Arterite temporale: sintomi e trattamento

L'arterite temporale (temporale) è una malattia infiammatoria cronica dei vasi sanguigni con danni alle pareti delle arterie di grandi e medie dimensioni e il coinvolgimento predominante dell'arteria temporale in questo processo. È anche chiamata malattia di Horton (dal nome del medico che ha fornito una descrizione dettagliata di questa patologia nel 1932) o arterite granulomatosa a cellule giganti. Il quadro clinico è costituito da segni di un processo infiammatorio sistemico e disfunzione di organi affetti da ipossia (mancanza di ossigeno).

Come si sviluppa l'arterite

L'arterite temporale è stata descritta nella prima metà del secolo scorso, ma le ragioni esatte del suo sviluppo non sono state ancora chiarite. È noto che l'infiammazione della parete arteriosa non è causata da danni diretti o esposizione a microrganismi, ma da danni autoimmuni alle cellule.

La produzione primaria di anticorpi può essere innescata da una disfunzione del sistema immunitario dopo il contatto con virus e alcuni batteri. I virus possono modificare la composizione antigenica delle cellule del corpo umano, che sarà percepita dal sistema immunitario come l'aspetto di agenti dannosi estranei. I complessi protettivi prodotti (anticorpi) si attaccheranno alle pareti dei vasi sanguigni e li distruggeranno. Di conseguenza, focolai di infiammazione compaiono nelle pareti delle arterie grandi e medie..

Inizialmente, le pareti vascolari si infiltrano e si ispessiscono, quindi si formano granulomi nei focolai di infiammazione - accumuli di cellule. Allo stesso tempo, durante l'esame istologico, si trovano plasmacellule, linfociti, eosinofili, istiociti e cellule multinucleate giganti. È a causa loro che la malattia ha preso il nome, sebbene non tutti i pazienti con il quadro clinico classico abbiano cellule giganti.

A causa dell'infiammazione, i vasi si ispessiscono, con una superficie irregolare e al loro interno si possono trovare coaguli di sangue. In questo caso, non l'intera area dell'arteria è interessata, ma solo i singoli segmenti. Questo processo è asimmetrico e il più delle volte coinvolge l'arteria temporale. Sono spesso coinvolte anche le arterie vertebrali, ciliare posteriori, oculari e l'arteria retinica centrale. I cambiamenti possono anche essere trovati nelle arterie carotide, succlavia, mesenterica e iliaca e, occasionalmente, nelle arterie coronarie. E con l'infiammazione della parete aortica, si formano aneurismi.

I principali sintomi

Tutti i segni clinici di arterite temporale possono essere suddivisi in diversi gruppi:

  • sintomi generali di infiammazione sotto forma di debolezza, febbre (raramente), sudorazione, affaticamento, perdita di peso;
  • sintomi locali associati a danni alle arterie localizzate superficialmente (temporale, occipitale) sotto forma di mal di testa, dolore locale quando si tocca la pelle sopra la nave colpita, a volte gonfiore e tortuosità dell'arteria;
  • segni di funzionamento insufficiente degli organi che ricevono ossigeno insufficiente a causa del restringimento e della trombosi delle arterie colpite.

La cefalea con arterite temporale può essere diffusa o unilaterale, nel qual caso assomiglia a un'emicrania. Il dolore si intensifica quando si masturba, si tocca la tempia, è di carattere pulsante.

L'arterite a cellule giganti porta molto spesso alla patologia dell'occhio, che è spesso associata all'infiammazione delle arterie oculari (che si estende dalle arterie carotidi esterne), al danno all'arteria retinica centrale e alle arterie ciliari più piccole. Questo può portare a disturbi della vista e persino cecità acuta. E con danni alle arterie vertebrali, possono verificarsi visione doppia (diplopia) e ptosi della palpebra superiore (ptosi). Ciò è dovuto all'ischemia dei nuclei dei nervi cranici nel midollo allungato, responsabili dei muscoli intorno al bulbo oculare..

L'infiammazione e la successiva trombosi di varie arterie possono causare angina pectoris, attacchi di debolezza e dolore agli arti e alla lingua durante lo sforzo, dolori addominali, ischemia cerebrale con sviluppo di vari disturbi neurologici e mentali. Occasionalmente, con marcato restringimento delle arterie, necrosi degli arti, si verificano aree cutanee.

Succede che l'arterite temporale sia combinata con la sindrome della polimialgia reumatica, manifestata da dolore muscolare e sensazione di rigidità. Pertanto, i pazienti con tali sintomi dovrebbero essere ulteriormente esaminati per escludere l'arterite a cellule giganti..

Problemi diagnostici

Se una persona sviluppa i sintomi di una lesione dell'arteria temporale, è molto probabile la diagnosi di arterite a cellule giganti. Se prevale la sconfitta di altre arterie, la malattia può rimanere a lungo non confermata. Il paziente si rivolgerà a medici di vari profili e riceverà una terapia sintomatica che non influisce sul corso del processo patologico sottostante. Solo una valutazione completa di tutte le violazioni esistenti, combinata con ulteriori esami, chiarirà la causa di numerose violazioni. E una tale diagnosi, sfortunatamente, viene eseguita raramente quando compaiono i primi sintomi..

Per rilevare l'arterite a cellule giganti vengono utilizzati numerosi esami:

  • esame generale con valutazione della pulsazione di varie arterie;
  • identificazione dei cambiamenti nelle arterie superficiali: ispessimento irregolare delle loro pareti, dolore, comparsa di rumore in esse;
  • consulto oftalmologo con definizione dell'immagine del fondo oculare;
  • KLA, che consente di identificare un aumento pronunciato della VES, anemia normo o ipocromica moderata;
  • determinazione del livello di CRP (proteina C-reattiva), un aumento di questo indicatore indica un processo infiammatorio attivo;
  • biopsia delle arterie temporali per identificare i cambiamenti caratteristici nella sua parete;
  • Ecografia vascolare, angiografia: consentono di vedere i cambiamenti segmentali nelle pareti delle arterie, che portano a un restringimento del lume delle arterie.

In questo caso, una biopsia consente di confermare in modo affidabile la malattia e altri metodi di laboratorio sono indiretti e consentono di stabilire una diagnosi in combinazione con un quadro clinico caratteristico..

Trattamento

I pazienti con arterite temporale sono monitorati e trattati da un reumatologo, sebbene la diagnosi primaria sia spesso eseguita da medici di altre specialità.

Il trattamento principale per l'arterite a cellule giganti del lobo temporale è la terapia con corticosteroidi. Gli ormoni vengono prescritti in un dosaggio sufficientemente elevato (50-60 mg / giorno) immediatamente dopo la conferma della diagnosi; per diversi giorni, in assenza di una risposta sufficiente, il medico può raccomandare di aumentare la dose di altri 10-25 mg. La prima leggera diminuzione del dosaggio è possibile solo dopo 4 settimane, mentre il livello di ESR è controllato. Con condizioni stabili del paziente e buoni dati di laboratorio, viene effettuato un lento ritiro graduale del farmaco, in media, la durata totale della terapia con corticosteroidi richiede 10 mesi.

Oltre a tale terapia di base, viene prescritto un trattamento sintomatico per migliorare le proprietà reologiche del sangue, normalizzare la microcircolazione nei tessuti che soffrono di ipossia e mantenere e ripristinare il funzionamento degli organi. Sono necessari farmaci vascolari prescritti, agenti antipiastrinici, a volte eparina.

L'arterite a cellule giganti colpisce più spesso gli anziani che hanno già altre malattie croniche e disturbi metabolici legati all'età. Pertanto, durante il trattamento, è necessario valutare regolarmente il funzionamento del fegato e gli indicatori del metabolismo minerale, che consentiranno di identificare tempestivamente lo sviluppo di insufficienza epatica o osteoporosi. Inoltre, viene eseguita la prevenzione della comparsa di ulcere steroidee dello stomaco e del duodeno, il livello di glucosio nel sangue è controllato..

Con lo sviluppo di trombosi acuta nel lume delle arterie infiammate, la minaccia di rottura dell'aneurisma aortico può essere necessario un intervento chirurgico.

Previsione

È impossibile sbarazzarsi completamente dei disturbi a livello immunitario. Ma una terapia competente può sopprimere l'attività del processo infiammatorio e prevenire lo sviluppo di complicazioni formidabili: infarto, cecità, ictus. Sullo sfondo della terapia steroidea, i principali sintomi della malattia vengono rapidamente interrotti, i parametri di laboratorio vengono gradualmente normalizzati. 2 mesi dopo l'inizio del trattamento completo, gli esami possono mostrare un significativo miglioramento delle condizioni della parete vascolare, un aumento del lume delle arterie colpite e il ripristino del normale flusso sanguigno..

Con un trattamento tempestivo avviato, la prognosi è favorevole, quindi non dovresti sperare in auto-guarigione o metodi alternativi, perdendo tempo e mettendoti a rischio di sviluppare complicazioni formidabili.

Channel One, il programma "Living Healthy" con Elena Malysheva sul tema "Malattia di Horton (arterite temporale)":

Sintomi e trattamento dell'arterite temporale

Un numero enorme di persone sperimenta spesso attacchi di mal di testa, ma non lo considera un problema serio e non presta la dovuta attenzione. Tuttavia, questa domanda è molto importante ed è necessario stabilire la causa del dolore..

Nella vecchiaia, una causa comune di mal di testa è l'arterite temporale. La malattia è anche chiamata arterite a cellule giganti o sindrome di Horton. I vasi sono principalmente interessati dalle arterie grandi e medie nella regione temporale. L'infiammazione ha un carattere focale, poiché alcune parti dei vasi sono interessate. C'è una violazione dell'afflusso di sangue ai tessuti molli del cervello, la vista si deteriora e appare un dolore pulsante alle tempie. Spesso la malattia viene definita arterite temporale a causa della sua localizzazione nei vasi sanguigni temporali (temporali). Altre arterie hanno una probabilità significativamente inferiore di essere colpite.

La malattia di Horton non è comune ma estremamente pericolosa per la salute. Le persone di età compresa tra 50 e 70 anni soffrono di più. Quando le malattie infiammatorie sono confermate, l'autotrattamento non è raccomandato senza controllo medico.

Eziologia della malattia

Quando si manifesta la sindrome di Horton, le pareti dei vasi sanguigni sono danneggiate, compaiono infiammazione e gonfiore e la loro pervietà peggiora. Il sangue, l'ossigeno e le sostanze nutritive essenziali non vengono forniti abbastanza bene. Il rilevamento tardivo della malattia e la mancanza di trattamento minaccia la formazione di coaguli di sangue che possono ostruire completamente la nave. Una conseguenza pericolosa è lo sviluppo di un aneurisma: un ispessimento della parete del vaso con successiva possibile rottura.

Le cause esatte della manifestazione del malessere rimangono poco chiare. Una teoria comune è l'influenza dell'età dei pazienti. Nella vecchiaia, le pareti delle vene e delle arterie perdono elasticità in una persona, il che provoca l'inizio dell'infiammazione. È stato anche dimostrato che il gentil sesso è più spesso suscettibile alla malattia, soprattutto in presenza di patologia ormonale in una donna.

Secondo un'altra versione, l'infiammazione ha una base infettiva, in particolare, la presenza di virus dell'epatite, dell'influenza e dell'herpes nel sangue dei pazienti.

L'opinione di alcuni esperti è incline alla teoria genetica dello sviluppo dell'arterite, secondo la quale la malattia dipende dalla razza. È stato dimostrato che i rappresentanti della razza bianca sono a rischio.

Tipi di arterite temporale a cellule giganti:

  • Per ragioni di origine si distinguono le forme primarie e secondarie di arterite. La forma primaria - vasculite - si sviluppa come una malattia indipendente nella vecchiaia, la secondaria - si manifesta sullo sfondo dello sviluppo di infezioni, tra le quali il pericolo maggiore è lo Staphylococcus aureus e il virus dell'epatite.
  • Dalla natura dell'infiammazione: specifica, non specifica.
  • Per sviluppo: purulento, produttivo, necrotico.
  • Per posizione: locale o comune.

Sintomi

Nella fase iniziale, la manifestazione dei segni di arterite temporale è quasi impercettibile. Il quadro clinico include sintomi del processo infiammatorio e disturbi dell'attività degli organi che soffrono di ipossia.

I primi segni sono mal di testa, sensazione di malessere, febbre. La malattia può essere accompagnata da polimialgia reumatica, quindi compaiono ulteriori segni caratteristici: dolore ai muscoli delle spalle e della regione pelvica.

I sintomi dell'arterite del lobo temporale sono molto simili a quelli dell'ARVI, quindi le persone spesso non vedono un medico..

Con l'ulteriore sviluppo della malattia compaiono i seguenti sintomi:

  • Forte dolore nella regione temporale che si irradia al collo e alle spalle.
  • Dolore delle arterie temporali, aumento della loro densità, che si avverte facilmente alla palpazione.
  • Aumento del dolore alla lingua durante la masticazione.
  • Gonfiore e arrossamento della regione temporale.
  • Palpebre cadenti.
  • La parte pelosa della testa è ricoperta di noduli.
  • Compaiono problemi di vista, fino alla sua completa perdita a causa di un flusso sanguigno alterato che rifornisce il nervo ottico.
  • Doppia visione, visione offuscata, dolore.

Inoltre, c'è una rapida perdita di peso, l'appetito scompare e appare la letargia. I pazienti lamentano dolore quando si sentono e si grattano il cuoio capelluto. Con il trattamento tardivo, nella metà dei pazienti, i sintomi dell'arterite temporale si sviluppano rapidamente, di conseguenza è possibile la completa perdita della vista..

Diagnostica

Per stabilire una diagnosi accurata, è necessario consultare immediatamente un medico per evitare la comparsa di complicazioni formidabili..

Alla domanda su quale medico cura la malattia, la risposta è semplice: un angiologo o un reumatologo può aiutare con il trattamento. Al primo ricovero, deve necessariamente osservare il quadro clinico dell'infiammazione, esaminando il paziente, studiando la storia medica, ascoltando i reclami e inviandolo agli esami di laboratorio. Il medico ha il diritto di diagnosticare la presenza di arterite temporale se il paziente è una persona anziana con cefalea, ESR alta e febbre.

La diagnosi della malattia comprende i seguenti studi:

  • Consultazione obbligatoria con un oftalmologo.
  • Biopsia dell'arteria. Ricorrono in una situazione dubbia, tuttavia, tale diagnosi non è del tutto affidabile a causa del fatto che la malattia è di natura locale e il pezzo di tessuto vascolare indagato potrebbe non essere influenzato.
  • Analisi del sangue clinico. Aiuta a identificare la presenza di anemia e leucocitosi, caratteristica dei sintomi dell'arterite temporale.
  • Chimica del sangue. È in grado di mostrare cambiamenti nel rapporto delle frazioni proteiche.
  • Esame ecografico dei vasi sanguigni che riforniscono il cervello.
  • Risonanza magnetica e computerizzata.
  • L'angiografia è uno studio dei vasi sanguigni mediante raggi X. Viene eseguito un esame completo con possibilità di rilevare intasamenti e rischio di coaguli di sangue.

Metodo di trattamento

Il trattamento dell'arterite temporale richiede molto tempo, ma ottiene sempre un risultato positivo. Con un intervento prematuro, c'è il rischio di sviluppare cecità e ictus. Possibili trattamenti:

  • Terapeutico;
  • Chirurgico;
  • Rimedi popolari.

Metodo terapeutico

Il metodo terapeutico di trattamento è l'uso di prednisolone o metilprednisolone. Viene utilizzato in assenza di complicazioni.

Inizialmente, il prednisolone è prescritto a 60 milligrammi al giorno. La durata varia da 2 a 4 giorni. La quantità del farmaco viene ridotta di 5 mg settimanalmente in modo che la dose giornaliera sia fino a 40 mg. E continuano a ridurlo, prima di 2 mg ogni settimana, poi di 1 mg. Il trattamento attivo di solito dura circa un anno. Ma a seconda della gravità della malattia, può durare fino a due anni.

Durante il periodo di trattamento, è importante eseguire esami del sangue, la cui composizione influenza il corso della terapia per la malattia. Per migliorare le condizioni del sangue, vengono utilizzati farmaci courantil, aspirina. Prescrivere anche farmaci che hanno un effetto vasocostrittore e vasodilatatore.

Il metilprednisolone viene assunto 1 g per via endovenosa per tre giorni. Quindi continua a prendere in forma di pillola.

Se il paziente soffre di diabete mellito o malattie infettive, viene effettuato un trattamento aggiuntivo con farmaci antibatterici.

Se è impossibile usare prednisolone e metilprednisolone o se sono inefficaci, il medico prescrive citostatici: azatioprina, metotrexato.

Intervento chirurgico

In caso di decorso grave e complicanze dell'arterite, viene prescritta un'operazione. Ad esempio, in caso di coaguli di sangue nei vasi sanguigni o in presenza di oncologia.

Rimedi popolari

Il trattamento con metodi alternativi può influire negativamente sulla salute di una persona malata. Con una possibile inefficienza, la malattia continuerà a svilupparsi e potrebbero verificarsi gravi complicazioni. I rimedi popolari per un breve periodo aiutano a sbarazzarsi del dolore e dell'infiammazione, ma non combattono la fonte stessa del problema. In ogni caso, la terapia è necessariamente accompagnata da farmaci. Metodi alternativi aiuteranno a rafforzare l'immunità del paziente e ad alleviare i sintomi negativi.

Le seguenti ricette vengono utilizzate per ridurre il mal di testa:

  • Versare acqua bollente sull'erba di erba di San Giovanni tritata, far bollire per 15 minuti, filtrare e assumere durante il giorno.
  • Spremi il succo dell'aglio, inumidisci un batuffolo di cotone o un tampone e applicalo sulla testa.
  • La camomilla o la melissa hanno un buon effetto lenitivo..
  • Una foglia di aloe verrà in soccorso nella lotta al dolore, che viene tagliata e applicata con un'incisione sul lobo temporale o frontale della testa..
  • Si consiglia di mangiare diverse bacche di ribes, mirtilli rossi, fragole al giorno o bere succo di bacche, che aiuta a ridurre l'intensità del dolore.

Prevenzione della malattia

A causa della fonte non specificata di arterite temporale, i medici non possono raccomandare misure specifiche per la sua prevenzione. È impossibile prevenire la malattia. Tuttavia, rafforzando il sistema immunitario, il rischio di infiammazione sarà ridotto al minimo..

La prevenzione delle malattie include i seguenti requisiti:

  • Dieta bilanciata;
  • Rispetto della routine quotidiana;
  • Assunzione di vitamine;
  • Andare dal medico quando compaiono segni di malattia.

Con un trattamento tempestivo, la malattia è ben curata. Tuttavia, se la diagnosi viene ritardata sono possibili gravi conseguenze..

Arterite temporale - trattamento e sintomi, che il medico tratta

Quando il sangue circola normalmente, si creano condizioni accettabili per il buon funzionamento di tutti gli organi. Con l'aiuto del sangue, i tessuti ricevono i nutrienti e l'ossigeno necessari, i prodotti di decomposizione e l'anidride carbonica vengono rimossi dal corpo. Qualsiasi disturbo del sistema circolatorio è pericoloso perché i vasi sono danneggiati e la carenza di nutrienti e l'accumulo di detriti alimentari causano malattie degli organi interni. L'arterite temporale è una conseguenza dei disturbi circolatori. Questa malattia è pericolosa per la salute umana..

Cos'è?

L'arterite temporale (sindrome di Horton o arterite a cellule giganti) è una malattia sistemica caratterizzata da danni alle arterie grandi e medie situate all'interno dell'arteria carotide.

I vasi che forniscono sangue agli occhi, parti della testa e nervi ottici sono più spesso colpiti. Qualsiasi arteria grande o media può essere coinvolta in questo processo patologico. Allo stesso tempo, non si osservano cambiamenti nelle navi più piccole..

La malattia si manifesta con gonfiore e dolore alla tempia e al cuoio capelluto. Principalmente diagnosticato in persone (più spesso donne) di età avanzata (oltre 60 anni).

Le ragioni

Quando si verifica la sindrome di Horton, le pareti delle arterie si infiammano, diventano edematose e lo spazio tra di loro si restringe. Di conseguenza, il trasporto del sangue diventa più difficile, l'apporto di ossigeno e sostanze nutritive viene rallentato. Se la malattia non viene diagnosticata in tempo e il trattamento non viene avviato immediatamente, potrebbe formarsi un coagulo di sangue, un coagulo di sangue che bloccherà completamente il vaso. Un altro pericolo è un aneurisma (protrusione della parete del vaso), che dopo un po 'può rompersi.

Le ragioni per lo sviluppo dell'arterite temporale sono ancora poco conosciute. È stato dimostrato che il processo di invecchiamento vascolare e distruzione delle loro pareti gioca un ruolo significativo nell'insorgenza della malattia. Ecco perché l'arterite è tipica delle persone anziane (60-80 anni). Più spesso, la malattia si verifica nelle donne, così come nelle persone di razza bianca e nei gemelli identici. I ricercatori sostengono che l'arterite può essere trasmessa geneticamente.

Alcuni scienziati ipotizzano anche che l'arterite sia associata a infezioni. Tuttavia, questa versione non ha prove concrete..

È possibile che fattori ambientali contribuiscano all'insorgenza di arterite temporale. Sono stati identificati molti casi in cui l'arterite accompagna la polimialgia reumatica. Questa malattia è caratterizzata da sintomi dolorosi che compaiono in vari gruppi muscolari e sono di natura reumatica..

Assegna arterite primaria e secondaria.

  1. La forma primaria - la vasculite - si presenta come una malattia indipendente negli anziani.
  2. L'arterite secondaria è una conseguenza di un'altra malattia infettiva. Le infezioni causate da Staphylococcus aureus e dal virus dell'epatite sono considerate particolarmente pericolose.

Sintomi

Di solito, l'arterite temporale inizia con un mal di testa acuto e le spiacevoli sensazioni di dolore aumentano quando si pettinano i capelli o si tocca la testa con le dita. La salute generale peggiora, la temperatura aumenta. I pazienti avvertono dolore all'articolazione mandibolare durante la masticazione, al collo e alle braccia e lamentano uno scarso appetito. Se la malattia è un compagno della polimialgia reumatica, i sintomi come il dolore ai muscoli del cingolo scapolare e della regione pelvica si uniscono alla clinica generale.

I vasi delle aree temporali e adiacenti sono compattati, sporgono leggermente e assumono una forma tortuosa. La pelle sopra di loro è spesso iperemica. Con la sconfitta dei tronchi nervosi coinvolti nell'innervazione dell'occhio, i sintomi compaiono sotto forma di biforcazione e nuvolosità negli occhi, cecità improvvisa, abbassamento della palpebra superiore.

Diagnostica

Quando si osservano i sintomi di cui sopra, è necessario consultare un reumatologo per una diagnosi immediata della malattia. L'esame comprende un esame generale del paziente, raccolta dell'anamnesi e necessariamente rinvio a un esame del sangue (generale e biochimico). Solo i risultati di un esame del sangue consentono di concludere una diagnosi preliminare. La diagnosi finale può essere fatta solo dopo aver ricevuto i risultati della biopsia..

Quando si analizza il sangue, i due parametri principali sono:

  • ESR (velocità di sedimentazione degli eritrociti);
  • proteina C-reattiva.

In presenza di processi infiammatori nelle arterie, entrambi gli indicatori saranno sovrastimati..

Uno studio di laboratorio su un esame del sangue generale rivela una velocità di sedimentazione eritrocitaria eccessivamente aumentata (fino a 50-70 mm / h), nonché un livello ridotto di eritrociti con un indice di colore normale. In questo caso, la formula dei leucociti rimane invariata.

Dopo aver ricevuto i risultati di un esame del sangue, al paziente viene prescritta una biopsia, che prevede l'esame di un piccolo frammento dell'arteria temporale al microscopio. Condurre questa analisi per sospetta arterite temporale è di importanza decisiva. Una biopsia può identificare o escludere accuratamente l'arterite. Dopo tutto, una sintomatologia simile può essere un segno di un'altra malattia: polimialgia reumatica, artrite o cancro.

Trattamento

A condizione che il paziente si rivolga a un medico tempestivo, diagnosi e terapia tempestive, l'arterite del lobo temporale può essere trattata con un esito favorevole. Se una persona ha già applicato in una fase successiva o l'arterite è aggravata da una patologia grave, il trattamento può essere difficile. Forse un risultato sfavorevole con conseguente disabilità.

L'arterite temporale può essere trattata con due metodi: farmaci e chirurgici.

Trattamento farmacologico

L'opzione terapeutica del trattamento prevede la prescrizione al paziente di alte dosi di forti farmaci antinfiammatori - ormoni glucocorticosteroidi. Spesso i farmaci vengono prescritti anche prima che la diagnosi sia finalmente confermata, poiché il tempo in questo caso lavora contro il paziente e il ritardo può portare a gravi conseguenze. Il trattamento precoce è particolarmente importante quando i sintomi compaiono a livello visivo. Anche con il minimo sospetto di arterite, al paziente devono essere prescritti ormoni corticosteroidi.

Il corso del trattamento per la sindrome di Horton è molto lungo e di solito richiede da uno a due anni. Durante questo periodo, la dose di farmaci diminuirà gradualmente..

La prima riduzione della dose avviene entro un mese dall'inizio del ciclo di trattamento. I glucocorticosteroidi hanno molti effetti collaterali:

  • aumento della pressione sanguigna;
  • un aumento della glicemia;
  • indebolimento dell'immunità;
  • aumento del peso corporeo;
  • la probabilità di osteoporosi.

Ma oggi è l'unico metodo farmacologico in grado di curare efficacemente l'arterite..

Se il paziente ha un'intolleranza ai corticosteroidi, il medico deve prescrivere altri farmaci. In questo caso, il successo del trattamento diminuisce in modo significativo..

Per l'arterite, vengono prescritti anche farmaci per migliorare il flusso sanguigno e prevenire la formazione di coaguli di sangue. Durante il periodo di trattamento, il paziente deve essere regolarmente testato in modo che i medici possano monitorare il decorso della malattia e prevenire una possibile ricaduta. Se i sintomi iniziano a tornare ai valori basali, significa che la riduzione della dose è stata prescritta troppo presto e il paziente deve aumentare nuovamente la dose del farmaco. L'estinzione dei sintomi iniziali, la normalizzazione del livello di indicatori nel sangue (emoglobina ed ESR) indicheranno un ritiro della malattia.

Il sollievo dai sintomi di solito si verifica entro pochi giorni dall'inizio dei corticosteroidi nei pazienti. Anche gli indicatori delle analisi del sangue stanno migliorando: il livello di ESR inizia a scendere alla normalità dopo un paio di settimane. Tuttavia, il corso del farmaco deve essere completato completamente, altrimenti l'arterite tornerà rapidamente.

Ai pazienti a rischio di cecità viene prescritto prednisolone per via endovenosa per tre giorni, dopodiché vengono trasferiti al trattamento convenzionale. Se l'arterite temporale ha colpito i tronchi nervosi che colpiscono la retina, il medico prescrive l'uso di vasodilatatori e farmaci vasocostrittori.

Contemporaneamente ai glucocorticosteroidi, viene prescritta una dieta, compreso l'uso di alimenti contenenti calcio. Ciò contribuirà a prevenire lo sviluppo dell'osteoporosi steroidea..

Trattamento chirurgico dell'arterite

Quando la malattia è avanzata e assume una forma complicata, il paziente ha un rischio piuttosto elevato di aneurisma o coagulo di sangue. Inoltre, sono interessati i vasi che forniscono sangue agli occhi. In questo caso, il metodo medico non è adatto a causa della durata del corso del trattamento. E qui non puoi fare a meno dell'intervento chirurgico..

Il trattamento chirurgico è rilevante anche quando l'arterite temporale è provocata da una malattia oncologica..

Complicazioni

La perdita della vista è considerata una delle complicanze più gravi dell'arterite. La cecità si verifica a causa di una violazione del flusso sanguigno attraverso i vasi infiammati ai bulbi oculari e ai nervi ottici. La mancanza di misure terapeutiche appropriate porta al fatto che il tessuto nervoso della retina e dei nervi ottici muore, a seguito della quale si verifica la completa cecità.

Prevenzione della malattia

La prevenzione primaria dell'arterite temporale è molto difficile, poiché ad oggi non è stata stabilita la causa esatta dello sviluppo della malattia. La prevenzione secondaria (prevenzione delle esacerbazioni) consiste nella prescrizione per tutta la vita di ormoni steroidei e immunosoppressori.

Come ripristinare la vista con l'ipermetropia è descritto in dettaglio qui.

video

conclusioni

L'arterite temporale è una malattia piuttosto pericolosa che deve essere rilevata e trattata in una fase precoce. In questo caso, la prognosi del trattamento sarà favorevole e le conseguenze non saranno molto significative. Hai già familiarizzato con il quadro clinico di questa malattia, quindi, ai primi sintomi, consulta immediatamente un reumatologo. Di norma, in assenza di trattamento per questa malattia, i pazienti hanno una paralisi del nervo ottico, che porta a malattie come cataratta e glaucoma o distrofia retinica, cosa imparerai qui.

Arterite temporale

L'arterite temporale è una malattia vascolare reumatica. Le vittime soffrono principalmente di un forte mal di testa unilaterale nella regione temporale. La malattia viene diagnosticata con l'ecografia e l'analisi di un campione di tessuto. Poiché la malattia può avere gravi conseguenze come la cecità, deve essere trattata rapidamente. Qui nella pagina puoi leggere tutte le informazioni importanti sull'arterite temporale.

Codice ICD di questa malattia: B08

  1. Cos'è l'arterite temporale?
  2. Sintomi e segni
  3. Mal di testa con arterite temporale
  4. Compromissione della vista nell'arterite temporale
  5. Altri sintomi di arterite temporale
  6. Cause e fattori di rischio
  7. Esami e diagnostica
  8. Ulteriore ricerca
  9. Prelievo di un campione di tessuto per l'arterite temporale
  10. Trattamento
  11. Decorso e prognosi della malattia

Cos'è l'arterite temporale?

L'arterite temporale, chiamata anche malattia di Horton, arterite a cellule giganti o arterite cranica, è una malattia vascolare reumatica. Le navi di grandi e medie dimensioni sono principalmente interessate. Molto spesso, la malattia si verifica sui rami dell'arteria carotide. Questi vasi forniscono sangue alla regione temporale, all'occipite e agli occhi. In circa un paziente su cinque, l'arterite temporale colpisce l'aorta. In meno dell'1% dei casi, la malattia colpisce i vasi, le arterie del cervello o altre arterie degli organi interni.

L'arterite temporale è una delle malattie autoimmuni. Perché nei vasi colpiti, alcune cellule del sistema immunitario (granulociti e linfociti) si accumulano e formano un'infiammazione cronica. Al microscopio si possono trovare anche cellule particolarmente grandi chiamate cellule giganti. La malattia, comunemente indicata oggi come arterite a cellule giganti, fa proliferare le cellule nella parete del vaso e alla fine costringe il vaso colpito. Di conseguenza, soprattutto con lo sforzo fisico, l'afflusso di sangue non è più sufficiente. A seconda dell'organo interessato, si verificano i sintomi corrispondenti.

L'arterite temporale è anche chiamata malattia di Horton o arterite temporale di Horton, secondo il suo scopritore. Questa è una delle malattie vascolari reumatiche più comuni. La malattia colpisce principalmente adulti e anziani di età compresa tra 50 e 70 anni. L'arterite a cellule giganti colpisce le donne circa tre volte più spesso degli uomini.

Sintomi e segni

Quasi tutti i pazienti con arterite temporale hanno cefalee particolarmente gravi. Tuttavia, la maggior parte di loro ha sintomi comuni che colpiscono gli occhi, il cuore, la circolazione o il sistema nervoso molto prima del primo mal di testa..

Mal di testa con arterite temporale

Circa il 70% delle persone con arterite temporale ha un forte mal di testa. Il dolore è per lo più noioso e di solito si verifica su un lato della tempia. Il dolore aumenta quando la persona mastica, tossisce o gira la testa. Ciò è dovuto al danneggiamento dell'arteria, che fornisce ossigeno e sostanze nutritive ai muscoli masticatori..

Quando mastichi cibi solidi, il muscolo masticatore diventa più teso e necessita di più nutrienti. Se la circolazione sanguigna non può essere ripristinata quando un'arteria è danneggiata, si verifica dolore alle tempie, al cuoio capelluto o ai muscoli masticatori. Alcuni pazienti devono fare delle pause mentre mangiano.

Compromissione della vista nell'arterite temporale

Se l'arterite temporale colpisce i vasi oculari, sia il nervo ottico che i muscoli oculari possono essere limitati. Come i muscoli, il nervo ottico deve essere costantemente rifornito di sangue. Con un cambiamento patologico nelle arterie che forniscono sangue, può verificarsi un danno visivo. Questi includono la perdita della vista a breve termine in cui le persone perdono improvvisamente la vista da un occhio e non vedono nulla. Se manca solo una parte dell'immagine, si chiama scotoma..

In determinate circostanze, le impressioni visive sono percepite come immagini tremolanti. Se i muscoli degli occhi ricevono una quantità insufficiente di sangue, possono verificarsi visione doppia, dolore quando si guarda a destra e sinistra o su e giù. Nel peggiore dei casi, i pazienti con arterite temporale possono rimanere ciechi..

Altri sintomi di arterite temporale

Per un po 'di tempo prima che si verifichi il tipico mal di testa, i pazienti spesso soffrono di sintomi non specifici della malattia.

Il paziente si sente stanco, la temperatura corporea aumenta. Se l'arterite a cellule giganti colpisce solo l'arteria principale, la febbre può essere l'unico sintomo della malattia. Inoltre, la mancanza di appetito e la perdita di peso sono sintomi associati all'arterite del lobo temporale. Questi segni possono essere simili ai segni di malattie tumorali e quindi i medici a volte diagnosticano erroneamente.

Meno del due percento della malattia colpisce non solo le arterie esterne alla testa, ma anche i vasi interni. Di conseguenza, le aree del cervello non possono essere adeguatamente rifornite di ossigeno e sostanze nutritive - questo può portare a ictus con sintomi come paralisi, disturbi del linguaggio o vertigini.

In linea di principio, ogni nervo del corpo può essere colpito dalla malattia di Horton se l'afflusso di sangue è limitato. Di conseguenza, la sensibilità della pelle o anche i singoli movimenti muscolari possono deteriorarsi. Raramente, la funzione cardiaca, renale o polmonare è compromessa.

Se l'arteria principale è interessata, la pressione sanguigna tra le due braccia può differire. Inoltre, in alcuni pazienti, il polso tattile sul polso scompare. Altri soffrono di dolore alle mani, soprattutto quando sono sotto stress. Se si tratta di una sezione dell'arteria principale del torace, i distacchi (aneurismi) e le rotture vascolari (dissezioni) sono più comuni, che possono essere pericolosi per la vita.

Nel 30-70% dei casi, l'arterite temporale si manifesta come parte della polimialgia reumatica. Le vittime poi soffrono anche di dolori alla spalla, al bacino o ai muscoli del collo. Questo dolore, a differenza di un tipico mal di testa, di solito è simmetrico e non si sviluppa improvvisamente. Inoltre, la rigidità mattutina può persistere, migliorando durante il giorno. Anche gli stati d'animo depressivi non sono rari..

Cause e fattori di rischio

L'arterite temporale è una malattia reumatica in cui il sistema immunitario è compromesso. Alcune cellule immunitarie chiamate cellule T innescano una risposta autoimmune. Perché questo accade non è ben compreso. La malattia può derivare da infezioni causate da virus (varicella, rosolia) o batteri (Mycoplasma pneumoniae, clamidia).

Poiché non tutte le persone con queste malattie infettive sviluppano arterite temporale, è probabile che ci sia una predisposizione genetica. Le persone con determinate proteine ​​nei globuli bianchi (HLA-DR4) sono più inclini a questa condizione. Inoltre, l'arterite temporale è più comune nelle persone con polimialgia, un'altra sindrome da dolore reumatico..

Esami e diagnostica

Gli specialisti necessari per sospetta arterite temporale sono malattie reumatiche (reumatologi) o malattie nervose (neurologi).

L'American Working Group on Rheumatoid Diseases (ACR) ha compilato una serie di criteri che il tuo medico può utilizzare per diagnosticare la malattia di Horton.

In primo luogo, il medico esamina la storia medica (anamnesi), quindi, se si sospetta una malattia, prescrive test, studi di imaging e una biopsia.

Un esame del sangue può mostrare un aumento del livello di infiammazione. Se una persona soddisfa almeno tre dei seguenti cinque criteri, esiste una probabilità superiore al 90% della malattia di Horton:

  • età superiore ai 50 anni;
  • forti mal di testa;
  • arterie temporali alterate (polso doloroso e debole);
  • un aumento del tasso di sedimentazione eritrocitaria (con un esame del sangue);
  • cambiamenti dei tessuti nell'arteria temporale.

Ulteriore ricerca

Nella maggior parte dei casi viene eseguito uno specifico esame ecografico delle arterie temporali. L'arteria temporale può anche essere esaminata con la risonanza magnetica (MRI). A tale scopo, il paziente viene prima iniettato in una vena con un certo mezzo di contrasto, quindi su un lettino mobile viene posto nella camera della risonanza magnetica. Questa indagine richiede determinati requisiti tecnici che spesso possono essere soddisfatti solo in centri specializzati..

La restrizione del flusso sanguigno causata da arterite temporanea può essere ulteriormente studiata con la tomografia a emissione di positroni (PET). La procedura di esame è simile alla procedura MRI. In particolare, la PET viene eseguita quando l'aorta o altri sistemi d'organo sono interessati, quando i pazienti hanno sintomi di accompagnamento gravi o quando l'esame dei tessuti (biopsia) non fornisce una diagnosi accurata..

Prelievo di un campione di tessuto per l'arterite temporale

Se i segni e gli esami di imaging indicano un'arterite temporale, in molti casi viene prelevato un campione di tessuto (biopsia) dalla regione temporale interessata ed esaminato in laboratorio al microscopio. Poiché l'ecografia non rileva la malattia in tutti i pazienti, è necessario prelevare un campione di tessuto anche se il risultato dell'ecografia è invisibile. In alcuni casi, viene rimosso anche un pezzo di arteria dall'altro lato temporale.

Trattamento

Una volta diagnosticata l'arterite temporale di Horton, la persona deve essere trattata immediatamente con un farmaco a base di cortisone. Per le prime quattro settimane, si consiglia una dose di un milligrammo di prednisone per chilogrammo di peso corporeo. Se i sintomi sono scomparsi a causa della terapia ei livelli di infiammazione nel sangue sono tornati alla normalità, la dose deve essere ridotta continuamente. Se i sintomi si ripresentano, è necessario assumere di nuovo più prednisone. Il medico curante svilupperà un programma di trattamento esatto con il paziente. Se la cecità è inevitabile, la terapia con prednisone deve essere somministrata in grandi dosi per via vena per 3-5 giorni.

Poiché la terapia con cortisone può causare molti effetti collaterali indesiderati, è necessario assumere farmaci aggiuntivi. Il calcio e la vitamina D riducono il rischio di osteoporosi (ossa fragili). Per possibili occlusioni vascolari, deve essere assunto un aminosalicilato (p. Es., Aspirina). Gli inibitori della pompa protonica proteggono il rivestimento dello stomaco. Inoltre, i livelli di zucchero nel sangue devono essere controllati regolarmente e, se necessario, adeguati..

Decorso e prognosi della malattia

Senza terapia, circa il 30% delle persone colpite diventa cieco. Tuttavia, con la diagnosi precoce e la successiva terapia, i sintomi scompaiono per sempre in quasi tutti i pazienti. Raramente, la malattia si ripresenta o si riversa nell'arterite temporale cronica di Horton.

Cos'è l'arterite temporale

I vasi sanguigni sono una sorta di canali, modi peculiari attraverso i quali il corpo riceve i nutrienti necessari e l'ossigeno atomico, dando in cambio il rilascio di sostanze nell'ambiente sprecate e semplicemente sostanze nocive. Sfortunatamente, i vasi, come altri organi, sono suscettibili a varie malattie, ad esempio, una delle angite più tipiche è l'arterite temporale nei giovani e negli anziani..

Cos'è

Una delle malattie vascolari più comuni causate da un'ampia varietà di fattori (patogeni patogeni, cambiamenti nei tessuti legati all'età, tendenza ereditaria, un ambiente aggressivo, reazioni autoimmuni, ecc.) Sono le arteriti (angioiti), che è un'infiammazione delle arterie.

Ci sono altri nomi per l'arterite temporale: malattia / sindrome di Horton, o cellula gigante, arterite temporale (secondo ICD-10, viene presentato M31.6).

La malattia fu notata ufficialmente per la prima volta nel 1890 e nel 1932 i sintomi furono descritti dal medico americano W. Horton.

L'arterite temporale è una malattia vascolare sistemica che si manifesta in un massiccio processo infiammatorio di tutte le arterie e le cellule colpite si accumulano nelle loro pareti sotto forma di cosiddetti "granulomi" e si formano anche coaguli di sangue. Di conseguenza, la nave si restringe, interrompendo la sua funzionalità..

Arteria normale e trombizzata

Le ragioni

Le cause dell'arterite temporale nei giovani sono diverse. Come altre anginiti, si manifesta sia sotto forma di un processo patologico indipendente (arterite primaria), le cui cause non sono state completamente determinate dalla scienza (versioni della sua comparsa da un fattore infettivo a una predisposizione ereditaria), sia sotto forma di una malattia concomitante (il più delle volte accompagnata da una malattia come quella reumatica). polymyalgyu), nonché come conseguenza di altre condizioni patologiche, la cosiddetta arterite secondaria.

Inoltre, la causa dell'arterite temporale secondaria è l'età avanzata, le infezioni virali e il sovraccarico nervoso, che causano un calo dell'immunità. Inoltre, molti esperti ritengono che l'assunzione di grandi dosi di antibiotici sia un agente provocante..

La malattia è abbastanza frequente e colpisce in media 19 persone su centomila.

Patogenesi

La malattia di Horton si riferisce alla cosiddetta vasculite sistemica, con una lesione caratteristica di tutte le arterie grandi (6-8 mm di diametro) e meno spesso medie. In questo caso, le arterie della metà superiore del corpo sono più spesso infiammate: la testa, le spalle, le braccia, le arterie degli occhi, le arterie vertebrali e persino l'aorta.

I pazienti a cui viene diagnosticata un'arterite del lobo temporale sono prevalentemente persone anziane di età superiore ai 59 anni. Una massa particolare si osserva nelle persone di età superiore a 71 anni. È interessante notare che ci sono circa quattro volte più donne tra i casi di uomini.

Non è difficile rilevare l'arteria temporale: è sufficiente con una leggera pressione, per sentire una moderata pulsazione del vaso, toccare la tempia con la punta delle dita. Colpita da questa malattia, l'arteria provoca un forte gonfiore della tempia e del cuoio capelluto stesso. I tessuti intorno al vaso infiammato sono arrossati.

Nelle fasi iniziali, si osserva un'infiammazione immunitaria delle pareti vascolari delle arterie, poiché la formazione di complessi di autoanticorpi inizia nel sangue, che si attaccano alla superficie interna dei vasi

Il processo è accompagnato dal rilascio dei cosiddetti mediatori dell'infiammazione da parte delle cellule colpite, che si diffondono dal vaso infiammato ai tessuti adiacenti.

L'arterite temporale, a differenza di tutte le altre infiammazioni arteriose, risponde bene al trattamento. L'importante è diagnosticare la malattia nelle prime fasi ed eseguire una terapia adeguata..

Sintomi

I sintomi dell'arterite temporale sono abbastanza tipici.

Le manifestazioni caratteristiche dell'arterite temporale dovrebbero allertare il medico al ricovero iniziale di un tale paziente:

  • iperemia dei tessuti facciali, pronunciato sollievo dei vasi del viso;
  • reclami di aumento della temperatura locale;
  • acuto, con pulsazioni, spesso difficile da sopportare il dolore al posto della tempia colpita, che si irradia al collo e alla parte posteriore della testa.
  • Inoltre, a causa dell'infiammazione dei tessuti adiacenti al vaso, il paziente presenta una caduta della palpebra superiore del lato interessato del viso..
  • Oggetti che tali pazienti vedono sfocati, non chiaramente, lamentano "visione doppia" negli occhi, diminuzione dell'acuità visiva di uno (nel tempo, senza trattamento, il secondo occhio è colpito). Il deterioramento della vista è, per così dire, temporaneo, transitorio. Il paziente lamenta mal di testa, debolezza generale e cattivo umore.
  • Il dolore alla mascella si avverte quando si mangia. Si nota anche un aumento del dolore anormale quando si tocca, si gratta il cuoio capelluto, depressione e perdita di forza (astenia).
Ingrandimento patologico delle vene con arterite temporale

Diagnostica

L'arterite temporale, non rilevata nelle prime fasi, si sviluppa, minacciando di diventare cronica. Ciò può portare alla completa perdita della vista a causa di una pronunciata violazione del flusso sanguigno che fornisce il nervo ottico. Questo è il motivo per cui la diagnosi precoce dell'arterite temporale è fondamentale..

Oltre alla raccolta iniziale dell'anamnesi, il cardiologo esegue le seguenti azioni:

  • esame generale, compresa la palpazione dei vasi sanguigni esterni per rilevare la loro tenerezza. All'esame, l'arteria temporale può essere ispessita e dura al tatto. Il polso nell'area dell'infiammazione è debole o non si sente affatto;
  • pressione oculare misurata, temperatura corporea.
  • con l'aiuto di dispositivi medici, viene eseguita l'auscultazione degli organi interni (polmoni e cuore);
  • viene eseguito un esame ecografico dei vasi sanguigni;
  • è prescritta l'angiografia delle navi;
  • il sangue del paziente viene esaminato in laboratorio (analisi generali e biochimiche). Con l'arterite temporale, l'anemia è caratteristica. Inoltre, nelle analisi, si osserva un aumento della VES, che raggiunge i 101 mm in 1 ora. Inoltre, il volume della proteina C reattiva sintetizzata nelle cellule del fegato e che entra nel flusso sanguigno durante il trauma e l'infiammazione è significativamente aumentato..

Succede che tutti questi metodi non consentono ancora una diagnosi sicura. Quindi ricorrono alla biopsia della nave colpita. La procedura viene eseguita in anestesia locale e locale. Un piccolo frammento di un organo viene prelevato ai fini dell'esame microscopico per la presenza di cellule colpite. La biopsia ti consente di diagnosticare la malattia con una certezza del cento per cento.

Coinvolgono anche altri professionisti medici (principalmente un oftalmologo).

Trattamento

Poiché l'arterite temporale nei giovani può portare a conseguenze gravi e irreversibili (ictus dovuto all'infiammazione delle arterie della zona vestibolare, infarto, cecità, ecc.), Anche la morte, il trattamento dell'arterite temporale dovrebbe essere iniziato in base ai sintomi che compaiono..

Gli specialisti del trattamento sono generalmente cardiologi, chirurghi e flebologi.

Fondamentalmente, a tali pazienti viene prescritto un corso (circa 12 mesi, ma il trattamento può richiedere 2 anni) terapia ormonale sotto forma di dosi piuttosto elevate di glucocorticosteroidi antinfiammatori.

Ai pazienti con minacciosa cecità viene prescritto il prednisolone (la cosiddetta terapia del polso). Questo farmaco viene assunto rigorosamente dopo i pasti almeno tre volte al giorno, per un volume totale fino a 61 milligrammi.

Il prednisolone è considerato il cardine nel trattamento dell'arterite temporale

In alcuni casi, anche 61 milligrammi di assunzione giornaliera sono inefficaci e la dose viene addirittura aumentata a 92 mg. Tuttavia, il volume esatto del farmaco può essere calcolato solo dallo specialista presente..

Il prednisone, anche nella fase iniziale di somministrazione, determina dinamiche favorevoli: la temperatura scende, l'appetito e l'umore del paziente migliorano, la velocità di eritrosedimentazione torna normale.

Una dose così elevata viene applicata nel primo mese di trattamento, dopo di che viene gradualmente ridotta..

Se esiste una minaccia di gravi conseguenze (ad esempio, in caso di intolleranza individuale a questo farmaco), il paziente viene inizialmente iniettato per via endovenosa una volta con 1 grammo di metilprednisolone.

Contemporaneamente al prednisolone, ai pazienti vengono prescritti farmaci vasodilatatori e vasocostrittori.

Con un decorso complicato della malattia (insorgenza di aneurismi e trombosi), nonché l'inefficacia dei farmaci, ricorrono alla chirurgia vascolare. Naturalmente, con una diagnosi precoce, la prognosi per la cura sarà più ottimistica..

Arterite temporale

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Sindrome di Horton, arterite temporale o arterite a cellule giganti: tutte queste designazioni si riferiscono alla stessa malattia e sono sinonimi.

Questo cambiamento patologico nel corpo è di natura sistemica, portando a una persona molti minuti spiacevoli e talvolta ore.

Codice ICD-10

Cause di arterite temporale

Questa patologia è espressa da cambiamenti che colpiscono, stranamente, i vasi sanguigni medi e grandi, che si trovano in prossimità dell'arteria carotide, mentre i piccoli capillari praticamente non soffrono. Per lo più tali lesioni colpiscono le singole arterie che forniscono sangue alle singole aree della testa. Questo può essere il nervo ottico, i vasi sanguigni dell'occhio o una certa area della corteccia cerebrale..

Allo stesso tempo, la complicanza più grave dell'arterite temporale può essere chiamata la perdita della vista da parte dei malati. Pertanto, non si dovrebbe respingere questa patologia, "forse passerà da sola". Quindi quali sono le cause dell'arterite temporale, quanto è pericolosa e come fermare questo problema con la minima perdita per il corpo umano? Cercheremo di trovare le risposte a tutte queste e ad altre domande in questo articolo..

Ad oggi, i medici non sono in grado di esprimere in modo inequivocabile le ragioni che possono causare l'insorgenza e la progressione della sindrome di Horton. Gli esperti ritengono che una delle fonti della malattia sia la traccia infettiva della malattia, poiché in un terzo dei pazienti diagnosticati in questione, sono stati trovati anticorpi e antigeni nel sangue e nelle mucose dei vasi patologicamente alterati, formati sullo sfondo di malattie infettive, come l'influenza e varie forme di epatite.

Alcuni esperti offrono ragionevolmente una teoria genetica dell'aderenza alla malattia. Sulla base di dati statistici, c'è motivo di credere che questa malattia colpisca prevalentemente la razza bianca. Molto spesso, questa malattia colpisce anche i gemelli identici. Se uno dei fratelli (sorelle) ha questa patologia, allora c'è un'alta probabilità che anche suo fratello abbia una storia di questa malattia..

Non molto tempo fa è apparsa un'altra teoria, secondo la quale la sindrome di Horton è classificata come una patologia collagenosa. Questo è un gruppo di malattie in cui si osserva un danno sistemico al tessuto connettivo e ai vasi sanguigni. Gli esperti traggono tali conclusioni sulla base dell'uniformità rivelata della patologia in esame con periarterite nodulare. È paragonabile a livello di forma, struttura, colore e altri parametri..

Ma qualunque siano le cause dell'arterite temporale, il meccanismo della sua origine e progressione è lo stesso: il processo infiammatorio che si sviluppa nel corpo del paziente colpisce i tessuti della mucosa delle pareti vascolari. A causa di ciò, vi è una violazione delle strutture dei tessuti, nonché un restringimento della sezione di flusso del vaso, che provoca un deterioramento della nutrizione degli organi "serviti" da questi vasi sanguigni. Alla luce del fatto che il flusso sanguigno nel sito dell'infiammazione peggiora, ciò consente la formazione di un trombo in questo punto, che è in grado di bloccare completamente il lume esistente.

Le conseguenze della formazione di trombi dipendono da quale arteria sanguigna è bloccata, ad esempio, accidente cerebrovascolare acuto ischemico o perdita della vista. E aumenta anche la probabilità di sporgenza della parete dell'arteria (meno spesso - la vena) a causa del suo assottigliamento o stiramento (aneurisma arterioso), che, con la pressione alta, può provocare una rottura dell'arteria e, di conseguenza, il paziente riceve un incidente cerebrovascolare acuto di natura emorragica.

Sintomi di arterite temporale

A seconda dello stadio e della gravità del danno al sistema vascolare umano, i sintomi dell'arterite temporale variano leggermente, ma ci sono anche quelli che sono presenti in tutte le fasi dello sviluppo della patologia.

  1. Sintomi dolorosi, localizzati nella regione temporale. L'intensità del dolore è diversa, è sordo e monotono o, più spesso, acuto e pulsante.
  2. I sintomi dolorosi colpiscono anche il cuoio capelluto. Il tocco di solito aumenta l'intensità del dolore.
  3. Si può osservare gonfiore nell'area del tempio.
  4. Queste persone perdono il desiderio di mangiare..
  5. Il dolore può diffondersi al collo.
  6. Se la sindrome di Horton è accompagnata da polimialgia reumatoide, i sintomi del dolore della spalla e della localizzazione pelvica vengono aggiunti ai sintomi dell'arterite temporale..
  7. Aumento dell'intensità del dolore alla tempia e all'articolazione mandibolare durante la masticazione.
  8. Un paziente durante un attacco di mal di testa può anche avvertire un temporaneo deterioramento della vista. Gli occhi possono raddoppiare e apparirà un velo.
  9. Per la maggior parte, la sindrome di Horton colpisce i pensionati. Allo stesso tempo, come mostrano le statistiche, la metà debole è suscettibile a questa malattia molto più spesso della metà maschile della popolazione..
  10. A seconda delle caratteristiche individuali del corpo umano durante un attacco, si può osservare un aumento degli indicatori di temperatura corporea.
  11. Quando il mal di testa colpisce il paziente abbastanza spesso e dura a lungo, una persona del genere può gradualmente iniziare a sviluppare uno stato depressivo.
  12. Una persona avverte un malessere generale.
  13. Il paziente potrebbe avere problemi a sollevare la palpebra.
  14. L'arterite temporale avviata può causare cecità. Ciò è dovuto a una diminuzione del flusso sanguigno che alimenta i nervi ottici.
  15. A causa dell'aneurisma in via di sviluppo, può verificarsi ictus ischemico o emorragico.
  16. La pelle intorno alla regione temporale è leggermente iperemica.
  17. Febbre.

Arterite temporale a cellule giganti

La malattia vascolare granulomatosa è necessariamente caratterizzata da un disturbo strutturale delle pareti delle arterie temporali. Anche i rami più piccoli della colonna sanguigna vengono influenzati selettivamente. Molto spesso, l'arterite temporale a cellule giganti, essendo una malattia sistemica, è accompagnata da un'altra patologia: la polimialgia reumatica.

Con i cambiamenti patologici, che i medici chiamano arterite temporale a cellule giganti, si osservano chiaramente le risposte immunitarie del corpo del paziente di genesi umorale e cellulare, che influenzano l'elasticità delle pareti vascolari.

Durante un attacco acuto della malattia, gli esami del sangue hanno mostrato un leggero aumento degli indicatori quantitativi di immunocomplessi e immunoglobuline sieriche. Nella fase attiva della malattia, si può osservare un aumento del livello di linfoblasti circolanti nel plasma del paziente. Sebbene tali fattori siano documentati, non forniscono una base univoca per confermare un cambiamento nello stato immunitario di una persona con una storia di arterite temporale a cellule giganti.

Il quadro istologico della localizzazione dei disturbi vascolari è in consonanza con la sindrome di Takayasu, ma ci sono anche differenze significative, soprattutto legate all'età dei pazienti.

L'arterite temporale a cellule giganti è una malattia degli anziani. In media, la soglia per l'insorgenza di cambiamenti patologici è indicata dalla cifra di settant'anni. Nella vita reale, questa cifra rientra nell'intervallo da 50 a 90 anni. In età precoce, la comparsa di questa malattia è estremamente rara ed è più l'eccezione che la regola di questa patologia, che solleva sempre dubbi sulla correttezza della diagnosi.

Come dimostrano le osservazioni cliniche, la malattia in questione viene diagnosticata negli anziani in buona salute per la loro età, il che indica uno stato immunitario sufficientemente elevato. Sulla base di questa conclusione, i medici presumono che sia necessaria un'elevata immunità per attivare il meccanismo di sviluppo di questa patologia..

Arterite temporale nei bambini

Come accennato in precedenza, lo sviluppo della sindrome di Horton è fortemente associato all'età del paziente. Questa patologia è una malattia degli anziani. Pertanto, l'arterite temporale nei bambini non ha senso. Ma rare eccezioni possono derivare da qualsiasi regola..

Dove ti fa male?

Quali preoccupazioni?

Diagnostica arterite temporale

Se si verificano sintomi dolorosi, si consiglia di consultare un medico - un neurologo. La diagnosi di arterite temporale comprende:

  • Analisi dei reclami dei pazienti.
  • Scoprire l'età del paziente.
  • Lo studio del plasma sanguigno, in presenza di arterite temporale, mostra un aumento della VES (velocità di eritrosedimentazione) fino a unità di 50-70 mm / h.
  • Quando si analizza il sangue, viene rilevata una diminuzione del numero di globuli rossi (eritrociti), mentre vengono mantenute le caratteristiche fisiologiche dell'affiliazione del colore. I leucociti, nella diagnosi di arterite temporale, rimangono per lo più invariati.
  • Viene determinato l'indicatore della reattività della proteina C. Questo enzima è sintetizzato nel fegato. La sua comparsa nel siero indica (come un alto livello di ESR) la presenza di una grave infiammazione nel corpo umano..
  • Come caratteristica finale nella diagnosi della patologia in esame, viene eseguita una biopsia dell'arteria temporale. L'esame viene eseguito utilizzando l'anestesia locale. Per un campione viene prelevato un piccolo pezzo dell'arteria temporale. I campioni vengono eseguiti utilizzando apparecchiature mediche dotate di lenti a ingrandimento multiplo. Questo studio consente di riconoscere le cellule colpite dall'infiammazione e correggere la corretta definizione della malattia.

Il corretto riconoscimento della malattia in questione è complicato dal fatto che i medici non hanno informazioni complete sulle cause e sulla specificità dei sintomi di questa patologia.

Cosa deve essere esaminato?

Come esaminare?

Quali test sono necessari?

Chi contattare?

Trattamento dell'arterite temporale

Ad oggi, il trattamento dell'arterite temporale viene effettuato utilizzando due modi principali: intervento chirurgico e metodi farmacologici per fermare il problema.

I metodi terapeutici per il trattamento della malattia includono la nomina di farmaci ormonali glucocorticosteroidi al paziente. In questo caso, il paziente viene istruito a prendere dosaggi sufficientemente alti di questi farmaci. Molto spesso, durante la diagnosi di questa malattia, viene prescritto il prednisolone, nonché i suoi analoghi come decortina, prednisolone emisuccinato, prednisolone sodio fosfato, medopred, prednisolo, decortina salina e altri.

Il prednisolone appartiene a un gruppo di ormoni della corteccia surrenale. La componente quantitativa di questo farmaco è prescritta individualmente per ciascun paziente..

Per lo più, il dosaggio giornaliero iniziale del farmaco iniettato è determinato dalla dose di 20-30 mg, che corrisponde a 4-6 compresse. Ma, in base al quadro della patologia, il neuropatologo può prescrivere al paziente un dosaggio più elevato del farmaco iniettato..

Nella fase acuta della malattia, il prednisolone viene solitamente iniettato per via endovenosa o intramuscolare. E solo dopo aver rimosso la gravità dell'attacco, puoi tornare di nuovo alla forma in compresse di assumere il farmaco.

La durata del trattamento è determinata dal medico curante, in media, questo periodo è di due settimane. Sullo sfondo della terapia ormonale glucocorticosteroide, si raccomanda il monitoraggio regolare della pressione sanguigna del paziente. È necessario controllare il livello di zucchero e l'equilibrio elettrolitico, nonché condurre un'analisi di prova di feci e urina.

Con l'uso prolungato di prednisolone, i farmaci che possono mantenere il livello di potassio nel sangue del paziente sono inclusi nel protocollo di trattamento e anche la dieta viene regolata. Ciò consentirà di prevenire lo sviluppo di ipopotassiemia (una diminuzione della quantità di potassio (K) nel corpo). Per ridurre il rischio di catabolismo (differenziazione, processo di degradazione metabolica delle strutture tissutali), nonché la progressione dell'osteoporosi (una malattia che porta alla lisciviazione di sali di calcio dal tessuto osseo), viene prescritto il metandrostenolone.

Una controindicazione all'uso del farmaco in questione è l'intolleranza individuale del corpo del paziente ai componenti del farmaco, nonché indicatori persistenti di ipertensione, diabete mellito, endocardite acuta, nefrite, lesioni ulcerative della mucosa del tratto gastrointestinale, malattia di Itsenko-Cushing, psicosi di varia natura, il periodo postoperatorio, forma attiva di tubercolosi.

Il metandrostenolone viene somministrato per via orale prima dei pasti a 5-10 mg, che corrisponde a una compressa con una concentrazione di principio attivo di 0,001 g (1 mg) o 0,005 g (5 mg). Il farmaco viene assunto una o due volte al giorno. In caso di necessità terapeutica, la dose giornaliera del farmaco può essere aumentata a cifre di 30-50 mg.

Se questo farmaco deve essere assunto per un lungo periodo, la dose di un singolo farmaco somministrato viene ridotta a una quantità di 5 mg.

Le controindicazioni del farmaco in questione includono prostatite, neoplasia maligna nella ghiandola prostatica, una forma acuta di disfunzione epatica, nonché gravidanza e allattamento.

Per prevenire la trombosi arteriosa, al paziente viene prescritta la terapia con eparina.

Le dosi ei metodi di applicazione dell'eparina anticoagulante ad azione diretta sono determinati dal medico curante per ogni paziente singolarmente. Uno dei modi di utilizzare il farmaco in questione è l'introduzione della sua soluzione per infusioni endovenose a dosi di 15.000 - 20.000 U, oppure il farmaco viene iniettato per via intramuscolare in una dose di 5.000 - 10.000 U ogni quattro ore. La tariffa giornaliera è di 40.000 unità. La durata della terapia va da cinque a sei giorni. Sullo sfondo della terapia con eparina, è imperativo monitorare gli indicatori di coagulazione del sangue. Questa cifra dovrebbe essere il doppio della norma..

Un paio di giorni prima di rimuovere il medicinale, il dosaggio del paziente viene gradualmente ridotto di 5000-2500 U ad ogni iniezione successiva, l'intervallo rimane lo stesso. Dopo la completa rimozione dell'eparina, la terapia può essere continuata con anticoagulanti indiretti.

Si sconsiglia vivamente di prescrivere il farmaco in questione in caso di intolleranza individuale alla composizione dei componenti del farmaco, se il paziente ha una storia di diatesi emorragica e altre patologie che rallentano la coagulazione del sangue. L'eparina è controindicata in caso di aumento della permeabilità vascolare, gravi disturbi nel funzionamento dei reni e del fegato, anemia, cancrena venosa, leucemia acuta e cronica, endocardite batterica subacuta, sanguinamento di qualsiasi localizzazione, nonché in caso di aneurisma acuto.

Se ci sono controindicazioni all'assunzione di eparina, il medico può prescrivere uno dei suoi analoghi: courantil, clopidogrel, aspirina - farmaci angioprotettivi. Per ripristinare la microcircolazione del sangue nell'arteria interessata, nel protocollo di trattamento viene introdotto xantinolo nicotinato o pentossifillina.

Curantil è prescritto in un dosaggio da 0,075 a 0,225 g, distanziato da tre a sei iniezioni. Dopo aver raggiunto l'effetto terapeutico richiesto, il dosaggio del farmaco può essere ridotto a 0,025-0,05 g.La quantità massima giornaliera del farmaco non deve superare 0,6 g..

Il medicinale viene assunto a stomaco vuoto o non prima di un'ora dopo aver mangiato.

Il farmaco è controindicato se il corpo del paziente non tollera il dipiridamolo o altri componenti componenti di curantil, nonché in ipotensione grave, disfunzione cardiaca o renale allo stadio terminale, nella fase acuta dell'infarto miocardico, sanguinamento di eziologia sconosciuta, stenosi subaortica.

In un caso particolarmente difficile di trattamento dell'arterite temporale, il medico può decidere un intervento chirurgico. L'angioprotesi è la rimozione delle aree interessate del letto venoso. Un'indicazione per questa operazione può essere una delle complicanze della sindrome di Horton, ad esempio, aneurisma vascolare, alterato afflusso di sangue al bulbo oculare, neoplasia oncologica che colpisce il tronco arterioso che alimenta la regione temporale.

La durata della terapia per la diagnosi dell'arterite temporale è piuttosto lunga e può variare da dieci mesi a un anno, o anche di più.

Trattamento dell'arterite temporale con rimedi popolari

Va notato subito che i sintomi dolorosi che interessano la testa possono essere un segno che indica la presenza di una grave malattia nel corpo umano. Pertanto, il trattamento dell'arterite temporale con rimedi popolari è solo una "ambulanza" per alleviare la condizione e alleviare la gravità dell'attacco. Ma non dovresti ritardare ad andare da uno specialista in una situazione del genere. Quanto prima viene fatta la diagnosi, tanto più è probabile che il trattamento effettuato risolva il problema con la patologia che preoccupa il paziente con minori complicazioni per l'organismo.

Innanzitutto, considera i decotti e le tinture alle erbe che possono alleviare o alleviare completamente il mal di testa intenso..

  • Tritare bene la radice di Maryin e versare la vodka. Il rapporto ideale per l'infusione è una parte della pianta e dieci parti di alcol. Lasciate fermentare la composizione per otto-dieci giorni, quindi scolate. Bere un cucchiaino tre volte durante la giornata. L'effetto maggiore si ottiene quando la tintura viene presa da 15 a 20 minuti prima del pasto previsto. Parallelamente a questo, si consiglia di prendere il polline - mezzo cucchiaino, anche tre volte durante il giorno.
  • Quando viene diagnosticata un'arterite temporale, un decotto di fiori di sambuco siberiano mostra un'elevata efficienza. Versare un cucchiaio di materiale vegetale con un bicchiere di acqua appena bollita. Tenere premuto per venti minuti e scolare. In caso di attacco di mal di testa, prendere un quarto di bicchiere con una piccola quantità di miele, praticando da tre a quattro dosi, somministrate cinque minuti prima dei pasti.
  • Il risultato atteso è dato anche dall'erba di San Giovanni. Un cucchiaio della pianta schiacciata viene versato con un bicchiere di acqua bollente e messo a fuoco piccolo per 15 minuti, dopodiché il brodo viene filtrato. Prendi per il mal di testa, un quarto di bicchiere tre volte durante il giorno.
  • Un infuso di menta piperita mostra buoni risultati per il mal di testa. Versare mezzo cucchiaio o un cucchiaino in un bicchiere di acqua bollita calda. Coprite il contenitore con l'infuso e avvolgetelo un po '. A bagnomaria, mescolando continuamente, tenere una piccola fiamma per 15 minuti. Quindi mettere da parte su un lato del fornello e lasciare riposare per 45 minuti Dopo che l'infuso si sarà raffreddato, scolare e aggiungere 200 ml di acqua bollita a temperatura ambiente fino ad un volume di 200 ml. Bere infuso di 30-60 ml caldi da una a tre volte durante il giorno un quarto d'ora prima dei pasti. Questo "medicinale" viene conservato in frigorifero per non più di due giorni senza il rischio di ridurne le proprietà medicinali.
  • Due cucchiaini di foglie essiccate e schiacciate di erba madre e matrigna vengono versate con un bicchiere di acqua appena bollita e lasciate riposare sotto un coperchio chiuso per mezz'ora. Bevi questo prodotto dopo aver filtrato 4-6 volte un'ora prima del pasto previsto.
  • Quando viene diagnosticata un'arterite temporale, un'infusione di foglie di assenzio mostra un buon risultato. I materiali vegetali schiacciati nel volume di un cucchiaino vengono versati in 200 ml di acqua bollente. Coprendo il recipiente contenente la miscela medicinale con un coperchio e avvolgendolo, lasciate fermentare l'assenzio per tre o quattro ore. Bere un terzo di bicchiere di infuso, dopo aver scolato il composto, tre volte al giorno.
  • Versare mezzo litro di acqua bollente su un cucchiaio della pianta di origano tritato. Il vaso in cui si trova l'infuso deve essere ben avvolto e lasciato in infusione per mezz'ora, trascorso questo tempo, scolare la composizione. Con un attacco di dolore alla testa, prendi mezzo o un bicchiere intero, facendo due o tre approcci durante il giorno. Ma c'è anche un avvertimento: questo "medicinale" non dovrebbe essere assunto dalle donne durante il periodo di gravidanza..
  • Due cucchiaini di fiori secchi e schiacciati di erba di trifoglio vengono versati con un bicchiere di acqua appena bollita e lasciati riposare sotto un coperchio chiuso per mezz'ora. Bevi questo prodotto dopo aver filtrato tre volte al giorno.
  • Un'infusione di radice di valeriana fornisce anche il risultato atteso nel trattamento dell'arterite temporale. Un cucchiaio di rizomi schiacciati viene versato con un bicchiere d'acqua a temperatura ambiente e lasciato in infusione per sei-otto ore, dopodiché l'infuso viene drenato. Prendi un cucchiaio per il mal di testa tre volte durante il giorno.
  • In una tazza e mezza di acqua bollente, aggiungi un cucchiaio di semi di aneto. Per mezz'ora lasciare in infusione l'acqua bollente e scolare. Prendi questa infusione per tutto il giorno fino a quando i sintomi del dolore non sono alleviati.

Esistono molti metodi e mezzi della medicina tradizionale nel trattamento del mal di testa:

  • Per alleviare un attacco di dolore, puoi prendere una grande foglia di aloe indoor. Tagliarlo nel senso della lunghezza in due metà. Applicare la pianta con un taglio alla parte temporale e frontale della testa. Sdraiati in una stanza buia per mezz'ora. L'intensità del dolore dovrebbe diminuire o addirittura scomparire completamente.
  • Un altro metodo di trattamento mostra anche una buona efficienza. Con sintomi dolorosi, è sufficiente applicare il succo d'aglio con un batuffolo di cotone sulle regioni frontale e temporale.
  • Vale la pena provare questo metodo per sbarazzarsi del mal di testa. Mettete dieci spicchi d'aglio in 50 ml di latte e mettete a fuoco basso. Portare a ebollizione e da quel momento riposare per cinque minuti. Lasciate riposare un po 'il brodo e raffreddatelo, quindi scolatelo. Introdurre da cinque a dieci gocce di "medicinale" con una pipetta nel condotto uditivo e tenere premuto per un minuto. Quindi inclina la testa in modo che il liquido fuoriesca. Eseguire una procedura simile con l'altro orecchio. Questa tecnica allevia perfettamente il dolore localizzato in varie aree della testa, comprese le tempie.
  • Puoi provare a curare il mal di testa con fette di patate crude, che vengono poste in una garza e fissate con una benda alla tempia o alla fronte..
  • Perfettamente in questa situazione e un impacco di patate bollite "nelle loro divise". Viene applicato caldo sulla parte temporale o frontale della testa. Tale procedura può contribuire all'attenuazione del processo infiammatorio che si verifica negli strati di tessuto dei sistemi e degli organi della testa..
  • Puoi provare a sederti, rilassarti e meditare..
  • Allevia il dolore e il succo delle patate crude, che vengono cotte entro 15 minuti prima di essere consumate. Se il dolore ti infastidisce costantemente, dovresti bere un quarto di bicchiere di succo da una a tre volte durante il giorno mezz'ora prima dei pasti. Il corso preventivo e terapeutico va dai sette ai dieci giorni.
  • Se una persona è infastidita da un forte dolore alla testa, puoi provare a usare questo consiglio della medicina tradizionale: mangia patate durante il giorno. Per fare questo, sbucciare e far bollire un chilogrammo di patate senza sale. Controlla la disponibilità dei tuberi, scarica il liquido. Mangia tutto il giorno, leggermente immerso nello zucchero. Potresti essere tentato di bere, ma dovresti sopportarlo fino al mattino successivo. Il corso profilattico può essere ripetuto a intervalli mensili.
  • A volte è utile rilassarsi con gli occhi chiusi o dormire un po '..

Puoi anche offrire una serie di ricette per il famoso indovino Vanga:

  • Prendi un tampone e riempilo con erba immortelle sabbiosa ben secca (chiamata anche Helichrusum arenarium L., cmin sabbiosa, erba Bogorodskaya, fiori grigi). Dopo che il paziente ha passato la notte su questo cuscino, prendi questa erba immortelle e, dopo averla schiacciata bene, versa dell'acqua e fai bollire un po '. Mettere da parte sul lato, lasciar riposare un po 'e raffreddare. Dopo lo shampoo, sciacquare con il brodo risultante.
  • La tecnica di utilizzare un decotto di menta piperita (Mentha peperita L.) è simile. Anche il metodo per ottenere un decotto è simile al precedente..
  • Se il paziente sospetta che la pulsazione nella parte temporale sia apparsa a causa di una situazione stressante, allora Wanga consiglia di mettere in bocca un cucchiaio di zucchero semolato per diverse sere prima di andare a letto. Lavarlo con 200 ml di acqua calda bollita, bevendo a piccoli sorsi.
  • In caso di manifestazioni croniche di mal di testa, Vanga consiglia di versare un decotto di timo (o è anche chiamato salato). L'acqua dovrebbe essere di almeno cinque litri o anche di più. Prepara l'erba nel modo classico. Prima di andare a letto, abbassa la testa nel brodo e siediti così per circa dieci-quindici minuti. Trascorso il tempo, versare sopra e pulire tutto il corpo con la stessa acqua.
  • Per il mal di testa, è molto utile, secondo le raccomandazioni della profetessa, alzarsi presto la mattina e mentre c'è ancora rugiada sull'erba, camminarci sopra a piedi nudi.
  • Il consumo di camomilla o melissa mostra un buon effetto.
  • Un bagno caldo allevia bene il mal di testa. Per aumentare la sua efficacia aiuterà il sale marino introdotto in esso, così come i decotti vegetali aggiunti all'acqua dal rizoma di valeriana, paglia d'avena e altri componenti vegetali con proprietà simili.
  • La profetessa ritiene che un cerotto di senape posto sulla zona del muscolo gastrocnemio, così come sulla zona della scapola (ma non sulla zona del cuore) o sul collo dalla parte posteriore, leggermente sotto i capelli, aiuterà ad alleviare il mal di testa. Dovresti riposare per 10-15 minuti e rimuovere l'intonaco di senape.
  • Invece della senape, impacchi simili possono essere applicati usando rafano grattugiato o ravanello.
  • In alcuni casi, una composizione applicata alla regione temporale può aiutare: far bollire i fagioli fino a cottura completa, impastarli bene e mescolarli con aglio grattugiato e olio vegetale. Questo "unguento" è meglio usato di notte..
  • Allevia bene il mal di testa e i succhi di ribes nero o viburno. Il succo deve essere fresco. Beve uno - tre cucchiai, tre volte durante il giorno. Questo metodo è efficace per forti mal di testa..
  • A volte basta mangiare dei frutti di bosco freschi e l'intensità del dolore diminuisce. In questo caso, i mirtilli rossi o le fragole andranno bene..
  • Con un mal di testa, un decotto di prato sivtsya allevia un attacco. I materiali vegetali sminuzzati nel volume di un cucchiaio vengono versati con un bicchiere e mezzo di acqua bollita calda. Coprendo il recipiente contenente la miscela medicinale con un coperchio e avvolgendolo, lasciate fermentare per un'ora. Bere un terzo di bicchiere di infuso, dopo aver scolato il composto, tre volte al giorno.
  • I fiori di sambuco si sono dimostrati efficaci. Due cucchiaini di materie prime essiccate e frantumate vengono versate con un bicchiere di acqua appena bollita e lasciate riposare sotto un coperchio chiuso per circa quindici minuti. Bere questo prodotto dopo aver filtrato tre volte durante il giorno per mezzo bicchiere. Per aumentare l'efficacia dell'infuso, puoi aggiungere un cucchiaino di miele durante l'uso.
  • L'infuso di cannella si è mostrato perfettamente nel trattamento dell'arterite temporale. Versare 20 ml di acqua con una temperatura di 70 - 80 ° C su un grammo di prodotto tritato. Introdurre un po 'di zucchero, ma il miele è meglio (se non c'è allergia ai prodotti delle api). Bevi un paio di sorsi ogni ora. Parallelamente, questa tintura può essere applicata sotto forma di impacchi sulla parte frontale della testa e sui fischi.
  • Prepara una raccolta: prendi una porzione di erbe aromatiche, due norme di menta piperita, due porzioni di erba madre. Mescola bene la collezione. Mescolare 15 g della composizione con 200 ml di acqua bollita fredda e accendere una piccola fiamma. Dal momento dell'ebollizione, lasciate riposare da cinque a sette minuti, quindi lasciate fermentare per circa un'ora. Prima di prendere questo brodo, aggiungi uno spicchio (spezia). Bere liquido caldo, da uno a tre cucchiai alla volta 30 minuti prima dei pasti. Questo decotto è efficace in caso di forti dolori alle tempie..
  • Per le emicranie croniche, è molto utile bere mezzo bicchiere di latticello, yogurt o siero di latte a stomaco vuoto..
  • C'è anche un modo così collaudato per alleviare almeno parzialmente il dolore: appoggiare la fronte al vetro della finestra e rilassarsi per un po '.
  • Anche una foglia di lillà appena colta funziona alla grande. Deve essere applicato nel ruolo di impacco all'area disturbante. Se necessario, una foglia leggermente appassita può essere sostituita con una fresca appena colta.
  • La foglia di cavolo funziona allo stesso modo..
  • Il mal di testa con arterite temporale scomparirà se sulle tempie viene applicata una buccia di limone, tagliata con un diametro di due centimetri e sbucciata da uno strato bianco. Applicare il lato umido sul punto dolente e tenere premuto fino a quando l'iperemia appare sotto la scorza e la pelle inizia a prudere.
  • Vanga consiglia di prendere un infuso di radici di robbia. L'infuso è facile da preparare in casa secondo lo schema classico. Bere un terzo di bicchiere durante il giorno, facendo da uno a tre serie.
  • Portare una piccola quantità di argilla con acqua alla consistenza di una panna acida molto densa (non dovrebbe scorrere). Aggiungi qualche goccia di aceto alla pappa risultante. Il "farmaco" risultante viene applicato alle piante dei piedi del paziente. Un tale evento consente di provocare un parziale deflusso di sangue dai vasi della testa, che aiuta a ridurre il dolore e persino la sua completa scomparsa. Dopo aver applicato l'unguento, avvolgere gli arti inferiori con un tovagliolo e fissarli sopra con calze calde. Si consiglia di conservare questo impacco per circa un'ora..
  • Una tecnica più semplice per alleviare il dolore consiste nell'applicare argilla ammorbidita sulla fronte, sulle tempie o sulla parte posteriore della testa del paziente..
  • Puoi provare a strofinare la regione temporale con un balsamo stella d'oro. I suoi componenti consentono non solo di rilassarsi, ma hanno anche proprietà sedative, che consentono di fermare il dolore pulsante alle tempie.
  • Se non c'è la pillola a portata di mano e il mal di testa infesta sempre di più, vale la pena provare con un batuffolo di cotone imbevuto di ammoniaca, strofinando il whisky per uno o cinque secondi. Il dolore dovrebbe perdere la sua intensità o addirittura scomparire completamente.

Ma dovrebbe essere chiarito ancora una volta che non è consigliabile trattare l'arterite temporale con rimedi popolari. I metodi sopra descritti per alleviare una condizione di disagio sono utili solo per alleviare i sintomi del dolore, ma non sollevano in alcun modo il paziente dalla fonte del problema. Pertanto, è necessario consultare uno specialista e un esame completo. Solo un medico certificato è in grado di diagnosticare correttamente e fornire una terapia adeguata. Ed è con lui che dovresti consultare sull'uso di questa o quella ricetta della medicina tradizionale per alleviare un attacco di mal di testa e migliorare le condizioni generali del paziente.