Cause, diagnosi e trattamento dell'aterosclerosi della retina

L'aterosclerosi della retina causa spesso vertigini, perdita temporanea o permanente della vista e può essere irta di vari tipi di gravi complicazioni e conseguenze. Tuttavia, la fissazione tempestiva della diagnosi nella fase iniziale può avere una prognosi favorevole e un trattamento efficace..

Aterosclerosi della retina, che cos'è?

La membrana del tessuto sensibile situata nella parte posteriore interna dell'occhio è la retina. La sua funzione è convertire i segnali luminosi in segnali nervosi e servono già come segnale per il cervello.

È la base del tessuto nervoso che fornisce la visione. La sua struttura è composta da dieci strati, dove si trovano il tessuto cellulare, le cellule nervose e molte arterie del sangue, che forniscono processi metabolici e il normale funzionamento della retina..

Numerosi studi sul fondo hanno confermato che l'aterosclerosi in questa parte dell'occhio in oftalmologia è il problema più comune associato alla patologia vascolare e causa di gravi problemi di compromissione della vista. Questa malattia si verifica sullo sfondo delle manifestazioni aterosclerotiche dei vasi cerebrali, ma può essere qualsiasi parte del corpo e del corpo umano..

Aumento della pressione nelle arterie, disturbi metabolici, malfunzionamento del cuore, tutto ciò può causare cambiamenti nelle pareti dei vasi sanguigni, il loro restringimento e, di conseguenza, una diminuzione del flusso sanguigno.

Una delle patologie più gravi e comuni è il distacco di retina. È causato dalla malnutrizione. Una tale complicanza richiede un intervento chirurgico immediato, poiché può minacciare la perdita della vista..

Cause di aterosclerosi dei vasi oculari

Tra le cause più comuni dell'insorgenza della malattia, si osservano cambiamenti patologici nella forma:

  1. Ipertensione arteriosa;
  2. Aterosclerosi generalizzata.

Con l'ipertensione, le pareti vascolari di tutto il corpo sono principalmente colpite..

Gli oftalmologi sono tra i primi a rilevare l'ipertensione modificando la rete vascolare sanguigna dell'occhio, poiché uno dei posti disponibili per riconoscere questi cambiamenti è il fondo oculare.

Trovando angiospasmo o aterosclerosi nei vasi della membrana neurale dell'occhio, confermano l'ipertensione con fermezza..

La causa dell'ipertensione e di altre malattie associate alla violazione del sistema vascolare è il colesterolo plasmatico alto per un lungo periodo. Le cause dell'aterosclerosi retinica sono i depositi di grasso nei vasi, che interferiscono con la normale circolazione sanguigna.

Ciò può verificarsi per diversi motivi:

  • A causa di disturbi del sonno, costante superlavoro o stress;
  • Mancanza di attività fisica e, di regola, diminuzione dei processi metabolici nel corpo;
  • La ragione potrebbe essere sovrappeso, accumulo di grasso e disturbi metabolici;
  • Fumo e alcol, che provocano gli spasmi vascolari e le loro lesioni;
  • Cibo improprio, che contribuisce alla formazione di placche vascolari dovute al colesterolo "cattivo" in grandi quantità.

Nelle lesioni aterosclerotiche, si formano placche che interferiscono con la normale circolazione sanguigna e l'ossigeno smette di fluire sufficientemente. E questo è un percorso diretto che porta alla formazione di coaguli di sangue, scarsa coagulazione e grave patologia del sistema vascolare. Come risultato di queste manifestazioni negative, la parte inferiore dell'occhio, i suoi rami del gambo e la vena centrale diventano facilmente vulnerabili..

A volte la malattia non viene rilevata per anni, poiché i sintomi della malattia sono spesso concomitanti. La clinica è spesso espressa da spasmi nel sistema circolatorio dell'occhio, blocco delle arterie sottili e loro rottura. Pertanto, spesso, la malattia può essere indicata solo durante il periodo di crisi, con un forte calo della vista e la formazione di edema.

L'angiopatia aterosclerotica della retina procede allo stesso modo del danno ad altri organi, l'unica differenza è nella sua formazione microscopica, poiché le reti arteriose e venose nel fondo sono molto più piccole che altrove.

Con questa malattia dei capillari oculari, possono verificarsi complicazioni sotto forma di:

  • Danno ischemico al nervo ottico, spesso derivante da una violazione del flusso sanguigno nel bulbo oculare;
  • La presenza di trombosi nella vena principale del fondo;
  • Gonfiore o nervo ottico;
  • Pericoli di emorragia vitreale.

Tali manifestazioni negative sono irte di un notevole deterioramento della vista o perdita della vista. La malattia è più spesso colpita da persone in età avanzata, ma sta costantemente diventando più giovane e tra le generazioni più giovani i casi di tale disturbo sono diventati più frequenti..

Sintomi della malattia

Tenendo presente che le cause della malattia sono di natura sistemica, l'aterosclerosi viene solitamente osservata in entrambi gli occhi. In una fase iniziale, i sintomi sono difficili da identificare. Se identifichi un disturbo in una fase iniziale, puoi interromperlo rapidamente e rapidamente. Per fare ciò, dovresti capire ed essere in grado di distinguere tra le sue caratteristiche principali..

I suoi sintomi sono molto simili ai principali sintomi associati alle lesioni aterosclerotiche:

  • Vertigini e frequenti mal di testa;
  • Dolore e dolore alla cavità oculare;
  • Visione offuscata;
  • Cattiva salute generale e affaticamento degli occhi;
  • In una fase successiva, c'è visione doppia, appannamento, perdita di campi dalla vista.

A causa del lento flusso sanguigno nel sistema capillare dell'occhio, si verifica carenza di ossigeno, la struttura è disturbata e si aggrappa, questo può essere visto nella diagnosi della malattia.

Ci sono altri motivi che contribuiscono allo sviluppo dell'aterosclerosi retinica, questi sono disturbi concomitanti e varie lesioni, tra cui:

  • Malattie della colonna vertebrale toracica e cervicale;
  • Operazioni sul cervello e sul midollo spinale;
  • Lesione vascolare estesa di natura sclerotica;
  • Disturbi del sistema endocrino;
  • Varie lesioni e interruzioni nel flusso sanguigno;
  • Patologia cardiaca.

Diagnosi della malattia

Prima di tutto, vengono studiati il ​​quadro generale della malattia, i suoi sintomi. Questo problema viene affrontato da un oftalmologo. Conduce esami di base e, superando gli esami del sangue, determina la presenza di contenuto di colesterolo. Raccoglie quindi informazioni sulle complicazioni subite, sulla predisposizione genetica e sulle manifestazioni croniche.

Per determinare lo stadio della malattia, uno specialista esegue un'oftalmoscopia del fondo e l'angiografia a fluorescenza del sistema vascolare. Con l'aiuto di farmaci come la tropicamina, l'atrofina, le pupille si dilatano, questo consente un esame di alta qualità, ma la vista può deteriorarsi per un po 'e la sensibilità alla luce degli occhi aumenterà.

L'oftalmoscopia o fundoscopia è un esame che consente di penetrare nella parte posteriore dell'occhio e rilevare varie patologie della retina, delle arterie sanguigne, della testa del nervo ottico, della coroide.

Inoltre, viene effettuato un sondaggio da:

  • Visometria: determinazione della vista nell'area interessata dall'aterosclerosi, lo stato dell'intero fondo;
  • Perimetria del computer - Rilievo periferico;
  • Diagnostica elettrofisiologica: scoprire come le cellule sono in grado di sopravvivere;
  • Tonometria - misurazioni della pressione oculare;
  • MRI, CTM, ultrasuoni.

Con l'ausilio di numerose metodiche diagnostiche, attraverso un esame serio, si possono identificare le seguenti patologie:

  1. La presenza di restringimento del lume nelle arterie sanguigne, lo spessore delle loro pareti;
  2. Cambiamenti nelle intersezioni artero-venose;
  3. La tortuosità della struttura del vaso;
  4. Emorragie, coaguli di sangue ed edema del nervo ottico;
  5. Posizione delle modifiche.

Trattamento

Nel trattamento dell'aterosclerosi della retina, il problema della malattia viene risolto in generale, con la partecipazione di un oftalmologo e altri specialisti: un neurologo, un cardiologo e un terapista. La direzione principale del trattamento dovrebbe essere l'assottigliamento del flusso sanguigno, aumentando l'elasticità delle pareti dei capillari, con una diminuzione obbligatoria dei livelli di colesterolo..

La natura della patologia può essere diversa, ma la cosa principale nel trattamento di successo è un approccio integrato.

  • Medicinali volti a migliorare l'afflusso di sangue a tutte le parti strutturali dell'occhio. Qui il trattamento è fornito con corsi come: Mildronato, Vasonite, Solcoseryl, Arbiflex. A causa della plasticità degli eritrociti acquisiti sotto l'influenza di farmaci, si muovono rapidamente lungo i capillari ristretti. I farmaci dovrebbero essere selezionati su base personale, tenendo conto delle caratteristiche dell'organismo di ciascun paziente, malattie croniche e concomitanti. Spesso, il farmaco viene assunto con il metodo del collirio. Con la terapia farmacologica convenzionale vengono prescritti: angioprotettori, agenti per la vasodilatazione, agenti antipiastrinici e agenti anti-sclerotici.
  • Assunzione di vitamine essenziali per mantenere la salute.
  • Una dieta basata sul divieto di utilizzo di alimenti con un alto livello di calorie e carboidrati, restrizione di sale. Con la stretta aderenza alla dieta corretta, l'efficacia del trattamento aumenta più volte.
  • Attività fisica che promuove il flusso di energia nel tessuto muscolare e accelera i processi metabolici, rimuovendo tossine e sali dal corpo.
  • Abbandonare le cattive abitudini, sotto forma di alcol e fumo.
  • Tecniche di fisioterapia come laser, magnetoterapia o agopuntura.
  • Anche la riduzione dello stress sugli organi oculari è una parte importante del trattamento. Vale la pena per tutta la durata del periodo terapeutico smettere di sedersi davanti alla TV, al computer e limitare la lettura di libri.
  • Rimedi popolari che aiutano a migliorare l'effetto del recupero. Ci sono molte ricette e raccomandazioni basate su molti anni di esperienza e casi di successo e una cura rapida per una malattia..

Trattamento con rimedi popolari

I pasti utili includono:

  1. Succhi di frutta e verdura fresca, in particolare prezzemolo;
  2. Infuso di semi di aneto;
  3. Tè con bacche di sorbo rosso e fogliame di ribes nero.

Tisane di erbe e piante officinali:

Ricetta numero 1

  • Camomilla-100 g;
  • Erba di San Giovanni - 100 g;
  • Immortelle-100g.

Infuso con mezzo litro di acqua calda e bevuto tutto il giorno.

Ricetta numero 2

  • Rizoma di valeriana - 20 g;
  • Melissa-20 g.

In un bicchiere di acqua bollente calda. Bere 20 giorni in piccole porzioni prima dei pasti.

Va notato che la consultazione con uno specialista sull'uso di qualsiasi rimedio popolare è obbligatoria, in quanto potrebbero esserci controindicazioni ed effetti collaterali.

Come prevenzione della malattia, tali rimedi sono usati con successo come: frutti di aronia, succo di ribes rosso, olio d'oliva bevuto a stomaco vuoto. Tutti questi rimedi naturali contribuiscono a grandi risultati.

Cosa temere

I pazienti che soffrono di livelli di colesterolo alto dovrebbero monitorare i suoi indicatori, ridurli nel tempo e farlo per tutta la vita..

Dovresti assumere costantemente farmaci che contribuiscono al normale mantenimento dell'attività vitale del sistema circolatorio oculare, agenti anti-sclerotici e vitamine, poiché lo stadio avanzato della malattia può portare a conseguenze disastrose, come:

  • Glaucoma;
  • Infarto oculare;
  • Atrofia nervosa;
  • Trombosi;
  • Emoftalmosi ricorrente;
  • Perdita della vista;
  • Cecità irreversibile.

Regola la tua dieta, fai attività fisica praticabile, prendi rimedi omeopatici e vitamine, monitora i livelli di colesterolo, abbandona le cattive abitudini una volta per tutte e controlla periodicamente gli occhi. Con una diagnosi tempestiva e un trattamento opportunamente selezionato, i tuoi occhi rimarranno a lungo uno specchio della tua anima!

Cambiamenti nei vasi sanguigni che possono portare alla cecità - aterosclerosi retinica

Con la deposizione di colesterolo sulle pareti dei vasi della retina dell'occhio, si sviluppa la retinopatia aterosclerotica. Macchie o punti fluttuanti, un velo appare davanti agli occhi, l'acuità visiva diminuisce. Per il trattamento vengono prescritti farmaci che normalizzano il livello di colesterolo nel sangue, angioprotettori, anticoagulanti, vitamine, coagulazione laser.

Ragioni per lo sviluppo dell'aterosclerosi retinica

I cambiamenti aterosclerotici nei vasi dell'occhio sono una manifestazione di danno sistemico alle arterie. I seguenti fattori portano ad esso:

  • fumare;
  • predisposizione ereditaria;
  • sovrappeso;
  • colesterolo alto nel sangue;
  • diabete;
  • ipertensione arteriosa;
  • aumento dell'attività di coagulazione del sangue;
  • stress frequente;
  • la predominanza delle carni grasse negli alimenti;
  • attività fisica insufficiente;
  • una diminuzione del livello di estrogeni (menopausa) e ormoni tiroidei (ipotiroidismo);
  • patologia congenita della struttura dei vasi sanguigni;
  • cambiamenti legati all'età nella retina negli anziani.

Sullo sfondo di queste malattie e cattive abitudini, ci sono diversi fattori provocatori che portano alla progressione della retinopatia, alla comparsa di complicanze nell'aterosclerosi. Può essere una lesione agli occhi, sollevamento pesi, visitare una sauna, voli a lunga distanza, immersioni.

E qui c'è di più sulla retinopatia post-traumatica.

Sintomi della malattia

Le fasi iniziali non hanno manifestazioni cliniche. Di solito, quando si esaminano questi pazienti, si possono vedere condizioni spastiche reversibili delle arterie e delle venule della retina. Successivamente, a causa dei depositi di colesterolo e del germogliamento di fibre del tessuto connettivo grossolano, le pareti dei vasi diventano dense, la trasparenza dei mezzi oculari diminuisce. Ciò causa la comparsa di tali sintomi:

  • un velo davanti agli occhi;
  • punti, fibre, macchie (scotomi) che galleggiano negli occhi;
  • diminuzione della chiarezza della vista;
  • affaticamento rapido quando si lavora che richiede affaticamento degli occhi.

Qual è la minaccia per il paziente?

I cambiamenti aterosclerotici progressivi sono caratterizzati dalla formazione di focolai di emorragia, deposizione di lipidi e proteine ​​su una vasta area, zone di completa cessazione della nutrizione (infarto retinico). Le corde del tessuto connettivo formate causano il distacco della retina, i dischi dei nervi ottici diventano edematosi, questo può portare alla perdita parziale o completa della vista.

Una grave complicanza della retinopatia associata all'aterosclerosi è il blocco acuto dell'arteria retinica centrale. Questa condizione si verifica all'improvviso, in pochi secondi (in completa assenza di dolore) si ha una completa perdita della vista in un occhio. Occasionalmente, questo è preceduto da lampi di luce o brevi episodi di oscuramento degli occhi, cecità parziale (settoriale).

Blocco dell'arteria retinica centrale

Il risultato della cessazione del flusso sanguigno nell'arteria è l'atrofia del nervo ottico e la perdita della vista. Il recupero è possibile solo all'inizio della terapia intensiva nella prima ora dopo il blocco. Va tenuto presente che il danno ai vasi degli occhi può essere la prima manifestazione dello sviluppo di catastrofi vascolari acute - ictus o infarto.

Metodi per diagnosticare i vasi sanguigni dell'occhio

La sintomatologia dell'aterosclerosi della retina non ha segni specifici. Di solito, i pazienti, insieme a lamentele di diminuzione della vista, ci sono cambiamenti nei vasi del cervello: perdita di memoria, vertigini, mal di testa, tinnito e attacchi di angina pectoris dovuti a malattia coronarica.

Per confermare la diagnosi sono prescritte diagnosi di laboratorio e strumentali:

  • determinazione dell'acuità visiva - una diminuzione da cambiamenti deboli o parziali a perdita completa;
  • esame dei campi visivi - punti settoriali o centrali, restringimento concentrico;
  • biomicroscopia e oftalmoscopia: arterie convolute, il loro contorno ondulato, dilatazioni aneurismatiche, emorragie maculate e punteggiate o striate nella retina, a volte nel vitreo. C'è gonfiore, trasparenza ridotta e sbiancamento della retina, su questo sfondo è chiaramente visibile la fossa centrale (un sintomo di un nocciolo di ciliegia);
Biomicroscopia corneale
  • l'angiografia aiuta a determinare il sito del blocco, l'intensità del blocco dell'arteria. Segni di alterazione del flusso sanguigno sono il rallentamento del contrasto o l'assunzione segmentale del mezzo di contrasto, in caso di ostruzione si ha una "rottura" del vaso;
  • elettroretinografia: bassa ampiezza o assenza di onde elettriche, che è un segno di distruzione cellulare a causa di un'alimentazione insufficiente;
  • analisi del sangue (lipidogramma e coagulogramma) - violazione del contenuto e del rapporto delle frazioni di colesterolo, aumento dell'attività di coagulazione del sangue.
Elettroretinografia

Per chiarire lo stadio del processo e le complicanze, ai pazienti viene prescritta una diagnostica ecografica con scansione duplex dei vasi oculari, tomografia retinica e tonometria.

Trattamento dell'aterosclerosi retinica

Per ripristinare l'acuità visiva, viene prescritto un trattamento complesso, che include farmaci, procedure fisioterapiche, coagulazione mediante radiazione laser.

Terapia farmacologica

L'assunzione di farmaci dovrebbe garantire la normalizzazione dei livelli di colesterolo nel sangue, il miglioramento della microcircolazione, il flusso sanguigno, la rimozione del vasospasmo, l'attivazione dei processi metabolici. Per fare ciò, utilizza i seguenti gruppi di farmaci:

Aterosclerosi della retina: che cos'è, sintomi e trattamento

Molte malattie oftalmiche sono causate da una ridotta circolazione dell'analizzatore visivo. Uno di questi problemi comuni è l'aterosclerosi retinica. Questo processo patologico è accompagnato da visione offuscata, disagio, mal di testa e altri sintomi spiacevoli. Il trattamento tempestivo consente di evitare gravi conseguenze.

Sulla malattia

La retina (retina) è uno dei componenti più importanti dell'analizzatore visivo, situato sul lato interno dell'occhio. Questo guscio converte i segnali luminosi in impulsi nervosi e quindi li invia al cervello. Quindi, è grazie alla retina che una persona può vedere. La retina è molto sensibile, quindi è spesso esposta a fattori negativi.

La retina ha una struttura complessa e molte cellule nervose, il cui stato normale fornisce una visione completa. Uno dei problemi più comuni è l'aterosclerosi retinica. Cos'è? È una malattia vascolare caratterizzata dalla deposizione di colesterolo (lipidi) nella parete vascolare. Porta al fatto che il lume vascolare si restringe gradualmente, i grandi elementi del sangue rimangono bloccati sui tubercoli lipidici. È così che si formano le placche aterosclerotiche, che interferiscono con il normale afflusso di sangue all'organo della vista..

Cause di occorrenza

La ragione principale per lo sviluppo dell'aterosclerosi della retina è un fallimento sistemico del metabolismo del colesterolo, a seguito del quale si osserva costantemente un aumento del livello di lipidi nel sangue. Ciò porta a depositi di colesterolo sulle pareti vascolari, provocando infiammazione locale e sclerosi. La sclerosi retinica è solitamente di natura secondaria, derivante da lesioni vascolari aterosclerotiche in altre parti del corpo.

I seguenti fattori possono provocare lo sviluppo del processo patologico:

  • violazione dei processi metabolici nel corpo;
  • predisposizione genetica;
  • stile di vita ipodinamico;
  • nutrizione impropria;
  • situazioni stressanti frequenti;
  • la presenza di cattive abitudini (consumo di alcol, fumo);
  • essere sovrappeso;
  • consumo eccessivo di carni grasse;
  • superlavoro costante.

Spesso, l'aterosclerosi dei vasi della retina è legata all'età, che si manifesta sullo sfondo del naturale processo di invecchiamento del corpo. In particolare, questa patologia colpisce i maschi. In oftalmologia si distinguono anche le seguenti cause di aterosclerosi della retina:

  • aumento persistente della pressione sanguigna;
  • diabete;
  • trauma agli organi visivi;
  • disturbi endocrini;
  • malattie cardiache;
  • aumento della coagulazione del sangue;
  • squilibrio ormonale;
  • anomalie congenite della struttura vascolare.

Fasi di sviluppo

L'aterosclerosi dei vasi retinici si sviluppa in più fasi:

  1. Angiospasmo. C'è un vasospasmo, per eliminarlo è sufficiente sbarazzarsi della causa principale.
  2. Angiosclerosi. Le pareti dei vasi sanguigni sono colpite da placche di colesterolo, che provocano un restringimento del lume capillare. Questi cambiamenti sono organici e non possono essere eliminati. In questa fase, la vista non è ancora compromessa.
  3. Angioretinopatia. In assenza di trattamento nella fase dell'angiosclerosi, il processo patologico colpisce la retina, ci sono focolai di cambiamenti distruttivi, depositi di pigmento ed emorragie. C'è un deterioramento della vista.
  4. Angioneuroretinopatia Il nervo ottico inizia ad atrofizzarsi, che è accompagnato da un rapido deterioramento della vista, fino alla sua completa perdita.

Sintomi

All'inizio dello sviluppo della patologia, non c'è sintomatologia, il che complica la diagnosi tempestiva. I sintomi caratteristici dell'aterosclerosi retinica compaiono solo negli stadi avanzati, quando non è più possibile recuperare la vista persa. Per evitare gravi conseguenze, è importante notare i primi segni della malattia nel tempo e consultare immediatamente un medico per un esame dettagliato. Dovresti essere cauto quando si verificano tali sintomi:

  • mal di testa;
  • vertigini;
  • rapido affaticamento degli occhi;
  • dolore, fastidio nella zona degli occhi;
  • una leggera diminuzione della qualità della vista;
  • lampi periodici di "mosche" davanti agli occhi.

Molto spesso, tali manifestazioni passano inosservate o sono attribuite a un banale superlavoro dopo un lavoro prolungato al computer. Questo porta alla progressione della malattia. Quando le condizioni dei vasi retinici peggiorano, compaiono i seguenti sintomi:

  • sudario;
  • tremolio davanti agli occhi di punti scuri, strisce e bagliori;
  • diplopia;
  • rapido affaticamento degli occhi durante il lavoro;
  • perdita di campi dalla vista;
  • disabilità visiva rapida.

Diagnostica

Per diagnosticare l'aterosclerosi della retina, è necessario consultare un oftalmologo. Dopo un'indagine dettagliata del paziente, l'anamnesi e l'esame visivo, lo specialista prescrive i seguenti test diagnostici:

  • oftalmoscopia: viene determinata la condizione del fondo;
  • visometria: consente di determinare lo stadio del processo patologico;
  • perimetria del computer - è necessaria per uno studio dettagliato delle singole aree dell'organo interessato;
  • biomicroscopia: determina il numero di vasi colpiti e valuta il grado di abbandono dell'aterosclerosi.

Inoltre, possono essere consigliati i seguenti metodi diagnostici:

  • tonometria;
  • diagnostica elettrofisiologica;
  • TC, risonanza magnetica;
  • angiografia fluorescente;
  • elettroretinografia;
  • tomografia a coerenza ottica;
  • procedura ecografica.

Per ottenere un quadro più dettagliato durante la diagnosi, la dilatazione della pupilla può essere eseguita instillando Atropina o Tropicamina negli occhi. Quando esamina il sistema vascolare degli organi visivi, il medico determina lo spessore delle pareti dei vasi, rivela il grado del loro restringimento, lo stato dei lumi, esamina in dettaglio la struttura dei capillari ed esamina i vasi per la presenza di coaguli di sangue, emorragie.

Trattamento farmacologico

Dopo aver impostato una diagnosi accurata e determinato la causa dell'aterosclerosi dell'occhio, l'oftalmologo seleziona un trattamento completo volto al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • diradamento del sangue;
  • ripristino dell'elasticità vascolare;
  • normalizzazione dei livelli di colesterolo nel sangue;
  • rimozione di spasmi vascolari;
  • attivazione dei processi metabolici;
  • miglioramento della microcircolazione.

Il metodo principale di trattamento dell'aterosclerosi è la terapia farmacologica, che viene selezionata in base alla causa alla base della malattia. Di solito vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Angioprotettori (Actovegin, Tivortin). Previene la rottura vascolare.
  2. Vasodilatatori (No-Shpa, Euphyllin). Allevia gli spasmi arteriosi, migliora la circolazione sanguigna.
  3. Disaggreganti (Curantil, Aspirina). Migliora le proprietà del sangue, previene la formazione di coaguli di sangue.
  4. Farmaci anti-sclerotici (fenofibrato, parmidina). Ridurre la manifestazione dell'aterosclerosi, prevenire la formazione di nuovi focolai patologici.
  5. Ipolipemizzante (Atoris, Zokor). Normalizza i livelli di colesterolo nel sangue.

Possono anche essere raccomandati farmaci dei gruppi di statine, fibrati e antiossidanti. Le vitamine sono necessarie. I farmaci per l'aterosclerosi retinica sono prescritti principalmente sotto forma di colliri. Vengono spesso effettuate instillazioni di gocce oftalmiche come Taufon, tiotriazolina, ioduro di potassio.

Intervento chirurgico

Se l'aterosclerosi della retina è in una fase avanzata e ha provocato la comparsa di gravi complicanze, viene eseguito l'intervento chirurgico. Molto spesso viene prescritta la coagulazione laser: una procedura efficace minimamente invasiva, incruenta e sicura, la cui essenza è rimuovere le aree interessate con un raggio laser.

In caso di gravi danni agli organi visivi, è necessaria una vitrectomia, in cui il corpo vitreo viene completamente rimosso. A volte vengono utilizzati metodi extrasclerali, caratterizzati da riempimento o rigonfiamento della sclera.

Trattamento con rimedi popolari

Oltre al trattamento principale, i medici possono raccomandare l'uso di una terapia alternativa. Nelle fasi iniziali dello sviluppo dell'aterosclerosi, le seguenti ricette aiutano:

  1. Mescolare 100 g di immortelle, erba di San Giovanni e camomilla, versare 0,5 litri di acqua bollente sulle erbe, lasciar fermentare per 2 ore, quindi bere l'infuso durante la giornata a piccoli sorsi.
  2. Versare un cucchiaio di semi di aneto con un bicchiere di acqua bollente, lasciare fermentare per un giorno e poi prendere 1 cucchiaio 3-4 volte al giorno.
  3. Mescolare proporzioni uguali di miele, olio vegetale e succo di limone. Assumere il prodotto al mattino a stomaco vuoto, 1 cucchiaino al giorno..

A cosa fare attenzione?

In assenza di una terapia tempestiva, il processo patologico porta allo sviluppo di gravi conseguenze, tra le quali si possono distinguere:

  • glaucoma: aumento della pressione intraoculare;
  • atrofia ottica - la distruzione delle fibre nervose del nervo e la proliferazione patologica del tessuto connettivo;
  • infarto oculare - necrosi degli organi visivi a causa di una mancanza acuta di afflusso di sangue;
  • trombosi della vena retinica centrale - una violazione del deflusso di sangue dall'occhio a causa del blocco della vena;
  • emoftalmo ricorrente - emorragia vitreale;
  • perdita parziale o totale della vista.

Tutte queste complicazioni alla fine portano alla perdita della funzione visiva. Il rischio di sviluppare tali conseguenze aumenta in modo significativo se durante la progressione dell'aterosclerosi c'erano tali fattori predisponenti:

  • danni agli occhi o alla testa;
  • sollevamento pesi;
  • visita al bagno, sauna;
  • viaggi aerei a lunga distanza;
  • immersioni.

A volte l'aterosclerosi si verifica nei neonati sullo sfondo di un trauma alla nascita. Tuttavia, ciò accade estremamente raramente e il trattamento di solito non è richiesto, il problema si risolve entro 2-3 giorni.

L'autore dell'articolo: Anastasia Pavlovna Kvasha, specialista del sito glazalik.ru
Condividi la tua esperienza e opinione nei commenti.

Se trovi un errore, seleziona una parte di testo e premi Ctrl + Invio.

Come identificare l'aterosclerosi dei vasi oculari nel tempo e prevenire le complicazioni

L'aterosclerosi è una comune malattia progressiva del sistema vascolare, che si manifesta con vasocostrizione o blocco completo. Il focus della patologia può essere localizzato ovunque, gli organi visivi non fanno eccezione. La conseguenza della patologia è ischemia, disfunzione d'organo, disabilità. L'aterosclerosi della retina è pericolosa con lo sviluppo di complicanze e la completa perdita della vista.

Quadro clinico

L'aterosclerosi nella retina si sviluppa sullo sfondo di un'ipertensione arteriosa costante o di alti livelli di colesterolo "cattivo" nel sangue. Questi sono i principali fattori che provocano lo sviluppo di placche aterosclerotiche nei vasi sanguigni..

I sintomi compaiono con lo sviluppo dell'ischemia (una violazione dell'afflusso di sangue a un tessuto o un organo) della retina - il guscio interno del bulbo oculare, costituito da cellule nervose e fotorecettrici.

La graduale progressione della patologia, che porta alla vasocostrizione, provoca lo sviluppo di atrofia retinica e deficit visivo. In assenza di trattamento, a causa della cessazione parziale o completa della nutrizione, la funzione del nervo ottico diminuisce, il che è pericoloso con la completa perdita della vista.

L'aterosclerosi porta a cambiamenti nel fondo. Quando si esamina la parte posteriore della superficie interna del bulbo oculare, si osservano ispessimento delle pareti dei vasi sanguigni, restringimento dei loro lumi, deformazione della forma e presenza di emorragie. I capillari sono principalmente colpiti, sono i vasi sanguigni più piccoli.

L'aterosclerosi ha un codice ICD 10 - I170. La sezione non indica l'aterosclerosi dell'occhio. Nell'elenco delle patologie e delle malattie degli occhi, un codice separato classifica le conseguenze che potrebbero essere causate da stenosi, formazione di formazioni aterosclerotiche nel lume dei vasi, ischemia. Quindi il distacco della retina è indicato dal codice H33, occlusione dei vasi retinici o trombosi venosa del rivestimento interno del bulbo oculare - H34, glaucoma - H40-H42, emorragia nel bulbo oculare - H43, atrofia del nervo ottico - H47.

Cause e sintomi

I segni che manifestano l'aterosclerosi dei vasi retinici sono:

  • fastidio agli occhi;
  • vertigini frequenti;
  • mal di testa;
  • dolore e pressione nei bulbi oculari;
  • stanchezza quando si guarda la TV, si legge, si lavora al computer;
  • la presenza di "mosche" e "fibre" galleggianti, sfarfallio e altri fenomeni accompagnati da disabilità visiva;
  • visione offuscata temporanea o permanente, immagini sfocate, macchie scure o annebbiate.

I motivi per cui possono verificarsi cambiamenti patologici nei vasi dell'organo della vista sono:

  1. Ipertensione.
  2. Disturbi cardiaci.
  3. Livelli elevati di colesterolo nel sangue.
  4. Malattie del sistema endocrino.
  5. Diabete.
  6. Obesità.
  7. Cambiamenti nel metabolismo dei lipidi nel corpo.
  8. Circolazione sanguigna alterata.

Fattori che influenzano lo sviluppo della malattia e accelerano il processo di danno vascolare:

  • fumare;
  • l'uso di bevande alcoliche;
  • cibi grassi;
  • stile di vita inattivo;
  • superlavoro e stress frequenti;
  • lesioni agli organi visivi;
  • malattie del sistema nervoso;
  • età avanzata.

Lo sviluppo dell'aterosclerosi dei vasi oculari avviene parallelamente alle patologie di altri organi. Spesso, il danno alla maglia dell'occhio è accompagnato da stenosi o aterosclerosi dei vasi coronarici del muscolo cardiaco. Se vengono rilevati problemi, è necessario prestare attenzione alla prevenzione dell'ictus.

L'ischemia retinica, sviluppata sullo sfondo dell'aterosclerosi, porta al distacco della membrana interna, responsabile della percezione dell'immagine. I medici specialisti distinguono l'aterosclerosi dei vasi oculari nello stadio della malattia, che dipende dal grado di danno. Un grado locale o locale è una lesione che occupa 1/4 dell'intera area retinica. Quando mezza parte è interessata, il grado è caratterizzato come diffuso. Se la patologia si estende a più della metà della membrana oculare, stiamo parlando di un grado subtotale e un distacco completo è chiamato totale.

Il distacco dello strato interno del bulbo oculare ha due forme:

  1. Mobile (con questa forma, la retina è in grado di tornare alla sua posizione originale se il paziente trascorre 2 giorni in posizione supina).
  2. Rigida (la retina non è mobile e non aderisce alla parte del sottolivello dopo due giorni di riposo a letto).
  • Aterosclerosi delle arterie renali primi sintomi e trattamento
  • Come curare l'aterosclerosi
  • I principali tipi di aterosclerosi

Diagnostica del fondo e della retina

Il medico inizia a diagnosticare la malattia vascolare dell'occhio studiando la storia della malattia, l'esame esterno e intervistando il paziente. Inoltre, l'oftalmologo prescrive un esame aggiuntivo. Un esame del sangue biochimico mostrerà il livello di lipoproteine ​​a bassa densità, che indica le letture del colesterolo nel sangue.

L'esame oftalmologico può includere diversi tipi di diagnosi che determinano lo stato dei vasi sanguigni, della retina, del corpo vitreo, del cristallino, del nervo ottico.

Un modo semplice per esaminare il fondo è usare gocce che dilatano la pupilla. Tuttavia, questo metodo che utilizza preparati midriatici non fornisce al medico un quadro completo, alcune parti della retina rimangono inesplorate..

Per una diagnostica dettagliata e accurata, vengono utilizzate tecnologia informatica, risonanza magnetica, ultrasuoni, ECG e altre tecniche:

Metodi diagnosticiuna breve descrizione di
TonometriaUtilizzando un tonometro per misurare la pressione all'interno dell'occhio.
Esame elettrofisiologico dell'occhioEFI consente di esaminare e valutare le prestazioni del nervo ottico, il rivestimento interno del bulbo oculare, l'area visiva della corteccia cerebrale.
VisometriaUna procedura utilizzata in oftalmologia utilizzando un grafico dell'acuità visiva.
Perimetria del computerL'esame del campo visivo è una tecnica di esame veloce, accurata e indolore con la quale il medico può determinare l'esatta posizione e l'entità della lesione.
Tomografia coerente

occhi

La tomografia a coerenza ottica (OCT) della retina è un metodo senza contatto per diagnosticare le malattie degli occhi, che consente di esaminare le condizioni e il funzionamento del nervo ottico e dello strato interno del bulbo oculare.
OftalmoscopiaUn metodo per esaminare il fondo del bulbo oculare, i nervi, la coroide utilizzando fasci di luce riflessi dal fondo.
Diagnostica oculare a ultrasuoniL'ecografia consente di valutare il grado di danno retinico in caso di distacco, lente in caso di annebbiamento, di identificare patologie del nervo ottico, alterazioni negative del vitreo, di indagare lo stato della rete vascolare.
ElettrocardiografiaUn ECG è prescritto come esame aggiuntivo del lavoro del cuore, il funzionamento dei vasi dell'occhio può dipendere direttamente dalle malattie del muscolo cardiaco.

Pericolo alla vista

Spesso i pazienti non prestano attenzione alle prime manifestazioni di aterosclerosi dei vasi oculari. I cambiamenti temporanei della vista vengono presi per le conseguenze del superlavoro e vanno dal medico solo con evidenti sintomi di patologia.

Spesso, un cambiamento nei vasi o nella retina viene scoperto per caso durante una visita medica preventiva di routine. Se la malattia è stata diagnosticata in una fase precoce, il trattamento dà buoni risultati e impedisce lo sviluppo di processi irreversibili.

I farmaci sono usati per abbassare il colesterolo, fluidificare il sangue, ripristinare l'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni, angioprotettori, farmaci per espandere i lumi nei vasi sanguigni, farmaci che prevengono la formazione di coaguli di sangue.

A volte è possibile curare una malattia o interrompere un processo patologico nell'organo della vista solo con l'aiuto di un'operazione chirurgica. Le moderne tecniche che utilizzano la chirurgia laser possono eliminare il problema e ripristinare la vista (parzialmente o completamente) con distacco di retina o glaucoma.

È importante cercare un aiuto professionale in tempo, l'aterosclerosi dell'occhio è pericolosa con una rapida progressione. La rete vascolare dell'occhio è costituita da piccole vene e capillari, anche una piccola formazione aterosclerotica può bloccare il lume e interrompere il flusso sanguigno.

Possibili complicazioni e prevenzione dell'aspetto

Le complicanze dell'aterosclerosi retinica si sviluppano in assenza di trattamento o automedicazione. Gli esperti di medicina tradizionale vietano categoricamente il trattamento dell'ischemia, dell'atrofia del nervo ottico e di altri cambiamenti patologici nell'organo della vista usando metodi popolari..

Ignorare i sintomi che indicano una diminuzione della vista può portare a emorragia del vitreo, trombosi, occlusione del nervo e rivestimento interno dell'occhio, atrofia dei capillari e delle vene del bulbo oculare, che porta al deterioramento o alla perdita della vista. La prevenzione della patologia è una dieta sana, uno stile di vita attivo e il rifiuto delle cattive abitudini..

Trattamento e prevenzione dell'aterosclerosi dei vasi retinici

Il problema più comune che contribuisce alla violazione della funzione visiva è il danno al fondo. È responsabile della percezione dell'immagine circostante. Il deterioramento del flusso sanguigno nell'area dell'organo ottico provoca l'aterosclerosi dei vasi retinici, il cui trattamento richiede un approccio particolarmente responsabile. La malattia è accompagnata dalla comparsa di un velo e macchie fluttuanti davanti agli occhi. Poiché il sistema capillare dell'occhio è piuttosto piccolo, lo sviluppo di gravi disturbi della funzione visiva causa anche danni microscopici.

Cause di aterosclerosi dei vasi oculari

Il blocco completo o parziale dei vasi sanguigni porta a una cattiva circolazione

L'aterosclerosi dell'occhio si verifica a seguito di danno vascolare sistemico. Lo sviluppo della malattia è associato a una violazione dei processi metabolici nel corpo. La patologia contribuisce all'accumulo di colesterolo nel sangue, seguito dalla formazione di placche. Il blocco completo o parziale dei vasi sanguigni porta a un deterioramento della circolazione sanguigna. Il risultato di questo processo è una violazione del funzionamento dell'organo della vista. Le principali cause di aterosclerosi dei vasi oculari includono:

  • fumo a lungo termine;
  • diabete;
  • quantità eccessiva di situazioni stressanti;
  • aumento della coagulazione del sangue;
  • violazione dei livelli ormonali;
  • un aumento del colesterolo nel sangue a causa di una cattiva alimentazione;
  • anomalie congenite della struttura vascolare;
  • cambiamenti legati all'età nella retina dell'organo ottico.

Secondo le statistiche, i cambiamenti legati all'età sono il principale fattore scatenante per lo sviluppo dell'aterosclerosi. Ma in determinate circostanze, la malattia compare in giovane età. Le persone obese che conducono uno stile di vita sedentario sono a rischio. A volte l'aterosclerosi retinica è provocata non da un aumento del colesterolo, ma da malattie concomitanti. Questi includono alterata circolazione sanguigna e patologie cardiovascolari..

In rari casi, la malattia compare dopo aver subito un intervento chirurgico al midollo spinale o al cervello. Con una predisposizione ereditaria, l'aterosclerosi potrebbe non progredire se una persona ha adottato misure preventive.

Sintomi della malattia

A volte la patologia è accompagnata da gonfiore nei passaggi nasali e nei padiglioni auricolari

La sintomatologia dell'aterosclerosi retinica diventa più pronunciata con lo sviluppo della patologia. A causa dell'accumulo di depositi di grasso nelle pareti vascolari, il loro lume si restringe. Il sangue non scorre negli organi visivi nel modo giusto. Ciò provoca l'atrofia delle loro singole aree. I principali sintomi della malattia includono:

  • vertigini frequenti;
  • mal di testa ricorrenti;
  • dolore in uno o entrambi gli occhi;
  • diminuzione temporanea o permanente della funzione visiva.

La maggior parte dei pazienti ignora i primi segni della malattia. Ciò porta alla progressione attiva dell'aterosclerosi. In questo caso aumenta il rischio di emorragia nella zona degli occhi, la formazione di glaucoma e atrofia del nervo ottico. A volte la patologia è accompagnata da gonfiore nei passaggi nasali e nei padiglioni auricolari. Piccoli vasi, macchie gialle e focolai di emorragia sono chiaramente visibili sul bulbo oculare..

Diagnosi della malattia

L'aterosclerosi retinica viene diagnosticata da un oftalmologo. Inizialmente, viene effettuato uno studio dettagliato del quadro clinico della malattia. In questa fase, è necessario informare il medico dei sintomi e delle malattie concomitanti. Utilizzando tecniche cliniche e strumentali è possibile ottenere i seguenti dati:

  • la presenza di emorragia e coaguli di sangue;
  • la natura del cambiamento nello spessore delle pareti vascolari dell'occhio;
  • configurazione e struttura delle arterie;
  • volumi di lumen nei vasi.

Per determinare lo stato degli organi visivi, vengono utilizzati metodi moderni di oftalmologia. Il fondo viene esaminato utilizzando le seguenti procedure:

    1. La risonanza magnetica dell'occhio consente di vedere i cambiamenti strutturali e la loro localizzazione.
    2. La visometria determina il grado di danno e dà un'idea dello stato della retina.
    3. La perimetria del computer è necessaria per uno studio dettagliato delle singole parti dell'organo.
    4. L'oftalmoscopia viene eseguita per valutare il numero di vasi danneggiati.

Trattamento

Lo stile di vita del paziente gioca un ruolo importante nel processo di trattamento

Inizialmente, dovrebbe essere determinato in quale fase è l'aterosclerosi dei vasi retinici. Il trattamento viene effettuato dopo aver stabilito la causa della patologia. Un approccio integrato prevede l'uso di metodi chirurgici, medici e popolari per combattere la malattia. Inoltre, vengono prescritte procedure di fisioterapia, tra cui magnetoterapia, esposizione a raggi laser e agopuntura.

Anche lo stile di vita del paziente è importante nel corso della terapia. I medici raccomandano di ridurre il carico sugli organi visivi. Per fare ciò, è consigliabile rinunciare a guardare la TV, giocare su un computer e leggere libri almeno per un po '..

Terapia farmacologica

Dopo aver ricevuto i risultati dell'esame, viene selezionato un regime di trattamento. La terapia medica include l'assunzione dei seguenti gruppi di farmaci:

  • farmaci vasodilatatori (Euphyllin, Nitroglycerin);
  • complessi vitaminici e antiossidanti (Anthocyanin forte, Tanakan, Lutein forte e Okuwaite);
  • farmaci che bloccano la formazione di coaguli di sangue (Curantil, Aspirina, Tirofiban, Plavix e Tiklid);
  • farmaci ipolipemizzanti che riducono la quantità di alcune frazioni lipidiche (Crestor, Zokor e Atoris);
  • angioprotettori (Detralex, Ilomedin, Tivortin e Actovegin).

Inoltre, vengono prescritti colliri, che hanno un effetto mirato sulla lesione. Aumentano l'efficacia della terapia principale e alleviano le condizioni del paziente..

Approccio chirurgico

Per emorragie estese e rottura della retina, viene eseguita la vitrectomia o la rimozione completa del corpo malare

Chirurgicamente, l'aterosclerosi retinica viene trattata se si sono formate gravi complicazioni della malattia. Questi includono glaucoma, atrofia ottica e distacco di retina. Il trattamento più comune ed efficace è la coagulazione laser. Con emorragia estesa e rottura della retina, viene eseguita la vitrectomia o la rimozione completa del corpo scifoide. Per espandere il lume vascolare, la sclera è un palloncino.

Trattamento con rimedi popolari

L'aterosclerosi dei vasi dell'occhio non è raccomandata per essere trattata esclusivamente con rimedi popolari. Non sono abbastanza efficaci per lesioni retiniche estese. Le medicine tradizionali più adatte includono le seguenti:

  • Per preparare il brodo mescolare 100 g di camomilla, immortelle e erba di San Giovanni. La miscela di erbe viene versata in 500 ml di acqua calda. Dopo un'infusione di 2 ore, la bevanda viene assunta durante il giorno a piccoli sorsi..
  • Per 1 bicchiere di acqua calda occorrono 20 g di melissa e rizomi di valeriana. Le erbe vengono versate con acqua bollente e insistono per diverse ore. La durata totale del trattamento è di 20 giorni.
  • Un cucchiaio di semi di aneto viene versato in un bicchiere di acqua calda. Dopo un'infusione prolungata, il prodotto finito viene assunto in 1 cucchiaio. l. fino a 4 volte al giorno.
  • Una tintura efficace a base di limone e aglio aiuta a rafforzare i vasi sanguigni. La testa d'aglio va tritata in un frullatore insieme a 1 limone (con la buccia). La miscela risultante viene versata in 500 ml di alcol o vodka. Dopo 4 giorni, la bevanda sarà pronta. Dovrebbe essere preso in 2 cucchiai, una volta al giorno..
  • Il miele viene mescolato in proporzioni uguali con olio vegetale e succo di limone. Il prodotto risultante deve essere assunto a stomaco vuoto per 1 cucchiaino. ogni giorno.
  • Se il paziente non ha problemi con il lavoro del tratto gastrointestinale, viene utilizzato un rimedio popolare a base di patate. La verdura viene schiacciata in uno stato di pappa. Il succo di patate deve essere assunto a stomaco vuoto per 30 giorni.

Gli esperti raccomandano di introdurre nella dieta l'uso regolare di tè con vari frutti di bosco. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al ribes rosso e alla cenere di montagna. Si consiglia inoltre di bere succhi di verdura e mangiare puree di frutta. Il prezzemolo e l'aneto hanno un effetto positivo sullo stato dei vasi sanguigni..

Cosa temere

Con la diagnosi precoce, la probabilità di far fronte alla manifestazione della malattia è molto più alta

I pazienti con livelli di colesterolo alti dovrebbero donare periodicamente il sangue per controllare la situazione. Con un aumento della quantità di una sostanza nociva nel corpo, vengono prese misure per ridurlo. L'aterosclerosi dei vasi retinici richiede un monitoraggio costante. Altrimenti, si sviluppano le seguenti complicazioni:

  • atrofia del nervo ottico;
  • completa perdita della vista;
  • formazione di trombi;
  • lo sviluppo del glaucoma;
  • emoftalmosi ricorrente;
  • attacco di cuore.

I cambiamenti nel fondo dell'aterosclerosi portano alla perdita della funzione visiva. Le patologie oftalmiche sono spesso accompagnate dall'assegnazione della disabilità. Il paziente perde completamente la sua capacità giuridica. Ciò ha un impatto significativo sulla qualità della sua vita. La prognosi aterosclerotica dipende dall'efficacia e dalla tempestività del trattamento in combinazione con l'alimentazione. Con la diagnosi precoce, la probabilità di far fronte alla manifestazione della malattia è molto più alta.

Produzione

L'aterosclerosi è una seria minaccia per la funzione visiva. Pertanto, il trattamento non deve essere trascurato. Nei casi avanzati, il rischio di morte aumenta a causa della lacerazione del coagulo di sangue o dello sviluppo di un aneurisma. Nelle fasi iniziali della malattia, è possibile evitare complicazioni indesiderate..

Cause e trattamento dell'aterosclerosi della retina

Negli ultimi 10-15 anni, le patologie del sistema vascolare dell'occhio hanno preso il primo posto tra le cause di ipovisione, cecità. C'è una tendenza al ringiovanimento della malattia. Se i primi disturbi circolatori sono stati osservati principalmente negli anziani, ora l'età media dei pazienti è notevolmente diminuita. L'aterosclerosi dei vasi retinici, così come la retinopatia ipertensiva, sono chiamate le ragioni principali di questo schema..

Cause della malattia

Il danno ai vasi retinici può essere una complicanza dell'aterosclerosi generalizzata, quando più placche di colesterolo compaiono sulla superficie delle arterie di molti organi. Blocco dei vasi retinici, la comparsa di depositi di grasso è accompagnata da una carenza di ossigeno e sostanze nutritive. Inoltre, il fluido dalle arterie colpite può fuoriuscire nel rivestimento dell'occhio. Tutto ciò porta all'interruzione del funzionamento della retina, alla comparsa di problemi di vista..

Le cause dell'aterosclerosi retinica, così come qualsiasi altro tipo di questo disturbo, non sono completamente comprese. Esistono numerosi fattori di rischio che aumentano significativamente la probabilità di sviluppare la malattia:

  • fumare;
  • alcolismo;
  • obesità;
  • stile di vita sedentario;
  • nutrizione impropria;
  • età avanzata;
  • predisposizione di genere (uomini);
  • colesterolo alto;
  • diabete;
  • ipertensione;
  • stress cronico.

Fasi di sviluppo

Lo sviluppo dell'aterosclerosi dei vasi retinici è un processo graduale, costituito da 4 fasi:

  • Angiospasmo. Si sviluppa lo spasmo delle arterie, le vene retiniche. Questo è un processo reversibile che viene rimosso eliminando la malattia sottostante..
  • Angiosclerosi. Le placche di colesterolo si formano sulle pareti dei vasi, restringendo il lume della nave. Tali cambiamenti sono classificati come organici, quindi non puoi liberartene. Ma poiché la retina non è ancora coinvolta nel processo, la vista non è compromessa..
  • Angioretinopatia. La retina è inclusa nello sviluppo dell'aterosclerosi dei vasi oculari. Emorragie, depositi di pigmento, focolai di cambiamenti distruttivi compaiono sulla superficie del guscio. La vista inizia a deteriorarsi.
  • Angioneuroretinopatia. Inizia l'atrofia del nervo ottico. La vista inizia a deteriorarsi bruscamente fino allo sviluppo della cecità parziale o completa.

Caratteristiche principali

L'aterosclerosi della retina dichiara la sua esistenza in fasi che non rispondono al trattamento. Prima di allora, una persona non sospetta nemmeno della malattia. Di solito, i primi sintomi includono:

  • dolore nella zona degli occhi;
  • vertigini;
  • rapido affaticamento degli occhi;
  • mal di testa;
  • lieve compromissione della vista (permanente o temporanea): comparsa di mosche, macchie.

Sfortunatamente, la maggior parte delle persone ignora i primi segni della malattia. Qualcuno attribuisce i cambiamenti in corso all'età, qualcuno a stare seduto a lungo al computer. Pertanto, forme gravi di angiopatia retinica vengono diagnosticate molto più spesso, quando inizia l'atrofia del nervo ottico, massicce emorragie.

Metodi diagnostici moderni

Il metodo principale per diagnosticare l'aterosclerosi dei vasi della retina è l'esame del fondo. Questo termine si riferisce alla superficie interna visibile del bulbo oculare, che può essere vista attraverso la pupilla con un oftalmoscopio. Prima dell'esame, gli occhi del paziente vengono instillati con gocce che dilatano le pupille. Quindi il medico può vedere una vasta area del fondo..

Con l'aterosclerosi dei vasi oculari, il medico scopre i seguenti cambiamenti:

  • le arterie grandi e piccole hanno una forma sinuosa, la ramificazione dei vasi avviene ad angolo ottuso o retto;
  • aneurismi multipli - ingrandimenti puntuali della parete arteriosa, simili a una bolla;
  • Grasso corporeo;
  • emorragie nella retina e talvolta nel corpo vitreo (emoftalmo);

Per chiarire la diagnosi di angiopatia aterosclerotica, viene eseguita la tomografia a coerenza ottica o l'esame elettrofisiologico dell'occhio.

Il principio della tomografia a coerenza ottica (OCT) è molto simile agli ultrasuoni. Solo al posto degli ultrasuoni, viene utilizzato un sensore che emette onde infrarosse per ottenere un'immagine del fondo oculare. I dispositivi OCT superano notevolmente la precisione dell'oftalmoscopia. Con il loro aiuto, puoi ottenere informazioni dettagliate sulla struttura della retina, i suoi cambiamenti patologici.

Esame elettrofisiologico dell'occhio (EPI) - aiuta a valutare le caratteristiche funzionali della retina, del nervo ottico, delle aree del cervello responsabili della visione. Le indicazioni per la procedura sono il sospetto di distrofia retinica, atrofia del nervo ottico.

È necessario distinguere l'aterosclerosi retinica da altri tipi di retinopatie: ipertensive, diabetiche, traumatiche, post-trombotiche. Come l'aterosclerosi, tutte queste malattie danneggiano i vasi retinici, interrompono la sua nutrizione. I sintomi delle angiopatie retiniche sono simili tra loro, ma il trattamento può differire. Pertanto, è necessario determinare con precisione il tipo di lesioni dei vasi del fondo..

Caratteristiche del trattamento

Con l'aterosclerosi della retina, il trattamento è principalmente finalizzato all'eliminazione della malattia sottostante. Inoltre, al paziente vengono prescritti farmaci per alleviare i sintomi..

Il trattamento dell'aterosclerosi comporta la revisione della dieta, dello stile di vita e l'assunzione di farmaci che normalizzano la pressione sanguigna, prevengono la formazione di coaguli di sangue e abbassano i livelli di colesterolo.

La terapia non farmacologica per la malattia include:

  • Dieta. Si consiglia di mangiare spesso, ma in piccole porzioni. La base della dieta dovrebbe essere alimenti vegetali, latticini a basso contenuto di grassi, pesce. È necessario limitare il consumo di grassi animali, nonché di prodotti che li contengono: maiale, manzo, uova, burro, ricotta grassa, formaggio, panna.
  • Moderazione in alcool. Le donne non dovrebbero bere più di 150 ml di vino, 300 ml di birra o 45 ml di alcolici ogni giorno. Per gli uomini, la dose massima consentita è di 300 ml di vino, 600 ml di birra o 90 ml di alcolici.
  • Smettere di fumare. Le sigarette sono considerate il principale fattore dannoso in molti tipi di aterosclerosi. Ad esempio, tra le persone che soffrono di lesioni vascolari delle gambe, l'80% sono fumatori;
  • Perdita di peso a livelli sani. L'eccesso di peso aumenta il carico sul cuore, aumenta il livello di colesterolo, trigliceridi;
  • Attività fisica. Anche una passeggiata di 30 minuti può aiutare a combattere i livelli di colesterolo alto. Se aggiungi 2-3 giorni di sport settimanali alla camminata quotidiana, il risultato sarà ancora migliore..

Il regime standard di aterosclerosi include i seguenti farmaci:

  • Le statine sono farmaci che bloccano la produzione di colesterolo da parte del corpo. Normalizzano in modo più efficace gli indicatori del metabolismo dei grassi, aiutano a stabilizzare le dimensioni della placca aterosclerotica. Le statine più popolari sonoorvastatina, rosuvastatina, simvastatina. Oltre alle statine, i fibrati, i sequestranti degli acidi biliari e gli inibitori dell'assorbimento del colesterolo hanno un effetto simile. Tuttavia, questi farmaci vengono prescritti meno frequentemente a causa della loro minore efficacia..
  • Gli anticoagulanti sono medicinali che prevengono la formazione di coaguli di sangue. Impediscono alle piastrine di aderire tra loro, rendono il sangue più fluido e dissolvono le formazioni esistenti. Per il trattamento dell'aterosclerosi vengono utilizzati farmaci clopidogrel, aspirina, warfarin, fraxiparine, pradax.
  • Gli antipertensivi sono medicinali che abbassano la pressione sanguigna. Richiesto solo per pazienti con ipertensione. L'abbassamento della pressione riduce il rischio di sviluppare gravi complicanze: ictus, infarto miocardico.

Per migliorare le condizioni della retina, al paziente vengono prescritte vitamine del gruppo B, farmaci che promuovono il riassorbimento delle emorragie retiniche, eliminano l'annebbiamento della membrana, migliorano la nutrizione dei tessuti (ioduro di potassio, dionina).

Si ritiene che lo sviluppo di un'acuta mancanza di afflusso di sangue alla retina sia un presagio di un imminente microstroke o ictus. Pertanto, il medico può includere nel regime di trattamento farmaci che vengono solitamente prescritti per l'aterosclerosi cerebrale:

  • nootropici (tiocetam, piracetam, nootropil, cortossina);
  • normalizzatori del microcircolo (cavinton, trental, cerebrolysin);
  • agenti cerebroprotettivi (sermion, fezam, neuroxon).

Il trattamento chirurgico per la retinopatia aterosclerotica non viene eseguito.