6 buoni motivi per cui gli zigomi possono far male

Se ti fanno male gli zigomi del viso, questo è un motivo serio per pensare alla tua salute e allo stile di vita che conduci. È inoltre necessario prestare attenzione alla natura e alla posizione del dolore. Nella maggior parte dei casi, sarà necessario sottoporsi a un esame completo del corpo. È importante farlo per il semplice motivo che gli zigomi sono vicini agli organi e ai sistemi vitali, al cervello. Di conseguenza, qualsiasi processo infiammatorio da qui può spostarsi molto rapidamente su altri organi e rappresentare una vera minaccia per la vita..

E la redazione del portale UltraSmile.ru propone di considerare i motivi principali per cui il disagio nella regione zigomatica del viso può disturbare. Ma prima definiamo la terminologia.

Per quale motivo gli zigomi possono far male??

Cosa sono gli zigomi?

Gli zigomi sono ossa accoppiate che si trovano sul viso di qualsiasi persona. Sono parte integrante dell'apparato maxillo-facciale, senza il quale non sarebbe in grado di funzionare normalmente. Sono gli zigomi che sono responsabili del sostegno degli occhi, assorbono la pressione della mascella superiore e prendono parte al processo di masticazione del cibo. Se fanno male, allora un tale sintomo non può essere ignorato, altrimenti potresti perdere una malattia pericolosa.

Causa del dolore n. 1: malattia dentale

Può dare sensazioni dolorose allo zigomo anche in presenza di una comune carie o pulpite, parodontite, stomatite o alveolite derivante dall'estrazione del dente. Dopotutto, tutti gli organi dell'apparato maxillo-facciale si trovano in pericolosa vicinanza l'uno all'altro.

La foto mostra un'infiammazione del foro dopo l'estrazione del dente, che può dare sensazioni dolorose allo zigomo

Peggio ancora, quando una semplice malattia dentale è rimasta a lungo non trattata e l'infezione ha cominciato a diffondersi ulteriormente, raggiungendo la regione zigomatica del viso. Quindi i tuoi zigomi potrebbero già ferire da una patologia più grave: l'osteomielite. La malattia colpisce il tessuto osseo della mascella, provocandone suppurazione e necrosi, accompagnate da un generale peggioramento del benessere, la temperatura corporea si alza, il viso può gonfiarsi e deformarsi.

“L'osteomielite della mascella superiore è osservata nella pratica medica molto meno spesso di quella inferiore. Tuttavia, la malattia è considerata molto pericolosa perché il suo trattamento inopportuno o scorretto può portare a una frattura della mascella, a sepsi, a danni agli organi interni, a insufficienza polmonare, flemmone. Pertanto, deve essere trattato chirurgicamente, applicare inoltre terapia antinfiammatoria, antibiotici, trattare gli organi adiacenti che hanno subito un processo patologico e rimuovere i denti colpiti ", spiega E.O. Tsorieva, terapista, chirurgo.

L'osteomielite è di diversi tipi: traumatica, radiazioni (si verifica sullo sfondo della comparsa di tumori cancerosi maligni), ematogena (l'infezione entra attraverso il sangue dagli organi colpiti vicini). Ma il più delle volte la malattia è odontogena, ad es. è una conseguenza di carie avanzata, pulpite e altri problemi dentali.

Causa del dolore n. 2: perforazione del pavimento del seno mascellare

Sarà interessante per te sapere che il motivo del ritorno di un forte dolore nell'area degli zigomi, delle ali del naso, delle tempie e degli occhi potrebbe essere l'estrazione dei denti di scarsa qualità o non professionale, l'installazione di impianti nella mascella superiore o il sollevamento del seno mal eseguito (intervento chirurgico per aumentare il volume mancante tessuto osseo).

Il fatto è che procedure così serie possono essere affidate solo a medici esperti, la cui esperienza lavorativa in questo settore è confermata da numerosi documenti ufficiali e recensioni di pazienti. Altrimenti corri il rischio di incontrare difficoltà. Inoltre, più a lungo ritardi e non ti sbarazzi delle conseguenze di un trattamento improprio, più gravi saranno le complicazioni:

  • trauma ai seni: dopo la perdita dei denti nella mascella superiore, il fondo dei seni mascellari scende gradualmente, perché la mascella qui è piuttosto sottile e, in assenza di un carico, inizia ad atrofizzarsi rapidamente, rispettivamente, c'è sempre il rischio di ferire i seni. Ad esempio, possono essere danneggiati se il modello dell'impianto viene selezionato in modo errato, se il luogo della sua installazione nell'osso è determinato in modo errato, se la preparazione per il trattamento non viene eseguita con cura,
  • sinusite cronica: l'infiammazione nell'area dei seni nasali non passa per niente al paziente e una violazione della tecnica di lavoro durante la chirurgia osteoplastica o l'impianto dentale può portare a tali conseguenze,
  • meningite e malattie infettive del cervello, infiammazione della mandibola, comparsa di ascessi,
  • perimplantite, spostamento e rigetto dell'impianto.
La perforazione del pavimento del seno mascellare può causare questo sintomo.

“I metodi di impianto dentale zigomatico stanno guadagnando popolarità oggi. Sono loro che consentono ai pazienti senza denti, ma con estrema atrofia del tessuto osseo nella mascella superiore, di lasciare la clinica con un nuovo sorriso il prima possibile. I protocolli prevedono l'utilizzo di speciali modelli di impianto che vengono installati direttamente nell'osso zigomatico della mascella superiore. Con loro, il lavoro deve essere eseguito con estrema attenzione e precisione, il medico deve prima pianificare tutto il trattamento in anticipo e calcolare i possibili rischi. Altrimenti, il paziente ha tutte le possibilità di ottenere le complicazioni più gravi - danni non solo all'osso zigomatico, ma anche al seno mascellare ", ritiene V. A. Put, esperienza lavorativa - 27 anni, un chirurgo implantare, che è stato uno dei primi in Russia che ha iniziato ad applicare nella pratica impianto zigomatico.

Causa del dolore n. 3: artrite o artrosi

Queste malattie causano danni alle articolazioni e infiammazione degli zigomi, mentre questo non fa eccezione. Quali sintomi aggiuntivi puoi provare con queste patologie:

  • dolore e spasmi: con l'artrosi, il dolore si manifesta solo su fattori irritanti e attività fisica. Ad esempio, quando mastichi il cibo o parli, quando sbadigli e apri la bocca. Nell'artrite, non scompare anche quando è calmo e spesso rende le persone nervose di notte. Nota che non solo gli zigomi, ma anche la mascella faranno male in questi casi.,
  • scricchiolio: puoi sentire come le tue articolazioni sul tuo viso, quando apri la bocca, hanno iniziato a fare clic e fare suoni caratteristici,
  • Gonfiore: l'area interessata può essere gonfia, il che può influire naturalmente sul tuo aspetto. Ad esempio, in alcuni casi, si nota la deformità del viso..

“Mia madre aveva una malattia del genere in generale: l'arterite, qualcosa come l'infiammazione dell'arteria facciale. Può essere facilmente confuso con l'artrite o l'artrosi, ma questo è completamente diverso. E a proposito, prima di andare dal dottore, ha detto a lungo che fa male solo da un lato: lo zigomo sinistro sul viso. Solo allora i dolori iniziarono a irradiarsi a tutte le parti del viso e nulla era chiaro: entrambi gli occhi facevano male, e i denti, la mascella inferiore, il naso e intorno alle labbra. Il dottore ha detto allora che è molto pericoloso ignorare una tale patologia, perché può provocare un'emorragia cerebrale! "

Se sviluppi artrosi o artrite degli zigomi, il trattamento può essere eseguito da un terapista, chirurgo, ortopedico o reumatologo. Unguenti, iniezioni, fisioterapia, complessi di esercizi ginnici volti a rafforzare le articolazioni e sviluppare la loro elasticità aiutano a sbarazzarsi del problema. Inoltre, durante il trattamento, il paziente deve adeguare la dieta, evitare cibi troppo duri, limitare l'attività fisica, evitare stress e ipotermia..

Causa del dolore n. 4: malattie nevralgiche

Quali patologie possono manifestarsi in questo modo:

  • sconfitta del triplo nervo: la nevralgia facciale si verifica quasi sempre in questo contesto. Dopotutto, il nervo della trinità trasporta gli impulsi a tutte le parti del nostro viso e si estende alle regioni degli occhi, mascellare e mandibolare. Il danno ai nervi della Trinità può verificarsi per una serie di motivi. Dal condurre uno stile di vita inappropriato, al verificarsi di raffreddori e stress costanti, che terminano con un trattamento dentale eseguito in modo improprio, il posizionamento non professionale di impianti o l'estrazione di denti traumatici, il danno ai nervi Trinity può verificarsi per molte ragioni.
  • Sindrome di Charlene: la malattia è anche chiamata nevralgia della giunzione nasale. Qui, la patologia può essere determinata dagli angoli degli occhi. In essi, i pazienti di solito avvertono un particolare dolore, che si manifesta anche durante le ore notturne di riposo. Quando si preme agli angoli degli occhi, la sindrome del dolore si intensificherà,
  • Sindrome di Sluder: la mascella superiore fa sempre male qui, principalmente vicino alla base del naso. Tutto ciò è accompagnato da infiammazione della mucosa dei seni nasali, aumento della secrezione, liquido salivare, lacrimazione. Puoi anche sostituire il gonfiore del viso,
  • Sindrome di Frey: il dolore è localizzato vicino alle orecchie e alle tempie,
  • nevralgia dell'orecchio o del nervo facciale: il dolore in questo caso è quasi sempre localizzato sotto gli zigomi e si irradia alla testa, e il paziente ha emicranie a lungo termine che non passano. In questo caso, le tue condizioni possono peggiorare l'aspetto di nausea, occhi irritati, tinnito.

Se trascorri molto tempo al computer in una posizione sedentaria, conduci uno stile di vita sedentario, fai poco all'aria aperta, hai l'abitudine di appoggiare la testa con la mano e stringere il telefono con la testa, e spesso provi anche tensione nervosa e stress, quindi la comparsa di malattie nevralgiche e una violazione del naturale la circolazione può anche manifestarsi come dolore agli zigomi.

In alcuni casi, sarà necessario eseguire una risonanza magnetica della testa per diagnosticare la malattia.

Per vari tipi di nevralgie assicurati di consultare un terapista o un neurologo, potresti anche aver bisogno dell'aiuto di un chirurgo, un dentista, sarà bene avere una risonanza magnetica della testa e fare un esame del sangue. Oltre al corso di trattamento prescritto (a seconda della patologia), fisioterapia, agopuntura, elettroforesi, tecniche di massaggio daranno un buon effetto.

Causa del dolore # 5: malattie otorinolaringoiatriche

Qui sentirai sicuramente uno dei sintomi di accompagnamento. Ad esempio, gli zigomi possono ferire con il naso che cola, si può dare fastidio alle orecchie e alle tempie, la regione buccale. Il problema può sorgere a causa di sinusite (fa male più spesso sotto gli occhi, negli zigomi a destra e sinistra del naso), otite media o tonsillite.

Causa del dolore n. 6: lesioni alla mascella e fratture

A seguito di cadute, incidenti, litigi e sport traumatici, puoi ferirti la mascella. Allo stesso tempo, indipendentemente dalla posizione del danno, potresti essere accompagnato da un sintomo doloroso, che si irradierà alla regione zigomatica. Saranno inoltre tormentati dalla limitazione della mobilità dell'apparato maxillo-facciale, disturbi del linguaggio e delle espressioni facciali e deformazione del viso. Ma di solito, se tali circostanze si verificano nella vita, allora sarai sicuramente consapevole di tutto ciò che sta accadendo e non cercherai i motivi per cui i tuoi zigomi fanno male.

Il trauma alla mascella può causare problemi

Ci auguriamo che indipendentemente dalla situazione, per eventuali sensazioni dolorose che non vanno via da sole, ma si intensificano, consulti sicuramente un medico!

Perché la guancia fa male dall'interno?

Perché la guancia dentro fa male è una domanda che può sorgere per tutti. Prima di tutto, vale la pena capire cosa ha causato il dolore e il gonfiore nell'area delle guance, per il quale potrebbe essere necessario consultare uno specialista, poiché qualsiasi tumore è un chiaro segno di cambiamenti patologici nel corpo. Tale malessere può verificarsi con varie malattie che hanno etimologia dentale, nevralgica, infettiva o traumatica. Ognuno di loro merita di essere considerato in modo più dettagliato..

1. Pulpite

La polpa è il tessuto molle che si trova nella cavità del dente. In altre parole, è il nervo dentale. La sua sensibilità è così alta che al verificarsi della minima infezione, può iniziare un processo infiammatorio. È così che inizia a svilupparsi la pulpite.

Ragioni di pulpite:

  • carie profonda;
  • crepe nel dente;
  • dopo un'ustione accidentale durante il trattamento o protesi;
  • meno spesso - infezione attraverso il sangue.

Sintomi della pulpite:

  • dolore acuto vicino al dente;
  • la formazione di un nodulo purulento (gumboil);
  • dolore alle guance;
  • aumento della temperatura.

Trattamento della pulpite

L'essenza del trattamento di questa malattia è, prima di tutto, sbarazzarsi del processo infiammatorio che si è sviluppato nella polpa. A seconda del grado di sviluppo, viene scelto il metodo di terapia:

  • biologico - implica una serie di misure per eliminare l'infiammazione per mantenere in vita il nervo (un risultato positivo è possibile solo nel caso di una fase iniziale dello sviluppo della malattia);
  • chirurgica - comporta la rimozione parziale (amputazione) o completa (estirpazione) del nervo colpito in caso di abbandono della malattia e l'incapacità di ottenere un risultato positivo attraverso un metodo biologico.

È impossibile in ogni caso iniziare la pulpite, perché in caso di inattività provoca la completa distruzione del dente, diffondendo l'infezione alle altre sue parti e anche oltre il dente, e provoca anche un dolore insopportabile alle guance.

2. Parodontite

La parodontite è una malattia del cavo orale che è caratterizzata dall'infiammazione del parodonto, o, più semplicemente, di tutti i tessuti che circondano la radice del dente.

Cause di parodontite:

  • tartaro, che può formarsi a causa della mancata osservanza dell'igiene orale;
  • lesioni parodontali (con protesi selezionate in modo errato, corone, otturazioni di scarsa qualità);
  • fumare;
  • piercing, morso della guancia (a volte può formarsi una protuberanza all'interno della guancia);
  • predisposizione ereditaria;
  • fatica;
  • cambiamenti ormonali.

Sintomi della parodontite:

  • gengive sanguinanti (il primo e più evidente segno);
  • odore sgradevole dalla bocca;
  • gengive affondate (esponendo le radici dei denti);
  • dolore nella zona delle guance;
  • allentamento dei denti;
  • perdita prematura dei denti.

Se la parodontite ha già acquisito una forma cronica, il suo trattamento diventa molto più difficile. In questo caso, i medici usano il termine "remissione a lungo termine" (miglioramento). Spesso, il trattamento di questa malattia implica, prima di tutto, l'eliminazione della causa dello sviluppo e quindi i tentativi di ripristinare il parodontale.

3. Dente del giudizio

Di solito, un dente del giudizio è chiamato un normale dente a più radici, che spesso appare già in età adulta. La maggior parte delle persone avverte un forte dolore durante la crescita di un dente del giudizio, causato dai seguenti motivi:

  • rottura dei tessuti attorno a questo dente;
  • malattie dentali (pulpite, carie);
  • sviluppo del processo infiammatorio;
  • distruzione di un dente adiacente;
  • crescita verso la guancia (mentre la guancia fa male vicino al dente del giudizio).

In alcuni casi, quando un dente del giudizio cresce in modo errato o influisce negativamente sulle condizioni di altri denti (sposta la dentatura, distrugge il dente adiacente, lacera la guancia), si consiglia di rimuoverlo, poiché può dare molti problemi al suo proprietario.

4. Gengivite

La gengivite è una malattia dentale caratterizzata da infiammazione del rivestimento delle gengive. Nella maggior parte dei casi, la gengivite agisce come una manifestazione clinica di parodontite e malattia parodontale..

Sintomi di gengivite:

  • arrossamento e gonfiore delle gengive;
  • sensazioni dolorose nel sito di infiammazione;
  • gengive sanguinanti (durante la pulizia, il cibo e altri contatti);
  • gonfiore alle guance;
  • alito cattivo.

Motivi di gengivite:

  • inosservanza delle regole di igiene orale;
  • placca abbondante;
  • tartaro;
  • crescita dei denti;
  • infezioni croniche della bocca;
  • carie.

Trattamento della gengivite

Diagnosticare questo disturbo non è un grosso problema: per questo, sarà sufficiente condurre un esame visivo e strumentale. Ma allo stesso tempo, è importante determinare il problema iniziale che ha portato allo sviluppo della gengivite, per la quale viene effettuato un colloquio approfondito del paziente.

Se non è possibile determinare la causa principale dell'aspetto di questa malattia e perché la guancia è gonfia, viene eseguito un trattamento locale, che include la pulizia dei denti dalla placca e dal tartaro. È molto importante attenersi rigorosamente alle regole dell'igiene orale per evitare ricadute. Inoltre, possono essere prescritti farmaci che aumentano l'immunità e risciacqui con soluzioni a base di erbe.

Nonostante il fatto che questa malattia sia trattata in modo abbastanza semplice, non vale la pena rimandare il suo trattamento, poiché il processo infiammatorio può diffondersi e portare allo sviluppo della malattia parodontale, che causa la perdita dei denti, e quindi non dovrai essere sorpreso.

5. Sinusite

La sinusite è una malattia infettiva caratterizzata da infiammazione dei seni paranasali. Di norma, questo disturbo è una conseguenza della rinite o del raffreddore. In rari casi, la causa dello sviluppo della sinusite può essere il dolore ai denti superiori..

Sintomi di sinusite:

  • perdita dell'olfatto;
  • mal di testa;
  • dolore al ponte del naso;
  • la guancia all'interno fa male;
  • calore;
  • la comparsa di secrezione purulenta dal naso.

Trattamento della sinusite

  • Terapia locale (gocce nasali e spray, antisettici, risciacquo del naso con soluzioni speciali).
  • Farmaci (antibiotici).
  • Intervento chirurgico (utilizzato in assenza di dinamiche positive dopo terapia locale e trattamento farmacologico).

6. Stomatite

La stomatite è una malattia dentale del cavo orale ed è un'infiammazione della mucosa orale. Questa malattia può diffondere la lingua, le gengive, le labbra, la faringe e le guance (il gonfiore appare sulla guancia all'interno della bocca).

Cause di stomatite:

  • lesioni alla mucosa della bocca e delle guance (taglio irregolare dei denti, corone, cibo solido);
  • reazione allergica;
  • predisposizione genetica;
  • nutrizione impropria (con mancanza di alcuni oligoelementi e vitamine nel corpo);
  • stress (stress emotivo);
  • infezioni;
  • come complicazione dopo altre malattie passate.

A seconda della natura dell'aspetto della stomatite, si possono osservare i seguenti sintomi:

  • con una natura fungina, si osservano eruzioni cutanee sotto forma di una placca bianca in tutta la bocca e sulle guance;
  • con la natura erpetica della malattia, il cui aspetto è provocato dal virus dell'herpes simplex, febbre, gonfiore dei linfonodi, eruzioni cutanee sotto forma di piaghe nella cavità orale e dolore alla guancia dall'interno possono anche.

Non è richiesta alcuna ricerca specifica per determinare la stomatite. I metodi di trattamento per adulti e bambini sono identici. La diagnosi di questa malattia consiste nell'esame della bocca e delle guance da parte del medico, nonché nella raccolta di materiale per le analisi.

Trattamento della stomatite

La scelta di un metodo di trattamento della stomatite dipende dalla causa e dalla natura del suo verificarsi. Cioè:

  • per la stomatite allergica vengono utilizzati farmaci che neutralizzano l'effetto degli allergeni;
  • se la malattia è di natura virale o batterica, vengono prescritti farmaci che sopprimono l'attività dei microrganismi corrispondenti.

Per sbarazzarsi dei sintomi spiacevoli della stomatite, quando la guancia all'interno della bocca fa male, utilizzare farmaci corticosteroidi locali (soluzioni per il collutorio), antibiotici (di solito sotto forma di soluzioni di risciacquo), nonché farmaci anestetici che aiutano ad alleviare il dolore in bocca e sulle guance. In ogni caso malessere e disagio che possono provocare stomatiti obbligano a cercare immediatamente l'aiuto di uno specialista per prescrivere le cure necessarie.

7. Patotite ("maiale")

La parotite è una malattia infettiva acuta di etimologia virale ed è caratterizzata da danni agli organi ghiandolari e al sistema nervoso. Questa malattia è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, il che la rende pericolosa per l'ambiente del paziente.

Sintomi di parotite:

  • calore;
  • intossicazione pronunciata, accompagnata da dolori muscolari, brividi, debolezza);
  • ingrossamento delle ghiandole sottomandibolari e parotidee;
  • le guance vicino agli zigomi fanno male;
  • secchezza in bocca;
  • dolore all'addome.

La diagnosi di questo disturbo comporta un esame approfondito del paziente e un'anamnesi per l'analisi..

Il trattamento della parotite prevede il ricovero del paziente in un ospedale nel reparto di malattie infettive. Il trattamento corretto può essere selezionato solo in base ai risultati dei risultati dei test ottenuti.

8. Nevralgia del trigemino (nevralgia della trinità)

Questa malattia è cronica ed è caratterizzata da danni al nervo ternario. Il gruppo a rischio per la malattia sono le donne sopra i 40 anni.

Sintomi della nevralgia della Trinità:

  • sensazioni dolorose su un solo lato (ad esempio, la guancia destra fa male all'interno);
  • dolore parossistico nell'area del nervo ternario;
  • possibile sviluppo di lacrimazione incontrollata e aumento della salivazione.

Cause della nevralgia ternaria:

  • lesione tumorale;
  • trauma facciale;
  • malocclusione;
  • compressione del nervo dall'esterno;
  • patologia nella zona del naso;
  • crescita eccessiva del tessuto osseo;
  • altre malattie che colpiscono il sistema nervoso.

Trattamento della nevralgia della trinità

Il trattamento di questa malattia è conservativo. Come dimostra la pratica, i migliori risultati nel trattamento della nevralgia sono mostrati dalla terapia fisioterapica, vale a dire:

  • ultrasuoni;
  • radiazioni elettromagnetiche;
  • elettroforesi in combinazione con farmaci antinfiammatori.

Inoltre, nella fase del decorso acuto della malattia, vengono prescritti farmaci non steroidei (alleviare l'infiammazione), tranquillanti (ridurre l'attività del sistema nervoso) e farmaci nootropici (per migliorare il metabolismo nei tessuti nervosi).

Quale medico aiuterà con il dolore alla guancia?

Se un sintomo così spiacevole come una guancia fa male dall'interno, non dovresti rimandare il contatto con uno specialista, poiché questo segno apparentemente innocuo può indicare una malattia grave. A seconda dei sintomi che compaiono, potrebbe essere necessaria una consultazione e un esame da parte di un medico come un dentista o un neurologo. In ogni caso, dovrai consultare uno specialista, poiché dopo poco tempo qualsiasi malattia può rendere la vita del paziente semplicemente insopportabile.

Altre cause di dolore

  • Un morso di un insetto. Se c'è dolore alla guancia, comparsa di gonfiore, arrossamento o indurimento sulla guancia, è necessario pensare se il paziente se ne è accorto, forse qualche insetto lo ha morso in precedenza. Il morso di insetti come un'ape, una vespa o un calabrone provoca un forte gonfiore sulla guancia, rendendo quasi impossibile vedere il sito del morso.
  • Lesioni. Se c'è dolore alla guancia, ciò potrebbe essere dovuto a lividi sui tessuti molli. Inoltre, in caso di danno debole, gonfiore e dolore potrebbero non apparire immediatamente e dopo un po 'sarà semplicemente impossibile anche solo toccare la guancia.
  • Altre malattie dentali e nevralgiche accompagnate da sensazioni dolorose della superficie interna e superiore della guancia, degli angoli degli zigomi.

Riassumendo

Forse, in quasi ogni persona, i problemi di salute causano associazioni spiacevoli come malessere e dolore. E una sensazione così spiacevole come le guance ferite è un evento molto comune. Nonostante il fatto che spesso tale dolore possa essere attenuato con antidolorifici o semplicemente sopportato, questo non dovrebbe essere fatto. Comunque sia, il dolore alle guance è sempre un messaggero di processi infiammatori, che devono essere eliminati il ​​prima possibile, poiché l'automedicazione o il rifiuto del trattamento possono portare a conseguenze imprevedibili e gravi complicazioni.

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Dolore alla guancia

Articoli di esperti medici

C'è un fumetto che dice: "La testa è un osso, non c'è niente da far male!", Ma sappiamo tutti che è molto lontano dalla verità. Insieme a mal di testa, dolori alle orecchie e mal di denti, il dolore alla guancia può causare molti problemi a una persona. A volte è del tutto incomprensibile, da cosa viene preso? Una cosa è se ci fosse una ferita meccanica o una ferita. Bene, se per nessun motivo la guancia inizia a far male, allora cosa fare dopo?

Ciò che ferisce

Per prima cosa, devi capire cosa fa male esattamente a una persona che si lamenta di dolore alla guancia. La guancia è il lato del viso umano che funge da parete esterna laterale della bocca ed è posizionato tra l'occhio e l'orecchio e fino al mento. È innervato dal nervo buccale (buccale). Di conseguenza, diventa chiaro che può verificarsi dolore alla guancia, sia nel caso di una malattia nervosa, sia come sintomo di accompagnamento in varie malattie degli organi ad essa adiacenti..

Malattie che possono essere sintomatiche di dolore alla guancia

Le sensazioni dolorose nell'area della guancia destra o sinistra possono essere causate da una serie di malattie. È necessario analizzare la natura e la durata del dolore, dopodiché è possibile trarre una conclusione sulla sua origine. Nella maggior parte dei casi, il dolore alla guancia è un sintomo delle seguenti malattie:

  • Nevralgia del trigemino
  • Tendinite temporale (con questa malattia, una persona avverte dolore alla guancia e ai denti, che si irradia gradualmente alla testa e al collo)
  • Sindrome di Ernst (nel caso in cui il legamento stilomandebulare che collega la mascella inferiore alla base del cranio sia stato danneggiato, si avverte dolore anche al viso e al collo)
  • Sinusite (si dovrebbe sospettare se il dolore alla guancia fosse meno grave al mattino e la sera è diventato più pronunciato; inoltre, con la sinusite, si osserva spesso dolore ai denti superiori e mal di testa generale)
  • Infiammazione dei seni
  • Carie (in caso di prolungata assenza di trattamento)
  • Paradontite
  • Pulpite (può essere causata da carie in uno stato trascurato)
  • Altre malattie dei denti e delle gengive

Dove cercare aiuto

Prima di tutto, vale la pena contattare il proprio dentista per un reclamo sul dolore alla guancia. Identificherà la causa del suo verificarsi e prenderà misure per eliminarlo o ti invierà per un esame da un altro specialista, un otorinolaringoiatra o un neurologo.

Esistono misure per prevenire il dolore alla guancia

Non tutte le malattie che sono sintomatiche del dolore alla guancia possono essere evitate attraverso misure preventive. La nevralgia del trigemino, la tendinite del lobo temporale e la sindrome di Ernst causano forti dolori. L'infiammazione del nervo buccale è anche accompagnata da una perdita di movimento della guancia colpita. Ma molto dipende anche da noi stessi. È necessario prestare la dovuta attenzione alle condizioni della bocca, dei denti e delle gengive. Lavarsi regolarmente i denti, sciacquarli dopo ogni pasto, usare il filo interdentale e sei mesi di visite dentistiche preventive possono proteggerti in modo affidabile dal dolore associato a problemi dentali. È altrettanto importante cercare di mantenere il viso caldo durante la stagione fredda. L'ipotermia è irta di sinusite o altre malattie infiammatorie del naso, dell'orecchio e della gola. Non uscire mai all'aperto con tempo fresco e ventoso e non entrare in una corrente d'aria con la testa appena lavata e bagnata: una tale indiscrezione può essere molto costosa. In ogni caso, affinché il dolore alla guancia scompaia il prima possibile, è necessario consultare un medico. L'automedicazione e una lunga attesa per l'effetto "forse passerà!" di regola, non portano al bene. Il trattamento per alcune delle suddette malattie è abbastanza semplice e il sollievo dal dolore arriverà immediatamente dopo l'inizio..

Per quale motivo la guancia può far male?

La guancia è il lato del viso di una persona che è innervato dal nervo buccale (buccale) ed è anche la parete laterale esterna della cavità orale. Il dolore in quest'area può essere causato da vari motivi. Molto spesso è associato a malattie dentali (carie, parodontite, pulpite e altre).

Perché le guance fanno male?

Ci sono diversi motivi per cui la tua guancia potrebbe far male:

  • Sinusite: il dolore è meno pronunciato al mattino e peggiora la sera. Le sensazioni spiacevoli non sono concentrate in un punto e sono percepite dal paziente come un mal di testa generale;
  • La nevralgia del trigemino (nevralgia del trigemino) è una malattia cronica che colpisce il nervo trigemino, che si manifesta con intenso dolore parossistico nelle zone di innervazione dei rami del nervo trigemino. Questa malattia colpisce più spesso le donne sopra i 40 anni. In questo caso, di solito, la guancia è molto dolorante da un solo lato, raramente la malattia colpisce entrambe le metà del viso. Il dolore è molto forte, lancinante, la durata dell'attacco è solitamente di 10-15 secondi, ma può raggiungere i due minuti ed essere accompagnata da lacrimazione incontrollata e aumento della salivazione;
  • Sindrome di Ernest - Questa malattia ha sintomi simili alla nevralgia del trigemino. Si osserva quando il legamento stilo-mandibolare è danneggiato, che collega la base del cranio alla mascella inferiore. In questo caso, la guancia, il collo, il viso, la testa fanno male;
  • Tendinite temporale: questa malattia è accompagnata da un disagio che copre l'area dei denti, delle guance e del collo;
  • Malattie dei denti: carie, pulpite o parodontite trascurate spesso portano a forti dolori alla guancia dal lato del dente danneggiato.

Gonfiore della guancia

Molto spesso, il dolore alla guancia è associato ai denti, ma sono possibili anche situazioni in cui la guancia è gonfia e il dente non fa male. Ciò può essere dovuto a una malattia dell'orecchio o all'infiammazione della ghiandola parotide, quindi potrebbe essere necessario consultare diversi specialisti per determinare la vera causa del gonfiore delle guance..

Va ricordato che il gonfiore della guancia, anche se non c'è dolore, è un motivo per consultare un medico. I processi infiammatori nel corpo possono svilupparsi molto lentamente, ma quando la malattia è iniziata, è molto più difficile far fronte alle sue conseguenze..

Cosa fare quando ti fa male la guancia

Per scoprire perché ti fanno male le guance, devi prima contattare il tuo dentista. Se i motivi che hanno causato il disagio non sono legati ai denti, ti indirizzerà da un otorinolaringoiatra o neurologo per un esame.

Il trattamento per il dolore alla guancia dipende dalla causa sottostante. Se la guancia è gonfia a causa del flusso, sarà necessario un intervento chirurgico. Per il trattamento delle malattie infiammatorie, i medici prescrivono farmaci antibatterici, antidolorifici e mezzi per la terapia locale: impacchi freddi, risciacquo, ecc..

Misure pre-mediche

Nel caso in cui la guancia faccia male, prima della visita dal dentista, puoi prendere alcune misure che allevieranno la condizione:

  • Applicare ghiaccio, impacco freddo o benda sulla zona interessata;
  • Prendi un analgesico;
  • 3-4 volte al giorno sciacquare la bocca con una soluzione calda di farmaci antisettici, una soluzione di sale o un decotto di erbe che hanno effetti antinfiammatori.

In nessun caso si devono applicare impacchi riscaldanti all'area dolorante, poiché ciò può provocare l'inizio di un processo purulento. Inoltre, non dovresti assumere antibiotici senza la prescrizione del medico..

Per prevenire il dolore alla guancia, è necessario seguire una buona igiene orale. Nella stagione fredda, è importante mantenere il viso caldo, poiché l'ipotermia può provocare sinusiti e altre malattie infiammatorie dell'orecchio, della gola e del naso..

Dolore alla guancia: malattie tipiche, trattamento e prevenzione

Il sintomo può essere causato da molte ragioni: problemi dentali, malattie degli organi ENT, malattie infettive e di altro tipo.

La guancia è la parte laterale del viso, che va dall'arco zigomatico alle ossa della mascella inferiore. La pelle della guancia è sottile giuntata con uno strato di grasso, contiene vene, arterie, nervi.
Il dolore alla guancia è un sintomo specifico che indica la natura della lesione e non una malattia indipendente. La malattia può essere rilevata solo con l'aiuto di misure diagnostiche e esame strumentale..

Le ragioni. Sintomi Trattamento.

Odontoiatria

Alcune delle cause dentali più comuni sono dolore all'interno della guancia e dolore alla guancia e alle gengive..

  • Dolore acuto e intenso.
  • Dolore pungente.
  • Risposta al dolore a: cibi freddi, caldi, acidi, dolci.
  • Dolore pulsante.
  • Gonfiore delle gengive.
  • Il dolore si estende a tutta la bocca.
  • Gonfiore delle guance, arrossamento.
  • Carie.
  • Danno meccanico al dente, radice.
  • Malattia del tessuto osseo: parodontite, osteomielite.
  • Complicazioni postoperatorie.
  • Danni al tessuto gengivale.

Rivolgiti immediatamente a un dentista. Il medico determinerà lo stadio della malattia. Se necessario, nominerà una raccolta di test di laboratorio, esame da parte di altri specialisti. Presunta terapia dentale conservativa, chirurgia, trattamento farmacologico.

Malattie ORL

C'è un dolore alla guancia e il dente non fa male, forse questo è un sintomo di una patologia dell'orecchio, della gola o del naso. Queste malattie ci hanno accompagnato fin dall'infanzia e sono strettamente legate all'ambiente. Di natura più infiammatoria.

  • Deterioramento dell'udito, dell'olfatto.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Dolore che si irradia a diverse parti del viso.
  • Respiro affannoso.
  • Secrezione purulenta e sanguinante dalla cavità nasale.
  • Mal d'orecchi.
  • Scarica dal padiglione auricolare.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Vertigini.
  • Vomito.
  • Sinusite.
  • Otite.
  • Sinusite.
  • Corpo estraneo nell'orecchio, nel naso.
  • Trauma.
  • Polipi.
  • Infezioni virali posticipate.

Il compito principale è prevenire le complicazioni e il passaggio della malattia allo stadio cronico.

Il trattamento utilizza:

  • Tecniche terapeutiche: assunzione di farmaci, fisioterapia.
  • Intervento chirurgico.

Malattie infettive

Un vasto gruppo di malattie. Causato da agenti patogeni specifici. Le malattie sono estremamente contagiose (contagiose). Spesso diventano epidemie, a causa della trasmissione da un individuo infetto a una persona sana.

Gonfiore e dolore alla guancia possono essere associati a specifici agenti patogeni. Per la natura dell'agente patogeno, le infezioni sono suddivise in batteriche e virali.

  • Intossicazione generale.
  • Infiammazione.
  • Edema.
  • Lesioni rosso vivo.
  • Ascessi.
  • Fuochi necrotici.
  • Macchie, ulcere, papule, carbonchi.
  • Debolezza.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Edema e iperemia della faringe.
  • Infiammazione dei linfonodi.
  • Mal di testa.
  • Iperemia facciale.
  • Emorragie nasali.
  • Congiuntivite.
  • antrace.
  • Mononucleosi.
  • Infezione da meningococco.
  • Difterite.
  • Morbillo.
  • Infezioni da streptococco e stafilococco.

Trattamento:
Ricovero urgente. Il trattamento viene effettuato in cliniche e dipartimenti specializzati.

La condizione principale per il trattamento di successo, la stretta aderenza al regime antiepidemico.

Neurite

Infiammazione del nervo periferico:

  • facciale,
  • occipitale,
  • intercostale,
  • arti.

Si manifesta nel corso della sua posizione con dolore, ridotta mobilità, perdita di sensibilità. Il danno a più nervi è chiamato polineurite..

Grave dolore alla guancia, gonfiore, può essere causato da neurite del nervo facciale.

  • Intorpidimento.
  • Parestesia (formicolio).
  • Paralisi.
  • Diminuzione parziale della mobilità nei muscoli colpiti.
  • Edema.
  • Cianosi.
  • Ulcere trofiche.
  • Infezione: brucellosi, morbillo, influenza, herpes, difterite, malaria.
  • Lesione.
  • Ipovitaminosi.
  • Avvelenamento da sostanze velenose: alcool, mercurio, piombo, arsenico.
  • Diabete.
  • Tireotossicosi.
  • Ipotermia.

Il trattamento è principalmente finalizzato all'identificazione della causa della neurite che ha provocato. Include:

  • Terapia antibatterica.
  • Farmaci antivirali.
  • Terapia antinfiammatoria.
  • Farmaci vasodilatatori.
  • Stimolanti biogenici.
  • Terapia decongestionante.
  • Vitamine del gruppo B..
  • Fisioterapia.
  • Chirurgia.

Nevralgia

Danni ai nervi. È caratterizzato da dolore nella zona di passaggio del nervo interessato. Si differenzia dalla neurite in quanto non c'è perdita di sensibilità e mobilità.

La guancia e la mascella fanno male quando si apre la bocca, non ci sono lesioni ulcerative e iperemia, possibile causa di nevralgia.

  • Dolore pulsante che si irradia a: tempia, orecchio, mascella, occipite, avambraccio.
  • Sensibilità alle differenze di temperatura.
  • Congestione dell'orecchio.
  • Dolore alla radice della lingua.
  • Violazione del gusto, salivazione.
  • Dolore alla gola e al palato molle.
  • Disturbo del riflesso della deglutizione.
  • Tic del dolore.
  • Forte dolore lancinante simile a una scossa elettrica.
  • Aumento del dolore durante: masticazione del cibo, lavaggio del viso, conversazione.
  • Dolore nella regione sottomandibolare e sublinguale.

Lesione: nervo glossofaringeo, nodi sottomandibolari e ioide, nervo trigemino, nodo dell'orecchio.

È necessario vedere un neurologo. Il medico, dopo aver eseguito misure diagnostiche, determinerà lo stadio della malattia e prescriverà cure ambulatoriali o ricovero in ospedale. I farmaci usati per trattare i nervi colpiti hanno effetti collaterali significativi e sono prescritti da un medico.

Inoltre, il trattamento può essere un intervento chirurgico..

Neoplasie cutanee (gonfiore)

Proliferazione patologica delle cellule dei tessuti. È diviso in formazioni benigne e maligne. Un gruppo separato è rappresentato dalle condizioni precancerose.

I tumori di varie eziologie possono causare dolore alla guancia.

  • Noduli densi, rugosità della pelle.
  • Placche, ulcere.
  • Dolore.
  • Infiammazione.
  • Colorazione brillante.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Superficie delle lesioni verrucosa, cicatriziale e irregolare.
  • Ulcere perforanti.
  • Compattazione del tessuto adiposo locale.
  • Ateroma.
  • Lipoma.
  • Dermatofibroma.
  • Melanoma.
  • Cheratoma senile.
  • Epitelioma.

Il pericolo di lesione da neoplasie della pelle a volte è nel corso lento della malattia con sensazioni minori.

Se sospetti una deviazione dalla norma, devi consultare un oncologo o un dermatologo.

Il trattamento consiste nella rimozione dell'area interessata. Vengono utilizzati metodi chirurgici moderni: laser, criodistruzione, rimozione delle onde radio.
In caso di inoperabilità del processo maligno e per prevenire la diffusione di metastasi, vengono utilizzate radioterapia e chemioterapia.

Prevenzione.

  • Esame clinico.
  • Visita dal dentista 2 volte all'anno.
  • Nutrizione completa, ricca di vitamine e minerali.
  • Evitare un'eccessiva esposizione al sole.
  • Evitando il contatto con prodotti chimici e cancerogeni.
  • Rimozione di lesioni benigne nella fase iniziale del loro verificarsi.
  • Nessuna esposizione a temperature estreme: freddo, caldo.

L'autotrattamento con rimedi popolari può peggiorare il decorso della malattia.

Una raccomandazione comune per l'assistenza domiciliare è applicare un impacco freddo per il dolore alla guancia, che può essere grave se si hanno danni ai nervi. Il metodo di applicazione del grasso purificato alle gengive per alleviare il dolore può causare infezioni del tessuto gengivale e della guancia interna. Le procedure termiche non prescritte da un medico possono provocare un processo infiammatorio purulento.

È importante essere attenti alla propria salute. Spesso il paziente cerca aiuto nelle fasi successive della malattia. Fare una diagnosi nelle fasi iniziali, migliora la prognosi per il recupero e aumenta l'efficacia delle misure di trattamento.

Lista di referenze

Durante la scrittura dell'articolo, il terapista ha utilizzato i seguenti materiali:

  • Neurostomatologia: neuroanatomia facciale, dolore facciale [Testo]: un libro di testo per studenti di facoltà di odontoiatria e medicina / Istituto di istruzione superiore per il bilancio statale federale "Samara State Medical University" del Ministero della Salute della Federazione Russa, compilato da V. A. Kalinin [e altri]. - Samara: Acquaforte, 2017.-- 58 p. ISBN 978-5-473-01138-8
  • Classificazione di cefalee, nevralgie craniche e dolori facciali e criteri diagnostici per i principali tipi di cefalea: [Per. dall'inglese] / Classificazione. com. sul mal di testa Intern. isole per il mal di testa; [Sci. ed. e ed. prefazione A. A. Shutov]. - Perm: ALGOS-press, 1997.-- 92 p. ISBN 5-88493-017-8: B. c.
  • Korotkikh, Nikolay Grigorievich Clinic, diagnosi, trattamento del dolore facciale / N. G. Korotkikh, I. N. Lesnikova. - Voronezh: New look, 2008 - 128 p. ISBN 978-5-93737-037-2
  • Batishcheva, Elena Ivanovna Dolori facciali e orali [Testo]: sussidio didattico / EI Batishcheva, AA Kopytov, AV Tsimbalistov; Ministero dell'Istruzione e della Scienza della Federazione Russa, Istituzione Autonoma di Istruzione Superiore dello Stato Federale "Belgorod State National Research University". - Belgorod: NRU "BelGU", 2016. - 61 p. ISBN 978-5-9571-2211-1
  • Sindromi dolorose nella pratica neurologica / ed. A. M. Wein. M.: MEDpress-inform, 2001.368 s.
  • Tovazhnyanskaya, E. L. Nevralgia del trigemino: aspetti moderni della terapia complessa / E. L. Tovazhnyanskaya // Rivista neurologica internazionale. 2010. n. 3 (33). P. 141-145.
  • Stagnieva, Irina Veniaminovna Manifestazione clinica e immunopatogenesi del dolore facciale nelle malattie del naso e dei seni paranasali: abstract della tesi.... dottori in scienze mediche: 14.01.03, 14.03.09 / Stagnieva Irina Veniaminovna; [Luogo di protezione: San Pietroburgo. ricerca scientifica orecchio interno, gola, naso e linguaggio]. - Rostov-on-Don, 2016.-- 50 p..

16 cause comuni di dolore alla guancia

Se la guancia fa male e un sintomo simile non si osserva nei denti, ciò potrebbe indicare la presenza di cambiamenti patologici nel corpo. Spesso c'è gonfiore in quest'area. Lasciare che il processo faccia il suo corso o salvarsi con analgesici non è una via d'uscita. Un'urgente necessità di consultare un medico per la diagnostica, identificare la causa del dolore e determinare una terapia adeguata.

Soddisfare
  1. Cause di dolore e sintomi
  2. Cosa fare
  3. Diagnostica
  4. Trattamento

Cause di dolore e sintomi

Il dolore alla guancia si osserva spesso con lo sviluppo di un tumore alle gengive e ciò può essere dovuto a una serie di motivi:

  1. Una reazione infiammatoria nella radice del dente - si sviluppa con carie avanzata o pulpite, in questi casi il nervo è spesso già rimosso. L'infiammazione cattura la radice, è determinata dall'arrossamento nell'area della lesione e dal gonfiore delle gengive.
  2. La pericoronite è una malattia dentale in cui le gengive si gonfiano e si infettano. Sorge quando sorgono difficoltà durante l'eruzione di un dente del giudizio. Soffre nella fascia di età dai 18 ai 30 anni. Il processo infiammatorio è osservato nel sito della lesione insieme all'edema, lo sviluppo di un ematoma non è escluso.
  3. Neoplasie: possono essere cancerose o benigne. In questi casi, c'è gonfiore e gonfiore alle gengive e alle guance. L'inizio dello sviluppo è spesso facilitato da un trauma o da una risposta infiammatoria prolungata.
  4. Ascesso o flemmone - osservato con processi purulenti. L'ascesso ha una posizione e dei confini distinti; con flemmone, le formazioni purulente possono diffondersi nei tessuti regionali.
  5. La gengivite è un'infiammazione delle gengive senza compromettere l'integrità della giunzione gengivale. Appartiene alla forma iniziale della malattia parodontale. C'è sanguinamento e gonfiore. Più spesso diventa il risultato di una mancanza di igiene orale, si sviluppa in luoghi in cui si accumulano detriti alimentari o placca. Lo stesso effetto si osserva con uno scarso ancoraggio della corona..
  6. Ustioni delle mucose del cavo orale - possono essere chimiche o termiche, le gengive e il lato interno delle guance sono più spesso colpite.
  7. Lesione meccanica: si verifica quando la mascella e i tessuti del viso sono danneggiati da un impatto di caduta, ecc..
  8. La pulpite è un processo infiammatorio che si verifica quando un'infezione entra nella polpa, c'è dolore e gonfiore alle gengive e alla guancia.
  9. La parodontite è un processo infiammatorio del parodonto, che è caratterizzato da infiammazione e sanguinamento delle gengive, perdita dei denti. Dolore su tutta la gomma e la guancia.
  10. La sinusite è un'infiammazione del seno paranasale mascellare. Le sensazioni di dolore aumentano di sera e di notte, diffuse a tutte le parti della testa.
  11. La nevralgia del trigemino è una patologia cronica che coinvolge il nervo trigemino, si manifesta come attacchi dolorosi lungo tutto il suo percorso. Più spesso le donne soffrono dopo i 40 anni di età. Una caratteristica distintiva è che le sensazioni spiacevoli si osservano solo su un lato (il processo infiammatorio bilaterale è raramente osservato). È caratterizzato da una potente sindrome da dolore lancinante, la cui durata è di circa 15 secondi, in alcuni casi raggiunge i due minuti, al momento di tali attacchi la produzione delle ghiandole salivari e lacrimali è notevolmente aumentata.
  12. La tendinite temporale è un'infiammazione dei tendini in cui il dolore si diffonde ai denti, al collo e alle guance.
  13. La sindrome di Ernest è una lesione del legamento stilo-mandibolare, che collega la base del cranio alla mandibola. In termini di sintomi, è simile alla nevralgia del trigemino. In questo caso, si osserva dolore al collo, alla guancia, alla tempia, agli occhi.
  14. L'osteomielite delle mascelle è una potente reazione infiammatoria di natura infettiva che si verifica nelle formazioni ossee della mascella. Questa patologia è suddivisa in tipi ematogeni e odontogeni. Molto spesso, la causa dello sviluppo sono stafilococchi, streptococchi e batteri anaerobici. Il processo infettivo inizia nella tasca parodontale. Una reazione simile è caratterizzata da una temperatura corporea elevata (spesso fino a 40 gradi), forte dolore alla testa e alle guance, che è pulsante. La diagnosi finale viene fatta dal medico dopo aver condotto determinati studi..
  15. Una mascella fratturata è un comune provocatore di dolore alla guancia. Si verifica dopo un forte colpo, cadendo da un'altezza. Con un grave trauma facciale, è possibile una frattura della mascella superiore o inferiore, e spesso entrambe. Determinato da un forte dolore anche a riposo, lividi, gonfiore, il paziente non può masticare.
  16. Dolore dopo l'anestesia locale - appare come risultato dell'estrazione del dente o dopo la pulizia dei canali radicolari in preparazione per il riempimento, perché i nervi dentali sono irritati.

Con disturbi patologici nel lavoro dell'articolazione temporo-mandibolare, il dolore si diffonde alla guancia, al lobo temporale e alla parte frontale della testa. Ad ogni movimento della mascella, si sente un clic, la mobilità della mascella è limitata, è necessario un trattamento urgente, man mano che il processo progredisce. Un provocatore di una tale patologia è spesso l'artrosi articolare, una reazione infiammatoria nei muscoli masticatori.

Molto spesso, questo dolore alla guancia si interrompe dopo poche ore. In alcuni casi, si osserva fastidio ai denti quando entrano cibi solidi, caldi e freddi, scompare completamente dopo due settimane.

Dolore e gonfiore dopo l'anestesia si verificano per i seguenti motivi:

  1. Danni alle fibre nervose durante le procedure dentali.
  2. Danni ai vasi sanguigni da iniezione di anestesia.
  3. Reazione allergica ai farmaci antidolorifici.

Perché il lato sinistro o destro del viso fa male quando apri la bocca o premi: pelle, zigomi, mascella o muscoli?

La comparsa di una sindrome del dolore è sempre un segno dell'inizio e dello sviluppo di un processo patologico. Qualsiasi parte del corpo e del viso può ammalarsi. Le cause degli spasmi dolorosi dei muscoli e dei tessuti facciali possono essere varie: malattie dentali, disturbi neurologici, problemi agli organi ENT. Nella pratica medica, esiste un termine clinico "prosopalgia", che significa dolore nella zona del viso per molte ragioni..

Possibili cause di dolore su un lato del viso

Le cause del dolore sul viso sono un numero enorme di malattie di vari organi e disturbi nella fisiologia del corpo. La localizzazione degli impulsi dolorosi, la determinazione della natura, dell'intensità e dei sintomi associati possono aiutare a determinare la fonte delle sensazioni dolorose. In una situazione, la pelle del viso fa male, in un'altra riduce gli zigomi e appare una sensibilità dolorosa durante la masticazione o quando si apre la bocca. A volte una persona nota che la mascella a sinistra oa destra è gonfia.

In medicina, ci sono una serie di fattori che spiegano perché una persona ha dolore sul lato sinistro del viso o sul lato destro:

  • mal di testa o emicranie lancinanti;
  • patologie neurologiche;
  • deviazioni nella struttura delle ossa del cranio;
  • contusioni, fratture e lussazioni (si consiglia di leggere: quali sono i principali segni di una frattura mascellare?);
  • processi infiammatori nella cavità orale e nel rinofaringe;
  • fastidio agli occhi;
  • malattia dentale;
  • artrite;
  • complicazioni dopo protesi e estrazione del dente, danni alla cavità orale;
  • dolori di origine insolita.

Per il dolore allo zigomo

Il dolore agli zigomi è spesso dovuto allo sviluppo di malattie patologiche o lesioni. I motivi più probabili per gli zigomi feriti o le mascelle sono angusti direttamente nella regione zigomatica includono:

  1. Infiammazione dell'articolazione temporo-mandibolare. Il sintomo principale è il dolore doloroso con maggiore intensità nella zona dell'orecchio (si consiglia di leggere: come viene trattato il dolore doloroso in un dente?). Potresti anche provare una sensazione di scricchiolio quando mastichi o apri la bocca. Le sensazioni dolorose assomigliano all'otite media.
  2. Malattie dentali. Questo può essere pulpite, carie, infiammazione del tessuto gengivale, danni ai denti. Il dolore è pulsante, aggravato dalla pressione sulla zona sensibile. Con l'osteomielite, la temperatura aumenta e il viso si gonfia.
  3. La nevralgia è accompagnata da rumore e clic nelle orecchie, dolore acuto e bruciante quando si muove la mascella, aumento della salivazione.
  4. Dislocazione dell'articolazione della mascella. Si verifica a seguito di un infortunio o di un ampio sbadiglio, a seguito del quale il mento si sposta di lato, la parola diventa confusa e appare dolore doloroso.
  5. Artrite dell'articolazione della mascella. Pericoloso con gravi complicazioni senza trattamento.
  6. Tumore. La crescita di alcune neoplasie è accompagnata da dolore costante o acuto agli zigomi. Questi includono: osteoma osteoide, osteoblastoclastoma, sarcoma della mascella superiore - un tumore maligno e in rapida progressione (si consiglia di leggere: come viene trattato l'osteoma della mascella inferiore e le sue conseguenze).

Altre cause di dolore agli zigomi includono:

  • sinusite;
  • frontale;
  • faringite;
  • angina;
  • infiammazione delle ghiandole salivari parotidee e dei linfonodi;
  • emicrania;
  • infiammazione dell'arteria facciale.

Dolori muscolari

A volte si verificano spasmi dolorosi sul viso: la parte muscolare fa male sul lato destro o sinistro. Le cause di questo dolore sono problemi neurologici. La sindrome del dolore è causata da un aumento del tono muscolare. Tra le probabili malattie che provocano dolore ai muscoli del viso ci sono le seguenti:

Dolore alla mascella

Occasionalmente, una persona può notare l'insorgenza di dolore pulsante con un clic caratteristico nella mascella, specialmente quando si apre la bocca. La fonte che fa male alla mascella sono i seguenti fattori:

  1. Carie cronica. Se il dente è completamente distrutto, la cavità cariata infiamma le terminazioni nervose ed è accompagnata da dolore intenso e persistente.
  2. Artrite dell'articolazione della mascella. Senza trattamento, tutto può finire nell'incapacità del paziente di aprire la bocca e masticare il cibo normalmente..
  3. Lesioni allo smalto dei denti, che possono essere causate dall'abitudine di fare clic sui dadi.
  4. Malattia gengivale cronica. Se non trattata, la gengivite progredisce e si diffonde alle ossa e alle articolazioni della mascella, accompagnata da dolore e clic (si consiglia di leggere: come curare rapidamente la gengivite a casa: metodi di trattamento).
  5. Adamantinoma. Il primo segno è un ispessimento nella zona delle guance. Nella fase iniziale dello sviluppo, la formazione maligna non si manifesta in alcun modo, ma nel tempo il tumore osseo cresce, porta a un forte dolore alla mascella e una violazione del processo di masticazione.
  6. Osteosarcoma. Colpisce solo il tessuto osseo. Lo sviluppo della patologia inizia con il clic, gradualmente ci sono sensazioni di dolore stabili che infastidiscono una persona, indipendentemente dallo stato della mascella.

La pelle fa male

La pelle del viso è molto sensibile, quindi è principalmente suscettibile agli effetti negativi. I motivi più comuni che possono causare spiacevoli sensazioni dolorose sono:

  • dieta squilibrata;
  • cambiamenti legati all'età;
  • cura della pelle di scarsa qualità;
  • cosmetici selezionati in modo improprio e di bassa qualità;
  • risultato di agenti atmosferici;
  • carenza di vitamine e oligoelementi nel corpo;
  • reazioni allergiche.

Oltre al dolore, possono comparire irritazione e prurito sul viso. Possibili fonti di insorgenza sono infiammazione, infezione o tensione nervosa. Un'ulteriore causa di aumento del dolore della pelle nella zona delle guance è l'esplosione dei vasi sanguigni. Questo problema si manifesta con l'età, quando la circolazione sanguigna rallenta..

Quando vedere un dottore?

Gli zigomi e la mascella possono ferire per vari motivi e non tutti sono ugualmente pericolosi. Tuttavia, indipendentemente dalla gravità dei sintomi, il problema non può essere ignorato. Se il dolore non scompare per molto tempo, dovresti consultare un medico e non cercare di liberartene da solo, attenuandolo con analgesici e senza capire la fonte.

Tutte queste sono malattie abbastanza gravi, ma se non trattate, anche altre manifestazioni rappresentano una minaccia. Questo è direttamente correlato alla rapida diffusione di reazioni patologiche agli organi vicini (orecchie, occhi, linfonodi, cervello).

Metodi diagnostici

Quando compaiono sintomi dolorosi sul viso, è necessario prima di tutto andare a fare un esame da un terapista, indipendentemente da cosa sia: muscoli, pelle, zigomi o mascella. Dovrai fornire una descrizione completa dei sintomi esistenti. In alcuni casi, questo è sufficiente per diagnosticare e prescrivere un trattamento appropriato..

Ma non sempre, sulla base dei reclami del paziente e dell'esame visivo, il terapeuta può diagnosticare il problema. In questo caso, il medico si rivolge a specialisti più ristretti:

  • neurologo;
  • otorinolaringoiatra;
  • dentista;
  • all'ottico optometrista;
  • traumatologo.

Secondo la diagnosi preliminare e i dati sull'anamnesi, vengono eseguiti numerosi test di laboratorio:

  1. Analisi del sangue. Viene effettuato per valutare lo stato del sistema immunitario. Inoltre, l'analisi può rivelare processi infiammatori e la presenza di alcune malattie, ad esempio tonsillite, sinusite, sinusite frontale e altre.
  2. Colpi. Prendi le orecchie e il naso, se hai il naso che cola.
  3. Scansione TC.
  4. Raggi X dell'apparato mascellare.
  5. Ultrasuoni.
  6. Endoscopia.
  7. MRI del cervello.
  8. Biopsia dell'area problematica. Viene eseguito nei casi in cui una neoplasia infiammatoria solida patologica è profonda sotto la pelle.

Trattamenti per il dolore facciale

La terapia fisica è un metodo efficace per affrontare il dolore facciale, che include:

  • massaggio - generale, digitopressione e ginnastica facciale;
  • agopuntura;
  • riscaldamento;
  • riflessologia.

Misure di prevenzione

La comparsa di dolore sul lato destro o sinistro del viso è un sintomo allarmante, poiché può causare gravi conseguenze. La prevenzione principale è volta ad eliminare e prevenire le cause che possono provocare dolore. Prima di tutto, ciò riguarda il trattamento tempestivo e di alta qualità delle malattie otorinolaringoiatriche e dentali, comprese quelle croniche, e il sollievo dei processi infiammatori. Un tale approccio terapeutico elimina la possibilità di un ulteriore sviluppo della malattia e il verificarsi di sensazioni spiacevoli e dolorose, accompagnate da complicazioni indesiderate..