Cataratta e astigmatismo

Nella moderna pratica oftalmica, ci sono spesso casi in cui la cataratta è complicata dalla presenza di astigmatismo nel paziente. L'astigmatismo è un disturbo in cui la cornea dell'occhio (meno spesso il cristallino) ha una forma irregolare. Di conseguenza, parlano di astigmatismo corneale o cristallino. È l'astigmatismo corneale che ha la maggiore influenza sulla qualità della vista, poiché il potere di rifrazione della cornea è superiore a quello del cristallino..

Solo 10-15 anni fa, la presenza di astigmatismo in un paziente con cataratta significava che anche dopo aver rimosso con successo la cataratta e la sostituzione della lente dell'occhio con un analogo artificiale, il paziente avrebbe comunque dovuto indossare occhiali speciali. Non è stato possibile ripristinare completamente la visione. Tuttavia, oggi, invece di una lente affetta da cataratta, è possibile impiantare una lente intraoculare torica, che consentirà al paziente di ottenere una buona visione dopo la rimozione della cataratta ed eviterà la necessità di indossare occhiali..

Le lenti intraoculari toriche possono risolvere efficacemente il problema della cataratta combinata con l'astigmatismo corneale. Una tale lente non solo sostituisce la lente naturale rimossa, ma aiuta anche a correggere l'astigmatismo, riportando il paziente a una visione quasi al cento per cento..

Nell'individuare l'astigmatismo combinato con la cataratta, è necessario un esame particolarmente attento del paziente e una determinazione accurata del grado di astigmatismo. Molte persone hanno un astigmatismo congenito che non supera 0,5 diottrie - in questi casi, praticamente non influisce sull'acuità visiva. Tuttavia, l'astigmatismo superiore a 1 diottria richiede già una correzione. Nei pazienti più giovani, l'astigmatismo congenito è spesso compensato dalla flessibilità dell'apparato visivo. Tuttavia, nei pazienti anziani a rischio di cataratta, l'astigmatismo può già essere compensato solo con occhiali o lenti, poiché le possibilità naturali di compensazione diminuiscono notevolmente con l'età. Il problema del ripristino della vista dopo l'intervento di cataratta è anche associato a una diminuzione delle capacità compensatorie..

L'impianto di una lente intraoculare torica è un'operazione piuttosto complicata per un chirurgo oftalmico, che richiede una selezione idealmente accurata della lente stessa e una perfetta precisione della sua installazione. È la corretta posizione della lente torica nell'occhio che garantisce la correzione dell'astigmatismo nell'asse desiderato e, quindi, una buona visione..

Per il paziente l'operazione è abbastanza semplice e facilmente tollerabile. L'impianto di una lente torica non richiede una degenza ospedaliera: 2-3 ore dopo l'operazione, la vista viene ripristinata completamente e il paziente può tornare a casa. Puoi tornare al lavoro tra un paio di giorni. Non ci sono restrizioni significative (tranne l'esclusione di grave stress visivo) dopo l'operazione.

Astigmatismo e cataratta

Si verifica spesso quando la cataratta, una malattia dell'occhio in cui è presente un annebbiamento parziale o completo del cristallino, è associata all'astigmatismo. L'astigmatismo è una patologia della rifrazione dell'occhio, in cui è disturbata principalmente la sfericità della cornea. Allo stesso tempo, una persona vede oggetti distorti, in cui alcune linee sono chiare, altre sono sfocate. Questa malattia si verifica a causa della forma irregolare (non sferica) della cornea (astigmatismo corneale), meno spesso - la lente (astigmatismo della lente). L'influenza dell'astigmatismo corneale sulla vista è maggiore di quella dell'astigmatismo del cristallino, poiché la cornea ha un maggiore potere di rifrazione.

I casi in cui la cataratta è combinata con l'astigmatismo non sono facili, perché se viene rimossa solo la cataratta, una persona non sarà comunque in grado di vedere bene senza speciali occhiali cilindrici. Oggi è in corso la chirurgia della cataratta e la correzione dell'astigmatismo.

Cataratta e astigmatismo corneale

La cataratta con astigmatismo corneale viene trattata con un'operazione: facoemulsificazione ultrasonica con impianto di una IOL torica. Queste lenti intraoculari sono specificamente progettate per affrontare il problema della cataratta associata all'astigmatismo corneale. La lente intraoculare torica non solo sostituisce la potenza ottica della lente opaca rimossa, ma corregge anche l'astigmatismo corneale originale.

Cactaract e astigmatismo del cristallino

La cataratta con astigmatismo del cristallino viene anche trattata mediante facoemulsificazione ultrasonica con impianto di una lente intraoculare artificiale. Questo metodo elimina la non sfericità della lente e consente di ottenere buoni risultati di visione.

Per il trattamento più efficace della cataratta con astigmatismo e per ottenere la massima acuità visiva dopo l'intervento chirurgico: la facoemulsificazione, viene eseguita anche la correzione laser ad eccimeri, che viene eseguita anche su base ambulatoriale..

Astigmatismo dopo aver sostituito la lente dell'occhio con la cataratta: complicazioni dopo l'intervento chirurgico

Complicazioni come l'astigmatismo possono svilupparsi dopo l'intervento di cataratta. Per correggere la vista, i medici consigliano un'operazione, durante la quale verrà sostituito l'obiettivo. Il medico diagnosticherà e fornirà il metodo di trattamento corretto.

Questo problema è più spesso riscontrato da persone anziane che hanno alcune malattie croniche. Se non te ne sbarazzi, le conseguenze in questo caso possono essere disastrose, c'è persino il rischio di perdere la vista..

L'operazione per cambiare la lente nelle prime fasi dura circa 10-15 minuti, quindi è meglio prendersi cura della propria vista e consultare preventivamente un oculista. In questo articolo troverai le ragioni dello sviluppo dell'astigmatismo e quali regole bisogna seguire dopo aver sostituito la lente con la cataratta.

Astigmatismo: che cos'è?

Il termine "astigmatismo" tradotto dal latino significa "assenza di punto (focale)". L'astigmatismo è una malattia degli occhi in cui una persona vede oggetti poco chiari e / o distorti.

L'astigmatismo si verifica a causa della forma irregolare (non sferica) della cornea (meno spesso - l'obiettivo). In uno stato normale, la cornea e il cristallino di un occhio sano hanno una superficie sferica liscia.

Con l'astigmatismo, il potere di rifrazione è diverso nei diversi meridiani della superficie corneale e quando attraversano una tale cornea, i raggi luminosi non convergono in un punto della retina.

Sintomi

È importante prestare attenzione ai sintomi allarmanti nel tempo, informando che è necessario visitare un oftalmologo il prima possibile..
La presenza di astigmatismo può essere indicata da:

  1. sensazione di "sabbia" e bruciore agli occhi;
  2. arrossamento degli occhi;
  3. visione doppia e distorsione delle immagini visive;
  4. incapacità di focalizzare lo sguardo;
  5. difficoltà con l'orientamento nello spazio, determinazione della distanza dagli oggetti;
  6. rapido affaticamento degli occhi durante lavori visivi come leggere, guardare la TV, lavorare al computer, cucire, ecc.;
  7. calo dell'acuità visiva;
  8. dolore nella zona delle sopracciglia;
  9. frequenti mal di testa.

I sintomi della malattia possono essere pronunciati o appena percettibili. Solo uno specialista può determinare in modo affidabile se qualcosa minaccia la vista. Non trascurare gli esami diagnostici di routine!

Gli adulti dovrebbero visitare la clinica oftalmologica almeno una volta all'anno, i bambini di età compresa tra 3-12 mesi, 3, 5, 7 anni e poi ogni anno.

Varietà

  • congenito e acquisito (a causa di malattie della cornea - cicatrici dopo precedenti malattie o operazioni, cheratocono, traumi);
  • corneale (98,6% dei casi) e cristallino (estremamente raro - 1,4%);
  • diretto (il meridiano verticale ha il maggior potere di rifrazione) e inverso (il meridiano orizzontale ha il maggior potere di rifrazione).

A seconda del tipo di errore di rifrazione, si distingue l'astigmatismo:

  1. Miopia semplice: la visione normale in uno dei due meridiani (orizzontale o verticale) è combinata con la miopia (miopia).
  2. Complesso miopico: la miopia (miopia) è presente in entrambi i meridiani dell'occhio, ma in uno di essi il suo grado è maggiore e nell'altro meno.
  3. Ipermetrope semplice: in uno dei meridiani c'è ipermetropia (ipermetropia), combinata con una visione normale nell'altro meridiano.
  4. Complesso ipermetrope - in entrambi i meridiani dell'ipermetropia, ma in uno di essi il suo grado è maggiore e nell'altro meno.
  5. Astigmatismo misto: miopia in un meridiano e ipermetropia nell'altro.

In base al grado di astigmatismo, ci sono:

  • debole - fino a 2 diottrie;
  • medio - fino a 3 diottrie;
  • alto - 4 o più diottrie.

Astigmatismo: cosa fare?

Il compito di qualsiasi correzione dell'astigmatismo è quello di "raccogliere" i raggi rifratti in un punto della retina. Il metodo più comune è occhiali con ottiche speciali, recentemente sono state utilizzate lenti a contatto toriche speciali..

Tuttavia, questi tipi apparentemente semplici di correzione per l'astigmatismo sono associati a determinate difficoltà..

Con l'astigmatismo, gli occhiali sono prescritti con speciali lenti cilindriche. La loro selezione e produzione richiedono oftalmologi e optometristi altamente qualificati. A differenza dei normali occhiali, i dati sul cilindro e l'asse della sua posizione appaiono nella prescrizione per occhiali astigmatici..

Tuttavia, tali ottiche non sempre risolvono il problema: in pazienti con un alto grado di astigmatismo, può causare fenomeni spiacevoli: vertigini, dolore agli occhi, disagio visivo.

Ci sono momenti in cui gli occhiali devono essere cambiati costantemente. Quei pazienti che hanno astigmatismo combinato con miopia o ipermetropia affrontano particolari difficoltà: servono quindi occhiali sferocilindrici.

Prevenzione delle malattie

Le misure preventive per l'astigmatismo consistono nell'osservare le regole dell'igiene degli occhi, questo aiuta a proteggere gli occhi da stress inutili e in una certa misura previene la formazione e lo sviluppo di complicazioni pericolose.

  1. Eseguire qualsiasi lavoro visivo con un'illuminazione sufficiente e uniforme..
  2. Alterna carichi visivi con carichi fisici, fai pause guardando la TV, lavorando al computer, leggendo, cucendo, ecc..
  3. Fai ginnastica oculare.
  4. Cerca di ridurre al minimo l'influenza di condizioni climatiche sfavorevoli - come freddo, gelo, vento (specialmente con sabbia o polvere) - tutto ciò che può irritare gli occhi.

Raccomandazioni individuali più dettagliate possono essere ottenute da un appuntamento di persona con un oftalmologo.

Il medico ti dirà cosa è necessario fare per prevenire il deterioramento degli organi visivi in ​​base al tipo di astigmatismo, al suo grado, alle condizioni generali del sistema visivo e all'età del paziente.

La lente dell'occhio - che cos'è?

La lente fa parte del sistema ottico dell'occhio, una sorta di lente che rifrange i raggi luminosi e focalizza l'immagine sulla retina. Per poter vedere chiaramente, l'obiettivo deve essere sufficientemente trasparente..

Non meno importante è una proprietà della lente come l'elasticità: per vedere altrettanto chiaramente a distanze ravvicinate e lontane, viene attivato il meccanismo di alloggio, che consente allo sguardo di concentrarsi su oggetti a distanze diverse.

Di solito, con l'età, l'elasticità della lente diminuisce, a seguito della quale la sistemazione naturale si indebolisce - in questo caso, vale la pena pensare a un'operazione per sostituire l'obiettivo.

Quando è necessario un intervento di sostituzione della lente??

Una lente artificiale (altrimenti si chiama lente intraoculare o IOL) viene impiantata al posto della lente naturale nei casi in cui perde le sue proprietà.

Questo può essere causato da malattie degli occhi come:

  • cataratta - offuscamento del cristallino causato dai processi di invecchiamento naturale del corpo o altri motivi;
  • ipermetropia legata all'età - la perdita della lente della capacità di piegarsi e mettere a fuoco, fornendo visione a distanza ravvicinata, a causa di alcuni cambiamenti legati all'età nel sistema visivo;
  • miopia o ipermetropia di gradi elevati - in situazioni in cui queste malattie sono accompagnate da una perdita della capacità del cristallino naturale dell'occhio di adattarsi;
  • astigmatismo della lente - in questo caso, la forma irregolare della lente esclude la possibilità di focalizzare i raggi luminosi in un punto, che è necessario per ottenere un'immagine chiara.

Inoltre, l'impianto di una lente artificiale è necessaria in una situazione in cui non è presente una lente naturale, afachia, ad esempio, a causa di traumi o interventi chirurgici.

Una lente intraoculare posta all'interno dell'occhio agisce come una lente naturale e fornisce tutte le caratteristiche visive necessarie.

Cataratta e astigmatismo

Spesso ci sono casi in cui la cataratta - opacità parziale o completa della lente, è combinata con l'astigmatismo. L'astigmatismo in latino è l'assenza di un punto (focale).

Questa malattia si verifica a causa della forma irregolare (non sferica) della cornea (astigmatismo corneale), meno spesso - la lente (astigmatismo della lente). L'influenza dell'astigmatismo corneale sulla vista è maggiore di quella dell'astigmatismo del cristallino, poiché la cornea ha un maggiore potere di rifrazione.

In presenza di cataratta con astigmatismo corneale, gli esperti suggeriscono di risolvere il problema con l'aiuto di un'operazione - facoemulsificazione ultrasonica con impianto di una IOL torica.

Queste lenti intraoculari sono specificamente progettate per affrontare il problema della cataratta associata all'astigmatismo corneale..

La lente intraoculare torica non solo sostituisce la potenza ottica della lente opaca rimossa, ma corregge anche l'astigmatismo corneale originale.

Questo metodo non solo elimina il vero motivo: la non sfericità della lente, ma consente anche di ottenere buoni risultati di visione.

Per il trattamento più efficace della cataratta con astigmatismo e per ottenere la massima acuità visiva dopo l'intervento chirurgico - facoemulsificazione, viene eseguita anche la correzione laser ad eccimeri.

La correzione laser viene eseguita in modalità "un giorno", cioè senza ricovero. La profondità di esposizione è strettamente limitata - non più di 130-180 micron, quindi possiamo parlare con sicurezza dell'accuratezza e della sicurezza di questo metodo di trattamento.

Microchirurgia: come si cambia la lente?

Ai pazienti a cui è stata diagnosticata una malattia come l'astigmatismo viene offerta la correzione laser.

Tuttavia, se il grado di astigmatismo è elevato o si riscontrano controindicazioni a tale trattamento, si ricorre a operazioni microchirurgiche. La sostituzione della lente per astigmatismo si riferisce proprio a tali metodi e si distingue per sicurezza ed efficienza significative..

Con questo disturbo vengono utilizzate lenti toriche, che devono essere orientate chiaramente lungo gli assi dell'astigmatismo.

L'efficacia di questo metodo è caratterizzata dal seguente indicatore: un impianto intraoculare corregge la vista fino a meno sei diottrie.

Se al paziente viene inoltre diagnosticata la cataratta, l'operazione consente di rimuoverla.
L'installazione di lenti intraoculari multifocali elimina la necessità di occhiali da vicino.

Ci sono impianti fachici che vengono posizionati davanti alla lente. Sono meno comuni perché non garantiscono future opacità della cataratta. Con la correzione operativa dei cambiamenti legati all'età, i medici devono rimuovere queste lenti.

Caratteristiche del periodo postoperatorio

La riabilitazione dopo la sostituzione della lente può avvenire nel più breve tempo possibile o può richiedere molto tempo. Tutto dipende dal paziente stesso e dalle qualifiche del medico curante.

Dopo aver eseguito la facoemulsificazione, un'operazione per sostituire l'obiettivo con la cataratta, una persona dovrebbe essere sotto la supervisione di un medico per qualche tempo.

Il processo viene eseguito abbastanza rapidamente, quindi il paziente può muoversi e alzarsi dal letto dopo 20-40 minuti e se non ci sono segni di complicazioni, dopo 2 ore può tornare a casa.

Una visita ripetuta a uno specialista dovrebbe essere effettuata un giorno dopo l'operazione. Inoltre, tali esami vengono effettuati quotidianamente per circa due settimane..

Dopo aver sostituito l'obiettivo per la cataratta, una persona viene messa su una benda protettiva che impedisce alla contaminazione di entrare nell'occhio, portando a infezioni.

È consentito rimuovere una tale benda solo un giorno dopo l'intervento. Successivamente, l'occhio deve essere trattato con un batuffolo di cotone imbevuto di una soluzione di cloramfenicolo o furacilina, senza sollevare la palpebra.

Per i primi giorni, una persona non dovrebbe lasciare la casa a meno che non sia assolutamente necessario. Se non è possibile rispettare questa condizione, è necessario coprire nuovamente l'occhio con una benda che escluda il battito delle palpebre.

Dopo che gli occhi smettono di far male e la nuvolosità scompare, puoi guardare la TV e leggere i giornali. Ma dovresti fermarti se i tuoi occhi iniziano a stancarsi.

Per ridurre il carico, i medici prescrivono gocce speciali che hanno effetti disinfettanti e antinfiammatori..

Sebbene i pazienti notino un miglioramento immediato della vista dopo l'intervento di sostituzione della lente, gli occhi vengono completamente ripristinati solo dopo 2-3 mesi.

Durante questo periodo, è molto importante non affaticare la vista ed evitare carichi pesanti. Se aderisci a tutte le prescrizioni del medico, non puoi aver paura di possibili complicazioni e tornare molto presto alla vita preoperatoria.

Periodo di riabilitazione

I termini della riabilitazione dipendono direttamente dal tipo di intervento eseguito. Le persone che sono state sottoposte a ecografia o facoemulsificazione laser tornano alla normalità il più velocemente..

Il periodo di riabilitazione si compone di diverse fasi. Vale la pena considerare ciascuno di essi.

  1. Prima fase: 1 - 7 giorni dopo l'intervento.

Questa fase è caratterizzata da dolori di diversa natura sia nell'occhio stesso che intorno ad esso..

Questo sintomo è controllato con successo con un farmaco antinfiammatorio non steroideo nel dosaggio prescritto dal medico curante. È possibile assumere antidolorifici.

Oltre al dolore, i pazienti avvertono gonfiore delle palpebre. Questo fenomeno non richiede l'assunzione di farmaci, ma viene eliminato limitando il bere, la corretta postura durante il sonno e una revisione della dieta..

  • Seconda fase: 8-30 giorni.

Durante questo periodo, l'acuità visiva diventa instabile quando si cambia l'illuminazione. Se il paziente ha bisogno di leggere, guardare la TV o lavorare al computer, deve indossare gli occhiali.

A partire dalla seconda settimana dopo l'operazione per sostituire il cristallino dell'occhio in caso di cataratta, una persona utilizza le gocce secondo uno schema sviluppato da specialisti. Di solito si tratta di soluzioni con effetti antinfiammatori e disinfettanti. Il dosaggio di questi farmaci deve essere gradualmente ridotto..

La fase finale dura più a lungo delle precedenti e per tutto il tempo il paziente dovrà seguire il regime prescritto.

Complicazioni dopo aver sostituito la lente dell'occhio con la cataratta

Un metodo efficace e delicato di facoemulsificazione non esclude il rischio di complicazioni dopo la sostituzione del cristallino dell'occhio in caso di cataratta.

L'età avanzata dei pazienti, le malattie concomitanti, la violazione dei requisiti di sterilità da parte del personale medico provocano conseguenze indesiderabili dell'operazione. Le complicazioni dopo l'intervento di cataratta si verificano sotto forma di edema, astigmatismo e altre anomalie fisiche.

Le persone che hanno riscontrato una malattia agli occhi così spiacevole sanno in prima persona che la chirurgia spesso finisce male, ci sono complicazioni dopo l'intervento chirurgico.

La cataratta oculare necessita ancora di cure. E sfortunatamente, l'unico modo per sbarazzarsi della patologia è eseguire un'operazione per rimuovere l'obiettivo e sostituirlo con uno artificiale..

La procedura in sé non richiede molto tempo e non rappresenta alcuna minaccia per la vita e la salute, tuttavia, per evitare complicazioni, è necessario attenersi a determinate regole e raccomandazioni.

Tipi di complicazioni

Le complicazioni che si verificano dopo la procedura includono quanto segue: La pressione intraoculare dell'occhio aumenta. Processo infiammatorio. La retina dell'occhio si sfalda. L'emorragia si verifica nella camera anteriore.

Lo sviluppo di una malattia come la cataratta secondaria. La nuova lente è leggermente spostata di lato. Di seguito considereremo ogni tipo di complicazione in modo più dettagliato. Processo infiammatorio.

Dopo aver sostituito la lente, un processo infiammatorio o un edema corneale, si verifica quasi sempre l'astigmatismo. Ecco perché, dopo l'operazione, il paziente deve iniettare steroidi o antibiotici..

Dopo due o tre giorni, tutti i sintomi dell'infiammazione dovrebbero scomparire. Emorragia. Questa complicanza è rara, nella maggior parte dei casi è associata a danni alla membrana o alla cornea dell'occhio al momento dell'intervento.

Di regola, il paziente non ha dolore, vede tutto e dopo pochi giorni non ci sarà traccia di sangue, si dissolverà semplicemente. Se ciò non accade, il medico dovrà lavare con la forza la camera anteriore..

Il medico li usa per proteggere la cornea degli occhi. Puoi risolvere il problema gocciolando gocce negli occhi. In rari casi, lo specialista esegue una piccola puntura, attraverso la quale gli occhi vengono successivamente lavati. C'è anche edema dell'occhio o della cornea, astigmatismo, ma scompare rapidamente.

Disinserimento della retina.
Questa complicanza può essere considerata una delle più gravi, si verifica a causa di un infortunio al momento della sostituzione della lente. Anche le persone che sviluppano l'astigmatismo hanno questa complicazione..

Molti oftalmologi insistono per eseguire un'operazione, durante la quale viene riempita la sclera. Se l'area di distacco è insignificante, è possibile eseguire una coagulazione laser restrittiva.

Tutti i sintomi durano solo per un po '; dopo il riposo, questa condizione scompare. Ma con uno spostamento significativo, il disagio visivo si verificherà costantemente. Per risolvere il problema è necessario eseguire un secondo intervento chirurgico..

La lente si muove completamente. Lo spostamento della lente è una complicanza pericolosa e grave che richiede un intervento specialistico immediato. Durante l'operazione, l'obiettivo si solleva, quindi viene fissato saldamente in una nuova posizione.

Complicazioni intraoperatorie

La cataratta oculare è incurabile con metodi conservativi: non ci sono mezzi che possano rendere nuovamente trasparente il cristallino offuscato.

La facoemulsificazione - operazione che prevede la sostituzione di una "lente biologica" scaduta con una artificiale - è in grado di ripristinare la vista persa con una minima percentuale di complicanze.

Per schiacciare la lente che ha perso le sue qualità, viene utilizzato un ago ultrasottile, una faco-punta che funziona sotto l'azione degli ultrasuoni.

Le punture microscopiche (1,8-2 mm) sono realizzate per la punta dell'ago, non richiedono suture successive, perché guarire da soli. Le masse di lenti schiacciate vengono rimosse attraverso questi fori e al loro posto viene impiantata una lente elastica, un sostituto artificiale della lente.

La lente intraoculare (IOL) si espande all'interno della capsula della lente e fornisce al paziente una visione di qualità per il resto della sua vita. Tuttavia, anche durante un'operazione così high-tech, ci sono complicazioni:

  1. Rottura della parete della capsula e perdita di parti del cristallino frantumato nel corpo vitreo. Questa patologia provoca glaucoma, danni alla retina.
  2. Spostamento della lente impiantata verso la retina. Il posizionamento errato della lente intraoculare provoca gonfiore della macula (parte centrale della retina). In questo caso è necessaria una nuova operazione con la sostituzione del cristallino artificiale..
  3. L'emorragia sopracoroidale è l'accumulo di sangue nello spazio tra la coroide e la sclera. Tale complicazione è possibile a causa dell'età avanzata del paziente, con glaucoma e ipertensione..

L'emorragia può portare alla perdita di un occhio ed è considerata un momento raro ma pericoloso nella chirurgia di sostituzione della lente.

I problemi intraoperatori con la facoemulsificazione non sono esclusi, ma si verificano raramente - nello 0,5% dei casi. Le complicanze postoperatorie si verificano 2-3 volte più spesso (1-1,5% dei casi).

Prime settimane postoperatorie

Le prime due settimane dopo l'operazione, è necessario proteggere l'occhio operato da luce intensa, infezioni e lesioni, utilizzare gocce antinfiammatorie per la rigenerazione dei tessuti.

Nonostante le misure preventive, sono possibili complicazioni dopo la rimozione della cataratta nella prima e nella seconda settimana..

Come evitare complicazioni?

Per alleviare la tua condizione, accelerare il processo di riabilitazione e prevenire lo sviluppo di complicazioni ancora più gravi, devi seguire misure preventive: non inclinare la testa verso il basso fino a quando il medico non dice.

Dormi dalla parte del tuo occhio sano di notte. Non guidare. Non è possibile sollevare pesi di peso superiore a 10 chilogrammi. Prenditi cura dei tuoi occhi quando visiti un bagno o un bagno, cerca di tenere l'acqua fuori da esso.

Durante l'intero periodo di riabilitazione, si dovrebbe evitare un forte affaticamento degli occhi. Puoi guardare la TV o sederti al computer il giorno successivo, ma non più di due ore.

In caso di operazione riuscita, il recupero dipende da te. Se segui tutte le prescrizioni del tuo medico, prendi misure preventive, sarai in grado di evitare complicazioni, come l'astigmatismo.

A causa del fatto che l'occhio è ferito, devi cercare di fare tutto il possibile per la sua guarigione precoce..

Ecco alcune restrizioni a cui deve attenersi ogni paziente che ha subito un intervento chirurgico:

  • Ridurre l'affaticamento degli occhi. Durante l'intero periodo di riabilitazione, una persona che è stata inserita in una lente artificiale dovrebbe evitare uno sforzo eccessivo della vista..
  • Rispetto dei modelli di sonno. Ciò include la posizione corretta per dormire: i medici sconsigliano di dormire sulla pancia e sul lato in cui si trova l'occhio problematico.
  • Inoltre, il sonno dovrebbe essere dato almeno 9 ore al giorno. Solo in questo modo sarà possibile ottenere il completo ripristino della vista..
  • Corretta igiene. La sostituzione della lente dell'occhio implica l'adempimento di determinate condizioni quando si lava il viso: non è possibile utilizzare sapone, gel o cosmetici per il viso. È meglio semplicemente pulire il viso con salviettine umidificate e sciacquare gli occhi con furacilina o cloramfenicolo.
  • Attività fisica moderata. Vale la pena considerare che un carico eccessivo può portare a un aumento della pressione intraoculare, spostamento della lente o emorragia. È vietato muoversi bruscamente per un mese dopo l'intervento.
  • Alcuni sport dovranno essere dimenticati per sempre: il ciclismo, il salto con gli sci e gli sport equestri non sono incoraggiati. Inoltre, non è possibile eseguire la ricarica attiva..
  • Il sollevamento pesi dovrebbe essere limitato. I primi 30 giorni una persona non può sollevare più di 3 chilogrammi.
  • Durante il mese non puoi andare in bagno, sauna, prendere il sole e lavarti i capelli con acqua troppo calda. Se queste restrizioni vengono ignorate, può svilupparsi un'emorragia improvvisa..
  • Uso di cosmetici. I cosmetici decorativi applicati sul viso pochi giorni dopo l'operazione possono provocare spiacevoli complicazioni. È consentito utilizzare cosmetici solo dopo 5 settimane, quando la vista è praticamente guarita.
  • Restrizione nel cibo e nei liquidi. Dopo l'intervento di sostituzione della lente, non dovresti mangiare molto sale, spezie e grassi animali. Bere meno acqua e tè per evitare il gonfiore..
  • Dovrai rinunciare all'alcol e al fumo per molto tempo. Non puoi nemmeno stare nella stessa stanza con i fumatori per almeno un mese.
  • Guardare la TV e sedersi al computer è consentito già dal 3 ° giorno del periodo postoperatorio. L'unica condizione è affaticare gli occhi per non più di 30 minuti..
  • Per evitare complicazioni dopo l'intervento, leggere alla luce del giorno. Se senti fastidio agli occhi, la lezione deve essere interrotta immediatamente e ripresa dopo un po '..
  • Gli esperti possono guidare un'auto solo 1 - 1, 5 mesi dopo la sostituzione della lente dell'occhio.
  • Fare attenzione a non entrare in contatto con infezioni o corpi estranei negli occhi. In tal caso, risciacquare delicatamente gli occhi o consultare un medico..
  • Rifiutare temporaneamente il contatto con pesticidi e sostanze tossiche. Se il lavoro lo richiede, è imperativo seguire le norme di sicurezza e utilizzare tute protettive e dispositivi di protezione individuale.

Per monitorare il processo di recupero della salute, dovresti visitare regolarmente il tuo medico, che prescriverà l'uso di colliri..

Quali gocce dare la preferenza possono essere scelte dal paziente stesso o dal medico. Tutto dipende dalla tolleranza e dalla presenza di allergie nella persona. Il primo mese, le visite dal medico dovrebbero essere effettuate ogni settimana, nei casi problematici - ogni giorno.

Le consultazioni successive dovrebbero aver luogo secondo il programma precedentemente stabilito. Con il progredire della riabilitazione postoperatoria, le restrizioni possono essere revocate o estese.

Una lente artificiale che sostituisce quella naturale aiuta una persona a vedere normalmente ed evitare la completa cecità. Per evitare che la cataratta causi complicazioni, è necessario scegliere un oftalmologo qualificato e attenersi rigorosamente a tutte le sue raccomandazioni.

Come prevenire la cataratta?

Ad oggi, i medici non hanno stabilito i fattori esatti che provocano la comparsa della malattia. L'ereditarietà e la vecchiaia sono le cause più comuni dello sviluppo della cataratta..

Una persona non può avere alcuna influenza su questi parametri. Ma ci sono alcune cose che puoi evitare e proteggere la tua vista:

  1. Esposizione degli occhi alle radiazioni ultraviolette. La luce solare è un fattore che influisce negativamente sulle prestazioni visive a causa del fatto che lo spettro della luce del sole è leggermente più ampio dello spettro delle lampadine a incandescenza che una persona utilizza quotidianamente. Se la solarizzazione fa bene alla pelle, allora è pericolosa per gli occhi, perché la vista non è in grado di riprendersi da sola.
  2. Le persone che soffrono di diabete dovrebbero pensare alla prevenzione della cataratta in giovane età. È molto importante per questi pazienti ottenere una compensazione per il metabolismo dei carboidrati. È questo processo che riduce significativamente il rischio di opacità della lente..
  3. Per evitare la cataratta causata da una lesione agli occhi, non è necessario praticare sport estremi, durante i quali si può cadere e sbattere la testa.
  4. È possibile rilevare i cambiamenti nella visione in una fase precoce e diagnosticare la cataratta solo se una persona visita regolarmente un oftalmologo e monitora da vicino la sua salute.

Se le persone sono a conoscenza della presenza di problemi di vista e indossano sempre occhiali o lenti, gli esperti consigliano di acquistare occhiali speciali con lenti fotocromatiche, chiamati "camaleonti".

La loro particolarità sta nel fatto che all'interno e all'esterno cambiano le loro proprietà: nella stanza diventano chiari, e si scuriscono al sole.

Astigmatismo e cataratta

Nella moderna pratica oftalmologica, ci sono spesso casi in cui un paziente mostra contemporaneamente astigmatismo e cataratta. Il loro corso congiunto riduce significativamente la qualità della vita umana. Quali sono queste malattie degli occhi, quali sono le differenze tra loro e possono essere trattate? Scopriamolo.

Sintomi e cause dell'astigmatismo

L'astigmatismo è un difetto nella percezione visiva umana associato a un cambiamento nella forma del cristallino o della cornea dell'occhio, a seguito del quale una persona perde la capacità di vedere chiaramente. In questa malattia, i raggi di luce in arrivo non sono concentrati in uno, ma in diversi fuochi diversi, quindi l'immagine degli oggetti osservati non è focalizzata sulla retina, ma in vari punti davanti o dietro di essa.

I sintomi caratteristici di questo difetto oculare sono:

  • diminuzione della percezione visiva;
  • sfocatura e distorsione ottica di oggetti visibili;
  • occhi spaccati e disagio visivo pronunciato;
  • rapido affaticamento degli occhi sullo sfondo del lavoro attivo dei meccanismi adattivi.

La perdita di focalizzazione dei raggi luminosi sulla retina può essere ereditaria o acquisita. Il primo è spesso osservato anche nella fase di formazione del feto nell'utero, ma inizia a svilupparsi man mano che il bambino cresce. Le ragioni del secondo sono spesso:

  • danno alla parte trasparente anteriore del guscio esterno dell'occhio;
  • offuscamento dello strato corneo;
  • manipolazioni chirurgiche eseguite sugli organi della vista;
  • processi infiammatori;
  • assottigliamento e ulcerazione del cristallino organico attaccato alla sclera dell'occhio.

In alcuni casi, la causa dell'astigmatismo sono anche vari processi patologici nella zona maxillo-facciale, che contribuiscono a un cambiamento nella base ossea dell'orbita oculare..

Come si forma e si manifesta la cataratta?

La cataratta è un annebbiamento del cristallino che causa disabilità visive di vario grado. Questa patologia appartiene alla categoria delle più comuni malattie degli occhi. E tende a progredire gradualmente, durante la vita di una persona..

Il fattore principale che contribuisce allo sviluppo della cataratta è l'età della persona. Più del 50% dell'intera popolazione umana del pianeta di età superiore ai 65 anni presenta questo difetto visivo. Oltre al fattore età, le cause della formazione della cataratta sono spesso anche le malattie endocrine, l'uso di ormoni steroidei e le abitudini negative (in particolare il fumo).

A seconda del grado di cambiamento nella trasparenza della lente, questa malattia si manifesta:

  • biforcazione della visibilità, quando l'organo della vista non interessato è coperto;
  • indistinzione della percezione visiva, inevitabile dai dispositivi ottici;
  • la comparsa di segni di miopia;
  • la comparsa di un bagliore luminoso durante la revisione visiva notturna;
  • sensibilità dolorosa degli occhi alla luce nell'oscurità;
  • una diminuzione della qualità della visione dei colori.

Un difetto visivo come una cataratta deve essere corretto senza fallo. Se il suo sviluppo non viene interrotto in modo tempestivo, ciò può portare a una completa perdita della vista di conseguenza..

Diagnosi di malattie

La diagnosi di cataratta e astigmatismo non è facile. Con una grave opacità del cristallino, l'oftalmologo spesso non è in grado di valutare lo stato effettivo della retina e la sostanza trasparente simile al gel che riempie lo spazio tra il cristallino e la retina nell'occhio utilizzando test standard. Pertanto, per identificarli, vengono utilizzati dispositivi speciali..

Per rilevare le patologie di cui sopra, viene effettuato:

  • diagnostica dei disturbi dell'acuità visiva utilizzando tabelle speciali;
  • esame della superficie interna del bulbo oculare con un oftalmoscopio o una lente del fondo oculare;
  • misurare la pressione del fluido all'interno dell'occhio;
  • diagnostica dello stato delle parti del bulbo oculare in varie condizioni di illuminazione;
  • studiare lo stato della capacità dell'occhio di rifrangere la luce;
  • misurazione della rifrazione dell'occhio con espansione artificiale della pupilla;
  • esame delle parti strutturali dell'occhio;
  • oftalmoscopia per studiare lo stato del corpo vitreo;
  • esame ecografico dell'occhio e misurazione dei raggi di curvatura della superficie della cornea utilizzando un dispositivo speciale: un oftalmometro;
  • diagnostica computerizzata della curvatura della base.

Corso congiunto di patologie

La cataratta si verifica spesso contemporaneamente all'astigmatismo. Il decorso congiunto delle patologie oculari sopra descritte anche 10-15 anni fa ha causato alcune difficoltà a qualsiasi oftalmologo: anche dopo la guarigione di una cataratta, la vista non è stata ripristinata al 100% e la persona ha continuato a vedere male senza speciali dispositivi ottici. Tuttavia, le tecnologie odierne consentono di rimuovere immediatamente la cataratta e correggere l'errore di rifrazione esistente..

Cataratta e astigmatismo corneale

Per eliminare questa patologia, viene utilizzato un metodo microchirurgico di rimozione della cataratta. La sua base è lo schiacciamento della lente rifrattiva principale mediante ultrasuoni e la sua ulteriore estrazione dalla cavità del bulbo oculare mediante il metodo dell'irrigazione-aspirazione, effettuata in concomitanza con il successivo impianto di una lente intraoculare torica, atta ad eliminare la cataratta associata all'astigmatismo corneale. Una tale lente ripristina il potere ottico di una lente opaca e corregge la visione in meglio..

Cataratta e astigmatismo del cristallino

Con la contemporanea presenza di queste patologie, la cataratta viene asportata con una sonda ad ultrasuoni e viene impiantata una lente ottica in gomma siliconica dura o tessuto acrilico. Tale operazione elimina la non sfericità degli elementi ottici dell'occhio e consente al paziente di restituire una buona visione..

Per il trattamento più efficace delle patologie e per ripristinare la massima acuità visiva, viene eseguita anche la correzione della vista con un laser a gas ultravioletti. Tale operazione viene eseguita entro un giorno e non richiede il ricovero del paziente. La profondità di penetrazione del raggio laser non è superiore a 130-180 micron.

Trattamento della cataratta e dell'astigmatismo

Nella pratica medica corrente vengono utilizzati diversi metodi per correggere queste patologie..

Il modo più popolare è l'uso regolare di strumenti ottici speciali. Tuttavia, ha i suoi svantaggi: quando si conduce uno stile di vita attivo, gli occhiali interferiscono con la vita confortevole di una persona, hanno bisogno di un trattamento accurato e di una pulizia regolare e le lenti toriche ispessite con due poteri ottici sono scomode da indossare e indossare..

I pazienti che avvertono disagio dall'uso di dispositivi ottici possono essere sottoposti a operazioni quali: correzione della visione laser, applicazione di incisioni periferiche sullo strato corneo nella regione del limbus per correggere la sfocatura della vista durante e dopo la rimozione chirurgica della cataratta o cheratotomia astigmatica. Il metodo specifico di intervento chirurgico è prescritto dall'oculista curante.

Dopo l'intervento, si consiglia al paziente di limitare tutti i tipi di carico, escludere procedure termiche (in particolare bagni, saune e bagni caldi) e proteggere gli occhi da possibili lesioni. Durante questo periodo, l'oftalmologo prescrive spesso anche l'instillazione di gocce con effetto antibatterico e idratante, trattamenti fisioterapici, ginnastica speciale per gli occhi, assunzione di preparati vitaminici, ecc..

Cataratta e astigmatismo? Buona visione in un solo passaggio!

Struttura dell'articolo

  • Buona visione in un solo passaggio!
  • IOL AcrySoftToric
  • Cos'è la cataratta?
  • Cos'è la prebiopsia?
  • Lenti RESTOR ASFERIK

Buona visione in un solo passaggio!

Se non puoi vivere senza occhiali, potresti sentirti a disagio non riuscire a trovare gli occhiali quando ne hai bisogno. I bicchieri si perdono e si danneggiano facilmente, sono costosi da sostituire e devono essere puliti e mantenuti. Più sei attivo, più gli occhiali interferiscono con la tua vita quotidiana o in vacanza. Alcune persone non amano gli occhiali da sole o la "persona con gli occhiali" guarda e preferisce altri metodi di correzione della vista, come le lenti a contatto. Le lenti a contatto "toriche" sono state specificamente progettate per correggere l'astigmatismo, ma molti le trovano scomode e hanno difficoltà a indossare le lenti.

Oggi esistono vari approcci chirurgici per correggere l'astigmatismo. Il chirurgo può suggerire la correzione della visione laser LASIK, la cheratotomia astigmatica (AK) o le incisioni lassative limbari (LP). Tuttavia, se stai pianificando un'operazione per rimuovere una cataratta, hai un'altra opzione. impiantare una lente intraoculare, che sostituirà contemporaneamente la lente dell'occhio affetto da cataratta e correggerà l'astigmatismo. Il tuo oftalmologo ti consiglierà l'opzione più adatta a te e potrai eliminare la necessità di indossare occhiali o lenti a contatto in un solo passaggio senza ulteriori interventi chirurgici.

Occhio sano

La superficie della cornea di un occhio sano ha una curvatura sferica regolare, come una spada da basket, ei raggi di luce la attraversano verso il centro e si concentrano in un punto.

Astigmatismo

A volte la superficie della cornea sembra più un pallone da rugby, la sua curvatura è irregolare: in diversi meridiani è più piatta o più curva. Se la superficie della cornea ha una curvatura diversa, ciò porta a una distorsione della vista. Questa condizione comune, chiamata "astigmatismo corneale", provoca una visione offuscata o distorta perché i raggi luminosi non si concentrano in un singolo punto e non forniscono una visione chiara.

Nei pazienti con cataratta e astigmatismo corneale dopo un intervento di cataratta, una buona visione a distanza non viene ripristinata a meno che non sia stata eseguita un'ulteriore correzione dell'astigmatismo.

Al giorno d'oggi, la chirurgia della cataratta può essere eseguita in regime ambulatoriale. Il chirurgo attraverso una piccola incisione (2-3 mm.) Rimuove la lente opacizzata e la sostituisce con una lente artificiale, chiamata lente intraoculare (IOL). Fino a poco tempo, i chirurghi hanno impiantato IOL monofocali. Se si soffre di astigmatismo, anche dopo un'operazione del genere, la visione offuscata e distorta può persistere, poiché una lente intraoculare standard non è in grado di correggere l'astigmatismo. In una tale situazione, saranno necessari occhiali, lenti a contatto o un'altra operazione per ottenere una buona visione a distanza..

Oggi ci sono sufficienti opportunità per ottenere un'acuità visiva elevata quando si utilizzano lenti monofocali o anche lenti multifocali. E sempre più spesso si pone la domanda sulla qualità di questa visione. Vedere con la stessa acuità visiva non significa vedere "qualitativamente". Potresti aver notato sfocature, contorni sfocati o aloni di forme diverse intorno alle sorgenti luminose di notte o in condizioni di luce molto intensa. Ciò potrebbe essere dovuto ad aberrazioni. Sono queste aberrazioni che Aspherical Optics è progettata per neutralizzare.

Le aberrazioni sono molto comuni e in quasi tutte le persone. Il motivo principale del verificarsi è l'imperfezione del sistema ottico: l'occhio e il cristallino artificiale. E sorgono a causa del fatto che l'immagine messa a fuoco viene raccolta negli occhi non in un fuoco, ma in diversi.

Anche le lenti intraoculari monofocali non hanno risolto questi problemi per molto tempo. È stato solo con lo sviluppo di lenti intraoculari asferiche che è stato possibile ottenere una visione non solo di elevata acutezza, ma anche di "alta qualità". Le ottiche asferiche sono utilizzate da Alcon da diversi anni e sono presenti nelle lenti monofocali ACRISOF IQ e nelle lenti multifocali - RESTOR ASPHERIC

Se è importante per te avere una visione a distanza di alta qualità, hai una nuova opportunità. Il design unico della lente AcrySoftToric fornisce un significativo miglioramento della visione e può ridurre significativamente la necessità di ulteriori ausili correttivi.

IOL AcrySoftToric

La lente AcrySoftToric è una lente monopezzo flessibile che viene impiantata al posto di una lente offuscata durante l'intervento di cataratta. Il design unico della IOL AcrySoftToric determina la sua capacità di ridurre o eliminare i fenomeni di astigmatismo corneale e migliorare significativamente la visione a distanza non corretta. La lente AcrySoftToric offre una visione di qualità e indipendenza da occhiali e lenti a contatto. Se hai la cataratta, chiedi al tuo medico se l'impianto di IOL AcrySoftToric è indicato per sbarazzarti immediatamente dell'astigmatismo e risolvere i problemi di vista..

La IOL AcrySoftToric è realizzata con lo stesso materiale AcrySoft biocompatibile di alta qualità degli oltre 37 milioni di lenti artificiali già impiantate nel mondo dal 1991.

INDICAZIONI: le lenti AcrySoftToric sono destinate all'impianto nella sacca capsulare dell'occhio per correggere l'afachia e presentare astigmatismo corneale dopo la rimozione della lente nella cataratta in pazienti adulti con o senza presbiopia che desiderano migliorare la visione a distanza non corretta, ridurre il cilindro di rifrazione residuo e ridurre la necessità di occhiali per visione a distanza.

AVVERTENZE: Come paziente, dovresti consultare il tuo optometrista sui rischi e i benefici della chirurgia della cataratta e sulla selezione delle lenti.

PRECAUZIONI: come con qualsiasi procedura chirurgica, sono possibili alcuni rischi, tra cui disabilità visiva e reintervento chirurgico. L'effetto sulla visione della lente intraoculare AcrySofNatural in soggetti con disturbi ereditari della visione dei colori e difetti acquisiti della visione dei colori dovuti a malattie degli occhi (p. Es., Glaucoma, retinopatia diabetica, uveite cronica o altre malattie della retina o del nervo ottico non è stato studiato).

Cos'è la cataratta?

Una cataratta è un annebbiamento del cristallino naturale all'interno dell'occhio. Questa lente, situata dietro l'iride, agisce come una lente in una fotocamera: focalizza la luce sulla retina, che trasmette un'immagine al cervello. Il cristallino umano può diventare opaco, impedendo alla luce e alle immagini di raggiungere la retina. La cataratta può causare immagini sfocate, sbiadimento dei colori e disturbi della visione notturna. Può anche far sì che gli occhiali da lettura o le lenti bifocali utilizzati per la lettura o altre attività non siano più efficaci. La visione della cataratta può essere descritta come la percezione della vita attraverso un vecchio film nuvoloso.

Tuttavia, la cataratta non è il "film" che si trova all'esterno degli occhi e né la dieta né la terapia laser possono rimuoverlo o prevenirlo. La sfocatura può essere causata da danni agli occhi, alcune condizioni mediche comuni e persino alcuni farmaci. Il modo migliore per trattare la cataratta è chirurgico, in cui viene rimossa la vecchia lente torbida e al suo posto viene inserita una nuova lente artificiale, che porta al ripristino della vista e migliora significativamente la qualità della vita.

Cos'è la prebiopsia?

La presbiopia è una condizione in cui l'obiettivo perde la sua capacità di mettere a fuoco. Questa è una condizione comune che può accompagnare la cataratta e interferire con la tua capacità di vedere gli oggetti vicino a te. Hai notato che devi tenere il menu o il libro sempre più lontano per leggere? La necessità di occhiali da lettura è solitamente un segno di presbiopia. Questo invecchiamento dell'occhio alla fine si sviluppa in ogni persona. Se hai una cataratta con presbiopia, la lente RESTOR ASPHERIC aiuterà a correggere entrambe queste condizioni.

La chirurgia della cataratta è una delle procedure più sicure e di maggior successo eseguite oggi. Ci sono stati enormi progressi nel trattamento della cataratta. Per i pazienti, la chirurgia della cataratta è una procedura semplice, spesso ambulatoriale, a basso disagio che richiede solo pochi minuti e può essere eseguita in anestesia locale. L'operazione stessa prevede la realizzazione di una piccola incisione nell'occhio. Attraverso questa incisione, il chirurgo inserisce uno strumento spesso quanto l'asta di una penna a sfera. Questo strumento rompe la lente opaca in piccoli frammenti e li rimuove dall'occhio. Dopo la rimozione della cataratta, una lente artificiale viene inserita attraverso la stessa piccola incisione, che viene posta in una posizione specifica e sostituisce la lente naturale.

La maggior parte dei pazienti di solito torna a casa il giorno dell'intervento. Ti verranno prescritti colliri per proteggerti dalle infezioni e curare meglio l'occhio. Potrebbe essere necessaria una benda sull'occhio per diversi giorni per evitare che l'irritazione entri. Ogni persona guarisce in modo diverso, ma la maggior parte dei pazienti vede abbastanza bene e può tornare alla propria vita normale entro pochi giorni dall'intervento..

Lenti RESTOR ASFERIK

La lente RESTOR ASPHERIC è una lente innovativa per la chirurgia della cataratta che permette ai pazienti di vedere bene da lontano e da vicino, solitamente senza occhiali. Una nuova tecnologia ottica chiamata "apodizzazione" rende le lenti RESTOR ASPHERIC straordinariamente efficaci, soprattutto se utilizzate in entrambi gli occhi. Una tecnologia simile è stata utilizzata per molti anni in microscopi e telescopi per migliorare la qualità dell'immagine. Attualmente è brevettato per l'uso delle lenti intraoculari Alcon..

La maggior parte dei pazienti che hanno ricevuto lenti RESTOR ASFERIK notano che possono leggere, lavorare al computer, guidare un'auto (sia di giorno che di notte), giocare a biliardo oa pallavolo, essendosi liberati dagli occhiali.

Quattro pazienti su cinque che hanno ricevuto la lente RESTOR ASPHERIC hanno riferito di non aver mai indossato gli occhiali dopo l'intervento chirurgico.

La lente RESTOR ASPHERIC fa parte della famiglia ACRISOF IOL prodotta da Alcon, leader mondiale nella produzione di lenti per il trattamento chirurgico della cataratta. La famiglia di lenti ACRISOF, prodotta da Alcon, è la più utilizzata nel trattamento chirurgico della cataratta. La storia della famiglia di lenti ACRISOFT parla da sola: dal 1994 sono state impiantate più di 35 milioni di IOL ACRISOFT in tutto il mondo.

I pazienti che hanno ricevuto lenti RESTOR ASPHERIC sono così soddisfatti della loro vista che il 94% ha affermato che avrebbero reimpiantato queste lenti.

Le lenti RESTOR ASPHERIC si distinguono per l'utilizzo non solo di "apodizzazione", ma anche di ottica asferica. La combinazione di queste due tecnologie sottolinea ancora una volta l'unicità di questo modello e migliora ulteriormente la qualità della visione..