Glaucoma e gravidanza

Il glaucoma è una malattia dell'occhio caratterizzata da un aumento della pressione intraoculare, seguito da un danno al nervo ottico. Il glaucoma e la gravidanza sono compatibili. La malattia stessa non è pericolosa per il feto, ma a volte i farmaci che la futura mamma è costretta a prendere hanno un effetto negativo sullo sviluppo intrauterino del bambino. Pertanto, qualsiasi trattamento deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico, seguendo tutte le sue raccomandazioni..

Cause e sintomi

Il glaucoma si verifica a causa di una violazione del deflusso dell'umore acqueo all'interno del bulbo oculare. Le cause esatte della malattia non sono state studiate, ma ci sono alcuni fattori, in presenza dei quali, il rischio di ammalarsi è molto più alto. Più spesso sono associati a processi patologici acuti o cronici nel corpo, meno spesso a fattori esterni. La tabella indica le ragioni, in un modo o nell'altro, che provocano la malattia e i sintomi, che di solito si manifestano nella fase avanzata della malattia.

Le ragioniSintomi
  • Aterosclerosi;
  • gonfiore e traumi agli occhi;
  • età avanzata;
  • grave ipermetropia o ipertensione;
  • patologia cardiovascolare;
  • eredità;
  • distonia vascolare vegetativa;
  • miopia alta;
  • aumento della pressione intraoculare; invecchiamento del muro del canale di Schlemm;
  • anomalia nello sviluppo dell'occhio dell'embrione, diabete mellito;
  • emicranie frequenti;
  • malattie degli occhi distrofiche e infiammatorie;
  • farmaci che dilatano le pupille;
  • cataratta;
  • ipotensione;
  • cambiamenti distrofici e sclerotici nei tessuti e nei vasi sanguigni;
  • cattive abitudini;
  • anomalie della tiroide.
  • Debolezza ed emicrania;
  • sensazione di pressione e tensione negli occhi;
  • deterioramento della vista;
  • "Maglia" davanti agli occhi;
  • cerchi iridescenti quando si osservano i difetti della luce e del campo visivo;
  • nausea;
  • una forte diminuzione della capacità di vedere la sera;
  • lacrimazione irragionevole;
  • la pupilla risplende di luce verde-bluastra o grigio-giallastra;
  • mal di testa e vomito;
  • pseudoidratante dell'occhio;
  • visione offuscata periodica;
  • disagio e dolore al bulbo oculare.
Torna al sommario

C'è un pericolo per la gravidanza?

Il glaucoma non interferisce con il concepimento, il parto e il parto di un bambino sano. La malattia non provoca mai patologie oculari nell'embrione. Alcuni farmaci per il glaucoma rappresentano un serio rischio per il feto. Pertanto, una donna con una tale diagnosi dovrebbe pianificare attentamente una gravidanza e consultare un oftalmologo e un ginecologo prima del concepimento. A causa del cambiamento dei livelli ormonali, la pressione intraoculare nelle donne diminuisce durante la gravidanza. Ciò consente di fare a meno di farmaci separati e riduce anche il rischio di attacchi acuti di glaucoma, che possono provocare un aumento a breve termine del tono uterino e talvolta cecità improvvisa. Dopo il parto, la pressione all'interno del bulbo oculare è la stessa di prima della gravidanza.

Gravidanza e parto con glaucoma

Dimmi se la gravidanza e il parto sono possibili, ovviamente, cesareo con glaucoma?

Quando l'occhio destro è cieco, viene eseguito un intervento chirurgico per alleviare la pressione, ma troppo tardi. E quello di sinistra vede bene, ma il 1 ° grado di glaucoma è impostato. Ora faccio gocciolare taflatan in entrambi gli occhi una volta al giorno.

È possibile utilizzare alcune gocce durante la gravidanza?

E un'altra domanda, è possibile in qualche modo supportare l'occhio sinistro, le iniezioni, i contagocce, i farmaci, le procedure?

È possibile ripristinare il nervo ottico?

Grazie in anticipo se rispondi alle domande. grazie.

Risposta del dottore oftalmologo

i produttori di quasi tutti i farmaci per il glaucoma nello stato di "gravidanza e allattamento" sconsigliano di utilizzare i loro farmaci, poiché non ci sono praticamente dati ottenuti sulla base di studi clinici su larga scala sull'effetto sul feto.

Pertanto, la paziente rimane incinta "a proprio rischio e pericolo".

Per quanto riguarda il parto indipendente, il glaucoma non è una controindicazione al parto naturale (la cosa principale è la condizione della retina - se sono presenti distrofie e rotture, può essere raccomandata la coagulazione laser della retina o un taglio cesareo).

Se hai il glaucoma e non ci sono problemi sulla retina, puoi partorire da solo!

Glaucoma durante la gravidanza

Una patologia rara è il glaucoma durante la gravidanza. La futura mamma può essere minacciata di perdita parziale o totale della vista. Una tale malattia non è pericolosa per un bambino, ma i farmaci prescritti per normalizzare la pressione oculare possono influenzare lo sviluppo. Per evitare che ciò accada, è necessario avvertire l'oftalmologo, quindi prescriverà un altro trattamento. Inoltre, vale la pena modificare la tua dieta, proteggendoti dallo stress..

Tutte le forme di glaucoma sono considerate un'indicazione per il taglio cesareo.

Cause di occorrenza

Il glaucoma è una malattia degli organi visivi in ​​cui cambia la pressione del fluido intraoculare. Con un aumento costante, si verificano cambiamenti strutturali nell'occhio, i nervi si atrofizzano. Perché la malattia si manifesta non è noto con certezza. Ciò può essere dovuto a tali fattori:

  • costantemente alta pressione sanguigna;
  • stress frequente, tensione nervosa, mancanza cronica di sonno;
  • predisposizione genetica alla patologia;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • essere sovrappeso;
  • diabete mellito di tipo 2;
  • cornea troppo sottile dalla nascita;
  • aterosclerosi;
  • come risultato dell'assunzione di determinati farmaci;
  • malattie degli occhi croniche.
Torna al sommario

Sintomi

Nelle prime fasi, la malattia è asintomatica, il che complica la diagnosi e il trattamento. Se si verifica durante la gravidanza, ci sono rischi di gravi danni alla vista. Per evitare ciò, è importante conoscere i primi sintomi e contattare uno specialista in tempo. Dei segni sono:

  • sensazione di film o "mosche" davanti agli occhi;
  • forte dolore agli occhi, sopra di loro;
  • deterioramento della vista;
  • emicrania, dolore nella zona temporale;
  • pressione sulle sopracciglia;
  • attacchi di nausea e vomito;
  • vertigini e svenimento.
Torna al sommario

È pericoloso per le donne incinte?

Se viene rilevata una patologia durante la gravidanza, non essere prematuramente nervosa. Non danneggerà il bambino. Per il nascituro, i farmaci per il glaucoma saranno presto pericolosi. I farmaci possono influenzare negativamente lo sviluppo del corpo del bambino. Pertanto, un oftalmologo deve prescrivere gocce innocue e raccomandare altri metodi per affrontare la malattia. Se, con il glaucoma, una donna vuole dare alla luce un bambino, deve pianificare attentamente tutto e cambiare il precedente corso di trattamento..

Consegna per il glaucoma

La nascita di un bambino con una tale diagnosi è possibile, a condizione che sia selezionato il regime di trattamento corretto per mantenere una pressione intraoculare stabile. Il parto naturale è possibile con controindicazioni al taglio cesareo (CS) e solo dopo aver seguito appositi corsi di formazione, dove alla donna incinta verrà insegnato come spingere correttamente. Altrimenti, c'è un alto rischio di complicanze del glaucoma fino alla cecità a causa di danni al nervo ottico e alla retina. KS è più spesso praticato. La decisione viene presa dopo un esame oftalmologico completo.

Metodi di trattamento

Il glaucoma e la gravidanza richiedono un corso speciale di terapia, che include le seguenti misure:

  • Prescrivere farmaci che abbasseranno la pressione oculare e allo stesso tempo non danneggeranno il nascituro.
  • Fisioterapia e procedure di biorisonanza.
  • Stabilire una dieta e uno stile di vita.
  • Se esiste il rischio di perdita completa della vista, viene eseguito un intervento chirurgico.

Oltre al trattamento farmacologico, gli esperti raccomandano di aderire allo stile di vita corretto. Prima di tutto, devi adattare la dieta della futura mamma. È necessario escludere i seguenti prodotti da esso:

Queste donne non dovrebbero mangiare prodotti semilavorati..

  • formaggi salati e piccanti;
  • spezie innaturali, che includono additivi alimentari e coloranti;
  • carni e pesce grassi;
  • carni affumicate;
  • prodotti semilavorati - salsicce, salsicce, cotolette e gnocchi;
  • forti bevande alcoliche, tè nero, caffè, soda;
  • prodotti molto salati, in particolare il formaggio Pigtail.

Invece, dovresti includere più verdure, frutta e bacche, latticini a basso contenuto di grassi, frutti di mare e cereali nel tuo menu. Ciò contribuirà a ridurre la pressione intraoculare, arricchire il corpo con vitamine e minerali, che è estremamente benefico per la donna e il feto. La dieta dovrebbe essere controllata con un dietologo che darà molti consigli sani..

La correzione laser di un occhio affetto da glaucoma è possibile in qualsiasi fase della gravidanza senza pericolo per la vita e la salute della donna e del feto.

Prevenzione

Se segui alcune regole, la pressione oculare durante la gravidanza non aumenterà, quindi il glaucoma non causerà molti danni al corpo:

  • Fai delle pause regolari mentre lavori al computer, guardi la TV o leggi un libro. Non farlo in penombra.
  • Se possibile, evita stress e shock nervosi.
  • Esegui una ginnastica oculare speciale come prescritto dal medico.
  • Non bere superalcolici o fumare.
  • Mangiare la giusta dieta.

Il glaucoma è piuttosto raro durante la gravidanza. La ragione principale di ciò è lo stress, la mancanza cronica di sonno, i picchi di pressione sanguigna. La patologia non rappresenta una minaccia per il bambino, ma la donna è minacciata di perdita parziale o completa della vista. Per evitare che ciò accada, è necessario migliorare la propria alimentazione, camminare di più all'aria aperta, ridurre il tempo in cui si lavora al computer.

Trattamento del glaucoma durante la gravidanza e l'allattamento

Soddisfare:

Descrizione

Autore: M. Bozic, P. Heitova-Senchanic, J. Kontic, V. Markovic, I. Maryanovich

Institute of Eye Diseases, Clinical Center of Serbia, Belgrado

Vengono descritte 4 osservazioni di glaucoma che si verificano durante la gravidanza e l'allattamento al fine di determinare un approccio individuale al trattamento in tali situazioni..

Vengono fornite le caratteristiche cliniche dei farmaci utilizzati e altri metodi di trattamento..

Nel loro lavoro quotidiano, i medici dei policlinici possono trovarsi di fronte a domande se e come trattare il glaucoma durante la gravidanza e l'allattamento, come combinare il trattamento della madre e la cura della salute del bambino. La gravidanza è solitamente accompagnata da una diminuzione della pressione intraoculare (IOP) negli occhi sani e nel glaucoma primario ad angolo aperto precoce, a condizione che la IOP non raggiunga valori clinicamente significativi [5, 16].

I risultati degli studi, il cui scopo era quello di riassumere l'esperienza degli oftalmologi britannici in relazione a questo argomento, hanno mostrato che il 31% dei medici incontra difficoltà nella scelta della tattica di trattamento delle donne incinte affette da glaucoma [19]. Una regola ben nota: durante la gravidanza e l'allattamento, è necessario cercare di non assumere affatto farmaci, soprattutto nel primo trimestre di gravidanza, poiché il rischio della loro teratogenicità durante questo periodo è più alto [11].

I farmaci raccomandati alla madre passano attraverso la placenta (diffusione passiva) e le piccole molecole liposolubili passano prontamente nel latte materno. Poiché il pH del latte è inferiore a quello plasmatico, i farmaci alcalini si accumulano nel latte.

Lo scopo di questo lavoro è attirare l'attenzione dei medici sulla necessità di un approccio individuale al trattamento del glaucoma durante la gravidanza e l'allattamento..

↑ Ecco le osservazioni

↑ Osservazione 1

Un paziente di 33 anni soffre di glaucoma primario ad angolo aperto negli ultimi 7 anni. Inizialmente, ha ricevuto betaxololo, che è stato poi sostituito da una soluzione allo 0,5% di timololo maleato 2 volte al giorno durante il primo anno di trattamento. Un anno dopo, la terapia è stata rafforzata con la nomina di una soluzione di latanoprost allo 0,005%. La storia genetica è appesantita: la madre e la sorella della madre soffrivano di glaucoma, il bisnonno e la madre sono diventati ciechi, molto probabilmente a causa del glaucoma.

All'esame, l'acuità visiva con correzione dell'ametropia miope (2,5 diottrie) era di 1,0 in entrambi gli occhi. La PIO, secondo la tonometria ad applanazione, era di 22 mm Hg. Arte. a destra e 18 mm Hg. Arte. sull'occhio sinistro. Segmento anteriore senza caratteristiche, pachimetria a destra 533 nm, a sinistra 531 nm. Lo scavo sull'occhio destro è verticale-ovale 0,5—07, lo scavo a sinistra è 0,6.

L'esame del campo visivo dell'occhio destro al perimetro del computer OCTOPUS 1-2-3 (Interzeag AG, Schlieren, Svizzera) ha mostrato un leggero scotoma arcuato sulla parte superiore e scotomi paracentrale intorno al punto di fissazione sottostante.

L'oftalmoscopia a scansione laser (HRT I, Tomografia retinica di Heidelberg, Germania) ha mostrato quanto segue: restringimento della cintura neuroretinica (RR) nei settori nasale superiore e temporale dell'occhio destro, nonché restringimento del RR in tutti i segmenti dell'occhio sinistro, ad eccezione del temporale inferiore e del nasale superiore.

Al paziente è stata raccomandata una soluzione di timololo allo 0,5% 2 volte al giorno, una soluzione di xalatan allo 0,005% in entrambi gli occhi (in caso di aumento della IOP, sostituire il primo farmaco con cosopt), il controllo delle funzioni visive e dello stato dei dischi del nervo ottico una volta all'anno.

All'esame dopo un anno, l'acuità visiva è rimasta la stessa e la PIO in entrambi gli occhi era di 20 mm Hg. Arte. L'oftalmoscopia laser a scansione nell'occhio destro ha mostrato una diminuzione dell'area e del volume di scavo, nonché un rapporto C / D lineare con un aumento dello spessore dello strato di fibre nervose (NFL). Allo stesso tempo, è stato riscontrato un restringimento del RUP nel settore nasale superiore. L'occhio sinistro mostra una diminuzione dell'area e del volume di scavo, nonché un rapporto C / D lineare.

C'è stato un aumento del TSNV e un restringimento della IAP nei settori nasale e temporale dall'alto. I campi visivi non sono cambiati.

Durante il secondo esame di follow-up, la paziente ha riportato una gravidanza programmata; è stato dato un consiglio: in caso di gravidanza e durante l'allattamento, qualsiasi terapia deve essere annullata. Durante la gravidanza, i valori della PIO non superavano i 22 mm Hg. Arte. in entrambi gli occhi, ma dopo il parto durante l'allattamento (l'intero periodo era di 15 mesi), è stato registrato un aumento della IOP in entrambi gli occhi fino a 30-32 mm Hg. Art., Una volta fino a 38-42 mm Hg. Arte. (dopo aver assunto grandi quantità di liquido per stimolare l'allattamento).

L'oftalmologo ha raccomandato una soluzione di pilocarpina all'1% 3 volte al giorno. In entrambi gli occhi, l'acuità visiva è stata mantenuta, ma la PIO è stata mantenuta a 40 mm Hg. Arte. Oftalmoscopicamente, lo scavo sull'occhio destro non è aumentato, a sinistra si è espanso concentricamente a 0,7. Con l'oftalmoscopia a scansione laser è stata registrata un'estensione dello scavo verso l'alto nel settore nasale e un aumento dell'area di scavo in entrambi gli occhi. È stata notata una leggera dinamica negativa dei campi visivi del computer. Alla paziente è stato prescritto cosopt 2 volte al giorno e xalatan 1 volta ed è stato raccomandato di interrompere l'allattamento.

↑ Osservazione 2

A una paziente di 33 anni è stato diagnosticato un glaucoma giovanile all'età di 15 anni. La terapia antiipertensiva locale è stata effettuata - instillazione di soluzioni di timolol e pilocarpine. Quindi è stata eseguita una trabeculectomia sull'occhio destro. Acuità visiva dell'occhio destro 1.0, sinistro 0.9. Immagine gonioscopica: grandangolare, aperta, pigmentazione Chaie II.

Scavo sull'occhio destro 0,5. Durante tutto il periodo di osservazione è stata notata una dinamica negativa dei campi visivi: a destra si è verificato un prolasso nel quadrante nasale inferiore dell'emianopsia, catturando il punto di fissazione. Sull'occhio sinistro, uno scotoma arcuato sopra e sotto la linea orizzontale.

La tomografia retinica ha mostrato un restringimento della IAP in tutti i quadranti, scavo 0,528; a sinistra, RNP è conservato in tutti i segmenti, scavo 0,313.

All'ultimo esame, il livello di IOP era di 18 mm Hg. Arte. a destra e 14 mm Hg. Arte. sull'occhio sinistro sullo sfondo di installazioni di soluzione di timololo allo 0,5% e soluzione di pilocarpina al 2%. Durante la gravidanza e l'allattamento, si consiglia alla paziente di utilizzare solo una soluzione di pilocarpina al 2% 3 volte al giorno in entrambi gli occhi. Durante l'allattamento, è stato registrato un aumento della IOP fino a 30 mm Hg. Arte. a destra e fino a 28 mm Hg. Arte. sull'occhio sinistro. La terapia topica raccomandata ha determinato una pressione intraoculare inferiore desiderata.

↑ Osservazione 3

Un paziente di 31 anni ha consultato per la prima volta un oftalmologo all'età di 29 anni a causa della visione offuscata in entrambi gli occhi. Acuità visiva in entrambi gli occhi 1.0; Livello IOP 26 mm Hg. Arte. a destra e 24 mm Hg. Arte. sull'occhio sinistro, sull'endotelio della cornea di entrambi gli occhi, una leggera dispersione di pigmento. L'angolo della camera anteriore è aperto con una pigmentazione pronunciata (Shaie II). Immagine del fondo oculare senza patologia. Dati personali del computer entro i limiti normali.

Con diagnosi di sindrome da dispersione del pigmento, sono state fornite spiegazioni dettagliate al paziente. Non è stato effettuato alcun controllo oftalmologico durante la gravidanza e l'allattamento. Solo 2 anni dopo, il paziente è stato riesaminato. Il livello di IOP era di 23-24 mm Hg. Arte. su entrambi gli occhi. Nessun'altra patologia è stata identificata.

Secondo la paziente, la gravidanza stava procedendo normalmente, non ci sono stati disturbi della vista durante questo periodo.

↑ Osservazione 4

Fin dall'infanzia, una paziente di 31 anni aveva una refrazione miopica in entrambi gli occhi, un'acuità visiva di 0,7 nell'occhio destro e 0,8 nell'occhio sinistro con correzione - 11 diottrie (Snellen). Dall'età di 28 anni, a causa dell'aumento della pressione intraoculare, instilla cosopt e alphagan 2 volte al giorno in entrambi gli occhi; mentre la IOP è di 16-15 mm Hg. st.

Immagine gonioscopica: angolo aperto, medio ampio, pigmentazione secondo Shaye II. Cono oftalmoscopicamente miope su entrambi i lati, scavo 0,5-0,6 a destra e 0,5 a sinistra. Con la perimetria, si è verificata una diminuzione generale della fotosensibilità su entrambi i lati con pronunciati cambiamenti iniziali nell'area del gradino nasale. La tomografia retinica dell'occhio destro non ha rivelato patologie, a sinistra un significativo assottigliamento delle UI nel settore nasale.

Durante la gravidanza, la IOP era nel range normale (18-19 mm Hg)..

All'esame di controllo un mese dopo il parto, è stato registrato un aumento significativo della IOP in entrambi gli occhi: 42 mm Hg. Arte. a destra e 44 mm Hg. Arte. sull'occhio sinistro. A causa del fatto che il livello di IOP, nonostante la terapia locale, era alto (più di 30 mm Hg in entrambi gli occhi), è stata raccomandata l'asso-tazolamina 250 mg 3 volte al giorno e l'allattamento è stato interrotto. Durante il successivo esame di follow-up, è stata osservata una progressione significativa del processo glaucomatoso: lo scavo in entrambi gli occhi era 0,7-0,8, la IOP è rimasta alta. Questa era la base per eseguire un'operazione (trabeculectomia) sull'occhio destro con anestesia peribulbare (soluzione di lidocaina al 2%). L'operazione e il periodo postoperatorio sono stati tranquilli, la PIO è scesa a 13 mm Hg. Arte. senza terapia aggiuntiva. Si raccomanda anche il trattamento chirurgico per l'occhio sinistro.

↑ Discussione

Abbiamo fornito 4 osservazioni di glaucoma in donne in gravidanza..

Nella prima osservazione, la paziente soffriva di glaucoma primario ad angolo aperto per 8 anni prima della gravidanza. La terapia farmacologica (betaxololo, poi timololo e xalatan) ha normalizzato la PIO a 22 mm Hg. Arte. e stabilizzazione del processo. L'interruzione della terapia durante la gravidanza e l'allattamento è giustificata. Solo durante l'allattamento è stato registrato un aumento significativo della PIO. Attribuiamo ciò a una sorta di provocazione provocata dall'assunzione di una grande quantità di liquido per stimolare l'allattamento. Aumento della IOP fino a 40 mm Hg. Arte. ha causato la progressione del glaucoma, confermata dai dati dell'indagine. In una tale situazione, abbiamo ritenuto giustificato nell'interesse della madre e del bambino prescrivere nuovamente la terapia antipertensiva, interrompendo l'allattamento, poiché il medicinale che entra nel latte non è sicuro per il bambino..

Nel secondo caso, una paziente con glaucoma giovanile ha continuato a ricevere pilocarpina durante la gravidanza e l'allattamento. Lo abbiamo ritenuto giustificato, poiché il trattamento laser non poteva essere efficace..

Nel terzo caso si trattava della diagnosi differenziale della sindrome da dispersione del pigmento e del glaucoma pigmentario in una fase precoce, che poteva essere lasciata senza trattamento, limitandosi ad una regolare osservazione..

Il quarto caso è interessante perché la paziente ha ricevuto terapia locale durante la gravidanza e si è verificato un forte aumento della IOP dopo il parto. Nonostante il fatto che una tale decisione possa essere considerata in una certa misura rischiosa, principalmente a causa del pericolo per il bambino, in questo caso era giustificata, poiché la donna incinta aveva un normale livello di IOP per tutto il periodo di gestazione.

Il bambino è nato in tempo, completamente sano. Ma poiché un aumento della IOP su uno sfondo di miopia elevata rappresentava una minaccia per le funzioni visive, la decisione di condurre un'operazione classica antiglaucoma, che ha portato alla normalizzazione dell'oftalmotono, dovrebbe essere considerata l'unica corretta.

È noto dalla letteratura che durante la gravidanza, la pressione intraoculare nelle donne sane diminuisce significativamente e dopo il parto ritorna ai valori normali [1].

Secondo M. Pilas-Pomykalska et al. [15], il valore medio della diminuzione della PIO durante la gravidanza è di 3,1 ± 0,38 mm Hg. Arte. (R

Glaucoma e gravidanza

Gravidanza e parto con glaucoma: consiglio del medico

La presenza di glaucoma in una donna non influisce sulla capacità di concepire e avere un figlio. Ma i farmaci utilizzati per il trattamento del glaucoma possono avere un effetto negativo sul feto, pertanto le donne con una diagnosi accertata di glaucoma devono pianificare una gravidanza..

Prima della gravidanza, è necessario consultare un oftalmologo e condurre un esame completo. Il complesso delle misure diagnostiche include:

  • determinazione dell'acuità visiva;
  • determinazione dei campi visivi;
  • determinazione dell'entità della pressione intraoculare;
  • biomicroscopia del segmento anteriore dell'occhio;
  • oftalmoscopia del fondo con uno studio dettagliato delle condizioni della testa del nervo ottico;
  • gonioscopia.

Se indicato, è possibile integrare i metodi di esame di base con altri più specialistici, che si concentrano sulla rilevazione dei cambiamenti oculari insorti a causa del glaucoma.

Dopo l'esame e l'analisi dei dati ottenuti durante gli studi strumentali, il medico può aggiustare il trattamento.

Possono essere prescritti medicinali, il cui uso è possibile durante la gravidanza, oppure la dose o la frequenza di assunzione di colliri che la donna sta già utilizzando può essere modificata..

In alcuni casi, si consiglia un trattamento chirurgico chirurgico o laser in modo che il paziente abbia l'opportunità di interrompere completamente l'uso di colliri antiglaucoma durante la gravidanza.

Se la gravidanza non è stata pianificata o il glaucoma è stato rilevato per la prima volta solo durante la gravidanza, è necessario registrarsi immediatamente con un oftalmologo, in modo che già nelle prime fasi della gestazione fosse possibile prescrivere il trattamento corretto e ridurre l'effetto negativo dei farmaci sul feto.

Il glaucoma è ereditato da un bambino?

Il glaucoma, come molte malattie, può essere congenito o acquisito (secondario). Se la madre o il padre, così come i parenti più prossimi, hanno una storia di glaucoma, allora questo fatto dovrebbe essere allarmante, poiché c'è il rischio di sviluppare glaucoma nel bambino. Ma il glaucoma non è ereditato, ma solo una predisposizione ad esso.

Una caratteristica del glaucoma congenito è che si sviluppa a causa della presenza di un'anomalia nello sviluppo del sistema di deflusso del fluido intraoculare, ad esempio una violazione della struttura dell'angolo della camera anteriore dell'occhio. Sono queste caratteristiche anatomiche che possono essere ereditate..

La violazione del deflusso del fluido porta ad un aumento della pressione intraoculare e alla formazione di cambiamenti del glaucoma. I cambiamenti possono iniziare ad apparire sia nella prima infanzia che nei bambini più grandi, dipende dalla gravità e dal tipo di struttura anatomica anatomica del sistema di deflusso del fluido nell'occhio.

Come la gravidanza influenza il decorso del glaucoma?

Durante la gravidanza, il corpo di una donna subisce una serie di cambiamenti che influenzano lo sviluppo del processo glaucomatoso..

Durante la gravidanza, a causa del background ormonale, si verifica un miglioramento del deflusso del liquido intraoculare, che porta ad una diminuzione della IOP, soprattutto nel secondo e terzo trimestre. Questo fatto ha un effetto benefico sulla conservazione delle funzioni visive. A volte la compensazione della IOP consente di ridurre la dose o addirittura di abbandonare completamente l'uso di colliri.

Tenendo conto della possibilità di fluttuazioni dei valori della pressione oculare durante la gravidanza, è necessario eseguire regolarmente la tonometria e la determinazione dei campi visivi.

Trattamento del glaucoma durante la gravidanza

Il trattamento del glaucoma in gravidanza presenta difficoltà nella scelta dei farmaci, poiché non esistono standard di trattamento. Non sono stati condotti studi clinici per studiare l'effetto dei farmaci nelle donne in gravidanza. La prescrizione di farmaci si basa sui possibili effetti collaterali derivanti dall'assunzione.

I farmaci antiglaucoma appartengono alla categoria dei farmaci con dubbia sicurezza per il feto, ad eccezione della brimonidina (non è stato dimostrato che questo farmaco presenti un rischio per il feto). La possibilità di utilizzare i colliri dipende dal trimestre di gravidanza, vale a dire:

  • nel primo trimestre di gravidanza, è consigliabile interrompere l'uso di droghe. Nel caso in cui ciò non sia possibile, ad esempio, senza l'uso di colliri, si osservi un aumento della pressione oculare e un deterioramento delle funzioni visive, allora è possibile utilizzare un agonista del recettore alfa - Brimonidina in concentrazione minima;
  • nel secondo trimestre, oltre alla brimonidina, possono essere utilizzati beta-bloccanti e prostaglandine. L'assunzione di farmaci viene effettuata sotto il controllo delle condizioni del bambino, è necessario prestare particolare attenzione alla frequenza cardiaca fetale;
  • nel terzo trimestre, gli inibitori dell'anidrasi carbonica sono i farmaci di scelta. La brimonidina, i beta-bloccanti e le prostaglandine devono essere usati con cautela poiché possono causare parto pretermine.

Per rallentare l'assorbimento dei farmaci e ridurre la loro azione sistemica, è possibile utilizzare il metodo di compressione nasolacrimale: quando le gocce vengono instillate, l'apertura lacrimale inferiore viene schiacciata per un po '.

Importante! In nessun caso puoi annullare autonomamente o, al contrario, prescriverti un collirio, nonché modificare la frequenza di somministrazione. Il trattamento è prescritto solo da un medico e viene effettuato sotto la sua supervisione.

Parto con glaucoma: naturale o operativo?

La questione del metodo di consegna viene decisa in ciascun caso individualmente e la decisione viene presa da ostetrici-ginecologi insieme a un oftalmologo.

Il taglio cesareo per il glaucoma è la scelta preferita per il parto. L'eliminazione del periodo persistente consente di evitare complicazioni dagli occhi.

Durante il parto attraverso il canale del parto naturale, possono svilupparsi le seguenti complicazioni:

  • un forte aumento della pressione intraoculare durante i tentativi con lo sviluppo di una sindrome da dolore grave;
  • sviluppo di emoftalmo;
  • deterioramento delle funzioni visive, scompenso del processo glaucomatoso.

Julia Chernova, oftalmologa, appositamente per Mirmam.pro

Glaucoma e gravidanza

Il glaucoma è una malattia dell'occhio caratterizzata da un aumento della pressione intraoculare, seguito da un danno al nervo ottico. Il glaucoma e la gravidanza sono compatibili.

La malattia in sé non è pericolosa per il feto, ma i farmaci, che la futura mamma è costretta a prendere, a volte hanno un effetto negativo sullo sviluppo intrauterino del bambino..

Pertanto, qualsiasi trattamento deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico, seguendo tutte le sue raccomandazioni..

Cause e sintomi

Il glaucoma si verifica a causa di una violazione del deflusso dell'umore acqueo all'interno del bulbo oculare. Le cause esatte della malattia non sono state studiate, ma ci sono alcuni fattori, in presenza dei quali, il rischio di ammalarsi è molto più alto.

Più spesso sono associati a processi patologici acuti o cronici nel corpo, meno spesso a fattori esterni..

La tabella indica le ragioni, in un modo o nell'altro, che provocano la malattia e i sintomi, che di solito si manifestano nella fase avanzata della malattia.

Le ragioniSintomi
  • Aterosclerosi;
  • gonfiore e traumi agli occhi;
  • età avanzata;
  • grave ipermetropia o ipertensione;
  • patologia cardiovascolare;
  • eredità;
  • distonia vascolare vegetativa;
  • miopia alta;
  • aumento della pressione intraoculare; invecchiamento del muro del canale di Schlemm;
  • anomalia nello sviluppo dell'occhio dell'embrione, diabete mellito;
  • emicranie frequenti;
  • malattie degli occhi distrofiche e infiammatorie;
  • farmaci che dilatano le pupille;
  • cataratta;
  • ipotensione;
  • cambiamenti distrofici e sclerotici nei tessuti e nei vasi sanguigni;
  • cattive abitudini;
  • anomalie della tiroide.
  • Debolezza ed emicrania;
  • sensazione di pressione e tensione negli occhi;
  • deterioramento della vista;
  • "Maglia" davanti agli occhi;
  • cerchi iridescenti quando si osservano i difetti della luce e del campo visivo;
  • nausea;
  • una forte diminuzione della capacità di vedere la sera;
  • lacrimazione irragionevole;
  • la pupilla risplende di luce verde-bluastra o grigio-giallastra;
  • mal di testa e vomito;
  • pseudoidratante dell'occhio;
  • visione offuscata periodica;
  • disagio e dolore al bulbo oculare.

C'è un pericolo per la gravidanza?

Una donna incinta con diagnosi di glaucoma dovrebbe fare attenzione in anticipo per non danneggiare il nascituro.

Il glaucoma non interferisce con il concepimento, il parto e il parto di un bambino sano. La malattia non provoca mai patologie oculari nell'embrione.

Alcuni farmaci per il glaucoma rappresentano un serio rischio per il feto. Pertanto, una donna con una tale diagnosi dovrebbe pianificare attentamente una gravidanza e consultare un oftalmologo e un ginecologo prima del concepimento..

A causa del cambiamento dei livelli ormonali, la pressione intraoculare nelle donne diminuisce durante la gravidanza.

Ciò consente di fare a meno di farmaci separati e riduce anche il rischio di attacchi acuti di glaucoma, che possono provocare un aumento a breve termine del tono uterino e talvolta cecità improvvisa. Dopo il parto, la pressione all'interno del bulbo oculare è la stessa di prima della gravidanza.

Pericoli dei farmaci contro il glaucoma per l'embrione:

  • irradiazione del feto;
  • patologia dello sviluppo.

L'assunzione di farmaci per il glaucoma a volte causa complicazioni nella futura mamma:

  • bradicardia;
  • aritmia;
  • aborto spontaneo;
  • nascita prematura.

A volte, durante il trasporto di un bambino, la pressione intraoculare nelle donne con glaucoma si normalizza e lo sviluppo della malattia rallenta.

Caratteristiche del trattamento del glaucoma durante la gravidanza

Durante la gravidanza, l'oftalmologo deve correggere il trattamento del glaucoma. Sono esclusi i farmaci che possono danneggiare lo sviluppo del nascituro.

I farmaci sono particolarmente dannosi nel primo trimestre di gravidanza, quando vengono deposti i sistemi e gli organi interni del bambino. Iniezioni intramuscolari, colliri e farmaci orali sono pericolosi..

Le donne incinte non dovrebbero assumere farmaci di determinati gruppi:

  • prostaglandine;
  • beta-bloccanti;
  • inibitori dell'anidrasi carbonica.

Qualsiasi farmaco contro il glaucoma durante la gravidanza deve essere assunto con estrema cautela. Se è impossibile abbandonarli completamente, è necessario ridurre al minimo il dosaggio..

Non puoi usare farmaci proibiti alle donne incinte. Di regola, questo è indicato nelle istruzioni. Alcuni medicinali possono essere utilizzati, ma solo previo accordo con il medico.

I farmaci dei seguenti gruppi sono relativamente sicuri per il glaucoma per le donne incinte:

  • agonisti alfa adrenergici;
  • miotica.

Il trattamento chirurgico del glaucoma può essere effettuato a partire dal 4 ° mese di gravidanza, tenendo conto delle caratteristiche individuali della paziente, nonché del rischio di effetti negativi dei farmaci sedativi e anestetici sul feto. Inoltre, durante l'operazione c'è il rischio di ipossia nella donna incinta e asfissia nel feto. La correzione laser può essere eseguita in qualsiasi momento, senza mettere in pericolo la salute della futura mamma e del bambino..

Parto con glaucoma

È sicuramente possibile partorire con il glaucoma. È importante pianificare la gravidanza con il tuo medico. Di conseguenza, ciò avrà un effetto positivo sulla consegna. Poiché i farmaci correttamente selezionati nei giusti dosaggi ritarderanno lo sviluppo della malattia, preserveranno la vista e non danneggeranno il bambino.

Nel normale corso della gravidanza, nel corso prevedibile e stabile del glaucoma, nell'assenza di altre controindicazioni, una donna può partorire da sola. Questo processo dovrebbe essere considerato attentamente..

È importante in anticipo, su corsi speciali, imparare a respirare e spingere correttamente durante il parto, in modo da non danneggiare la retina e il nervo ottico..

Se ci sono alcune controindicazioni: c'è il rischio di distacco della retina, la pressione oculare è troppo alta e c'è il rischio di perdita della vista, è necessario eseguire un taglio cesareo.

In questo caso, è necessario ascoltare i medici e seguire i loro consigli per evitare gravi complicazioni e conseguenze irreparabili, come la cecità. Questo tipo di parto può essere consigliato per qualsiasi grado di glaucoma..

Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del paziente, dal decorso del glaucoma e dalla gravidanza.

Glaucoma durante la gravidanza

Una patologia rara è il glaucoma durante la gravidanza. La futura mamma potrebbe subire una perdita parziale o totale della vista..

Una tale malattia non è pericolosa per un bambino, ma i farmaci prescritti per normalizzare la pressione oculare possono influenzare lo sviluppo.

Per evitare che ciò accada, è necessario avvertire l'oftalmologo, quindi prescriverà un altro trattamento. Inoltre, vale la pena modificare la tua dieta, proteggendoti dallo stress..

Tutte le forme di glaucoma sono considerate un'indicazione per il taglio cesareo.

Cause di occorrenza

Il glaucoma è una malattia degli organi visivi in ​​cui cambia la pressione del fluido intraoculare. Con un aumento costante, si verificano cambiamenti strutturali nell'occhio, i nervi si atrofizzano. Perché la malattia si manifesta non è noto con certezza. Ciò può essere dovuto a tali fattori:

  • costantemente alta pressione sanguigna;
  • stress frequente, tensione nervosa, mancanza cronica di sonno;
  • predisposizione genetica alla patologia;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • essere sovrappeso;
  • diabete mellito di tipo 2;
  • cornea troppo sottile dalla nascita;
  • aterosclerosi;
  • come risultato dell'assunzione di determinati farmaci;
  • malattie degli occhi croniche.

Sintomi

Una manifestazione di patologia può essere il dolore nella zona degli occhi..

Nelle prime fasi, la malattia è asintomatica, il che complica la diagnosi e il trattamento. Se si verifica durante la gravidanza, ci sono rischi di gravi danni alla vista. Per evitare ciò, è importante conoscere i primi sintomi e contattare uno specialista in tempo. Dei segni sono:

  • sensazione di film o "mosche" davanti agli occhi;
  • forte dolore agli occhi, sopra di loro;
  • deterioramento della vista;
  • emicrania, dolore nella zona temporale;
  • pressione sulle sopracciglia;
  • attacchi di nausea e vomito;
  • vertigini e svenimento.

È pericoloso per le donne incinte?

Se viene rilevata una patologia durante la gravidanza, non essere prematuramente nervosa. Non danneggerà il bambino. I farmaci per il glaucoma saranno presto pericolosi per il feto.

I farmaci possono influenzare negativamente lo sviluppo del corpo del bambino. Pertanto, un oftalmologo deve prescrivere gocce innocue e raccomandare altri metodi per affrontare la malattia..

Se, con il glaucoma, una donna vuole dare alla luce un bambino, deve pianificare attentamente tutto e cambiare il precedente corso di trattamento..

Consegna per il glaucoma

Molto spesso, a queste donne viene mostrato il parto con taglio cesareo..

La nascita di un bambino con una tale diagnosi è possibile, a condizione che sia selezionato il regime di trattamento corretto per mantenere una pressione intraoculare stabile..

Il parto naturale è possibile con controindicazioni al taglio cesareo (CS) e solo dopo aver seguito appositi corsi di formazione, dove alla donna incinta verrà insegnato come spingere correttamente. Altrimenti, c'è un alto rischio di complicanze del glaucoma fino alla cecità a causa di danni al nervo ottico e alla retina..

KS è più spesso praticato. La decisione viene presa dopo un esame oftalmologico completo.

Metodi di trattamento

Il glaucoma e la gravidanza richiedono un corso speciale di terapia, che include le seguenti misure:

  • Prescrivere farmaci che abbasseranno la pressione oculare e allo stesso tempo non danneggeranno il nascituro.
  • Fisioterapia e procedure di biorisonanza.
  • Stabilire una dieta e uno stile di vita.
  • Se esiste il rischio di perdita completa della vista, viene eseguito un intervento chirurgico.

Oltre al trattamento farmacologico, gli esperti raccomandano di aderire allo stile di vita corretto. Prima di tutto, devi adattare la dieta della futura mamma. È necessario escludere i seguenti prodotti da esso:

Queste donne non dovrebbero mangiare prodotti semilavorati..

  • formaggi salati e piccanti;
  • spezie innaturali, che includono additivi alimentari e coloranti;
  • carni e pesce grassi;
  • carni affumicate;
  • prodotti semilavorati - salsicce, salsicce, cotolette e gnocchi;
  • forti bevande alcoliche, tè nero, caffè, soda;
  • prodotti molto salati, in particolare il formaggio Pigtail.

Invece, dovresti includere più verdure, frutta e bacche, latticini a basso contenuto di grassi, frutti di mare e cereali nel tuo menu. Ciò contribuirà a ridurre la pressione intraoculare, arricchire il corpo con vitamine e minerali, che è estremamente benefico per la donna e il feto. La dieta dovrebbe essere controllata con un dietologo che darà molti consigli sani..

La correzione laser di un occhio affetto da glaucoma è possibile in qualsiasi fase della gravidanza senza pericolo per la vita e la salute della donna e del feto.

Prevenzione

Affinché durante questo periodo la patologia non si sviluppi, una donna dovrebbe fare esercizi speciali per gli occhi..

Se segui alcune regole, la pressione oculare durante la gravidanza non aumenterà, quindi il glaucoma non causerà molti danni al corpo:

  • Fai delle pause regolari mentre lavori al computer, guardi la TV o leggi un libro. Non farlo in penombra.
  • Se possibile, evita stress e shock nervosi.
  • Esegui una ginnastica oculare speciale come prescritto dal medico.
  • Non bere superalcolici o fumare.
  • Mangiare la giusta dieta.

Il glaucoma è piuttosto raro durante la gravidanza. La ragione principale di ciò è lo stress, la mancanza cronica di sonno, i picchi di pressione sanguigna. La patologia non rappresenta una minaccia per il bambino, ma la donna è minacciata di perdita parziale o completa della vista. Per evitare che ciò accada, è necessario migliorare la propria alimentazione, camminare di più all'aria aperta, ridurre il tempo in cui si lavora al computer.

Glaucoma durante la gravidanza: una diagnosi pericolosa?


Glaucoma durante la gravidanza: una diagnosi pericolosa? Cosa dovrebbero sapere le future mamme se soffrono di glaucoma per mantenere la normale pressione intraoculare e dare alla luce un bambino sano?

gravidanza, glaucoma, allattamento, vista, allattamento

Per molto tempo il glaucoma è stato considerato la sorte degli anziani, ma oggigiorno, con un carico generale e in costante aumento sugli occhi, la malattia insidiosa è diventata notevolmente "più giovane". Ne soffrono anche le donne in età fertile, quindi le donne incinte con una diagnosi di "glaucoma" sono diventate più comuni.

Non molto tempo fa, l'e-mail editoriale di medweb.ru ha ricevuto la seguente lettera: “Buon pomeriggio! Per favore dimmi cosa fare. Ho 32 anni, con un alto grado di miopia e 2 anni fa mi è stato diagnosticato un glaucoma. Ho gocciolato Travatan, non ho fatto l'operazione. Non offerto.

Sto programmando di avere un bambino, ma so che molti farmaci antiglaucoma, in particolare Travatan, possono danneggiare lo sviluppo del bambino nell'utero. Non un solo medico mi ha dato istruzioni dettagliate. Uno ha detto: "Non so cosa gocciolare".

E l'altro: "Beh, non gocciolare niente", e questo è il dottore che ha insistito per 2 anni che senza le gocce non posso andare da nessuna parte... Com'è? Dopotutto, senza gocce, la pressione oculare aumenta istantaneamente e questo può minacciare la cecità. Un bambino ha bisogno di una madre cieca? Cosa dovrei fare? (Alena, Ekaterinburg) ".

Ringraziamo Alena per una domanda d'attualità e, con l'aiuto di esperti, scopriremo come le future mamme, se soffrono di glaucoma, mantengono la normale pressione oculare durante la gravidanza e danno alla luce un bambino sano.?

Molti farmaci antiglaucoma, penetrando nel corpo del feto, possono interrompere il suo sviluppo embrionale, accompagnare

la comparsa di deformità, anomalie e vizi vari.

Cos'è il glaucoma?

È una malattia oculare caratterizzata da un aumento della pressione intraoculare. È pericoloso perché il fluido intraoculare inizia a premere sul nervo ottico, opprimendolo. Se il glaucoma non viene trattato, sono possibili restringimento dei campi visivi, visione offuscata e persino atrofia del nervo ottico, che porta alla cecità..

Metodi di trattamento del glaucoma:

  • farmaci (instillazione di gocce);
  • fisioterapia;
  • chirurgia.

Cause di glaucoma

La causa principale del glaucoma è una violazione del deflusso del liquido intraoculare. La malattia può apparire sullo sfondo di un alto grado di miopia, diabete mellito, aterosclerosi, con alterato afflusso di sangue al collo e al cervello, ecc..

C'è una minaccia di gravidanza con glaucoma?

Il glaucoma stesso non danneggia il concepimento e il portamento del feto e non influisce in alcun modo sulla gravidanza. Al contrario, secondo i risultati di recenti studi negli Stati Uniti e in Europa, si è riscontrato che una piccola percentuale di donne affette da questa patologia visiva durante la gravidanza normalizza la pressione oculare.

Riguarda le droghe che le donne prendono. Molti di loro influenzano negativamente lo sviluppo del feto e, dopo la nascita del bambino, possono entrare nel corpo con il latte materno, che è anche molto pericoloso. Che dire di chi, avendo una malattia simile, sogna un bambino?

Glaucoma e gravidanza: consigli per le future mamme

Pianificare una gravidanza
È importante informare il tuo oftalmologo dei tuoi piani per avere un bambino prima della gravidanza. A questo punto, puoi continuare a prendere quei farmaci che ti sono stati prescritti in precedenza..

Finché c'è tempo, il medico prescriverà un nuovo regime di trattamento: sostituire i farmaci potenzialmente pericolosi per il feto con altri, modificare il dosaggio, ecc..

Se necessario, prima della gravidanza è possibile eseguire un intervento chirurgico o un intervento laser per ripristinare il normale deflusso del fluido intraoculare.

Evitare farmaci non raccomandati per le donne incinte
Nel primo trimestre di gravidanza, ed è allora che si forma il feto, il trattamento del glaucoma inizia secondo un nuovo schema.

I beta-bloccanti, le prostaglandine (come la Travatana, di cui la nostra lettrice chiede nella sua lettera) e gli inibitori dell'anidrasi carbonica dovrebbero essere evitati, in quanto possono provocare effetti teratogeni (radiazioni fetali) o aborto spontaneo.

La brimonidina (Alphagan * R) è considerata l'opzione più sicura per il primo trimestre.

Se il medico non vede una chiara minaccia per l'apparato visivo, di solito sconsiglia di assumere farmaci anti-glaucoma almeno durante il primo trimestre.

Nel secondo trimestre puoi usare brimonidina e beta-bloccanti (timololo, okumed, ocupress). In questo caso, il medico monitora necessariamente la frequenza cardiaca del feto nell'utero e ne monitora la crescita.

Nel terzo trimestre, la brimonidina e la prostaglandina devono essere usate con cautela. All'inizio del trimestre, è meglio interrompere l'assunzione di brimonidina, poiché può provocare un aborto spontaneo. Alla fine del trimestre, le prostaglandine devono essere sospese, poiché possono causare depressione del sistema nervoso centrale nei neonati.

Valutiamo le possibilità di trattamento chirurgico
È possibile eseguire interventi chirurgici per il trattamento del glaucoma durante il secondo e il terzo trimestre, ma devono essere considerati gli effetti di anestetici e sedativi sul feto. La chirurgia laser può essere eseguita durante la gravidanza.

Il glaucoma colpisce circa 70 milioni di persone in tutto il mondo, di cui 1 milione
pazienti con questa malattia agli occhi che vivono in Russia.

Glaucoma e allattamento: consigli per le madri che allattano

Durante l'allattamento, cioè durante l'allattamento, anche l'uso di farmaci antiglaucoma deve essere concordato con il medico.

Irina Belykh, oftalmologa, commenta: “Una donna incinta a cui è stato diagnosticato il glaucoma deve essere monitorata da un oftalmologo. Ogni trimestre, cioè una volta ogni 3 mesi, si consiglia di monitorare la pressione intraoculare, nonché di controllare i campi visivi ogni sei mesi per monitorare la dinamica della malattia.

Per mantenere la funzione del nervo ottico, che è compromessa nel glaucoma, consentono anche vari metodi di fisioterapia, ad esempio la stimolazione elettromagnetica, magnetica e laser. È inoltre importante esaminare regolarmente gli occhi della madre e del bambino quando nasce, al fine di prevenire e individuare precocemente patologie della vista ".

Esperti: Irina Belykh, oftalmologo; Tatiana Ivanova, ginecologa
Olga Samoilova

Il materiale utilizzava fotografie di proprietà di shutterstock.com

Glaucoma durante la gravidanza: caratteristiche del trattamento. Glaucoma - diagnosi, trattamento, prevenzione e complicanze Trattamento del glaucoma durante la gravidanza

La presenza di glaucoma in una donna non influisce sulla capacità di concepire e avere un figlio. Ma i farmaci utilizzati per il trattamento del glaucoma possono avere un effetto negativo sul feto, pertanto le donne con una diagnosi accertata di glaucoma devono pianificare una gravidanza..

Prima della gravidanza, è necessario consultare un oftalmologo e condurre un esame completo. Il complesso delle misure diagnostiche include:

  • determinazione dell'acuità visiva;
  • determinazione dei campi visivi;
  • determinazione dell'entità della pressione intraoculare;
  • biomicroscopia del segmento anteriore dell'occhio;
  • oftalmoscopia del fondo con uno studio dettagliato delle condizioni della testa del nervo ottico;
  • gonioscopia.

Se indicato, è possibile integrare i metodi di esame di base con altri più specialistici, che si concentrano sulla rilevazione dei cambiamenti oculari insorti a causa del glaucoma.

Dopo l'esame e l'analisi dei dati ottenuti durante gli studi strumentali, il medico può aggiustare il trattamento.

Possono essere prescritti medicinali, il cui uso è possibile durante la gravidanza, oppure la dose o la frequenza di assunzione di colliri che la donna sta già utilizzando può essere modificata..

In alcuni casi, si consiglia un trattamento chirurgico chirurgico o laser in modo che il paziente abbia l'opportunità di interrompere completamente l'uso di colliri antiglaucoma durante la gravidanza.

Se la gravidanza non è stata pianificata o il glaucoma è stato rilevato per la prima volta solo durante la gravidanza, è necessario registrarsi immediatamente con un oftalmologo, in modo che già nelle prime fasi della gestazione fosse possibile prescrivere il trattamento corretto e ridurre l'effetto negativo dei farmaci sul feto.

Caratteristiche del trattamento del glaucoma durante la gravidanza

Durante la gravidanza, l'oftalmologo deve correggere il trattamento del glaucoma. Sono esclusi i farmaci che possono danneggiare lo sviluppo del nascituro.

I farmaci sono particolarmente dannosi nel primo trimestre di gravidanza, quando vengono deposti i sistemi e gli organi interni del bambino. Iniezioni intramuscolari, colliri e farmaci orali sono pericolosi..

Le donne incinte non dovrebbero assumere farmaci di determinati gruppi:

  • prostaglandine;
  • beta-bloccanti;
  • inibitori dell'anidrasi carbonica.

Qualsiasi farmaco contro il glaucoma durante la gravidanza deve essere assunto con estrema cautela. Se è impossibile abbandonarli completamente, è necessario ridurre al minimo il dosaggio..

Non puoi usare farmaci proibiti alle donne incinte. Di regola, questo è indicato nelle istruzioni. Alcuni medicinali possono essere utilizzati, ma solo previo accordo con il medico.

I farmaci dei seguenti gruppi sono relativamente sicuri per il glaucoma per le donne incinte:

  • agonisti alfa adrenergici;
  • miotica.

Il trattamento chirurgico del glaucoma può essere effettuato a partire dal 4 ° mese di gravidanza, tenendo conto delle caratteristiche individuali della paziente, nonché del rischio di effetti negativi dei farmaci sedativi e anestetici sul feto. Inoltre, durante l'operazione c'è il rischio di ipossia nella donna incinta e asfissia nel feto. La correzione laser può essere eseguita in qualsiasi momento, senza mettere in pericolo la salute della futura mamma e del bambino..

La gravidanza è una tappa importante nella vita di ogni donna. La più alta felicità è dare alla luce un bambino sano e forte. Tuttavia, a volte la futura mamma può avere problemi di salute, che comportano anche un pericolo per il bambino..

Il glaucoma è una malattia abbastanza rara che accompagna il portamento dei bambini. L'assunzione di determinati farmaci può influire negativamente sulla formazione e sullo sviluppo del feto. Ecco perché molte donne, venendo a un appuntamento con un ginecologo o un oftalmologo, chiedono al medico se è sicuro rimanere incinta durante o con altri farmaci.

Importante:

Glaucoma e gravidanza - caratteristiche della malattia

Di per sé, il glaucoma non ha alcun effetto sul concepimento di un bambino e sul suo successivo portamento. Allo stesso tempo, in una serie di studi, è stato persino rivelato che il livello di pressione intraoculare è tornato alla normalità durante la gravidanza..

Il problema principale del glaucoma nelle donne in gravidanza è associato alla scelta limitata dei farmaci consentiti per la somministrazione. Alcuni dei loro farmaci antiglaucoma hanno un effetto negativo sul feto durante lo sviluppo intrauterino e quindi sul bambino, che entra nel latte materno. A questo proposito, è necessario selezionare attentamente lo schema ottimale per ridurre la pressione intraoculare nelle donne in gravidanza..

Pianificazione della gravidanza

Se una donna ha aumentato la pressione intraoculare, è necessario occuparsi della pianificazione della gravidanza in anticipo per non danneggiare il bambino in futuro. Il primo passo è consultare un oftalmologo e discutere con lui la possibilità di gravidanza e parto..

In questo caso, il medico può modificare leggermente il trattamento rimuovendo dallo schema quei farmaci che possono danneggiare il feto. In questo caso, il medico non solo annulla una serie di farmaci, ma modifica anche gradualmente le dosi delle gocce rimanenti. A volte un oftalmologo indirizza una donna alla chirurgia per correggere chirurgicamente l'ipertensione intraoculare. Questo è possibile solo prima dell'inizio della variabilità.

Se l'operazione viene eseguita su una donna incinta, gli anestetici utilizzati danneggeranno il feto..

Farmaci

Nel trattamento del glaucoma durante la gravidanza, alcuni gruppi di farmaci per ridurre la pressione intraoculare non possono essere utilizzati. Ciò riguarda principalmente i beta-bloccanti, gli analoghi delle prostaglandine, gli inibitori dell'anidrasi carbonica. Tutti hanno un effetto negativo pronunciato sul feto. Inoltre, questi gruppi di farmaci possono provocare un aborto spontaneo..

Nella fase iniziale del glaucoma, il medico di solito cancella tutti i farmaci durante la gravidanza (almeno nel primo trimestre a causa dell'aumentata suscettibilità fetale). Inoltre, se il trattamento continua, quindi durante la gravidanza, è necessario monitorare attentamente le condizioni del feto, valutando tutte le fasi del suo sviluppo e la frequenza cardiaca.

Quando si usano i colliri, parte del principio attivo entra nella circolazione sistemica della donna. Inoltre, queste sostanze possono entrare nel corpo del bambino attraverso la placenta o il latte materno. Se è impossibile annullare la terapia farmacologica del glaucoma, è necessario ridurre la dose e scegliere il farmaco più sicuro.

A volte l'uso di una speciale tecnica di instillazione aiuta, mentre subito dopo l'instillazione, premere sull'angolo interno dell'occhio. Ciò chiuderà il canale nasolacrimale e i dotti lacrimali, determinando l'ingresso di sostanze attive nella circolazione sistemica. Tuttavia, queste misure non sono sempre sufficienti per proteggere in modo assoluto il bambino..

A questo proposito, qualsiasi donna incinta con glaucoma deve essere attentamente monitorata..

La pratica mostra che durante la gravidanza, in molti casi, c'è una diminuzione del livello di pressione intraoculare. Di conseguenza, di solito è possibile abbandonare completamente i farmaci o ridurne la dose..

D'altra parte, le donne in gravidanza hanno un rischio maggiore di danni al nervo ottico, quindi è necessario seguire rigorosamente le istruzioni del medico. A volte il medico suggerisce che una donna si sottoponga a un intervento chirurgico per stabilizzare la pressione intraoculare.

Ad esempio, la trabeculoplastica in molti casi consente di rifiutare la terapia farmacologica. Aiuta a rallentare la progressione del glaucoma e ti dà il tempo di trasportare il tuo bambino..

Dopo il parto, molto spesso è necessario tornare alla terapia farmacologica per il glaucoma..

Poiché durante il parto, specialmente durante il periodo di spinta, una donna sperimenta una forte tensione, mentre aumenta il livello di pressione intraoculare. Per questo motivo, il parto è potenzialmente pericoloso per le donne con glaucoma e i medici di solito preferiscono il parto con taglio cesareo..

Periodo di allattamento

Quando allatti un bambino, dovresti anche fare attenzione al trattamento. È importante consultare regolarmente un oftalmologo. Almeno una volta ogni 2-3 mesi, è necessario misurare il livello di pressione intraoculare. I campi visivi dovrebbero essere controllati due volte all'anno.

Durante l'allattamento, dovresti limitare l'assunzione di alcuni farmaci. Si consiglia inoltre di integrare il trattamento con la fisioterapia, in quanto ciò contribuirà a migliorare le condizioni del nervo ottico. Inoltre, è importante esaminare a fondo il bambino, poiché il glaucoma può essere familiare..