L'antiossidante SkQ1 è un potente antibiotico

Scienziati dell'Istituto di ricerca scientifica di biologia fisica e chimica intitolato a A.N. Belozersky (NII FHB) Università statale di Mosca intitolata a M.V. Lomonosov, ha scoperto che l'antiossidante SkQ1, creato presso l'Università statale di Mosca, ha un forte effetto antibatterico. Lo studio è stato condotto nell'ambito del progetto Arca di Noè (con il supporto della Russian Science Foundation), i suoi risultati sono stati pubblicati su Scientific Reports.

L'antiossidante SkQ1 mirato ai mitocondri è un composto sintetico ottenuto dagli scienziati dell'Università statale di Mosca. È costituito dallo ione Skulachev, o SkQ +, e dal potente antiossidante vegetale plastochinone (Q), che sono collegati da una catena di atomi di carbonio. Il composto è caricato positivamente e penetra nei mitocondri, dove disintossica le specie tossiche reattive dell'ossigeno. Sono già stati pubblicati lavori secondo cui SkQ1 rallenta l'invecchiamento nei topi, accelera in modo significativo la guarigione delle ferite diabetiche e aiuta nella lotta contro l'artrite autoimmune nei ratti..

“Abbiamo studiato l'effetto dell'antiossidante SkQ1 mirato ai mitocondri sulle cellule batteriche e abbiamo scoperto che SkQ1 è un potente antibiotico. Il bersaglio di questo antibiotico è la membrana batterica, la potenziale differenza alla quale si riduce ", dice Pavel Nazarov, il primo autore dell'articolo, candidato di scienze biologiche, ricercatore senior presso l'A.N. Belozersky Moscow State University intitolata a M.V. Lomonosov.

È emerso che SkQ1 mostra una forte attività antibatterica contro i batteri gram-positivi Bacillus subtilis, Mycobacterium sp. e Staphylococcus aureus, nonché Photobacteriumphosphoreum gram-negativo e Rhodobacter sphaeroides. I batteri più resistenti, come Escherichia coli, possono difendersi da SkQ1 solo grazie alla presenza di speciali pompe multiresistenti, ma in assenza (inibizione) Escherichia coli è destinato a condividere il destino di batteri meno "fortunati".

“La resistenza agli antibiotici è una delle maggiori sfide nella medicina moderna. Una delle idee importanti dell'articolo è che SkQ1 mostra attività antibatterica contro entrambi i gruppi di batteri contemporaneamente: sia gram-positivi che gram-negativi. Abbiamo dimostrato che SkQ1 può essere potenzialmente efficace nel proteggere i mammiferi infetti, uccidendo anche i batteri resistenti ", afferma Pavel Nazarov.

Il lavoro è stato completamente svolto dallo staff e dai laureati dell'Università statale di Mosca. Gli scienziati stanno anche sviluppando farmaci con SkQ1 come ingrediente attivo. Il primo di questi farmaci - collirio Vizomitin - è stato venduto con successo nelle farmacie russe per diversi anni..

Ion Skulacheva ha rallentato l'invecchiamento accelerato dei topi

Mouse SkQ1 modificato a 35 settimane di età

Irina G. Shabalina et al., Aging, 2017

Scienziati russi e svedesi sono riusciti a rallentare l'invecchiamento dei topi, in cui i cambiamenti legati all'età sono stati accelerati dalle mutazioni mitocondriali. Per questo, agli animali è stato iniettato l'antiossidante mitocondriale SkQ1, noto come uno degli "ioni di Skulachev". I risultati del lavoro sono stati pubblicati sulla rivista Aging.

Uno dei meccanismi di invecchiamento proposti è l'accumulo correlato all'età di mutazioni nei mitocondri (organelli cellulari responsabili della produzione di energia sotto forma di ATP durante la respirazione). Porta ad un aumento della sintesi delle specie reattive dell'ossigeno (ROS), o radicali liberi, che danneggiano le macromolecole biologiche, provocando usura e invecchiamento accelerato delle cellule.

Guidati da questo concetto, lo scienziato russo Vladimir Skulachev ei suoi colleghi hanno condotto ricerche dalla fine degli anni '60 per rallentare l'invecchiamento dei singoli tessuti e del corpo nel suo insieme utilizzando antiossidanti (sostanze che neutralizzano i ROS), che prendono di mira i mitocondri. Le molecole di tali antiossidanti, chiamate "Skulachev ioni", sono costituite da tre componenti: l'antiossidante stesso (in SkQ1 il suo ruolo è svolto dal composto vegetale plastochinone) e una catena idrocarburica satura che lo collega con un catione lipofilo (in SkQ1 è trifenilfosfonio - tre gruppi benzenici lipofili collegati con un atomo di fosforo caricato positivamente). La lipofilia consente alla molecola di passare attraverso le membrane cellulari, una carica positiva la dirige nella cellula verso i mitocondri caricati negativamente e una catena di idrocarburi (linker) è responsabile del corretto posizionamento dell'intera molecola nella membrana mitocondriale.

Antonina V. Pustovidko et al., Mitochondrion, 2013

In questo studio, i ricercatori delle università statali di Mosca e di Stoccolma hanno testato SkQ1 in topi geneticamente modificati con una variante del gene PolgA, che aumenta il tasso di accumulo di mutazioni spontanee nei mitocondri. Questi animali mostrano segni di invecchiamento all'età di 250 giorni e vivono meno di un anno (la vita media dei normali topi da laboratorio è superiore a due anni). Presumibilmente, ciò è dovuto all'aumentata sintesi di ROS, che reagiscono con i residui di acidi grassi polinsaturi nelle molecole di cardiolipina (fosfolipide delle membrane interne dei mitocondri), formando malonilaldeide e 4-idrossinonenale. Questi alimenti si attaccano alle proteine ​​mitocondriali, compromettendo la funzione mitocondriale..

I topi mutanti sono stati integrati con SkQ1 nella loro acqua potabile a una dose di circa 12 microgrammi al giorno da circa 100 giorni di età. Gli animali del gruppo di controllo hanno ricevuto acqua pura, altrimenti le loro condizioni di vita e la loro dieta non differivano.

Il grado di curvatura della colonna vertebrale, osteoporosi e calvizie nei topi modificati trattati con (Mut + SkQ1) e non trattati con (Mut)

Maxim Skulachev: "Medicina per la vecchiaia" apparirà tra 5 anni

Autore: Natalia Kuznetsova

Il progetto Iona Skulachev intende avviare la produzione di un "farmaco antietà" sistemico o farmaco "Plastomitina". Invest Foresight lo ha appreso al forum Vesti Finance da Maxim Skulachev, Direttore generale della società madre del progetto, OOO Mitotech, e uno dei principali ricercatori presso la Facoltà di Bioingegneria e Bioinformatica dell'Università statale di Mosca..

- Makim Vladimirovich, cos'è la plastomitina? Come influisce sul corpo umano?

- Il nome del farmaco "Plastomitin" deriva da due parole: la pianta antiossidante plastochinone e mitocondri. Il plastochinone fa parte dell'antiossidante SkQ1, su cui lavora da 15 anni l'accademico Vladimir Skulachev e noi siamo i suoi quattro figli. Da allora, il progetto Iona Skulachev ha attirato un sostegno significativo e raggiunto tali risultati che oggi possiamo essere considerati l'unico team in grado di risolvere il problema dell'invecchiamento nel prossimo futuro. Per tutto questo tempo, la partecipazione e il sostegno dell'Università statale di Mosca è stata particolarmente importante per noi. M.V. Lomonosov.

La nostra idea si basa sul fatto che l'invecchiamento può essere fermato prevenendo il danno ai mitocondri (le "centrali elettriche" delle cellule) riducendo la produzione di radicali liberi nei mitocondri. Il mitocondrio è la parte della cellula che respiriamo, dove l'ossigeno ossida i nutrienti e immagazzina energia nella cellula come risultato di questa reazione. Più la persona è anziana, più il mitocondrio forma veleno e radicali liberi..

L'accademico Skulachev ha inventato un antiossidante che può penetrare nei mitocondri e intrappolare i radicali liberi proprio nel luogo in cui si formano queste sostanze tossiche. La molecola inventata dall'accademico è un catione lipofilo ("ione di Skulachev") e contiene un antiossidante di origine vegetale. La sostanza è stata chiamata SkQ (Sk è lo ione di Skulachev, Q è il chinone). La molecola sintetizzata dalla nostra azienda Mitotech può penetrare nelle membrane biologiche. I noti antiossidanti - vitamine C, E, flavonoidi del tè verde, ecc. - non possono entrare nei mitocondri e quindi non prolungano la vita.

Se si dimostrerà che la plastomitina combatte l'invecchiamento, sarà la Disruptive Technology, una "tecnologia dirompente" di Kleiten Christensen, che rivoluzionerà completamente il mercato farmaceutico esistente. Il mercato farmaceutico esistente è convinto che non si possa fare nulla contro l'invecchiamento. Ma se possibile, i farmaci classici prodotti dalle case farmaceutiche si trasformeranno piuttosto in prodotti di nicchia per gli "under 150".

- Hai testato il tuo farmaco? Quali sono i risultati?

- Il farmaco è stato testato su topi, ratti e altri animali da laboratorio. In vari esperimenti, più di 30 segni di invecchiamento sono stati rallentati. I topi trattati con "Plastomitina" non avevano la colonna vertebrale curva, che indica l'assenza di osteoporosi, l'attaccatura dei capelli rimaneva, le funzioni riproduttive non svanivano con l'età, anche gli organi interni erano funzionanti, a differenza delle loro "sorelle" o topi della stessa lettiera a cui non è stata data "Plastomitina". Questo esperimento è stato ripetuto (con alcune modifiche) in diversi laboratori, inclusi scienziati dell'Università di Stoccolma sotto la direzione di Barbara Cannon. Anche i topi "svedesi" che hanno assunto "Plastomitina" sono invecchiati più lentamente. In questo esperimento, è stato possibile aumentare non solo la media, ma anche la durata massima della vita degli animali. I risultati di questi esperimenti sono stati descritti in un articolo scientifico pubblicato nel 2017 sulla rivista Aging.

Negli esperimenti sugli animali, gli scienziati hanno ottenuto risultati positivi sull'effetto di SkQ contro malattie legate all'età come l'Alzheimer, il Parkinson, la sclerosi multipla, il diabete e l'osteoporosi. Gli scienziati hanno concluso che SkQ influisce sulla causa di queste malattie. Sfortunatamente, l'elenco non include il cancro: qui la sostanza non ha avuto alcun effetto. In altri studi, sono stati ottenuti ottimi risultati sull'endotelio vascolare, in cui, come si è scoperto, SkQ sopprime i processi pro-infiammatori.

Recentemente è stata completata la prima fase della sperimentazione clinica su volontari sani, al gruppo di studio hanno preso parte 36 persone. Questo studio ha confermato la sicurezza di SkQ per il corpo umano (con una singola assunzione di grandi dosi).

I piani includono studi su pazienti con determinate malattie legate all'età negli Stati Uniti e in Canada, se l'azienda trova i soldi per questo. In 6-10 anni si determinerà se i farmaci a base di SkQ rallentano l'invecchiamento del corpo umano. Il lancio di Plastomitin avverrà non prima di 3-5 anni. L'intero business plan dura 30 anni, il team ha completato la metà del mandato.

- La società "Mitotech", sviluppando un farmaco contro l'invecchiamento, ha prodotto collirio "Visomitin" (contro la sindrome dell'occhio secco). Avete in programma di realizzare una versione migliorata di "Visomitin", che possa curare altre gravi malattie degli occhi?

- Alla base del collirio "Visomitin" - meno concentrato che in "Plastomitin", SkQ. Questo farmaco è stato registrato, ha superato una serie di test clinici ed è in vendita in Russia da diversi anni. Ad oggi sono state vendute 2 milioni di bottiglie di Vizomitin. Mio padre ha ora 84 anni, usa Vizomitin da un anno intero e ha evitato un intervento chirurgico per sostituire la lente. Ci porta a seminari e scrive, come dice, il suo "miglior articolo scientifico".

Recentemente, è stata completata la terza fase di test dei nostri colliri negli Stati Uniti. In questo test, insieme alla consueta "Visomitina", è stata studiata una variante di gocce, in cui è stata moltiplicata la concentrazione di SkQ1. Spero che questo sia il farmaco che aiuterà a curare la distrofia retinica, il glaucoma, ecc. Gli studi sono stati finanziati dalla società di Hong Kong Essex, che ha investito 17 milioni di dollari. Dal punto di vista finanziario, il mercato principale per i nostri farmaci sono gli Stati Uniti.

Non appena i colliri Visomitin sono apparsi in vendita, le donne hanno iniziato a comprarli per combattere le rughe. Ma le gocce progettate per ripristinare la cornea erano poco adatte alla pelle, e abbiamo sviluppato una piccola linea cosmetica basata sull'antiossidante SkQ: il siero ringiovanente Mitovitan e un gel rigenerante. Sebbene non intendessero specificamente farlo.

- Quanti soldi sono necessari per l'ulteriore sviluppo del progetto per creare "pillole antietà"?

- In soli 10 anni del progetto di investimento dispiegato, sono stati investiti circa 1,6 miliardi di rubli. Ora stiamo investendo nel nostro progetto tutto ciò che l'azienda guadagna dalla vendita di gocce e cosmetici: si tratta di diversi milioni di dollari all'anno. Ma per studi clinici più ampi sulla plastomitina, saranno necessarie decine di milioni di dollari. Ci aspettiamo di guadagnarli, di attirarli sotto forma di fondi per lo sviluppo congiunto da altre società farmaceutiche o da investitori finanziari..

- Chi sono i tuoi concorrenti?

- la società americana Stealth BioTherapeutics, che sviluppa anche farmaci mitocondriali per molte malattie; tuttavia, fino a quando osa dichiarare la lotta contro l'invecchiamento. Attualmente stanno conducendo diversi studi clinici di seconda fase. Sono diventati pubblici, hanno raccolto, secondo alcune stime, circa 300 milioni di dollari.

- Cosa ne pensi del farmaco antietà metformina?

- Molti scienziati lo considerano il candidato numero uno per la medicina antietà. In origine era un farmaco antidiabetico, ma in molti esperimenti sugli animali ha prolungato la vita sana. È vero, non molto tempo fa c'erano dati provenienti da studi clinici in cui praticamente negava l'effetto positivo dell'allenamento fisico. In generale, accolgo con favore l'interesse per questa sostanza, ma non sono affatto sicuro che la metformina sarà davvero in grado di risolvere il problema dell'invecchiamento..

- In che modo Big Pharma si relaziona alla tua ricerca?

- Sono molto interessati ai nostri sviluppi riguardanti farmaci specifici, ma non sono ancora pronti a parlare di tecnologie antiaging.

© RUSNANO Group, 2007–2020
Politica di trattamento dei dati personali
Regolamento sul trattamento dei dati personali
117292, Mosca, viale ottobre, 10A
T.:
F.:
www.rusnano.com
Servizio stampa:

  • © RUSNANO Group, 2007–2020
    Politica di trattamento dei dati personali
    Regolamento sul trattamento dei dati personali
  • Rivelazione di un 'informazione
  • Divulgazione di informazioni su Interfax
  • Anti corruzione
  • Informazioni sui contatti
  • Tel.: +7 (495) 988-53-88
  • Fax: +7 (495) 988-53-99

Russia, 117292, Mosca, prospettiva 60 anni. Ottobre, 10A

Maggiori informazioni su V.P. Skulacheva

Video e conferenze - popolari e disponibili sull'antiossidante SkQ1, Iona Skulachev, sul meccanismo dell'invecchiamento e sui modi per fermare l'invecchiamento. Trasmetteremo, ascolteremo e condivideremo i link con tutti gli interessati!

Invecchiamento biologico (dice il biologo Maxim Skulachev)

Invecchiamento - in biologia, il processo di graduale interruzione e perdita di importanti funzioni del corpo o di sue parti, in particolare, la capacità di riprodursi e rigenerarsi. Come risultato dell'invecchiamento, il corpo diventa meno adatto alle condizioni ambientali, diminuisce e perde la sua capacità di combattere i predatori e resistere a malattie e lesioni. Il biologo Maxim Skulachev riferisce. Programma unità di senso

L'invecchiamento può essere sconfitto? Come vivere più a lungo e sentirsi più sani!

Boris Fenyuk, Professore Associato del Dipartimento di Bioingegneria e Bioinformatica dell'Università Statale di Mosca, Candidato di Scienze Biologiche, dipendente del progetto SkQ ha visitato il canale @ PURITY. Come si verifica l'invecchiamento del corpo e si può rallentare questo processo? Come vivere più a lungo e sentirsi più sani? Si possono evitare le malattie legate all'età? Esistono colliri e creme cosmetiche antietà? Il digiuno ti aiuta a vivere più a lungo? Le risposte a queste e molte altre domande ti aspettano in questo video. Buona visione!

Navigazione video: 1:10 Modi per fermare l'invecchiamento 2:30 Rimedi antietà esistenti 3:05 Limitazioni per vivere più a lungo 4:00 Lo stile di vita corretto è una garanzia di longevità? 5:00 Statistiche sull'aspettativa di vita 6:20 Ci sono posti in cui le persone vivono più a lungo? 7:00 film "Le regole di vita di un uomo di 100 anni" https://www.youtube.com/watch?v=m7vWP. 8:25 Sono stati inventati farmaci per aumentare l'aspettativa di vita? 10:30 Collirio come cura per l'invecchiamento 12:10 Difficoltà nel lancio di un nuovo farmaco in vendita 13:25 Ritorno della vista nei cani 15:50 Soppressione delle specie reattive dell'ossigeno nelle cellule 17:55 Come si verifica l'invecchiamento? 19:20 Aspettativa di vita maschile 19:56 Le cellule staminali come un modo per prolungare la vita 22:50 Il digiuno prolunga la vita? 24:20 L'esperimento di Clive McKay 27:00 Si può invertire l'invecchiamento? 28:00 Chi vive più a lungo? 29:20 122 anni, un record di longevità? 30:40 Fegati lunghi del Caucaso 31:50 Aspettativa di vita media nel mondo 33:10 Fattori che influenzano l'aspettativa di vita 34:10 A che età inizia l'invecchiamento umano? 36:05 Sistema immunitario 37:55 Età media dei campioni olimpici 39:40 Sobrietà e patologie legate all'età 40:50 Organismi che non invecchiano 41:30 Talpa nuda 46:50 L'aspettativa di vita aumenterà in futuro? Esprimiamo la nostra profonda gratitudine al canale PURITY per questo video.

Medicinale. I prossimi 20 anni. Farmaci antietà (dice il biologo Maxim Skulachev)

Un documentario sul canale Doctor TV

Mitocondri (dice il biologo Maxim Skulachev)

I mitocondri sono la "centrale elettrica" ​​della cellula; un organoide (organello) delle cellule di organismi nucleari (eucarioti), responsabile della respirazione dell'ossigeno. I mitocondri sono discendenti diretti di organismi non nucleari: i batteri. Questo è il motivo per cui i mitocondri non sono solo di dimensioni simili a un batterio, ma hanno anche un piccolo cromosoma ad anello con diversi geni funzionanti (il resto dei geni è combinato con il genoma della cellula nel nucleo). Il biologo Maxim Skulachev riferisce. Programma unità di senso

Come superare la vecchiaia? Maxim Skulachev, TEDx LavrushinskyLn
Maxim Skulachev, un biologo ereditario, parla del lavoro a lungo termine di suo padre, accademico dell'Accademia delle scienze russa Vladimir Petrovich Skulachev e del team da lui creato, sulla creazione di una cura per l'invecchiamento. Sulla base del farmaco SkQ1 inventato e delle osservazioni sul suo utilizzo, gli scienziati hanno dimostrato la possibilità di sconfiggere l'invecchiamento, che è diventata una sfida puramente tecnologica. Maxim Skulachev è un biologo, inventore di farmaci che rallentano l'invecchiamento. Dal 2005 è uno dei leader del progetto biomedico "Practical Application of Skulachev Ions", creato sotto gli auspici dell'Università statale di Mosca per lo sviluppo di farmaci basati su un nuovo tipo di sostanze attive: gli antiossidanti mirati ai mitocondri. Autore di oltre 40 articoli su riviste scientifiche internazionali, oltre 50 brevetti e domande di brevetto negli Stati Uniti, Europa, Russia e altri paesi. Vincitore del Premio Scopus Russia per le attività scientifiche e innovative nel campo della biotecnologia e della medicina nel 2014.

Prova della teoria dell'invecchiamento programmato

Discorso di Maxim Skulachev nell'ambito del progetto "Gindin-Festival" della Casa degli scienziati del Centro scientifico dell'Accademia delle scienze russa di Chernogolovka.
Prova della teoria dell'invecchiamento programmato del corpo e recenti risultati del progetto SkQ e di altri gruppi scientifici.

Seminario del progetto di Iona Skulachev

Sul meccanismo dell'invecchiamento umano, sull'unicità della molecola SkQ1, sui risultati e sui piani futuri del progetto Skulachev! Tutto è disponibile e, come sempre, interessante! Seminario nella sala rotonda sotto la cupola del 31 ° piano dell'Università statale di Mosca, sotto la stessa guglia con la stella dell'edificio principale dell'Università statale di Mosca! Il seminario si è svolto nell'ambito della presentazione del nuovo prodotto "Mitovitan-Aktiv". 40 minuti.

Signore della vecchiaia Vladimir Skulachev 22 02 2016

Gli scienziati sostengono che in mezzo secolo l'umanità supererà la linea dei cent'anni dell'aspettativa di vita media. Troveremo non solo i nostri pronipoti, ma anche pronipoti e forse pronipoti..

Posner. Ospite Vladimir Skulachev. Rilascio del 27/03/2017

Alle domande di Vladimir Pozner risponde un biochimico, dottore in scienze biologiche, accademico dell'Accademia delle scienze russa, direttore dell'Istituto di biologia fisica e chimica intitolato a Belozersky (Università statale di Mosca), Preside della Facoltà di Bioingegneria e Bioinformatica dell'Università Statale di Mosca, Presidente della Società Russa di Biochimici e Biologi Molecolari Vladimir Skulachev. Riguarda la natura dell'invecchiamento e la "pillola per la vecchiaia". Cos'è l'invecchiamento e può davvero essere "annullato"? Quali sviluppi scientifici si stanno realizzando in questo settore e quali successi sono già stati raggiunti? Qual è il segreto per una sana longevità?

Vita senza vecchiaia, Vladimir Petrovich Skulachev

Conferenza dell'accademico Vladimir Petrovich Skulachev alla presentazione del Premio Demidov a Ekaterinburg. Registrazione 1 h 12 min

TC Culture, Observer. La vecchiaia come malattia curabile.

Argomento: la vecchiaia come malattia curabile.

Ospiti: Vladimir Skulachev, professore, dottore in scienze biologiche, accademico dell'Accademia delle scienze russa, direttore dell'Istituto di biologia fisica e chimica dell'Università statale di Mosca; Maxim Skulachev, candidato di scienze biologiche, biologo molecolare, ricercatore principale presso la Facoltà di Biologia dell'Università statale di Mosca, vicedirettore del progetto "Iona Skulacheva".

Prodotto cosmetico con ioni Skulachev: Mitovitan / Mitovitan a base di ioni Skulachev

Webinar sul siero interventistico Mitovitan che interrompe l'invecchiamento cutaneo

Maxim Skulachev: Quando e come una persona entrerà a far parte del club delle creature senza età

È possibile fermare l'invecchiamento umano e perché la lotta per l'eterna giovinezza si è trasformata in una sfida puramente tecnica per lo sviluppo di farmaci? A queste e ad altre domande risponderà Maxim Skulachev, candidato di scienze biologiche, ricercatore principale presso la Facoltà di Biologia, Università statale di Mosca. Lomonosov. Un ciclo scientifico di conferenze, organizzato dal Dipartimento di Scienza, Politica Industriale e Imprenditorialità della città di Mosca in concomitanza con il progetto "Snob".

Medicina nel contesto: trattamento dei mitocondri con farmaci mirati ai mitocondri

Programma dell'autore di Marina Astvatsaturyan "Medicina nel contesto", argomento: "Trattamento dei mitocondri con farmaci mirati ai mitocondri". Ospite del programma: Armen Yakovlevich Mulkidzhanyan, dottore in scienze biologiche, professore dell'Università di Osnabruck (Germania), dipendente dell'Istituto di ricerca di biologia fisica e chimica intitolato a A. UN. Università statale di Mosca Belozersky.

Siamo scienza. La scienza e noi. Gli ingegneri genetici creeranno una nuova civiltà. Aria 07.12.2018

Un programma su come la scienza cambierà le nostre vite nel prossimo futuro. Dal prossimo numero apprendiamo che in 10 ingegneri genetici creeranno una nuova civiltà. Ospiti: Scettici: Maxim Skulachev - biologo molecolare, ricercatore principale presso l'Istituto di ricerca di biologia fisico-chimica A. N. Belozersky, Università statale di Mosca; Vyacheslav Moiseev - esperto di filosofia e metodologia della scienza, dottore in filosofia, capo del dipartimento di filosofia, scienze biomediche e scienze umane, Università statale di medicina e odontoiatria di Mosca intitolato a A.I. Evdokimov; Ottimisti: Stanislav Bushev - filosofo, vice preside della Facoltà di Filosofia, Università statale di Mosca Lomonosov; Pavel Volchkov è un biologo molecolare, capo del laboratorio di ingegneria genomica presso l'Istituto di fisica e tecnologia di Mosca. 45 minuti

TC Culture, "Rules of Life" con la partecipazione di Maxim Skulachev

Sono presenti 3 parcelle in programma con la partecipazione di:
1) critico d'arte Andrei Sarabyanov - "La storia di un dipinto"
2) candidato di scienze biologiche Maxim Skulachev - "Le regole dell'invecchiamento"
3) musicista, musicologo Alexey Skanavi - "Suonare con una mano".
Tutte le storie sono incredibilmente interessanti! L'intero programma dura circa 25 minuti e la parte con Maxim Skulachev inizia a circa 9 minuti.

Intervista a Radio Mayak

"In media, se una persona non invecchia in Russia, sarà in grado di vivere fino a 400 anni", ha detto sui calcoli dei suoi studenti Boris Fenyuk, Professore Associato della Facoltà di Bioingegneria e Bioinformatica dell'Università Statale di Mosca, Candidato di Scienze Biologiche. Sui fattori che influenzano l'età biologica, la possibilità dell'immortalità e molto altro ancora.

ELISIR DELLA GIOVENTÙ. BRAINSTORM. VLADIMIR SKULACHEV.

Una serie di articoli di Maxim Skulachev sulla rivista Forbes - sui meccanismi dell'evoluzione, il programma genetico dell'invecchiamento e i modi per prolungare la giovinezza.

"Un medicinale per la vecchiaia può apparire nelle farmacie tra due o tre anni". Maxim Skulachev, direttore dell'Istituto di ricerca di mitoingegneria dell'Università statale di Mosca, ha dichiarato in un'intervista a RT. Secondo lui, il lavoro sul farmaco è stato avviato in Russia diversi anni fa. L'innovativa biotecnologia si basa su un metodo per bloccare i radicali liberi nei mitocondri utilizzando una sostanza speciale. Secondo l'interlocutore di RT, nel prossimo futuro, una persona potrà raddoppiare il periodo di giovinezza del corpo ".
Ottimo articolo con molti dettagli interessanti sul progetto Skulachev!


Cosmopolitan consiglia! "Mitovitan" è nella selezione dei sieri per il viso più "cool" - dalla texture leggera, incredibilmente efficaci nel loro effetto, con un'alta concentrazione di sostanze attive che possono fare miracoli! Siero ringiovanente Mitovitan, sviluppato da un gruppo di scienziati dell'Università statale di Mosca - nella stessa lista con marchi eminenti come Clinique, Chanel, EsteeLauder, Yves SaintLaurent e Givenchy - leggi di più nell'articolo "Scegliere un siero per il viso: 8 bestseller e 8 nuovi prodotti", Cosmopolitan, 03-2017.

Non dimenticare di condividere le notizie con i tuoi amici sui social network: all'improvviso qualcuno sarà molto utile!

Doppio scopo: "Elisir di giovinezza" testato per trattare COVID-19

Sviluppato da scienziati dell'Università statale di Mosca intitolata a M.V. Lomonosov Moscow State University è in grado di prevenire i danni vascolari derivanti dal "panico" dell'immunità in COVID-19. L'introduzione nel sangue dell'antiossidante SkQ, che distrugge i radicali liberi, impedisce al sistema immunitario di attaccare i tessuti sani, riduce la probabilità di distruzione di organi interni, coaguli di sangue e ictus. Finora, il farmaco ha dimostrato il suo effetto solo sui topi di laboratorio. Senza trattamento, sono morti assolutamente tutti i roditori infettati dal nuovo coronavirus e con l'introduzione preliminare di alcune dosi di SkQ, solo un quinto degli animali è morto.

Una cura per la tempesta

Scienziati dell'Università statale di Mosca M.V. Lomonosov, insieme alla società Mitotech, impegnata nello sviluppo dell '"elisir di giovinezza" (un farmaco a base di antiossidante SkQ), ha deciso di testare se questo rimedio può ridurre le conseguenze degli effetti nocivi sul corpo del COVID-19. Si è scoperto che la sostanza che hanno creato ha un effetto positivo sullo stato dei vasi sanguigni in una situazione in cui un sistema immunitario eccessivamente attivo inizia a distruggere il corpo nella lotta contro il virus. Gli scienziati hanno condotto un esperimento di laboratorio e ne hanno pubblicato i risultati sulla rivista Biochimica et Biophysica Acta (BBA) - Molecular Basis of Disease.

Lo sviluppo di SkQ, una sostanza che penetra nei mitocondri (le centrali elettriche delle cellule) e ne rimuove i radicali liberi, è iniziato all'inizio degli anni 2000. Poiché può rallentare il processo di invecchiamento, i media lo hanno definito l'elisir della giovinezza. Da quel momento, gli scienziati hanno condotto molti esperimenti diversi. Il completamento di uno di questi è stato il lancio sul mercato di colliri che prevengono la comparsa della sindrome dell'occhio secco e alcune altre malattie degli occhi legate all'età. Il farmaco è stato registrato da tempo e viene venduto nelle farmacie russe, ed è anche nella fase finale dei test negli Stati Uniti..

Ora è stata presa la decisione di utilizzare la sostanza contro COVID-19 - alcuni anni fa, i ricercatori hanno notato l'insolita proprietà di SkQ di limitare la risposta infiammatoria quando si aggiungono citochine. Gli scienziati hanno suggerito che la sostanza potrebbe aiutare con la tempesta di citochine che si sviluppa in alcuni pazienti con coronavirus nei casi più gravi.

"La scoperta è stata fatta" in una provetta ", in questo caso su una coltura di cellule endoteliali umane", ha spiegato Maxim Skulachev, uno dei principali ricercatori dell'Università statale di Mosca intitolata a Lomonosov e direttore generale di Mitotech. - Abbiamo coltivato cellule umane in provette, aggiunto SkQ lì, e poi effettuato vari esperimenti. In particolare, hanno aggiunto le citochine, molecole responsabili della risposta antinfiammatoria del corpo. E si è scoperto che i processi infiammatori tipici dei vasi sanguigni quando interagiscono con un gran numero di citochine non si sono verificati. Di fronte alla pandemia COVID-19, la scoperta potrebbe avere la possibilità di essere implementata sotto forma di un farmaco per aumentare la sopravvivenza dei pazienti critici.

Immunità dilagante

Secondo Maxim Skulachev, l'endotelio (lo strato di cellule che rivestono la superficie interna dei vasi sanguigni) reagisce in modo molto specifico alle citochine. Per lui, questo è un segnale che è comparsa un'infezione nel corpo. Ciò significa che è urgente "spingere i contatti" tra le cellule per far passare nei tessuti gli "elementi di lavoro" dell'immunità del sangue..

Questa è una reazione normale del corpo, ma quando ci sono troppe citochine, il processo porta ad un aumento eccessivo della permeabilità vascolare.. È questo fenomeno (tempesta di citochine) tipico dei casi gravi di COVID-19 - il corpo non avverte immediatamente la malattia, ma poi, trovando inaspettatamente un numero enorme di "nemici", si solleva il "panico". Inoltre, una tale reazione immunitaria si sviluppa nel giro di poche ore e talvolta di minuti. Il paziente, che era recentemente in condizioni soddisfacenti, si trova improvvisamente sull'orlo della morte.

- A causa dell '"ammorbidimento" dei vasi sanguigni in una persona, l'edema si verifica in varie parti del corpo, ma è particolarmente pericoloso quando si manifesta nei polmoni. La distanza dal bordo della vescicola polmonare ai capillari che la circondano cresce e l'ossigeno non può penetrare nel sangue. Di conseguenza, anche una maschera per l'ossigeno e la ventilazione meccanica non aiutano: il gas semplicemente non può passare dai polmoni al sangue. Questa condizione è chiamata sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS), - ha spiegato Maxim Skulachev.

SkQ previene gli effetti dannosi dell'ARDS sui vasi sanguigni come segue. Quando una grande quantità di citochine appare nel sangue, un'intera cascata di reazioni viene attivata nelle cellule endoteliali. Ma per attivare i geni necessari per allontanare le cellule endoteliali, è necessaria un'ondata nella comparsa di radicali liberi nei mitocondri. In teoria, servono come una sorta di segnale che SkQ interrompe. Di conseguenza, l'endotelio non reagisce alla comparsa delle citochine..

Tuttavia, l'edema e la carenza di ossigeno non sono le uniche possibili conseguenze della "rivolta" dell'immunità. Se compaiono troppi radicali, le cellule endoteliali muoiono semplicemente. Di conseguenza, si forma un "buco" nel vaso, che il corpo inizia a guarire con urgenza, formando coaguli di sangue. E anche qui SkQ può aiutare.

"La tempesta di citochine in sé non è influenzata da SkQ", ha spiegato un ricercatore leader presso il Laboratorio di Biologia Molecolare, Università statale di Mosca. M.V. Lomonosov Roman Zinovkin. “D'altra parte, aiuta a prevenire l'emergere di un numero eccessivo di“ lavoratori ”dell'immunità che iniziano a uccidere non solo coloro che sono stati infettati dal virus, ma anche i tessuti sani vicini. Un tale attacco è in grado di danneggiare gli organi così tanto che cessano di svolgere le loro funzioni. Inoltre, molti pazienti muoiono a causa della formazione di coaguli di sangue, che porta a una serie di conseguenze. Compreso l'ictus, che si osserva anche nei giovani di età compresa tra 30 e 40 anni, prima della malattia COVID-19, non presentano alcun segno di predisposizione a questa patologia.

Durante l'esperimento

Gli autori del lavoro hanno testato l'effetto della sostanza sui topi. Gli scienziati hanno iniettato un farmaco nei roditori, quindi hanno causato artificialmente una tempesta di citochine. Senza trattamento, morivano assolutamente tutti gli individui e con l'introduzione preliminare di alcune dosi di SkQ, moriva solo un quinto degli animali..

- Sebbene la sostanza sia nelle prime fasi della ricerca e non sia stata ancora utilizzata nei pazienti, ha mostrato una citotossicità molto bassa in esperimenti a concentrazioni terapeutichex '', ha affermato David Naimzada, ricercatore presso il Laboratorio per l'analisi degli indicatori di salute della popolazione e la digitalizzazione dell'assistenza sanitaria del MIPT. - L'uso di tali antiossidanti non consente ai fattori pro-infiammatori di prevalere su quelli antinfiammatori, che impedisce lo sviluppo di disfunzioni dell'endotelio vascolare. Naturalmente, tale terapia sarebbe molto utile in molte malattie, il cui decorso è associato all'ARDS..

Tuttavia, l'esperto ha notato che i risultati della ricerca sono piuttosto fondamentali e non specifici per COVID-19..

Come ha aggiunto il capo del dipartimento di pneumologia dell'Università di Sechenov, Sergey Avdeev, la ricerca scientifica è già stata condotta sugli antiossidanti nell'ARDS, principalmente acetilcisteina. I risultati erano diversi, ma oggi non compare nelle raccomandazioni per il trattamento del COVID-19. Tuttavia, durante la pandemia influenzale H1N1 2009-2010 è stata acquisita un'esperienza positiva con dosi molto elevate di acetilcisteina.

Al momento, gli scienziati stanno cercando un sostegno finanziario per sviluppare un nuovo farmaco..

Sito web del rivenditore ufficiale SkQ1 cosmetici MitoVitan ® / MitoVitan ®

siero 2770 sfregamento.

spedizione gratuita in Russia

. Puoi pagare il tuo ordine per posta dopo aver ricevuto >>>

Nuova confezione del prodotto

Iona Skulacheva ® MitoVitan ® SkQ1 30 ml.

MitoVitan ® / MitoVitan ® SkQ1 Iona Skulacheva ®

- La prima sostanza al mondo biologicamente attiva interventistica che rallenta e interrompe i processi di ossidazione e invecchiamento nei tessuti.

MitoVitan ® / MitoVitan ® SkQ1 è un approccio completamente nuovo che interrompe il meccanismo biologico dell'invecchiamento.

MitoVitan ® / MitoVitan ® interrompe, disabilita il programma di invecchiamento a livello degli organi interni della cellula (organelli). MitoVitan ® / MitoVitan ® basato su SkQ1 di Iona Skulachev® è stato sintetizzato presso l'Università statale di Mosca Lomonosov con la partecipazione di RUSNANO e Mitotech LLC da un gruppo di ricerca guidato dall'Accademico dell'Accademia delle scienze russa Vladimir Skulachev.

Attualmente è il più grande progetto biologico in Russia. Vi prendono parte più di 300 scienziati di 40 laboratori nazionali e stranieri. I gruppi di ricerca lavorano nelle città di Mosca, San Pietroburgo, Novosibirsk e Rostov sul Don. La ricerca viene svolta nei laboratori dell'Università di Stoccolma e sono in corso lavori in altre università tedesche e americane in tutto il mondo. La scienza moderna sta ora ricevendo forti prove che la cancellazione può essere effettuata.

MitoVitan ® / MitoVitan ® è il primo composto molecolare al mondo, il cui effetto antietà ha ricevuto una giustificazione scientifica completa e completa, confermata e dimostrata da studi clinici, SkQ1 incluso nel siero anti-età mitovitan® Iona Skulachev® e concentrati composti SkQ1 - MitoVitan Active agisce sulla causa del danno e della degenerazione all'interno della cellula stessa, spostando così l'equilibrio verso la rigenerazione, interrompendo il processo di invecchiamento. Ora è possibile acquistare MitoVitan ® / MitoVitan ® SkQ1.

• Effettuare un ordine per corrispondenza e pagare al ricevimento

Aggiunto modulo di pagamento - Ordine per corrispondenza. (pagamento tramite posta dopo aver ricevuto)

Al momento dell'acquisto, seleziona la forma di pagamento - Contrassegno. Lascia il tuo indirizzo di consegna postale e paga MitoVitan ® / MitoVitan ® SkQ1 per posta dopo aver ricevuto solo per la Russia

Magia prima del nuovo anno da MitoVitan

Oggi voglio presentarvi un prodotto davvero unico e interessante, di cui sicuramente molti di voi non hanno mai conosciuto o addirittura sentito parlare.

La revisione di oggi si concentrerà sul concentrato antiossidante SkQ1 - MitoVitan Active.

MitoVitan Active contiene un innovativo antiossidante mirato SkQ1 (Skulachev ion), che, grazie ad una comprovata riduzione dell'attività dei radicali liberi nei mitocondri, interrompe il programma di invecchiamento cutaneo a livello intracellulare.

Ingredienti: acqua purificata, glicole propilenico, plastochinonildeciltrifenilfosfonio bromuro (SkQ1), acido lattico.

Metodo di applicazione: Concentrato MitoVitan Active è destinato all'uso in combinazione con cosmetici di base.

Aggiungere una goccia di MitoVitan Active alla crema o qualsiasi altra base appena prima dell'uso. MitoVitan Active concentrato è destinato all'uso in combinazione con qualsiasi prodotto cosmetico di varie consistenze: crema, gel, tonico, latte, balsamo, ecc..

* MitoVitan Active Concentrate non è raccomandato per essere miscelato con cosmetici alcalini (pH> 7) - ad esempio, shampoo, saponi liquidi - poiché la molecola SkQ1 è la meno stabile in questo ambiente. In questo caso, si consiglia di aggiungere MitoVitan Active Concentrate a balsami per capelli o shampoo e saponi contrassegnati con pH o pH neutro.

Il concentrato è inodore. Consistenza del gel liquido.

Aggiungo qualche goccia di concentrato alla mia crema viso notte. Ho notato che la pelle non diventa opaca, come al solito, e prima di andare a letto diventa un po 'grassa, e al mattino sembra che il viso sia imbrattato di olio.

Ma nonostante questo, la pelle cambia davvero. Non ho notato che il concentrato in qualche modo ha influenzato radicalmente le rughe profonde, forse non era passato molto tempo, ma ha avuto un effetto visibile su piccoli cambiamenti mimici. La pelle è diventata più liscia, fresca ed elastica. Le piccole rughe sono completamente invisibili, ma quelle grandi e profonde dovranno essere eliminate con altri metodi..

Ho iniziato ad aggiungere il concentrato al siero per capelli, ma durante l'uso non ho notato alcun cambiamento.

Jonah Skulacheva

L'accademico dell'Accademia delle scienze russa Vladimir Petrovich Skulachev, insieme a un gruppo di importanti biochimici russi, ha formulato e dimostrato l'ipotesi dell'esistenza di un certo programma genetico di autodistruzione, che distrugge gradualmente il corpo.

Secondo l'ipotesi di V.P.Skulachev, una cellula, terminato il suo ciclo di vita, essendo stata esposta a fattori sfavorevoli (radiazioni ionizzanti, infezione da virus, ecc.), Deve autodistruggersi, entrare in uno stato di apoptosi *, suicidio cellulare.

* Apoptosi (dal greco "caduta delle foglie") - il processo di morte cellulare programmata, in cui la cellula stessa è attivamente coinvolta nel processo della sua morte.

"La vecchiaia è un progressivo indebolimento delle funzioni vitali con l'età".

Quindi, il sistema immunitario inizia a indebolirsi all'età di 15 anni, il sistema muscolare - dopo 22 anni, il cervello raggiunge il suo picco di funzioni cognitive (cognitive) a 24 anni, riduce lo sviluppo attivo di 27 anni e inizia a invecchiare dopo i 45 anni. Altri sistemi sono suscettibili di indebolimento a partire dall'età di 30-40 anni.

L'invecchiamento del corpo sembra essere una conseguenza della rottura di un sistema complesso e il risultato è l'inclusione di un programma di autodistruzione chiamato fenoptosi di Skulachev *.

* L'idea della teoria della morte programmata fu proposta per la prima volta alla fine del XIX secolo dallo zoologo tedesco A. Weismann. La parola "fenoptosi", con cui si intende questa teoria oggi, è stata inventata dal linguista M.L. Gasparov, e V.P. Skulachev l'ha introdotta nella circolazione scientifica e ora si sta attivamente sviluppando.

"La vecchiaia è una malattia e deve essere trattata come un attacco di cuore e un cancro" - dice Skulachev.

Il significato biologico di fenoptosi, per analogia con l'apoptosi, è "ripulire la popolazione da individui indesiderati per proteggerli se rappresentano una minaccia". Un'altra funzione della fenoptosi è quella di accelerare il cambio generazionale. V. P. Skulachev afferma che "se l'invecchiamento è una manifestazione di fenoptosi, non è necessario riparare ogni guasto, ma è necessario rompere il meccanismo che lo causa".

Sì, ci sono esempi della lunga vita di animali e piante:

  • La sequoia vive 4mila anni e la quercia e il ginepro - duemila.
  • La pianta più antica è considerata il cespuglio di larrea a tre denti, che cresce nel deserto del Mojave (USA) da più di 11.700 anni..

Molti esempi si possono trovare tra piante e animali che non mostrano segni di invecchiamento e vivono sani per molto tempo, anche se alla fine "spengono" la loro vita attiva e fruttuosa:

  • Il bambù si riproduce vegetativamente per 20 anni e non invecchia, ma dopo la riproduzione sessuale (maturazione del seme) invecchia in pochi giorni e muore, dando luogo alla germinazione dei suoi semi, da cui può crescere il bambù, che ha proprietà nuove, più utili (adattate alle condizioni ambientali).
  • Dopo la deposizione delle uova, il salmone invecchia rapidamente e muore letteralmente in un mese, semplicemente perché ha adempiuto alla sua funzione e il mondo non ne ha bisogno;
  • La cozza perlata vive 200 anni, e in tutti questi anni cresce e si moltiplica magnificamente, inoltre, più invecchia, più fertile, e quindi sotto l'influenza del peso sempre crescente, il meccanismo di sostegno (gamba) della cozza perlata si rompe e la cozza perlacea muore di fame;
  • La balenottera comune vive 200 anni e guadagna forza con la vecchiaia, poi diventa cieca e muore;
  • Dopo aver deposto le uova, la femmina del polpo muore, fermandosi a mangiare;
  • Dopo la fecondazione, la mantide religiosa femminile rosicchia la testa del maschio e interrompe così la sua vigorosa attività di riproduzione...

L'innesco per morire in tutti questi (e migliaia di altri) è il bisogno di evoluzione, a seguito della quale vengono creati sistemi più perfetti..

Gli annuali hanno un programma di invecchiamento che uccide. Sono stati trovati anche alcuni ormoni e sostanze (ad esempio l'acido abscissico) che vengono trasportati dai semi alle foglie e li uccidono: le foglie cadono e le piante muoiono. Tuttavia, se i semi vengono rimossi da queste piante, diventano perenni e vivono felici.

Gli scienziati del gruppo dell'accademico Skulachev dell'Accademia delle scienze russa hanno tentato di influenzare il processo di decrepitezza di una persona: guarisce già 21 segni di invecchiamento. Lo scienziato afferma: l'invecchiamento è programmato dalla natura e questo programma è scritto nei nostri geni. Questa teoria ha molti sostenitori: scienziati di fama mondiale.

Più di 300 ricercatori provenienti da più di 40 laboratori nazionali e stranieri stanno partecipando al progetto Iona Skulachev. La maggior parte del lavoro viene svolto a Mosca, Novosibirsk, San Pietroburgo, Rostov sul Don. L'obiettivo del progetto è sviluppare un farmaco antietà.

Il progetto ha già creato una serie di sostanze "antiossidanti mitocondriali" - i cosiddetti ioni SkQ (ioni Skulachev), che dovrebbero prevenire il meccanismo di invecchiamento. Gli scienziati del gruppo di Skulachev sono riusciti a intervenire in modo mirato nel processo di invecchiamento degli animali da esperimento..

L'antiossidante creato da Skulachev viene fornito ai mitocondri, esattamente dove si formano le forme velenose attive di ossigeno. È archivio che SkQ non influenzi le specie reattive dell'ossigeno in altre cellule, perché l'evoluzione ha adattato questo veleno non solo per l'invecchiamento, ma anche per svolgere funzioni utili per l'organismo.

L'accademico ritiene che la longevità attiva possa essere garantita non trattando le malattie, ma rallentando lo sviluppo di una serie di segni senili.

È stato fatto un enorme lavoro, ma questo è solo l'inizio. È venuto fuori che

"I mitocondri non sono solo una centrale elettrica, ma anche una 'spada da samurai' che uccide le cellule quando decidono di suicidarsi.".

Alla domanda sul perché la natura abbia posto una tale funzione, Skulachev risponde:

"Perché in alcuni casi è benefico per il corpo morire per il bene comune... questo altruismo potrebbe essere stato sviluppato dall'evoluzione in modo che acceleri se stesso.".

Questo è un approccio completamente nuovo che differisce dalla spinta antiossidante totale convenzionale..

Skulachev ritiene che se i mitocondri delle cellule umane sono saturi di antiossidanti, le specie reattive dell'ossigeno verranno distrutte immediatamente dopo la loro comparsa e, quindi, prolungando la durata complessiva della vita del corpo.

SkQ consente di aumentare migliaia di volte la riserva antiossidante dei mitocondri. Il risultato pratico del lavoro è stato l'uso di "ioni Skulachev" per il ritorno della vista a vecchi animali ciechi. La sua concentrazione trascurabile (milionesimi di milligrammo per millilitro) sotto forma di collirio consentiva agli animali (gatti, cani, conigli, cavalli) di vedere la luce. V.P.Skulachev, dopo aver testato con successo le gocce sugli animali, ha testato il farmaco sulla propria cataratta e dopo 6 mesi di trattamento la cataratta è scomparsa *.

* Gli studi clinici condotti in diversi paesi (inclusi Russia, USA e Regno Unito) non sono ancora stati completati. Secondo i dati preliminari, le gocce di Skulachev curano la cataratta nell'83% dei casi.

L'uso del farmaco è stato fatto solo per l'effetto sugli occhi, ma in linea di principio, secondo lo scienziato, dovrebbe agire anche su altri organi. Spera che SkQ possa essere usato per curare l'Alzheimer e il Parkinson. Il farmaco è attualmente commercializzato con il nome di Visomitin per il trattamento degli occhi asciutti. Il resto degli studi clinici è ancora in corso in Russia e in dozzine di altri paesi in tutto il mondo. Secondo Skulachev, il farmaco non dovrebbe essere costoso. "Per ridare la vista a tutti gli animali ciechi in Russia, sono necessari 4 g di farmaco all'anno".

"L'estensione della vita di 10-20 volte", dice V. P. Skulachev, "è abbastanza reale"..

Puoi leggere di più sulla tecnica e gli ioni di Skulachev e vedere:

  • Libro: Skulachev V.P., Skulachev M.V., Fenyuk B.A Vita senza vecchiaia
  • Progetto biomedico "Iona Skulachev" - la società "Mitotech" racconta tutti i risultati scientifici, i risultati degli studi clinici e il corso degli esperimenti con gli ioni Skulachev
  • Progetto "Iona Skulacheva" - dice l'autore (conferenza video).
  • Gioventù in vendita - Rivista di esperti.
  • Pubblicato Homo sapiens - la rivista "Russian Reporter"
  • Death Cure - Harvard Business Review
  • e così via.

Vedi anche altri materiali:

A proposito di antiossidanti:

Informazioni su altre teorie sull'invecchiamento:

Iona Skulacheva contro il morbo di Alzheimer

Gli scienziati dell'ICG SB RAS hanno proposto un mezzo per prevenire la malattia di Alzheimer

All'inizio del secolo scorso, lo psichiatra e neuropatologo tedesco Alois Alzheimer descrisse per primo una strana forma di demenza (demenza acquisita), che era accompagnata non solo dalla perdita di memoria, ma anche da disorientamento, allucinazioni, aggressività e alla fine che portava alla morte. Ma ci è voluto anche più di mezzo secolo per combinare diverse forme di malattia in una e chiamarla malattia di Alzheimer..

A differenza del cancro, della depressione o dell'HIV, questa malattia non pretende di essere la "piaga del 21 ° secolo", ma ci sono circa venticinque milioni di persone nel mondo che soffrono di questa malattia. Tuttavia, secondo un certo numero di esperti, in effetti, potrebbero essercene molti di più, perché in un certo numero di paesi (inclusa la Russia) viene spesso fatta una diagnosi diversa con questa malattia: la demenza senile. In ogni caso, oggi il morbo di Alzheimer è la malattia neurodegenerativa più diffusa al mondo e la sua incidenza aumenta con l'aspettativa di vita e l'invecchiamento della popolazione dei paesi sviluppati e in via di sviluppo. Ma non esistono ancora mezzi efficaci per curare e prevenire la malattia sul mercato. Sebbene siano già in fase di sviluppo in molti centri di ricerca mondiali, tra cui il Centro di ricerca federale "Institute of Cytology and Genetics of the SB RAS".

- Come molte malattie neurodegenerative, la malattia di Alzheimer ha due forme di insorgenza: ereditaria e sporadica, - afferma l'art. Ricercatore, Laboratorio di Meccanismi Molecolari dell'Invecchiamento, D.Sc. Natalia Stefanova. - Oggi sappiamo che la forma ereditaria è causata da mutazioni in tre geni, ma con quella sporadica (che rappresenta il 95% dei casi) è sempre più complicata, le ragioni che la causano non sono state stabilite in modo affidabile, e quindi non ci sono modelli su cui possa essere studierebbe.

E qui i ricercatori sono stati aiutati dall'esclusiva linea di ratti OXYS, creata presso l'Istituto di citologia e genetica della SB RAS. È stato portato fuori negli anni '70. secolo scorso per lo studio della cataratta utilizzando una dieta speciale ricca di galattosio. Apparentemente, il carico di galattosio ha svolto il ruolo di un mutageno, e in questi ratti, oltre alla cataratta, si è sviluppata spontaneamente tutta una serie di malattie senili: osteoporosi, ipertensione arteriosa e invecchiamento cerebrale accelerato con lo sviluppo dei segni chiave del morbo di Alzheimer. Pertanto, la linea di ratti OXYS si è rivelata il più vicino possibile al modello di sviluppo sporadico della malattia di Alzheimer, che di per sé suscita un maggiore interesse per esso tra scienziati di diversi paesi..

Il lavoro a lungo termine sullo studio dei ratti ha portato molti risultati importanti. In particolare, negli anni '90, un gruppo di ricercatori ICG sotto la guida di D.Sc. Natalya Kolosova ha rivelato una disfunzione dei mitocondri (la principale fonte di energia cellulare), che aumenta con l'età, che è considerata una delle cause più probabili di invecchiamento precoce nei ratti. E, a quanto pare, non solo l'invecchiamento.

- Sono già stati pubblicati numerosi lavori che dimostrano in modo convincente che la disfunzione mitocondriale può diventare uno dei fattori di rischio chiave per lo sviluppo della malattia di Alzheimer, così come una serie di altre malattie neurodegenerative, che è molto importante, - osserva Natalya Stefanova. - E abbiamo una serie di sviluppi promettenti nel campo del ripristino delle funzioni mitocondriali.

Da diversi anni i dipendenti dell'ICG studiano la melatonina (la base del farmaco Melaxen) ed erano convinti che rallenti davvero lo sviluppo dei sintomi della malattia, anche ripristinando le funzioni mitocondriali.

Un altro farmaco che è stato studiato nel laboratorio dei meccanismi molecolari dell'invecchiamento è stato l'antiossidante SkQ1, o ioni di Skulachev.

Anche lo scorso anno il personale di laboratorio ha dimostrato che l'antiossidante, insieme al cibo, penetra nel cervello e si accumula nei mitocondri, migliora le loro funzioni e quindi ha un effetto neuroprotettivo in generale. In particolare, i ratti OXYS con segni di Alzheimer hanno mostrato una migliore memoria e capacità di apprendimento.

E ora è stato ottenuto un nuovo risultato non meno significativo (pubblicato su Current Alzheimer Research). Se in studi precedenti l'effetto del farmaco sui ratti è stato studiato dall'età in cui la beta-amiloide, il principale marker della malattia, inizia ad accumularsi in essi, questa volta ha iniziato ad essere applicato ai ratti in cui la patologia ha acquisito un carattere pronunciato. E anche - a ratti della linea Wistar che invecchiano normalmente.

Come si è scoperto, l'antiossidante rallenta la progressione dei segni della malattia di Alzheimer nelle fasi successive. Ma un risultato ancora più evidente (sul ripristino della funzione mitocondriale) è stato osservato nei ratti normalmente anziani. Secondo gli scienziati, ciò suggerisce che l'antiossidante SkQ1 può servire come mezzo efficace di prevenzione, e non solo di questa malattia. Il personale di laboratorio suggerisce che la disfunzione mitocondriale possa essere alla base dello sviluppo di una serie di malattie neurodegenerative, come l'Alzheimer, il Parkinson, l'Huntington.

- Certo, finora questo è solo un presupposto, - sottolinea Natalya Stefanova, - Ma si basa su molti anni di lavoro di ricerca.

L'essenza della nostra ipotesi è la seguente: inizialmente, il paziente sviluppa precisamente la disfunzione dei mitocondri dei neuroni cerebrali, il loro equilibrio energetico è disturbato, e quindi, a seconda del "background" - caratteristiche genetiche, l'ambiente, lo stato dell'organismo nel suo complesso, questa disfunzione si traduce in una delle precedenti malattie. Se la nostra ipotesi sarà confermata, si apriranno nuove opportunità per la prevenzione e la diagnosi precoce di una serie di malattie pericolose..

Il lavoro degli scienziati dell'ICG in questa direzione continua e una delle principali fonti di nuovi risultati promettenti rimane la linea unica di ratti OXYS, che consente di modellare lo sviluppo di molte malattie che si verificano nelle persone in età avanzata.