Avastin® (bevacizumab) Roche

Avastin, un farmaco utilizzato in oncologia, aiuta a sopprimere la progressione della malattia, la diffusione delle metastasi e riduce la permeabilità microvascolare. Il nome internazionale del farmaco è bevacizumab. Avastin è utilizzato con successo nella clinica Yusupov per il trattamento di varie forme di cancro.

L'anticorpo monoclonale più conosciuto e frequentemente utilizzato nella pratica quotidiana di un oncologo chemioterapista. Avastin influisce sul fattore di crescita endoteliale vascolare nei tumori (VEGF).

È noto che la crescita dei vasi sanguigni in un tumore non solo è molte volte più veloce che negli organi e nei tessuti sani circostanti di una persona, ma ha anche una struttura caotica. Bevacizumab (Avastin) struttura la crescita di questi vasi, che consente ai farmaci chemioterapici di penetrare meglio nelle cellule tumorali, sia primarie che metastatiche.

Sta diventando chiaro perché Avastin, originariamente registrato e approvato per l'uso come farmaco per pazienti con cancro del colon-retto, ha ampliato la sua gamma di usi. E ora è attivamente utilizzato nel trattamento del cancro ovarico, cancro al seno, cancro del polmone non a piccole cellule (ad eccezione delle cellule squamose), cancro cervicale, glioblastoma e cancro ai reni..

Avastin, a differenza della maggior parte dei farmaci, viene prescritto non sulla base della superficie corporea, ma per chilogrammo di peso del paziente, il che gli consente di calcolare da solo quale dose del farmaco gli verrà somministrata. Ma questo non è l'unico campo di attività in cui il paziente può, insieme all'oncologo curante, "prendere parte" allo sviluppo di una strategia terapeutica... Gli oncologi dell'ospedale Yusupov condurranno sempre un utile programma educativo in modo che il paziente possa dissipare tutti i suoi dubbi sull'opportunità di prescrivere un particolare medicinale... E Avastin è più la regola che l'eccezione qui..

Composizione e forma di rilascio del farmaco

Avastin è prodotto sotto forma di un concentrato utilizzato per preparare una soluzione. Il farmaco può essere incolore o marrone chiaro. La composizione del medicinale comprende:

  • principio attivo: bevacizumab con una concentrazione di 100 mg in un flaconcino da 4 ml e 400 mg / 16 ml;
  • eccipienti: 16 ml - acqua; 6,4 mg - polisorbato 20; 19,2 mg - sodio idrogeno fosfato anidro; 92,8 mg - sodio diidrogeno fosfato monoidrato; 960 mg - α, α-trealosio diidrato.

Non ci sono analoghi per il principio attivo di Avastin. Tuttavia, ci sono farmaci con un meccanismo d'azione simile: Arserra, Herceptin, Mabthera, Erbitux.

Azione farmacologica

Il principio attivo bevacizumab Avastin è un anticorpo antitumorale ottenuto durante l'ipercimerizzazione.

Farmacodinamica

Avastin è un anticorpo iperchimico che neutralizza il fattore di crescita dell'endotelio vascolare quando si lega ai suoi recettori, a seguito del quale viene inibita la crescita dell'educazione. L'introduzione di una sostanza attiva nel corpo porta alla soppressione della crescita dell'istruzione, riduce la permeabilità vascolare in vari tumori maligni.

Farmacocinetica

Si osserva una farmacocinetica lineare quando il farmaco viene somministrato a dosi di 1-10 mg / kg per 1,5 ore. Con l'introduzione dei dosaggi indicati con un intervallo di 2 o 3 settimane, il volume di distribuzione del principio attivo nelle donne è di 2,66 litri, negli uomini - 3,25 litri. L'emivita di bevacizumab dal corpo è di 18-23 giorni. Il prezzo del farmaco è spiegato dal fatto che contiene bevacizumab, la cui produzione è associata a costi elevati.

Farmacologia clinica

I pazienti a cui viene prescritto questo farmaco spesso si chiedono dove acquistare Avastin e qual è il suo costo? Questo farmaco è disponibile presso l'ospedale Yusupov. L'uso del farmaco nel trattamento di varie malattie associate ai tumori può aumentare l'aspettativa di vita e ritardare la progressione del cancro.

I medici della clinica oncologica dell'Ospedale Yusupov conoscono le peculiarità del decorso di questa o quella malattia oncologica, nonché la risposta del corpo al metodo di trattamento scelto e il meccanismo d'azione dei farmaci. Ogni paziente può essere certo che riceverà assistenza medica qualificata e informazioni complete sulla malattia..

Avastin: indicazioni per l'uso

Le istruzioni per l'uso di Avastin indicano l'uso del farmaco:

  • con cancro colorettale metastatico in combinazione con chemioterapia basata sull'assunzione di farmaci, derivati ​​della fluoropirimidina;
  • per il carcinoma mammario metastatico in combinazione con paclitaxel come prima linea di trattamento;
  • con cancro ai polmoni nelle ultime fasi dello sviluppo. Avastin agisce come coadiuvante nella chemioterapia con farmaci che includono il platino;
  • con carcinoma a cellule renali metastatico in combinazione con interferone;
  • con glioblastoma di nuova diagnosi. Inoltre, l'assunzione di Avastin per questa malattia può essere combinata con la radioterapia. Con la progressione della malattia o la sua ricaduta, viene eseguita la monoterapia;
  • per il cancro del peritoneo, dell'ovaio e delle tube di Falloppio, Avastin è combinato con paclitaxel come prima linea di terapia. Ai pazienti che hanno ricevuto una precedente terapia per queste malattie viene prescritto un trattamento, inclusi Avastin, gemcitabina e carboplatino. La complessa somministrazione di avastin e topotecan o paclitaxel è indicata per i pazienti con malattie ricorrenti.

La clinica oncologica dell'ospedale Yusupov è dotata di apparecchiature ad alta tecnologia e dispone di una potente base diagnostica. Oncologi e chemioterapisti che interagiscono con i pazienti non solo curano il paziente, ma forniscono anche supporto psicologico.

Controindicazioni all'uso del farmaco

I medici dell'ospedale Yusupov, quando lavorano con i pazienti, eseguono una diagnostica complessa, che consente di stabilire le peculiarità del decorso della malattia e la presenza di controindicazioni nel paziente al metodo di trattamento scelto. Le principali controindicazioni all'uso di questo farmaco sono:

  • gravidanza e allattamento;
  • uso nei bambini sotto i 18 anni di età;
  • insufficienza epatica e renale. L'efficacia e la sicurezza del farmaco in queste condizioni non sono state stabilite;
  • ipersensibilità al principio attivo - bevacizumab e altri componenti e anticorpi vicini all'uomo;
  • ipersensibilità ai farmaci a base di cellule ovariche di criceto cinese.

Avastin è utilizzato con successo nell'ospedale Yusupov.

Avastin: effetti collaterali

Durante l'assunzione del farmaco, sono possibili effetti collaterali sotto forma di emorragie e perforazione del tratto gastrointestinale. Le reazioni più comuni del corpo ad Avastin sono diarrea, astenia, debolezza, dolore addominale e ipertensione. Gli esperti notano altri effetti collaterali del farmaco da vari sistemi e organi:

  • sistema ematopoietico: sanguinamento, insufficienza cardiaca, tromboembolia arteriosa, aumento della pressione;
  • sistema respiratorio: tromboembolia polmonare, mancanza di respiro, ipossia, epistassi, rinite;
  • organo della vista: visione offuscata, lacrimazione;
  • apparato digerente: anoressia, stomatite, diarrea, costipazione, nausea, ostruzione intestinale;
  • sistema nervoso: sonnolenza, mal di testa, ictus;
  • sistema urinario: infezione del tratto urinario, proteinuria;
  • pelle: scolorimento e pelle secca, dermatiti;

L'istruzione per questo farmaco indica anche altre possibili reazioni in cui il paziente nota affaticamento rapido, letargia, infiammazione delle mucose.

Interazione con altri farmaci

Avastin non è compatibile con il destrosio. Con l'irinotecan, il farmaco può causare reazioni nel corpo, manifestate sotto forma di diarrea, leucopenia. In questo caso, il medico regola il dosaggio secondo le istruzioni allegate al farmaco. Con la combinazione di Avastin e warfarin, i pazienti non hanno avuto un aumento della frequenza di sanguinamento. La sicurezza e l'efficacia del farmaco in combinazione con la radioterapia non sono state confermate da studi.

Il prezzo di Avastin dipende dal volume della bottiglia e dalla concentrazione del principio attivo..

Metodo di somministrazione e dosaggio

Avastin viene somministrato al paziente mediante flebo endovenoso, l'iniezione a getto del farmaco è inaccettabile. Il farmaco è incompatibile con le soluzioni di destrosio. Prima dell'introduzione, Avastin viene diluito con cloruro di sodio allo 0,9% in conformità con le norme sanitarie. La concentrazione del principio attivo nella soluzione preparata dovrebbe essere compresa tra 1,4-16,5 mg / ml.

La prima infusione dura 90 minuti, se dopo di essa le condizioni del paziente non destano preoccupazione, entro 60 minuti è consentita la seconda infusione, le successive infusioni vengono eseguite entro 30 minuti.

Il farmaco viene utilizzato rigorosamente secondo la prescrizione e le raccomandazioni del medico dell'ospedale Yusupov con:

  • Il trattamento del cancro colorettale metastatico come prima linea prevede la somministrazione al paziente di 5 mg / kg di Avastin una volta con un intervallo di 2 settimane. Gli esperti usano uno schema diverso, che prevede l'introduzione di 7,5 mg / kg con un intervallo di 3 settimane. Come seconda linea di terapia, Avastin viene utilizzato dopo la progressione della malattia. Nel determinare il dosaggio, il medico prende in considerazione se il farmaco è stato precedentemente utilizzato come prima linea. Se Avastin è stato somministrato al paziente in precedenza, il dosaggio rimane lo stesso. Nel caso in cui Avastin venga prescritto per la prima volta, la dose del farmaco è di 10 mg / kg una volta con un intervallo di 2 settimane o 15 mg / kg con un intervallo di 3 settimane. Il dosaggio per il carcinoma mammario metastatico è di 10 mg / kg una volta con un intervallo di 2 settimane;
  • nel carcinoma polmonare metastatico e inoperabile dosi raccomandate di Avastin: 7,5 mg / kg con un intervallo di 3 settimane in aggiunta alla chemioterapia a base di cisplatino o 15 mg / kg con un intervallo di 3 settimane in combinazione con farmaci carboplatino. Avastin: il costo di un corso è diverso nelle farmacie, ma il numero di cicli di chemioterapia non dovrebbe essere superiore a sei. Il dosaggio raccomandato per il carcinoma a cellule renali è di 10 ml / kg una volta con un intervallo di 2 settimane;
  • Durante la diagnosi di glioblastoma, al paziente vengono prescritti 10 mg / kg ad intervalli di 2 settimane in combinazione con temozolomide. In monoterapia, il dosaggio del farmaco è di 15 mg / kg con un intervallo di 3 settimane;
  • cancro della tuba di Falloppio, dell'ovaio o del peritoneo, diagnosticato per la prima volta in un paziente, suggerisce il trattamento con Avastin, il cui prezzo è elevato a causa del principio attivo, il dosaggio consigliato: 15 mg / kg a intervalli di due settimane.

Avastin: overdose

I sintomi da sovradosaggio sono simili agli effetti collaterali dose-dipendenti. Quando al paziente viene somministrata una dose endovenosa di 20 mg / kg ogni due settimane, si nota un forte mal di testa. Le istruzioni per l'uso di Avastin indicano la necessità di un trattamento sintomatico in caso di sovradosaggio.

istruzioni speciali

Per il cancro ovarico e altre malattie, uomini e donne in età fertile devono usare contraccettivi entro sei mesi dal trattamento con Avastin. Durante l'assunzione del farmaco, i sistemi del corpo subiscono un forte effetto, quindi il concepimento di un bambino sano è possibile almeno sei mesi dopo..

Condizioni di conservazione del farmaco

Conservare il farmaco in un luogo protetto dalla luce e dalla portata dei bambini. La temperatura di conservazione del medicinale è compresa tra +2 ̊C e +8 ̊C. Secondo le istruzioni, il congelamento del farmaco è inaccettabile..

Data di scadenza

La durata di conservazione del farmaco è di 2 anni, dopo la sua scadenza è inaccettabile utilizzare il farmaco. La data di rilascio di Avastin è indicata sulla confezione.

Avastin: applicazione nell'ospedale Yusupov

Avastin è utilizzato con successo nel trattamento dei malati di cancro presso l'ospedale Yusupov.

L'ospedale si trova vicino al centro di Mosca, ha una propria area verde e parcheggio. La clinica ha creato condizioni confortevoli per la degenza dei pazienti: reparti moderni con wi-fi, possibilità di ricevere cure mediche 24 ore su 24, servizio di ristorazione proprio.

L'ospedale Yusupov utilizza i metodi di trattamento del cancro più moderni ed efficaci. Il personale ospedaliero fornisce servizi a livello europeo, è attento ai desideri dei pazienti e fornisce assistenza nella risoluzione di varie problematiche. Contattandoci riceverai una diagnostica di alta qualità e il miglior trattamento..

Avastin

Composizione

1 flacone (4 ml) contiene un concentrato progettato per la preparazione di una soluzione per infusione, che contiene 100 mg di bevacizumab (1 ml - 25 mg di principio attivo) ed eccipienti inattivi: α, α-trealosio diidrato, sodio fosfato monoidrato, disodio fosfato anidro, polisorbato 20 e acqua distillata.

Modulo per il rilascio

Il concentrato destinato alla preparazione della soluzione per infusione è disponibile in flaconi da 4 e 16 ml, confezionati in scatole di cartone. Il concentrato è un liquido beige chiaro, incolore o opalescente.

effetto farmacologico

Ha un effetto antitumorale.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Bevacizumab è un iperchimico ricombinante, geneticamente modificato, cioè un anticorpo monoclonale vicino all'uomo in grado di legarsi selettivamente al fattore bioattivo VEGF e quindi neutralizzarlo. Inibendo questo fattore di crescita dell'endotelio della parete vascolare con i recettori Flt-1 e KDR, provoca una diminuzione della vascolarizzazione (formazione di nuovi vasi) e l'inibizione della crescita delle neoplasie. Avastin sopprime efficacemente la progressione metastatica e riduce la permeabilità microvascolare nei tumori di vario tipo, a partire dal cancro del colon, della mammella, del pancreas e della prostata.

La farmacocinetica è lineare e caratterizzata da bassa clearance e volume di distribuzione sullo sfondo di una lunga emivita del farmaco. Ciò consente di raggiungere il livello richiesto di concentrazione terapeutica nel plasma sanguigno con una singola iniezione con un intervallo di 14-21 giorni..

La clearance non dipende dall'età, tuttavia è superiore del 30% con un livello di albumina basso, superiore del 7% con una massa tumorale significativa rispetto ai pazienti con albumina e massa neoplastica media.

La distribuzione è di 2,7 litri (donne) e 3,3 litri (uomini), che è equivalente al volume di distribuzione standard dell'immunoglobulina G e di altri anticorpi monoclonali. La correzione della dose, tenendo conto del peso del paziente, in futuro negli uomini dà un volume di distribuzione del 17-20% maggiore rispetto alle donne.

Metabolismo ed escrezione: il processo è simile all'IgG naturale - senza legarsi al fattore di crescita endoteliale vascolare, il catabolismo proteolitico avviene in tutte le cellule del corpo, comprese le cellule endoteliali. L'emivita nelle donne dura circa 18 giorni, negli uomini - 20.

Indicazioni per l'uso

Avastin è utilizzato per vari tipi di cancro come prima linea di trattamento:

  • carcinoma mammario locale ricorrente o metastatico (causato da metastasi di un altro organo) - Avastin è usato in combinazione con cicli di chemioterapia a base di taxani;
  • Carcinoma polmonare non a piccole cellule non a cellule squamose inoperabile, ricorrente o metastatico - con chemioterapia a base di platino
  • cancro al pancreas e alla prostata;
  • carcinoma ovarico epiteliale comune e ricorrente stadio III B, III C, IV;
  • carcinoma della tuba di Falloppio, compreso il cancro primario ricorrente;
  • cancro peritoneale in combinazione con paclitaxel;
  • cellula renale metastatica (RCC) - in combinazione con interferone α-2a;
  • glioblastoma: in monoterapia o con irinotecan in pazienti (con glioblastoma ricorrente);
  • carcinoma colorettale metastatico: il farmaco viene utilizzato in combinazione con corsi di chemioterapia a base di fluoropirimidine.

Controindicazioni

  • insufficienza renale o epatica;
  • gravidanza e allattamento;
  • ipersensibilità ai componenti del farmaco;
  • minori di 18 anni.

Usare con cautela quando:

  • storia di ipertensione arteriosa o tromboembolia;
  • categoria di età da 65 anni;
  • con sanguinamento, guarigione delle ferite, tosse con sangue, diatesi emorragica di origine congenita e coagulopatia acquisita, in combinazione con alte dosi di anticoagulanti, con malattie cardiovascolari o insufficienza cardiaca congestizia nell'anamnesi, agranulocitosi, proteinuria e una storia di sindrome da encefalopatia.

Effetti collaterali

  • perforazione del tratto gastrointestinale (richiede l'interruzione del farmaco);
  • emorragie, varie emorragie, emottisi;
  • sincope;
  • nausea, diarrea o costipazione;
  • ipertensione;
  • disidratazione;
  • sonnolenza;
  • insufficienza cardiaca congestizia;
  • sepsi;
  • neutropenia febbrile;
  • mal di testa;
  • attacco ischemico;
  • astenia e debolezza;
  • ipossia;
  • stomatite;
  • leucopenia;
  • tromboembolia arteriosa;
  • dolore epigastrico;
  • proteinuria, neutropenia, trombocitopenia, anemia, mialgia;
  • ascesso;
  • infiammazione delle mucose;
  • pelle secca;
  • anoressia;
  • disartria;
  • neuropatia sensoriale periferica;
  • vomito e gusto perverso;
  • osteonecrosi delle ossa mascellari;
  • trombosi venosa profonda;
  • blocco intestinale;
  • ictus;
  • lacrimazione;
  • dispnea;
  • dermatite esfoliativa;
  • tachicardia sopraventricolare;
  • rinite;
  • reazioni di ipersensibilità;
  • deficit visivo;
  • estinzione della funzione ovarica;
  • cambiamento nella pigmentazione;
  • encefalopatia ipertensiva;
  • sindrome dell'eritrodisestesia palmo-plantare;
  • artralgia;
  • formazione di fistole;
  • perforazione del setto nasale;
  • aumento della temperatura.

Istruzioni per l'uso di Avastin (Via e dosaggio)

Per preparare una soluzione per infusione, il concentrato deve essere diluito al volume richiesto con una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% in modo che la concentrazione di bevacizumab sia 1,4-16,5 mg / ml ed è importante seguire le regole di asepsi e prima esaminare per inclusioni e scolorimento. Le istruzioni per l'uso di Avastin indicano che è vietato iniettare la soluzione per infusione in un flusso: è possibile gocciolare solo per via endovenosa.

La dose iniziale viene somministrata entro 1,5 ore dopo la chemioterapia, quindi le seguenti dosi possono essere somministrate sia prima che dopo la chemioterapia. Fatta salva una buona tolleranza, la seconda infusione viene eseguita entro 1 ora, se è stata anche ben tollerata, quindi tutto il resto può essere eseguito nelle successive 0,5 ore.

Dosaggio standard a seconda del tipo di cancro:

  • Metastasi colorettali: la terapia di prima linea prevede una dose di 5 mg per kg di peso corporeo una volta ogni 2 settimane o 7,5 mg per kg di peso corporeo una volta ogni 3 settimane. Come terapia di seconda linea: una dose di 10 mg / kg una volta ogni 2 settimane o 15 mg / kg come infusione con un intervallo di 3 settimane.
  • Per il carcinoma mammario localmente ricorrente o metastatico, viene prescritta una dose di 10 mg / kg ogni 2 settimane. o 15 mg / kg una volta ogni 3 settimane.
  • Per carcinoma polmonare non a piccole cellule avanzato, non resecabile, metastatico o ricorrente non a cellule squamose, con chemioterapia a base di platino (massimo 6 cicli di chemioterapia) e poi monoterapia. Con la chemioterapia a base di cisplatino, viene prescritta una dose di 7,5 mg / kg una volta ogni 3 settimane. o con chemioterapia a base di carboplatino - 15 mg / kg una volta ogni 3 settimane.
  • Per il carcinoma renale avanzato e metastatico, si raccomanda una dose di 10 mg / kg una volta ogni 2 settimane.
  • Glioblastoma, cancro ovarico, peritoneo primario, tube di Falloppio - 10 mg / kg una volta ogni 2 settimane. o 15 mg / kg ad intervalli di 3 settimane.

Attenzione! La terapia dovrebbe essere eseguita a lungo. Se ci sono segni di progressione della malattia, la terapia con Avastin deve essere interrotta immediatamente..

Overdose

È accompagnato da un aumento degli effetti collaterali e forti mal di testa. Sono stati osservati in alcuni pazienti a una singola dose di 20 mg / kg. È prescritto un trattamento sintomatico, poiché non esiste un antidoto specifico.

Interazione

Avastin è farmaceuticamente incompatibile con le soluzioni di destrosio. Inoltre, può aumentare i rischi in combinazione con:

  • Sunitinib malato - sviluppo di anemia emolitica microangiopatica.
  • Platino e taxani: lo sviluppo di complicanze infettive, grave neutropenia e aumento della mortalità.
  • Panitumumab, Cetuximab: aumento della tossicità e della letalità del farmaco.

Condizioni di vendita

Disponibile nelle farmacie solo con prescrizione medica.

Condizioni di archiviazione

Fuori dalla portata dei bambini piccoli, in un luogo buio. Temperatura 2-8 ° Celsius. Non congelare.

A causa dell'assenza di conservanti, la durata di conservazione della soluzione preparata non è superiore a 24 ore, a condizione che la temperatura ambiente sia 2-8 ° C e la diluizione sia avvenuta in condizioni controllate e asettiche, altrimenti le conseguenze dell'uso del farmaco diventano responsabilità dell'utilizzatore..

Data di scadenza

A condizione che la confezione sia integra - 2 anni.

istruzioni speciali

Avastin in oftalmologia non è inteso per la somministrazione intravitreale (iniezione nella cavità oculare), poiché può causare fenomeni indesiderati come: endoftalmite infettiva e altre malattie infiammatorie, portare alla perdita della vista a vari livelli, inclusa la cecità persistente.

Durante la gravidanza e l'allattamento

Il farmaco interrompe l'angiogenesi fetale. Uomini e donne in età fertile, nonché madri che allattano durante il trattamento con Avastin ed entro sei mesi dalla fine del corso devono utilizzare metodi contraccettivi.

Analoghi

  • Alimta
  • Mabthera
  • Vectibix

Opinioni su Avastin

Le revisioni dei pazienti variano, ma molti notano progressi e una diminuzione delle dimensioni del tumore, tuttavia, sfortunatamente, non stiamo parlando di una guarigione completa. Molto spesso, i pazienti lamentano effetti collaterali: mal di testa, picchi di pressione sanguigna; in oftalmologia sono stati segnalati casi di disabilità visiva, fino alla sua completa perdita..

Il prezzo di Avastin dove acquistare

Puoi acquistare il farmaco a un prezzo di circa 20 mila rubli per una bottiglia da 4 ml o 74.700 rubli per una bottiglia da 16 ml. Il prezzo di Avastin a Mosca può essere un ordine di grandezza inferiore a 18 e 45 mila per 4 e 16 ml, rispettivamente. Puoi trovare annunci pubblicitari su Internet come "compra e vendi Avastin a un prezzo speciale", ma il farmaco non viene venduto allo sportello ed è meglio non utilizzare servizi privati, o almeno controllare licenze e certificati.

Avastin a Mosca

Istruzioni per l'uso di Avastin

Prezzo per Avastin da 0,00 rubli. a Mosca Puoi acquistare Avastin a Novosibirsk nel negozio online Apteka.ru Consegna di Avastin a 711 farmacie

Avastin

Nome del produttore

F.Hoffmann-La Roche LTD

Nazione

descrizione generale

Farmaco antineoplastico. Anticorpi monoclonali

Forma di rilascio e confezione

16 ml - flaconi di vetro (1) - confezioni di cartone

4 ml - flaconi di vetro (1) - confezioni di cartone

Forma di dosaggio

Concentrato per soluzione per infusione, liquido limpido o opalescente, incolore o marrone chiaro.

Descrizione

Avastin è un anticorpo monoclonale iperchimico ricombinante (umanizzato, simile all'uomo) che si lega selettivamente a e neutralizza un fattore di crescita endoteliale vascolare biologicamente attivo (VEGF). Avastin® inibisce il legame del VEGF ai suoi recettori sulla superficie delle cellule endoteliali, il che porta a una diminuzione della vascolarizzazione e all'inibizione della crescita del tumore.

Bevacizumab contiene regioni quadro completamente umane con regioni che determinano la complementarità di anticorpi iperchimici di topo che si legano al VEGF. Bevacizumab è prodotto con la tecnologia del DNA ricombinante in un sistema di espressione rappresentato da cellule ovariche di criceto cinese. Bevacizumab è composto da 214 aminoacidi e ha un peso molecolare di circa 149.000 dalton.

La somministrazione di bevacizumab determina la soppressione della progressione della malattia metastatica e la riduzione della permeabilità microvascolare in vari tumori umani, inclusi i tumori del colon, della mammella, del pancreas e della prostata.

Cancro colorettale metastatico

Avastin® in combinazione con irinotecan, 5-fluorouracile e leucovorin (IFL) come terapia di prima linea in pazienti con carcinoma colorettale metastatico aumenta in modo statisticamente significativo la sopravvivenza globale in tutti i sottogruppi di pazienti, indipendentemente da età, sesso, condizioni generali, localizzazione del tumore primario, numero di organi e la durata della malattia metastatica. L'aggiunta di Avastin alla chemioterapia IPL aumenta la sopravvivenza libera da progressione, il tasso di risposta globale e la durata della risposta al trattamento.

Quando Avastin è stato prescritto (5 mg / kg di peso corporeo ogni 2 settimane) in combinazione con 5-fluorouracile e leucovorin (5-FU / LV) come terapia di prima linea in pazienti con carcinoma colorettale metastatico e la presenza di controindicazioni per la terapia con irinotecan, è stato osservato quanto segue: tasso di risposta oggettiva, aumento statisticamente significativo della sopravvivenza libera da progressione e tendenza verso un aumento della sopravvivenza globale rispetto alla sola chemioterapia (5-FU / LV).

Quando Avastin viene prescritto (7,5 mg / kg di peso corporeo ogni 3 settimane) in combinazione con capecitabina orale e oxaliplatino EV (XELOX) o quando Avastin (5 mg / kg ogni 2 settimane) viene somministrato in combinazione con leucovorin e 5-fluorouracile in bolo, seguita da infusione di 5-fluorouracile e oxaliplatino EV (FOLFOX-4) ha mostrato un aumento statisticamente significativo della sopravvivenza libera da progressione rispetto alla sola chemioterapia. Avastin® in combinazione con XELOX e Avastin® in combinazione con FOLFOX-4 hanno tassi di sopravvivenza globale e libera da progressione equivalenti.

Quando Avastin viene prescritto (10 mg / kg di peso corporeo ogni 2 settimane) in combinazione con leucovorin e 5-fluorouracile in bolo e quindi infusione e oxaliplatino IV (FOLFOX-4) a pazienti che hanno precedentemente ricevuto terapia (seconda linea di terapia), con carcinoma del colon-retto avanzato, c'è stato un aumento statisticamente significativo della sopravvivenza globale, sopravvivenza libera da progressione e un più alto tasso di risposta obiettiva rispetto alla sola chemioterapia.

Carcinoma mammario localmente ricorrente o metastatico

Avastin® (10 mg / kg di peso corporeo ogni 2 settimane) in combinazione con paclitaxel come terapia di prima linea in pazienti con carcinoma mammario localmente ricorrente o metastatico aumenta statisticamente in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione e le percentuali di risposta obiettiva rispetto alla sola chemioterapia.

Avastin® (7,5 mg / kg o 15 mg / kg ogni 3 settimane) in combinazione con docetaxel come terapia di prima linea in pazienti con carcinoma mammario metastatico HER2 negativo o con recidiva locale che non hanno precedentemente ricevuto chemioterapia per malattia metastatica, aumenta in modo statisticamente significativo periodo di sopravvivenza libero da progressione e tasso di risposta oggettiva rispetto alla sola chemioterapia.

Carcinoma polmonare non a piccole cellule comune, inoperabile, metastatico o ricorrente non a cellule squamose

Avastin® (15 mg / kg ogni 3 settimane) in combinazione con chemioterapia a base di platino (carboplatino e paclitaxel EV) come prima linea di terapia nei pazienti con carcinoma polmonare non a cellule non squamose aumenta significativamente la sopravvivenza globale, sopravvivenza libera da progressione e tassi di risposta oggettiva rispetto alla sola chemioterapia.

Avastin® (7,5 mg / kg o 15 mg / kg ogni 3 settimane) in aggiunta alla chemioterapia a base di farmaci a base di platino (cisplatino e gemcitabina IV) come prima linea di terapia nei pazienti con carcinoma polmonare non a cellule squamose aumenta significativamente il periodo di sopravvivenza libera da progressione malattia e tasso di risposta rispetto alla sola chemioterapia.

Carcinoma renale avanzato e / o metastatico

Avastin® (10 mg / kg ogni 2 settimane) in combinazione con interferone alfa-2a (9 milioni UI 3 volte a settimana) come prima linea di terapia in pazienti con carcinoma renale avanzato e / o metastatico aumenta significativamente il periodo di sopravvivenza nessuna progressione della malattia e tasso di risposta oggettiva rispetto al solo interferone alfa-2a.

La combinazione di Avastin® con interferone alfa-2a porta ad una riduzione del 22% del rischio di morte rispetto alla monoterapia con interferone alfa-2a.

Una diminuzione della dose di interferone somministrato 3 volte a settimana da 9 milioni di UI a 6 o 3 milioni di UI se usato in combinazione con Avastin® non ha comportato una diminuzione dell'efficacia della terapia di combinazione secondo gli indici di sopravvivenza libera da eventi.

Glioblastoma (glioma di grado IV)

In monoterapia con Avastin® (10 mg / kg ogni 2 settimane) in pazienti (n = 85) con glioblastoma con il primo o

Farmacinetica

La farmacocinetica di Avastin® è stata studiata a dosi differenti (0,1-10 mg / kg ogni settimana; 3-20 mg / kg ogni 2 o 3 settimane; 5 mg / kg ogni 2 settimane o 15 mg / kg ogni 3 settimane) in pazienti con differenti tumori solidi.

La farmacocinetica di bevacizumab è descritta da un modello a due camere.

La distribuzione di bevacizumab è caratterizzata da bassa clearance, volume di distribuzione (Vc) e T1 / 2 prolungato, che consente di mantenere la concentrazione plasmatica terapeutica richiesta del farmaco quando somministrato una volta ogni 2-3 settimane..

La clearance di bevacizumab non dipende dall'età del paziente. La clearance del bevacizumab è del 30% più alta nei pazienti con bassi livelli di albumina e del 7% più alta nei pazienti con grandi masse tumorali rispetto ai pazienti con albumina media e masse tumorali.

La farmacocinetica di bevacizumab nell'intervallo di dosi da 1,5 a 10 mg / kg a settimana è lineare..

Vc è 2,73 L nelle donne e 3,28 L negli uomini, che corrisponde a Vc IgG e altri anticorpi monoclonali. La Vc periferica è rispettivamente di 1,69 L e 2,35 L nelle donne e negli uomini, quando bevacizumab è prescritto con altri farmaci antitumorali. Dopo l'aggiustamento della dose tenendo conto del peso corporeo negli uomini, Vc è del 20% in più rispetto alle donne

Dopo una singola iniezione endovenosa di 125I-bevacizumab, le sue caratteristiche metaboliche sono simili a quelle della molecola IgG naturale, che non si lega al VEGF. Il metabolismo e l'escrezione di bevacizumab corrispondono al metabolismo e all'escrezione di IgG endogene, cioè è principalmente effettuato dal catabolismo proteolitico in tutte le cellule del corpo, comprese le cellule endoteliali, e non nei reni e nel fegato. Il legame delle IgG ai recettori FcRn lo protegge dal metabolismo cellulare e fornisce un lungo T1 / 2.

La clearance di bevacizumab è 0,188 l / nelle donne e 0,220 l / negli uomini. Dopo aver aggiustato la dose in base al peso corporeo negli uomini, la clearance di bevacizumab è del 17% superiore rispetto alle donne. Secondo il modello a due camere, T1 / 2 per le donne è di 18 giorni, per gli uomini - 20

Farmacocinetica in situazioni cliniche speciali

Pazienti anziani (oltre 65 anni)

Non è stata rilevata alcuna differenza significativa nella farmacocinetica di bevacizumab a seconda dell'età.

Bambini e adolescenti

Sono disponibili dati limitati sulla farmacocinetica di bevacizumab nei bambini e negli adolescenti. I dati disponibili non indicano alcuna differenza tra la clearance di Vc e bevacizumab in bambini, adolescenti e pazienti adulti con tumori solidi..

Pazienti con insufficienza renale o epatica

La sicurezza e l'efficacia di bevacizumab nei pazienti con insufficienza renale o epatica non sono state studiate perché i reni e il fegato non sono i principali organi del metabolismo e dell'escrezione di bevacizumab.

Condizioni speciali

Il trattamento con Avastin può essere effettuato solo sotto la supervisione di un medico esperto nell'uso della terapia antitumorale..

Esiste un aumento del rischio di perforazione gastrointestinale nei pazienti che assumono Avastin®. Ci sono stati casi gravi di perforazione gastrointestinale, incl. con esito letale (0,2-1% di tutti i pazienti trattati con Avastin®). La presentazione clinica delle perforazioni gastrointestinali variava in gravità e variava da segni di gas libero alla radiografia addominale, che scompariva senza trattamento, a perforazioni con ascesso addominale e morte. In alcuni casi, c'era un'infiammazione intra-addominale sottostante a seguito di ulcera gastrica, necrosi tumorale, diverticolite o colite associata alla chemioterapia. La relazione tra lo sviluppo dell'infiammazione intra-addominale e la perforazione del tratto gastrointestinale con l'assunzione di Avastin® non è stata stabilita. Tuttavia, è necessario prestare attenzione quando si trattano pazienti con segni di infiammazione intra-addominale con Avastin®. Se si sviluppa una perforazione, il trattamento con Avastin® deve essere interrotto.

Con la terapia con Avastin sono stati segnalati casi di formazione di fistole, inclusi casi fatali. Le fistole del tratto gastrointestinale si sono verificate più spesso in pazienti con carcinoma colorettale metastatico (fino al 2% dei casi), meno spesso in altre localizzazioni tumorali. Raramente (? 0,1% -

Effetti collaterali

Reazioni avverse più gravi: perforazione del tratto gastrointestinale, emorragia, inclusa emorragia polmonare / emottisi (più comune nei pazienti con carcinoma polmonare non a cellule squamose non a piccole cellule), tromboembolia arteriosa.

Nei pazienti che ricevono Avastin®, i più frequentemente osservati: aumento della pressione sanguigna, debolezza o astenia, diarrea, nausea e dolore addominale.

L'aumento della pressione sanguigna e lo sviluppo di proteinuria è probabilmente dose-dipendente..

Le seguenti sono reazioni avverse di varia gravità secondo la classificazione del National Cancer Institute (NCI-CTC) che si verificano in pazienti che hanno ricevuto Avastin® da solo o in combinazione con chemioterapia per tutte le indicazioni.

Determinazione della frequenza delle reazioni avverse: molto spesso (? 10%), spesso (? 1% -

Consegna dell'ordine a Mosca

Quando ordini su Apteka.RU, puoi scegliere di essere consegnato in una farmacia conveniente per te vicino a casa o mentre vai al lavoro.

Tutti i punti di consegna a Novosibirsk - farmacie