C'è il pericolo di ateroma della pelle?

Gli ateromi sono solitamente chiamati formazioni simili a tumori che si verificano a causa dell'occlusione della ghiandola sebacea, sebbene questa classe di tumori includa altre cisti cutanee di diversa eziologia. È estremamente raro, ma l'ateroma della pelle può trasformarsi in un tumore maligno, quindi la sua diagnosi e il trattamento tempestivi sono molto importanti per la salute del paziente. Inoltre, gli ateromi cutanei possono essere piuttosto dolorosi, comportano il rischio di infezione, quindi richiedono un'attenta attenzione da parte del dermatologo. Maggiori informazioni sull'ateroma della pelle su estet-portal.com.

L'aspetto dell'ateroma cutaneo e dei suoi tipi

L'ateroma della pelle ha preso il nome dalle parole greche che significano "tumore" e "pappa", perché è una formazione arrotondata sotto forma di una capsula riempita con una spessa massa giallastra o bianca con un odore sgradevole. Questa massa è una proteina chiamata cheratina, prodotta dalle pareti della capsula. Le ragioni del suo sviluppo non sono state ancora identificate, sebbene alcuni scienziati siano inclini all'idea di una predisposizione ereditaria.

L'ateroma cutaneo è più comune nelle donne di mezza età, sebbene possa colpire anche gli uomini. Per fare una diagnosi, il medico prescrive gli studi necessari, in alcuni casi può essere necessaria anche un'analisi del tumore. Sulla base dei risultati ottenuti, lo specialista prende una decisione su ulteriori misure terapeutiche..

L'ateroma della pelle è considerato una formazione simile a un tumore, una cisti epiteliale, che si forma a seguito del blocco della ghiandola sebacea, il suo dotto escretore.

A seconda della struttura istologica dell'ateroma cutaneo, può essere:

  • ritenzione;
  • epidermico;
  • trichilemmale;

Esistono anche più steatocistomi, ma nelle loro manifestazioni cliniche praticamente non differiscono, e quindi tutti sono chiamati ateromi cutanei.

I principali sintomi dell'ateroma cutaneo e le possibili complicanze

Molto spesso, l'ateroma della pelle si verifica sul cuoio capelluto, sul viso, sulla schiena e sul collo, nella zona inguinale - dove c'è un gran numero di ghiandole sebacee. Il blocco della ghiandola sebacea è raramente una singola formazione, di solito gli ateromi cutanei sono multipli - ce ne possono essere più di dieci in un paziente.

All'appuntamento del medico, i pazienti lamentano un tumore che è apparso sotto la pelle, che può spostarsi sotto il dito e ha una struttura densa.

La pelle sopra l'ateroma, di regola, non viene modificata, ma in caso di infiammazione diventa rossa e con la rapida crescita della formazione si ulcera e al centro appare il punto in cui è bloccata la ghiandola sebacea. L'ateroma della pelle può rimanere piccolo per tutta la vita o iniziare ad aumentare di dimensioni, essere sotto la pelle o avere un condotto escretore sulla sua superficie.

Una complicazione della malattia può verificarsi quando il focus dell'ateroma della pelle è danneggiato, così come quando l'immunità è ridotta, l'igiene personale non viene osservata, nei pazienti con diabete mellito, osserva estet-portal.com. In questo caso, si verifica la suppurazione dell'ateroma, la pelle diventa rossa, si gonfia, il fuoco dell'infiammazione fa male e aumenta di dimensioni. Se le misure terapeutiche non vengono prese in tempo, l'infiammazione purulenta può diffondersi ai tessuti circostanti e quindi possono svilupparsi ascessi e flemmone. C'è una rottura di una cisti in via di estinzione nel tessuto sottocutaneo. Tali complicazioni del blocco della ghiandola sebacea spesso lasciano cicatrici ruvide dopo il trattamento. Inoltre, con una forte suppurazione del fuoco, non è sempre possibile rimuovere completamente la capsula dell'ateroma cutaneo e questo può ulteriormente provocare ricadute della malattia..

Per prevenire una grave complicanza dell'ateroma cutaneo, tutti gli elementi infiammati devono essere disinfettati chirurgicamente - gli ascessi devono essere aperti e drenati. A volte, per far fronte agli effetti dell'infiammazione, viene prescritto un ciclo di antibiotici.

Trattamento dell'ateroma della pelle e caratteristiche della riabilitazione postoperatoria

È possibile trattare l'ateroma della pelle solo chirurgicamente, poiché l'unico modo per sbarazzarsi del blocco della ghiandola sebacea è rimuovere l'intero tumore insieme alla capsula in cui è racchiuso.

Quando si rimuove l'ateroma cutaneo, viene eseguita l'anestesia locale, quindi viene praticata un'incisione sul tumore di circa 3-4 mm, attraverso la quale viene espulso l'intero tumore senza aprirsi, oppure prima il suo contenuto viene rimosso e quindi la capsula stessa (in questo caso è necessaria un'incisione minima). L'incisione viene eseguita lungo le linee di forza e chiusa con una sutura cosmetica o un cerotto. Vengono descritti i metodi per rimuovere l'ateroma cutaneo utilizzando strumenti bioptici: un'area rotonda di pelle con un diametro di circa 5 mm viene rimossa sopra l'ateroma e una capsula viene rimossa, quindi la ferita viene suturata.

La rimozione può essere eseguita sia con un bisturi che utilizzando un coltello a onde radio o un raggio laser.

In caso di esposizione a onde radio e laser, la rimozione dell'ateroma cutaneo avviene con poco trauma, senza sanguinamento (poiché i vasi vengono immediatamente sigillati) e con un minimo rischio di infezione della ferita).

Il risultato dell'operazione dipende dal fatto che la capsula sia completamente rimossa, se sia stata seguita la tecnica chirurgica, se la ferita sia chiusa correttamente, nonché dalle caratteristiche della pelle del paziente e dalla sua aderenza alle raccomandazioni postoperatorie. Non dovresti bagnare la ferita per due giorni, dopo aver rimosso l'ateroma della pelle, deve essere trattata quotidianamente con un antisettico e protetta dai traumi.

L'ateroma prevede il trattamento chirurgico

Cause di malattie della pelle

La formazione della pelle avviene sulla base di un blocco del dotto della ghiandola sebacea. La secrezione da esso prodotta in grandi quantità non ha il tempo di uscire e diventa più densa lungo il condotto, costringendo la ghiandola ad allargarsi. I processi metabolici vengono interrotti, si verifica un'infiammazione. Le difese del corpo cercano di proteggere i tessuti sani da esso e formano una cavità (cisti), il cui telaio è costituito da tessuto connettivo.

Sono stati identificati numerosi fattori che provocano un blocco del condotto:

  • La trascuratezza delle norme igieniche porta all'accumulo di sporco, polvere, particelle varie nei pori della pelle.
  • Le lesioni alla pelle sono particolarmente pericolose se causate da oggetti contundenti o ruvidi. Le cellule distrutte dell'epidermide creano un blocco nei dotti e appare una cisti. Per lo stesso motivo, può verificarsi anche acrodermatite pustolosa allopo..
  • Squilibrio degli ormoni, a seguito del quale il segreto acquisisce una consistenza densa e non può venire in superficie. È l'eccessiva produzione di ormoni maschili (testosterone, deidroepiandrosterone) il motivo principale dell'ispessimento della secrezione.
  • La fibrosi cistica è una malattia rara in cui tutte le ghiandole del corpo producono una secrezione ad alta densità.
  • Postmenopausa: durante questo periodo, le donne sperimentano una notevole diminuzione della produzione di ormoni femminili - estrogeni. La composizione chimica del sebo cambia, rendendo difficile la sua rimozione attraverso i condotti.

Sintomi della malattia

Il tipo di patologia considerato non appartiene alla categoria dei disturbi, accompagnato da un indebolimento del corpo, mancanza di appetito. Il paziente non ha nemmeno un aumento della temperatura corporea. Una formazione emisferica è una cisti sebacea, mentre la pigmentazione rimane invariata. Solo con la suppurazione diventa evidente, toccandolo a volte provoca dolore. Una persona avverte disagio in termini di aspetto antiestetico, a seconda della posizione dell'ascesso.

La neoplasia può selezionare determinati luoghi su diverse parti del corpo:

  • Coccige.
  • Forcella.
  • Fossa poplitea.
  • Ascelle.
  • Genitali.
  • Indietro.
  • Testa.

Come puoi vedere, queste sono le aree con le ghiandole sebacee. Pertanto, la malattia è esclusa sui palmi e sui piedi..

La dimensione della cisti dipende dalla durata della malattia senza l'uso della terapia. Diametro minimo - 0,5 cm.

Sembra che nella foto dell'ateroma dietro l'orecchio:

Ateroma dietro l'orecchio

Durante la palpazione, il nodulo viene spostato. Le pareti sono dense, perché sono formate da un forte tessuto connettivo. Ma la stessa cisti è morbida al tatto. Toccarlo non provoca dolore. Un'eccezione è l'infiammazione purulenta..

È importante tenere conto della somiglianza dei sintomi e delle loro differenze con lipoma, fibroma, infiammazione del linfonodo.

  • L'ateroma ha eminenza anche nella fase iniziale.
  • Il resto delle formazioni diventa evidente solo con la crescita.
  • La cisti viene spostata solo insieme alla pelle, perché è incorporata nei suoi tessuti.
  • Con lipoma, fibroma e linfonodo, la pelle si muove indipendentemente dalla formazione.
  • La cisti è morbida.
  • Anche il lipoma è morbido.
  • Fibroma e linfonodo - denso.
  • L'ateroma non causa dolore alla palpazione. Il dolore può apparire con suppurazione.
  • Anche il lipoma e il fibroma sono indolori.
  • L'infiammazione del linfonodo è accompagnata da dolore, soprattutto quando viene toccata.

Determinazione della diagnosi

È possibile diagnosticare una formazione della pelle mediante esame esterno, ha una forma arrotondata.

A prima vista, sembra che diagnosticare una tale malattia non sia difficile. Tuttavia, la complessità esiste e sta nella somiglianza dei segni di altre formazioni, che sono state menzionate sopra..

Per chiarire la presenza della malattia, vengono utilizzati gli ultrasuoni ed è il principale metodo diagnostico. Se necessario, in particolare, con infiammazione purulenta, si raccomandano test di laboratorio. Viene eseguita una puntura per determinare lo stato del contenuto della cisti.

Viene eseguita un'analisi della dimissione per escludere malattie pericolose come l'acrodermatite causata dall'azione della spirocheta della borreliosi,

Classificazione delle malattie

Secondo la classificazione internazionale delle malattie, questa formazione è designata dal codice L72 (codice ICD 10 dell'ateroma - L72). Successivamente ci sono le sottospecie di cisti:

  • 0 - epidermoide.
  • 1 - tricodermico.
  • 2 - steacistoma.

Un tumore cistico appartiene alla 12a classe di malattie della pelle e del tessuto sottocutaneo della 21a classe dell'ICD 10.

Trattamento dell'ateroma

Una cisti si riferisce a formazioni che richiedono esclusivamente un intervento chirurgico. Qualunque siano i metodi terapeutici efficaci utilizzati, non scomparirà. Pertanto, è possibile ottenere solo un sollievo temporaneo delle condizioni del paziente fino alla successiva ricaduta..

A seconda della forma della malattia, vengono adottati metodi appropriati. Con l'infiammazione purulenta, è indicata un'operazione chirurgica urgente. La rimozione dell'ateroma non infiammato viene eseguita secondo il piano approvato. La formazione viene rimossa insieme alla capsula e al contenuto. Per questo, vengono utilizzate varie tecniche:

  • Il classico è il più popolare in termini di convenienza e costo. Viene eseguito come segue: si esegue un'incisione con un bisturi, della dimensione corrispondente al diametro della cisti. Viene rimosso, la ferita viene suturata. Dopo alcuni giorni, i punti vengono rimossi. Questo metodo non causa edema.
  • Tecnica laser: la distruzione della formazione viene eseguita utilizzando un raggio di energia laser diretta ad essa. I vantaggi del metodo sono: assenza di sangue, nessuna ricaduta, rimane una traccia appena percettibile. L'unico inconveniente è il costo elevato e la carenza di attrezzature, che riduce notevolmente la disponibilità.
  • Onde radio: bruciore di tessuto patologico a causa di intense radiazioni.
  • Elettrocoagulazione: distruzione del centro della malattia mediante corrente elettrica ad alta frequenza.
  • La coagulazione del plasma con argon viene eseguita con uno speciale bisturi dotato all'estremità di un dispositivo attraverso il quale passa il fascio di plasma. Tale apparecchiatura appartiene alla categoria degli ultraprecisi, inoltre, è in grado di cauterizzare i vasi sanguigni al momento dell'escissione e prevenire l'emorragia. I vantaggi di questo metodo sono indubbi: nessuna cicatrice, il sanguinamento è escluso. Disponibilità relativa, le cliniche con tali attrezzature sono disponibili solo nei centri regionali e nelle megalopoli.

Non ci vogliono più di 20 minuti per eliminare il disturbo con uno qualsiasi dei metodi, viene eseguito in anestesia locale.

Il trattamento chirurgico delle cisti non infiammate e purulente viene eseguito allo stesso modo, ma differiscono fondamentalmente nel completamento dell'operazione.

Nella foto, un'operazione chirurgica per rimuovere una cisti:

Un'operazione pianificata per rimuovere un disturbo non infiammato termina con la cucitura della ferita, che contribuisce alla rapida fusione dei tessuti. La suppurazione è una controindicazione per la sutura della ferita, il medico si limita ad applicare una benda con un antisettico.

Inoltre, quando si rimuove con un laser o un argon, la ferita viene lasciata scucita, viene utilizzata una graduazione di gomma e viene applicata una benda..

Ateroma nei bambini

La sua presenza in un neonato è una causa ereditaria. Il sistema ormonale imperfetto del bambino non è in grado di controllare il funzionamento delle ghiandole sebacee.

A volte il motivo è la cura sbagliata da parte dei genitori: eccessivo entusiasmo per i cosmetici dei bambini (la scelta sbagliata), l'uso di un pettine spesso per rimuovere le croste secche dal cuoio capelluto del bambino. La comparsa di un disturbo della pelle può essere il risultato di altri motivi:

  • Presenza di dermatite seborroica.
  • Calore pungente con ridotta termoregolazione del corpo del bambino.

Al tatto, la formazione della pelle appare immobile, morbida. Con l'infiammazione della cisti in un neonato, vengono rilasciati grappoli di formaggio. Questo è un segnale importante per cercare assistenza medica..

L'ateroma nei bambini differisce da un disturbo simile negli adulti con sintomi come prurito, arrossamento, gonfiore.

È estremamente raro, ma ci sono ancora casi di una cisti congenita dell'orecchio, è una palla con un diametro da 0,5 a 2 cm, situata nella parte anteriore del padiglione auricolare di un neonato. Questo tipo di difetto non influisce sulle condizioni del bambino e non rappresenta una minaccia per la salute..

Il corpo del bambino non è pronto per affrontare infiammazioni così gravi che le formazioni in questione sono irte. Pertanto, quando compaiono i primi segni, dovresti consultare immediatamente un medico..

I bambini possono sviluppare acrodermatite - sindrome di Giannotti-Crosty, con conseguente papule atipiche. Sono molto simili all'aspetto dell'ateroma..

Possibili complicazioni, prognosi, prevenzione

Per evitare complicazioni, è necessario osservare la cura postoperatoria. Il medico controlla l'andamento della fase di recupero. Le medicazioni quotidiane e gli esami vengono eseguiti da un medico. Con una forma infiammata, il laureato in gomma viene cambiato ogni giorno e la ferita viene trattata con agenti antisettici.

Ci vorranno circa 14 giorni perché la ferita guarisca completamente. Se, trascorso questo tempo, la temperatura del paziente aumenta, ciò indica una possibile ricaduta. Se la febbre non è scomparsa dopo 3 giorni, è probabile un'infezione. Al paziente viene prescritta una terapia antinfiammatoria utilizzando l'unguento Levomikol.

Se la medicazione è intrisa di sangue, vengono utilizzati farmaci che promuovono la coagulazione del sangue: Eparina, Klesan, Clopidogrel, Cardiomagnil, TromboAss.

Se, al momento della medicazione a casa, si notano segni di non guarigione della ferita, questo è un segnale per una seconda visita dal medico..

Con una natura non infiammatoria della malattia, la prognosi è naturalmente più favorevole. Con la suppurazione, non è sempre possibile evitare le ricadute. Tuttavia, non aver paura che l'ateroma possa trasformarsi in un tumore maligno. Tali casi non vengono registrati.

Le misure preventive includono il mantenimento dell'igiene personale. Considerando che questa patologia appare spesso con la pelle grassa, è necessario utilizzare mezzi per normalizzare il livello di contenuto di grassi.

Consigli popolari

Considerando le recensioni e le opinioni della maggior parte delle persone, il trattamento con erbe e mezzi improvvisati può fornire un sollievo significativo per vari disturbi, comprese le neoplasie sulla pelle. Vale la pena notare che le raccomandazioni popolari non sono in grado di eliminare completamente la malattia, ma aiutano solo a prevenire la suppurazione.

Grattugiare 2 grandi foglie di agave, spremere il succo. Pulisci il punto dolente ogni giorno (prepara del succo fresco ogni volta). Ha un efficace effetto antinfiammatorio.

Aggiungere un po 'di olio di girasole e succo d'aglio al grasso di agnello sciolto. Mescola tutto, mettilo in un comodo barattolo. Strofina ogni giorno in un punto dolente.

Tritare la radice di bardana, aggiungere il burro, tenere in un luogo buio per tre giorni. Il medicinale è pronto per uso esterno.

Separare con cura il film dal guscio e applicarlo al centro della malattia. Nonostante il rossore o il gonfiore, continuare la procedura almeno 3 volte. Di conseguenza, uscirà il pus..

Segni e trattamento dell'ateroma

Cos'è l'ateroma, come si manifesta e viene trattato, quale medico dovrebbe essere consultato quando si verifica, ogni persona dovrebbe saperlo, poiché donne e uomini di qualsiasi età, e persino i bambini, sono suscettibili allo sviluppo dell'ateroma. Tali tumori possono comparire su qualsiasi parte del corpo, ma di solito si presentano in luoghi in cui le ghiandole sebacee sono più sviluppate..

Tali neoplasie sono spesso chiamate wen, perché il contenuto dell'ateroma non è altro che grasso sottocutaneo. Il quadro clinico della malattia si riduce a un difetto estetico visivo senza la presenza di altri sintomi. Se l'ateroma non viene trattato, può peggiorare. Quando si sviluppa una neoplasia, le cause, la diagnosi ei sintomi influenzano la scelta delle tattiche terapeutiche. Il modo più ottimale per trattare wen è il metodo chirurgico..

Cos'è l'ateroma

L'ateroma è un tumore cutaneo benigno che si forma dalle cellule delle ghiandole sebacee situate nello spessore dell'epidermide. L'ateroma ha altri nomi: cisti grassa epidermica, follicolare, epidermoide. Molto spesso, questa patologia della ghiandola sebacea può verificarsi sulla pelle del viso, sul cuoio capelluto, all'inguine, nella zona della coscia, sulla schiena e sotto le ascelle. Quando un tumore (ciste) si sviluppa, cresce di dimensioni, ma non degenera mai in una neoplasia maligna.

L'ateroma è un tumore costituito da una capsula sottocutanea riempita con una massa di consistenza cagliata, bianca o giallastra. Si verifica una cisti, perché il condotto in cui si accumula la massa sebacea è ostruito nel condotto della ghiandola. A volte nel mezzo del tumore c'è un piccolo foro attraverso il quale è possibile spremere (cosa non raccomandata) una sostanza cagliata con un odore sgradevole.

Più spesso la formazione di questa cisti è solitaria, ma a volte, specialmente sulla testa, l'ateromatosi: possono svilupparsi più neoplasie adipose. A poco a poco, la cavità chiusa della wen si riempie di nuovo grasso sottocutaneo, che porta allo stiramento dei tessuti e, di conseguenza, alla crescita dell'ateroma. Le persone che hanno grandi ateromi dovrebbero sapere perché una tale cisti è pericolosa.

Le ragioni

La causa dell'ateroma è il blocco della ghiandola sebacea da parte del grasso sottocutaneo. L'ostruzione si verifica spesso se le strutture cellulari superficiali penetrano nello strato sottocutaneo o se si è verificato un danno meccanico alla ghiandola stessa. La comparsa di una cisti grassa è facilitata da:

  • eredità;
  • sudorazione eccessiva;
  • malfunzionamenti dei processi metabolici;
  • inosservanza degli standard di igiene personale;
  • squilibrio ormonale;
  • danno alle ghiandole sebacee;
  • processi infiammatori nella pelle.

Nella parte femminile della popolazione, possono verificarsi ateromi sul viso a causa dell'uso di cosmetici di scarsa qualità, nonché a causa della spremitura di punti neri o acne. Le strutture cellulari penetrano nelle ghiandole sebacee se la pelle viene periodicamente ferita.

Che aspetto ha l'ateroma

Con l'ateroma non infiammato, una cisti è definita come una formazione che ha una forma rotonda. Con una piccola dimensione della wen, può essere determinata solo dalla palpazione dell'area della neoplasia. Con un ateroma grande, una palla appare nella parte superiore della pelle che è densa al tatto. La pelle è fusa con il tessuto adiposo, quindi non si muove su di essa, ma insieme alla pelle la neoplasia è mobile. Al centro dell'ateroma c'è un'uscita della ghiandola sebacea. La pelle sopra la formazione non differisce per colore o struttura dalle aree sane.

Genera posizioni

L'ateroma si verifica ovunque con le ghiandole sebacee. Le posizioni di localizzazione più comuni:

  • indietro: una wen su di essa può raggiungere i cinque centimetri di dimensione;
  • collo: l'educazione su di esso raramente si infiamma;
  • lobo dell'orecchio: una forma congenita nei bambini si trova spesso sull'orecchio;
  • scroto - spesso si presenta in più forme (ateromatosi);
  • ghiandola mammaria: la wen è soggetta a infiammazione;

Indipendentemente dalla posizione, la patologia deve essere trattata per evitare complicazioni..

Sintomi

Con l'ateroma, i sintomi sono solo nelle manifestazioni esterne, cioè una persona può vedere una piccola neoplasia che sale sopra la superficie della pelle. Se la cisti è molto piccola, può essere solo sentita. La pelle sopra e intorno all'ateroma ha un colore normale, il grasso infiammato non provoca sensazioni dolorose. Con l'ateroma senza complicazioni, la malattia è solo un difetto estetico..

Se una wen è stata infettata, ad esempio, quando si cerca di spremerla o rimuoverla da soli in qualche altro modo, ad esempio tagliando la pelle a casa, compaiono i seguenti sintomi:

  • dolore;
  • rapida crescita di una wen;
  • ipertermia dei tessuti circostanti;
  • rigonfiamento;
  • scolorimento della pelle sulla formazione;
  • aumento della temperatura corporea generale.

Quando un'infezione entra nel flusso sanguigno, si verificano sintomi di intossicazione generale del corpo.

Complicazioni

Una persona può avere grasso per anni, ma prima o poi sorgono complicazioni di ateroma. Quando viene raggiunta una grande dimensione, la capsula dell'ateroma può aprirsi da sola, dopodiché si forma un'ulcera sulla superficie della pelle. Inoltre, può verificarsi un ascesso (suppurazione sottocutanea). Una capsula densa può formarsi attorno alla ghiandola sebacea, questo processo è chiamato incapsulamento.

Molto spesso, la cisti sebacea suppura e si verifica l'infiammazione dell'ateroma, che può portare a:

  • contaminazione della pelle e mancato rispetto delle norme igieniche;
  • danno sistematico all'area della cisti;
  • l'uso di metodi di trattamento tradizionali;
  • altre malattie dermatologiche.

Se la neoplasia peggiora, aumenta di dimensioni, la pelle su di essa si allunga e diventa rossa. Spesso, una massa leggera nella cisti è visibile attraverso la pelle tesa. Sorgono sensazioni dolorose che fanno andare il paziente dal medico. Se una persona cerca di spremere il contenuto della capsula, ciò minaccia lo sviluppo di ateroma ascesso, in cui i tessuti circostanti si gonfiano notevolmente, si verifica edema, aumento dei linfonodi più vicini, nonché segni di intossicazione generale.

Se i microrganismi patologici dell'ateroma entrano nel flusso sanguigno, possono portare alla sepsi. Quando compaiono i primi sintomi, che sono assenti, se la formazione non è infiammata, è urgente portare la persona al reparto chirurgico, dove il medico eseguirà un intervento chirurgico d'urgenza.

Diagnostica

Per la diagnosi vengono eseguiti un esame esterno, la palpazione della neoplasia e l'esame ecografico. Con l'ateroma, l'ecografia mostrerà chiaramente la capsula della wen. Esternamente e in termini di segni, questa malattia assomiglia a un lipoma, quindi, durante l'esame, è necessario effettuare una diagnosi differenziale. Qualsiasi dermatologo che conosca le caratteristiche di queste due neoplasie può distinguere un lipoma dall'ateroma:

  • Anche il lipoma è una neoplasia benigna, ma non è costituito da una ghiandola sebacea, ma direttamente dal tessuto adiposo. In realtà, questo è solo un accumulo di masse grasse sotto la pelle, che non ha un guscio con una cavità..
  • Il lipoma, a differenza dell'ateroma, non si infiamma mai.
  • Non vi è alcun condotto escretore della ghiandola sebacea sul lipoma.
  • Al tatto, il lipoma è più morbido dell'ateroma e di aspetto più piatto.
  • Il lipoma è meno mobile, ma la pelle sopra di esso si muove, poiché non presenta aderenze.
  • Il lipoma non si verifica quasi mai in luoghi tipici della localizzazione dell'ateroma.
  • Il lipoma spesso cresce più di 5 centimetri, mentre la dimensione dell'ateroma è principalmente di 2-3 centimetri.

Al fine di determinare con precisione la natura della neoplasia, il medico può prescrivere un esame istologico al paziente, che aiuterà a differenziare il lipoma da altre neoplasie più pericolose: fibromi e igromi. Se la wen sta marcendo, è necessario escludere l'ebollizione della pelle..

Trattamento

L'operazione viene eseguita in anestesia locale, il medico seziona la pelle, rilascia il contenuto della capsula e quindi la esfolia da sola. Con un ateroma purulento, il medico apre prima l'ascesso, prescrive una terapia antinfiammatoria e antibatterica e solo dopo che l'infiammazione si è attenuata, esegue una seconda operazione per rimuovere la capsula. È meglio non portare la neoplasia all'infezione, poiché dopo la rimozione della wen purulenta, la ferita non viene suturata, deve guarire attraverso la tensione secondaria, che lascia una cicatrice ruvida.

La rimozione di piccoli ateromi con un laser viene spesso praticata. La rimozione laser è necessaria se la neoplasia ha colpito il viso o altre aree del corpo che non possono essere cicatrizzate. Il metodo della terapia laser viene utilizzato anche se una persona ha controindicazioni per un intervento chirurgico. Dopo la terapia laser, non rimangono cicatrici, ma non tutta la formazione può essere rimossa.

Prevenzione

Puoi prevenire il blocco delle ghiandole sebacee se segui le seguenti misure preventive:

  • non trascurare le regole di igiene personale;
  • fare bagni di vapore per la pelle;
  • utilizzare maschere e scrub per la pulizia profonda del viso;
  • evitare lesioni alla pelle;
  • non mangiare cibi ricchi di grassi animali e carboidrati;
  • usa solo cosmetici di alta qualità per il trucco e assicurati di lavarli via di notte;
  • non applicare quotidianamente polveri e creme tonali sul viso.

Sebbene l'ateroma sia praticamente una malattia sicura, in alcuni casi sorgono gravi complicazioni. Prevenendo il verificarsi di una wen, una persona previene anche le conseguenze delle sue complicazioni.

Ateroma: qual è il pericolo della malattia e come affrontarla?

Qualsiasi malattia, in particolare le neoplasie sul corpo, non può lasciare una persona indifferente. Inoltre, se questa formazione si trova nel punto più evidente: sul viso, sull'orecchio, sul collo. L'ateroma, o, come viene comunemente chiamato, una wen è un tumore non maligno delle ghiandole sebacee, la cui causa è l'ostruzione dei dotti escretori. Qual è il pericolo dell'ateroma per la salute umana e come affrontare questa malattia, lo dirà MedAboutMe.

Ateroma: sintomi della malattia

L'ateroma è una malattia della pelle che è una neoplasia indolore di forma rotonda di diverse dimensioni con confini chiari. La sua superficie è un'area invariata della pelle. Alla palpazione, la neoplasia è mobile. L'ateroma cresce piuttosto lentamente, ma in alcuni casi può raggiungere le dimensioni di un uovo di gallina o anche di più, provocando così una tangibile sensazione di disagio al suo proprietario. Nella maggior parte delle situazioni, l'ateroma si forma su quelle aree della pelle che contengono molte ghiandole sebacee. L'area di localizzazione del tumore diventa spesso:

  • posti ascellari;
  • area genitale;
  • ghiandola mammaria;
  • testa o collo;
  • natiche;
  • le spalle;
  • parte superiore della schiena;
  • la zona del viso, in particolare il mento.

I medici distinguono due tipi di ateroma:

  • Vero: una neoplasia causata da una predisposizione genetica. Si sviluppa, di regola, dalle microparticelle dell'epidermide.
  • Falso - formato nell'area di blocco del dotto sebaceo, a seguito del quale il segreto che non esce si accumula e allunga le sue pareti. La conseguenza di ciò è la formazione di una cavità, che viene riempita con una massa bianca omogenea. Oltre alle cellule adipose, può contenere anche particelle di colesterolo e epitelio cheratinizzato.

I sintomi della malattia sono molto monotoni e praticamente non dipendono dalla posizione dell'ateroma. La neoplasia stessa, fino al momento stesso della sua infiammazione, non può rappresentare un grande pericolo per la salute umana..

In alcuni casi, sulla parte sporgente del tumore, si può trovare un'apertura, che è la bocca del dotto della ghiandola sebacea. Quando si fa clic su questo punto, viene rilasciata una certa quantità di contenuto di tumore ateromatoso.

Cause della malattia e prevenzione dell'ateroma

Le cause esatte di questo tipo di malattia sono sconosciute. Eppure, i medici identificano diversi fattori che possono provocare la comparsa di questo spiacevole disturbo:

  • violazione della struttura della ghiandola sebacea, provocata dallo sviluppo di malattie della pelle associate a processi infiammatori;
  • alcune anomalie congenite - a volte l'ateroma può svilupparsi anche durante il periodo di sviluppo intrauterino;
  • fattore ereditario;
  • disordini metabolici;
  • impatto negativo sull'ambiente;
  • disturbi ormonali, accompagnati da aumento della sudorazione, comparsa di seborrea grassa o acne.

Inoltre, le cause della malattia possono essere:

  • lesioni subite durante il processo di spremitura dell'acne;
  • punti applicati in modo improprio dopo l'intervento chirurgico;
  • pizzicamento della pelle;
  • disprezzo per l'igiene personale;
  • incidenti di dissezione della pelle;
  • peli incarniti dopo la rasatura o la depilazione senza successo;
  • abuso di deodoranti;
  • utilizzando cosmetici di scarsa qualità.

Conoscendo le cause di malattie di questo tipo, puoi anche preoccuparti di prevenirne lo sviluppo. Per questo, alcuni potrebbero dover cambiare il loro luogo di lavoro o residenza, alcuni dovranno consultare un medico per equalizzare i livelli ormonali e migliorare la loro salute in generale, e alcuni riconsidereranno la loro dieta e presteranno maggiore attenzione alla cura della pelle.

Trattamento della malattia: esame da parte di un oncologo

L'ateroma, così come altre malattie, in caso di trattamento improprio o la sua completa assenza, possono provocare lo sviluppo di complicanze. In questo caso, questi sono:

  • Sviluppo di processi infiammatori: se un'infezione penetra nella neoplasia, può aumentare di dimensioni e anche diventare dolorosa e iperemica. Inoltre, sintomi simili della malattia possono provocare lo sviluppo di una malattia come il flemmone, nel caso in cui il contenuto purulento non sia uscito, ma diffuso sotto la pelle.
  • Ascesso alla rottura della capsula.
  • Un ingrandimento del tumore a grandi dimensioni, che può causare una sensazione tangibile di disagio al paziente.
  • Ci sono pochi casi in cui l'ateroma è degenerato in un tumore di natura oncologica..

Per questo motivo, se si riscontrano sintomi della malattia, è consigliabile consultare un medico. E anche se questa malattia non è considerata oncologica, al fine di prevenire complicazioni, si consiglia comunque di condurre un esame nel dipartimento di oncologia..

La diagnosi di ateroma non è particolarmente difficile. Per determinare i sintomi della malattia, un esame visivo è sufficiente per uno specialista esperto. Il segno principale che indica lo sviluppo della malattia è l'espansione del dotto sebaceo..

L'unico e corretto modo di trattamento è la rimozione completa dell'ateroma con un'operazione chirurgica. Tali procedure non sono particolarmente difficili, soprattutto perché oggi ci sono diversi modi praticamente indolori per rimuovere una wen con poca perdita di sangue e poco trauma alla pelle adiacente alla neoplasia:

  • Intervento chirurgico eseguito per rimuovere completamente l'ateroma insieme alla capsula. Di regola, viene eseguito su base ambulatoriale. In alcuni casi, ad esempio, con una dimensione impressionante di ateroma, l'operazione può essere eseguita in condizioni stazionarie.
  • Sbarazzarsi di una neoplasia con un laser.
  • Rimozione del tumore mediante onde radio, che è il trattamento più sicuro ed efficace. Inoltre, che è estremamente importante per i rappresentanti della bella metà dell'umanità, dopo tali operazioni, le cicatrici non rimangono.

Tutte le neoplasie asportate sono obbligatoriamente soggette a ricerche di laboratorio.

Ateroma (cisti epidermica) della pelle del viso, dell'orecchio, della testa, ecc. - Cause, tipi e sintomi, metodi di trattamento (rimozione), costo dell'intervento, recensioni, foto

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Breve descrizione e classificazione dell'ateroma

Secondo il meccanismo di formazione, la struttura istologica e le manifestazioni cliniche, gli ateromi sono neoplasie cistiche classiche, cioè le cisti. E poiché queste cisti si trovano nella pelle e sono formate dalle strutture dell'epidermide, sono chiamate epidermiche o epidermoidi. Pertanto, i termini "cisti epidermica" e "ateroma" sono sinonimi, poiché sono usati per riferirsi alla stessa neoplasia patologica.

Nonostante la capacità di ingrandimento e la presenza di un guscio, gli ateromi non sono tumori, quindi, per definizione, non possono essere maligni o degenerare in cancro, anche se raggiungono dimensioni significative. Il fatto è che il meccanismo di formazione di un tumore e di una cisti è fondamentalmente diverso..

Qualsiasi cisti, compreso l'ateroma, è una cavità formata da una capsula, che è sia una membrana della neoplasia che un produttore di contenuti futuri. Cioè, le cellule della superficie interna della membrana della cisti producono costantemente qualsiasi sostanza che si accumula all'interno della neoplasia. Poiché la secrezione delle cellule della membrana della neoplasia non viene rimossa da nessuna parte dalla capsula chiusa, la allunga gradualmente, a seguito della quale la cisti aumenta di dimensioni.

La formazione e la progressione dell'ateroma avviene secondo il meccanismo sopra descritto. Una caratteristica distintiva dell'ateroma è che è formato dalle cellule della ghiandola sebacea della pelle, che produce costantemente sebo.

Ciò significa che si forma una cisti epidermica quando, per qualche motivo, il dotto escretore della ghiandola sebacea della pelle si ostruisce, a seguito della quale il sebo risultante non viene rimosso sulla superficie della pelle. Tuttavia, le cellule della ghiandola sebacea non smettono di produrre sebo, che si accumula sempre di più nel tempo. Questo grasso allunga il dotto escretore della ghiandola, a seguito del quale l'ateroma gradualmente, ma aumenta costantemente di dimensioni.

Inoltre, l'ateroma può formarsi con un altro meccanismo, quando, a seguito di qualsiasi lesione (ad esempio, un graffio, un taglio, un'abrasione, ecc.), Le cellule dello strato superficiale della pelle entrano nel dotto escretore della ghiandola sebacea. In questo caso, le cellule dello strato superficiale della pelle proprio all'interno del condotto della ghiandola sebacea iniziano a produrre cheratina, che si mescola al grasso e lo trasforma in una massa densa. Questa massa densa, che è una miscela di cheratina e sebo, non viene rimossa dal condotto della ghiandola sebacea verso l'esterno, sulla superficie della pelle, poiché la sua consistenza è troppo spessa e viscosa. Di conseguenza, una densa miscela di cheratina e grasso intasa il lume della ghiandola sebacea, formando un ateroma. All'interno del flusso della ghiandola sebacea continua la produzione attiva di cheratina e sebo, che si accumulano in quantità crescenti, per cui l'ateroma cresce lentamente ma costantemente.

Qualsiasi ateroma è pieno di sebo prodotto dalla ghiandola sebacea, cristalli di colesterolo, cheratina, cellule respinte vive o morte, microrganismi e pezzi di capelli sciolti.

Indipendentemente dal meccanismo esatto con cui si è formato l'ateroma, le cisti hanno lo stesso aspetto e lo stesso decorso clinico. Le cisti epidermiche, di regola, non sono pericolose, perché anche essendo aumentate di dimensioni significative (5-10 cm di diametro), non comprimono alcun organo vitale e non crescono tessuti profondi.

L'unico fattore che rende gli ateromi potenzialmente pericolosi è la possibilità di infiammazione della cisti, che si manifesta con lo sviluppo di edema, arrossamento, indolenzimento e suppurazione della neoplasia. In questo caso, il contenuto infiammatorio può formare un ascesso (ascesso), oppure sciogliere la membrana della cisti e riversarsi nei tessuti molli circostanti o verso l'esterno con la formazione di una fistola.

Se i contenuti infiammatori vengono rimossi all'esterno, questo è un risultato favorevole, poiché non vi è fusione dei tessuti circostanti e la penetrazione di sostanze tossiche nel flusso sanguigno. Se il contenuto dell'ateroma infiammato scioglie la membrana e si riversa nei tessuti circostanti, questo è un risultato sfavorevole, poiché sostanze tossiche e microbi patogeni possono entrare nel flusso sanguigno o causare una malattia infettiva e infiammatoria dei muscoli, del tessuto adiposo sottocutaneo e persino delle ossa. Tuttavia, in generale, gli ateromi sono formazioni sicure di natura cistica..

Qualsiasi ateroma sembra un lipoma, tuttavia, queste neoplasie hanno una struttura fondamentalmente diversa. Quindi, un lipoma è un tumore benigno del tessuto adiposo e un ateroma è una cisti dal dotto escretore della ghiandola sebacea della pelle.

L'ateroma può formarsi su qualsiasi parte della pelle, ma il più delle volte è localizzato in aree con un gran numero di ghiandole sebacee, come il viso (naso, fronte, guance, sopracciglia, palpebre), ascelle, cuoio capelluto, collo, tronco (schiena, petto, inguine), genitali e perineo. Meno comunemente, gli ateromi si formano su aree della pelle che hanno relativamente poche ghiandole sebacee, come mani, piedi, dita, orecchie o ghiandole mammarie nelle donne.

Inoltre, le persone con acne sono a più alto rischio e suscettibilità all'ateroma, poiché i dotti delle ghiandole sebacee sono spesso bloccati, che è un fattore principale nella formazione delle cisti epidermiche. In questo caso, gli ateromi sono solitamente localizzati sulla pelle del collo, delle guance, dietro le orecchie, nonché sul petto e sulla schiena..

A seconda della struttura istologica e della natura dei contenuti, tutti gli ateromi sono suddivisi in quattro tipi:
1. Cisti della ghiandola sebacea;
2. Dermoide;
3. Steacitoma;
4. Ateromatosi.

Tuttavia, tutti e quattro i tipi di ateroma hanno gli stessi segni e decorso clinico, quindi i professionisti non usano questa classificazione. La varietà di ateroma è importante solo per la ricerca scientifica.

Nella pratica clinica viene utilizzata un'altra classificazione, basata sulle caratteristiche della formazione, posizione e decorso dell'ateroma. Secondo questa classificazione, tutti gli ateromi sono divisi in congeniti e acquisiti.

Gli ateromi congeniti (ateromatosi istologica) sono piccole cisti multiple situate in diverse aree della pelle. La loro dimensione non supera un chicco di lenticchia (0,3 - 0,5 cm di diametro). Questi piccoli ateromi di solito si formano sulla pelle del pube, del cuoio capelluto e dello scroto. Gli ateromi congeniti si formano a causa di difetti geneticamente determinati nella struttura delle ghiandole sebacee e una violazione del deflusso di sebo da esse prodotto.

Gli ateromi acquisiti sono anche chiamati cisti epidermoidi secondarie o di ritenzione e sono condotti dilatati delle ghiandole sebacee causati da un blocco nel loro lume. Gli ateromi secondari comprendono dermoidi, steacitomi e cisti della ghiandola sebacea, isolati nella classificazione istologica. Le cause dell'ateroma acquisito sono eventuali fattori fisici che contribuiscono al blocco del lume della ghiandola sebacea, come, ad esempio, un forte ispessimento del sebo prodotto dovuto a squilibri ormonali, traumi, acne e malattie infiammatorie della pelle, sudorazione eccessiva, ecc. Gli ateromi secondari possono esistere a lungo e raggiungere dimensioni significative (5-10 cm).

Ateroma - foto

Queste fotografie mostrano piccoli ateromi sulla guancia e sulla fronte.

Queste foto mostrano ateromi vicino al padiglione auricolare e sul lobo.

Questa foto mostra ateromi localizzati sulla pelle degli organi genitali esterni.

Questa foto mostra l'ateroma del cuoio capelluto.

Questa foto mostra la struttura dell'ateroma rimosso.

Ateroma nei bambini

Localizzazione della cisti epidermica

Poiché qualsiasi ateroma è una cisti del dotto della ghiandola sebacea, può essere localizzato solo nello spessore della pelle. In altre parole, l'ateroma è una neoplasia specifica della pelle di natura cistica..

Molto spesso, gli ateromi si formano su aree della pelle con un'alta densità delle ghiandole sebacee. Cioè, più ghiandole si trovano su un centimetro quadrato della pelle, maggiore è la probabilità che si formi ateroma dal condotto di una di esse. Pertanto, la frequenza di localizzazione dell'ateroma in diverse aree della pelle è la seguente (le aree della pelle sono elencate in ordine decrescente di frequenza di insorgenza dell'ateroma):

  • Parte pelosa della testa;
  • Fronte;
  • Mento e parte delle guance fino alla linea della punta del naso;
  • Naso;
  • Zona sopracciglia;
  • Palpebre;
  • Collo;
  • Inguine;
  • Indietro;
  • Il petto;
  • Lobo dell'orecchio o pelle adiacente alla parte inferiore dell'orecchio
  • Dita;
  • Anca;
  • stinco.

Gli ateromi sulla testa in 2/3 dei casi sono multipli e su altre parti del corpo - singoli. Una caratteristica degli ateromi multipli è la loro piccola dimensione, che aumenta solo leggermente nel tempo. Le singole cisti, al contrario, possono crescere a lungo, raggiungendo dimensioni significative..

Ateroma cutaneo

Ateroma dell'orecchio (lobi)

Ateroma sulla testa (cuoio capelluto)

Ateroma sul viso

Ateroma sul dorso

Ateroma del secolo

Ateroma mammario

Ateroma sul collo

Le ragioni per lo sviluppo dell'ateroma

In generale, l'intera serie di ragioni per lo sviluppo dell'ateroma può essere suddivisa in due gruppi:
1. Blocco del dotto escretore della ghiandola sebacea con grasso denso, cellule epiteliali desquamate, ecc.;
2. La penetrazione delle cellule dalla superficie dell'epidermide negli strati profondi della pelle, che rimangono vitali e continuano a produrre cheratina, che forma una cisti epidermica.

Il primo gruppo di cause dell'ateroma è costituito da numerosi fattori che possono provocare il blocco del dotto della ghiandola sebacea, come ad esempio:

  • Modifica della consistenza del sebo sotto l'influenza di disturbi metabolici;
  • Infiammazione del follicolo pilifero, a seguito della quale il deflusso del sebo prodotto rallenta;
  • Infiammazione dell'epidermide;
  • Danni alle ghiandole sebacee;
  • Acne, punti neri o brufoli;
  • Lesioni alla pelle dovute a spremitura impropria di punti neri, acne e acne;
  • Aumento della sudorazione;
  • Squilibrio ormonale;
  • Uso improprio ed eccessivo di cosmetici;
  • Mancato rispetto delle norme igieniche;
  • Malattie genetiche.

Che aspetto ha l'ateroma?

Indipendentemente dalle dimensioni e dalla posizione dell'ateroma, sembra un evidente rigonfiamento indolore sulla pelle. La dimensione di una cisti epidermica varia da pochi millimetri a 10 centimetri di diametro. La pelle che ricopre l'ateroma è normale, cioè non rugosa, non assottigliata e non rosso-cianotica. Nel tempo, il rigonfiamento aumenta di dimensioni, ma non fa male, non si sfalda, non prude e non si manifesta affatto con sintomi clinici significativi.

In alcuni casi, approssimativamente al centro dell'ateroma sotto la pelle, si può distinguere un punto nero o piuttosto scuro, che è un condotto allargato della ghiandola sebacea che ha subito un blocco. È stato il blocco di questo condotto che ha portato allo sviluppo dell'ateroma..

I tentativi di spremere l'ateroma, come un brufolo, un comedone o un'acne, di solito non hanno successo, poiché la cisti è ricoperta da una capsula ed è di dimensioni piuttosto grandi, il che non consente di rimuoverla completamente attraverso lo stretto lume del canale della ghiandola sebacea, che si apre sulla superficie della pelle. Tuttavia, se c'è un piccolo foro nella capsula della cisti che collega l'ateroma alla superficie della pelle, quando si cerca di spremere fuori dalla formazione, può essere rilasciata una quantità piuttosto grande di una massa bianco-giallastra pastosa. Questa massa ha un odore sgradevole ed è un accumulo di sebo, particelle di colesterolo e cellule respinte..

Se l'ateroma è infiammato, la pelle sopra di esso diventa rossa ed edematosa e la formazione stessa è piuttosto dolorosa quando viene avvertita. Se l'infiammazione è purulenta, la temperatura corporea di una persona può aumentare e la carne può rimanere tale fino a quando il processo non viene risolto, cioè fino a quando la cisti non viene aperta con l'effusione di pus verso l'esterno o nei tessuti profondi. Quando un ateroma infiammato viene aperto, fuoriesce un abbondante contenuto denso con uno specifico odore purulento.

Differenze tra ateroma e lipoma

L'ateroma esternamente è molto simile a un lipoma, che nella vita di tutti i giorni viene solitamente chiamato wen. Il nome "wen" o "tessuto adiposo" viene spesso trasferito all'ateroma, perché assomiglia molto a un lipoma e, inoltre, questo termine è familiare alle persone, in contrasto con il più specifico "ateroma". Tuttavia, questo è sbagliato, poiché l'ateroma e il lipoma sono neoplasie completamente diverse, quindi devono essere distinti l'uno dall'altro..

È molto semplice distinguere un lipoma dall'ateroma, per questo è sufficiente premere il dito nel mezzo del rigonfiamento e monitorare attentamente come si comporterà. Se il rigonfiamento scivola immediatamente fuori da sotto il dito in qualsiasi direzione in modo che sia impossibile premerlo in un punto specifico, allora questo è un lipoma. E se il rigonfiamento, quando viene premuto su di esso, è sotto il dito e non si sposta di lato, allora questo è un ateroma. In altre parole, puoi premere l'ateroma con un dito sul sito di localizzazione, ma il lipoma non può, poiché scivolerà sempre fuori e sporgerà accanto a.

Inoltre, un'ulteriore caratteristica distintiva di un lipoma è la sua consistenza, che, se toccata, è molto più morbida e più plastica di quella dell'ateroma. Pertanto, se, durante la palpazione, è possibile modificare la forma del rigonfiamento, allora questo è un lipoma. E se, con qualsiasi compressione e spremitura con due o più dita, il rigonfiamento mantiene la sua forma, allora questo è un ateroma.

Sintomi

L'ateroma non ha sintomi clinici in quanto tali, poiché la neoplasia non fa male, non cambia la struttura della pelle nell'area di localizzazione, ecc. Possiamo dire che oltre a un difetto estetico esterno sotto forma di un rigonfiamento sulla pelle, l'ateroma non presenta alcun sintomo. Questo è il motivo per cui i medici praticanti considerano l'aspetto e le caratteristiche strutturali dell'ateroma come sintomi dell'ateroma, rivelato dalla palpazione..

Quindi, le seguenti caratteristiche sono considerate i sintomi dell'ateroma:

  • Rigonfiamento limitato chiaramente visibile sulla superficie della pelle;
  • Contorni chiari del rigonfiamento;
  • Pelle normale sopra il rigonfiamento;
  • Struttura densa ed elastica al tatto;
  • Mobilità relativa della formazione, che consente di spostarla leggermente di lato;
  • Visibile come un punto nero al centro dell'ateroma, un dotto escretore allargato della ghiandola sebacea.

Pertanto, i sintomi dell'ateroma sono una combinazione di segni caratteristici esclusivamente esterni che consentono di sospettare e diagnosticare contemporaneamente una cisti.

Con l'infiammazione dell'ateroma, compaiono i seguenti sintomi clinici:

  • Rossore della pelle nell'area dell'ateroma;
  • Gonfiore della pelle nell'area dell'ateroma;
  • Dolore del rigonfiamento durante la palpazione;
  • Sfondamento del pus verso l'esterno (non sempre).

Infiammazione dell'ateroma (ateroma suppurativo)

L'infiammazione dell'ateroma, di regola, si verifica con la sua esistenza prolungata. Inoltre, l'infiammazione può essere settica o asettica. L'infiammazione asettica è provocata dall'irritazione della capsula dell'ateroma da parte dei tessuti circostanti e da varie influenze esterne, come compressione, attrito, ecc. In questo caso, la cisti diventa rossa, edematosa e dolorosa, ma in essa non si forma pus, quindi l'esito di tale infiammazione asettica è favorevole. Di solito, dopo alcuni giorni, il processo infiammatorio si attenua e l'ateroma smette di essere doloroso, rosso ed edematoso. Tuttavia, a causa del processo infiammatorio attorno alla capsula della cisti, si forma il tessuto connettivo, che racchiude l'ateroma in una membrana densa e difficile da permeare..

L'infiammazione settica dell'ateroma si sviluppa molto più spesso dell'asettico ed è causata dall'ingresso di vari microbi patogeni nei tessuti nelle immediate vicinanze della cisti. Ciò è possibile perché il condotto della ghiandola sebacea ostruita sulla superficie della pelle rimane aperto. In questo caso, l'ateroma diventa molto rosso, edematoso e molto doloroso e si forma del pus all'interno della capsula. A causa del pus, durante la palpazione, la cisti acquisisce una consistenza più morbida. La temperatura corporea aumenta spesso.

Con l'infiammazione settica dell'ateroma, è imperativo ricorrere all'apertura e al drenaggio della cisti, poiché il pus deve essere rimosso dai tessuti. Altrimenti, la cisti può aprirsi da sola con il deflusso di pus nel tessuto o fuori. Se la cisti si apre e il pus scorre sulla superficie della pelle, questo sarà un risultato favorevole, poiché i tessuti circostanti non saranno interessati. Se il pus scioglie la membrana della cisti sull'altro lato e scorre nel tessuto (tessuto adiposo sottocutaneo), allora provocherà un ampio processo infiammatorio (flemmone, ascesso, ecc.), Durante il quale si verificheranno gravi danni alle strutture della pelle con la successiva formazione di cicatrici.

Ateroma - trattamento

Principi generali di terapia

È anche impossibile spremere l'ateroma, anche se prima si fora la capsula della cisti con un ago e si forma un foro attraverso il quale ne uscirà il contenuto. In questo caso, il contenuto uscirà, ma la capsula della cisti con le cellule che producono la secrezione rimarrà nel condotto della ghiandola sebacea, e quindi dopo poco la cavità libera sarà nuovamente riempita di sebo e si formerà l'ateroma. Cioè, ci sarà una ricaduta di ateroma..

Per rimuovere definitivamente una cisti, è necessario non solo aprirla e rimuovere il contenuto, ma anche esfoliare completamente la sua capsula, che ostruisce il lume del dotto della ghiandola sebacea. La mondatura della capsula consiste nel separare le pareti della cisti dai tessuti circostanti e rimuoverle insieme al contenuto verso l'esterno. In questo caso, si forma un difetto tissutale nel sito della cisti, che dopo un po 'crescerà eccessivamente e l'ateroma non si forma, poiché è stata rimossa la capsula con le cellule che producono la secrezione e intasano il dotto della ghiandola sebacea.

È ottimale rimuovere l'ateroma mentre è piccolo, poiché in questo caso non ci sarà alcun difetto estetico visibile (cicatrice o cicatrice) nel sito di localizzazione della cisti. Se per qualche motivo l'ateroma non è stato rimosso ed è cresciuto fino a raggiungere dimensioni significative, deve comunque essere rimosso. Tuttavia, in questo caso, dovrai eseguire un'operazione locale per esfoliare la cisti con l'imposizione di una sutura cutanea.

Non è consigliabile rimuovere l'ateroma sullo sfondo dell'infiammazione, poiché in questo caso esiste un rischio molto elevato di recidiva a causa dell'esfoliazione incompleta della capsula cistica. Pertanto, se l'ateroma si infiamma senza suppurazione, è necessario eseguire un trattamento antinfiammatorio e attendere che svanisca completamente. Solo dopo aver arrestato l'infiammazione e riportato l'ateroma allo stato "freddo", può essere rimosso.

Se l'ateroma è infiammato dalla suppurazione, la cisti dovrebbe essere aperta, il pus rilasciato e un piccolo foro dovrebbe essere lasciato per il deflusso della secrezione infiammatoria appena formata. Dopo che il pus smette di formarsi e il processo infiammatorio si attenua, è necessario esfoliare le pareti della cisti. Non è consigliabile rimuovere l'ateroma direttamente durante il periodo di infiammazione purulenta, poiché in questo caso la probabilità di ricaduta è molto alta.

Rimozione di una cisti epidermica

La rimozione dell'ateroma può essere eseguita con i seguenti metodi:

  • Chirurgia;
  • Rimozione laser dell'ateroma;
  • Rimozione dell'ateroma mediante chirurgia delle onde radio.

Il metodo di rimozione dell'ateroma viene scelto dal medico in base alle dimensioni e allo stato attuale della cisti. Quindi, è ottimale rimuovere piccole cisti con un intervento chirurgico al laser o alle onde radio, poiché questi metodi consentono di farlo rapidamente e con un danno tissutale minimo, in conseguenza del quale la guarigione avviene molto più velocemente che dopo l'intervento chirurgico. Un ulteriore e importante vantaggio della rimozione laser e onde radio degli ateromi è una cicatrice cosmetica poco appariscente nel sito della loro localizzazione.

In altri casi, gli ateromi vengono rimossi durante l'intervento chirurgico in anestesia locale. Tuttavia, un chirurgo altamente qualificato può rimuovere un ateroma piuttosto grande o in via di estinzione con un laser, ma in tali situazioni tutto dipende dal medico. Di solito, gli ateromi con suppurazione o di grandi dimensioni vengono rimossi utilizzando la chirurgia convenzionale..

Operazioni per rimuovere l'ateroma

Attualmente, l'operazione per rimuovere l'ateroma viene eseguita in due modifiche, a seconda delle dimensioni della cisti. Entrambe le modifiche dell'operazione vengono eseguite in anestesia locale in un policlinico. Il ricovero nel reparto è necessario solo per rimuovere i grandi ateromi infestanti. In tutti gli altri casi, il chirurgo della clinica espellerà la cisti, applicherà punti e una benda. Quindi, dopo 10-12 giorni, il medico rimuoverà i punti sulla pelle e la ferita guarirà finalmente entro 2 o 3 settimane..

La modifica dell'operazione con escissione della capsula dell'ateroma viene eseguita con grandi dimensioni della formazione, nonché, se lo si desidera, per ottenere una sutura cosmetica che sarà appena percettibile dopo la guarigione. Tuttavia, questa opzione per rimuovere una cisti può essere eseguita solo in assenza della sua suppurazione. Questa operazione per rimuovere l'ateroma con l'escissione della capsula viene eseguita come segue:
1. Nell'area di massimo rigonfiamento dell'ateroma, viene praticata un'incisione sulla pelle;
2. Tutto il contenuto dell'ateroma viene spremuto con le dita, raccogliendolo sulla pelle con un tovagliolo;
3. Se non è possibile spremere il contenuto, estrarlo con un cucchiaio speciale;
4. Quindi, il guscio della cisti rimasto nella ferita viene estratto afferrandolo per i bordi dell'incisione con una pinza;
5. Se l'incisione è più grande di 2,5 cm, vengono applicati dei punti di sutura per una migliore guarigione.

Inoltre, invece di spremere il contenuto della cisti seguito dall'estrazione della sua capsula, questa modifica dell'operazione può essere eseguita come segue senza violare l'integrità del guscio dell'ateroma:
1. Tagliare la pelle sopra l'ateroma in modo da non danneggiare la sua capsula;
2. Spostare la pelle ai lati ed esporre la superficie dell'ateroma;
3. Premere delicatamente le dita sui bordi della ferita e spremere la cisti insieme alla membrana, oppure afferrarla con una pinza ed estrarla (vedere Figura 1);
4. Se l'incisione è superiore a 2,5 cm, vengono applicati punti di sutura per una guarigione migliore e più rapida..

Figura 1 - Hulling ateroma senza violare l'integrità della sua capsula.

La seconda modifica della rimozione dell'ateroma viene eseguita con cisti infiammate e suppuranti come segue:
1. Su entrambi i lati dell'ateroma vengono praticate due incisioni nella pelle, che dovrebbero delimitare il rigonfiamento;
2. Quindi il lembo cutaneo viene rimosso con una pinza sopra la cisti lungo le linee di incisione;
3. Sotto l'ateroma si inseriscono i rami delle forbici ricurve, separandolo così dai tessuti circostanti;
4. Contemporaneamente alla selezione della cisti dai tessuti con le forbici, viene delicatamente tirata dalla parte superiore con una pinza, estraendola (vedi Figura 2);
5. Quando l'ateroma insieme alla capsula viene estratto dai tessuti, vengono applicate suture di un materiale autoassorbibile al tessuto sottocutaneo;
6. I lembi della pelle sono serrati con cuciture verticali del materasso;
7. I punti vengono rimossi dopo una settimana, dopodiché la ferita guarisce con la formazione di una cicatrice.

Se in futuro una persona vuole ridurre la visibilità della cicatrice, allora dovrà sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica.

Figura 2 - Rimozione di un ateroma infiammato o in via di estinzione mediante mondatura con mascelle a forbice.

Rimozione laser dell'ateroma

La rimozione dell'ateroma con un laser viene eseguita anche in anestesia locale. Allo stato attuale, anche gli ateromi grandi e in via di estinzione possono essere rimossi con l'aiuto di un laser, se il chirurgo ha le qualifiche necessarie. A seconda delle dimensioni e delle condizioni dell'ateroma, il medico sceglie l'opzione di rimozione laser della cisti.

Attualmente, la rimozione laser dell'ateroma può essere eseguita utilizzando le seguenti tre tecniche:

  • Fotocoagulazione: evaporazione dell'ateroma mediante raggio laser. Questo metodo viene utilizzato anche per rimuovere le cisti in via di estinzione, a condizione che la dimensione dell'ateroma non superi i 5 mm di diametro. Dopo la procedura, il medico non esegue la sutura, poiché si forma una crosta nel sito dell'ateroma, sotto il quale si verifica la guarigione, che dura da 1 a 2 settimane. Dopo la completa guarigione dei tessuti, la crosta scompare e sotto di essa c'è una pelle pulita con una cicatrice invisibile o poco appariscente.
  • L'escissione laser con una guaina viene eseguita se l'ateroma ha un diametro compreso tra 5 e 20 mm, indipendentemente dalla presenza o assenza di infiammazione e suppurazione. Per eseguire la manipolazione, la pelle sopra l'ateroma viene prima tagliata con un bisturi, quindi il guscio della cisti viene afferrato con una pinza e tirato in modo tale che il confine tra i tessuti normali e la capsula di formazione diventi visibile. Quindi, il tessuto in prossimità della membrana della cisti viene evaporato con un laser, separandolo così dall'adesione alle strutture della pelle. Quando l'intera cisti è libera, viene semplicemente rimossa con una pinza, un tubo di drenaggio viene inserito nella ferita risultante e le suture vengono applicate sulla pelle. Dopo alcuni giorni, il drenaggio viene rimosso e dopo 8-12 giorni vengono rimossi i punti, dopodiché la ferita guarisce completamente con la formazione di una cicatrice poco appariscente entro 1 o 2 settimane.
  • L'evaporazione laser della capsula dell'ateroma viene eseguita nei casi in cui il volume di formazione è superiore a 20 mm di diametro. Per eseguire la manipolazione, la capsula dell'ateroma viene aperta, praticando un'incisione cutanea profonda sopra di essa. Quindi, con tamponi di garza asciutti, rimuovere tutto il contenuto dall'ateroma in modo che rimanga solo il guscio. Successivamente, la ferita viene espansa allungandola in diverse direzioni con ganci operativi e la capsula saldata ai tessuti sottostanti viene evaporata con un laser. Quando la membrana della cisti è evaporata, un tubo di drenaggio in gomma viene inserito nella ferita e suturato per 8-12 giorni. Dopo aver rimosso i punti, la ferita guarisce con la formazione di una cicatrice poco appariscente.

Rimozione delle onde radio

Ateroma (cisti epidermica): descrizione, complicanze, metodi di trattamento (conservativo o rimozione) - video

Ateroma (cisti epidermica): cause dell'apparenza, sintomi e diagnosi, complicazioni, metodi di trattamento (rimozione chirurgica), consiglio di un dermatocosmetologo - video

Operazione per rimuovere l'ateroma - video

Rimozione dell'ateroma (cisti epidermica) del cuoio capelluto - video

Dopo la rimozione dell'ateroma

Dopo la rimozione dell'ateroma, la ferita è guarita. In futuro, una piccola cicatrice o un punto poco appariscente potrebbe rimanere nel sito della cisti, a seconda di quanto fosse grande l'ateroma e se c'era suppurazione al momento della sua rimozione.

Dopo l'operazione, è necessario trattare la ferita due volte al giorno come segue:
1. Al mattino, sciacquare con acqua ossigenata e coprire con un cerotto.
2. Alla sera, sciacquare con acqua ossigenata, applicare l'unguento Levomekol e sigillare con un cerotto.

Dopo 2-3 giorni, quando la ferita guarisce un po 'ei suoi bordi si attaccano, non puoi coprirla con un cerotto, ma applica la colla medica BF-6. Se ci fossero punti sulla ferita, puoi incollarlo con un cerotto e usare BF-6 solo dopo che sono stati rimossi. La colla BF-6 viene utilizzata fino a quando la ferita non è completamente ricoperta, cioè entro 10-20 giorni. Questa opzione di gestione della ferita postoperatoria è standard, quindi può essere utilizzata in tutti i casi. Tuttavia, se necessario, il chirurgo può modificare l'ordine di cura delle ferite e in questo caso dirà al paziente come eseguire il trattamento postoperatorio..

Sfortunatamente, in circa il 3% dei casi, l'ateroma può ripresentarsi, cioè riformarsi nel luogo da cui è stato rimosso. Di norma, ciò accade se l'ateroma è stato rimosso durante il periodo di suppurazione, a seguito del quale non è stato possibile espellere completamente tutte le particelle della membrana della cisti.

Trattamento domiciliare (rimedi popolari)

Non sarà possibile curare l'ateroma a casa, poiché per rimuovere in modo affidabile la cisti, è necessario esfoliarne il guscio e questo può essere fatto solo da una persona che ha le capacità per eseguire operazioni chirurgiche. Se una persona può espellere autonomamente la membrana della cisti (ad esempio, ha eseguito operazioni su un animale, è un chirurgo, ecc.), Dopo aver effettuato un'adeguata anestesia locale, può provare a eseguire autonomamente l'operazione in presenza di strumenti sterili, materiale di sutura e localizzazione dell'ateroma nell'area su cui comodo da manipolare da solo. Tali condizioni sono difficili da soddisfare, quindi anche un chirurgo qualificato, di regola, non può rimuovere l'ateroma da solo ea casa. Pertanto, il trattamento dell'ateroma a casa è di fatto impossibile, quindi, quando appare una tale cisti, è necessario consultare un chirurgo e rimuovere la formazione mentre è piccola, e questo può essere fatto senza una grande incisione con minimi difetti estetici..

Tutti i tipi di rimedi popolari per l'ateroma non aiuteranno a sbarazzarsi della cisti, ma possono rallentarne la crescita. Pertanto, se è impossibile rimuovere l'ateroma entro un periodo di tempo vicino, è possibile utilizzare vari metodi alternativi di trattamento al fine di prevenire un aumento pronunciato delle sue dimensioni.

Recensioni

Circa il 90% delle recensioni sulla rimozione dell'ateroma è positivo. In essi, le persone indicano che l'operazione è semplice, indolore e non causa gravi disagi. Tuttavia, dopo l'operazione, il periodo di guarigione della ferita, della durata di 1-2 settimane, è associato a un certo disagio, poiché ci sono dolori, è necessario andare alle medicazioni e cercare di non muoversi in modo che i bordi dell'incisione non divergano ai lati, ma crescano insieme e guariscano.

Inoltre, quando l'operazione viene eseguita con un bisturi, al posto dell'ateroma rimane quasi sempre una cicatrice evidente, che può essere rimossa solo mediante resurfacing laser. Sono la cicatrice e il disagio dopo l'intervento che sono le ragioni delle recensioni negative. Le persone che hanno trattato la cicatrice e il disagio postoperatorio come un inconveniente inevitabile, ma abbastanza sopportabile, hanno lasciato un feedback positivo, poiché la manipolazione ha aiutato a sbarazzarsi dell'ateroma.

Costo di rimozione dell'ateroma

Autore: Nasedkina A.K. Specialista di ricerca biomedica.