Allergia agli occhi al sole

Le allergie solari sono comuni. Di conseguenza, una persona vede come i suoi occhi diventano rossi al sole. Questa reazione si verifica in circa il 20% della popolazione. Per combattere questa patologia, è necessario conoscere l'origine, essere in grado di riconoscere i sintomi sospetti nel tempo. Il trattamento richiede l'eliminazione della causa principale, ovvero l'esposizione alla luce solare.

  • 1 Cause e fattori di rischio
  • 2 Come si manifesta?
  • 3 Cosa fare?
    • 3.1 Farmaci
    • 3.2 Rimedi popolari
  • 4 Prevenzione

Cause e fattori di rischio

L'origine dell'allergia solare nella zona degli occhi può essere polietiologica, cioè può sorgere sullo sfondo degli effetti negativi di diversi fattori. Ma più spesso la reazione è caratteristica e si intensifica a causa di una diminuzione delle funzioni protettive del corpo. Quando il sistema immunitario è disturbato, le reazioni allergiche derivano dalle cose più semplici e comuni. Di solito, quando entrano microrganismi di origine condizionatamente patogena, gli occhi e la pelle reagiscono immediatamente. A rischio sono le persone con una predisposizione genetica (se qualcuno avesse parenti con una storia allergica gravata per linea ereditaria). Spesso la reazione si manifesta anche al sole nei bambini, poiché il loro sistema immunitario non è ancora sufficientemente forte. L'allergia oculare può essere sia una malattia indipendente che una conseguenza della fotodermite, un disturbo quando la pelle soffre anche dei raggi ultravioletti.

I provocatori di violazioni sono:

  • malattie degli organi interni;
  • disbiosi.
Torna al sommario

Come si manifesta?

Una malattia allergica ha manifestazioni acute e croniche, a seconda dei fattori che l'hanno causata.

Si distinguono i seguenti sintomi:

  • occhi rossi e gonfi;
  • prurito e bruciore;
  • arrossamento della congiuntiva;
  • lacrimazione;
  • fotofobia;
  • optosi: movimento caotico delle palpebre;
  • secrezione purulenta dagli organi visivi.

A volte compare un sintomo come l'infiammazione della coroide che, se non trattata, porterà a danni alla retina e al nervo ottico. A volte si osserva che non solo le palpebre sono gonfie, ma anche la diffusione dell'edema su tutto il viso con lo sviluppo di una grave orticaria nella zona del torace. L'allergia al sole di un bambino è dovuta alla sensibilità della pelle, quindi il fattore di rischio è particolarmente alto.

Cosa fare?

Se si verificano sintomi di allergia, limitare l'esposizione al sole e cercare immediatamente assistenza medica qualificata presso l'ospedale o la clinica del luogo di residenza. Il medico prenderà l'anamnesi, determinerà la natura della reazione allergica sulla base di esami del sangue e delle urine di laboratorio, test allergologici generali. La diagnosi viene fatta da un allergologo. Già nella fase di determinazione delle cause delle allergie, è importante utilizzare gocce antiallergiche e lavare gli organi visivi con il rifiuto dei cosmetici e l'esposizione prolungata al sole.

Medicinali

Se la sintomatologia del disturbo in questione non scompare dopo un giorno, è necessario un farmaco. I farmaci prescritti dal medico allergologo includono quelli presentati nella tabella:

VisualizzaNome del farmaco
Gocce locali"Lekrolin"
"Allergodil"
"Alomid"
"Kromozil"
Opatanol
"Cromohexal"
Antistaminici orali"Cetrin"
"Zodak"
"Tavegil"
"Suprastin"
"Erius"
"Zirtek"
Telfast
Unguenti locali (per la pelle intorno)"Balsamo Psilo"
"Bepanten"
Wundehil
"Skincup"
"Pantenolo"
"Lacri"
L'unguento allevia il gonfiore e l'infiammazione.

Per la terapia complessa combinata ed efficace di questa malattia, si raccomanda quanto segue:

  • Farmaci corticosteroidi che hanno proprietà antinfiammatorie e riducono l'edema - "Desametasone" e pomata all'idrocortisone.
  • Al fine di prevenire l'aggiunta di un'infezione secondaria - gocce antibatteriche, come "Floxal" e "Levomicetina".
  • Farmaci vasocostrittori che riducono il rossore e l'edema - "Okumetil", "Vizin", "Octilia".
Torna al sommario

Rimedi popolari

I più apprezzati sono:

  • Lozioni con infuso di geranio. Preparati in questo modo:
    1. 2 cucchiai grandi per 2 tazze di acqua bollente.
    2. Insisti per 20 minuti.
  • Impacchi di carote sminuzzate.
  • Applicare cetrioli, foglie di cavolo o patate grattugiate.
  • Lozioni con un decotto di una serie. Algoritmo di cottura:
    1. 2 cucchiai. cucchiai per 1 bicchiere di acqua bollente.
    2. Cuocere per 10 minuti.
Torna al sommario

Prevenzione

Per ottenere l'effetto, è meglio prevenire le allergie prima dell'inizio delle festività natalizie. Le misure efficaci includono:

  • Rimuovere il trucco prima di uscire.
  • Indossare cappelli, panama, occhiali da sole.
  • Assunzione di beta-carotene e lattobacilli.
  • Grande quantità di liquido bevuto.
  • Includere abbastanza frutta e verdura nella dieta quotidiana.
  • Usare la protezione solare.
  • Scottature all'ombra ed esposizione limitata ai raggi ultravioletti.

A causa dell'elevato numero di allergeni in giro, per evitare lo sviluppo di una reazione negativa al sole, è importante assumere farmaci, prestare attenzione se sono fotosensibilizzanti e, se necessario, abbandonarli o sostituirli con altri. Per quanto riguarda le misure preventive per i bambini, oltre a quanto sopra, prezzemolo, noci e piatti piccanti dovrebbero essere esclusi dalla dieta per non provocare una reazione allergica ai raggi del sole. Osservando le regole preventive, è possibile evitare la necessità di terapia di questa deviazione e ridurre il rischio che si verifichi in futuro..

Allergia al sole

Ragione principale

Nonostante l'esistenza del termine "allergia al sole", i raggi del sole non sono allergeni di per sé. Al contrario, la luce solare in quantità sicure ha un effetto benefico sul corpo umano: migliora l'umore, favorisce l'assorbimento della vitamina D e stimola l'immunità. Solo quando la componente ultravioletta della luce solare interagisce con qualsiasi sostanza sulla pelle o nella pelle compaiono composti con proprietà antigeniche. Sono questi composti, non i raggi del sole, che causano i sintomi dell'allergia solare. I medici chiamano questa malattia "fotodermatite".

In genere, la fotodermatite può verificarsi durante un periodo in cui una persona è esposta a una significativa esposizione al sole, trascorrendo molto tempo all'aperto, cioè in primavera e in estate. Ma puoi provocare questa malattia in inverno: dopotutto, alcuni iniziano a prepararsi per la stagione balneare in anticipo visitando un solarium, e qualcuno nella stagione fredda va a sud o nei paesi tropicali per prendere il sole aggiuntivo. Pertanto, l'allergia al sole è diventata una malattia per tutto l'anno per molti..

Perché si verificano i sintomi dell'allergia al sole

Le cause interne ed esterne contribuiscono alla fotodermatite.

Le cause interne includono malattie croniche del fegato e delle ghiandole surrenali, alcuni disturbi metabolici e il malfunzionamento del sistema immunitario. Va anche notato che le persone con la pelle chiara ei bambini sono inclini alla fotodermite..

Le cause esterne sono l'effetto delle sostanze sul corpo, che possono essere suddivise in tre grandi gruppi:

  1. Le furocumarine sono sostanze speciali secrete da piante come la pastinaca di mucca, la pastinaca, la cenere, il prezzemolo, l'aneto, l'erba di San Giovanni e possono causare allergie. L'olio di bergamotto, lavanda, muschio, legno di sandalo ha un effetto allergico..
  2. Componenti dei cosmetici: eosina, acido para-amminobenzoico, retinoidi, acidi borici e salicilici, fenolo, composti di mercurio.
  3. Medicinali: sulfonamidi, barbiturici, clorpromazina, alcuni antibiotici (doxiciclina, tetraciclina), alcuni agenti cardiovascolari (amiodarone, trazikor), citostatici, contraccettivi orali, alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei (indometacina, ketoprofene, napamrossene), sia sotto forma di compresse che sotto forma di unguenti, creme e gel.

Anche peeling cosmetici, tatuaggi o tatuaggi, anche temporanei, possono provocare fotodermatiti..

Sintomi di allergia al sole: opzioni di manifestazione

Entro un giorno o poco dopo, dopo l'esposizione al sole, il dolore e il prurito della pelle iniziano a disturbare. Quindi, sulla pelle compaiono aree di arrossamento, un'eruzione cutanea sotto forma di macchie, noduli, placche, vesciche, in punti che si fondono in placche. Si nota spesso un deterioramento delle condizioni generali. Molto spesso, l'eruzione cutanea si verifica sul viso, meno spesso sul corpo e sugli arti. Le eruzioni cutanee sul viso possono essere accompagnate da congiuntivite, crepe agli angoli della bocca (cheilite). La desquamazione della pelle si nota dopo la riduzione dei sintomi acuti. Con l'esposizione ripetuta al sole, la malattia può peggiorare di nuovo.

È importante distinguere la fotodermite dalla comune scottatura solare. È anche accompagnato da sensazioni dolorose sullo sfondo del rossore della pelle e, nelle forme gravi, possono verificarsi vesciche. Ma l'eruzione cutanea e il forte prurito, caratteristici della fotodermatite, non disturbano le scottature solari.

Raccomandazioni e trattamento

Ai primi sintomi di allergia solare, è necessario consultare un medico e seguire rigorosamente le sue istruzioni..

La prima raccomandazione del medico per qualsiasi allergia è di escludere o ridurre il contatto con l'allergene..

  1. Evita la luce solare diretta, resta all'ombra, sotto una tenda da sole.
  2. Rifiuta di visitare il solarium.
  3. Usa i protettori UV applicandoli sul tuo corpo 20 minuti prima di uscire.
  4. Non dimenticare cappelli a tesa o visiere e maniche lunghe.
  5. Dopo aver nuotato in acque libere, tampona la pelle, ma non asciugarla. Ciò preserverà lo strato di protezione solare.
  6. Ridurre al minimo l'uso di trucco, creme, profumi, ecc..
  7. Leggere attentamente le istruzioni per i medicinali: i medicinali non devono contenere sostanze che possono provocare fotodermatite. Parla in anticipo con il tuo medico delle opzioni di sostituzione dei farmaci per i sintomi di allergia solare.
  8. Evitare il contatto con piante contenenti furocumarine.
  9. Aumenta l'assunzione di verdura fresca, frutta e bacche, aiutano a ripristinare la pelle danneggiata per la presenza di antiossidanti e vitamine del gruppo B..

Come trattare i sintomi dell'allergia solare

Il medico potrebbe prescriverle degli antistaminici (ad esempio Cetrin®) per alleviare i sintomi di allergia. In futuro, è consigliabile tenere questi farmaci a portata di mano: purtroppo si può ripetere una reazione allergica al sole.

Per il trattamento delle manifestazioni locali sulla pelle, il medico può raccomandare lozioni fredde, nonché unguenti o creme topiche contenenti glucocorticosteroidi..

Se la causa della fotodermite è interna, è imperativo trattare la malattia che ha provocato l'allergia al sole.

Seguire queste raccomandazioni e seguire gli ordini del medico ti aiuterà a ridurre significativamente la comparsa dei sintomi di allergia solare o addirittura a sbarazzarti delle manifestazioni della fotodermatite..

Quando preoccuparsi se i tuoi occhi sono acquosi al sole

Le lacrime sono la protezione degli occhi da sostanze irritanti esterne. Questa condizione non rappresenta nulla di pericoloso, ma porta disagio alla vita di una persona. Al sole, gli occhi possono lacrimare per i seguenti motivi:

  • il vento soffia fuori;
  • il sole non scalda, gli eventi si svolgono in inverno a basse temperature dell'aria;
  • la persona spesso sbadiglia o starnutisce.

Questi motivi portano a un restringimento del canale lacrimale, che provoca l'abbondante rilascio del suo contenuto. Il fenomeno non richiede l'intervento di professionisti medici.

Spesso, lo strappo aumenta al momento di uscire al sole, quando non c'è uno sguardo diretto al corpo celeste, ma c'è disagio. Di solito in questi casi, i medici lo considerano un'allergia, che è caratterizzata da altri sintomi:

  • Gonfiore delle palpebre: gli occhi sono gonfi, le palpebre superiori si abbassano. In questo caso, invece della solita dimensione degli occhi, rimane solo una stretta fessura..
  • Rossore del bulbo oculare e della palpebra inferiore / superiore. Può essere locale, ad esempio, interessando solo i bordi delle palpebre o esclusivamente il bulbo oculare. Ma il più delle volte, l'iperemia con allergie al sole viene versata, cerchi rossi pronunciati con un'ombra scura intorno agli occhi.
  • Dolore, sensazione di pressione dall'interno. Questo sintomo appare solo se l'esposizione alla luce solare non trattata e troppo lunga. All'inizio gli occhi iniziano a dolere nel momento in cui li si tocca, poi le stesse sensazioni sono presenti “a riposo”. A causa della pressione dall'interno, i pazienti lamentano un improvviso mal di testa che non può essere alleviato con i soliti analgesici.
  • Prurito: invadente, non rimosso nemmeno con unguenti. Gli occhi iniziano a prudere dalle palpebre, quindi c'è una sensazione direttamente nella mucosa del bulbo oculare.

Cause di lacrime in un bambino quando si esce con tempo soleggiato:

  • un'onda di vento ha colpito il viso: i canali lacrimali sono costretti a produrre un liquido progettato per proteggere gli occhi da polvere e sporco;
  • c'era un'uscita troppo brusca dall'ombra a una luce intensa - la lacrimazione in questo caso è anche una reazione difensiva, poiché il bambino socchiude gli occhi.

Ma se gli occhi non sono solo acquosi, ma anche arrossati, pruriginosi (il bambino li massaggia costantemente con i pugni), allora dovresti pensare alle allergie al sole. Solo un medico può determinare con precisione la condizione e comprendere la causa della lacrimazione abbondante durante l'infanzia..

Spesso, il problema sorge sullo sfondo del sottosviluppo dei canali lacrimali (possono essere atrofizzati o subire processi distrofici, localizzati in modo errato o avere deviazioni nella loro struttura anatomica).

La causa dell'edema oculare in un bambino può essere l'atrofia dei canali lacrimali

Altre cause di lacrimazione al sole:

  • la congiuntivite è una malattia infiammatoria, spesso di natura stagionale, che può essere accompagnata dall'appiccicarsi delle ciglia durante il sonno;
  • un corpo estraneo - anche il più piccolo granello nell'occhio causa una lacrimazione abbondante, mentre c'è una sensazione di graffio, leggero formicolio e bruciore nel bulbo oculare;
  • affaticamento eccessivo - ad esempio, se una persona ha lavorato a lungo al computer o su piccole parti in condizioni di scarsa illuminazione, quando si esce in piena luce saranno presenti i sintomi tipici di una reazione allergica.

Un oftalmologo può anche identificare condizioni patologiche condizionatamente che portano alla lacrimazione: lenti a contatto o occhiali correttivi selezionati in modo errato, carenza di vitamina B12, potassio nel corpo, permanenza prolungata in una stanza con aria troppo calda e secca.

Se è noto per certo che la causa della lacrimazione è l'allergia al sole, allora sarà necessario prendere gli antistaminici come corso: Zyrtek, Claritin, Zodak - moderni ed efficaci, non hanno un effetto negativo sul sistema nervoso e sulla funzione cerebrale.

È possibile utilizzare come misura aggiuntiva i colliri "Lacrima artificiale", che idratano la mucosa del bulbo oculare e favoriscono l'espansione dei canali lacrimali. Devono essere applicati 3-5 volte al giorno, instillando 1-2 gocce in ciascun occhio.

Gli oftalmologi consigliano anche:

  • mangia più albicocche - la polpa del frutto contiene luteina, che è in grado di ammorbidire l'effetto della luce solare sulla retina;
  • introdurre il succo di carota nel menu: questo rafforzerà il sistema immunitario e saturerà i tessuti degli organi visivi con vitamina A;
  • più volte al giorno per applicare lozioni da decotti di camomilla, fiori di tiglio, foglie di menta o tè nero agli occhi.

Leggi di più nel nostro articolo sul perché gli occhi lacrimano al sole.

Motivi naturali per cui gli occhi sono acquosi al sole

Le lacrime sono la protezione degli occhi da sostanze irritanti esterne, quindi, anche con un leggero effetto sui canali lacrimali, da esse può apparire del liquido. Questa condizione non rappresenta nulla di pericoloso, ma porta disagio alla vita di una persona, e soprattutto alle donne che usano cosmetici decorativi.

Al sole, gli occhi possono lacrimare per i seguenti motivi:

  • c'è vento fuori;
  • il sole non scalda, gli eventi si svolgono in inverno a basse temperature dell'aria;
  • la persona spesso sbadiglia o starnutisce.

Questi motivi portano a un restringimento del canale lacrimale, che provoca l'abbondante rilascio del suo contenuto. Ma un tale fenomeno appartiene al naturale, fisiologico e non richiede l'intervento degli operatori sanitari..

E qui c'è di più su cosa fare se ti rilassi dopo il sole

Allergia e suoi sintomi: gli occhi sono gonfi, doloranti

Spesso, lo strappo aumenta al momento di uscire al sole, quando non c'è uno sguardo diretto al corpo celeste e il disagio è presente in pieno. Di solito, in questi casi, i medici considerano le allergie come la causa di questa condizione. Ha anche altri sintomi:

  • Gonfiore delle palpebre: gli occhi sono gonfi, le palpebre superiori pendono dai bulbi oculari. Questa condizione può manifestarsi troppo intensamente e in questo caso, invece della solita dimensione degli occhi, rimane solo una stretta fessura..
  • Rossore del bulbo oculare e della palpebra inferiore / superiore. Può essere locale, ad esempio può interessare solo i bordi delle palpebre o esclusivamente il bulbo oculare. Ma il più delle volte, l'iperemia con allergie al sole viene versata e si formano cerchi rossi pronunciati con una tinta scura intorno agli occhi.
  • Dolore, sensazione di pressione dall'interno. Questo sintomo appare solo se l'esposizione alla luce solare non trattata e troppo lunga. All'inizio gli occhi iniziano a dolere nel momento in cui li si tocca, poi le stesse sensazioni sono presenti “a riposo”. A causa della pressione dall'interno, i pazienti lamentano un improvviso mal di testa che non può essere alleviato con i soliti analgesici.
  • Prurito: ossessivo, non alleviato nemmeno dai preparati locali (unguenti). Gli occhi iniziano a prudere dalle palpebre, quindi la persona ha una sensazione di prurito direttamente dalla mucosa del bulbo oculare.

Tutti i sintomi dell'allergia al sole sono interconnessi: la lacrimazione abbondante provoca irritazione e prurito, graffiare gli occhi aggrava il problema principale, la pelle delle palpebre inizia a gonfiarsi e arrossarsi.

Perché il bambino sta annaffiando dal sole e dal vento

I genitori dovrebbero sapere che le lacrime iniziano a essere prodotte in un bambino solo all'età di tre mesi, e prima di allora piangerà senza lacrime e non ci saranno lacrime spontanee. Se un bambino ha un problema quando esce con tempo soleggiato, questo può essere spiegato da due fattori:

  • un'onda di vento ha colpito il viso: i canali lacrimali sono costretti a produrre un liquido progettato per proteggere gli occhi da polvere e sporco;
  • c'era un'uscita troppo brusca dall'ombra a una luce intensa - la lacrimazione in questo caso è anche una reazione difensiva, poiché il bambino socchiude gli occhi.

Ma se gli occhi del bambino non sono solo acquosi, ma anche arrossati, pruriginosi (il bambino li massaggia costantemente con i pugni), allora dovresti pensare alle allergie al sole. Solo un medico può determinare con precisione la condizione e comprendere la causa della lacrimazione abbondante durante l'infanzia..

Spesso il problema sorge sullo sfondo del sottosviluppo dei canali lacrimali: possono atrofizzarsi o subire processi distrofici, essere localizzati in modo errato o avere deviazioni nella loro struttura anatomica.

Altre cause di lacrimazione agli occhi al sole

Oltre a una reazione allergica, alcune condizioni patologiche possono anche causare la comparsa di troppe lacrime quando si esce al sole:

  • la congiuntivite è una malattia infiammatoria, spesso di natura stagionale, che può essere accompagnata dall'appiccicarsi delle ciglia durante il sonno;
  • un corpo estraneo - anche il più piccolo granello nell'occhio causa una lacrimazione abbondante, mentre c'è una sensazione di graffio, leggero formicolio e bruciore nel bulbo oculare;
  • affaticamento eccessivo - ad esempio, se una persona ha lavorato a lungo al computer o su piccole parti in condizioni di scarsa illuminazione, quando si esce in piena luce saranno presenti i sintomi tipici di una reazione allergica.

Queste condizioni richiedono la ricerca di un aiuto medico qualificato; potrebbe essere necessario prescrivere un ciclo di terapia farmacologica. Un oftalmologo può anche identificare condizioni patologiche condizionatamente che portano alla lacrimazione: lenti a contatto o occhiali correttivi selezionati in modo errato, carenza di vitamina B12, potassio nel corpo, permanenza prolungata in una stanza con aria troppo calda e secca.

Cosa fare per sbarazzarsi degli occhi acquosi

Se sai per certo che la causa della lacrimazione è l'allergia al sole, allora dovrai prendere gli antistaminici come corso. Quelli efficaci includono Ceterizin, Tavegil, Diazolin, Suprastin - farmaci di 2-3 generazioni che possono causare effetti collaterali sotto forma di aumento della sonnolenza e perdita di concentrazione.

I medici consigliano di utilizzare farmaci di ultima generazione per bloccare le istamine - Zirtek, Claritin, Zodak: non hanno un effetto negativo sul sistema nervoso e sulla funzione cerebrale.

Come misura aggiuntiva, è possibile utilizzare colliri "Lacrima artificiale", che idratano la mucosa del bulbo oculare e favoriscono l'espansione dei canali lacrimali. Devono essere applicati 3-5 volte al giorno, instillando 1-2 gocce in ciascun occhio.

Gli oftalmologi consigliano anche:

  • mangia più albicocche - la polpa del frutto contiene luteina, che è in grado di ammorbidire l'effetto della luce solare sulla retina;
  • introdurre il succo di carota nel menu: questo rafforzerà il sistema immunitario e saturerà i tessuti degli organi visivi con vitamina A;
  • più volte al giorno per applicare lozioni da decotti di camomilla, fiori di tiglio, foglie di menta o tè nero agli occhi.

E qui c'è di più su quanto rossore va dopo la scottatura solare.

Se i tuoi occhi sono acquosi al sole, devi prima scoprire la vera causa di questa condizione. In caso di conferma di allergia ai raggi ultravioletti, è sufficiente assumere antistaminici con un corso: allevieranno la condizione dopo la prima dose, ma il miglior risultato sarà dopo 2-3 giorni di utilizzo del farmaco. E poi devi escludere il fattore fastidioso dalla vita di una persona allergica: indossa occhiali da sole speciali, la maggior parte delle volte è all'ombra.

Video utile

Guarda il video sulle malattie degli occhi dal sole:

Ci sono scottature agli occhi, non solo a causa di uno sguardo diretto al luminare. Ad esempio, puoi prenderli in montagna, guardando la neve. I sintomi sono dolore acuto agli occhi, incapacità di vedere la luce del giorno. Il trattamento di un'ustione retinica viene eseguito da un medico; puoi solo alleviare i sintomi da solo.

Se ti rilassi dopo il sole, questo è un segno sicuro di ustione. Se non ci sono sintomi più gravi: vomito, febbre alta, puoi fare impacchi dalla medicina tradizionale o usare droghe. Se li hai dopo una scottatura solare, dovresti consultare un medico.

Abbastanza spesso, sia in mare che solo camminando per le strade, capita che il naso si bruci. In questo caso, il primo soccorso è l'applicazione di unguenti per le ustioni dopo il sole. Puoi anche fare impacchi e, se anche il naso si stacca, buccia delicatamente.

La durata del rossore dopo la scottatura solare è influenzata da due fattori: la reazione individuale e il grado di ustione. Ad esempio, con un leggero rossore, sarà possibile liberarsene in 2 giorni, con grave iperemia, ci vorranno fino a 10 giorni. Cosa fare per accelerare i tempi di guarigione?

Solcoseryl può essere utilizzato per le ustioni? Quale forma è meglio scegliere: unguento, gel. Regole per l'uso di Solcoseryl per le scottature sulla pelle del viso e del corpo.

Allergie oculari: cause, sintomi e trattamento

L'allergia agli occhi è una maggiore sensibilità a una certa sostanza. Qualcuno ha avuto questo problema almeno una volta nella vita..

Qualsiasi cosa può provocare una reazione allergica: cibo, prodotti chimici domestici, elettricità, piante varie, cosmetici, animali domestici, ecc..

È piuttosto difficile determinare la causa esatta dell'ipersensibilità di una persona a sostanze specifiche, molto spesso c'è una connessione tra le capacità allergiche del corpo del bambino e uno o entrambi i genitori.

Cause di allergie agli occhi

Di norma, un'allergia agli occhi si verifica quando una sostanza irritante pericolosa entra nella congiuntiva. I possibili fattori includono:

  • diminuzione dell'immunità locale nella zona degli occhi;
  • secchezza degli occhi (si verifica a seguito della guida notturna, della lettura in condizioni di scarsa illuminazione o durante un lavoro prolungato al computer);
  • disposizione genetica.

L'infiammazione degli occhi e le allergie possono essere causate da:

  • polline;
  • polvere domestica;
  • usando lenti a contatto;
  • piume, saliva, forfora e peli di animali domestici;
  • l'influenza del fumo delle sigarette;
  • sostanze che vengono rilasciate dalle piante d'appartamento;
  • vari cosmetici;
  • colliri o l'uso di altri medicinali.

Varietà e sintomi principali

Le allergie possono manifestarsi in diverse forme, che sono piuttosto diverse, quindi sono suddivise nei seguenti tipi:

  • sviluppo di uveite (grave infiammazione della coroide);
  • lesioni cutanee sulle palpebre;
  • danno al nervo dell'organo ottico;
  • danno alla retina;
  • cheratite tossico-allergica (infiammazione della cornea).

Ma tutte queste sono forme piuttosto gravi della malattia, perché non sono molto comuni, la dermatite allergica delle palpebre e vari tipi di congiuntivite sono molto più comuni..

Dermatite allergica

La patologia delle palpebre si esprime sotto forma di una reazione acuta del corpo all'uso di vari farmaci. Questa allergia è caratterizzata da un significativo gonfiore e arrossamento della pelle del viso. In alcuni casi, si notano eruzioni papulari, che causano bruciore e prurito.

Congiuntivite allergica

Questa allergia alla pelle intorno agli occhi appare cronica e acuta. In questi casi, si osservano sintomi diversi: lacrimazione grave, arrossamento degli occhi e, in alcuni casi, secrezione filamentosa mucosa. La forma acuta di questa malattia si manifesta, di regola, con la chemosi della congiuntiva dell'occhio, cioè un pronunciato gonfiore "vitreo" della mucosa.

Congiuntivite pollinosa

Un'allergia causata dal polline di piante diverse è chiamata congiuntivite da fieno. Questa patologia ha una chiara stagionalità delle esacerbazioni in primavera e in estate. I sintomi clinici della pollinosi, oltre ai segni generali di congiuntivite, possono manifestarsi sotto forma di attacchi di soffocamento, naso che cola, reazioni cutanee, starnuti.

Congiuntivite primaverile

La malattia è un catarro primaverile. Inoltre, è una malattia stagionale allergica che inizia a peggiorare con l'inizio del caldo persistente. Si presume inoltre che la causa della malattia possa essere l'intolleranza personale alla radiazione solare (radiazione ultravioletta).

Ma, molto probabilmente, gli allergeni di varie piante sono al centro della lesione. I bambini, in particolare i ragazzi, sono più spesso esposti alla comparsa di questa patologia. L'allergia può diventare cronica e accompagnata da fotofobia, forte prurito, secrezione mucosa, lacrimazione.

I sintomi caratteristici di questa forma di congiuntivite sono escrescenze papillari sulle palpebre, che assomigliano a una pavimentazione di ciottoli. Queste escrescenze si sviluppano lungo il limbus - lungo il bordo della cornea. L'allergia colpisce anche molte persone che indossano lenti a contatto, i sintomi principali sono arrossamento e prurito..

La comparsa di reazioni allergiche è facilitata dai componenti delle lenti stesse o dalla composizione per la loro disinfezione. Inoltre, la malattia può essere causata anche da sostanze chimiche volatili (deodorante, lacca per capelli) che cadono sulla superficie delle lenti.

Allergia fredda

Questa allergia agli occhi compare sia nei bambini che negli adulti, quindi è necessario capire come trattarla in ogni caso specifico. Dopo una lunga passeggiata al freddo, un'allergia vicino agli occhi di un bambino è solitamente espressa da un leggero gonfiore della pelle e da forti arrossamenti, desquamazione e prurito..

Questa allergia appare sugli occhi o sulla pelle. Può essere confuso con il morbillo o la varicella. È la risposta immunitaria all'esposizione all'aria fredda. Questa malattia agli occhi dei bambini è una reazione pseudo-allergica non immunitaria.

Diagnosi della malattia

Il trattamento allergico deve essere effettuato solo sotto la stretta supervisione di un medico immediatamente dopo aver eseguito la diagnostica, che include un esame visivo di tutte le aree interessate, nonché i test necessari. L'intera gamma di diagnosi, di regola, dipende dallo stadio della malattia.

Di solito viene prescritto un esame di laboratorio delle urine e del sangue e, in casi particolarmente gravi, saranno inoltre richiesti i risultati di un esame batteriologico e citologico della mucosa dell'occhio. Durante il recupero, la maggior parte degli allergologi consiglia un test cutaneo congiuntivale, nasale e sublinguale.

Questo metodo consente di determinare il tipo di allergene e di prevenire future reazioni allergiche. Ciò consentirà di sbarazzarsi del probabile processo infiammatorio, oltre a evitare la comparsa di complicazioni..

Trattamento di una reazione allergica

Se si determina cosa ha contribuito alla comparsa di un'allergia agli occhi, il trattamento deve essere basato sull'eliminazione dell'allergene ed escludendo il contatto con esso.

Il trattamento sistemico o locale può essere utilizzato per alleviare i sintomi della malattia. Non va dimenticato che l'azione di qualsiasi rimedio ha determinate caratteristiche, compresi gli effetti collaterali, è per questo motivo che il trattamento deve avvenire immediatamente dopo l'esame e l'accurata determinazione della diagnosi.

I farmaci più efficaci per eliminare o ridurre le reazioni allergiche sono gli stabilizzatori di membrana cellulare e i bloccanti dei recettori dell'istamina..

Questi farmaci impediscono al corpo di rilasciare ingredienti che contribuiscono alle allergie. I preparati sono fatti sotto forma di colliri, unguenti, agenti orali.

Per il trattamento possono essere prescritti anche farmaci antinfiammatori, corticosteroidi e non steroidei: riducono l'edema e hanno anche effetti antinfiammatori.

I corticosteroidi (pomate o gocce) vengono solitamente utilizzati per trattamenti aggiuntivi in ​​caso di processi cronici. Non dobbiamo dimenticare che l'effetto dei farmaci corticosteroidi può avere molteplici effetti collaterali: diminuzione dell'immunità, aumento della pressione intraoculare, ecc..

I farmaci antinfiammatori non steroidei sono utilizzati nel trattamento complesso di uveite, congiuntivite primaverile e particolarmente grave. L'uso di vasocostrittori aiuta ad alleviare il rossore degli occhi e la riduzione a breve termine del gonfiore.

Ma non possono essere utilizzati come terapia principale per la congiuntivite allergica. I pazienti che utilizzano lenti a contatto per prevenire la manifestazione di allergie o altre malattie gravi devono seguire le regole di cura e di indossamento.

Rimedi popolari

Esistono diversi trattamenti efficaci per le allergie:

  1. Le lozioni a base di erbe sono utilizzate per ridurre significativamente le allergie sotto gli occhi e lenire la pelle. Dischetti di cotone imbevuti di infuso di salvia, spago, camomilla possono essere applicati sugli occhi per eliminare le lesioni allergiche. Per fare l'infuso occorre: versare 1 cucchiaio di erbe officinali con un bicchiere di acqua bollente e lasciar fermentare per mezz'ora. In questa soluzione, è necessario inumidire i dischetti di cotone e quindi applicarli sulle palpebre..
  2. Nagipol - (costa circa 90 rubli) lievito di birra con zinco o lievito di birra sotto forma di compresse, aiuterà a migliorare le condizioni della pelle.

Applicazione di colliri

Se la congiuntivite allergica appare sulla pelle contemporaneamente alle allergie, è necessario utilizzare colliri speciali, che devono essere prescritti solo da un oftalmologo professionista.

  1. Allergodil è un ingrediente attivo azelastina, il prezzo è di circa 320-350 rubli.
  2. Opatanol - il principio attivo olopatadin, costa circa 390-430 rubli.
  3. Lekrolin è un ingrediente attivo dell'acido cromoglicico, il prezzo è di circa 130-150 rubli.
  4. Cromohexal è una sostanza attiva sale disodico, il prezzo è di circa 110 rubli.

Unguento per allergie agli occhi

Gli unguenti utilizzati per le lesioni allergiche delle palpebre sono necessari per accelerare la rigenerazione della pelle, aiutare ad eliminare arrossamenti, prurito ed eruzioni cutanee, nonché alleviare il gonfiore.

Per alleviare l'infiammazione acuta, gli allergologi prescrivono pomate che contengono ormoni per diversi giorni. I farmaci ormonali aiutano a eliminare rapidamente i principali sintomi delle allergie, ma non possono essere utilizzati per molto tempo..

Nei primi giorni di terapia, l'unguento ormonale viene applicato in uno strato sottile fino a 5 volte al giorno. Quando il rossore e il gonfiore diminuiscono, la frequenza di applicazione si riduce a 2 volte.

Gli unguenti devono sicuramente essere prescritti da un medico, i farmaci più comunemente usati includono:

  1. Unguento all'idrocortisone. Il prodotto rimuove perfettamente arrossamenti e borse della zona intorno agli occhi. Questo farmaco può essere utilizzato anche durante la gravidanza, ma non più di 7 giorni.
  2. Desametasone. Questo rimedio viene utilizzato durante la comparsa di cambiamenti nella reazione allergica sulla congiuntiva, agli angoli degli occhi, nella palpebra inferiore. Lo strumento viene utilizzato per non più di 3 settimane.
  3. Unguento Celestoderm. Lo strumento è dotato di un effetto battericida, elimina efficacemente una reazione allergica. Applicare sul viso per non più di una settimana.
  4. Advantan. Il farmaco viene applicato sulle palpebre una volta al giorno. Durante l'uso prolungato, potrebbe esserci un assottigliamento della pelle, quindi è vietato utilizzare l'unguento per più di 3 mesi.
  5. Lorinden S. Questo unguento è usato per la dermatite allergica, è anche usato se l'allergia è ulteriormente complicata da un'infezione batterica o fungina. Applicare il prodotto due volte al giorno per non più di 7 giorni.

Anche durante le allergie vengono spesso utilizzati pomate Dermovate, Elokom, Ftorocort.

Se il disturbo ha manifestazioni minori, è possibile utilizzare unguenti non ormonali, ad esempio Gistan, Bepanten, Actovegin, Fucidin, Elidel.

Trattamento cosmetico di allergia

Il trattamento si riduce principalmente alla rinuncia a tutti i cosmetici. Quando tutti i segni scompaiono, inizia a usare un po 'i cosmetici: questo può aiutare a determinare qual è l'allergia. Se i sintomi persistono a lungo e non è possibile determinare la fonte dell'irritazione, contattare un dermatologo.

Il trattamento dell'allergia ai cosmetici di per sé implica il rifiuto di utilizzare il prodotto che ha causato questa reazione. Se non hai visto un dermatologo, puoi acquistare idrocortisone acetato o idrocortisone da banco in farmacia. Allevieranno gonfiore, prurito, arrossamento. Se compare una forma acuta della malattia, è necessario un farmaco da prescrizione. Se la pelle colpita è infetta, sarà necessario un antibiotico.

E non importa che tipo di cosmetici usi, economici o costosi, le allergie possono manifestarsi allo stesso modo, tutto dipenderà dal tuo corpo.

Le malattie allergiche degli occhi nel trattamento richiedono la partecipazione di uno specialista qualificato che sceglierà la terapia più sicura ed efficace. Pertanto, ti consigliamo di contattare poliambulatori oftalmologici specializzati. Se ascolti il ​​consiglio del medico e segui i suoi consigli, l'allergia scompare molto rapidamente e non lascia conseguenze..

Cosa devi sapere sulle allergie oculari: tipi, cause e trattamento

Sintomi

L'allergia alle palpebre ha un quadro clinico caratteristico:

  • arrossamento della mucosa;
  • prurito e bruciore;
  • lacrimazione.

Questi sono i principali segni che sono presenti in qualsiasi forma di reazione allergica. A seconda del motivo per cui si sviluppa una forma particolare, possono comparire ulteriori sintomi.

In base alla gravità del decorso, si distinguono forme di allergia acute e croniche. L'acuto si verifica all'improvviso, dopo l'eliminazione della causa, scompare rapidamente e non disturba più la persona. Di solito è una reazione di contatto.

Cibo

Esiste un chiaro legame tra il consumo di cibo e la comparsa di allergie sotto forma di arrossamento degli occhi. Gli alimenti più allergici sono:

  • frutta e verdura rossa;
  • agrumi;
  • zucchero;
  • miele;
  • cioccolato;
  • noccioline;
  • un pesce;
  • uova.

Una reazione allergica alimentare si manifesta spesso con eruzioni cutanee pruriginose. Nelle persone particolarmente suscettibili, la congiuntiva diventa rossa, con prurito agli occhi.

di stagione

Questa forma di reazione allergica è anche chiamata febbre da fieno. Si manifesta durante il periodo di fioritura di piante e alberi. Un allergene in questo caso è polline o lanugine di pioppo.

I sintomi iniziano pochi minuti dopo essere usciti e si interrompono all'interno.

Temperatura

Una rara forma di allergia è il sole o il freddo. L'eruzione cutanea con prurito diventa le sue manifestazioni frequenti, gli occhi sono meno spesso colpiti. Quando si esce, appare gonfiore e gonfiore degli occhi, c'è una sensazione di bruciore, disagio.

Domestico

Una delle varietà più comuni. Ci sono molti allergeni:

  • polvere di casa o di strada;
  • peli e peli di animali;
  • squame di pesci ornamentali, cibo per loro;
  • escrementi di roditori, insetti;
  • muffa;
  • prodotti chimici domestici.

L'allergia domestica alla mucosa degli occhi si manifesta con il suo rossore e gonfiore. C'è forte prurito, grave lacrimazione. I sintomi compaiono a contatto con una sostanza irritante.

Contatto

Una delle malattie allergiche agli occhi è una reazione a sostanze che toccano direttamente la mucosa e la cornea. Si tratta principalmente di colliri, unguenti, lenti a contatto e di solito si verificano manifestazioni nella palpebra inferiore. Le allergie nella palpebra superiore possono derivare da cosmetici decorativi o curativi. In una persona con un occhio rimosso, l'irritazione delle palpebre si verifica su una protesi di plastica.

La condizione è simile alla dermatite da contatto. Appare il rossore della mucosa e della pelle intorno agli occhi. Disturbato da una pronunciata sensazione di bruciore, prurito, occasionalmente lacrimazione è possibile. I sintomi sono associati all'uso di fattori irritanti.

Primo soccorso

Quando si registrano sintomi che indicano una reazione allergica agli occhi, è necessario ricevere un trattamento adeguato il prima possibile. Va ricordato che tutti i sintomi possono crescere e questo spesso provoca lo sviluppo di un forte gonfiore.

Il primo soccorso per una reazione allergica in via di sviluppo acuto consiste nelle seguenti misure:

  • Se possibile, è necessario stabilire in modo affidabile lo stimolo principale e interrompere il contatto con esso..
  • Il viso, in particolare la pelle intorno agli occhi, dovrebbe essere liberato dai cosmetici e risciacquato con acqua.
  • Prendi un antistaminico. Suprastin, Pipolfen, Diphenhydramine affrontano rapidamente manifestazioni allergiche.
  • Applicare dischetti di cotone imbevuti di acqua fredda sulla zona intorno agli occhi. Alcuni consigliano di utilizzare decotti di camomilla, calendula o foglie di tè, ma è necessario utilizzare questi prodotti solo se non sono assolutamente allergici..
  • È necessario bere quanta più acqua pura possibile, accelererà la rimozione delle tossine dal corpo.
  • Prendi un enterosorbente, come il carbone attivo. Gli assorbenti attirano le tossine e le rimuovono rapidamente dal sistema digerente.

IMPORTANTE DA SAPERE: tutto sulle allergie facciali. Se il gonfiore degli occhi è accompagnato da disturbi respiratori e soffocamento, dovresti chiamare un'ambulanza il prima possibile

Se il gonfiore degli occhi è accompagnato da disturbi respiratori e soffocamento, dovresti chiamare un'ambulanza il prima possibile.

Trattamento delle allergie intorno agli occhi

Per prima cosa, devi identificare l'allergene, quindi cercare di eliminarlo. Se si tratta di cosmetici o medicinali, è sufficiente annullare il loro uso e interrompere il corso delle allergie intorno agli occhi con l'aiuto di antistaminici e in futuro cercare di evitare il loro uso ripetuto. Se le manifestazioni di allergie sono molto gravi, il medico può prescrivere farmaci ormonali per alleviare il prurito e, se si unisce un'infezione batterica, sono indicati gli antibiotici..

Antistaminici orali:

  • Cetirizina - 1 compressa una volta al giorno, prezzo 40-60 rubli, gocce per somministrazione orale 240 rubli.
  • Cloropiramina - iniezione. Prezzo 80 rubli. per 5 fiale
  • Tsetrin - 1 etichetta. un giorno, con un andamento delicato è possibile ogni altro giorno. Prezzo 150-160 rubli.
  • Tavegil - e nel tavolo. e in fiale, prezzo 150-180 rubli.
  • Suprastin - prezzo 130-140 rubli.
  • Zyrtec - compresse, prezzo 240-250 rubli.
  • Levocetirizina - compresse, prezzo 170-300 rubli.

Per ulteriori informazioni sulla migliore scelta di pillole per l'allergia, leggi l'elenco nel nostro articolo..

Crema per le allergie alla pelle intorno agli occhi:

Advantam - unguento ormonale, crema (prezzo 360-390 rubli) - applicare una volta al giorno sulla zona interessata con uno strato sottile

È un glucocorticosteroide sintetico non alogenato che deve essere usato con cautela, non per lunghi periodi, solo come indicato da un medico.

Celestoderm - una crema (prezzo 270-280 rubli) è anche un glucocorticosteroide, ha un effetto rapido, ma con un uso frequente e prolungato, qualsiasi agente ormonale provoca effetti collaterali, come un effetto di dipendenza, vasodilatazione nel sito di trattamento, atrofia cutanea e rosacea. Tali farmaci dovrebbero essere usati in corsi brevi e in casi estremi

Un elenco completo di tutti gli unguenti ormonali per malattie della pelle, psoriasi e loro effetti collaterali nel nostro articolo. E anche creme antiallergiche per bambini.

Rimedi aggiuntivi per eliminare le allergie cutanee:

  • Nagipol - (prezzo 80 rubli) lievito di birra in compresse o qualsiasi lievito di birra con zinco, aiutano a migliorare le condizioni della pelle in generale.
  • Lozioni di erbe medicinali: per lenire la pelle e ridurre le allergie sotto gli occhi, è possibile applicare dischetti di cotone imbevuti di estratti di camomilla, salvia, spago sulla zona delle lesioni allergiche. Per preparare l'infuso, dovresti: versare 1 cucchiaio di erbe officinali con un bicchiere di acqua bollente, lasciare fermentare per 30 minuti. Quindi inumidire i tamponi di cotone nell'infuso e applicare sulle palpebre, inumidire ulteriormente i tamponi ogni 2-3 minuti e continuare così per 20 minuti.

Collirio per congiuntivite allergica:

Se anche la congiuntivite allergica si unisce all'allergia sulla pelle, è necessario utilizzare anche colliri per la congiuntivite. I colliri allergici sono prescritti solo da un medico..

  • Opatanol - come parte di olopatadin, a 380-420 rubli.
  • Allergodil - come parte dell'azelastina, prezzo 310-330 rubli.
  • Cromohexal - sale disodico, prezzo 100 rubli.
  • Lekrolin - acido cromoglicico, prezzo 120-135 rubli.

Molto spesso, un'allergia alla pelle intorno agli occhi è causata dai cosmetici, che includono molecole proteiche, fosfolipidi o polisaccaridi e dalle loro combinazioni. Può essere mascara, crema, smalto per unghie e persino polvere. Testare sempre nuovi cosmetici, per questo è necessario applicare un prodotto cosmetico sulla pelle dell'avambraccio, attendere una reazione per 10 minuti, solo successivamente applicare sul viso.

Se un prodotto cosmetico contiene etilendiammina (uno stabilizzante utilizzato nelle creme), imidazolidinil urea (conservante), n-fenilendiammina (nella tintura per capelli), parabeni e formaldeide - non correre rischi, evitare tali prodotti, il loro uso è irto di dermatite allergica da contatto. È ideale utilizzare cosmetici medicinali senza additivi o conservanti. Puoi ottenere sia un effetto curativo che decorativo: purificando, idratando e nutrendo la pelle.

Perché gli occhi soffrono di allergie

Una reazione allergica appare nei casi in cui l'immunità di una persona fallisce per qualsiasi motivo. A causa di disturbi interni, si "sbaglia" nella valutazione di alcune sostanze che una persona incontra nella vita di tutti i giorni: polvere domestica, le più piccole particelle di polline durante la fioritura delle piante, i capelli degli animali domestici, ecc..

L'immunità inizia a proteggere il corpo affidatogli e produce sostanze speciali - anticorpi progettati per distruggere queste sostanze come potenzialmente pericolose. Pertanto, a contatto con un allergene, la pelle, anche intorno agli occhi, si gonfia, diventa rossa e inizia a prudere. Una persona sviluppa un naso che cola, gonfiore delle vie respiratorie e altri sintomi spiacevoli.

La pelle del contorno occhi è molto sensibile agli allergeni: è troppo delicata e sottile, invecchia più velocemente ed è suscettibile a qualsiasi influenza esterna ed esterna.

Gas rossore con febbre da fieno

La congiuntiva diventa anche rossa con un'altra malattia allergica: allergia ai pollini, febbre da fieno. L'intensità dei sintomi di allergia dipende dall'umidità. Nell'aria secca, le manifestazioni della febbre da fieno sono più luminose, l'irritazione delle mucose è più forte.

Nell'aria umida, il polline è saturo di umidità e viene trasportato meno attivamente nell'aria. Chi soffre di allergia ai pollini si sente molto meglio in caso di pioggia. Le allergie sono più spesso causate da bluegrass, coda di volpe, assenzio, quinoa, ambrosia.

La pollinosi non si manifesta sempre chiaramente. L'arrossamento degli occhi può derivare da allergia crociata. Quindi, con un'allergia al polline di betulla, arrossamento degli occhi, mal di gola può comparire dopo aver mangiato una mela..

E per incontrare il polline di betulla, non devi andare fuori città. Il polline viene trasportato dal vento per centinaia di chilometri e viaggia attraverso l'aria verso le città, penetra negli appartamenti.

Nei bambini, le reazioni allergiche possono essere causate da allergeni domestici:

  • acari della polvere;
  • allergia al cibo;
  • peli di animali domestici.

Il rossore degli occhi non rappresenta un pericolo per la salute del bambino. Ma questa infiammazione allergica della mucosa oculare provoca prurito, che spinge il bambino a grattarsi costantemente gli occhi. Il pericolo in questo caso è creato dal rischio di infezione batterica..

Le ragioni

La manifestazione dei sintomi della malattia sotto forma di risposta si verifica a causa della penetrazione di antigeni nel corpo, chiamati allergeni. Una sostanza che influisce sull'attività degli allergeni può anche causare sintomi della malattia..

Gli occhi sono più spesso colpiti da polvere e polline perché sono nell'aria, ma questi allergeni non sono gli unici che possono causare reazioni oculari. Sono divisi in gruppi:

Polvere. Proteine ​​estranee contenute nei vaccini e plasma del sangue donato. Polline delle piante. Muffa. Medicinali: penicillina, sulfonamidi, salicilati. Anestetici locali. Cura della pelle delle palpebre, cosmetici. Prodotti alimentari: latte, agrumi, semi di sesamo, noci e altri. Veleno di vespe e api. Prodotti animali. Allergia alla tintura delle sopracciglia in un giovane paziente

A causa della diversa composizione genetica del sistema immunitario, le persone reagiscono in modo diverso agli allergeni di diversi gruppi..

Regimi di trattamento per le allergie agli occhi e alle mucose

Per eseguire il trattamento corretto di questa patologia, la terapia viene eseguita in 3 direzioni:

  1. Si creano le condizioni in cui il contatto con lo stimolo è ridotto al minimo.
  2. Viene effettuata la nomina di farmaci, eliminando i sintomi del quadro clinico della malattia..
  3. Viene eseguita una terapia in grado di aumentare le funzioni protettive del corpo, rafforzando il sistema immunitario.

Va ricordato che la tecnica corretta e il regime di trattamento vengono scelti da un oftalmologo, se necessario, viene consultato un allergologo.

L'allergia agli occhi richiede un approccio integrato, poiché il suo aspetto può essere segni secondari della malattia sottostante. Pertanto, per far fronte a tutte le sue manifestazioni, l'enfasi del trattamento è posta sulla causa principale dello sviluppo della malattia..

Il regime di trattamento di combinazione standard prevede l'uso di farmaci dei seguenti gruppi farmacologici:

  • Antistaminici. Se la malattia si sviluppa in un adulto, sono preferite le compresse. Per i piccoli pazienti, i farmaci sotto forma di gocce o sciroppo sono i più adatti. Il normale corso del trattamento è di 7 giorni..
  • Per il trattamento, è meglio usare farmaci che sono stati prodotti negli ultimi anni (farmaci di seconda o terza generazione). Ciò è dovuto al fatto che non contribuiscono alla depressione del sistema nervoso..

A tale scopo, è possibile utilizzare:

  • Erius
  • Cetirizina
  • Cetrin
  • Claritin
  • Telfast

Farmaci di prima generazione

Provoca una sensazione di sonnolenza e porta a una diminuzione della concentrazione.

  • Suprastin
  • Tavegil
  • Difenidramina

Quando li si utilizza, possono svilupparsi effetti collaterali indesiderati, inoltre, non sono prescritti se il lavoro quotidiano è associato a una maggiore concentrazione di attenzione (conducenti di veicoli, lavoratori alla macchina, controllori del traffico aereo, costruttori di grattacieli).

Preparazioni topiche

Nelle forme più lievi di questa patologia, a volte è sufficiente l'uso del trattamento locale. Le forme più gravi di patologia richiedono una combinazione di farmaci.

Per eliminare la manifestazione di allergie, vengono prescritti colliri, con l'uso del quale diminuisce la sensibilità all'istamina:

  • Allergodil
  • Opatanol
  • Alomid
  • Ketotifen

Farmaci che possono sopprimere la produzione di istamina

Sono prescritti per molto tempo. Ciò è dovuto al fatto che il loro effetto terapeutico appare inizialmente solo dopo due settimane di utilizzo..

Questo gruppo farmacologico (stabilizzante di membrana) comprende:

  • Kromoglin
  • Cromoesale
  • Opticrom

Forme di dosaggio con effetto vasocostrittore

Non hanno un effetto terapeutico, ma affrontano bene i segni della malattia sottostante. Elimina la sensazione di prurito, irritazione e secchezza della mucosa della cornea dell'occhio.

A tale scopo vengono utilizzate forme di dosaggio, che nella composizione assomigliano a una lacrima umana e hanno un effetto idratante:

  • Vizin
  • Octylia
  • Oftagel
  • Cassettiera Hilo
  • Vidisik

L'uso di queste forme di dosaggio consente al paziente di sbarazzarsi della sensazione di secchezza nell'area degli organi visivi. Idratando la mucosa della cornea, prevengono lo sviluppo della sindrome dell'occhio secco.

Preparativi per una forma grave della malattia

Nel caso in cui la malattia sia grave, vengono prescritti agenti ormonali (sotto forma di unguenti) del gruppo di corticosteroidi:

  • Prednisolone
  • Dexa-gentamicina
  • Idrocortisone
  • Celestoderm

Sono prescritti per un breve periodo, a causa della possibile dipendenza dai loro componenti e dello sviluppo di effetti collaterali (soprattutto nei bambini).

Con un'infezione secondaria

Lo sviluppo di allergie agli occhi può essere accompagnato dall'aggiunta di un'infezione secondaria.

Se ciò accade, vengono prescritti farmaci antibatterici:

  • Unguento alla tetraciclina
  • Tsiprolet
  • Polimixina

Per l'immunità

Nell'infanzia, la malattia può essere accompagnata da una diminuzione delle difese del corpo. Per correggere l'immunità, è possibile utilizzare quanto segue:

  • Complessi multivitaminici.
  • Grasso di pesce.

Trattamento con rimedi popolari

Molti pazienti hanno domande: se gli occhi pruriscono con le allergie, come trattarlo a casa, è possibile alleviare il prurito e ridurre l'infiammazione con ricette popolari. I medici dicono che durante il trattamento delle allergie con i farmaci è consentito l'uso di rimedi popolari. Ma questo dovrebbe integrare il farmaco tradizionale, non sostituirlo..

Quindi, i seguenti rimedi casalinghi possono aiutare ad alleviare i sintomi e ridurre le allergie:

  • Infusi di erbe (timo, camomilla, aneto). Per preparare la soluzione, hai bisogno di 1-2 cucchiai di erba. Si versa in bicchieri di acqua bollente, si insiste e si filtra. Quindi un tampone di cotone viene immerso nell'infusione risultante e applicato sugli occhi per 5-10 minuti.
  • Soluzione con succo di aloe. Per preparare il farmaco, è necessario spremere un po 'di succo dalla foglia della pianta e diluirlo con acqua pulita in un rapporto di 1:10. La soluzione risultante viene strofinata con gli occhi per tutto il giorno (4-6 volte al giorno).
  • Strofinando gli occhi con il tè verde. Per fare questo, la bevanda viene preparata saldamente, quindi viene immerso un batuffolo di cotone e applicato sugli occhi per quindici minuti.

Tutte le soluzioni fatte in casa dovrebbero essere calde. Non usarli caldi, perché potresti scottarti. Prima di utilizzare una ricetta popolare, è meglio consultare un allergologo. Alcune erbe stesse possono provocare allergie e solo aggravare la situazione..

Ciò che provoca gonfiore agli occhi?

Anche un leggero contatto delle mucose degli occhi con un allergene provoca lo sviluppo di edema. Ma più a lungo continua questo contatto, più significativo diventa il gonfiore. La causa del gonfiore è l'accumulo di una grande quantità di liquido nella pelle delle palpebre.

L'edema degli occhi può manifestarsi in una forma locale. Il provocatore di questo processo è la reazione del tessuto linfocitico, che si trova nella congiuntiva, al contatto con un allergene patogeno. Le conseguenze dell'edema locale sono la formazione di numerosi tubercoli follicolari edematosi sulla mucosa degli occhi.

Il gonfiore degli occhi a seguito di una reazione allergica diventa un provocatore che indebolisce le forze protettive degli organi visivi. In caso di edema, le ghiandole lacrimali non possono "funzionare" nella modalità precedente, questo è irto di sviluppo di lacrimazione grave o, al contrario, secchezza della mucosa. I cambiamenti patologici possono portare alla penetrazione di batteri e virus, la cui attività causa lo sviluppo del processo infiammatorio.

Forme della malattia

L'allergia alle palpebre è divisa in diverse forme. La classificazione della malattia si basa sulla localizzazione della lesione, che può coinvolgere sia la pelle delle palpebre stesse, sia la cornea dell'occhio, la coroide e il nervo ottico.

  • La dermatite colpisce le palpebre stesse. La dermatite allergica nella maggior parte dei casi è scatenata da cosmetici o farmaci. All'inizio c'è gonfiore agli occhi, poi prurito e bruciore. Dopo alcune ore, sulle palpebre compaiono brufoli rossi pruriginosi..
  • La cheratocongiuntivite primaverile è caratterizzata da un decorso cronico. La ricaduta della malattia si verifica nella stagione calda. C'è una forte sensazione di bruciore negli occhi, la cornea diventa rossa e appare una secrezione mucosa. Un segno caratteristico della cheratocongiuntivite allergica è la formazione di escrescenze sotto forma di papille nelle palpebre inferiori e superiori, più vicine alle ciglia.
  • La congiuntivite pollinosa è provocata dall'influenza del polline di piante allergeniche per l'uomo. Si osservano tutti i sintomi della congiuntivite e compaiono piccole eruzioni cutanee sulla pelle intorno agli occhi, accompagnate da prurito. Come trattare le allergie cutanee qui https://allergiik.ru/na-kozhe-sposoby-lecheniya.html tutti i dettagli.
  • La congiuntivite papillare di grandi dimensioni si verifica più spesso nelle persone che usano lenti a contatto. Inoltre, i punti nella zona degli occhi lasciati dopo l'intervento chirurgico possono provocare la comparsa di questa forma della malattia. I sintomi tipici sono arrossamento sclerale, occhi granulosi, gonfiore delle palpebre, lacrimazione.

L'allergia alle palpebre dallo stadio acuto può trasformarsi in un processo cronico. Con questa forma della malattia, le ricadute della patologia sono possibili fino a più volte all'anno, ma i sintomi sono generalmente attenuati.

IMPORTANTE DA SAPERE: tutto sulla blefarite allergica come una delle complicanze delle malattie delle palpebre

Come si sviluppano le allergie?

  • materiale delle lenti. Per evitare una tale causa, si consiglia di prendere le lenti solo con mani pulite e asciutte e di rimuoverle e indossarle dallo stesso occhio;
  • Composti chimici volatili. Tra loro possono esserci particelle di prodotti chimici domestici o profumi che si depositano sulla palpebra;
  • Medicinali assunti per via orale o usati per trattare condizioni mediche, come pomate per allergie oculari, colliri, spray idratanti per il viso;
  • componenti della polvere domestica e di libri. La polvere può contenere non solo particelle di sporco, ma anche la secrezione indurita delle ghiandole sebacee degli animali domestici (gatti, cani, criceti, ratti). Di conseguenza, la lacrimazione può non solo aumentare, ma anche sviluppare uno shock allergico con l'edema di Quincke;
  • microparticelle di piante. Di norma, questi tipi di allergie e trattamenti alle palpebre sono tipici del periodo primavera-estate;

componenti di cosmetici, ad esempio crema, mascara, ombretto, struccante, gel per il lavaggio, eyeliner.

Congiuntivite primaverile

Questa malattia stagionale è molto spesso chiamata cheratocongiuntivite o catarro primaverile. È esacerbato con l'arrivo di calore costante. La causa della congiuntivite primaverile può essere una caratteristica individuale di una persona, che è l'intolleranza ad alte dosi di radiazioni ultraviolette, cioè la radiazione solare.

Inoltre, gli esperti dicono che l'allergia agli occhi al sole (l'irritazione dovrebbe essere trattata solo dopo aver consultato un medico) è molto rara. È più probabile che il meccanismo di questa malattia sia attivato dagli allergeni di alcune specie vegetali. Molto spesso, i bambini (principalmente maschi) sono suscettibili al catarro primaverile. Il suo corso è cronico. In questo caso, il paziente è preoccupato per il prurito costante, la fotofobia, la lacrimazione e la comparsa di secrezioni mucose. Inoltre, questa condizione è caratterizzata dai seguenti segni: escrescenze papillari sulla congiuntiva delle palpebre, che assomigliano a un pavimento pavimentato con ciottoli. A volte compaiono lungo il limbus, cioè lungo il bordo della cornea.

Varietà di allergie

L'infiammazione allergica si manifesta individualmente e colpisce diverse aree dell'occhio. I medici distinguono diverse forme di malattia, ognuna delle quali richiede un esame approfondito da parte di uno specialista e un trattamento.

  • La congiuntivite papillare è comune tra le persone che indossano lenti a contatto. L'infiammazione allergica dell'occhio si verifica in risposta a materiale per lenti di scarsa qualità e soluzioni disinfettanti. Un piccolo tubercolo inizia a crescere sotto la palpebra superiore, la pelle intorno diventa rossa e prude.
  • Cosmetici e prodotti per l'igiene possono scatenare la dermatite da contatto. Porta a gonfiore delle palpebre, eruzioni cutanee intorno agli occhi e arrossamento della pelle.
  • Sullo sfondo della dermatite atopica, si sviluppa spesso cheratocongiuntivite. I suoi sintomi sono generalmente pronunciati. La malattia procede in una forma grave, c'è un deterioramento della vista, annebbiamento della mucosa, crampi e bruciore agli occhi.
  • Un'infiammazione allergica, chiamata congiuntivite primaverile, inizia da forti venti. Il suo compagno è lacrimazione, prurito e secrezione nasale..
  • Le piante in fiore causano congiuntivite stagionale. Può essere riconosciuto da occhi arrossati e gonfi, prurito debilitante, tosse secca e naso che cola..
  • L'allergia agli occhi ai farmaci è un problema comune. Può farsi sentire nel trattamento di qualsiasi malattia. Spesso, gli operatori sanitari sono allergici ai farmaci e devono essere in contatto con i farmaci su base giornaliera. Le sostanze corrosive entrano nella mucosa e nel tratto respiratorio, a cui il corpo reagisce con irritazione. È difficile sbarazzarsi di una tale allergia e, se diventa cronica, una persona deve spesso cambiare il tipo di attività..
  • A volte una reazione allergica è dovuta a congiuntivite infettiva causata da funghi o batteri. In questo caso, i sintomi della congiuntivite si intensificano, le palpebre si gonfiano, compaiono prurito lancinante e secrezione purulenta..

Come identificare le allergie agli occhi?

Per iniziare a trattare le allergie, è necessario stabilire non solo la sua presenza, ma anche identificare l'allergene che provoca lo sviluppo di questo processo.

Per questo, vengono utilizzati metodi di ricerca aggiuntivi. Sono prescritti da un allergologo dopo un esame visivo e ascoltando i reclami dei pazienti.

Gli irritanti possono essere identificati da:

  1. Test cutanei.
  2. Analisi del sangue.

I test cutanei possono essere eseguiti:

  • Per provocazione. La risposta del corpo viene monitorata dopo la somministrazione di una piccola dose di allergene.
  • Metodo di ricerca diretta. Prodotto per test cutanei, senza iniezione di allergeni.
  • Test indiretto. Dopo l'introduzione dell'allergene sotto la pelle, viene prelevato il sangue, seguito dal suo esame.

I principali tipi di test cutanei:

  1. Esecuzione mediante scarificazione (una piccola incisione o graffio viene eseguita con uno scarificatore). Un certo numero (non più di 15) incisioni viene praticato sul lato interno dell'avambraccio. Sono numerati e una piccola quantità di liquido contenente l'allergene viene applicata sull'incisione in base al numero selezionato. Se, dopo 15 minuti, nella zona dell'incisione compaiono arrossamenti e gonfiori, significa che questo tipo di allergene è pericoloso per il paziente..
  2. Applicazione. Sulla pelle della superficie interna dell'avambraccio vengono applicate strisce contenenti un allergene, dopo di che vengono fissate con un cerotto. L'osservazione viene effettuata entro 2 giorni. Se si verifica una risposta nelle prime ore, ciò indica che l'allergene può causare rapidamente processi allergici. Nel caso in cui si verificasse una risposta il giorno successivo, ciò indica un'azione ritardata dell'allergene.
  3. Tecnica di iniezione di allergeni. Con l'aiuto di un'iniezione sottocutanea, viene iniettato un allergene e osservi come reagisce il corpo ad esso.

Con lo sviluppo di un processo allergico, gli anticorpi entrano nel flusso sanguigno, in base alla loro presenza, si può concludere che si sta sviluppando un'allergia.

Allergia alle palpebre: trattamento

Lo stadio di fondamentale importanza nella selezione dei modi per eliminare l'ipersensibilità delle palpebre degli occhi è condurre una diagnosi completa

Dexa-Gentamicina - unguento per eliminare le allergie cutanee intorno agli occhi

Dopo aver individuato la malattia che ha provocato questo tipo di fenomeno, viene effettuata una diagnosi accurata identificando la sostanza allergenica. Solo allora viene selezionato il rimedio e il metodo di trattamento appropriati per aiutare a rompere il contatto con questa sostanza. Questo è il fattore principale per garantire il superamento dell'edema oculare allergico..

Per eliminare i sintomi, vengono prescritti farmaci di questo tipo:

  • Collirio antistaminico che allevia rapidamente prurito e gonfiore delle palpebre, che si verificano per vari motivi quando la pelle vicino agli occhi è irritata. Questi includono Alomid, Allergodil, Kromohexal, ecc..
  • La dexa-gentamicina è un efficace anti-allergenico per l'eruzione cutanea delle palpebre. È un unguento ormonale per alleviare il gonfiore nella zona delle palpebre ed eliminare la dermatite
  • Antistaminici Loratadin, Suprastin e Claritin. Con il loro aiuto, puoi rimuovere i sintomi di accompagnamento della malattia: tosse e naso che cola.
  • Mezzi per restringere i vasi degli occhi (Naphtizin, Vizin). Eliminano perfettamente gli arrossamenti della pelle
  • Affinché l'allergia sotto gli occhi scompaia e migliori le condizioni della pelle nel suo complesso, viene utilizzato il lievito di birra nelle compresse di Nagipol.

Tra i colliri, degni di nota sono:

Il farmaco Azelastine, usato per le allergie sulle palpebre

  • Balsamo per gli occhi alla faurina vegetale (non necessita di prescrizione medica e non causa effetti collaterali)
  • Lekrolin - Questo rimedio riduce significativamente la gravità dei sintomi come la sensibilità degli occhi alla luce, bruciore e prurito.
  • Opatanol - prescritto per la localizzazione di lesioni allergiche dello "specchio dell'anima" sotto forma di malattie come cheratite e congiuntivite
  • L'azelastina è efficacemente usata per trattare la congiuntivite allergica grave. Allevia la sensazione di disagio causata dalle allergie palpebrali alleviando il forte prurito. Fornendo un rapido effetto antiallergico, previene lo sviluppo di dermatiti sulle palpebre e il gonfiore intorno ad esse.

Metodi tradizionali di trattamento

Per eliminare le reazioni allergiche, puoi anche usare rimedi popolari efficaci. Le compresse a base di infuso di camomilla, melissa e bustine di tè verde hanno un buon effetto sulla pelle intorno agli occhi e alle palpebre. Tutti si rilassano perfettamente ed eliminano il rossore. Il trattamento di una malattia allergica delle palpebre può essere effettuato lavando gli occhi con una soluzione di permanganato di potassio con un batuffolo di cotone. Questo metodo aiuterà ad eliminare i principali sintomi della malattia, uno dei quali è il gonfiore degli occhi in caso di allergie in forma avanzata..