Osteocondrosi e problemi di vista

Poche persone sanno che l'osteocondrosi e la vista sono strettamente interconnesse, quindi spesso non è possibile determinare tempestivamente la causa della disabilità visiva e iniziare un trattamento adeguato. I processi degenerativi che interessano la colonna vertebrale influenzano in modo significativo il funzionamento di molti sistemi e organi e gli occhi in questo caso sono tra i primi a soffrirne. Pertanto, se sei costantemente preoccupato per il dolore agli occhi e per i problemi alla colonna vertebrale, non dovresti rimandare una visita a un neurologo e oftalmologo.

La relazione tra osteocondrosi e problemi di vista

Quando viene colpita una malattia degenerativa del rachide cervicale, la circolazione cerebrale è compromessa. Ciò è dovuto alla spremitura dei vasi sanguigni, delle vene, delle arterie e delle fibre nervose che penetrano nella colonna vertebrale nel collo dalle vertebre. Un analizzatore visivo si trova nella zona occipitale, la cui irritazione porta al fatto che il deterioramento della vista di una persona progredisce.

Oltre ai problemi visivi, un adulto può avere un forte mal di testa, un aumento della pressione intracranica, a causa del quale la sclera degli occhi si arrosserà, le pupille si dilateranno, il paziente si lamenterà di visione offuscata.

Sintomi tipici

Le funzioni visive compromesse non sono sempre associate alla condrosi e se l'acuità visiva di una persona diminuisce, non ha fretta di vedere un neuropatologo, che assume farmaci oftalmici, che non possono in alcun modo influenzare il miglioramento della situazione. Tuttavia, l'effetto dell'osteocondrosi cervicale sulla vista è ovvio e si consiglia a una persona di controllare la colonna vertebrale se compaiono sintomi simili:

La manifestazione della malattia può diventare anisocoria.

  • Dilatazione delle pupille, mentre in entrambi gli occhi possono essere di dimensioni diverse. Questa patologia è chiamata anisocoria..
  • Esoftalmo o rigonfiamento del bulbo oculare.
  • Diplopia, in cui la visione è sfocata e gli oggetti sembrano doppi.
  • Fotopsia, quando immagini, macchie, fulmini, figure inesistenti lampeggiano davanti agli occhi.

I lampi negli occhi con osteocondrosi cervicale spesso accompagnano la sindrome dell'arteria vertebrale. Oltre a questi sintomi, il paziente sente di premere con forza nella parte posteriore della testa, fastidio con frequenti mal di testa, nausea, a volte accompagnato da vomito. Per sbarazzarsi di tali violazioni, è importante determinare la connessione tra le due patologie e iniziare immediatamente a curare la causa principale: la condrosi.

Diagnostica

Un neurologo che condurrà un esame iniziale e determinerà il grado di progressione della malattia degenerativa-distrofica aiuterà a fare una diagnosi accurata e stabilire che c'è una diminuzione della vista con osteocondrosi cervicale e non dovuta ad altre patologie. Successivamente, dovrai passare attraverso una serie di tali studi diagnostici strumentali:

  • radiografia;
  • RM o TC;
  • Ecografia Doppler per valutare lo stato della funzione vascolare.
Per scoprire lo stato dell'apparato visivo, può essere nominata la consultazione di un oftalmologo.

Poiché l'osteocondrosi influisce sulla funzione visiva, il medico fornirà inoltre un rinvio per un esame oftalmologico. Il medico esaminerà il fondo dell'occhio al microscopio, misurerà lo spessore della cornea, eseguirà un'ecografia dell'occhio e una cheratotopografia computerizzata. Quando la diagnosi è nota, il medico selezionerà il regime di trattamento ottimale.

Quale trattamento è prescritto?

Farmaco

Poiché la condrosi può influenzare direttamente le funzioni visive, è prima di tutto importante sbarazzarsene fermando i processi di degenerazione e distruzione delle vertebre e delle strutture intervertebrali. Per questo, sono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • Antinfiammatorio non steroideo. Riducono l'infiammazione, alleviano il gonfiore e hanno un effetto analgesico. Se l'osteocondrosi si verifica in forma acuta, vengono prescritte iniezioni, quando i sintomi diminuiscono, puoi prendere le pillole. I seguenti farmaci si sono dimostrati efficaci:
    • "Nimesil";
    • "Nimesulide";
    • Diclofenac;
    • "Nise".
  • Rilassanti muscolari. Elimina gli spasmi muscolari, che aiuta ad alleviare il gonfiore e rilasciare i vasi pizzicati. Si consiglia di prendere:
    • "Baclofen";
    • "Midocalm";
    • "Sirdalud";
    • "Structum".
  • Condroprotettori. Ripristinano i tessuti della cartilagine, prevengono la loro ulteriore distruzione:
    • Hondroguard;
    • "Condroossido";
    • "Artra";
    • Honda.
  • Preparazioni locali. Alleviare il dolore, alleviare gli spasmi muscolari e l'infiammazione:
    • Diclofenac;
    • "Fastum gel";
    • Voltaren.
  • Vitamine. Sono venduti sotto forma di gocce, capsule, compresse. Si consiglia di prenderli per rimuovere lo sfarfallio negli occhi con osteocondrosi cervicale. Puoi usare questi strumenti:
    • Okuwaite Lutein;
    • "Riboflavina";
    • "Taufon";
    • "Sencatalin";
    • "Vitafakol";
    • "Complesso di luteina".
Torna al sommario

Fisioterapia

Se sei preoccupato per la visione doppia con osteocondrosi cervicale o una persona soffre di fotopsia, si consiglia di iscriversi a un corso di agopuntura. Durante la procedura, il medico agisce su punti specifici con l'aiuto di aghi speciali installati in tutto il corpo. Dopo 2-3 sessioni, i pazienti notano un miglioramento delle funzioni visive. Le seguenti procedure fisioterapiche aiuteranno ad aumentare l'efficacia della terapia farmacologica per l'osteocondrosi:

  • elettroforesi;
  • magnetoterapia;
  • terapia laser;
  • massaggio manuale;
  • UHF;
  • ufo.
Torna al sommario

Esercizi terapeutici e massaggi

Con disabilità visiva, come con l'osteocondrosi, è importante eseguire esercizi speciali per gli occhi:

  • Ruota le pupille prima a sinistra ea destra, poi in cerchio, cercando di distogliere lo sguardo fino al punto più estremo.
  • Chiudere le palpebre, massaggiare con la punta delle dita i bulbi oculari, eseguendo movimenti circolari di pressatura.

I seguenti esercizi aiuteranno ad accelerare il trattamento dell'osteocondrosi cervicale:

Con questo problema, è utile ruotare la testa..

  • Sdraiato sul pavimento, allunga il mento fino al petto, mentre le spalle dovrebbero essere premute sul pavimento.
  • Nella stessa posizione, gira completamente la testa, prima a destra, poi a sinistra, indugiando per 10 secondi.
  • Seduto su una sedia, fai movimenti rotatori della testa in diverse direzioni.
  • Alza e abbassa le spalle.
  • Inclina, quindi solleva la testa, concentrando il carico nella colonna cervicale.

Per ripristinare la circolazione sanguigna nelle zone colpite dall'osteocondrosi, si consiglia di iscriversi a un corso di massaggio manuale. Con l'aiuto delle manipolazioni del massaggio, i tessuti danneggiati inizieranno a riprendersi e rigenerarsi più velocemente, l'edema scenderà, il che contribuirà al rilascio delle fibre nervose e dei vasi sanguigni. Il massaggio deve essere eseguito da un chiropratico, perché azioni non professionali possono peggiorare la situazione e provocare complicazioni.

Effetti

Se l'osteocondrosi non viene trattata, la vista diminuirà ancora di più, una persona rischia di ottenere complicazioni come:

Con la malattia spinale avanzata, i problemi agli occhi possono provocare il glaucoma.

  • cataratta;
  • glaucoma;
  • Sindrome di Claude Bernard-Horner;
  • distrofia retinica.
Torna al sommario

Misure e previsioni di prevenzione

Se a una persona viene diagnosticata l'osteocondrosi, è importante monitorare costantemente le proprie condizioni, sottoporsi a corsi preventivi di farmaci e trattamenti ausiliari e impegnarsi regolarmente in educazione fisica o sport leggeri. È importante regolare la dieta, arricchirla con cibi sani ricchi di vitamine, micro e macroelementi. Con l'esacerbazione dei sintomi e il deterioramento persistente della vista, non auto-medicare, ma visitare un medico in modo tempestivo. Solo l'eliminazione tempestiva del problema aiuterà a proteggere da conseguenze negative e complicazioni.

Anisocoria nell'osteocondrosi cervicale

Anisocoria neurologica. La dimensione della pupilla è regolata da due muscoli dell'iride. Lo sfintere (muscolo che dilata la pupilla) è innervato dal sistema parasimpatico e il dilatatore (muscolo che dilata la pupilla) è innervato dal sistema simpatico. Determinare se l'anisocoria è maggiore al buio (difficile da dilatare in un occhio con una pupilla più piccola) o alla luce (difficile da restringere in un occhio con una pupilla più grande).

A. Anisocoria, più pronunciata al buio

1. Sindrome di Horner (danno all'innervazione simpatica dell'occhio)
e. Caratteristiche cliniche
- Ptosi. C'è ptosi della palpebra superiore e ptosi "invertita" della palpebra inferiore (la palpebra inferiore è sollevata). Insieme creano l'impressione di enoftalmo, ma il vero enoftalmo è assente. La ptosi della palpebra superiore nella sindrome di Horner è moderata. È particolarmente sottile nei pazienti anziani quando la palpebra inferiore è abbassata a causa dei cambiamenti della pelle legati all'età.
- Costrizione dell'allievo. L'anisocoria di solito non si nota, è più evidente al buio. Ricorda che la miosi relativa è associata a una debole dilatazione della pupilla, non a una costrizione eccessiva.
- Dilatazione ritardata della pupilla. Quando la luce è accesa, la pupilla normale si dilata rapidamente, mentre la pupilla più piccola nella sindrome di Horner si dilata più lentamente, cioè con un "ritardo". Illuminare il viso del paziente dal basso con una torcia tascabile. Spegni le luci nella stanza e osserva il lento mutamento dell'anisocoria. L'anisocoria sarà visibile solo in piena luce, quindi al massimo visibile per 5 secondi al buio, quindi diminuirà dopo 15-20 secondi di oscurità quando la pupilla si dilata infine. La sonnolenza induce miosi e oscura la dilatazione ritardata della pupilla. Svegliare il paziente addormentato prima di esaminare la dilatazione ritardata della pupilla.

- Anidrosi facciale omolaterale. Questa manifestazione non è associata a lesione simpatica postganglionica..
- L'eterocromia dell'iride (un colore diverso dell'iride) accompagna la sindrome di Horner congenita.

Test farmacologici: test della cocaina. La cocaina blocca la ricaptazione della norepinefrina nelle sinapsi neuromuscolari postgangliari. Quando la via di innervazione simpatica dell'occhio è intatta, la cocaina dilata le pupille. Informare il paziente che il test della cocaina nelle urine sarà positivo entro le prossime 48-72 ore.
- Non toccare le cornee, non usare la tosse oculare prima del test della cocaina (cioè, non esaminare i riflessi corneali e la pressione intraoculare). Le lenti a contatto non devono essere indossate nelle 24 ore precedenti il ​​test,
- Instillare 2 gocce di soluzione oftalmica di cocaina cloridrato al 4-10% in ciascun occhio a intervalli di 1 minuto. Dovresti aspettare 40-60 minuti.
- La pupilla normale si dilaterà, la pupilla nella sindrome di Horner non è in grado di dilatarsi. L'anisocoria post-cocaina di 1,0 mm o più è considerata diagnosticamente significativa.

Complesso dei sintomi di Horner-Bernard (enoftalmo, restringimento della fessura principale, miosi) con lesione del lato sinistro del simpatico cervicale (secondo Bing)

Anatomia della via di innervazione simpatica dell'occhio (via oculosimpatica)

- Il neurone oculosimpatico centrale ha origine nelle regioni posterolaterali dell'ipotalamo e discende nelle regioni laterali del tronco encefalico fino al midollo spinale.
- Il neurone preganglionico inizia nel corno laterale del midollo spinale (C8-T2) nel cosiddetto "centro ciliospinale". Le sue fibre passano nei bordi dell'apice del polmone e sotto l'arteria succlavia, quindi salgono lungo la superficie anteriore del collo.
- Il neurone postganglionico inizia nel ganglio cervicale superiore e le sue fibre pupillari, in stretta connessione con l'arteria carotide interna, seguono il collo, la base del cranio e i seni cavernosi. (Le fibre simpatiche vasomotorie seguono separatamente con l'arteria carotide esterna.Le fibre oculosimpatiche sono incluse nell'orbita dei nervi ciliati lunghi.

Eziologia della sindrome di Horner. La sindrome di Central Horner è comunemente associata all'ictus. Le lesioni pregangliari possono essere di origine tumorale e le lesioni postgangliari sono generalmente lievi. La sindrome postganglionica di Horner, accompagnata da dolore, richiede l'esclusione della dissezione dell'arteria carotide interna.

Ricerca sulla sindrome di Horner

La sindrome di Central Horner è solitamente accompagnata da altri sintomi di disfunzione del tronco cerebrale (ad esempio, sindrome di Wallenberg). Esiste anche un'anidrosi omolaterale del viso, del collo e del tronco..

La sindrome preganglionica di Horner è accompagnata da anidrosi omolaterale del solo viso. La debolezza e l'atrofia dei muscoli del braccio omolaterale sono causate da un danno alle radici C8-T2 del midollo spinale o del plesso brachiale. Se c'è anche dolore nella fossa sopraclavicolare, è necessario escludere un tumore dell'apice del polmone. Prendere una storia di eventuali precedenti procedure chirurgiche e lesioni al collo o al torace, come cateterismo vascolare centrale, tiroidectomia, nonché casi di abuso fisico, strangolamento.

La sindrome di Horner in un paziente con cefalea vascolare di solito ha un'origine postgangliare. Allo stesso tempo, non c'è anidrosi facciale clinicamente significativa. Il dolore improvviso alla mascella, all'orecchio, alla gola o all'area peritonsillare è caratteristico della dissezione dell'arteria carotide. La sindrome dolorosa postgangliare di Horner con disfunzione trigeminale omolaterale (disestesia, intorpidimento) è chiamata sindrome di Raeder paratrigeminale ed è associata a una varietà di lesioni nei seni parasellari e cavernosi.

Faccia da herpes zoster (con complesso di sintomi di Horner-Bernard) (secondo Bing)

Anisocoria

Anisocoria.

L'anisocoria è un sintomo in cui le pupille degli occhi destro e sinistro differiscono per dimensioni. Tale condizione si verifica abbastanza spesso nella pratica dei medici e potrebbe non significare sempre la presenza di varie manifestazioni di patologie nel corpo..

Si ritiene che circa il 20% della popolazione possa avere anisocoria fisiologica. In termini di struttura, la pupilla non ha una struttura anatomica. Si può dire che questo non è altro che un buco nell'iride. Il colore nero si verifica, di regola, come risultato dell'assorbimento quasi completo dei raggi luminosi da parte dell'occhio. Apparentemente, quindi, la pupilla di tutte le persone ha fondamentalmente lo stesso colore: il nero.

Ma se il colore della pupilla, di regola, rimane costante, le sue dimensioni possono cambiare più volte durante l'intero minuto. Il motivo risiede nel componente principale della funzione. Dopotutto, la pupilla stessa controlla la quantità di raggi luminosi che entrano negli occhi. Si scopre che grazie alla pupilla, il numero di fotoni che irritano la retina può diminuire o aumentare. Questa capacità della pupilla di cambiare le sue dimensioni è dovuta ai muscoli esistenti dell'iride. Quando si restringono, l'apertura si allarga e la pupilla stessa si espande. In caso di rilassamento, al contrario, la pupilla si restringe. E quindi l'incoerenza del loro lavoro è il principale sintomo di anisocoria, cioè diverse dimensioni di pupille danno diversi gradi di risposta alla luce.

Nel 20% dei casi, la manifestazione dell'anisocoria nei bambini è una caratteristica genetica determinata fisiologicamente. Ma allo stesso tempo, il bambino non mostra sintomi di alcuna malattia (ritardo dello sviluppo, ipertermia, vomito) e la differenza nel diametro delle pupille, di regola, non supera 0,5-1 mm. Succede che passa dall'età di 5-6 anni. Ma l'anisocoria congenita patologica nei neonati può essere osservata con varie anomalie degli elementi strutturali dell'occhio (e molto spesso ha una combinazione con diversa acuità visiva), così come nel caso di sottosviluppo dell'apparato nervoso dell'analizzatore visivo (solitamente combinato con strabismo).

La manifestazione di altre cause di anisocoria negli adulti e nei bambini può essere associata a malattie degli occhi, disturbi nel funzionamento del sistema nervoso centrale o vari disturbi a livello di sistema.

Cause di anisocoria.

Cause oftalmiche di anisocoria:

  • Lesioni che possono danneggiare l'iride o le fibre muscolari di uno degli occhi.
  • Varie patologie: iridociclite (infiammazione dell'iride e del corpo ciliare), glaucoma (aumento costante o periodico della pressione intraoculare), herpes nell'area dei gangli ciliare.

Quale delle malattie neurologiche può provocare l'insorgenza di anisocoria?

  • tumori nel cervello;
  • ictus;
  • aneurisma;
  • emorragia;
  • trauma cranico.

Tali condizioni portano a spremitura o, peggio ancora, a danni al nervo motore dell'occhio o ai centri visivi della corteccia cerebrale. Fondamentalmente, in questo caso, il diametro di una delle pupille può essere aumentato e non c'è risposta alla luce.

Vengono fornite anche sindromi, un sintomo della quale sarà l'anisocoria:

La sindrome di Horner è una lesione del sistema simpatico, questa lesione è accompagnata da abbassamento delle palpebre superiori, restringimento di una delle pupille o diversi colori delle iridi, ma questa manifestazione non è molto comune.

La sindrome di Adie, con essa la paralisi dei muscoli oculari, si verifica a causa di varie patologie infettive, in cui una delle pupille perde la sua capacità di restringersi.

Sindrome di Argyll Robertson, qui c'è l'immobilità delle pupille, così come un cambiamento nella loro forma, di regola, questo è considerato un sintomo della fase iniziale della sifilide.

Diagnosi di anisocoria.

Per determinare la diagnosi - anisocoria, i medici devono studiare in dettaglio lo stato neurologico e fisiologico del paziente. Il complesso di tali studi diagnostici consiste in:

  • Esame per anisocoria.
  • Analisi del sangue venoso e capillare.
  • Ricerca CSF.
  • Tomografia computerizzata del cranio.
  • Risonanza magnetica.
  • Misurazioni della pressione sanguigna.
  • Raggi X del cranio e della colonna cervicale.

In caso di lesioni agli occhi o manifestazioni di malattie del rachide cervicale, ad esempio con l'osteocondrosi, possono anche portare a questa deviazione, vale a dire all'anisocoria. Le ragioni di tali manifestazioni sono associate a lesioni traumatiche. Questo tipo di patologia, di regola, progredisce in relazione al danno meccanico all'apparato muscolare, poiché è responsabile non solo dell'espansione, ma anche del restringimento della pupilla..

Tra le varie malattie oftalmiche, l'irite infettiva o non infettiva e l'uveite anteriore (iridociclite), così come l'infiammazione dell'iride o della coroide, diventano una causa molto comune dello sviluppo di anomalie e incoerenza nelle reazioni delle pupille. Tutto ciò porta invariabilmente all'interruzione del normale funzionamento dei muscoli motori dell'occhio, allo sviluppo di spasmi e alla contrazione patologica e alla dilatazione della pupilla..

Allo stesso modo, il glaucoma porta spesso alla miosi di una delle pupille, poiché quando l'apertura si riduce, migliora il deflusso del fluido dalla camera anteriore dell'occhio, il che porta naturalmente a una diminuzione della pressione intraoculare. È necessario notare l'influenza di vari tumori e neoplasie nell'area del centro visivo, direttamente sulle fibre conduttive stesse o nell'occhio stesso.

Le neoplasie possono comprimere le fibre nervose, il che porterà a problemi come:

  • Miosi, in caso di innervazione simpatica insufficiente.
  • Midriasi quando l'innervazione parasimpatica è insufficiente.

Un certo gruppo di sostanze medicinali, specialmente quelle che nel nostro mondo moderno non sono utilizzate per scopi medici, sono anche in grado di provocare un'espansione o una costrizione irregolare degli alunni a causa dei loro effetti psicotropi..

Queste azioni midriatiche sono possedute da:

  • scopolamina;
  • atropina;
  • omatropina;
  • tropicamide.

Altre sostanze che vengono spesso utilizzate nella pratica oftalmica per restringere le pupille dopo la ricerca e l'uso di farmaci midriatici hanno un pronunciato effetto di costrizione pupillare:

  • pilocarpina;
  • fisostigmina.

Un gruppo di stupefacenti, qui la cocaina e l'anfetamina hanno la maggiore attività sulla costrizione e dilatazione unilaterale delle pupille.

Trattamento dell'anisocoria.

La tattica di trattamento dell'anisocoria, è costituita dalla definizione della diagnosi principale.

Per varie patologie oftalmiche vengono prescritti farmaci antibatterici e antinfiammatori. Inoltre, il medico può prescrivere l'instillazione di sostanze anticolinergiche nell'applicazione complessa, hanno un effetto alleviante degli spasmi nei muscoli dell'iride e contribuiscono alla dilatazione della pupilla. In caso di rilevamento di un tumore e di un trauma craniocerebrale, è necessario un trattamento chirurgico.

Con l'anisocoria con osteocondrosi cervicale, l'eliminazione avviene con l'aiuto di analgesici, condroprotettori, vitamine, FANS, digitopressione e massaggio manuale.

In caso di malattie infiammatorie sistemiche, vengono prescritti antibiotici, infusione di soluzioni di sale marino, antipiretici. Nel trattamento dell'ictus, che può anche essere sintomatico di anisocoria, prevede la somministrazione endovenosa e orale di farmaci che fluidificano il sangue e dissolvono i coaguli di sangue. Inoltre, vengono eseguite operazioni vascolari per migliorare la circolazione sanguigna..

E sebbene gli esperti si siano rifiutati di includere l'anisocoria nell'elenco delle malattie, è categoricamente impossibile lasciare la situazione senza la dovuta attenzione, anche se finora si tratta solo di inconvenienti estetici. Con la paresi o la paralisi del nervo ottico motore, l'incongruenza provocherà attacchi di glaucoma, che a loro volta sono accompagnati da dolore intenso. Nel caso in cui il problema non sia una conseguenza di qualche malattia, l'anisocoria può essere riconosciuta come una caratteristica individuale del corpo e non è considerata una deviazione dalla norma.

Nell'attuare misure per la prevenzione dell'anisocoria, i pazienti sono, ovviamente, incoraggiati a condurre uno stile di vita sano.

Insieme a questo, è importante:

  • Osservare rigorosamente le precauzioni di sicurezza quando si lavora in condizioni pericolose, dove il rischio di lesioni è notevolmente aumentato.
  • Sbarazzarsi delle cattive abitudini e l'uso di droghe deve essere immediatamente escluso.
  • Contattare tempestivamente un medico in caso di primi segni di una malattia infettiva o somatica.

Va tenuto presente che l'anisocoria è una condizione, la cui gravità dipende direttamente dai motivi che l'hanno causata, mentre la previsione del suo esito è piuttosto difficile.

Va ricordato che soggetto a una lotta riuscita contro le cause che in un modo o nell'altro comportano un lavoro incoerente degli alunni, si può parlare di sbarazzarsene. La medicina moderna dispone delle attrezzature necessarie per eseguire misure diagnostiche e terapeutiche, comprese quelle oftalmologiche, che consentono di ottenere un'elevata efficienza del trattamento.

Anisocoria: cause, sintomi, trattamento

Anisocoria (pupille di diverse dimensioni)

Anisocoria è il nome scientifico di un sintomo in cui le pupille differiscono per dimensioni. Inoltre, uno di loro si comporta più spesso normalmente, mentre l'altro è fisso. Questo sintomo non segnala sempre una malattia; può essere normale, soprattutto nei bambini. Tuttavia, la patologia viene diagnosticata se il cambiamento delle dimensioni di una delle pupille supera 1 mm.

Nello stato normale, le pupille rimangono le stesse, strette quando una persona si trova in un luogo sufficientemente illuminato e si dilatano in una stanza buia. Tale cambiamento è necessario per proteggere la retina dall'influenza eccessiva dei raggi luminosi o, al contrario, per catturarli il più possibile. Tuttavia, ci sono casi in cui le persone hanno pupille di dimensioni diverse indipendentemente dall'illuminazione, questa è anisocoria. Questa anomalia può verificarsi sia nei bambini che negli adulti..

Fattori

Alunni di diverse dimensioni sono il risultato dell'influenza di diversi fattori:

  1. Predisposizione ereditaria. Questo tipo di deviazione nella genetica è sicuro per la salute e non richiede trattamento..
  2. Interruzione del lavoro delle fibre muscolari degli occhi quando i raggi luminosi colpiscono la pupilla. Questo cambiamento può verificarsi a causa dell'assunzione di alcuni tipi di farmaci (colliri, ad esempio).
  3. Deformazione del nervo ottico. In questo caso, il segnale che i raggi luminosi sono penetrati non viene trasmesso ei muscoli non si contraggono.
  4. Lesioni cerebrali e malattie neurologiche.

Cause nei bambini

Le cause dell'anisocoria nei bambini possono essere congenite o ereditarie.

Un metodo di lavoro per ritrovare la vista! Getterai i tuoi bicchieri nella spazzatura dopo 3 giorni...

Restauro della vista. Storia di vita reale.

  1. Molti neonati hanno questa caratteristica, ma scompare dopo un po '. Se l'anisocoria è costantemente osservata, e ancor di più è accompagnata da una doppia immagine o da una diminuzione dell'acuità visiva, allora devi assolutamente contattare un oftalmologo.
  2. Un'altra situazione è possibile anche quando un bambino alla nascita ha pupille della stessa taglia, ma nel tempo una di esse aumenta. Le cause più comuni di questo fenomeno possono essere infezioni o lesioni. In questo caso, è richiesto un appuntamento dal medico..

Cause negli adulti

  • Miopia (miopia). La pupilla si dilata nell'occhio che inizia a vedere peggio.
  • Sindrome di Holmes-Adie. In questo caso, una delle pupille rimane dilatata per un mese, non reagisce ai raggi luminosi. Questa sindrome è solitamente il risultato di ipersensibilità alla pilocarpina..
  • Violazioni dell'integrità del nervo ottico (compressione). Tali cambiamenti possono essere accompagnati da ptosi, diplopia e paresi..
  • Midriasi medicinale (dilatazione della pupilla).
  • Lesioni allo sfintere e ai suoi nervi.

Inoltre, spesso si osservano alunni di diverse dimensioni dopo:

  • Irita;
  • Rubeosi dell'iride;
  • Iridociclite.

Anisocoria come sintomo di gravi malattie

Se un sintomo appare inaspettatamente, potrebbe essere il risultato di una serie di malattie che rappresentano un grave pericolo per l'uomo. Tra questi ci sono:

  • Tumori cerebrali;
  • Aneurismi;
  • Meningite;
  • Encefalite;
  • Sindrome di Horner.

Diagnostica

  1. Elettroencefalografia;
  2. Risonanza magnetica;
  3. Oftalmoscopia;
  4. Diagnostica dell'umidità spinale;
  5. Misurazione della PIO;
  6. Ecografia Doppler del sistema vascolare del cervello.

Trattamento

L'anisocoria viene trattata in base ai fattori che hanno causato la patologia.

  • Le forme ereditarie o fisiologiche non richiedono trattamento.
  • Se la causa è un'infezione o un'infiammazione, la terapia dipende dai segni nosologici. Il medico prescrive farmaci locali o sistemici che combattono la causa della patologia. I processi tumorali sono accompagnati da un intervento chirurgico.

Cosa significano gli alunni di diverse dimensioni?

Pø ýà° à± à»ÃÂÃÂ'ÃÂμýøø à° à° ÃÂÃÂμû þòÃÂμúþü àÃÂà° à· öüà°  ° à ° à°Â °  ° à à° Ãà ° AAAA ÿà° ÃÂþà»Ã¾Ã³Ã¸Ã AAAA» AA ýà° AAAA »ÃÂμÃÂ'ÃÂÃÂòÃÂμýýÃÂù AAAA ° úÃÂþàÿÃÂμÃÂÃÂμÃÂ'à° AAAA ÃÂøüÿÃÂþüà° þàÃÂþÃÂ'øÃÂÃÂμû ÃÂμù. áþÃÂÃÂþÃÂýøÃÂμ, ÿÃÂø úþÃÂþÃÂþü AA · AAAA ° ÃÂúø AAAAAA ° AA »AA AAAA ° AA · ýÃÂüø ÿþ AAAA ° AA · üÃÂμÃÂÃÂ, ýà° AA · ÃÂòà° ÃÂμÃÂÃÂàAA ° ýøàIl primo, il secondo, il secondo, l'ultimo, il secondo, il secondo, il secondo, il secondo, il secondo, l'ultimo, il.

áÃÂÃÂμÃÂ'ø üÃÂμÃÂ'øúþò AAAA ° úþù ÃÂøüÿÃÂþü ýÃÂμ ÿÃÂøýÃÂÃÂþ AAAAAAAAAA ° AAAA AA ± þà»ÃÂμà· ýÃÂÃÂ, AA ° ÿþýøüà° AAAA ÃÂμóþ úà° Il primo passo è la seconda metà dell'ultimo. Aa £ òøÃÂ'ÃÂμÃÂàÃÂ'à° ýýÃÂàÿà° ÃÂþà»Ã¾Ã³Ã¸Ã Ã½ÃÂμòþþÃÂÃÂöÃÂμýýÃÂü óû AA ° AA · þü üþöýþ ÿÃÂø ÿà»Ã¾ÃÂþü þÃÂòÃÂμÃÂÃÂμýøø, þÃÂû Primo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, quasi tutto. ¸ÃÂÿþà»AAAA · þòà° AAAA úà° ÿû AA ÃÂ'à»AA AAAA ° ÃÂÃÂøÃÂÃÂμýøàAA · AAAA ° ÃÂúþò, ÃÂþ þýø üþóÃÂàAAAAAA ° AAAA ýÃÂμýà° ÃÂ'þû óþ È tutto. AAAA »AA AA» ÃÂÃÂ'ÃÂμù øüÃÂμÃÂàAAAA ° úÃÂàÿà° ÃÂþà»Ã¾Ã³Ã¸ÃÂ, þà· ýà° AAAA ° ÃÂμàAA ± AAAAAA AA ± þû ÃÂμÃÂμ ÿþÃÂ'òÃÂμÃÂöÃÂμýýÃÂü AA · AA ° ±,,,.

AA AA ° AA · ýþòøÃÂ'ýþÃÂÃÂàÃÂþÃÂüàAA ° ýøà· þúþÃÂøø à ¢  ÃÂÃÂþ ÃÂøýÃÂ'ÃÂþü ÃÂþÃÂýÃÂμÃÂà°, úþÃÂþÃÂÃÂù ýà° ÿÃÂÃÂüÃÂàÃÂòÃÂà· AA ° ý AA ÿþÃÂà° AA Il primo, l'ultimo, l'ultimo, l'ultimo, l'ultimo AAAAAA · AAAA ° AA »ÃÂýþ ÃÂøüÿÃÂþüàüþóÃÂàòÃÂóû ÃÂÃÂ'ÃÂμÃÂàò òøÃÂ'ÃÂμ AA · AA ° ÿà° ÃÂ'à° ÃÂÃÂÃÂμóþ óà»AA ° AA · ýþóþ AAAA ± aa» Primo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo, secondo..

Prima e seconda metà della seconda metà della seconda metà della seconda:

  • AA ·;
  • Mezza e mezza, mezza e mezza, mezz'ora
  • ;
  • ÿÃÂþà·.

ÃÂÃÂþòÃÂμÃÂøÃÂàÃÂ'þÃÂÃÂþòÃÂμÃÂýþÃÂÃÂàÃÂ'à° ýýÃÂàAA ÿþÃÂ'ÃÂòÃÂμÃÂÃÂ'øÃÂàÿà° ÃÂþà»Ã¾Ã³Ã¸Ã Ã¼Ã¾Ã¶ÃÂμàúþúà° øýþòÃÂù AAAA» AA ÃÂÃÂþÿøúà° üøÃÂ'þòÃÂù ÃÂÃÂμÃÂÃÂÃÂ, ÿÃÂø ÃÂÃÂþü AAAA ° AA · üÃÂμÃÂàAA · AAAA ° ÃÂúþò þÃÂþà± ÃÂμýýþ AA ± ÃÂÃÂ'ÃÂàòÃÂÃÂ'ÃÂμà»AAAAAAAAAA ÿÃÂø ÃÂÃÂüÃÂμÃÂúà° AA.

ÃÂþÃÂ'þà± ýÃÂù ÃÂøýÃÂ'ÃÂþü, ÃÂòÃÂà· AA ° ýýÃÂù aa aa ° ýøà· þúþÃÂøÃÂμù à ¢  ÃÂÃÂþ ÿà° ÃÂÃÂμà· óà»AA ° AA · þÃÂ'òøóà° ÃÂÃÂμû ÃÂýþóþ ýÃÂμÃÂòà°, òþà· ýøúà° ÃÂÃÂøù AAAA · -a bis · AA ° þÿÃÂÃÂþà»AA AAAA» AA ÃÂ'ÃÂÃÂóþóþ þà± AAAA ° AA · þòà° ýøÃÂ. AAAAAA · AAAA ° AA »ÃÂýþ ÿþ AA ± þû ÃÂýþüàüþöýþ ÃÂòøÃÂ'ÃÂμÃÂàÃÂÃÂöÃÂμýøÃÂμ ÿþÃÂà° öÃÂμýýþóþ AA · AAAA ° ÃÂúà° AA þÿÃÂÃÂÃÂμýøÃÂμ ²ÃµÃºÃ °.

Cause di occorrenza

Le ragioni del diametro asimmetrico delle pupille in un bambino possono essere diverse. Questa è la fisiologia, che in determinate circostanze è abbastanza naturale, e la patologia e una caratteristica genetica che un bambino può ereditare da uno dei parenti.

Fisiologico

Tali cause di squilibrio completamente naturali si osservano di solito in un bambino su cinque. Inoltre, per molti bambini il problema scompare da solo verso i 6-7 anni. La dilatazione della pupilla può essere influenzata dall'assunzione di alcuni farmaci, ad esempio psicostimolanti, forte stress, emozioni vivide, la paura che il bambino ha provato, nonché un'illuminazione insufficiente o instabile, dove il bambino trascorre la maggior parte del tempo..

Nella maggior parte dei casi, c'è una diminuzione o un aumento simmetrico degli alunni rispetto alla norma, ma ciò non sempre accade. E poi parlano di anisocoria fisiologica. È abbastanza semplice distinguerlo dalla patologia: basta puntare una torcia negli occhi del bambino. Se entrambi gli alunni reagiscono a un cambiamento di luce, molto probabilmente non c'è patologia. In assenza di un allievo, un cambiamento nell'intensità dell'illuminazione artificiale parla di anisocoria patologica..

Patologia

Per ragioni patologiche, una pupilla non è solo visivamente più grande dell'altra, la funzionalità delle pupille cambia. Una persona sana continua a rispondere adeguatamente ai test della luce, ai cambiamenti di illuminazione, al rilascio di ormoni (inclusi paura, stress) e il secondo viene fissato in una posizione anormale o ristretta.

Meno spesso, il motivo risiede nel sottosviluppo del cervello e nella disfunzione dei nervi che mettono in movimento i muscoli oculomotori, lo sfintere della pupilla.

Un problema acquisito nei bambini può essere una conseguenza di una lesione alla nascita, soprattutto se le vertebre cervicali sono state ferite. Tale anisocoria viene diagnosticata già nel neonato, così come l'asimmetria genetica delle pupille..

Alunni di diverse dimensioni possono essere un segno di lesione cerebrale traumatica. Se il sintomo appare per la prima volta dopo una caduta, colpendo la testa, allora è considerato uno dei principali nella diagnosi dei cambiamenti traumatici nel cervello. Quindi, per la natura dell'anisocoria, è possibile determinare su quale parte del cervello viene esercitata la pressione più intensa nell'ematoma cerebrale, in caso di contusione cerebrale.

Altri motivi

Altre cause di occorrenza:

Assunzione di stupefacenti. Allo stesso tempo, i genitori saranno in grado di notare altre stranezze nel comportamento del loro bambino (di solito adolescenti).

Tumore. Alcuni tumori, compresi quelli maligni, se si trovano all'interno del cranio, possono ben premere sui centri visivi durante la crescita e anche interferire con il normale funzionamento delle vie nervose, attraverso le quali il cervello invia un segnale agli organi visivi per restringere o espandere la pupilla, a seconda dell'ambiente circostante condizioni.

Malattie infettive. L'anisocoria può diventare uno dei sintomi di una malattia infettiva, in cui inizia il processo infiammatorio nelle membrane o nei tessuti del cervello - con meningite o encefalite.

Lesioni agli occhi. Un trauma contusivo allo sfintere della pupilla di solito porta all'anisocoria.

Malattie del sistema nervoso. La patologia del sistema nervoso autonomo, in particolare dei nervi cranici, la terza coppia dei quali è responsabile della capacità di contrazione della pupilla, può portare ad asimmetria nei diametri delle pupille..

Malattie che causano anisocoria:

Sindrome di Horner - oltre a una diminuzione di una pupilla, c'è una retrazione del bulbo oculare e ptosi della palpebra superiore (abbassamento della palpebra);

glaucoma: oltre alla costrizione della pupilla, ci sono forti mal di testa causati da un aumento;

Fenomeno di Argyll-Robinson: danno sifilitico al sistema nervoso, in cui la fotosensibilità diminuisce;

Sindrome di Parino - oltre all'asimmetria delle pupille, ci sono molteplici sintomi neurologici associati a danni al mesencefalo.

Le ragioni

Nel 20% dei casi l'anisocoria nei bambini è fisiologica e causata da caratteristiche genetiche. Allo stesso tempo, il bambino non presenta sintomi di alcuna malattia (ritardo dello sviluppo, ipertermia, vomito) e la differenza nel diametro delle pupille non supera 0,5-1 mm. A volte va via per 5-6 anni.

L'anisocoria congenita patologica nei neonati è osservata con anomalie degli elementi strutturali dell'occhio (spesso combinate con diversa acuità visiva) e sottosviluppo dell'apparato nervoso dell'analizzatore visivo (combinato con strabismo).

Altre cause di anisocoria negli adulti e nei bambini sono associate a malattie degli occhi, disturbi del sistema nervoso centrale e disturbi a livello di sistema.

Cause oftalmiche di anisocoria:

  • lesioni che danneggiano l'iride o le fibre muscolari in uno degli occhi;
  • patologie - iridociclite (infiammazione dell'iride e del corpo ciliare), glaucoma (aumento costante o periodico della pressione intraoculare), herpes nel ganglio ciliare e altri.

Quali malattie neurologiche causano l'anisocoria? È provocato da:

  • tumori nel cervello;
  • ictus;
  • aneurisma;
  • emorragia;
  • trauma cranico.

Queste condizioni portano alla compressione o al danneggiamento del nervo oculomotore o dei centri visivi della corteccia cerebrale. Di norma, in questo caso, il diametro di una delle pupille viene ingrandito e non reagisce alla luce.

Sindromi caratterizzate da anisocoria:

  • Sindrome di Horner - danno al sistema simpatico, che è accompagnato da abbassamento delle palpebre superiori, restringimento di una delle pupille e diversi colori delle iridi (non sempre);
  • Sindrome di Adie - paralisi dei muscoli oculari a causa di patologie infettive, in cui una delle pupille perde la capacità di restringersi;
  • Sindrome di Argyll Robertson: immobilità delle pupille e cambiamento nella loro forma, considerato un sintomo della fase iniziale della sifilide.

L'anisocoria può essere il risultato di altri fattori:

  • assunzione di determinate sostanze farmacologiche: pilocarpina, tropicamide, anfetamine, scopolamina, cocaina, belladonna;
  • malattie sistemiche - neurosifilide, encefalite, lesioni tubercolari dell'apice del polmone, meningite;
  • patologie del collo, che portano alla compressione (danno) del plesso brachiale, inclusa l'osteocondrosi cervicale, la plessite di Dejerine-Klumpke e altri.

Anisocoria come segno della malattia

L'anisocoria non è un'unità nosologica separata, una malattia indipendente. Ma questo è un segno di guai che non può essere trascurato..

L'anisocoria in un bambino può essere acquisita e congenita. La patologia congenita è associata, molto spesso, a una violazione della struttura dell'iride. Molto raramente, questo fenomeno si osserva con il sottosviluppo del cervello in combinazione con i corrispondenti sintomi neurologici e il ritardo dello sviluppo in futuro..

Le forme acquisite di anisocoria si sviluppano a causa della patologia dell'iride (cause oculari) o possono verificarsi con disturbi associati al sistema nervoso (cause non oculari). Esiste anche una divisione di un fenomeno come l'anisocoria in unilaterale e bilaterale, ma quest'ultima opzione è estremamente rara..

Spesso ci sono problemi che sono accompagnati da anisocoria nei bambini più grandi. Alla fine, questo porta alla rottura dei muscoli dell'iride:

  1. I processi infiammatori provocano l'infiltrazione tra le fibre ei mediatori dell'infiammazione modificano la composizione ionica delle fibre muscolari. Questo rallenta la loro velocità..
  2. Danno traumatico al bulbo oculare. Porta a una violazione diretta dell'integrità delle fibre dei muscoli circolari o radiali e ne causa la morte. La causa potrebbe anche essere l'elevata pressione intraoculare che si verifica durante una lesione. Ciò porta a stress meccanico e compromissione della coordinazione del lavoro muscolare e una diminuzione della loro funzione contrattile..
  3. Trauma cranico. Il neonato si presenta spesso con anisocoria con ematoma dovuto a trauma alla nascita. Produce pressione sul cervello e interrompe la regolazione neurale delle pupille..
  4. Malattie del cervello o fasci dell'analizzatore visivo. Questo interrompe il feedback tra la retina e la pupilla. A causa del fatto che le caratteristiche strutturali delle connessioni neurali in un bambino sono in fase di sviluppo e la loro formazione finale avviene solo da circa sei anni, e anche a causa della mobilità delle ossa craniche, l'influenza dei processi che causano un aumento della pressione intracranica nei bambini piccoli raramente causa anisocoria. Inoltre, i processi degenerativi o neoplastici pronunciati si osservano principalmente negli anziani, quindi durante l'infanzia ciò si verifica più spesso nel caso di lesioni infettive congenite delle vie nervose nella neurosifilide.
  5. Anisocoria indotta da farmaci. La differenza nella dimensione delle pupille può verificarsi a seguito dell'instillazione con preparazioni speciali per l'esame del fondo, tali effetti sono caratteristici quando i bloccanti anticolinergici entrano nell'occhio. Dopo un po ', questo scompare non appena il farmaco smette di funzionare..

La causa dell'anisocoria nei bambini può essere un fattore ereditario. Per scoprirlo, è sufficiente chiedere informazioni sulla presenza di un tale fenomeno ai parenti più stretti. In questo caso, è determinato da una predisposizione genetica e talvolta rimane per sempre, ma alla fine può passare..

Misure di prevenzione

Come prevenire lo sviluppo di anisocoria

Per prevenire lo sviluppo di anisocoria, è necessario prendere alcune misure preventive:

  • donare regolarmente il sangue per controllare i livelli di zucchero nel sangue;
  • monitorare i cambiamenti della pressione sanguigna;
  • controlla i livelli di colesterolo nel sangue e aggiusta la quantità se necessario. Ciò impedirà lo sviluppo di una malattia come l'aterosclerosi;
  • condurre regolarmente esami preventivi con i medici per identificare possibili violazioni in una fase iniziale di sviluppo. Non si tratta solo dell'oftalmologo, ma anche di altri medici.

Prenditi cura dei tuoi occhi

Un diverso diametro della pupilla o anisocoria è un grave disturbo patologico che può essere associato allo sviluppo di varie malattie o anomalie nel corpo. Pertanto, al fine di evitare complicazioni, è necessario identificare il prima possibile la causa della patologia, soprattutto perché l'anisocoria in rari casi può agire come unico sintomo della malattia..

Poiché l'anisocoria è solo un sintomo, il trattamento mira a eliminare la causa del suo verificarsi..

Ematomi, tumori cerebrali, ottenuti durante un trauma alla nascita o dopo un incidente, portano al fatto che il paziente mostra spesso disturbi nella conduzione del nervo ottico, danni alle fibre dei muscoli dell'iride.

Le onde magnetiche aiutano a migliorare la circolazione cerebrale e normalizzare la pressione sanguigna. La radiazione infrarossa aiuta ad alleviare gli spasmi muscolari. Attiva processi interni a cellule, tessuti, finalizzati alla rigenerazione, sessioni di stimolazione elettrica.

La prescrizione di farmaci avviene dopo un esame completo e l'identificazione della causa della deviazione. Gli sforzi principali sono diretti al trattamento della malattia sottostante, un segno della quale è il restringimento o la dilatazione della pupilla in un occhio..

I farmaci prescritti includono corticosteroidi per alleviare l'infiammazione, agenti antibatterici che agiscono attivamente sui microrganismi patogeni.

L'anisocoria causata da un trauma agli occhi viene trattata con farmaci che rilassano i muscoli dell'iride. Questi includono gocce Irifrin, Atropine. Il farmaco oftalmico Cyclomed e Midriacil, che appartiene al gruppo degli anticolinergici, viene utilizzato per dilatare la pupilla.

Dai rimedi popolari, l'infiammazione delle membrane dell'occhio viene rimossa da un estratto liquido di aloe, usato per lozioni. Un infuso di una miscela di carote e ortica secca, preso nella quantità di due cucchiai, viene preparato da mezzo litro di acqua bollente. Dopo due ore, bevi un drink, un trattamento così quotidiano rafforzerà la vista.

Il trattamento correttamente selezionato eliminerà la malattia. In alcuni casi è necessario anche un intervento chirurgico..

Cause e caratteristiche delle diverse dimensioni della pupilla

Negli adulti

Tra i fattori nell'insorgenza dell'asimmetria pupillare ci sono i seguenti:

  • L'azione dei farmaci (spray e colliri, inalatori per pazienti asmatici).
    La soluzione in questa situazione sarà abbandonare immediatamente l'uso di questi farmaci e trovare un'alternativa adeguata..
  • Danni al nervo ottico.
  • Lesione cerebrale traumatica e conseguente sanguinamento.
  • Uso di droghe: pilocarpina, cocaina, tropicamide e altre sostanze inebrianti.

Nei bambini

Tieni a mente! Le cause dell'anisocoria in un bambino possono essere suddivise in:

  • Fisiologico;
  • Patologico;
  • Genetico.

Fisiologico

Secondo le statistiche, l'anisocoria fisiologica compare in ogni quinto bambino e scompare da sola all'età di 6-7 anni, senza richiedere alcuna misura.

Questo tipo di asimmetria può verificarsi a causa di:

  • Assunzione di psicostimolanti;
  • Grave stress;
  • Emozioni vivide sperimentate o paura;
  • Illuminazione insufficiente nella stanza in cui il bambino trascorre molto tempo.

Per capire che non stiamo parlando di patologia, una semplice azione aiuterà. Devi far brillare una torcia negli occhi del bambino.

Se entrambi gli alunni rispondono alla luce, le probabilità sono buone. Se uno degli alunni non ha una reazione, questo è un motivo per pensare alla natura patologica dell'asimmetria..

Cause patologiche

Vale la pena notare! Nel caso della patologia, la funzionalità di un allievo cambia. È fissato in una posizione statica, allargata o ristretta, non risponde ai cambiamenti di illuminazione e al rilascio di ormoni.

Le cause della patologia:

  • Sviluppo incompleto del cervello e, di conseguenza, disfunzione dei nervi responsabili del movimento dei muscoli oculomotori e dello sfintere della pupilla.
  • Trauma cranico.
    In questo caso, se l'asimmetria si manifesta proprio dopo un trauma cranico, i cambiamenti traumatici nel cervello possono essere diagnosticati dalla natura dell'anisocoria..
    Vale a dire, quale parte del cervello sta subendo la pressione più forte da un ematoma.
  • I tumori che sono sorti all'interno del cranio, crescendo, possono premere sui centri visivi.
    Inoltre, in questa situazione, il lavoro delle vie nervose responsabili della trasmissione di un segnale sul restringimento o dilatazione della pupilla agli organi visivi può essere interrotto..
  • Malattie infettive con dislocazione del processo infiammatorio nelle membrane o nei tessuti del cervello.
  • Lesione dello sfintere della pupilla.
  • Malattie del sistema nervoso autonomo.
    In particolare, la terza coppia di nervi cranici, responsabili della capacità della pupilla di contrarsi.

Cause genetiche

Se un bambino nasce con alunni di dimensioni diverse e se qualcuno dei parenti ha una tale deviazione, molto probabilmente non c'è motivo di preoccupazione: questa asimmetria è di natura genetica.

Nei bambini

Importante! Il motivo della differenza di alunni nei neonati può essere, già menzionato sopra, una caratteristica ereditaria che non è motivo di preoccupazione e non comporta ritardi nello sviluppo emotivo o mentale.

Se la differenza non supera 1 mm e non ci sono manifestazioni patologiche, questo si riferisce alla variante della norma.

In caso di patologia, l'anisocoria nei neonati può verificarsi a causa di:

  • Disturbi nella struttura dell'iride;
  • Trauma alla nascita, soprattutto se le vertebre cervicali erano danneggiate;
  • Insufficienza congenita dei muscoli oculari;
  • Emorragia cerebrale;
  • Meningite ed encefalite.

Quando vedere un medico con urgenza

Se, oltre al diametro disuguale delle pupille, il paziente presenta altri sintomi, diventa obbligatorio consultare uno specialista. È richiesta una visita da un medico nei casi in cui l'anisocoria è accompagnata da:

  • mal di testa insopportabili;
  • vertigini frequenti;
  • un aumento della temperatura corporea;
  • gonfiore delle palpebre;
  • scarico di pus dagli occhi;
  • nausea, vomito, non alleviare;
  • ghosting dell'immagine;
  • indebolimento dell'acuità visiva;
  • disorientamento.
Ricorda che l'asimmetria delle pupille può indicare lo sviluppo di gravi processi patologici nel corpo che possono causare danni irreparabili alla salute.

Sintomi per i quali dovresti cercare immediatamente l'aiuto di uno specialista:

  • deficit visivo;
  • torcicollo;
  • visione offuscata o visibilità zero;
  • visione doppia;
  • problemi con la coscienza;
  • mal di testa;
  • nausea;
  • sensazioni dolorose negli occhi;
  • un aumento della temperatura fino alla febbre;
  • paura della luce.

Se una persona distinguerà e differenzierà i sintomi che sono apparsi in lui, renderà la sua vita più facile, in alcuni casi, accelererà il recupero..

L'anisocoria può essere un segno di una condizione medica molto grave che richiede cure mediche urgenti..

Pertanto, consultare il medico se si dispone di uno dei seguenti sintomi:

  • aumento della temperatura
  • Forte mal di testa
  • nausea e vertigini
  • visione doppia
  • abbassamento e gonfiore della palpebra superiore

Se hai una ferita alla testa e le pupille degli occhi sono diventate di dimensioni diverse, assicurati di consultare un medico.

Quando appare un sintomo di pupille diverse, non dovresti:

instilla le gocce da solo, che possono influenzare le dimensioni delle pupille

Cause di diversi alunni

Quali ragioni possono causare una differenza nella dimensione delle pupille degli occhi, cioè anisocoria (dalle parole greche anisos - disuguale e koge - pupilla)? L'anisocoria può essere causata da varie malattie del sistema nervoso, nonché da malattie della retina e del nervo ottico..

La dilatazione della pupilla si osserva spesso dopo una lesione agli occhi. Di norma, il processo infiammatorio porta a un restringimento dell'apertura pupillare e alla sua deformazione, specialmente se le aderenze si formano successivamente. La dilatazione di una delle pupille può essere causata da malattie degli organi interni a causa di un effetto riflesso sulle fibre del nervo simpatico. Un cambiamento nelle dimensioni della pupilla è anche dovuto all'introduzione di farmaci come pilocarpina, atropina nell'occhio. Ecco perché chiunque abbia scoperto che i suoi alunni hanno dimensioni diverse e questo non è associato all'uso di questi farmaci dovrebbe assolutamente contattare un oftalmologo.

Cause di anisocoria negli adulti

In linea di principio, le cause dell'anisocoria negli adulti e nei bambini non sono molto diverse. Ad esempio, nell'infanzia e nell'età adulta, la miopia può essere la causa di questo fenomeno. Fondamentalmente, la dimensione della pupilla diventa più ampia nell'occhio peggiore, cioè in cui il grado di patologia è più alto.

Se un adulto ha una pupilla dilatata per più di un mese, ma si osserva la sua debole reazione alla luce, la sistemazione viene preservata con dilatazione ritardata, quindi c'è una probabilità che si sviluppi la sindrome di Holmes-Adie. Di norma, si verifica a causa dell'ipersensibilità alla pilocarpina e viene rilevata per caso, poiché non porta molto disagio.

Inoltre, l'anisocoria può verificarsi a causa di danni al nervo oculomotore (compressione), che può essere accompagnata da ptosi, diplopia e paresi. Ma anche se tali processi sono assenti, ciò non esclude la sconfitta. Ad esempio: se la dimensione della pupilla è dilatata, non risponde bene o non risponde alla luce, questo potrebbe indicare la compressione del nervo oculomotore.

Se non si tiene conto del trauma e dell'infiammazione degli occhi, le pupille di diverse dimensioni possono essere il risultato della midriasi medicinale. In questo caso, c'è una scarsa reazione di una pupilla alla luce e l'assenza del suo restringimento sotto l'azione della pilocarpina.

Un altro motivo per una pupilla ingrandita è il trauma allo sfintere o ai suoi nervi. Ciò può accadere durante la chirurgia oftalmica, a causa di una ferita penetrante o di un trauma contusivo all'occhio. Inoltre, un aumento della pupilla è possibile a causa di malattie come irite, rubeosi dell'iride, iridociclite..

Cause di anisocoria nei bambini

Diverse dimensioni delle pupille possono essere un'anomalia congenita o ereditaria. In questo caso, si chiama anisocoria. Molti bambini nascono con esso, ma per la maggior parte di loro passa presto. E se rimane, ma non porta disagio e non influisce sulla vista, non c'è nulla di cui preoccuparsi. Se l'anisocoria è accompagnata da sintomi come visione doppia, riduzione della vista o malessere, è necessario consultare uno specialista.

Succede anche il contrario: un bambino nasce con gli stessi alunni e poi uno di loro si allarga. Molto spesso ciò si verifica sullo sfondo di infezioni o lesioni, quindi vale la pena andare con tuo figlio a vedere un medico. Se l'anisocoria si verifica inaspettatamente, questo potrebbe essere un segno dello sviluppo di malattie pericolose. Ad esempio: tumori cerebrali, aneurismi, meningite o encefalite.

Alunni di diverse dimensioni in combinazione con iridi multicolori o palpebre cadenti possono servire come sintomi della sindrome di Horner congenita. Può colpire persone di tutte le età, non solo i bambini. Molto spesso, la sua comparsa è promossa dall'osteocondrosi del rachide cervicale, lesioni dei nervi facciali, occhi o collo, cervello e midollo spinale.