografia, radiografia e così via.

Trattamento

Il trattamento della congiuntivite può richiedere un paio di settimane per eliminare completamente i sintomi e sbarazzarsi della malattia. Quando compaiono i primi segni di congiuntivite, dovresti visitare un oftalmologo il prima possibile. Altrimenti, la forma acuta della malattia può trasformarsi in una cronica e non è così facile curarla. A seconda della forma della congiuntivite, viene selezionato il trattamento.

Quando si tratta una forma cronica, l'importante è determinare qual è il fattore irritante. Oltre alle peculiarità del lavoro, trovandosi in stanze polverose e fumose, questa forma di congiuntivite può essere una conseguenza di glaucoma, astigmatismo e altre malattie.

Per sbarazzarsi della congiuntivite cronica, si consiglia di fare bagni o lozioni (salvia, camomilla, soluzione di acido borico, resorcinolo e così via).

Uno specialista può prescrivere colliri per la congiuntivite, che idratano gli occhi. Va ricordato che la congiuntivite cronica richiede un trattamento a lungo termine. Ciò significa che di tanto in tanto è necessario cambiare i farmaci in modo che non ci sia dipendenza da essi..

Complicazioni

Come risultato della congiuntivite infettiva, complicazioni come:

  • Meningite: un'infezione delle meningi.
  • Sepsi - avvelenamento del sangue.
  • Otite media - infezione all'orecchio.

La complicanza più comune della congiuntivite è la cheratite. È molto pericoloso in quanto può portare alla cecità. Senza un trattamento adeguato, infezioni e infiammazioni si diffondono ai tessuti profondi degli occhi, causando cellulite e ascessi.

Prevenzione

La regola di base della prevenzione è il lavaggio delle mani e l'igiene di tutto il corpo..

Se uno dei membri della famiglia è portatore di congiuntivite, dovrebbe usare un asciugamano, piatti e altri articoli per l'igiene separati.

Va ricordato che puoi evitare di contrarre la congiuntivite se:

  1. Non iniziare malattie degli occhi e della pelle durante il trattamento.
  2. Utilizzare solo cosmetici e prodotti chimici domestici di alta qualità.
  3. Rispettare le condizioni di lavoro nei luoghi di lavoro.
  4. Rispettare le regole di utilizzo e cura delle lenti.

La congiuntivite nei bambini piccoli è una malattia abbastanza comune, quindi le giovani madri dovrebbero sapere come affrontare questo disturbo.

Leggi di più qui su come correggere lo strabismo negli adulti.

video

conclusioni

La congiuntivite negli adulti viene trattata in modo abbastanza semplice, soggetto a cure mediche tempestive, soprattutto per le donne in gravidanza, perché, a seconda della forma della malattia, le complicazioni possono colpire il feto. Solo uno specialista selezionerà il trattamento corretto per una forma specifica della malattia. E in pochi giorni le condizioni miglioreranno. Il rispetto delle misure preventive aiuterà a evitare l'infezione. Questo vale per molte malattie, come il distacco della retina, la distrofia del nervo ottico, il glaucoma e altre..

Mal di testa

Come trattare?

Con congiuntivite virale, mal di testa

In oftalmologia, la congiuntivite appartiene al gruppo di malattie oftalmiche in cui è danneggiata la congiuntiva della mucosa del bulbo oculare. Esistono diversi tipi di malattie, ciascuna causata da un tipo specifico di agente patogeno. Al momento, la congiuntivite virale è abbastanza comune e viene diagnosticata sia negli adulti che nei bambini. Molti sottovalutano la complessità della malattia e, quando si sviluppa, spesso ignorano i sintomi o cercano di auto-medicare, il che commette un grosso errore, poiché l'assenza di terapia medica può portare ad una diminuzione dell'acuità visiva, fino alla completa cecità. La congiuntivite virale è una malattia piuttosto contagiosa, quindi una persona malata mette a rischio non solo la propria salute, ma anche la salute degli altri.

Secondo le statistiche, questa malattia occupa un posto di primo piano tra tutte le malattie oftalmiche e spesso diventa un'epidemia, poiché è abbastanza facile essere infettati da questa malattia. I sintomi della congiuntivite virale sono specifici e dipendono direttamente dal tipo di agente patogeno, nonché dalle caratteristiche del corpo umano, dalle malattie concomitanti e da altri fattori.

Come si sviluppa la congiuntivite virale?

Vari virus possono diventare l'agente eziologico della congiuntivite virale, ma il più delle volte la malattia è causata da adenovirus, enterovirus, herpes virus, rosolia o morbillo. L'infezione con un'infezione virale può verificarsi in qualsiasi condizione, ma il più delle volte l'infezione si verifica attraverso goccioline domestiche, di contatto o trasportate dall'aria. Gli agenti patogeni sono abbastanza resistenti all'ambiente esterno e possono mantenere a lungo la loro attività vitale.

Dopo che il virus è entrato nella mucosa dell'occhio, inizia a svilupparsi attivamente e dopo 2-5 giorni compaiono sintomi pronunciati della malattia. La malattia ha una clinica pronunciata, caratterizzata da arrossamento della congiuntiva dell'occhio. Inizialmente, la congiuntivite virale colpisce solo un occhio, ma entro 1 o 2 giorni il virus si diffonde al secondo bulbo oculare. Fondamentalmente, la congiuntivite virale si manifesta non solo con danni agli occhi, ma anche con altri sintomi che colpiscono gli organi ENT, le vie respiratorie. L'infiammazione causa spesso un aumento della temperatura corporea seguito da intossicazione dell'intero corpo.

Non è affatto difficile trattare la congiuntivite, ma un rapido risultato dal trattamento può essere ottenuto solo nelle prime fasi della malattia. Nei casi in cui il trattamento viene eseguito in modo errato o è completamente assente, la malattia progredirà e le sue forme avanzate spesso portano a danni ai tessuti più profondi del bulbo oculare, compresa la cornea. Quando viene colpita un'infezione virale della cornea, compaiono macchie bianche (spine) che compromettono la vista e possono rimanere per diversi mesi o addirittura anni.

Le ragioni

La causa principale della congiuntivite virale sono virus di vario tipo, ma in aggiunta ci sono una serie di fattori predisponenti che aumentano il rischio di infezione:

  1. mancanza di regole di igiene personale;
  2. l'abitudine di stropicciarsi gli occhi con le mani sporche;
  3. miopia;
  4. ipermetropia;
  5. astigmatismo;
  6. ipotermia degli occhi;
  7. uso improprio delle lenti a contatto;
  8. affaticamento degli occhi prolungato e regolare;
  9. violazione dei processi metabolici;
  10. carenza di vitamine;
  11. diminuzione dell'immunità;
  12. malattie croniche del rinofaringe.

Gli specialisti nel campo dell'oftalmologia notano che nell'80% dei casi la malattia è causata da adenovirus, meno spesso da coxsakevirus o enterovirus. Fondamentalmente, la congiuntivite virale colpisce entrambi gli occhi di un adulto, mentre i segni della malattia sono pronunciati e richiedono un trattamento immediato.

Sintomi e primi segni

Il periodo di incubazione della congiuntivite virale è di 2-12 giorni, dipende dal tipo di virus, nonché da quanto la persona era in contatto con una persona malata o le sue cose. Con questa malattia, c'è un aumento e un'infiammazione dei vasi sanguigni, delle fibre nervose, che porta a un arrossamento pronunciato degli occhi, prurito, lacrimazione. Inizialmente, la malattia colpisce solo 1 occhio, ma mentre si sviluppa, si verifica un danno al secondo bulbo oculare. I cambiamenti patologici si notano non solo sulla mucosa degli occhi, ma anche nel benessere generale di una persona: la temperatura corporea aumenta, appare un naso che cola, aumentano i linfonodi cervicali e pre-uditivi, che diventano dolorosi quando palpati o girando la testa.

Fondamentalmente, la congiuntivite virale si manifesta in modo acuto, ma ha ancora le sue caratteristiche, i cui sintomi dipendono direttamente dal tipo di virus, ma in ogni caso la malattia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  1. lacrimazione;
  2. una sensazione di dolore agli occhi.
  3. sensazione di bruciore agli occhi;
  4. fotofobia;
  5. gonfiore delle palpebre;
  6. gonfiore della congiuntiva;
  7. arrossamento della mucosa degli occhi;
  8. secrezione purulenta;
  9. palpebre incollate.

In quasi il 60% dei casi, c'è naso che cola, tosse, mal di testa, febbre. A volte, la malattia procede senza sintomi pronunciati, ma è caratterizzata solo da arrossamento della congiuntiva, leggero prurito e bruciore nella zona degli occhi.

In oftalmologia si distinguono diversi tipi di congiuntivite virale, ognuna delle quali è causata da un certo tipo di agente patogeno e presenta sintomi caratteristici che consentono al medico di fare una diagnosi iniziale e prescrivere un trattamento adeguato che allevierà l'infiammazione, ridurrà ed eliminerà l'attività vitale del virus.

Congiuntivite adenovirale: sintomi

La congiuntivite adenovirale o il termine medico febbre faringocongiuntivale si sviluppa quando entra nel corpo umano, in particolare nella mucosa degli occhi dell'adenovirus di tipo 3, 4, 7, 10. Questo tipo di malattia è acutamente contagioso e si diffonde abbastanza rapidamente tra le persone. Puoi essere infettato da goccioline trasportate dall'aria, attraverso la tosse, gli starnuti o quando l'agente patogeno raggiunge la mucosa degli occhi o della gola. Nelle fasi iniziali, i sintomi assomigliano a un comune raffreddore, ma entro 1 o 2 giorni, la clinica è più pronunciata ed è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  1. mal di testa;
  2. rinite;
  3. sensazione di debolezza in tutto il corpo;
  4. gola infiammata;
  5. aumento della temperatura corporea;
  6. tosse;
  7. arrossamento della congiuntiva;
  8. gonfiore delle palpebre;
  9. lacrimazione con secrezione purulenta o sierosa;
  10. linfonodi ingrossati;
  11. prurito, bruciore agli occhi.

Negli adulti, la malattia è molto più complicata che nei bambini ed è spesso accompagnata da annebbiamento della cornea, che complica il processo di trattamento e altera anche la visione umana.

In oftalmologia esistono tre forme principali di congiuntivite adenovirale, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche:

  1. Forma catarrale. I processi infiammatori nella mucosa dell'occhio sono insignificanti, la clinica è meno pronunciata, lo scarico dall'occhio appare in piccole quantità. Con un trattamento tempestivo, la malattia scomparirà in pochi giorni, non causa complicazioni.
  2. Forma filmica. Si verifica nel 25% dei pazienti ed è caratterizzato dalla comparsa di un sottile film grigio-bianco sulla mucosa dell'occhio. Dopo il trattamento completato, il film scompare, ma se la malattia è avanzata, sulla congiuntiva possono rimanere piccole cicatrici articolari.
  3. Forma follicolare. Oltre ai principali sintomi caratteristici di questa malattia, la mucosa dell'occhio è ricoperta da piccole bolle, che possono aumentare di dimensioni. Una complicazione di questa forma della malattia è lo sviluppo di un tale "occhio secco", che richiede un trattamento costante, poiché il sistema visivo cessa di produrre liquido lacrimale.

Se compaiono sintomi di congiuntivite adenovirale, non dovresti esitare a visitare un medico, ma cerca aiuto ai primi segni di malattia.

Congiuntivite erpetica: sintomi

La congiuntivite erpetica si sviluppa spesso sullo sfondo della penetrazione del virus dell'herpes simplex nella mucosa dell'occhio. Una caratteristica di questa malattia è il fatto che la malattia colpisce solo un occhio. Inoltre, ha un lungo corso. Sintomi, come in altre forme di congiuntivite (lacrimazione, arrossamento degli occhi, prurito, bruciore), ma il segno distintivo della malattia è la comparsa di vesciche erpetiche sulla palpebra. Il trattamento viene effettuato solo sotto la supervisione di un medico e dovrebbe includere l'uso di farmaci volti a distruggere il virus patogeno. La durata della malattia con un trattamento adeguato è fino a 2 settimane.

Cheratocongiuntivite epidemica: sintomi

La congiuntivite virale, a differenza di altre forme di malattia, è piuttosto contagiosa e il più delle volte si verifica negli adulti, meno spesso nei bambini. La malattia viene trasmessa attraverso oggetti comuni, nonché attraverso il contatto con una persona malata. Nei casi in cui uno dei membri della famiglia è malato di questa malattia, c'è un alto rischio di infezione per gli altri membri della famiglia. In questo caso, l'agente eziologico della malattia sono gli stessi adenovirus. La malattia inizia in modo acuto ed è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  1. sensazione di un corpo estraneo negli occhi;
  2. aumento della lacrimazione;
  3. scarico di secrezioni mucopurulente dagli occhi;
  4. gonfiore delle palpebre;
  5. arrossamento della congiuntiva;
  6. dolore e ingrossamento dei linfonodi dietro l'orecchio e sottomandibolari;
  7. deterioramento della vista;

Il pericolo di questa malattia sta nel fatto che il processo infiammatorio si diffonde spesso alla cornea, che ne causa l'opacità. Il trattamento di questa malattia è piuttosto lungo e può richiedere più di 2 mesi..

È importante notare che se una persona ha avuto una volta una cheratocongiuntivite epidemica, sviluppa l'immunità per la vita e la reinfezione non è più possibile..

Metodi di trattamento

Il trattamento della congiuntivite virale dipende direttamente dalla forma della malattia, dal tipo di agente patogeno, dalle caratteristiche del corpo umano. La cosa principale nel trattamento è l'eliminazione del processo infiammatorio nella mucosa dell'occhio, la prevenzione di un'ulteriore progressione della malattia. Il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale, ma il paziente deve seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni di un oftalmologo, utilizzare i farmaci prescritti. Fondamentalmente, un medico può prescrivere i seguenti trattamenti:

  1. L'uso di colliri antivirali, unguenti: Terbofen, Florenal, Ophthalmoferon e altri, che contengono interferone ricombinante di tipo alfa 2.
  2. Farmaci antibatterici. Quando è allegata un'infezione secondaria, il medico prescrive colliri con un antibiotico: ciprofloxacina. Se necessario, gli antibiotici possono essere somministrati per via orale. Il corso del trattamento, la dose e la scelta del farmaco rimangono con il medico curante.
  3. Per la congiuntivite virale causata dall'herpes, devono essere utilizzati farmaci a base di aciclovir.
  4. Immunoterapia, terapia vitaminica. Sullo sfondo di un'infezione virale, l'immunità di una persona è significativamente ridotta, il che può portare all'aggiunta di un'infezione secondaria, che aggraverà il decorso della malattia. I farmaci immunostimolanti, come le vitamine, aiuteranno ad arricchire il corpo umano con tutti i componenti utili necessari, ridurre il rischio di complicanze e accelerare il processo di guarigione.
  5. Il trattamento sintomatico è prescritto da un medico quando compaiono altri sintomi: naso che cola, tosse, febbre.

Con la congiuntivite di origine virale, è importante aderire rigorosamente al trattamento prescritto, escludere l'automedicazione o l'uso della medicina tradizionale. In alcuni casi, i medici stessi raccomandano di trattare con rimedi popolari, ma tale trattamento può agire solo come terapia ausiliaria al processo di trattamento principale. Un buon risultato può essere ottenuto dall'uso di decotti alle erbe di erbe medicinali, che allevia l'infiammazione, riduce il rossore, il prurito e il bruciore agli occhi. Il corso del trattamento per la congiuntivite virale è generalmente da 1 a 2 settimane, ma in alcuni casi il trattamento può richiedere più di 1 mese.

È considerato importante nel trattamento osservare le regole di igiene personale, lavarsi le mani regolarmente, non contattare altre persone per evitare la loro possibile infezione.

Raccomandazioni terapeutiche

  1. È necessario trattare la congiuntivite virale negli adulti dopo aver consultato un oftalmologo e solo dopo aver determinato l'agente patogeno che ha provocato la malattia.
  2. È molto importante osservare i dosaggi raccomandati dei farmaci ed eseguire il trattamento dall'inizio alla fine, anche quando i sintomi della malattia si sono ritirati.
  3. Durante il trattamento, non è necessario toccarsi gli occhi con le mani.
  4. Prima di usare le gocce, lavarsi accuratamente le mani.
  5. Usa solo i tuoi articoli per la casa.
  6. Non c'è bisogno di mettere una benda sugli occhi.
  7. È vietato fare impacchi riscaldanti.
  8. Prima di instillare le gocce negli occhi, devono essere lavate con una soluzione di furacilina, un decotto di erbe.
  9. Non utilizzare cosmetici per il periodo di trattamento.
  10. Non auto-medicare.
  11. Consulta un medico alle prime manifestazioni della malattia.

Osservando semplici regole, puoi accelerare il processo di guarigione, prevenendo così tutti i tipi di complicazioni. La congiuntivite virale è ben trattata, ma affinché i sintomi della malattia scompaiano il più rapidamente possibile, il trattamento deve essere effettuato ai primi segni della malattia e la consultazione di un medico.

Segni di congiuntivite degli occhi e come viene trattata

La congiuntivite è un processo di infiammazione della congiuntiva del bulbo oculare. Nella maggior parte dei casi, la malattia provoca l'infiammazione delle palpebre..

Tipi di malattia

La malattia può essere acuta o cronica.

La congiuntivite acuta si manifesta all'improvviso ed è attiva. Con questa malattia, i vasi intraoculari si dilatano, ci sono casi in cui scoppiano. I bulbi oculari diventano molto rossi, fino alla completa assenza di tracce bianche. Le palpebre si gonfiano, lo scarico inizia a fluire dagli occhi. Sono mucose o purulente, a seconda della specie e del suo patogeno..

La forma cronica della malattia non si sviluppa dinamicamente come quella acuta. Un decorso lento della malattia e un danno a due occhi contemporaneamente sono caratteristici. Di norma, si verifica negli adulti e si verifica in caso di esposizione prolungata a sostanze irritanti:

  • polvere;
  • Fumo;
  • aria chimicamente inquinata.

Gli agenti causali della forma cronica possono anche essere:

  • avitaminosi;
  • violazione dei processi metabolici;
  • malattie croniche di altri organi e passaggi lamentosi.

La congiuntivite può essere di tre tipi:

  • allergico;
  • virale;
  • batterica.

Allergico

La forma allergica della malattia si verifica con la partecipazione di un agente patogeno allergico.

  • uso improprio delle lenti a contatto;
  • allergia agli animali domestici o ai farmaci;
  • febbre da fieno.
  • rossore caratteristico;
  • infiammazione delle palpebre;
  • secrezioni mucose;
  • c'è una sensazione di bruciore;
  • prurito.

Potrebbero esserci anche altri sintomi di allergia:

  • rinorrea;
  • tosse;
  • aumento della temperatura corporea.

Batterica

La forma batterica della malattia colpisce entrambi gli occhi contemporaneamente. Si verifica a causa dell'ingresso di batteri nocivi nella congiuntiva dell'occhio. Così appaiono:

  • scarico frequente di fluido mucoso, non in piccole quantità.

Virale

Il tipo virale influisce negativamente su un occhio. In sostanza e complicazioni, è simile al batterico, ma è caratterizzato da una maggiore lacrimazione.

Le ultime due forme sono molto pericolose per il fatto che possono essere trasmesse ad altre persone..

Questa malattia nei bambini compare insieme al raffreddore, ma regredisce da sola dopo una settimana. La congiuntivite è molto più difficile per gli adulti.

Cause e sintomi della malattia

Indipendentemente dagli agenti patogeni, ci sono sintomi e segni comuni del loro aspetto..

  • arrossamento dei bulbi oculari;
  • bruciore agli occhi;
  • aumento della lacrimazione;
  • sensazione di corpo extra all'interno dell'occhio;
  • varie secrezioni, fino a coaguli di sangue;
  • aggregazione delle ciglia causata dalla scarica caratteristica.

Può anche essere accompagnato da:

  • debolezza generale;
  • dolore alla testa;
  • infiammazione dei linfonodi.

In casi speciali, quando la congiuntivite sta progredendo attivamente, ci sono lamentele di visione offuscata.

È causato, di regola, dal mancato rispetto delle norme igieniche o dall'infezione da parte dei portatori della malattia.

Ma oltre ai sintomi generali, ci sono anche caratteristiche per ogni forma della malattia:

  • La forma batterica si verifica più spesso a causa di stafilococchi e streptococchi. Anche la polvere o lo sporco negli occhi possono causarlo. È accompagnato da secrezione purulenta dagli occhi. Questa forma della malattia può diventare un'epidemia, soprattutto nelle scuole o negli asili..
  • La forma pneumococcica è caratterizzata da: piccole emorragie sulla membrana che ricopre la sclera, comparsa di pellicole sottili, sotto le quali è presente una congiuntiva arrossata. A volte ci sono processi infiammatori puntiformi, che alla fine scompaiono.
  • La congiuntivite gonococcica si verifica quando un'infezione viene portata da genitali malati.
  • La forma virale compare spesso dopo o durante un raffreddore. Questa forma è caratterizzata da secrezione mucosa e formazione di infiammazione sulla congiuntiva delle palpebre..
Congiuntivite gonococcica
  • Vari prodotti chimici, farmaci, luce ultravioletta, virus e microbi, nonché varie sostanze cosmetiche possono provocare lo sviluppo di una forma allergica. Se uno qualsiasi dei mezzi di cui sopra entra sulla congiuntiva, può verificarsi un'allergia, a seguito della quale compare congiuntivite allergica.
  • La congiuntivite indotta da farmaci si verifica frequentemente. Si manifesta diverse ore dopo l'uso di farmaci per gli occhi. Differisce in un aumento accelerato del deflusso della congiuntiva, vasodilatazione, sensazione di bruciore nei bulbi oculari, secrezioni mucose.
  • La forma cronica della malattia si manifesta con prurito, bruciore, sensazione che ci sia sabbia sotto le palpebre, reazioni dolorose degli occhi alla luce, affaticamento degli organi visivi.
  • I pazienti che soffrono della forma acuta lamentano dolore acuto e sensazione di bruciore agli occhi. L'aumento della lacrimazione è caratteristico. Spesso la malattia colpisce prima un occhio e poi l'altro.

Trattamento della congiuntivite

Con un trattamento buono e di alta qualità, la malattia finalmente regredisce insieme a tutti i sintomi spiacevoli. In genere, il corso del trattamento richiede diverse settimane. La cosa principale nel processo di trattamento è determinare l'agente eziologico della malattia, il tipo di congiuntivite e il processo infiammatorio stesso..

La scelta della diagnosi e del metodo di trattamento è possibile solo quando si utilizzano metodi speciali di esame del paziente:

  • consegna di analisi;
  • la presenza di malattie croniche;
  • esame dell'occhio stesso.

Per questo motivo, devi prima contattare un oftalmologo..

L'automedicazione e l'auto-somministrazione di qualsiasi farmaco possono semplicemente alleviare i sintomi e non curare la malattia. E questo è irto dello sviluppo di complicazioni più gravi e di una forma cronica della malattia..

Il trattamento per la congiuntivite varia a seconda della specie. Leggi di più su questo qui.

Le forme batteriche della malattia vengono trattate con colliri e unguenti. Questi medicinali sono costituiti da vari antibiotici. Se l'efficacia del trattamento è bassa, è necessario verificare la resistenza dell'agente patogeno ai gruppi di antibiotici utilizzati e, se necessario, cambiare il farmaco.

Anche il trattamento della forma gonococcica non è completo senza forti antibiotici, che devono essere usati per via sistemica. Il trattamento continua fino a quando i gonococchi scompaiono dal corpo. Se inizi il trattamento in modo tempestivo, puoi evitare lo sviluppo di complicazioni che possono verificarsi sulla cornea. La prevenzione della malattia è il trattamento tempestivo delle malattie degli organi genitali.

Con il tipo difterico, è fortemente sconsigliato perdere tempo. Un'iniezione di un farmaco anti-difterite deve essere somministrata immediatamente. Ogni ora è necessario lavare la cavità congiuntivale con una soluzione asettica. È anche necessario assumere antibiotici e agenti di riassorbimento..

Per sbarazzarsi delle forme virali della malattia, vengono utilizzati farmaci antivirali che contengono sostanze che stimolano la formazione di interferone. A volte vengono prescritte anche pillole e vitamine antivirali per migliorare l'immunità.

Per il trattamento della congiuntivite allergica, è necessario inizialmente trovare la fonte dell'allergene ed eliminarlo. Gli antistaminici sotto forma di gocce e compresse aiuteranno nel trattamento. A volte vengono utilizzati colliri contenenti corticosteroidi.

Possibili conseguenze

Se ignori la malattia, sorgeranno sicuramente complicazioni. Il più grave di questi è l'insorgenza di cheratite, le cui complicanze contribuiscono alla perdita della vista. Può anche raggiungere la meningite. Al fine di evitare conseguenze dannose, è necessario cercare immediatamente l'aiuto di un oftalmologo, quando compaiono i primi sintomi di infiammazione degli organi della vista.

Risposte a domande popolari

I pazienti hanno spesso domande simili riguardo a questa malattia, eccone alcune..

Qual è il codice per la congiuntivite secondo ICD10?

  • Congiuntivite H10
  • H10.0 Congiuntivite mucopurulenta.
  • H10.1 Congiuntivite atopica acuta.
  • H10.2 Altra congiuntivite acuta.
  • H10.3 Congiuntivite acuta, non specificata.
  • H10.4 Congiuntivite cronica.
  • H10.5 Blefarocongiuntivite.
  • H10.8 Altra congiuntivite.
  • H10.9 Congiuntivite, non specificata.

È possibile riscaldare l'occhio in presenza di una malattia?

La congiuntivite è accompagnata da processi infiammatori e il riscaldamento del fuoco infiammatorio porterà ad un aumento dell'infiammazione. Pertanto, è vietato riscaldare gli occhi.

Qual è la differenza tra congiuntivite e orzo?

L'orzo è una malattia infettiva acuta che è accompagnata da infiammazione del bordo della palpebra. Lo scarico purulento non proviene dall'occhio come nella congiuntivite, ma dal bordo infiammato della palpebra. La congiuntivite è accompagnata da un'infiammazione più grave, aumento della lacrimazione.

È possibile lavarsi con la congiuntivite?

Fare il bagno con questa malattia non influirà, ma l'acqua dovrebbe essere pulita e non dal rubinetto. Ciò è dovuto al fatto che i tubi attraverso i quali viene alimentata l'acqua contengono molti batteri e questo può causare ulteriori complicazioni..

È possibile dipingere con la congiuntivite?

Si consiglia di rinunciare ai cosmetici durante il trattamento. Non solo questo può causare ulteriori infezioni e dolore, ma dovrà anche buttare via tutti i cosmetici usati per non essere infettato di nuovo..

La congiuntivite può andare via da sola e cosa succederà se non viene trattata?

Ciò è possibile solo se la congiuntivite è allergica ed è causata da un allergene che ha già cessato di agire sull'organismo. In ogni altro caso, può acquisire una forma cronica, quindi deve essere trattato.

Qual è il periodo di incubazione per la congiuntivite?

La durata del periodo di incubazione della malattia va da tre a quattordici giorni.

È possibile lavorare al computer con la congiuntivite?

Puoi sederti al computer, ma non è desiderabile. Tutto dipende dalla forma della malattia.

Si può consumare alcol durante il trattamento?

Bere alcol durante il periodo di trattamento è severamente vietato. Ciò è particolarmente vero quando vengono prescritti antibiotici..

aiuto, congiuntivite!

Ho (((mio figlio è stato recentemente curato con le gocce di Tobrex... tutto è andato via abbastanza rapidamente, ho iniziato a gocciolarle a me stesso, oggi è il secondo giorno, gli occhi non si deteriorano, ma la proteina è tutta rossa e il dolore agli occhi è costantemente... e la mia testa fa male... il mio occhio può ferire dalla congiuntivite?

o queste gocce non mi vanno bene?

Commenti degli utenti

eravamo in ospedale con lui, mi faceva solo male la gola. e ora tutto è nuovo, è partito anche dalla gola, e ora ci sono anche gli occhi, la testa fa male. Il più anziano lamentava anche mal di testa e orecchie. sei guarito?

dalla congiuntivite, è bene asciugare gli occhi fino a cinque volte al giorno con la normale penicillina, versare l'acqua in una fiala con polvere e scuoterla, un'amula è sufficiente per un giorno, è un centesimo, siamo l'unico che si salva!

bene. grazie! quanto è veloce?

La penicillina è uno dei principali rappresentanti del gruppo di antibiotici, il farmaco ha un ampio spettro di azione batteriostatica e battericida (dei preparati di penicillina, la benzilpenicillina è la più attiva).

Particolarmente sensibili alla penicillina sono streptococchi, pneumococchi, gonococchi, meningococchi, patogeni del tetano, gangrena gassosa, antrace, difterite, alcuni ceppi di stafilococchi patogeni e proteo.

non prendertela. questo consiglio è stato dato dall'ottico optometrista in persona... non l'ho trovato. ed è così che tratto la canyuktevitis di mio figlio... e l'infermiera ha consigliato la stessa cosa. Pass giornalieri.

Leggilo per divertimento e pensa a cosa stai facendo di sbagliato ea cosa consigli agli altri. E se puoi fare colliri a casa o no. A volte è utile non ascoltare tutti, ma accendere il cervello e filtrare le informazioni che ci arrivano. Non scriverò più.

La preparazione di farmaci oftalmici è una parte importante del lavoro in farmacia che richiede il rigoroso rispetto di regole speciali. I medicinali oftalmici, che costituiscono circa il 10% della formulazione estemporanea delle farmacie, vengono utilizzati sotto forma di colliri, unguenti e lozioni per gli occhi.

I seguenti requisiti sono imposti alle forme di dosaggio oftalmiche: 1) sterilità, 2) stabilità, 3) assenza di impurità meccaniche che possono causare lesioni alle membrane dell'occhio, 4) isotonicità di colliri e lozioni. La produzione di farmaci per gli occhi nelle farmacie viene effettuata in una stanza speciale per la preparazione asettica dei farmaci e, se non è disponibile, in una scatola da tavolo.

La necessità di fare colliri, unguenti e lozioni in condizioni asettiche è causata dal fatto che queste forme vengono applicate alla congiuntiva dell'occhio, che può essere infettata. Normalmente, il liquido lacrimale contiene una speciale sostanza antibiotica - il lisozima, che ha la capacità di distruggere i microrganismi che entrano nella congiuntiva. In una serie di malattie, il liquido lacrimale contiene poco lisozima e l'occhio non è protetto dagli effetti dei microrganismi.

L'infezione dell'occhio con farmaci non sterili può avere gravi conseguenze, a volte portando alla perdita della vista.

Manifestazione della malattia: come e quali sintomi di congiuntivite si verificano negli adulti?

Ogni anno vengono registrati milioni di casi di congiuntivite in tutto il mondo. Le cause di questa patologia sono vari fattori: batteri, virus, allergeni, ecc. La congiuntivite è un processo infiammatorio nella mucosa dell'occhio. Nella stragrande maggioranza dei casi, questa malattia è contagiosa e una persona malata rappresenta un pericolo per gli altri. È molto importante conoscere i segni caratteristici della congiuntivite per consultare un medico per chiedere aiuto in modo tempestivo. Come determinare e riconoscere che tipo di malattia hai e in generale la congiuntivite è o meno, così come viene diagnosticata e se potrebbero non esserci sintomi - leggi tutto questo nel nostro articolo.

Segni comuni

Negli adulti, i sintomi della congiuntivite sono meno pronunciati rispetto ai bambini. Di norma, in questo caso, le manifestazioni della malattia non sono associate a patologie respiratorie virali..

Quali sono i segni più comuni? Ecco un elenco di quelli più basilari:

  1. La temperatura è la prova di un decorso acuto della malattia. Nell'età adulta, la temperatura con congiuntivite non è un sintomo comune..
  2. Mal di testa - compare anche nel periodo acuto della malattia, accompagnato da debolezza.
  3. Mal di gola - può comparire se la congiuntivite è scatenata da una malattia respiratoria.
  4. Tosse, naso che cola, moccio, naso chiuso sono sintomi di infezione da adenovirus, che può anche causare congiuntivite..
  5. Rossore del tessuto molle circostante. Si verifica quando l'intero occhio è gonfio e pruriginoso o solo la palpebra inferiore è gonfia.
  6. Gli occhi rossi sono una conseguenza del processo infiammatorio.

Come si manifestano le varietà della malattia?

A seconda della forma della congiuntivite, i segni ei sintomi della malattia possono differire, poiché iniziano in modi diversi:

  1. Forma acuta. Di norma, si manifesta nei primi due giorni e, a differenza di altre forme di patologia, vengono colpiti due occhi contemporaneamente. La congiuntiva diventa rossa, la palpebra inferiore si gonfia, negli occhi si formano film di pus, che possono essere facilmente rimossi senza danneggiare la mucosa. Sulla mucosa puoi vedere emorragie microscopiche - vasi sconfitti.
  2. Congiuntivite subacuta. I sintomi di questa forma sono simili a quelli della forma acuta, ma sono meno pronunciati. Senza un trattamento tempestivo, la patologia oculare può trasformarsi in una forma acuta.
  3. Cronico. Questa è una forma a lungo termine della malattia, in cui il paziente può essere disturbato dalla "sabbia" negli occhi, pesantezza delle palpebre, dolore, rapido affaticamento degli occhi. I reparti sono scarsi e vengono osservati periodicamente, ma il rossore della mucosa può essere presente in un modo o nell'altro costantemente.
  4. Batterica. La mucosa diventa rossa, c'è una sensazione di bruciore e una sensazione di un corpo estraneo sotto le palpebre. Dopo il sonno, le palpebre si uniscono dalla secrezione purulenta, che si accumula ai bordi delle palpebre durante la notte. Dopo il periodo di incubazione, i sintomi possono comparire nel secondo occhio. Non è raro che entrambi gli occhi vengano colpiti separatamente..
  5. Chlamydial. Nei primi tempi, questa forma di patologia non si manifesta in alcun modo e il sintomo iniziale è la fotofobia. Successivamente si osserva eritema congiuntivale. In alcuni casi, le palpebre superiore e inferiore sono gonfie; al mattino, il paziente ha difficoltà ad aprire il gas a causa del pus. Inizialmente, il fulcro dell'infiammazione si trova nella palpebra inferiore. Se il trattamento della malattia non inizia in tempo, la congiuntivite va all'occhio sano..

Può scorrere senza segni?

Naturalmente, la congiuntivite non può procedere senza sintomi, ma è possibile una leggera manifestazione dei sintomi. Questo si osserva con un grado lieve della malattia, che scompare dopo circa 5 giorni. Negli adulti non si osserva secrezione purulenta, non ci sono segni di intossicazione del corpo e i segni clinici coprono solo i tessuti oculari.

I principali sintomi di una forma lieve di congiuntivite non suppurativa:

  • leggera scarica trasparente dagli occhi;
  • leggero rossore della congiuntiva;
  • leggero gonfiore della pelle intorno agli occhi;
  • malessere generale. Leggero mal di testa.

Diagnostica

La diagnostica completa consente di identificare l'agente eziologico della malattia e selezionare il regime di trattamento ottimale. Ma per questo è importante consultare un medico e non auto-medicare..

Quale medico contattare?

Un oftalmologo è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento della congiuntivite. Se vengono identificate cause specifiche del processo di infiammazione della congiuntiva dell'occhio, potrebbe essere necessario consultare specialisti ristretti: un allergologo, un venereologo, uno specialista in malattie infettive, un otorinolaringoiatra e altri..

Quali studi vengono assegnati?

Per identificare la diagnosi, vengono eseguiti i seguenti esami:

  • esame visivo dell'occhio;
  • studi citologici e batteriologici di strisci e raschiature dalla congiuntiva;
  • se si sospetta una forma allergica, vengono eseguiti test nasali e allergici cutanei,
  • determinazione del titolo degli anticorpi contro i patogeni nel siero del sangue o nel liquido lacrimale,
  • test di instillazione,
  • biomicroscopia dell'occhio.

Di seguito puoi vedere una foto dei segni della congiuntivite oculare:

Gonfiore delle palpebre inferiori

Cosa fare se è solo all'inizio?

Come trattare la congiuntivite in ogni caso è deciso dal medico, in base alla diagnosi. Il primo soccorso per questa malattia consiste nel prescrivere farmaci sintomatici che alleviano rapidamente il disagio, ma non allevia il paziente dalla malattia stessa. È una soluzione idratante e antidolorifica. Molto spesso, vengono prescritte soluzioni antisettiche per rimuovere pus e muco dalla mucosa. Deve essere chiaro che anche se esiste un quadro clinico di congiuntivite in un occhio, il trattamento deve essere effettuato per entrambi gli occhi.

Per quanto riguarda la terapia della malattia, il medico prescrive:

  • gocce;
  • unguenti;
  • pillole;
  • iniezioni.

Malattia come segno di gravidanza

Naturalmente, la congiuntivite non può essere un segno di gravidanza. Tuttavia, è ancora possibile associarlo alla gravidanza. Durante il trasporto di un bambino, si verificano vari cambiamenti nel corpo della madre, che possono influire negativamente sullo stato immunitario della donna. Una bassa immunità può essere la ragione dello sviluppo della congiuntivite: batteri e virus non vengono soppressi dal corpo nella misura adeguata, il che porta a un processo infiammatorio nella mucosa dell'occhio.

video

Di seguito puoi trovare un video utile sui sintomi e sul trattamento della congiuntivite:

Conclusione

Se il trattamento della congiuntivite negli adulti viene iniziato in tempo ed eseguito adeguatamente, la malattia non può essere definita grave o comporta alcun pericolo per la salute umana. Con il giusto approccio al trattamento, tutti i sintomi spiacevoli scompaiono dopo 3-4 giorni. Ma allo stesso tempo, il trattamento non deve essere interrotto, anche dopo il sollievo dei sintomi, la terapia deve essere continuata per almeno altri 3 giorni. I pazienti con congiuntivite devono essere consapevoli della minaccia per coloro che li circondano e adottare tutte le misure raccomandate dal medico per prevenire l'infezione delle persone con le quali hanno stretto contatto..

Sintomi di congiuntivite mal di testa

Congiuntivite virale: cause, sintomi e trattamento

Più di 45 virus diversi sono in grado di provocare congiuntivite, dicono i ricercatori. Questa malattia provoca gravi disagi, colpisce spesso i bambini, ma spesso si verifica nei pazienti adulti..

In termini di prevalenza, la congiuntivite virale è inferiore a quella batterica. Tuttavia, a causa dell'elevata contagiosità, i focolai della malattia sono estremamente difficili da controllare: casi isolati di congiuntivite virale si trasformano rapidamente in epidemie, comportando varie conseguenze socio-economiche - dall'imposizione di quarantene a un forte aumento della disabilità temporanea..

In questo articolo imparerai cos'è la congiuntivite virale, come distinguerla e come rispondere correttamente se compaiono sintomi sospetti..

La congiuntivite virale è una malattia infiammatoria indotta da virus della congiuntiva, la membrana che riveste la superficie esterna del bulbo oculare e la superficie interna delle palpebre.

Cause di congiuntivite virale

La congiuntivite virale acuta inizia a svilupparsi quando:

  • sconfitta primaria da uno o un altro virus;
  • attivazione di infezioni esistenti nel corpo.

La malattia può essere isolata e concomitante - che appare sullo sfondo di un'altra malattia. La manifestazione della malattia è facilitata da una diminuzione dell'immunità dovuta al raffreddore, nel periodo postoperatorio, durante la gravidanza.

La trasmissione del virus avviene attraverso il contatto con asciugamani, fazzoletti, lenzuola di una persona infetta, oggetti contaminati - giocattoli, maniglie delle porte, piatti, attraverso mani sporche o goccioline trasportate dall'aria.

Congiuntivite virale

Classificazione della congiuntivite virale

A seconda del virus che ha causato la malattia, ci sono:

  • congiuntivite adenovirale;
  • congiuntivite erpetica;
  • cheratocongiuntivite epidemica;
  • cheratocongiuntivite emorragica epidemica.

I sintomi della congiuntivite virale possono variare.

Congiuntivite adenovirale

Questa forma della malattia è a volte indicata come febbre faringocongiuntivale. Come suggerisce il nome, non solo gli occhi, ma anche il rinofaringe sono coinvolti nel processo patologico.

La congiuntivite adenovirale è causata da adenovirus di 7, 5 e 3 sierotipi.

Sintomi della congiuntivite adenovirale:

  • Un aumento della temperatura (si osservano spesso due ondate di febbre);
  • Nasofaringite: secchezza, bruciore, arrossamento della mucosa rinofaringea, mal di testa, comparsa di secrezione mucosa dal naso, cambiamento di voce "freddo", aumento dei linfonodi vicini;
  • Secrezione mucosa o mucopurulenta dagli occhi, arrossamento congiuntivale, gonfiore delle palpebre.

Segni di congiuntivite virale oculare di questa forma compaiono una settimana dopo l'infezione.

La congiuntivite adenovirale può manifestarsi in una forma catarrale, la più comune, con sintomi moderati e una guarigione abbastanza rapida; membranoso con formazione di sottili pellicole biancastre sulla congiuntiva; o follicolare con eruzione follicolare.

Congiuntivite

Congiuntivite erpetica

Il virus dell'herpes è coinvolto nell'insorgenza di questa forma della malattia: semplice, zoster o, meno spesso, citomegalovirus o virus di Epstein-Barr.

Sintomi della congiuntivite erpetica:

  • La comparsa di vescicole erpetiche lungo i bordi delle palpebre, sulla cornea;
  • Aumento della lacrimazione;
  • Fotofobia;
  • Piccole quantità di secrezione mucosa;
  • Dolore quando le vescicole si aprono;
  • Lesione erosiva e ulcerosa nel sito dei fuochi aperti.

Di solito, la malattia è lenta: i sintomi aumentano gradualmente, a partire da uno e coinvolgendo l'altro occhio nel processo.

A seconda delle caratteristiche del decorso, la congiuntivite erpetica è suddivisa in forme catarrale, follicolare, vescicolare-ulcerativa. Con la malattia catarrale, la malattia è più facile che con altre, ma tutte e tre le forme richiedono un trattamento sotto la supervisione di uno specialista.

Cheratocongiuntivite epidemica

Il colpevole di questo tipo di malattia è anche l'adenovirus, ma già 8 sierotipo. La cheratocongiuntivite adenovirale è un problema di studenti, lavoratori, nosocomiali e altri gruppi organizzati. A causa della sua elevata infettività, un focolaio può colpire molte persone, principalmente adulti..

Il periodo di incubazione della malattia va da 4 a 8 giorni.

Sintomi di cheratocongiuntivite epidemica:

  • Aumento della lacrimazione;
  • Sensazione di un corpo estraneo, sabbia;
  • Iperemia;
  • Infiltrazioni e gonfiore delle palpebre e di altre parti dell'occhio;
  • Scarico sotto forma di muco con o senza pus o film sottili;
  • Malessere generale: febbre, mal di testa, dolore e ingrossamento dei linfonodi sotto la mascella, intorno alle orecchie e intorno al collo.

I sintomi della prima ondata della malattia scompaiono entro una settimana. Quindi, dopo un'apparente guarigione, i pazienti iniziano di nuovo a lamentarsi di:

  • Taglio negli occhi;
  • Fotofobia;
  • Aumento della lacrimazione;
  • Visione ridotta.

Tutti questi sono segni di danno corneale. All'esame, l'oftalmologo troverà opacità sparse in modo casuale sulla superficie, che influiscono sulla qualità della vista. La malattia scomparirà completamente solo dopo 1,5 - 2 mesi. Con un trattamento adeguato, la prognosi è favorevole.

Congiuntivite emorragica epidemica

Questa forma di congiuntivite causata dall'adenovirus-70 differisce da quelle descritte per una contagiosità ancora maggiore e un periodo di incubazione relativamente breve, fino a 48 ore..

I sintomi della malattia sono classici: un esordio acuto con arrossamento, edema e comparsa di infiltrati. I pazienti lamentano una maggiore sensibilità alla luce, lacrimazione, dolore e ingrossamento dei linfonodi preauricolari. Dopo un po '- il più delle volte il secondo giorno - compaiono piccole ed estese emorragie sulla congiuntiva della sclera.

La guarigione completa avviene in circa due settimane.

Differenze tra congiuntivite virale da batterica e allergica

La diagnosi di congiuntivite virale si basa solitamente sui risultati di laboratorio. Tuttavia, ci sono segni caratteristici di ciascuna delle forme, che consentono a uno specialista di fare un'ipotesi sulla natura della malattia dopo l'esame..

Differenze nella congiuntivite virale

Quindi, la congiuntivite virale differisce dalla forma batterica:

Con la congiuntivite virale, ci sono solo occasionalmente piccole macchie di pus nello scarico, mentre lo scarico con batteri è per lo più purulento.

  • Il grado di edema delle palpebre: con una forma virale, l'edema è inferiore.
  • Cambiamenti nei linfonodi.

    In genere, la congiuntivite batterica non li colpisce. I linfonodi reagiscono alla forma virale con aumento e dolore..

    Anche la congiuntivite allergica è diversa da quella virale. Con le allergie, lo scarico è più abbondante, viscoso, simile al muco. I linfonodi non sono tesi, ma il gonfiore è molto più forte. Inoltre, la congiuntivite allergica è accompagnata, a differenza del virale, da un forte prurito..

    Trattamento e prevenzione della congiuntivite virale

    La prevenzione della malattia consiste nell'attenta aderenza all'igiene personale: lavaggio delle mani, uso individuale di asciugamani, cosmetici, cura delle lenti a contatto, trattamento adeguato degli strumenti medici. Inoltre, vale la pena fare per rafforzare il sistema immunitario..

    Prevenzione della congiuntivite

    Per il trattamento della congiuntivite virale negli adulti e nei bambini, è necessario consultare un medico: scoprirà con quale forma sei malato e prescriverà i farmaci necessari: gocce, gel o unguenti con effetto antivirale.

    Congiuntivite: sintomi, segni e trattamento, come e cosa trattare negli adulti, cause e tipi, farmaci e colliri a casa

    La congiuntivite significa infiammazione della mucosa dell'occhio - la congiuntiva. La causa della reazione infiammatoria può essere batteri e virus, raramente allergeni. La malattia è più spesso osservata durante le epidemie influenzali come complicanza delle malattie del rinofaringe.

    La congiuntivite è una malattia contagiosa che si sviluppa rapidamente e può colpire gli strati più profondi del bulbo oculare. La congiuntiva copre la parte posteriore delle palpebre e la parte anteriore dell'occhio fino alla cornea. Se non trattate, iniziano a svilupparsi cheratite e uveite..

    Cos'è?

    La congiuntivite è la malattia degli occhi più comune: rappresenta circa il 30% di tutte le patologie oculari.

    La frequenza delle lesioni infiammatorie della congiuntiva è associata alla sua elevata reattività a vari tipi di fattori esogeni ed endogeni, nonché alla disponibilità della cavità congiuntivale a influenze esterne avverse.

    Il termine "congiuntivite" in oftalmologia unisce malattie etiologicamente eterogenee che si verificano con alterazioni infiammatorie nella mucosa degli occhi.

    Il decorso della congiuntivite può essere complicato da blefarite, cheratite, sindrome dell'occhio secco, entropion, cicatrici delle palpebre e della cornea, perforazione corneale, ipopion, diminuzione dell'acuità visiva, ecc..

    La congiuntiva svolge una funzione protettiva e, grazie alla sua posizione anatomica, è costantemente in contatto con molti stimoli esterni: particelle di polvere, aria, agenti microbici, influenze chimiche e termiche, luce intensa, ecc..

    Normalmente, la congiuntiva ha una superficie liscia e umida, di colore rosa; è trasparente, i vasi e le ghiandole di Meibomio brillano attraverso di essa; la secrezione congiuntivale ricorda una lacrima.

    Con la congiuntivite, la mucosa diventa torbida, ruvida e si possono formare cicatrici su di essa.

    Quali sono i tipi di congiuntivite negli adulti??

    Il prossimo tipo di classificazione della malattia è a causa del suo verificarsi. Negli adulti e nei bambini, i tipi di congiuntivite sono gli stessi. Gli oculisti distinguono i seguenti tipi di patologia:

    • Batterico, in cui il processo infiammatorio si verifica a causa di vari batteri, come: stafilococchi, streptococchi, gonococchi, pneumococchi, difterite e Pseudomonas aeruginosa.
    • Virale, causato da agenti virali. Questo tipo di patologia si manifesta spesso come conseguenza dell'herpesvirus, ma può anche avere natura adenovirale;
    • Chlamydia, che accompagna la clamidia genitale. Anche i neonati sono suscettibili a questo tipo di malattia. Sono molto più gravi degli adulti..
    • Allergico, in cui inizia il processo infiammatorio a causa degli effetti sul sistema immunitario del corpo di vari allergeni, ad esempio: polvere, lana, polline, ecc..

    In alcuni casi, l'infiammazione oculare può essere caratterizzata come congiuntivite distrofica negli adulti. I sintomi di questa patologia sono di natura professionale. Questo tipo di malattia si verifica principalmente negli adulti. La congiuntivite distrofica colpisce le persone che lavorano in industrie pericolose. I loro organi visivi sono influenzati da sostanze nocive, tra cui:

    • vapori di benzina;
    • pitture e prodotti vernicianti;
    • reagenti chimici.

    È abbastanza facile distinguere i tipi di congiuntivite mediante ispezione visiva. Puoi vedere in modo indipendente l'aspetto dell'occhio con una malattia batterica, virale, allergica e di altro tipo su Internet. I siti specializzati pubblicano spesso foto di persone con congiuntivite. Ma questo non cancella la visita dal medico..

    Classificazione

    Esistono diverse classificazioni di questa malattia, che si basano su segni diversi..

    A seconda della presenza o dell'assenza di danni ad altre strutture dell'occhio, si distinguono le seguenti forme:

    • blefarocongiuntivite - infiammazione della congiuntiva e delle palpebre allo stesso tempo;
    • cheratocongiuntivite - una combinazione di infiammazione congiuntivale con infiammazione corneale;
    • episclerite - una condizione in cui c'è quasi lo stesso danno tissutale della congiuntivite, ma non si notano lacrimazione e secrezione dagli occhi.

    A seconda della gravità dei sintomi della malattia e della rapidità con cui si sviluppano, si distinguono:

    • congiuntivite acuta: la malattia è pronunciata e dà al paziente molti disagi, riducendo la qualità della vita;
    • congiuntivite cronica: i sintomi della malattia sono in qualche modo cancellati, ma infastidiscono il paziente per molto tempo;
    • congiuntivite subacuta - una forma che occupa clinicamente una posizione di transizione tra i due sopra menzionati;
    • ricorrente: la malattia colpisce periodicamente gli occhi del paziente, spesso nello stesso periodo dell'anno.

    Classificazione morfologica

    La malattia nel corso del suo decorso può causare cambiamenti di diversa natura. In base a ciò che può essere osservato nell'occhio colpito, si distinguono diverse forme morfologiche della malattia..

    1. Catarrale: il sintomo principale della malattia è la lacrimazione dovuta all'aumentata secrezione di liquido lacrimale dalle ghiandole della congiuntiva. Il corpo, quindi, cerca di far fronte alla malattia ed eliminarne la causa pulendo il sacco congiuntivale mediante lavaggio.
    2. Congiuntivite papillare - nella maggior parte dei casi si verifica in risposta all'irritazione della delicata congiuntiva con le lenti a contatto se non sono indossate correttamente o se il paziente è allergico al materiale di cui è composta la lente. Le papille emergenti influenzano negativamente la superficie del bulbo oculare, sfregando e irritando la cornea, che può causare lo sviluppo di cheratite e aggravare le condizioni del paziente.
    3. La congiuntivite follicolare è una forma della malattia in cui si verifica un allentamento della congiuntiva. Su di esso si formano piccoli rilievi arrotondati, con un diametro di circa 1-2 millimetri. I follicoli sono un accumulo di linfociti, una delle frazioni leucocitarie che il corpo invia al fuoco infiammatorio per combattere l'agente eziologico della malattia. Indipendentemente da quale patogeno abbia causato la malattia (ad eccezione del tracoma), i follicoli successivamente scompaiono senza lasciare traccia quando la patologia si risolve.
    4. La congiuntivite emorragica è quasi sempre provocata da virus ed è di natura epidemica. La malattia si sviluppa rapidamente, la sua manifestazione principale è l'emorragia subcongiuntivale. La malattia scompare nella maggior parte dei casi non appena inizia, il che distingue la congiuntivite epidemica da altre forme della malattia.
    5. Congiuntivite filmosa - il più delle volte si verifica nei bambini piccoli di 3-4 anni quando gli occhi sono danneggiati da batteri che possono provocare processi purulenti. Spesso questa forma della malattia viene confusa con la difterite dell'occhio, sebbene l'agente eziologico della difterite non si trovi lì. Tutto ciò è dovuto alla peculiarità del quadro clinico: la comparsa di pellicole dense sulla congiuntiva e sulla superficie del bulbo oculare, che compromettono in modo significativo la vista e danno al paziente ulteriori disagi.
    6. La forma mista della malattia è caratterizzata dalla presenza di caratteristiche di diversi tipi di malattia (emorragia e follicoli, ad esempio). Se consideri attentamente i tessuti interessati, quasi sempre puoi trovare diversi elementi morfologici..

    Quali forme di congiuntivite sono negli adulti?

    Sia gli adulti che i bambini sono caratterizzati dalle stesse forme di malattia. Gli oculisti classificano la congiuntivite in base a diversi sintomi. Possono manifestarsi in modi diversi; l'infiammazione degli organi visivi sarà la stessa per loro. Altri sintomi di congiuntivite "accompagnano" il sintomo principale e consentono di distinguere una forma della malattia da un'altra.

    La classificazione della congiuntivite si basa su quali sintomi compaiono negli adulti. Prima di tutto, l'optometrista deve determinare il tipo di malattia. Sulla base dei sintomi, i medici distinguono le forme acute e croniche della malattia..

    Nel primo caso, i segni di congiuntivite compaiono quasi immediatamente dopo l'infezione di una persona e si sviluppano rapidamente. La causa più comune della manifestazione della congiuntivite acuta sono agenti infettivi. Non è sempre possibile iniziare un trattamento tempestivo di questa forma della malattia..

    I sintomi della congiuntivite compaiono molto rapidamente e non è sempre facile per una persona che ha contratto questa malattia notare i presupposti che precedono la patologia. La congiuntivite cronica non si manifesta così rapidamente.

    La sua comparsa è preceduta da vari sintomi, sulla base dei quali non è facile fare una diagnosi. Potrebbe essere necessario molto tempo prima che la congiuntivite cronica negli adulti diventi evidente..

    Di solito questa forma della malattia si verifica a causa dell'esposizione agli organi visivi di polvere, radiazioni del computer e altri fattori che possono portare all'irritazione della mucosa. La forma cronica della congiuntivite è spesso una conseguenza di altre patologie oftalmiche.

    Primi segni

    Con qualsiasi tipo di congiuntivite, un adulto sviluppa alcuni sintomi, come:

    1. Gonfiore delle palpebre;
    2. Gonfiore della mucosa dell'occhio;
    3. Rossore della congiuntiva e delle palpebre;
    4. Fotofobia;
    5. Lacrimazione;
    6. Dolore agli occhi;
    7. Sensazione di un corpo estraneo negli occhi;
    8. Scarico di un carattere mucoso, purulento o mucopurulento.

    I suddetti sintomi si sviluppano con qualsiasi tipo di congiuntivite e sono quindi chiamati non specifici. Abbastanza spesso, i sintomi della congiuntivite sono combinati con i sintomi del catarro del tratto respiratorio superiore con varie infezioni respiratorie, nonché un aumento della temperatura, mal di testa e altri segni di intossicazione (dolore muscolare, debolezza, affaticamento, ecc.).

    Terapia riabilitativa

    A causa dell'infiammazione delle mucose degli occhi, possono verificarsi problemi alla vista. Anche dopo un trattamento a lungo termine, a volte si possono osservare sensazioni di disagio, ma possono essere eliminate con un trattamento adeguato.

    Gli esperti consigliano, subito dopo la scomparsa dei sintomi spiacevoli che accompagnano la congiuntivite, di iniziare il trattamento con preparati topici, che ti permetteranno di ripristinare rapidamente la mucosa oculare danneggiata.

    Manifestazione della malattia: come e quali sintomi di congiuntivite si verificano negli adulti?

    Ogni anno vengono registrati milioni di casi di congiuntivite in tutto il mondo. Le cause di questa patologia sono vari fattori: batteri, virus, allergeni, ecc. La congiuntivite è un processo infiammatorio nella mucosa dell'occhio.

    Nella stragrande maggioranza dei casi, questa malattia è contagiosa e una persona malata rappresenta un pericolo per gli altri. È molto importante conoscere i segni caratteristici della congiuntivite per consultare prontamente un medico per chiedere aiuto.

    Come determinare e riconoscere che tipo di malattia hai e in generale la congiuntivite è o meno, così come viene diagnosticata e se potrebbero non esserci sintomi - leggi tutto questo nel nostro articolo.

    Segni comuni

    Negli adulti, i sintomi della congiuntivite sono meno pronunciati rispetto ai bambini. Di norma, in questo caso, le manifestazioni della malattia non sono associate a virali.

    Quali sono i segni più comuni? Ecco un elenco di quelli più basilari:

    1. La temperatura è la prova di un decorso acuto della malattia. Nell'età adulta, la temperatura con congiuntivite non è un sintomo comune..
    2. Mal di testa - compare anche nel periodo acuto della malattia, accompagnato da debolezza.
    3. Mal di gola - può comparire se viene provocata la congiuntivite.
    4. Tosse, naso che cola, moccio, naso chiuso sono sintomi di infezione da adenovirus, che può anche causare congiuntivite..
    5. Rossore del tessuto molle circostante. Si verifica quando l'intero occhio è gonfio e pruriginoso o solo la palpebra inferiore è gonfia.
    6. Gli occhi rossi sono una conseguenza dell'infiammazione e hai avuto sintomi di congiuntivite?
    7. Prurito e bruciore.
    8. Secrezione mucosa o purulenta.
    9. Aumento della produzione di lacrime.
    10. Affaticamento degli occhi anche con uno sforzo leggero.
    11. La presenza di rugosità e irregolarità sulla mucosa.
    12. Occhi secchi e pelle circostante.
    13. Piccole formazioni sulla mucosa.
    14. Incapacità di aprire le palpebre dopo il sonno - le ciglia si uniscono per la secrezione purulenta.
    15. Chiusura involontaria degli occhi.
    16. Dolore o fastidio con i movimenti degli occhi.

    Se si verificano tali sintomi, consultare immediatamente un medico..

    Come si manifestano le varietà della malattia?

    A seconda della forma della congiuntivite, i segni ei sintomi della malattia possono differire, poiché iniziano in modi diversi:

    1. Forma acuta. Di norma, si manifesta nei primi due giorni e, a differenza di altre forme di patologia, vengono colpiti due occhi contemporaneamente. La congiuntiva diventa rossa, la palpebra inferiore si gonfia, negli occhi si formano film di pus, che possono essere facilmente rimossi senza danneggiare la mucosa. Sulla mucosa puoi vedere emorragie microscopiche - vasi sconfitti.
    2. Congiuntivite subacuta. I sintomi di questa forma sono simili a quelli della forma acuta, ma sono meno pronunciati. Senza un trattamento tempestivo, la patologia oculare può trasformarsi in una forma acuta.
    3. Cronico. Questa è una forma a lungo termine della malattia, in cui il paziente può essere disturbato dalla "sabbia" negli occhi, pesantezza delle palpebre, dolore, rapido affaticamento degli occhi. I reparti sono scarsi e vengono osservati periodicamente, ma il rossore della mucosa può essere presente in un modo o nell'altro costantemente.
    4. Batterica. La mucosa diventa rossa, c'è una sensazione di bruciore e una sensazione di un corpo estraneo sotto le palpebre. Dopo il sonno, le palpebre si uniscono dalla secrezione purulenta, che si accumula ai bordi delle palpebre durante la notte. Dopo la scadenza, i sintomi possono comparire nell'altro occhio. Non è raro che entrambi gli occhi vengano colpiti separatamente..
    5. Chlamydial. Nei primi tempi, questa forma di patologia non si manifesta in alcun modo e il sintomo iniziale è la fotofobia. Successivamente si osserva eritema congiuntivale. In alcuni casi, le palpebre superiore e inferiore sono gonfie; al mattino, il paziente ha difficoltà ad aprire il gas a causa del pus. Inizialmente, il fulcro dell'infiammazione si trova nella palpebra inferiore. Se il trattamento della malattia non inizia in tempo, la congiuntivite va all'occhio sano..
    6. Hai un segreto purulento nei tuoi occhi al mattino? I primi segni di malattie degli occhi nell'uomo sono arrossamento della mucosa, lacrimazione abbondante, chiusura involontaria delle palpebre, fotofobia sulla mucosa, si possono vedere sottili pellicole di pus. Inoltre, la congiuntivite virale può essere accompagnata da febbre e causare una condizione in cui la gola è molto dolorante. Può assumere una delle seguenti forme:
      • catarrale: infiammazione minore, scarso scarico;
      • membranoso - i film appaiono costantemente sulla mucosa, che sono abbastanza difficili da rimuovere, sulla congiuntiva ci sono tracce di emorragia e compattazione;
      • follicolare - accompagnato dalla formazione di piccole bolle.
    7. Allergico. Il rossore degli occhi in questo caso è un segno minore, che è espresso leggermente o completamente assente. Il sintomo principale è dolore agli occhi, prurito e bruciore, fotofobia un po 'più tardi, gonfiore agli occhi, lacrimazione abbondante.
    8. Angolare. Sensazioni di bruciore, prurito, dolore e fastidio sono localizzate agli angoli degli occhi. Nella maggior parte dei casi, l'intensità dei sintomi aumenta la sera. Lo scarico è scarso, di consistenza viscida, si accumula negli angoli degli occhi durante la notte e forma grumi duri.
    9. Purulento. Grave rossore, bruciore e sensazione di corpo estraneo sotto le palpebre, secrezione abbondante e persistente, ma nessun gonfiore.
    10. Catarrale. La mucosa diventa rossa, le palpebre si infiammano, aumenta l'affaticamento degli occhi, la fotofobia può essere presente, ma non sempre.
    11. Papillare. Questa è una delle forme di congiuntivite allergica, che ha un lungo decorso anche con un trattamento adeguato e tempestivo. La mucosa dell'occhio diventa rossa, su di essa sono visibili le papille, che causano una ruvidità della superficie oculare. C'è un forte prurito, che può trasformarsi in dolore, minore.
    12. Follicolare. Il segno principale di questa forma di patologia è un arrossamento significativo della mucosa, ma le palpebre non cambiano colore e non si gonfiano. Il paziente lamenta lacrimazione grave, secrezione di grandi quantità, incollaggio delle palpebre dopo il sonno. Sulla superficie della mucosa si possono vedere formazioni follicolari rosa-grigio, che portano ad un abbondante rilascio di liquido lacrimale.

    Può scorrere senza segni?

    Naturalmente, la congiuntivite non può procedere senza sintomi, ma è possibile una leggera manifestazione dei sintomi. Questo si osserva con un grado lieve della malattia, che scompare dopo circa 5 giorni. Negli adulti non si osserva secrezione purulenta, non ci sono segni di intossicazione del corpo e i segni clinici coprono solo i tessuti oculari.

    I principali sintomi di una forma lieve di congiuntivite non suppurativa:

    • leggera scarica trasparente dagli occhi;
    • leggero rossore della congiuntiva;
    • leggero gonfiore della pelle intorno agli occhi;
    • malessere generale. Leggero mal di testa.

    Diagnostica

    La diagnostica completa consente di identificare l'agente eziologico della malattia e selezionare il regime di trattamento ottimale. Ma per questo è importante consultare un medico e non auto-medicare..

    Quale medico contattare?

    la diagnosi e il trattamento della congiuntivite vengono effettuati da un oftalmologo. se vengono identificate cause specifiche di infiammazione della congiuntiva dell'occhio, potrebbe essere necessario consultare specialisti ristretti: un allergologo, un venereologo, uno specialista in malattie infettive, un otorinolaringoiatra e altri.

    quali studi vengono assegnati?

    per identificare la diagnosi vengono effettuati i seguenti esami:

    • esame visivo dell'occhio;
    • ed esame di strisci e raschiature dalla congiuntiva;
    • se si sospetta una forma allergica, vengono eseguiti test nasali e allergici cutanei,
    • determinazione del titolo degli anticorpi contro i patogeni nel siero del sangue o nel liquido lacrimale,
    • ,
    • occhi.

    Di seguito puoi vedere una foto dei segni della congiuntivite oculare:

    Gonfiore delle palpebre inferiori

    Cosa fare se è solo all'inizio?

    Come trattare la congiuntivite in ogni caso è deciso dal medico, in base alla diagnosi. Il primo soccorso per questa malattia è prescrivere farmaci sintomatici che alleviano rapidamente il disagio, ma non allevia il paziente dalla malattia stessa.

    È una soluzione idratante e antidolorifica. Molto spesso vengono prescritte soluzioni antisettiche per rimuovere pus e muco dalla mucosa.

    Deve essere chiaro che anche se esiste un quadro clinico di congiuntivite in un occhio, il trattamento deve essere effettuato per entrambi gli occhi.

    Per quanto riguarda la terapia della malattia, il medico prescrive:

    • gocce;
    • unguenti;
    • pillole;
    • iniezioni.

    La scelta di un farmaco e la sua forma dipendono dal tipo di patologia. Anche la medicina tradizionale aiuta molto nella lotta contro la congiuntivite, ma puoi usare qualsiasi rimedio popolare solo dopo aver consultato e con il permesso di un medico.

    Malattia come segno di gravidanza

    Naturalmente, la congiuntivite non può essere un segno di gravidanza. Tuttavia, è ancora possibile associarlo alla gravidanza..

    Durante il trasporto di un bambino, si verificano vari cambiamenti nel corpo della madre, che possono influire negativamente sullo stato immunitario di una donna.

    Una bassa immunità può essere la ragione dello sviluppo della congiuntivite: batteri e virus non vengono soppressi dal corpo nella misura adeguata, il che porta a un processo infiammatorio nella mucosa dell'occhio.

    Di seguito puoi trovare un video utile sui sintomi e sul trattamento della congiuntivite:

    Conclusione

    Se il trattamento della congiuntivite negli adulti viene iniziato in tempo ed eseguito adeguatamente, la malattia non può essere definita grave o comporta alcun pericolo per la salute umana. Con il giusto approccio al trattamento, tutti i sintomi spiacevoli scompaiono dopo 3-4 giorni.

    Ma allo stesso tempo, il trattamento non deve essere interrotto, anche dopo il sollievo dei sintomi, la terapia deve essere continuata per almeno altri 3 giorni.

    I pazienti con congiuntivite devono essere consapevoli della minaccia per coloro che li circondano e adottare tutte le misure raccomandate dal medico per prevenire l'infezione delle persone con le quali hanno stretto contatto..

    Con congiuntivite virale, mal di testa

    In oftalmologia, la congiuntivite appartiene al gruppo di malattie oftalmiche in cui è danneggiata la congiuntiva della mucosa del bulbo oculare. Esistono diversi tipi di malattie, ciascuna causata da un tipo specifico di agente patogeno. Al momento, la congiuntivite virale è abbastanza comune e viene diagnosticata sia negli adulti che nei bambini..

    Molti sottovalutano la complessità della malattia e, quando si sviluppa, spesso ignorano i sintomi o cercano di auto-medicare, il che commette un grosso errore, poiché la mancanza di terapia medica può portare ad una diminuzione dell'acuità visiva, fino alla completa cecità.

    La congiuntivite virale è una malattia piuttosto contagiosa, quindi una persona malata mette a rischio non solo la propria salute, ma anche la salute degli altri.

    Secondo le statistiche, questa malattia occupa un posto di primo piano tra tutte le malattie oftalmiche e spesso diventa un'epidemia, poiché è abbastanza facile essere infettati da questa malattia. I sintomi della congiuntivite virale sono specifici e dipendono direttamente dal tipo di agente patogeno, nonché dalle caratteristiche del corpo umano, dalle malattie concomitanti e da altri fattori.

    Come si sviluppa la congiuntivite virale?

    Vari virus possono diventare l'agente eziologico della congiuntivite virale, ma molto spesso la malattia è causata da adenovirus, enterovirus, herpes virus, rosolia o morbillo.

    L'infezione con un'infezione virale può verificarsi in qualsiasi condizione, ma il più delle volte l'infezione si verifica attraverso goccioline domestiche, di contatto o trasportate dall'aria.

    Gli agenti patogeni sono abbastanza resistenti all'ambiente esterno e possono mantenere a lungo la loro attività vitale.

    Dopo che il virus è entrato nella mucosa dell'occhio, inizia a svilupparsi attivamente e dopo 2-5 giorni compaiono sintomi pronunciati della malattia. La malattia ha una clinica pronunciata, caratterizzata da arrossamento della congiuntiva dell'occhio.

    Inizialmente, la congiuntivite virale colpisce solo un occhio, ma entro 1 o 2 giorni il virus si diffonde al secondo bulbo oculare. Fondamentalmente, la congiuntivite virale si manifesta non solo con danni agli occhi, ma anche con altri sintomi che interessano gli organi ENT, le vie respiratorie.

    L'infiammazione causa spesso un aumento della temperatura corporea seguito da intossicazione dell'intero corpo.

    Non è affatto difficile trattare la congiuntivite, ma un risultato rapido dal trattamento può essere ottenuto solo nelle prime fasi della malattia..

    Nei casi in cui il trattamento viene eseguito in modo errato o è completamente assente, la malattia progredirà e le sue forme avanzate spesso portano a danni ai tessuti più profondi del bulbo oculare, compresa la cornea.

    Quando viene colpita un'infezione virale della cornea, compaiono macchie bianche (spine) che compromettono la vista e possono rimanere per diversi mesi o addirittura anni.

    Le ragioni

    La causa principale della congiuntivite virale sono virus di vario tipo, ma in aggiunta ci sono una serie di fattori predisponenti che aumentano il rischio di infezione:

    1. mancanza di regole di igiene personale;
    2. l'abitudine di stropicciarsi gli occhi con le mani sporche;
    3. miopia;
    4. ipermetropia;
    5. astigmatismo;
    6. ipotermia degli occhi;
    7. uso improprio delle lenti a contatto;
    8. affaticamento degli occhi prolungato e regolare;
    9. violazione dei processi metabolici;
    10. carenza di vitamine;
    11. diminuzione dell'immunità;
    12. malattie croniche del rinofaringe.

    Gli specialisti nel campo dell'oftalmologia notano che nell'80% dei casi la malattia è causata da adenovirus, meno spesso da coxsakevirus o enterovirus. Fondamentalmente, la congiuntivite virale colpisce entrambi gli occhi di un adulto, mentre i segni della malattia sono pronunciati e richiedono un trattamento immediato.

    Sintomi e primi segni

    Il periodo di incubazione della congiuntivite virale è di 2-12 giorni, dipende dal tipo di virus, nonché da quanto la persona era in contatto con una persona malata o le sue cose. Con questa malattia, c'è un aumento e un'infiammazione dei vasi sanguigni, delle fibre nervose, che porta a un arrossamento pronunciato degli occhi, prurito, lacrimazione.

    Inizialmente, la malattia colpisce solo 1 occhio, ma mentre si sviluppa, si verifica un danno al secondo bulbo oculare.

    I cambiamenti patologici si notano non solo sulla mucosa degli occhi, ma anche nel benessere generale di una persona: la temperatura corporea aumenta, appare un naso che cola, aumentano i linfonodi cervicali e pre-uditivi, che diventano dolorosi quando palpati o girando la testa.

    Fondamentalmente, la congiuntivite virale si manifesta in modo acuto, ma ha ancora le sue caratteristiche, i cui sintomi dipendono direttamente dal tipo di virus, ma in ogni caso la malattia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

    1. lacrimazione;
    2. una sensazione di dolore agli occhi.
    3. sensazione di bruciore agli occhi;
    4. fotofobia;
    5. gonfiore delle palpebre;
    6. gonfiore della congiuntiva;
    7. arrossamento della mucosa degli occhi;
    8. secrezione purulenta;
    9. palpebre incollate.

    In quasi il 60% dei casi, c'è naso che cola, tosse, mal di testa, febbre. A volte, la malattia procede senza sintomi pronunciati, ma è caratterizzata solo da arrossamento della congiuntiva, leggero prurito e bruciore nella zona degli occhi.

    In oftalmologia si distinguono diversi tipi di congiuntivite virale, ognuna delle quali è causata da un certo tipo di agente patogeno e presenta sintomi caratteristici che consentono al medico di fare una diagnosi iniziale e prescrivere un trattamento adeguato che allevierà l'infiammazione, ridurrà ed eliminerà l'attività vitale del virus.

    Congiuntivite adenovirale: sintomi

    La congiuntivite adenovirale o il termine medico febbre faringocongiuntivale si sviluppa dopo la penetrazione nel corpo umano, in particolare nella mucosa dell'occhio dell'adenovirus di tipo 3, 4, 7, 10.

    Questo tipo di malattia è acutamente contagioso e si diffonde abbastanza rapidamente tra le persone. Puoi essere infettato da goccioline trasportate dall'aria, attraverso la tosse, gli starnuti o quando l'agente patogeno raggiunge la mucosa degli occhi, la gola.

    Nelle fasi iniziali, i sintomi assomigliano a un comune raffreddore, ma entro 1 o 2 giorni, la clinica è più pronunciata ed è caratterizzata dai seguenti sintomi:

    1. mal di testa;
    2. rinite;
    3. sensazione di debolezza in tutto il corpo;
    4. gola infiammata;
    5. aumento della temperatura corporea;
    6. tosse;
    7. arrossamento della congiuntiva;
    8. gonfiore delle palpebre;
    9. lacrimazione con secrezione purulenta o sierosa;
    10. linfonodi ingrossati;
    11. prurito, bruciore agli occhi.

    Negli adulti, la malattia è molto più complicata che nei bambini ed è spesso accompagnata da annebbiamento della cornea, che complica il processo di trattamento e altera anche la visione umana.

    In oftalmologia esistono tre forme principali di congiuntivite adenovirale, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche:

    1. Forma catarrale. I processi infiammatori nella mucosa dell'occhio sono insignificanti, la clinica è meno pronunciata, lo scarico dall'occhio appare in piccole quantità. Con un trattamento tempestivo, la malattia scomparirà in pochi giorni, non causa complicazioni.
    2. Forma filmica. Si verifica nel 25% dei pazienti ed è caratterizzato dalla comparsa di un sottile film grigio-bianco sulla mucosa dell'occhio. Dopo il trattamento completato, il film scompare, ma se la malattia è avanzata, sulla congiuntiva possono rimanere piccole cicatrici articolari.
    3. Forma follicolare. Oltre ai principali sintomi caratteristici di questa malattia, la mucosa dell'occhio è ricoperta da piccole bolle, che possono aumentare di dimensioni. Una complicazione di questa forma della malattia è lo sviluppo di un tale "occhio secco", che richiede un trattamento costante, poiché il sistema visivo cessa di produrre liquido lacrimale.

    Se compaiono sintomi di congiuntivite adenovirale, non dovresti esitare a visitare un medico, ma cerca aiuto ai primi segni di malattia.

    Congiuntivite erpetica: sintomi

    La congiuntivite erpetica si sviluppa spesso sullo sfondo della penetrazione del virus dell'herpes simplex nella mucosa dell'occhio. Una caratteristica di questa malattia è il fatto che la malattia colpisce solo un occhio. Inoltre, ha un lungo corso.

    Sintomi, come in altre forme di congiuntivite (lacrimazione, arrossamento degli occhi, prurito, bruciore), ma il segno distintivo della malattia è la comparsa di vescicole erpetiche sulla palpebra.

    Il trattamento viene effettuato solo sotto la supervisione di un medico e dovrebbe includere l'uso di farmaci volti a distruggere il virus patogeno. La durata della malattia con un trattamento adeguato è fino a 2 settimane.

    Cheratocongiuntivite epidemica: sintomi

    La congiuntivite virale, a differenza di altre forme di malattia, è piuttosto contagiosa e il più delle volte si verifica negli adulti, meno spesso nei bambini. La malattia viene trasmessa attraverso oggetti comuni, nonché attraverso il contatto con una persona malata.

    Nei casi in cui uno dei membri della famiglia è malato di questa malattia, c'è un alto rischio di infezione per gli altri membri della famiglia. In questo caso, l'agente eziologico della malattia sono gli stessi adenovirus.

    La malattia inizia in modo acuto ed è caratterizzata dai seguenti sintomi:

    1. sensazione di un corpo estraneo negli occhi;
    2. aumento della lacrimazione;
    3. scarico di secrezioni mucopurulente dagli occhi;
    4. gonfiore delle palpebre;
    5. arrossamento della congiuntiva;
    6. dolore e ingrossamento dei linfonodi dietro l'orecchio e sottomandibolari;
    7. deterioramento della vista;

    Il pericolo di questa malattia sta nel fatto che il processo infiammatorio si diffonde spesso alla cornea, che ne causa l'opacità. Il trattamento di questa malattia è piuttosto lungo e può richiedere più di 2 mesi..

    È importante notare che se una persona ha avuto una volta una cheratocongiuntivite epidemica, sviluppa l'immunità per la vita e la reinfezione non è più possibile..

    Metodi di trattamento

    Il trattamento della congiuntivite virale dipende direttamente dalla forma della malattia, dal tipo di agente patogeno, dalle caratteristiche del corpo umano.

    La cosa principale nel trattamento è l'eliminazione del processo infiammatorio nella mucosa dell'occhio, la prevenzione di un'ulteriore progressione della malattia.

    Il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale, ma il paziente deve seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni di un oftalmologo, utilizzare i farmaci prescritti. Fondamentalmente, un medico può prescrivere i seguenti trattamenti:

    1. L'uso di colliri antivirali, unguenti: Terbofen, Florenal, Ophthalmoferon e altri, che contengono interferone ricombinante di tipo alfa 2.
    2. Farmaci antibatterici. Quando è allegata un'infezione secondaria, il medico prescrive colliri con un antibiotico: ciprofloxacina. Se necessario, gli antibiotici possono essere somministrati per via orale. Il corso del trattamento, la dose e la scelta del farmaco rimangono con il medico curante.
    3. Per la congiuntivite virale causata dall'herpes, devono essere utilizzati farmaci a base di aciclovir.
    4. Immunoterapia, terapia vitaminica. Sullo sfondo di un'infezione virale, l'immunità di una persona è significativamente ridotta, il che può portare all'aggiunta di un'infezione secondaria, che aggraverà il decorso della malattia. I farmaci immunostimolanti, come le vitamine, aiuteranno ad arricchire il corpo umano con tutti i componenti utili necessari, ridurre il rischio di complicanze e accelerare il processo di guarigione.
    5. Il trattamento sintomatico è prescritto da un medico quando compaiono altri sintomi: naso che cola, tosse, febbre.

    Con la congiuntivite di origine virale, è importante aderire rigorosamente al trattamento prescritto, escludere l'automedicazione o l'uso della medicina tradizionale.

    In alcuni casi, i medici stessi raccomandano il trattamento con rimedi popolari, ma tale trattamento può agire solo come terapia ausiliaria al processo di trattamento principale..

    Un buon risultato può essere ottenuto dall'uso di decotti alle erbe di erbe medicinali, che allevia l'infiammazione, riduce il rossore, il prurito e il bruciore agli occhi. Il corso del trattamento per la congiuntivite virale è generalmente da 1 a 2 settimane, ma in alcuni casi il trattamento può richiedere più di 1 mese.

    È considerato importante nel trattamento osservare le regole di igiene personale, lavarsi le mani regolarmente, non contattare altre persone per evitare la loro possibile infezione.

    Raccomandazioni terapeutiche

    1. È necessario trattare la congiuntivite virale negli adulti dopo aver consultato un oftalmologo e solo dopo aver determinato l'agente patogeno che ha provocato la malattia.
    2. È molto importante osservare i dosaggi raccomandati dei farmaci ed eseguire il trattamento dall'inizio alla fine, anche quando i sintomi della malattia si sono ritirati.
    3. Durante il trattamento, non è necessario toccarsi gli occhi con le mani.
    4. Prima di usare le gocce, lavarsi accuratamente le mani.
    5. Usa solo i tuoi articoli per la casa.
    6. Non c'è bisogno di mettere una benda sugli occhi.
    7. È vietato fare impacchi riscaldanti.
    8. Prima di instillare le gocce negli occhi, devono essere lavate con una soluzione di furacilina, un decotto di erbe.
    9. Non utilizzare cosmetici per il periodo di trattamento.
    10. Non auto-medicare.
    11. Consulta un medico alle prime manifestazioni della malattia.

    Osservando semplici regole, puoi accelerare il processo di guarigione, prevenendo così tutti i tipi di complicazioni.

    La congiuntivite virale è ben trattata, ma affinché i sintomi della malattia scompaiano il più rapidamente possibile, il trattamento deve essere effettuato ai primi segni della malattia e la consultazione di un medico.