Mal di testa alla fronte: trattamenti e probabili cause

Ogni persona soffre periodicamente di mal di testa. Il dolore occasionale di solito non causa preoccupazione ed è facilmente alleviato dagli antidolorifici, ma per un certo numero di pazienti questa patologia diventa parte integrante dell'esistenza, compromettendo in modo significativo la qualità della vita.

Il mal di testa alla fronte è un fenomeno abbastanza comune in tutte le fasce d'età della popolazione. Per affrontarlo, è necessario affrontare questo problema con attenzione, ascoltare attentamente il proprio corpo, cercare di identificare i fattori che provocano l'insorgenza del dolore ed essere sicuri di consultare uno specialista.

Perché la testa fa male alla fronte

Per affrontare al meglio il mal di testa, devi scoprire dove si trovano. Le cause del mal di testa possono essere molto diverse: dal banale superlavoro e mancanza di sonno a gravi danni cerebrali.

Malattie in cui la testa fa male alla fronte:

Influenza, SARS e altre infezioni virali: in questo caso, il mal di testa è accompagnato da brividi, febbre, fotofobia, lacrimazione, naso che cola e mal di gola. Un sintomo comune dell'influenza è un mal di testa alla fronte e agli occhi..

La frontite è un'infiammazione dei seni paranasali frontali. Di regola, oltre al mal di testa nella zona della fronte quando ci si piega in avanti, c'è una sensazione di pienezza. Inoltre, questa malattia può essere accompagnata da febbre, malessere e secrezione nasale mucopurulenta. La particolarità della malattia è che nella maggior parte dei casi la testa fa male alla fronte e alle sopracciglia costantemente.

Nevralgia del trigemino: con questa malattia, la testa spesso fa male nella zona della fronte a sinistra oa destra. Il dolore è molto lancinante, acuto e bruciante, ha un carattere parossistico e aumenta con il movimento.

Tumore al cervello: la localizzazione del tumore nei lobi frontali può essere accompagnata da dolore alla fronte di varia intensità. Inoltre, i tumori cerebrali sono spesso accompagnati da altri sintomi: vertigini, nausea e vomito, disturbi mentali, convulsioni e disturbi della vista..

Emicrania (emicrania): con questa malattia, il dolore è più spesso localizzato su un lato e può irradiarsi agli occhi, al collo e alla mascella superiore. La sindrome del dolore è spesso accompagnata da nausea e vomito, vertigini, irritabilità, maggiore sensibilità alla luce, ai suoni e agli odori. L'emicrania è caratterizzata da un flusso parossistico, mentre l'attacco può durare da 5-10 minuti a diversi giorni.

Lesioni alla testa e condizioni post-traumatiche: se la parte frontale della testa è ferita, la sindrome del dolore sarà più pronunciata in quest'area. Le lesioni alla testa sono spesso accompagnate da vertigini, nausea e vomito.

Importante! Anche un trauma cranico minore può essere molto grave, quindi consulta immediatamente un medico, soprattutto se un bambino è ferito.!

Malattie degli occhi: disturbi visivi e altre patologie oftalmiche spesso causano mal di testa alla fronte e alle sopracciglia. Sia il sovraccarico visivo che le malattie degli occhi più gravi, come il glaucoma, possono causare dolore..

Altre cause di dolore frontale

Intossicazione: l'ingestione di sostanze tossiche può anche causare mal di testa. Altri sintomi di avvelenamento dipendono direttamente dalla sostanza tossica, può essere nausea, tosse (quando si inala fumo e vapori di sostanze irritanti), disturbi neurologici.

Superlavoro - Vivere troppo intensamente può causare il cosiddetto "mal di testa da tensione". Molti hanno familiarità con la condizione in cui la testa fa male alla fronte e preme sulle tempie dopo una dura giornata di lavoro, soprattutto se era satura di un significativo stress psico-emotivo. Questo tipo di mal di testa si verifica spesso negli scolari e negli studenti, è provocato da sovraccarico mentale, incertezza e paura di test ed esami, classi soffocanti e pubblico.
Consumo di alcol e alcuni cibi - i mal di testa più spesso provocati:

  • cibi con un alto contenuto di sale - l'eccesso di sale provoca ritenzione di liquidi nei tessuti, che provoca un aumento della pressione sanguigna e intracranica;
  • carni affumicate - contengono anche una grande quantità di sale;
  • alimento che contiene l'esaltatore di sapidità "glutammato monosodico" - oltre ai soliti prodotti del supermercato, questa sostanza si trova in alcune varietà di pesce crudo (informazione per gli amanti della cucina giapponese e cinese);
  • alcuni tipi di formaggi (in particolare i formaggi stagionati, ad esempio il parmigiano) - contengono tiramina, una sostanza che aumenta la pressione sanguigna;
  • aceto - utilizzato principalmente nella conservazione domestica, che contiene una notevole quantità di sale, che insieme porta all'edema;
  • cioccolato, caffè: contengono caffeina e provocano picchi di pressione sanguigna;
  • qualsiasi alimento contenente istamina o che provoca reazioni allergiche (vino rosso, alcune birre, agrumi, ecc.).

Vale la pena notare che spesso mal di testa alla fronte dalla fame, quindi cerca di mangiare regolarmente.

Mal di testa nella zona della fronte: quale medico contattare?

Molto spesso, con un mal di testa di qualsiasi origine e localizzazione, si rivolgono a un neurologo. Un appuntamento con un medico consiste in un'indagine dettagliata sulle probabili cause e sulla natura del dolore, la nomina di un esame aggiuntivo e la selezione di farmaci che possono ridurre o fermare il dolore.

I seguenti studi sono più spesso assegnati:

  • TC o risonanza magnetica del cervello: questi tipi di ricerca sono particolarmente rilevanti nella diagnosi di lesioni e tumori cerebrali.
  • Ecografia Doppler e scansione duplex dei vasi cerebrali: questi studi aiuteranno a identificare i disturbi della circolazione cerebrale che spesso accompagnano l'emicrania e altri tipi di mal di testa.
  • Monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna (ABPM): questo tipo di diagnosi aiuterà a determinare la dipendenza del verificarsi del mal di testa dalle fluttuazioni della pressione sanguigna.

Eliminare la causa del mal di testa nella zona frontale può essere non solo un neurologo, ma anche altri specialisti specializzati.

Otorinolaringoiatra: questo specialista deve essere consultato con i seguenti sintomi:

  • mal di testa nella regione delle sopracciglia;
  • aumento del dolore quando si piega la testa in avanti;
  • scarico dal naso;
  • aumento della temperatura corporea.

Tutti questi segni indicano il possibile sviluppo della sinusite frontale - infiammazione dei seni frontali. Questa malattia è pericolosa per le sue complicanze, fino allo sviluppo della meningite. Un medico ORL può confermare o negare la diagnosi dopo una serie di studi di laboratorio e strumentali (radiografia dei seni paranasali, imaging a risonanza magnetica o computerizzata).

Oftalmologo (oftalmologo): i seguenti sintomi possono essere un motivo per una visita a questo medico:

  • dolore che inizialmente si è verificato nella zona degli occhi e poi si è diffuso nella regione frontale;.
  • deterioramento della vista;
  • nebbia e mosche davanti agli occhi.

Quando compaiono tali manifestazioni, dovresti visitare un oftalmologo e sottoporsi a un esame oftalmologico dettagliato (ecografia dei bulbi oculari, misurazione della pressione intraoculare, esame del fondo, ecc.).

Un medico di base ti aiuterà a far fronte al mal di testa causato dall'influenza e da altre infezioni virali. Inoltre, questo specialista aiuterà se c'è un mal di testa nella fronte e nella parte posteriore della testa, che si verifica con la pressione sanguigna alta o bassa..

Cosa fare con un mal di testa alla fronte?

La risposta a questa domanda è ovvia: cercare la causa del dolore ed essere trattati. Per aiutare il medico a diagnosticare, è necessario ascoltare il proprio corpo e descrivere accuratamente la natura, la frequenza, la posizione esatta del dolore e dei fattori. che provocano la sua comparsa. Prima viene rilevata una malattia, più velocemente puoi liberartene e, in alcuni casi, prevenire condizioni pericolose per la vita.

I metodi per il trattamento del mal di testa sono piuttosto vari e possono includere:

  • trattamento farmacologico;
  • cambiamenti nello stile di vita (buon riposo, normalizzazione del sonno, eliminazione dei fattori di stress);
  • digitopressione (può essere eseguita sia indipendentemente che con l'aiuto di uno specialista);
  • agopuntura.

Per i tumori cerebrali, può essere prescritto un intervento chirurgico.

Come ridurre il dolore senza pillole

Prima di tutto, è necessario eliminare i fattori che provocano l'insorgenza del mal di testa. In alcuni casi è sufficiente sdraiarsi un po 'in silenzio, abbassare le luci e bere una tisana con il miele. A volte il sonno, anche breve, può aiutare a far fronte al dolore..

Se la testa fa male alla fronte e preme sugli occhi, è necessario ridurre al minimo il carico visivo, controllare la vista e cambiare occhiali o lenti a contatto (se la vista è peggiorata).

Una digitopressione ha un buon effetto sul mal di testa nella zona della fronte. I punti più efficaci si trovano alla base del cranio (al centro e ai lati sul lato interno dei grandi muscoli verticali del collo) e sul ponte del naso (nella depressione tra le sopracciglia). Puoi potenziare l'effetto del massaggio con l'aiuto degli oli essenziali, l'unica cosa a cui dovresti fare attenzione con gli oli per l'emicrania, poiché un odore intenso può solo peggiorare la condizione.

Un "mal di testa da tensione" richiede un cambiamento nella tua routine quotidiana. Ciò potrebbe richiedere il cambio di lavoro, istituzioni educative e la riduzione del carico di lavoro extracurricolare per un bambino o un adolescente. Dovrai anche ridurre notevolmente il tempo trascorso davanti alla TV e al computer, soprattutto prima di andare a letto. L'eccessivo entusiasmo per i gadget spesso provoca mal di testa: a causa dei piccoli schermi, la vista è particolarmente tesa.

Molto utile per mal di testa di varie eziologie, passeggiate all'aria aperta, massaggio della zona cervicale-collare, balneoterapia.

Come sbarazzarsi di un mal di testa nella zona della fronte?

La prima cosa che viene in mente con questo problema è prendere una pillola, poiché la scelta degli antidolorifici, che vengono venduti anche senza prescrizione medica, è estremamente ampia. Tuttavia, l'automedicazione non vale la pena, è molto più efficace andare a un appuntamento con un medico, scoprire la causa del dolore e prendere un appuntamento tenendo conto di tutte le caratteristiche del tuo corpo.

Dovresti sapere che gli antidolorifici sono tutt'altro che innocui e hanno un elenco impressionante di effetti collaterali. Anche il solito paracetamolo ha un effetto negativo sul fegato, e altri farmaci antinfiammatori non steroidei privano la difesa naturale della mucosa dello stomaco e del duodeno, che porta a gastroduodenite e lesioni ulcerative.

I principali gruppi di farmaci che vengono utilizzati se la testa fa male alla fronte, alle tempie, agli occhi e alla parte posteriore della testa:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) - fanno un ottimo lavoro con "cefalea tensiva", dolore episodico;
  • farmaci del gruppo dei triptani - efficaci nel trattamento dell'emicrania;
  • analgesici e antispastici - usati per l'influenza e le infezioni virali respiratorie acute, forme lievi di emicrania;
  • anticonvulsivanti - usati per nevralgia del trigemino, emicrania.

Se la testa fa male alla fronte e si sente male, è consentito assumere un antiemetico. Per non farti del male, dovresti assicurarti che la nausea non sia causata da avvelenamento.

Prevenzione del mal di testa

Per ridurre al minimo la frequenza degli attacchi di mal di testa, è necessario seguire una serie di raccomandazioni:

  • fornire riposo e sonno adeguati;
  • pianifica le tue ore di lavoro in modo che non ci sia sovraccarico;
  • ridurre il tempo di utilizzo dei gadget e di stare al computer
  • evitare l'affaticamento degli occhi;
  • escludere dalla dieta cibi che provocano attacchi di mal di testa (bevande alcoliche, caffè, formaggio, cioccolato).

Se la testa nella zona della fronte fa costantemente male o il dolore è molto intenso, dovresti consultare immediatamente un medico e seguire tutte le sue istruzioni..

TOP 10 motivi per cui mal di testa alla fronte e pressione sugli occhi

Il mal di testa in qualsiasi area è estremamente spiacevole. Se siamo abituati al disagio nella regione temporale o occipitale, la pressione negli occhi e sulla fronte è estremamente scarsamente tollerata. Cosa può rivelarsi esattamente questo dice lucidamente al medico vertebrologo.

In un tale stato, fa male anche vedere e non fare qualcosa. Pertanto, esaminiamo i motivi e discutiamo i metodi per correggere la condizione.

  1. Cause di mal di testa sulla fronte e pressione oculare
  2. Quindi quale medico contattare?
  3. Metodi per il trattamento del mal di testa nella zona della fronte
  4. Prevenzione

Cause di mal di testa sulla fronte e pressione oculare

Il dolore alla fronte e agli occhi può provocare:

1) Virus e infezioni.

Con infezioni respiratorie acute, influenza, intossicazione si verifica necessariamente. Il mal di testa alla fronte e agli occhi è un sintomo luminoso di questo spiacevole fenomeno. Le sensazioni spiacevoli migrano su tutta la superficie della testa, catturando nuove aree. I disturbi infettivi più pericolosi e il dolore pronunciato della fronte e degli occhi sono la meningite, l'encefalite. Le condizioni sono pericolose non solo con forti dolori, ma anche con danni a determinate strutture del cervello, prestazioni ridotte e una minaccia diretta per la vita;

2) Cibo scadente.

Consumo regolare di cibi ad alto contenuto di glutammato monosodico, gli aromi provocano indolenzimento alla fronte e agli occhi.

3) avvelenamento.

Alcool di scarsa qualità, cibo, prodotti chimici domestici con sostanze tossiche: tutto ciò provoca facilmente nausea e mal di testa. Anche dopo la solita pittura di alcune superfici con vernice, possono verificarsi disturbi, debolezza, dolore nella zona della fronte.

4) Danni agli organi ENT.

La tonsillite banale, la tonsillite, l'otite media, la sinusite frontale sono accompagnate non solo da un aumento della temperatura, ma anche da intossicazione. Il rilascio nel sangue dei prodotti finali del metabolismo dei patogeni provoca dolore e debolezza. E anche la fronte può essere colpita. Diverse malattie hanno determinate caratteristiche e sintomi peculiari. Con la sinusite, il dolore si verifica nelle tempie, ma nel tempo migra verso la fronte. Con la frontite, il dolore è più intenso di notte e al mattino. L'etmoidite (infiammazione dell'osso etmoide della concha nasale) si irradia nell'area degli occhi e della fronte.

5) Problemi nel sistema cardiovascolare.

Con picchi di pressione sanguigna, il disagio si verifica alla testa. Con l'ipertensione, i pazienti spesso lamentano dolore agli occhi. Con la pressione sanguigna bassa, il disagio si verifica nella zona della fronte.

6) Malattie del sistema nervoso.

Il dolore da fascio a grappolo nella fronte e negli occhi è un fenomeno incredibilmente comune in nevralgie, nevrosi, depressione. Il dolore può anche verificarsi con il superlavoro, il cambiamento del fuso orario e del fuso orario, la violazione del ritmo circadiano e il sonno.

7) L'infiammazione del trigemino, i nervi ottici danno complicazioni agli occhi.

L'organo fa male, la pressione viene trasferita sulla fronte. È difficile per una persona concentrarsi sul lavoro semplice. Distrae l'acufene, la pressione negli occhi e sulla fronte.

Ferita alla testa.

Contusioni, commozioni cerebrali, tagli, contusioni: tutto ciò influisce negativamente sul funzionamento del cervello. E di conseguenza, può verificarsi disagio nell'area della fronte. Al minimo sospetto di una commozione cerebrale, ti consigliamo di non sopportare, ma di consultare un medico per un aiuto qualificato.

9) Neoplasie del cervello, nervo ottico, osso temporale.

Tutti questi tumori benigni e maligni non solo provocano una pressione eccessiva nel cranio, ma interrompono anche la trasmissione degli impulsi, causano problemi di afflusso di sangue. Per questo motivo, inizia un mal di testa alla fronte e agli occhi..

10) Osteocondrosi cervicale ed ernie intervertebrali.

Tutto ciò sembra molto innocuo ea prima vista non ha nulla a che fare con il dolore alla fronte e agli occhi. Ma con danni alle ossa e al tessuto cartilagineo nel collo, l'innervazione, la circolazione sanguigna nelle arterie principali del cervello è disturbata. E con una carenza di ossigeno e glucosio, disturbi e problemi iniziano appena.

Quindi quale medico contattare?

Come puoi vedere, la fronte e gli occhi possono ferire con una varietà di diagnosi. Non è realistico determinare in modo indipendente la causa senza ricerca. Se il malessere si manifesta una volta, forse il colpevole è lo stress o il superlavoro. Se la fronte e gli occhi ti fanno costantemente male, vai dal dottore.

Metodi per il trattamento del mal di testa nella zona della fronte

Se il dolore agli occhi e alla zona della fronte è di natura occasionale, allora è solo un superlavoro. La prevenzione aiuterà a prevenirlo. Ma cosa succede se c'è spesso fastidio alla fronte e agli occhi? Quindi sono necessarie una visita dal medico e la diagnostica. Gli specialisti prescrivono ai pazienti con i seguenti reclami:

  • MRI del cervello. Rilevare immediatamente i cambiamenti nelle ossa, nel tessuto nervoso o nel restringimento dei vasi sanguigni;
  • Ecografia doppler dei vasi del collo e della testa. Una procedura ecografica indolore mostrerà la velocità del flusso sanguigno, la presenza di placche aterosclerotiche, coaguli di sangue e altri elementi anormali. Allo stesso tempo, non ha controindicazioni ed è sicuro a qualsiasi età.

Inoltre, una persona può consultare un oftalmologo. Esamina il fondo oculare e misura la pressione all'interno del bulbo oculare. Inoltre, non farà male consultare un neurologo..

Dopo le consultazioni e dopo aver ricevuto i risultati del test, viene selezionato un metodo per correggere la condizione. Buoni risultati per il dolore nella zona degli occhi e della fronte danno:

  • medicinali. I medici prescrivono antidolorifici, antispastici, farmaci antinfiammatori, farmaci psicotropi. È pericoloso prescriverli da soli. Solo il medico selezionerà i farmaci ottimali e calcolerà il dosaggio in base ai risultati diagnostici;
  • massaggio e riflessologia. L'impatto sui punti bioattivi aiuta ad alleviare la tensione dalle zone, a rimuovere lo spasmo non peggiore dei farmaci. A volte per un recupero completo è richiesto un corso mensile di 15-20 sedute;
  • Intervento chirurgico. Viene utilizzato se il dolore agli occhi e alla zona della fronte è apparso a causa di un tumore, vasocostrizione, ecc..

Prevenzione

Cosa fare per evitare che il disagio nella zona degli occhi e della fronte sia fastidioso? La prevenzione semplice è adatta a questo. È disponibile per tutti, indipendentemente dall'età e dal sesso. Per non ferire gli occhi e la fronte, prova:

  • dormire a sufficienza. Spesso la fronte brucia e preme sugli occhi con grave stress e mancanza di sonno. La mancanza di un sonno notturno adeguato non fa che esacerbare l'effetto negativo della tensione nervosa. Pertanto, vai a letto entro e non oltre le 12:00. Arieggiare bene la stanza prima di andare a letto;
  • proteggi i tuoi occhi. Overstrain è uno dei colpevoli del disturbo. Spesso gli occhi fanno male a causa della seduta prolungata al computer o al telethon dalla sera fino a tarda notte. Pertanto, ridurre la visione della TV serale a 2 ore. Per chi lavora tutti i giorni al computer il consiglio è adatto: prenditi una pausa ogni 30 minuti. Chiudi gli occhi per 10 secondi. Quindi aprilo, guarda lontano, poi di nuovo a distanza ravvicinata e così via 5 volte. Chiudi di nuovo gli occhi e usa le dita per premere leggermente al centro dei bulbi oculari. I muscoli dell'apparato oculare si rilasseranno, il che significa che la probabilità di spasmi o dolore diminuirà;
  • non bere il caffè prima di andare a letto. La caffeina ti fa addormentare la notte, il che significa che ci sarà una mancanza di sonno e mal di testa al mattino. È meglio sostituire la bevanda con tè alla menta o melissa. Un leggero effetto rilassante è ciò di cui hai bisogno;
  • camminare. Qualsiasi parte della testa può ferire a causa della mancanza di ossigeno. E la fronte e gli occhi non fanno eccezione. Prova a camminare dopo il lavoro e prendi un po 'd'aria, all'ora di pranzo non sederti in ufficio, ma vai al parco più vicino.

Se segui costantemente queste regole, la fronte smette di spremere il dolore dall'interno e gli occhi fanno male. È così facile essere sani!

Perché la testa fa male alla fronte

Informazione Generale

Ci sono molte, molte ragioni per cui può essere presente un mal di testa. Un tale sintomo può manifestarsi sia come risultato del più normale lavoro eccessivo, sia a causa di una serie di malattie. Alcuni di loro possono essere molto seri. Dopotutto, un forte mal di testa si manifesta nello sviluppo di neoplasie nel cervello e in altre gravi malattie. Una delle opzioni per localizzare il dolore è il dolore alla fronte. Le cause comuni di tale dolore possono essere classificate in cinque tipi:

  • avvelenamento con elementi tossici nella vita di tutti i giorni;
  • trauma alla testa;
  • malattie infettive;
  • disturbi associati alle funzioni del sistema nervoso;
  • malattie del sistema cardiovascolare.

Maggiori dettagli su questi motivi saranno discussi nell'articolo seguente..

Perché la testa fa male alla fronte?

Se una persona si pone spesso la domanda sul motivo per cui si osserva un mal di testa nella zona della fronte o un sintomo simile in un bambino, non si dovrebbe ritardare la visita da un medico e un esame completo. Cosa fare e che tipo di ricerca è necessaria se la testa fa male in modo grave e costante, lo dirà il medico, dopo aver ascoltato tutti i reclami. I seguenti sono fattori che possono scatenare dolore nella parte frontale della testa e nelle tempie.

Malattie degli organi ENT

Il dolore alla fronte e alle tempie, così come agli occhi, si manifesta spesso con sinusite, frontalite, etmoidite, ecc. Se un adulto o un bambino ha mal di testa nella parte frontale e allo stesso tempo c'è febbre, appaiono naso chiuso e secrezione, molto probabilmente discorso si tratta di tali malattie. Pertanto, in questo caso, è necessario consultare un otorinolaringoiatra.

  • Un caratteristico mal di testa si manifesta quando si nota un'infiammazione nei seni mascellari e frontali. Con il dolore frontale, la fronte fa molto male, molto spesso i dolori sopra il ponte del naso si sviluppano al mattino. Durante il giorno, il disagio può diminuire un po '. Il mal di testa alla fronte e agli occhi può essere di intensità variabile ed essere sia lieve che quasi insopportabile. Ciò è dovuto al drenaggio e al riempimento di pus nei seni..
  • Le frequenti manifestazioni di sinusite peggiorano anche la qualità della vita di molte persone. Se le cause del dolore sono associate alla sinusite, un forte mal di testa alla fronte è accompagnato da segni di intossicazione generale. Il mal di testa da sinusite si estende allo zigomo dal bordo inferiore dell'occhio. Quando ti chini, peggiora. Spesso con la sinusite, la temperatura aumenta, la secrezione purulenta esce dal naso. A volte c'è dolore alla testa quando ci si piega. Tuttavia, in caso di sinusite cronica, il paziente può essere disturbato solo da mal di testa, un lieve naso che cola e una temperatura leggermente elevata. Pertanto, è meglio contattare uno specialista in grado di determinare la causa del problema..
  • Con l'etmoidite, il seno etmoidale è infiammato, che si trova dietro il naso nelle profondità del cranio. Molto spesso questa malattia si sviluppa negli adulti e nei bambini in età prescolare con un'immunità indebolita, che può essere associata a malattie croniche. A volte l'etmoidite è una conseguenza delle malattie virali del rinofaringe. Con questa malattia, la testa fa male in una certa ora del giorno, di tanto in tanto i sintomi di intossicazione del corpo sono disturbati: debolezza, naso che cola, febbre, ecc..

Avvelenamento da tossine, cibo

Molte persone non si rendono nemmeno conto che possono esserci sostanze tossiche nelle cose domestiche più comuni che vengono utilizzate quasi tutti i giorni. Sono loro che possono provocare un tale sintomo. Molto spesso venditori di prodotti industriali, magazzinieri e alcune imprese dove vengono prodotti tali cose lamentano il mal di testa alla fronte e nella zona dei templi.

Il fatto è che nel mercato moderno ci sono molti prodotti di bassa qualità, nel processo di produzione di cui vengono utilizzate sostanze tossiche molto nocive. Le tossine sono spesso presenti in una varietà di coloranti, plastica, elettrodomestici, tappeti, ecc. Accade spesso che il mal di testa inizi a infastidire una persona subito dopo aver acquistato qualcosa, ad esempio mobili o tappeti. A volte le persone si lamentano di tali sintomi dopo la riparazione. Dopo un mese o due, le sensazioni spiacevoli scompaiono, man mano che le sostanze tossiche scompaiono gradualmente.

Pertanto, se hai mal di testa per una settimana, dovresti analizzare gli ultimi acquisti. Per evitare tali problemi, dovresti acquistare solo articoli di qualità da produttori affidabili. Ciò riguarda principalmente materiali da costruzione, mobili e vari elettrodomestici. Devi anche stare molto attento alla scelta dei tessuti, dei giocattoli per bambini. Gli esperti consigliano quando si sceglie un prodotto per annusarlo, perché le cose di bassa qualità, di regola, hanno un odore molto pungente.

L'avvelenamento cronico influisce negativamente sulla salute, in particolare sulla funzione del sistema immunitario. Il cibo può anche provocare sensazioni spiacevoli. Dopotutto, molti di loro contengono un'ampia varietà di additivi che possono influire negativamente sul corpo..

I seguenti integratori hanno il maggiore impatto negativo sulla salute, a condizione che una persona li consumi molto spesso e in grandi quantità:

  • nitriti, nitrati contenuti nella carne e nei prodotti vegetali;
  • eventuali esaltatori di sapidità, glutammato monosodico;
  • alimenti che provocano allergie, se consumati da soggetti soggetti a reazioni allergiche;
  • noci, cioccolato, formaggio a causa del contenuto di tiramina;
  • bevande alcoliche, in particolare vino, birra;
  • bevande contenenti caffeina se la persona ne abusa.

Malattie infettive e virali

Con tali malattie, si verifica sempre l'intossicazione del corpo, espressa da febbre, debolezza, dolore alle articolazioni e ai muscoli. Vengono determinate le seguenti cause di mal di testa nella parte frontale associata a infezioni e virus:

  • Mal di testa alla fronte e alle tempie con raffreddore, influenza, SARS - nei primi giorni di queste malattie fa male alla fronte, alle tempie, sopra il sopracciglio. Un po 'più tardi compaiono altri sintomi: febbre, moccio con naso che cola, tosse, ecc..
  • Se la parte frontale della testa fa male, le cause possono essere associate a meningite o encefalite. Tuttavia, con queste malattie, il dolore può essere localizzato anche nelle tempie, nella parte posteriore della testa e in altre aree della testa. Con queste malattie, una persona può perdere conoscenza, ha sintomi neurologici. Sia la meningite che l'encefalite sono malattie molto gravi, quindi mal di testa persistenti sia negli adulti che in un bambino di 8, 10 anni o più giovani dovrebbero essere un motivo per consultare un medico.
  • Questo sintomo si manifesta anche in malattie meno comuni: febbre di Rift, Jermiston, Dengue, Ithaca, Katu, Maritubai, ecc. Queste sono malattie virali che possono essere contratte a seguito di punture di zanzara nei paesi del sud. Molto spesso, questi disturbi vengono diagnosticati negli amanti dei viaggi. Una persona infetta mostra segni di grave intossicazione, da cui fa molto male alla fronte.

Per la diagnostica, è necessario contattare uno specialista in malattie infettive.

Malattie del sistema nervoso

Esistono numerose condizioni che possono causare dolore nell'area della fronte. Queste sono tali malattie del sistema nervoso:

  • Grappolo, dolore al raggio: questa condizione è caratterizzata dalla manifestazione di un forte dolore pulsante nella fronte. Allo stesso tempo, gli occhi diventano rossi, si nota lacrimazione. Questi sintomi si sviluppano e si interrompono improvvisamente. Sono così difficili da sopportare che le persone spesso perdono il sonno. Il fumo, i cambiamenti climatici e il consumo di alcol provocano lo sviluppo di questo stato. L'esacerbazione della condizione in autunno e in primavera è caratteristica. Ad oggi, le cause esatte di questa malattia non sono state determinate..
  • Emicrania: questo problema si verifica in molte persone. Ci sono statistiche che l'emicrania preoccupa ogni decima persona. Questa malattia è caratterizzata da dolori periodici pulsanti e molto gravi che inizialmente compaiono nella tempia e poi si diffondono gradualmente alla fronte, alla parte posteriore della testa, agli occhi. Nella maggior parte dei casi, il dolore è unilaterale, si sviluppa a destra oa sinistra. Inoltre, con emicrania, si notano spesso vertigini, nausea, tinnito, debolezza. Se la "pelle d'oca" appare davanti agli occhi, agli occhi e al mal di testa, le cause di questa condizione possono essere associate anche all'emicrania. Per il trattamento dell'emicrania, i medici moderni prescrivono farmaci triptani, che alleviano la condizione con dolore intenso..
  • Nevralgia ottica o nervo trigemino: questo disturbo è caratterizzato dalla localizzazione del dolore lungo il nervo trigemino, intorno agli occhi. Il paziente soffre di dolori lancinanti, spari, acuti. Il loro sviluppo è associato alle differenze di temperatura, al tatto. Ad esempio, un attacco può iniziare dall'esposizione all'acqua fredda o calda. Si sviluppa più spesso nelle persone di mezza età e negli anziani. Dopo che la diagnosi è stata stabilita, vengono praticati il ​​trattamento farmacologico, l'uso della fisioterapia e talvolta i metodi chirurgici.
  • Nevrosi: le sensazioni di disagio si sviluppano con varie forme di nevrosi, nevrastenia, sospettosità, alta eccitabilità. Ma questa diagnosi viene stabilita solo se sono stati effettuati studi completi, tutte le altre cause sono escluse e non ci sono altri sintomi. Le sensazioni dolorose sono spesso descritte come una pressione esterna, una sensazione di "elmo" sulla testa. Di tanto in tanto, il disagio si intensifica, di solito al mattino e alla sera. Tali sensazioni sono spesso combinate con uno stato di ansia, paura. Con tali manifestazioni, è necessario visitare un neurologo.

Osteocondrosi del rachide cervicale

Questa malattia è molto diffusa, soprattutto nelle persone di mezza età e vecchiaia. Le ragioni della sensazione di bruciore alla testa in questo caso sono associate al fatto che con l'osteocondrosi si verificano spremitura e pizzicamento delle radici del midollo spinale. Le sensazioni dolorose in questo caso possono essere diverse: dolorante, tirando, sparando. Con l'osteocondrosi, c'è anche una mancanza di coordinazione, una sensazione di formicolio e "pelle d'oca" sul cuoio capelluto, acufeni, vertigini e altre manifestazioni spiacevoli. Se il naso di una persona diventa insensibile, le ragioni di questo fenomeno possono anche essere associate all'osteocondrosi..

Se l'osteocondrosi viene trattata correttamente, è possibile eliminare i sintomi spiacevoli. È importante prestare attenzione ai metodi di prevenzione delle malattie: assicurarsi che la postura sia corretta, praticare attività fisica, non aumentare di peso in eccesso, mangiare bene, ecc. Per il mal di testa associato all'osteocondrosi, si consiglia di eseguire esercizi speciali, facendolo regolarmente.

Fratture, contusioni, fratture, commozioni cerebrali

Questi sono i motivi più ovvi per cui la testa fa male alla fronte, sopra l'occhio, sotto il sopracciglio. Si può presumere che se il cuoio capelluto fa male quando viene toccato, è il risultato di un infortunio. Ed è possibile che la situazione sia più grave di quanto sembri.

Pertanto, qualunque sia la lesione alla testa, la commozione cerebrale deve essere esclusa. Dopotutto, questo accade molto spesso con ferite e contusioni. Se, dopo essere stato ferito, non solo il dolore si preoccupa, ma anche vertigini, nausea e vomito, visione offuscata, disturbi della coscienza, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

Malattie del cuore e dei vasi sanguigni

È per questo motivo che il più delle volte fa male nella zona della fronte. Questo sintomo indica la pressione sanguigna bassa o alta. Le sensazioni di dolore in questo caso possono essere diverse, sia doloranti che molto forti. Sono localizzati a volte nelle tempie, a volte nell'occipite. Come risultato dell'irritazione delle terminazioni nervose, si sviluppa dolore da scoppio o spremitura.

Questo è tipico per aterosclerosi, ipertensione, VSD, malattie renali, ecc. Con una pressione intracranica ridotta, il dolore è alla cintura. Questo è tipico per i pazienti con bassa pressione sanguigna, patologie surrenali e tiroidee. Se una persona è esposta a uno sforzo fisico molto forte, sperimentando stress o lavoro eccessivo prolungato, può svilupparsi anche un sintomo simile.

Malattie degli occhi, aumento della pressione intraoculare

Spesso le cause della pressione sugli occhi e del dolore alla fronte sono malattie degli occhi. Malattie come l'astigmatismo, la neurite ottica, la congiuntivite, l'uveite, l'ipermetropia e la miopia causano affaticamento degli occhi. Spesso la risposta alla domanda sul perché esercita pressione sugli occhi in tali malattie è l'aumento della pressione intraoculare. Se stiamo parlando di un occhio dolorante, il dolore è localizzato precisamente dal suo lato.

Spesso, i farmaci analgesici non sono in grado di migliorare la condizione delle malattie degli occhi o migliorarla leggermente. Già durante l'infanzia, i dolori frontali possono disturbare dopo un prolungato affaticamento degli occhi: guardare la TV, sedersi al computer, leggere. Allo stesso tempo, può ferire sopra l'occhio nella zona delle sopracciglia, nell'area del naso e della fronte. Gli adulti che lavorano spesso al computer spesso soffrono di questo dolore. Se sospetti lo sviluppo di malattie degli occhi, dovresti contattare un optometrista. Se il bambino si lamenta spesso che il ponte del naso e della fronte fa male, ma non c'è naso che cola, dovresti assolutamente consultare uno specialista e sottoporsi all'esame da lui prescritto. Le misure volte a normalizzare la pressione intraoculare aiuteranno a far fronte agli attacchi di dolore.

Conseguenza dello stress

Se, per qualche motivo, devi sforzare a lungo i muscoli del collo, può svilupparsi un dolore che si diffonde dal collo alla fronte, agli occhi, alle tempie e alla parte posteriore della testa. Allo stesso tempo, la persona ha anche le vertigini, si lamenta di essere malata. Da uno sforzo eccessivo, di regola, ci sono sensazioni, come se si stringesse il cranio. Questa sensazione può manifestarsi sia dopo uno stress prolungato, sia dopo un breve, ma molto forte.

A volte si tratta di attacchi episodici, a volte: il dolore si preoccupa quasi costantemente se devi sforzarti. In alcuni casi, l'appetito può diminuire e si nota intolleranza alla luce intensa e ai suoni forti. Il dolore della tensione può essere causato non solo da un sovraccarico fisico, ma anche emotivo. In questo caso, è necessario rilassarsi e distendersi..

Se la fronte fa male tra le sopracciglia, non ci sono naso che cola e anche altri sintomi, possiamo parlare delle conseguenze della tensione. A condizione che tali attacchi si sviluppino raramente, puoi provare ad alleviarli con antidolorifici assumendo Aspirina, Paracetamolo o Ibuprofene. Ma è meglio consultare un medico.

Formazioni maligne

Questa è la causa più grave del mal di testa alla fronte. I processi oncologici che provocano dolore costante alla fronte includono un tumore dell'osso frontale o del lobo frontale del cervello, tumori vascolari, neoplasie dei seni mascellari e frontali, un tumore dell'orbita o della ghiandola pituitaria. Spesso le persone che sviluppano sintomi associati allo sviluppo di tumori maligni vedono un neurologo. Dopo che la diagnosi è stata stabilita, il trattamento viene eseguito da un oncologo.

Quale medico contattare?

Se una persona è costantemente infastidita da un tale sintomo, per lui, ovviamente, la domanda su quale medico rivolgersi per il mal di testa è rilevante. Con costante disagio, è necessario contattare un terapeuta che condurrà un sondaggio e un esame e ti dirà quale medico andare dopo. Di norma, è richiesta la consultazione con un oftalmologo o un neurologo. Un cefalgologo si occupa solo di mal di testa.

Se un bambino ha mal di testa a 4 anni, più giovane o più vecchio, dovresti prima contattare un pediatra. Il problema può essere eliminato solo se è stata fatta la diagnosi corretta. Il trattamento dipende da questo. Assumere antidolorifici tutto il tempo non è una strategia che può portare ad altri problemi di salute nel tempo.

Come ridurre il dolore senza pillole

Per ridurre il dolore senza pillole, puoi utilizzare alcuni metodi collaudati..

  • Eseguire un massaggio agli occhi per stimolare il flusso sanguigno al cervello e abbassare la pressione intraoculare. Questo massaggio può essere praticato da chi trascorre molto tempo al computer o davanti alla TV. Nella parte inferiore dell'orbita, devi trovare una fossa e massaggiarla con la punta delle dita con movimenti circolari quattro volte in ciascuna direzione. Successivamente, è necessario massaggiare lo stesso punto sul bordo superiore dell'orbita. Quindi è necessario chiudere gli occhi e massaggiare il viso con i palmi delle mani..
  • Fai ginnastica per gli occhi: per prima cosa devi mettere a fuoco gli occhi a turno, coprendo un occhio con la mano, in un punto situato a 30 cm dagli occhi. Pochi secondi dopo il fissaggio, guarda in lontananza senza concentrarti sugli oggetti. È necessario eseguire 2-3 di tali approcci al giorno..
  • Applicare l'agopuntura: questa è una digitopressione di determinati luoghi.
  • Fai un bagno caldo - questo può essere fatto a condizione che la persona abbia la pressione sanguigna normale.

Antidolorifici

Per alleviare il mal di testa, vengono utilizzati diversi farmaci, appartenenti a diversi gruppi:

Esistono numerosi altri medicinali usati per il mal di testa associati a diverse cause. Tuttavia, lo schema del loro utilizzo dovrebbe essere prescritto da uno specialista, perché l'automedicazione può aggravare significativamente la situazione..

Istruzione: Laureato in Farmacia presso il Rivne State Basic Medical College. Laureato alla Vinnitsa State Medical University dal nome M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienze lavorative: Dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e responsabile di un'edicola di farmacia. È stata premiata con certificati e riconoscimenti per molti anni di lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.