Bookitut.ru

5. Una tendenza antiquata che ha preservato nel corso della storia di Bisanzio le tradizioni ei concetti di base dell'estetica ellenistico-romana con il suo gusto speciale per il lusso, l'arte artistica, il decorativo accresciuto, l'illusionismo e la sensualità pronunciata. Questa tendenza ha avuto un particolare sostegno alla corte imperiale e dal secondo piano. IX secolo. trovò appoggio tra storici bizantini, filosofi, filologi, autori di romanzi e nella poesia secolare. I principali rappresentanti: il patriarca Fozio, che iniziò nel secondo. pavimento. IXc. raccolta sistematica e commento di testi antichi, Simeon Metaphrast, Michael Psellus, Theodore Prodrom, Theodore Metohit. La cultura europea deve questa direzione alla conservazione di molti testi antichi e alla loro prima elaborazione testologica e filologica..

L'arte bizantina raggiunse un alto livello artistico ed estetico. La sua originalità era in gran parte determinata dal fatto che i suoi tipi principali (architettura, pittura, canto e poesia, arredamento-

creative, oratory) si formarono tenendo conto del loro funzionamento nella struttura di un'azione olistica religiosa ed estetica - una sorta di sintesi cultuale delle arti. Convenzionalità, laconismo dei mezzi espressivi, simbolismo, canonicità, profonda penetrazione nelle sfere spirituali, meditatività sono i tratti distintivi di quest'arte. In architettura, l'attenzione si è concentrata sulla costruzione e organizzazione dello spazio interno, dotato di un significato simbolico complesso nello spirito del simbolismo liturgico. Anche il sistema di affreschi del tempio è stato costruito in base ad esso. Le principali caratteristiche esteticamente significative del linguaggio artistico della pittura bizantina comprendono la piattezza delle immagini, la frontalità e la staticità delle figure principali, evidenziate in rilievo con sfondi dorati o colorati, un'attenzione particolare ai volti dei personaggi principali, solitamente collocati nei centri compositivi delle immagini, l'uso di un insieme limitato di elementi iconografici stereotipati significativi (figure, pose, gesti, dettagli di architettura e paesaggio), l'uso di deformazioni esteticamente significative degli oggetti raffigurati (cambiamento nelle proporzioni reali del corpo umano, un'immagine condizionale di ali architettoniche, colline, alberi), combinazione in un'immagine di eventi e fenomeni di tempi e dimensioni diversi, creando uno speciale multidimensionale spazio raffigurando oggetti al contrario (il più delle volte), prospettive parallele e dirette, maggiore decoratività, l'uso dell'oro e colori locali luminosi e luminosi dotati di profondo simbolismo, particolare attenzione al principio di Contrasto durante l'organizzazione delle composizioni. L'intero complesso sistema di mezzi pittorici ed espressivi è nato come risultato della secolare esperienza di penetrare il genio artistico dei maestri bizantini (molti dei quali erano monaci) nelle profondità dell'essere spirituale dell'universo, registrando nella forma, nel colore, nelle linee di fenomeni spirituali fondamentalmente non verbalizzati che sono stati rivelati alla coscienza conciliare degli asceti cristiani in atti mistici di culto o ascetismo di preghiera. V.E. e l'arte bizantina ebbe una forte influenza sulla formazione dell'estetica medievale degli slavi meridionali, popoli cristianizzati della Transcaucasia, dell'antica Rus ', dell'Europa occidentale.

Nel XX secolo. Pensatori religiosi russi, teorici e praticanti del simbolismo, maestri di certe direzioni dell'avanguardia e del modernismo si sono rivolti all'esperienza dell'arte bizantina e alla coscienza estetica, consciamente o inconsciamente. L'imitazione cosciente attiva dei paradigmi dell'era orientale, la creazione di simulacri dell'arte bizantino-antica russa e tentativi di assimilare più o meno coscienziosamente l'esperienza bizantina si osservano in una certa parte dell'intellighenzia artistica dei paesi slavi ortodossi degli anni 80-90. XX secolo, nel postmodernismo russo, nei beni di consumo artistici (vedi: Cultura di massa, Keach), che si è formato negli ultimi decenni attorno alla Chiesa ortodossa.

Lett.: Bychkov V.V. Estetica bizantina. Problemi teorici. M., 1977; V. V. Bychkov Una piccola storia dell'estetica bizantina. Kiev, 1991; V. V. Bychkov AESTHETICA PATRUM. Estetica dei Padri della Chiesa. I. Apologisti. Beato Agostino. M., 1995; Michelis P.A. Un approccio estetico all'arte bizantina. Londra, 1955; Mathew G. Estetica bizantina. Londra. 1963; Bychkov K Ľestetica bizantina. Problemi teorici. Pref. di Andre Guillou. Bari, 1983; Bychkov V. Die ästhetischen Anschauungen des Patriarchen Nikephoros // Byzantinoslavica. Praga, 1989. T. L. Fasc. 2. S.181-192.

La realtà virtuale nell'arte

Un ambiente artificiale creato con mezzi informatici, in cui è possibile penetrare cambiandolo dall'interno, osservando trasformazioni e sperimentando sensazioni reali. Una volta entrati in questo nuovo tipo di realtà audiovisiva, è possibile entrare in contatto non solo con altre persone, ma anche con personaggi artificiali..

Il termine "virtualità" ha avuto origine nella meccanica classica del XVII secolo. come designazione di un certo esperimento matematico, eseguito intenzionalmente, ma vincolato dalla realtà oggettiva, in particolare, restrizioni imposte e connessioni esterne. Il concetto di "mondo virtuale" incarna un doppio significato: immaginazione, apparenza, possibilità e verità. I progressi tecnologici negli ultimi anni hanno imposto uno sguardo diverso al mondo virtuale e adattato in modo significativo il suo contenuto classico. La specificità della virtualità moderna risiede nell'interattività, che consente di sostituire l'interpretazione mentale con un impatto reale che trasforma materialmente un oggetto artistico. La trasformazione dello spettatore, lettore da osservatore a co-creatore, influenzando la formazione dell'opera e sperimentando l'effetto feedback, forma un nuovo tipo di coscienza estetica. La modifica della contemplazione estetica, delle emozioni, dei sentimenti, della percezione è associata allo shock della permeabilità dell'oggetto estetico, che ha perso i suoi confini, l'integrità, la stabilità e si è aperto all'influenza di molti interartisti dilettanti. I giudizi sull'opera come sistema aperto perdono il loro significato figurativo. La molteplicità ermeneutica delle interpretazioni è sostituita dalla multi-azione, dal dialogo - non solo verbale e visivo, ma anche un polilogo sensuale e comportamentale dell'utente con un'immagine del computer. I ruoli dell'artista e del pubblico sono misti, i metodi di trasmissione delle informazioni in rete sostituiscono i tradizionali punti di riferimento spazio-temporali.

In termini teorici, V. p. - uno dei concetti relativamente nuovi dell'estetica non classica. L'estetica della virtualità è concettualmente più ampia dell'estetica postmoderna. Al centro dei suoi interessi non c'è la “terza realtà” dei simulacri dell'arte postmoderna, che copia parodicamente la “seconda realtà” dell'arte classica, ma artefatti virtuali come controparti informatiche della realtà, una quasi-realtà illusoria-sensuale. Un artefatto virtuale è un simulacro autonomo, la cui realtà immaginaria rifiuta le immagini, rompendo completamente con il referenzialismo. Sembra concretizzare le idee di J. Derrida sulla scomparsa del significato, la sua sostituzione con le regole dei giochi linguistici (vedi: Gioco). Nel mondo virtuale, questo argomento ha la sua logica continuazione. Anche il significante scompare, il suo posto è preso da un oggetto fantasma privo di base ontologica, che non riflette la realtà, ma la spiazza e la sostituisce con un doppio iperreale. La novità estetica fondamentale si collega qui con l'opportunità aperta al percettore di sentire il mondo dell'arte dall'interno, grazie alle illusioni spaziali di tridimensionalità ed effetti tattili, di immergersi in esso, di trasformarsi da contemplatore in protagonista. Le trasformazioni del copyright virtuale, i cambiamenti di genere e di età, i contatti tra il mondo virtuale e quello reale (proiezioni olografiche e informatiche di parti del corpo come loro "incrementi" artificiali, ecc.) Aumentano il dominio personale e volitivo degli esperimenti artistici.

La nuova immagine estetica del mondo virtuale si distingue per l'assenza di caos, un allineamento idealmente ordinato, che ha sostituito il gioco postmoderno con il caos. Ma le linee giocose e psichedeliche (vedi: Arte psichedelica) del postmodernismo non solo non scompaiono, ma si intensificano anche a causa della "nuova corporeità": le trasformazioni moderne della percezione estetica sono largamente associate alla sua rimozione da parte di uno specifico corpo di computer (tuta spaziale, occhiali, guanti, sensori, massaggiatori vibranti. ecc.) in assenza di un corretto contatto fisico.

Le ultime scoperte scientifiche hanno un indubbio impatto sull'affermazione delle idee della realtà virtuale in senso lato: l'evidenza dell'assunzione dell'esistenza dell'antimateria ha attivato le vecchie controversie sull'antimateria, l'anti-mondo come particolare multidimensionalità, reversibilità della vita e della morte. Le mutue transizioni di essere e non essere nell'arte virtuale testimoniano non solo un cambiamento artistico, ma anche filosofico ed etico associato alla liberazione dal paradigma delle relazioni di causa-effetto. Nel mondo virtuale, il possibile-

Non si limitano a ricominciare tutto da capo: la possibilità di "vivere il contrario" è associata all'assenza di punti di non ritorno, alla scomparsa della curva logistica. Un atteggiamento tollerante nei confronti dell'omicidio come fatto inconcludente che non reca danni irreversibili all'esistenza di un altro, privo di finitezza fisica, è una delle conseguenze psicologiche di questo approccio..

La pseudo-autenticità degli artefatti virtuali è alla base di una varietà di esperienze estetiche con il cyberspazio. Nell'arte sperimentale avanzata, la "rivoluzione digitale" è più vigorosa nella cinematografia. Lo schermo digitale e gli effetti speciali elettronici hanno cambiato in molti modi l'estetica tradizionale del cinema. Quindi, se nella computer grafica, che rende possibile fare a meno di costosi oggetti di scena ("Jaws", "King Kong", "Jumanji"), il momento dell'artificialità viene ironicamente riprodotto, allora nell'editing al computer (non lineare, virtuale), sostituendo l'organizzazione sequenziale dei frame con la loro sovrapposizione multistrato l'uno contro l'altro, l'artificialità dei trucchi è accuratamente mimetizzata. Il morphing come un modo per trasformare un oggetto in un altro attraverso la sua deformazione continua graduale priva la forma della sua definizione classica. Diventando fluida, plasmata come risultato di trasformazioni lisce, la forma destrutturata incarna la rimozione dell'opposizione tra estetica classica, il bello e il brutto. I trasformatori che appaiono come risultato del morphing indicano l'indeterminatezza anti-gerarchica degli oggetti estetici virtuali. La composizione, che sostituisce gli scatti combinati, creerà l'illusione di transizioni continue, prive di "cuciture"; "Congelare" il movimento; trasformare un oggetto bidimensionale in tridimensionale; mostra la traccia del frame precedente nel frame; creare e animare ombre, ecc. La telecamera virtuale opera in modalità supervisione, manipolando il tempo "eterno" fermo, la discrezione dell'essere, la permeabilità, l'interconnessione del mondo materiale. Anche nuovi modi per controllare l'immagine giocano un ruolo significativo: ritorno, interruzione, scorrimento, ecc..

L'effetto estetico di questo tipo di innovazione è associato all'emergere di nuove forme di visione artistica, accoppiate con polimodalità e percezione paradossale, basate su una combinazione contraddittoria di un più alto grado di astrazione con il naturalismo; multi-focus di visione; orientamento verso illusioni ottico-cinetiche di manufatti "impossibili" come norma estetica. Gli attori virtuali sintetizzati artificialmente dalla scansione (Forrest Gump, True Lies, The Lion King) agiscono come supersimulacri. La possibilità di rifare idoli cinematografici del passato o di creare personaggi fantasma privi di prototipi, che rende possibile fare a meno di attori vivi, cambia radicalmente non solo il processo di realizzazione del film, ma influenza anche il processo creativo: la scomparsa della "resistenza materiale" della realtà, che consente l'immersione nel regno della pura fantasia, ristruttura il rapporto del razionale e l'irrazionale, il concreto e l'astratto, il collettivo e l'individuo, esaltando l'origine concettuale e progettuale della creatività. La formazione di un computer (digitografo) in competizione con la cinematografia si basa sull'assolutizzazione del modello di gioco dell'essere in immersione VR, dove i confini tra il reale e l'immaginario scompaiono.

Le tendenze della virtualizzazione sono comuni anche in altre forme d'arte. Salendo a trame ramificate, rizomatica e intertestualità, l'iperliteratura non opera con i testi, ma con sistemi di generazione del testo. L'ipertesto virtuale impostato dall'autore può essere letto solo con l'ausilio di un computer, grazie all'interattività del lettore, che sceglie il percorso di sviluppo della trama, "lascia entrare" nuovi episodi e personaggi, ecc. ("Virtual Light" di W. Gibson, "Noon" di M. Joyce ).

Nel campo della cultura di massa e nella sfera applicata sulla base di V. r. il settore dell'intrattenimento interattivo e dei servizi di una nuova generazione è emerso, giocando sul principio del feedback e dell'effetto della presenza: una varietà di videogiochi, videoclip pubblicitari, corsi di sesso virtuale, fiere, programmi TV-

ping, programmi educativi interattivi, simulatori elettronici, sale conferenze virtuali, stanze situazionali, ecc. Una massiccia post-produzione (giocattoli, gadget che riproducono film e personaggi televisivi popolari, ecc.) ha provocato una sorta di metamorfosi del gioco di ruolo, trasformando l'arte in una sorta di pubblicità virtuale merci simili.

L'analisi delle specificità della virtualità in vari tipi e generi d'arte porta alla conclusione sulle trasformazioni significative della percezione estetica ad essa associate. È la percezione, non un artefatto, un processo e non un risultato della co-creazione, ad essere al centro degli interessi teorici. I più significativi in ​​termini concettuali e metodologici sono i processi di virtualizzazione della psicologia della percezione: fluttuazione, costruzione, navigazione, personificazione, implosione, adattamento..

Crescere nella vita V.R. - allo stesso tempo frutto e generatore di fantasie cosmologiche, grandiose utopie e distopie della fine del XX secolo, idee di civiltà moderna di "transito", incertezza delle modalità del suo sviluppo, "fine della storia", nuovo sincretismo di "conciliarità informatica". Un tale contesto socio-culturale stimola lo sviluppo di concetti di cultura virtuale del 21 ° secolo, che sta sostituendo l'era della scrittura. Impatto ambiguo e contraddittorio di V. p. sul mondo dell'estetica conferma l'idea della reversibilità del continuum culturale. Dopo tutto, l'estetica del computer, con tutta la raffinatezza della sua strumentazione, poligenere e polistilistica, a un nuovo livello tecnologico, per molti aspetti fa rivivere l'estetica delle fiabe e delle meraviglie teatrali, il concetto di cinema di Melies. Tuttavia, essendo appena entrato nel mondo artistico virtuale, l'uomo moderno inizia a cercare i suoi confini e il suo orientamento nello spazio-tempo della cultura mondiale. Questo tipo di navigazione del pensiero estetico sembra essere promettente sia per la teoria che per la pratica artistica..

Lett.: Maevsky E. Cinema interattivo? Esperienza di prognostici estetici // Inostr. lit., 1995, n. 4; Mankovskaya KB., Mogilev-kii V.D. Il mondo virtuale e l'arte // Archetype, 1997, № 1; Orlov A. Animatographer e la sua anima. Aspetti psicogeni delle tecnologie dello schermo. M-, 1995; Prokhorov A. Secondo secolo. Dal cinema allo screenema // Querela. cinema, 1995, n. 11.

Evoluzione degli stili di pittura nei paesi europei

CLASSICISMO XVIII - inizi XIX secolo.

Questo stile è anche chiamato "neoclassicismo". Si è formato principalmente nel seno della cultura francese, sotto la forte influenza delle idee dell'Illuminismo. Rispetto all'arte del XVII secolo. qui le idee di coraggio civico, patriottismo, abnegazione per il bene della Patria suonavano più distintamente. Ma allo stesso tempo continua lo sviluppo di motivi antichi, che acquisiscono il carattere di un erotismo raffinato e raffinato, non caratteristico delle prime fasi del classicismo. Questo distingue le ultime fasi degli stili antiquati..

I rappresentanti più importanti del neoclassicismo - J.-L. David e J.-D. Ingres.

Jacques - Louis David (1748-1825)


Jacques - Louis David "Venere e le Grazie ingannano Marte" "

Fondatore del neoclassicismo francese. All'inizio della sua carriera lavorò in stile rococò, ma dopo aver studiato a Roma (1775-1780), sotto l'influenza dell'arte dell'antica Roma, sviluppò uno stile epico rigoroso. Di conseguenza, David si è trovato a capo di una tendenza che è diventata una reazione alle "libertà" del rococò e ha cercato di esprimere ideali eroici amanti della libertà attraverso le immagini dell'antichità, che si sono rivelate molto in sintonia con i sentimenti pubblici che regnavano in Francia in quel momento. Jacques Louis David ha creato tele che lodavano la cittadinanza, la lealtà al dovere, l'eroismo e la capacità di sacrificio di sé. Ha preso parte attiva al movimento rivoluzionario della borghesia contro la monarchia. Nel 1792 fu eletto alla Convenzione Nazionale e votò per la morte del re Luigi XVI. È entrato a far parte dell'ala estremista radicale dei rivoluzionari guidati da Marat e Robespierre. Nel 1794, dopo il colpo di stato termidoriano, David fu imprigionato per le sue idee rivoluzionarie.

Nel 1797 assistette al solenne ingresso a Parigi di Bonaparte e da allora è diventato il suo ardente sostenitore. Nel 1804 Napoleone nominò David "il primo artista". David ha glorificato le gesta di Napoleone in una serie di dipinti che testimoniano il passaggio dell'artista dal classico classicismo al romanticismo.


Jacques - Louis David "Napoleone al passo del San Bernardo"

Jean Auguste Dominique Ingres (1780-1867)

È chiamato "il leader generalmente riconosciuto dell'accademismo del XIX secolo".

È un discepolo di Raphael e David. Direttore dell'Accademia di Francia a Roma. Pittore di corte dell'imperatore francese Napoleone I.

Ingres è nata a Monteban, vicino a Tolosa. Suo padre, scultore e pittore, insegnò a suo figlio a disegnare, cantare e suonare il violino. Ha ricevuto ulteriore formazione a Tolosa, nella bottega dell'Accademia di Belle Arti. Dopodiché, si recò nella capitale, dove Jacques-Louis David divenne il suo insegnante, che trasmise al giovane talentuoso le basi dell'arte della pittura.

Nel 1806 Ingres partì per l'Italia e vi visse per 18 anni. Poi - Parigi, poi - di nuovo Roma. A Roma, Ingres ricevette la carica di direttore dell'Accademia romana francese, ma nel 1841 tornò per sempre a Parigi, dove, all'apice della fama e del riconoscimento, visse fino alla sua morte nel 1867.

Ingres era un ardente ammiratore di Napoleone I (Bonaparte) e gli dedicò molti dipinti. Particolarmente diverso dagli altri è "Ritratto di Napoleone I" 1806, esposto a Parigi, nel Museo dell'Esercito.


Jean Auguste Dominique Ingres "Ritratto di Napoleone I"

In questo dipinto, l'artista ha paragonato l'imperatore a una divinità - sia Giove che la figura di Dio Padre dalla pala d'altare di Gand di Jan Van Eyck (1432). A causa della massa di vestiti e veli, è difficile vedere il volto dell'imperatore, privo di espressione e più simile a una maschera. A molti contemporanei, l'immagine dell'imperatore sembrava inappropriata, poiché volevano vedere nell'imperatore un democratico e un favorito del popolo, e non una figura simile a un idolo.

Successivamente Ingres creò una serie di ritratti cerimoniali dell'imperatore per suo ordine (1805-1812). A modo suo, ha anche risolto il tema "eterno" della natura femminile nuda - ha aggiunto tre vertebre extra alla sua odalisca.


Jean Auguste Dominique Ingres "Odalisca"

Penso che l'opera "vivente" più rilevante di Ingres sia il ritratto di Bertin. Si potrebbe chiamare: "La borghesia si sta affermando", e con esso i germogli del realismo nell'arte irrompono coraggiosamente alla luce.


Jean Auguste Dominique Ingres "Ritratto di Bertin"

L. Mironova,
15.10.2016

Copyright © 2004—2016 Mironova Lenina Nikolaevna, Ivanov Dmitry Grigorievich

Ritratto cerimoniale

Concetti correlati

Riferimenti in letteratura

Concetti correlati (continua)

Arte occidentale, arte dell'Europa occidentale - arte dei paesi europei, nonché di quelle regioni che seguono le tradizioni culturali europee (ad esempio, il Nord America).

Il Compianto di Cristo è la prima e più straordinaria pietà composta da Michelangelo Buonarroti. Questa è l'unica opera dello scultore che ha firmato (secondo Vasari, dopo aver ascoltato la conversazione di spettatori che hanno discusso sulla sua paternità). Copie della Pietà possono essere viste in molte chiese cattoliche in tutto il mondo, dal Messico alla Corea..

Arte romanica, stile romanico o romanticismo (dal lat. Roma - Roma) è consuetudine chiamare il periodo dell'arte europea, a partire dal 1000 circa e fino all'emergere dello stile gotico nel XIII secolo o più tardi, a seconda della regione. Il termine si diffuse nel XIX secolo tra gli storici dell'arte, soprattutto quando applicato all'architettura romanica, che conservava molte delle caratteristiche dello stile architettonico romano, in particolare archi a tutto sesto e volte cilindriche..

Pittura di icone (dall'icona e dalla scrittura) - pittura di icone, scrittura di icone, un tipo di pittura medievale, religiosa nei temi e nei soggetti, culto nello scopo. Nel senso più generale - la creazione di immagini sacre intese come mediatore tra il mondo divino e terreno durante la preghiera individuale o nel corso del culto cristiano, una delle forme di manifestazione della verità divina.

La loro attività potrebbe crollare a causa dell'FKP

Una proposta di legge presentata dal governo alla Duma di Stato che autorizzava la Camera Catastale Federale (FKP) a svolgere il lavoro svolto dagli ingegneri catastali di società private ha causato la prevista insoddisfazione degli operatori di mercato. Credono che questo porterà a una minore concorrenza nel mercato. L'FKP consiglia agli oppositori all'adozione del documento di riflettere meglio sulla qualità del proprio lavoro: questo è ciò di cui spesso si lamentano i cittadini.

L'84% degli ingegneri catastali intervistati è contrario all'adozione di un disegno di legge che conferirebbe poteri aggiuntivi alla Camera Catastale Federale. Questi i risultati di un'indagine condotta da Delovaya Rossiya, Camera di Commercio e Industria e Opora Rossii con il supporto della Building Complex Rating Agency (RASK) tra 4.67mila intervistati in 85 regioni del Paese.

Il disegno di legge è stato inviato dal governo della Federazione Russa alla Duma di Stato alla fine di maggio 2020 e modifica la legge “Sulla registrazione statale degli immobili” e altri atti nel campo della registrazione catastale statale. La comunità professionale era preoccupata per l'art. 3.1 del disegno di legge, che afferma che FKP riceverà il diritto di fornire 15 tipi di servizi, inclusa la determinazione delle coordinate dei punti caratteristici dei confini del terreno, la determinazione della posizione dei loro confini e la determinazione dell'area di tali lotti durante la correzione degli errori di registro, che è ciò che fanno gli ingegneri catastali privati..

Infatti, l'FKP unirà le funzioni di esecuzione e controllo sulla conduzione dei lavori catastali - il 98% degli operatori di mercato intervistati da RASK si oppone. Inoltre, il 60% è favorevole alla deregolamentazione del mercato e all'eliminazione degli ostacoli esistenti. I risultati del sondaggio erano evidenti, dal momento che l'FKP, secondo il direttore generale della RASK Nikolai Alekseenko, avrà evidenti vantaggi competitivi. “Infatti”, prosegue, “apparirà sul mercato una nuova casta di ingegneri catastali statali, con i quali specialisti privati ​​non potranno mai competere per ragioni naturali”. Ora, secondo la Camera nazionale degli ingegneri catastali, nel Paese operano circa 10mila imprese sul mercato dei servizi catastali, e quasi 39,5mila gli ingegneri catastali sono registrati a Rosreestr..

Victoria Abramchenko, ex capo di Rosreestr, nel gennaio 2020

Naturalmente, i proprietari di immobili non dovrebbero sostenere i costi di correzione degli errori (specialisti catastali - "b")

Il disegno di legge taglia letteralmente alla radice tutte le piccole e medie imprese dell'area catastale, afferma il presidente dell'assemblea generale dell'SRO "Ingegneri catastali del sud" Galina Vysokinskaya. Di conseguenza, prosegue, "lo Stato riceverà un aumento della disoccupazione, la dubbia qualità dei lavori catastali, l'inaffidabilità delle informazioni dell'USRN". Chi si oppone al conferimento di poteri aggiuntivi al PCF crede che anche i cittadini ne soffriranno. "La riduzione della concorrenza consentirà agli ingegneri catastali statali di dettare le loro condizioni al consumatore e di stabilire tariffe gonfiate per i loro servizi", afferma Alekseenko. Aggiunge che nel 2017 c'è stato un tentativo di adottare un atto dipartimentale, ma dopo aver ricevuto un parere negativo dal Servizio federale antimonopolio, il documento è stato respinto. Questa volta contano anche su un tale esito del caso, indirettamente confermato dai risultati dell'indagine sulle associazioni.

Tuttavia, a giudicare dalla risposta dell'FKP all'indagine di Kommersant, possiamo concludere che diffidano sia dei risultati dell'indagine stessa sia della retorica dei partecipanti al mercato. La Camera propone di richiamare l'attenzione sul fatto che FKP potrà "concludere contratti per l'esecuzione di lavori catastali nei casi stabiliti dal governo della Federazione Russa". Fino a quando le autorità non stabiliscono tali casi, il PCF non è autorizzato a concludere contratti. La Camera ritiene che "l'istituzione di tali casi non limiterà la concorrenza nel mercato". Nel frattempo, come risulta dai risultati dell'indagine sulle associazioni, l'88% degli intervistati ha reagito negativamente a questa iniziativa. Il RASK aggiunge che è stato intervistato un ingegnere catastale su otto nel paese, il che mostra una vera fetta di opinione.

Allo stesso tempo, l'FKP cita i suoi dati, al 1 maggio 2019 circa il 32,2% degli ingegneri catastali non aveva la formazione necessaria. Più del 40% delle decisioni dell'autorità di registrazione di sospendere la registrazione catastale dello stato sono associate alla presenza di errori commessi dall'ingegnere catastale nella preparazione dei documenti necessari. “La maggior parte degli intervistati sono specialisti nel campo delle opere catastali e di gestione del territorio. Ma se conduci un'indagine tra individui, rivelerà un gran numero di persone insoddisfatte del lavoro degli ingegneri catastali ", ha aggiunto la camera. I cittadini, di norma, lamentano il ritardo nelle scadenze da parte degli ingegneri, nonché le violazioni della procedura per concordare i confini dei siti.

In che modo la modalità di autoisolamento è diversa dalla quarantena?

La pandemia del nuovo coronavirus COVID-19 ha portato all'introduzione della quarantena nei paesi con un gran numero di infetti. Questa misura è utilizzata in Italia, Spagna e altri stati. In alcuni casi, le autorità scelgono la forma di autoisolamento dei cittadini. Sebbene queste modalità abbiano molto in comune, presentano differenze significative. AiF.ru ha scoperto in che modo l'autoisolamento differisce dalla quarantena e ha scoperto come possono essere puniti per aver violato questi regimi.

Cos'è la quarantena?

La quarantena è un complesso di misure antiepidemiche restrittive e di regime volte a limitare i contatti (isolamento) di una persona infetta o di una persona sospettata di essere infetta. Pertanto, questa misura viene applicata nei casi in cui una persona è già malata o è stata in contatto con persone malate o può essere infettata per qualche altro motivo..

Nel caso di COVID-19, la quarantena viene mostrata a tutti i russi che arrivano dall'estero e convivono con loro, nonché a coloro che hanno sintomi non confermati di coronavirus, che sono stati in contatto con un paziente con infezione da coronavirus e che possono essere curati a casa.

A una persona in quarantena è severamente vietato uscire di casa. Per questa volta viene rilasciato un congedo per malattia.

Il mancato rispetto della quarantena comporta responsabilità sia amministrativa che penale. Martedì 31 marzo, la Duma di Stato della Federazione Russa ha adottato una legge sulle sanzioni per violazione della quarantena. Saranno apportate modifiche ai codici di procedura penale e penale. Come affermato sul sito della camera bassa, dopo l'entrata in vigore del documento per violazione delle norme sanitarie ed epidemiologiche, che inavvertitamente ha comportato una massiccia malattia di persone, l'autore del reato pagherà una multa da 500mila a 700mila rubli. È possibile anche la reclusione fino a due anni. Se la violazione ha provocato la morte di una persona per negligenza, la multa andrà da 1 milione a 2 milioni di rubli e la pena detentiva può variare da tre a cinque anni. La violazione delle norme sanitarie ed epidemiologiche, con conseguente morte di due o più persone, può essere reclusa da cinque a sette anni.

Se queste violazioni hanno comportato danni alla salute o alla morte di una persona, ma non contengono un reato penale, le multe per i cittadini saranno da 150 mila a 300 mila rubli, per i funzionari - da 300 mila a 500 mila rubli (o squalifica per periodo da un anno a tre anni), per gli imprenditori - da 500 mila a 1 milione di rubli (o sospensione amministrativa delle attività fino a 90 giorni), per le persone giuridiche - l'imposizione di una multa da 500 mila a 1 milione di rubli (o amministrativa sospensione delle attività fino a 90 giorni).

Cos'è la modalità di autoisolamento?

La modalità di autoisolamento implica trovare una casa in cui una persona eviti il ​​contatto con altre persone. Dal 2 aprile è stato introdotto nella maggior parte delle regioni della Federazione Russa, tra cui Mosca e la regione di Mosca, San Pietroburgo, le repubbliche di Yakutia, Cecenia, Tatarstan, Chuvashia, Mari-El, Komi e Adygea, nonché Arkhangelsk, Astrakhan, Vologda, Irkutsk, Kaliningrad, Murmansk, Nizhny Novgorod, Novgorod, Lipetsk, Ryazan, Sverdlovsk, Kursk, Belgorod, Ulyanovsk, ecc..

A differenza della quarantena, nella modalità di autoisolamento, è consentito lasciare l'appartamento in casi eccezionali. Ogni regione stessa determina i motivi per cui i residenti possono lasciare le loro case, nonché le regole per tali uscite. In genere, si tratta di cercare assistenza medica di emergenza, andare al negozio di alimentari o alla farmacia più vicini, portare a spasso il cane e andare a lavorare nel caso in cui sia veramente necessario. Allo stesso tempo, è sconsigliato agli anziani e alle persone con malattie croniche di uscire di casa anche in questi casi eccezionali..

Un'altra differenza tra quarantena e autoisolamento è l'assenza di punizione penale per la violazione di quest'ultima. Secondo l'attuale articolo 19.4 del codice amministrativo, per aver disobbedito a un ordine legale o alla richiesta di un funzionario di un organismo che esercita la supervisione statale (controllo), i russi sono minacciati con un avvertimento o una multa di 500-1000 rubli.

Anche nel Codice degli illeciti amministrativi ci sarà un nuovo articolo 20.6.1 "Inosservanza delle regole di condotta in caso di emergenza o minaccia che si verifichi". È stato introdotto dalla Duma di Stato martedì 31 marzo e prevede multe per i cittadini da 1mila a 30mila rubli, se queste azioni non comportano gravi conseguenze. In caso di ripetuti reati o conseguenze sotto forma di danni alla salute umana o alla proprietà, l'autore deve pagare una multa da 15 mila a 50 mila rubli. Come ha chiarito alla TASS Rafael Mardanshin, vice capo del Comitato della Duma per la costruzione e la legislazione dello Stato, le leggi regionali possono stabilire le proprie pene, ma entro le norme del codice amministrativo.

Tipi di contenuto. Organizzalo

Senza questo articolo, avrai ancora informazioni frammentarie su come e cosa riempire il pubblico.

Edizione SMMplanner

Leggi altri post di questo autore.

Edizione SMMplanner

Abbiamo scritto molto sui contenuti: quanto caricare foto e testi, dato idee specifiche per i post e persino scritto quali domande porre agli abbonati. Tuttavia, senza questo articolo, avrai ancora informazioni frammentarie su come e cosa riempire il pubblico..

Ora proveremo a sistematizzare tutta la conoscenza sui contenuti. Quindi, ci sono tre tipi di contenuto: vendita, informativo e intrattenimento. Ogni specie svolge la sua funzione.

Contenuto informativo

Il processo di vendita inizia sempre non con la vendita, ma con l'acquisizione di fiducia. A tal fine, il contenuto delle informazioni ci serve.

Le informazioni che pubblichi dovrebbero essere utili al pubblico, il che significa che tali pubblicazioni ti danno esperienza: i follower vedono che sei un professionista e ti puoi fidare, si abituano gradualmente ai tuoi post nel feed delle notizie.

Il contenuto informativo rivela il prodotto da nuove parti e dovrebbe occupare circa il 50% di tutti i post. Ci riferiamo a tale contenuto:

  • Stimabile. Parlaci dei tuoi successi e risultati, mostra i diplomi ricevuti dopo aver completato i corsi e le formazioni, i certificati e gli attestati.
  • Notizie del settore. Ciò include le opinioni dei leader di mercato e degli esperti, notizie del settore, valutazioni, tendenze, previsioni, metodi e tecniche utilizzati nel settore. A titolo illustrativo, le infografiche sono adatte..
  • Recensioni. Ad esempio, beni e servizi, siti utili, strumenti e materiali.
  • Caratteristiche del prodotto. Ad esempio, rispondere a domande, FAQ, pro e contro, distruggere miti.
  • Dettagli. Confronto dei prodotti, prodotti TOP-3 migliori, ecc..
  • Vita aziendale. Ad esempio, missione e storia, notizie, fondatore e specialisti, rapporti, interviste, top performer, giornata lavorativa dei dipendenti, annunci e rapporti sugli eventi.
  • Dietro le quinte. Il processo di creazione di un prodotto, corsi di perfezionamento sulla produzione, segreti e patatine, trucchi utili, foto dalla produzione, processo di utilizzo del prodotto.

Contenuti di intrattenimento

È necessario un tipo di contenuto divertente in modo che il pubblico non si annoi. Con il suo aiuto, coinvolgiamo un lettore passivo nella comunicazione, il che significa che aumentiamo la sua fedeltà. Questo contenuto dovrebbe essere di circa il 20%.

Chiamiamo contenuto di intrattenimento:

  • Provocazioni o negazioni di dogmi, opinioni contrarie a quelle generalmente accettate.
  • Sondaggi. Il sondaggio per il bene del sondaggio non interessa a nessuno. Mostra al tuo pubblico che la loro opinione influenza il risultato. Ad esempio, se stai conducendo un sondaggio, pubblica una conferma che hai utilizzato i risultati.
  • Concorsi e lotterie. Regola d'oro: più semplici e chiare sono le condizioni e più costosi i premi, più efficaci sono i concorsi.
  • Missioni. È uno strumento di marketing che richiede tempo ma molto efficace. Non c'è niente di meglio se vuoi che il tuo marchio venga ricordato. Puoi leggere di più nel nostro articolo sul marketing personalizzato..
  • Maratone. Le sfide sono molto popolari quando un gruppo di partecipanti fa la stessa cosa. Il vincitore è colui che per primo pubblica il risultato o arriva alla fine. Questa può essere una sfida yoga, cucire insieme qualsiasi giocattolo in gruppi di ricamo, ecc..
  • Post per creare atmosfera. Ad esempio, foto d'atmosfera, barzellette correlate, meme di tendenza, congratulazioni, citazioni pertinenti (!), Modi insoliti di utilizzare il prodotto.

Vendita di contenuti

Infine, quando abbiamo guadagnato la fiducia e la lealtà del pubblico, iniziamo a pubblicare contenuti di marketing..

È questo contenuto che porta i clienti da noi e fa vendite. La vendita di post dovrebbe essere circa il 30% del totale.

Ci riferiamo alla vendita di contenuti:

  • Prodotto e tutto ciò ad esso correlato: dimostrazione del prodotto, offerta, selezione del giorno, foto "prima e dopo".
  • Conferma sociale. Questi sono post che dicono che il tuo prodotto è popolare e le persone lo acquistano, recensioni e foto di clienti reali, storie su come qualcuno ha risolto il suo problema usando un prodotto, foto con stelle.
  • Promozioni, ovvero offerte esclusive, sconti e saldi, limitati nel tempo.

Come puoi vedere, ci sono molte opzioni di contenuto. Tutto quello che devi fare è scegliere i tipi giusti e ottimizzarli per il tuo pubblico di destinazione.

Non dimenticare che il contenuto è l'unico modo per convincere il tuo pubblico ad acquistare da te. Ogni buon post aumenta la probabilità di un acquisto e ogni cattivo post diminuisce.

Catechesi

Catechismo (dalla parola greca catechismo - κατήχησις - (catechismo (catechismo)) - catechismo (dal greco κατηχέω (catecheo (catecheo)) - istruire, annunciare) - 1) istruzione sui fondamenti della fede ortodossa per le persone che si preparano a ricevere il battesimo; 2) l'istruzione di persone che hanno già ricevuto il Battesimo e sono membri della Chiesa nelle verità della fede ortodossa (implica uno studio più approfondito dei fondamenti della fede). La catechesi insegna le verità della fede ortodossa e l'ordine della vita della chiesa. Lo scopo della catechesi è diventare una chiesa - familiarizzare le persone con una vita cristiana gradita a Dio.

Con una visione olistica e un approccio alla catechesi, si possono distinguere diverse sezioni complementari..

a) familiarizzare i catecumeni (prepararsi all'accettazione cosciente del Battesimo) alla conoscenza dottrinale cristiana; b) familiarizzare con l'esperienza della vita ecclesiale (preghiera e vita eucaristica, guida spirituale, digiuno, lettura spirituale, elemosina);
c) come comunità attiva che costruisce la vita nella Chiesa parrocchiale;
d) come la propria vita spirituale e morale nell'ordine ecclesiale.

Tutte le norme canoniche della Chiesa ortodossa riguardanti la preparazione al sacramento del Battesimo parlano dell'importanza dello studio della fede (2 Ave. I All. Sobor, 45 e 47 Ave. Laod. Sobor, e altri). Inoltre, le regole prevedono la verifica della correttezza dell'assimilazione della fede e della sincerità dei desideri di coloro che intendono ricevere il Battesimo (46 ave. Laod. Sobor, 8 ave. VII Sun. Sobor). I canoni prescrivono anche ai nuovi convertiti di rimanere nella Chiesa e ascoltare gli insegnamenti (7 Ave. II All. Sobor).

Il concetto di "catechesi" nella sua accezione è vicino al concetto di "catechismo". È spesso usato come sinonimo di pubblicità. Tuttavia, va ricordato che oggi il significato di catechesi è molto più ampio del significato di catecumenato o catecumenato nella Chiesa antica, dove la pratica dell'insegnamento nella fede aveva alcune caratteristiche derivanti dalla posizione storica della Chiesa:

- nella Chiesa antica il catechismo era prevalentemente edificazione orale, ma oggi, per l'istruzione dei novizi, si utilizza la letteratura catechetica, in cui vengono sistematicamente rivelati i fondamenti della dottrina cristiana;
- nella Chiesa antica, l'annuncio si faceva solo su un cristiano che vuole essere battezzato, ma oggi il lavoro di catechesi può essere svolto con chiunque voglia studiare i fondamenti del cristianesimo;
- nella Chiesa antica, il catechismo ("accettazione nel catecumenato") significava l'adozione del cristianesimo, era il primo passo nella formazione spirituale di un cristiano, che portava alla seconda fase - il battesimo, e oggi il lavoro catechetico viene svolto con persone battezzate e non battezzate, che possono relazionarsi sia ai cristiani credenti che ea quelli che cercano la conoscenza di Dio.
Questa differenza è dovuta al fatto che la vita della Chiesa antica si svolgeva in mezzo alla persecuzione e l'annuncio spesso serviva non solo come preparazione al battesimo e alla partecipazione all'Eucaristia, ma anche come preparazione all'impresa del martirio e della confessione..

Allo stesso tempo, la pratica moderna della catechesi mantiene la continuità con la pratica del catechismo nella Chiesa antica, poiché assolve agli stessi compiti dell'insegnamento nella fede. Pertanto, la pratica moderna della catechesi può essere vista come un annuncio in una situazione storica diversa.

Introduzione alle basi della catechesi

Arciprete Alexander Zelenenko,
Presidente del Dipartimento diocesano dei religiosi
educazione e illuminazione spirituale della diocesi di San Pietroburgo

Il concetto di catechesi

La parola "catechismo" ha origine dalla parola greca "catechismo", derivata dal verbo greco katecheo, che significa "parlare a qualcuno", "istruire oralmente", "annunciare". Questa espressione originariamente significava "proclamare da un luogo elevato" (lat. Ex contralto), nonché "produrre un'eco, evocare una risposta" (kate - "dalla montagna", echeo - "suonare, essere ascoltato, tuono").

Un significato successivo è "istruire" (la voce dell'insegnante è, per così dire, una risposta cosciente alla domanda dello studente, e la risposta dello studente è una risposta alle parole dell'insegnante). È in un incontro o in un dialogo che sta il significato della parola "catechesi". Questo significato del concetto di "catechesi" deriva da molti passaggi del Nuovo Testamento, e poi dagli scritti dei Padri della Chiesa. Pertanto, la catechesi si svolge sotto forma di dialogo, intervista.

Nel diciannovesimo secolo, San Filaret, metropolita di Mosca, compilò il Catechismo, un libro di testo contenente una serie di verità dottrinali, concetti e definizioni per l'istruzione nella fede ortodossa sotto forma di domande e risposte.

Pertanto, il Catechismo è il contenuto dottrinale di ciò che deve essere detto quando istruito nella fede, e il Catechismo è il metodo di chi e come parlare; sta insegnando le verità della fede ortodossa e il rito della vita della chiesa per piacere a Dio e salvare l'anima.

La catechesi (in senso stretto) sta conducendo discorsi pubblici sui fondamenti della fede con persone che si preparano a ricevere il Santo Battesimo.

La catechesi (in senso lato) è l'attuazione da parte della Chiesa ortodossa di attività spirituali ed educative in vari strati della società al fine di familiarizzare le persone con le norme della vita cristiana, che ci sono state date dal Creatore.

Un catechista è uno specialista che ha ricevuto un'educazione teologica sistematica, le capacità, le abilità e la benedizione pastorale necessarie per svolgere attività spirituali ed educative al suo livello.

Catecumeno (katechemenos - "istruito, insegnato") - nel nostro contesto, una persona "istruita" nelle verità di fede e nelle regole del modo di vivere cristiano. Nei tempi antichi, la parola "catecumeno" si riferiva principalmente a coloro che si preparavano al battesimo, secondo il comandamento di Cristo.

Il catecumenato nella Chiesa antica era chiamato il sistema di preparazione catechistica dei candidati all'accettazione del Battesimo e l'ingresso graduale nella vita comunitaria della Chiesa con un metodo appropriato di trasferimento della conoscenza catechetica e dell'esperienza ecclesiale.

Scopo e obiettivi della catechesi

Lo scopo della catechesi è diventare una chiesa, familiarizzare le persone con una vita cristiana gradita a Dio secondo i comandamenti nel seno della santa Chiesa. La Chiesa è un tesoro, che racchiude tutta la pienezza della vita, fonte inesauribile di tutte le benedizioni e della nostra salvezza.

Per chiesa, non intendiamo un insieme di conoscenze e varie azioni esterne della chiesa, ma una vera trasformazione dello spirito, dell'indole, delle relazioni e dello stile di vita di una persona in conformità con l'immagine evangelica della persona di Gesù Cristo.

Churchificare significa introdurre nel corpo della Chiesa, assimilare una persona allo spirito pieno di grazia della vita della Chiesa, aiutare a trovare legami morali e spirituali con il resto delle persone della comunità ecclesiale, diventare Cristo nel nostro spirito, disposizione, relazioni e, attraverso questo, una cellula vivente dell'organismo Dio-umano della Chiesa di Cristo..

Si possono tracciare paralleli comparativi che ci rivelano il significato e l'alto scopo della Madre della Chiesa. Come nel grembo di nostra madre si è formato il nostro corpo e si è concepita la vita dell'anima, così nel grembo della Madre della Chiesa, nel cui seno siamo entrati dal fonte battesimale, durante tutta la vita terrena sotto la sua guida, dovrebbe avvenire la formazione, o meglio “ maturazione "dell'anima per la vita futura - la vita eterna.

La comunità parrocchiale ha quattro proprietà più importanti della Chiesa, grazie alle quali le appartiene: unità, santità, conciliarità e apostolicità..

Unità: integrità dell'individuo e fermezza nella confessione di fede in Dio e nella Chiesa;

Santità: mantenere la casta (purezza morale e integrità) e la pietà (onore, dignità, onestà e timore di Dio cristiani) nelle relazioni, nel comportamento e nella vita.

Conciliarità: la mentalità simile e l'unanimità della comunità ecclesiale nella confessione, nelle azioni e nel servizio.

Apostolato: lavorare insieme a Cristo per diffondere la fede e testimoniare una vita cristiana devota nel mondo circostante.

Chiesificare significa quindi introdurre nella vita della comunità ecclesiale per assimilare le proprietà dell'organismo ecclesiale, per diventarne portatore..

Ciò è realizzabile solo quando si risolvono una serie di problemi, vale a dire:

- aiutare a trovare il Vangelo come libro di vita e alla luce di esso ad accogliere la Tradizione della Chiesa Ortodossa, proveniente dai tempi apostolici e dai santi padri;

- aiutare a trovare una dottrina cristiana e una visione del mondo basata sulla Sacra Scrittura e sui fondamenti dogmatici dell'Ortodossia, che sono, prima di tutto, nel Simbolo della Fede;

- aiutare ad acquisire una conoscenza di base della vita ecclesiale e il riconoscimento che la vita di un cristiano è chiamata a rientrare nel quadro delle regole canoniche e della disciplina ecclesiastica;

- contribuire alla liturgia come ingresso graduale nello sviluppo pratico del rito della vita ecclesiale;

- promuovere la comunione con la vita eucaristica della comunità, riconoscendo che il centro dell'intera vita di un cristiano ortodosso è l'Eucaristia;

- aiutare ad accettare la struttura gerarchica della Chiesa;

- aiutare a trovare una vita spirituale personale sotto la guida pastorale e il vostro posto al servizio della Chiesa;

- aiutare una persona ad assumersi la responsabilità davanti a Dio e alla Chiesa per la vita ecclesiale, come forma in cui la pietà personale può svilupparsi e crescere.

In una visione olistica, il processo di chiesa attraverso la catechesi include:

a) familiarizzare una persona con la conoscenza dottrinale della chiesa, contribuendo alla messa in chiesa della sua coscienza e vita;

b) familiarizzazione con l'esperienza della vita ecclesiastica-disciplina e preghiera-liturgica eucaristica, che soprattutto contribuisce alla trasformazione dello spirito umano in affinità con lo spirito di Cristo: "... Se uno non ha lo Spirito di Cristo, non è Suo..." (Rm 8,9);

c) guida spirituale, aiutando la perfezione cristiana nella virtù e tagliando la sua volontà parziale, superando l'autoindulgenza, l'amor proprio, la volontà di sé, l'ipocrisia, la comprensione di sé e l'interesse personale;

d) la propria vita spirituale, morale, ascetica (preghiera, digiuno ed elemosina) in famiglia, nell'ordine ecclesiastico;

e) una vita comunitaria attiva nella parrocchia ecclesiale, contribuendo all'acquisizione di legami morali e spirituali e rapporti fraterni, un esempio dei quali è il rapporto della prima comunità cristiana nello spirito evangelico (At 2: 42-47).

Pertanto, nel nostro tempo sotto la catechesi è necessario comprendere il lavoro di assistere nella chiesa di coloro che hanno deciso di diventare una persona di chiesa e condurre un pio stile di vita cristiano. La catechesi ha lo scopo di incoraggiare una persona a una vita di chiesa cosciente nel ministero a cui una persona è chiamata, a cui ha un dono di Dio (medico, insegnante, dirigente, educatore, sacerdote, monaco, ecc.) (1 Cor. 7:20).

I frutti della catechesi sono la conoscenza della dottrina della Chiesa, l'acquisizione di una visione del mondo ortodossa e l'ingresso consapevole nella vita della Chiesa, la partecipazione regolare ai suoi sacramenti e, soprattutto, alla Santa Eucaristia..

Inoltre, la componente più importante della vera religiosità è una vita spirituale, morale e gradita a Dio. "A che serve, fratelli miei, se qualcuno dice di avere fede ma non ha opere?" (Giacomo 3: 19-20).

Soprattutto, ci mancano esempi di una vita retta per portare frutto. San Giovanni Crisostomo ha parlato della grande importanza di questo nel suo tempo: "Né il Battesimo, né il perdono dei peccati, né la conoscenza, né il sacramento dei Sacramenti, né il pasto sacro, né l'accettazione del Corpo, né il sacramento del Sangue, niente di tutto questo potrà aiutarci, se non abbiamo una vita giusta e meravigliosa, e liberi da ogni peccato ".

Scopo e luogo del ministero catechistico.

Ciascuno dei quattro tipi principali di servizio ecclesiale (missionario, catechetico, insegnamento e pastorale) ha il suo posto nella vita della chiesa, il suo obiettivo, scopo e contenuto..

L'attività missionaria è progettata per risvegliare la fede in una persona, per convertirsi a Cristo e alla sua Chiesa.

L'attività catechista è finalizzata alla chiesa, come introduzione attraverso il catechismo e il battesimo nel seno della Santa Chiesa, e ulteriore familiarizzazione con tutte le sfere della chiesa e della vita comunitaria.

L'attività dell'insegnante della chiesa, l'insegnante della legge è principalmente quello di insegnare il contenuto della materia della dottrina della chiesa e le basi della visione del mondo cristiana.

Il lavoro di un pastore è universale e più responsabile: gettare le fondamenta della vita spirituale e ecclesiale e guidare fedelmente il gregge nella dispensazione, nel mantenimento e nel miglioramento della vita spirituale per la salvezza, nel seno della Santa Chiesa..

Qual è lo stato di una persona che viene battezzata senza rivelazione?

Una persona battezzata senza catechismo (cioè senza catechesi pre-battesimale) non conosce l'essenza della sua fede, dottrina ecclesiastica, visione del mondo ortodossa!

È suo sacro dovere e vocazione cristiana conoscere la sua fede (almeno nell'ambito del Simbolo della Fede e della Legge di Dio) e guadagnare la vita mediante la fede, che il battezzato ha accettato. Solo una persona esperta è in grado di valorizzare, amare, preservare, moltiplicare e trasferire questo tesoro agli altri. Perdere la continuità della fede non è perdonabile, perché senza fede è impossibile piacere a Dio ed essere salvati! (Ebr. 11: 6), (Marco 16:16).

Una persona simile non sa:

- l'essenza e il contenuto del voto battesimale e le responsabilità che la Santa Chiesa gli attribuisce dal fonte battesimale;

- che ha ora trovato l'Angelo Custode e il celeste patrono, nella persona del santo omonimo, glorificato dalla Chiesa;

- la natura divina della Chiesa e il suo rango e scopo liturgico;

- quale responsabilità gli viene assegnata come cristiano e membro della Chiesa;

- perché è necessario pregare, quali preghiere leggere, quando e quanto;

- quale letteratura spirituale leggere e in quale sequenza;

- con quale regolarità visitare il tempio, come digiunare correttamente;

- perché è importante avere una guida spirituale nella persona di un sacerdote e come trovare un padre spirituale;

- come prepararsi adeguatamente ai santi Sacramenti della Confessione e Comunione e con che frequenza avvicinarsi ad essi;

- come comportarsi e costruire rapporti con i non credenti (in famiglia, con i parenti, al lavoro);

- qual è la differenza tra l'Ortodossia e altre confessioni eterodosse, confessioni di altre fedi e sette.

L'indicatore più importante della disponibilità al Battesimo è la comprensione delle basi della vita spirituale, espresse in conoscenze specifiche. Fonti canoniche insistono anche sullo studio della fede come mezzo per prevenire l'evasione dell'eresia.

Il battesimo senza catechesi preventiva (salvo casi particolari) è proibito dal Canone 78 del VI Concilio Ecumenico e 46 dal Canone dei Concili di Laodicea.

Condizioni per l'accettazione del battesimo e l'ingresso nella vita della Chiesa.

Secondo l'antica pratica della chiesa, basata sulla Rivelazione del Nuovo Testamento e sulla Tradizione della Chiesa, venivano presentate una serie di condizioni e requisiti immutabili alle persone che credevano in Cristo e volevano essere battezzate. Si possono evidenziare cinque principali:

1. Fede, secondo il Credo ortodosso.

2. Desiderio volontario e consapevole di essere battezzato.

3. Comprendere le verità di fede (dogmi) nello spirito della chiesa.

4. Pentimento per la vita peccaminosa passata.

5. Diligenza nelle pratiche di fede.

Coloro che compiono il Battesimo sono tenuti a prestare particolare attenzione ai catecumeni, espressi nella preghiera per loro nel rito della Liturgia, nell'attento insegnamento delle verità di fede e nella prova preliminare della loro fede prima del Battesimo..

Senza seguire l'autorità e il rango della Chiesa in questa materia, battezzando senza un adeguato annuncio, diamo spiritualmente origine a "cristiani nominali" consapevolmente non ecclesiastici, privi di conoscenza vitale e linee guida spirituali.

Il battesimo, in verità, dovrebbe diventare "non un lavaggio dell'impurità carnale, ma una promessa a Dio di buona coscienza" (1 Pietro 3:21).

L'attività principale della Chiesa sulla Terra è sempre stata la scoperta della Buona Novella su Cristo e la guida dei cristiani nel trovare una vita divina per la salvezza.

Quindi, solo seguendo fedelmente le condizioni comandate da Dio, la Chiesa e le condizioni indicate dalla loro autorità in materia di catechesi, superando le difficoltà esistenti, saremo sulla via salvata.

Diocesi di San Pietroburgo, Dipartimento di educazione religiosa
e illuminazione spirituale. Conferenza diocesana
Domande urgenti di catechesi:
Tradizione e modernità.