Congiuntivite allergica nei bambini: segni, trattamenti e complicanze

Buon giorno, cari lettori. In questo articolo scopriremo cos'è la congiuntivite allergica, il trattamento nei bambini. Saprai quali sono i principali sintomi di questa malattia e le ragioni del suo sviluppo, metodi diagnostici e misure preventive che riducono significativamente il rischio della malattia.

Varietà

La classificazione della congiuntivite di natura allergica avviene in base a:

  1. Ora in cui si è verificato:
  • tutto l'anno - osservato indipendentemente dalla stagione e dalle condizioni meteorologiche;
  • stagionale: uno scoppio di una reazione allergica si verifica in primavera o in estate.
  1. Il decorso della malattia:
  • acuto (non specificato, atipico);
  • subacuto;
  • cronica.
  1. Tipo di allergene (cosa ha causato la malattia):
  • medicinale - una risposta all'assunzione di colliri;
  • atopico - si sviluppa sullo sfondo di dermatiti, asma o orticaria;
  • febbre da fieno - la risposta del corpo alla fioritura di cereali, alberi;
  • primavera - osservata durante un periodo di riscaldamento (dopo l'inverno) e dall'abbondanza di luce solare;
  • iperpapillare: il risultato dell'esposizione a corpi estranei sulla mucosa dell'occhio, ad esempio l'azione delle lenti o la presenza di una protesi;
  • infettivo - allergico - l'assenza di un allergene nell'occhio del paziente e la reazione va alle tossine rilasciate da microrganismi patogeni che si moltiplicano in qualche organo del bambino;
  • tubercolare - allergico - la risposta del corpo alle tossine secrete dai micobatteri. Oltre alla congiuntiva, il bulbo oculare è interessato.

Caratteristiche nei bambini del primo anno di vita

La congiuntivite allergica non è praticamente osservata a questa età. I bambini con una predisposizione ereditaria o un'immunità debole sono a rischio. Oltre a questo tipo di congiuntivite saranno presenti anche diatesi o dermatite atopica..

È possibile assumere malattie se il bambino inizia a strofinarsi gli occhi, è capriccioso e si comporta irrequieto. I genitori possono scoprire che le palpebre sono gonfie, il rossore appare sulla mucosa degli occhi, forse croste sulle ciglia nel bambino.

Molto spesso, il motivo è una risposta agli alimenti che la madre utilizza durante l'allattamento o il bambino stesso durante il periodo di allattamento.

È anche possibile la comparsa di un tipo di reazione pseudoallergica causata da problemi del tratto digerente, nonché invasione elmintica.

Le ragioni

Il contatto con un allergene è un fattore naturale in qualsiasi reazione allergica..

Diamo un'occhiata ai principali fattori che possono scatenare la congiuntivite allergica nei bambini:

  • tossine di microrganismi patogeni;
  • risposta ai peli di animali;
  • allergia alle piante da fiore;
  • soluzioni necessarie per lenti a contatto;
  • cosmetici;
  • farmaci;
  • irritazione della mucosa dell'occhio con un oggetto estraneo;
  • risposta a determinati alimenti, ad esempio cioccolato, prodotti chimici domestici;
  • reazione al fumo, in particolare il fumo di sigaretta.

Se consideriamo la forma di congiuntivite per tutto l'anno, la malattia può verificarsi a causa di:

  • peli di animali domestici;
  • piume di uccelli;
  • prodotti chimici domestici;
  • polvere contenente microscopici acari della polvere;
  • spore di microrganismi che si sviluppano attivamente in una stanza con elevata umidità.

Il tipo stagionale è provocato da tali fattori:

  • Lanugine di pioppo;
  • polline di piante che fioriscono.

Segni

Se consideriamo la congiuntivite allergica nei bambini, i sintomi, allora va tenuto presente che il tasso della loro manifestazione e la sua gravità sono influenzati dalla concentrazione dell'allergene e dal livello di immunità. Va notato che alcuni segni compaiono proprio all'inizio della malattia, altri nel processo.

I sintomi primari includono:

  • prurito nella zona degli occhi;
  • sensazione di bruciore;
  • lacrimazione abbondante;
  • aumento dell'affaticamento dell'organo della vista;
  • iperemia della congiuntiva, così come i bordi delle palpebre;
  • un aumento delle dimensioni dei follicoli e delle papille;
  • il verificarsi di secrezioni mucose;
  • edema congiuntivale.

Nel periodo acuto della malattia, il rilascio del liquido lacrimale si arresta, il che porta alla comparsa di nuovi segni caratteristici:

  • fotofobia, il bambino inizia a socchiudere gli occhi in piena luce;
  • sensazione di un corpo estraneo sulla mucosa dell'occhio;
  • ridotta acuità visiva a causa dello stato edematoso della congiuntiva;
  • la mucosa si asciuga;
  • c'è un dolore tagliente quando si muovono gli occhi.

A causa del fatto che il bambino sta vivendo disagio, inizia a strofinarsi gli occhi. Ciò può portare all'introduzione di un'infezione secondaria, soprattutto se il bambino non segue le regole dell'igiene personale, non si lava le mani. Quindi vengono collegati nuovi sintomi:

  • secreto dagli occhi diventa giallastro, a volte verdastro;
  • dopo il risveglio, il pus si accumula agli angoli dell'occhio.

Abbastanza spesso, in presenza di congiuntivite allergica, è presente anche rinite di questa natura, il che significa che possono essere presenti i seguenti segni:

  • starnuti regolari;
  • scarico di muco dai passaggi nasali;
  • l'irritazione si verifica sotto il naso.

Puoi vedere come si manifesta la congiuntivite allergica nei bambini, foto:

È anche importante considerare che, a seconda della forma della malattia, alcuni segni possono o meno essere presenti. Diamo uno sguardo più da vicino ai sintomi di ogni tipo..

  1. Primavera:
  • prurito di natura in crescita;
  • sensazione di un oggetto estraneo sulla mucosa;
  • piaghe ed erosione si sviluppano sulla cornea;
  • allargamento delle papille sulla congiuntiva.
  1. Farmaco:
  • condizione edematosa delle palpebre;
  • l'emorragia è possibile sulla mucosa;
  • Lacrimazione.
  1. Pollinoso:
  • l'acuità visiva peggiora;
  • si verificano mal di testa;
  • possono comparire orticaria;
  • Edema di Quincke;
  • lacrimazione;
  • con un lungo decorso, è possibile danneggiare i sistemi e gli organi del corpo.
  1. Iperpapillare:
  • grandi papille si formano sulla congiuntiva;
  • sensazione di un oggetto estraneo sotto la palpebra superiore.
  1. Infettivo-allergico:
  • fimosi vitreale;
  • gonfiore delle palpebre;
  • l'erosione appare sulla mucosa;
  • abbondante secrezione mucosa.
  1. Tubercolosi allergica:
  • pronunciata paura della luce;
  • danno non solo alla congiuntiva, ma anche alla cornea;
  • piccole crepe agli angoli degli occhi.
  1. Atopica:
  • prurito della zona degli occhi e delle palpebre stesse;
  • la congiuntiva inferiore si gonfia;
  • piccole squame appaiono ai bordi delle palpebre.

Va tenuto presente che alcuni dei sintomi di questo disturbo sono simili a quelli della congiuntivite virale o batterica. Ecco perché è importante che lo specialista faccia la diagnosi e non i genitori del bambino..

Diagnostica

Il processo di trattamento deve essere eseguito da un allergologo e un oftalmologo. Dopo un esame personale del bambino e la raccolta dei sintomi caratteristici, verranno assegnati i seguenti studi per fare una diagnosi:

  1. Microscopia delle secrezioni oculari.
  2. Analisi del sangue generale. La conferma di una reazione allergica sarà un aumento del livello di eosinofili..
  3. Analisi del sangue biochimica per immunoglobuline E.
  4. Test allergologici per impostare l'allergene esatto. Ammettiamo i bambini di età superiore ai quattro anni.
  5. Analisi del sangue venoso per determinare lo spettro di sostanze che causano una reazione allergica in un bambino.
  6. Durante il periodo di remissione vengono prescritti test sublinguali, congiuntivali e nasali.
  7. Se necessario, il bambino verrà sottoposto a un esame del tratto gastrointestinale, raschiando per l'enterobiasi e un'analisi delle feci per una foglia d'uovo.

Trattamento

  1. Antistaminici come Zyrtec, Claritin.
  2. Gocce stabilizzanti di membrana come Zaditen o Lekrolin.
  3. Gocce di bloccanti del recettore dell'istamina, come Histimet o Vizine.
  4. Farmaci corticosteroidi per malattie gravi.
  5. Farmaci antinfiammatori non steroidei, gocce con diclofenac.

Caratteristiche del trattamento della febbre da fieno:

  1. Applicazione di colliri, come Spersallerg.
  2. Uso di antistaminici.
  3. Gocce mirate al trattamento di un tipo allergico di congiuntivite, come Alomid.
  4. Gocce con un'azione vasocostrittore, ad esempio Vizin.

Caratteristiche del trattamento della forma cronica:

  1. Applicazione di gocce, come Alomid o Cromohexal.

Caratteristiche del tipo primaverile di congiuntivite allergica:

  1. Gocce di desametasone, come Maxidex.
  2. Instillazione di Alomid con comparsa di infiltrati o erosione.
  3. Allergodil insieme a Maxidex in caso di manifestazioni acute.
  4. Per trattamenti complessi, compresse antistaminiche, ad esempio Zodak o Cetrin.
  5. Immunoterapia, iniezioni di istaglobulina fino a 10 volte.
  1. L'uso di colliri antistaminici.
  2. Nel decorso acuto della malattia, Spersallerg o Allergodil, nel decorso cronico - Alomid o Cromohexal.
  1. Cancellazione dell'allergene provocante.
  2. Ingestione di un antistaminico come la loratadina o la cetrina.
  3. Collirio, come Allergodil o Spersallerg.

Caratteristiche di cura

Per garantire una pronta guarigione, è necessario osservare le seguenti misure:

  1. Eliminazione dell'allergene.
  2. Durante il periodo di fioritura, è necessario sciacquarsi gli occhi dopo ogni passeggiata..
  3. Uso di antistaminici.
  4. Con un decorso grave di una reazione allergica, vengono prescritti farmaci ormonali.
  5. Consigliata dieta ipoallergenica.
  6. Correggere la routine quotidiana.

Metodi tradizionali

La medicina tradizionale può essere utilizzata come trattamento aggiuntivo. Ma non dimenticare che l'uso di determinati farmaci e il loro dosaggio dovrebbero essere calcolati solo dal medico curante..

  1. Camomilla. Dovrai mettere tre cucchiai di fiori secchi in un bicchiere di acqua bollente, lasciare agire per 20 minuti. Dopo il raffreddamento, sciacquare gli occhi. Il corso del trattamento - fino a una settimana.
  2. Infuso di calendula. Due cucchiaini di fiori vengono posti in un bicchiere di acqua bollente, insistiti per 15 minuti, filtrati. Strofina gli occhi con la soluzione risultante fino a cinque volte al giorno..
  3. Aloe. Le foglie schiacciate vengono versate con acqua bollita (calda) in un rapporto da 1 a 10. Quindi filtrano e fanno lozioni fino a quattro volte al giorno.
  4. Aneto. Per una tazza e mezza di acqua bollente, devi versare un cucchiaio di semi essiccati. La soluzione viene infusa per 20 minuti, dopodiché viene filtrata e utilizzata per il risciacquo.
  5. Preparazione del tè forte. Lavati gli occhi.

Congiuntivite allergica nei bambini

La parte esterna dell'occhio è ricoperta da una sottile membrana connettiva incolore, chiamata anche congiuntiva. Il suo scopo è generare lacrime. Succede che durante una certa stagione o quando esposto a fattori infettivi o medicinali, si infiammi improvvisamente, quindi la malattia è chiamata congiuntivite allergica.

Come distinguersi da altre forme?

I sintomi della congiuntivite allergica e infettiva sono approssimativamente simili, possono essere distinti solo se:

  • strappare ed entrambi gli occhi diventano rossi contemporaneamente
  • ci sono sintomi correlati (tosse, starnuti, naso che cola)
  • la malattia si manifesta in una certa stagione

Motivi di sviluppo e probabili allergeni

La congiuntiva umana interagisce sempre con le correnti d'aria. Quando camminiamo per strada o semplicemente apriamo una finestra per ventilare la stanza, la nostra congiuntiva soccombe a una serie di attacchi di allergeni. Nelle persone il cui corpo ha una forte immunità, questo processo procede senza problemi di salute.

Tuttavia, ci sono persone che sono allergiche, l'immunità nella loro congiuntiva si oppone troppo violentemente a qualsiasi invasione, a seguito della quale l'intero corpo fallisce e appare la congiuntivite.

Le medicine possono essere un allergene: il bambino le ha prese, alcuni componenti non sono stati percepiti e, di conseguenza, il corpo lo respinge. Il caldo vento di maggio, ad esempio, porta il polline delle piante. Una bufera di neve invernale infiammerà la congiuntiva a causa del gelo e del freddo. Il fumo di un incendio che colpisce la fragile mucosa del bambino, oltre alla combustione naturale, può anche causare allergie. Le malattie (virus e infezioni) sono spesso la causa..

Classificazione della congiuntivite allergica nei bambini

Può assumere una varietà di forme, a seconda della stagione, delle malattie associate o dell'uso di farmaci.

Tipi di congiuntivite allergica perenne:

Farmaco

Usando farmaci, soprattutto antibiotici, il corpo del bambino può rifiutare qualsiasi componente. Si manifesta qualche tempo dopo l'assunzione del farmaco.

Contagioso

Si verifica quando un'infezione entra nel corpo del bambino, questo può accadere se accanto al letto c'erano animali o una persona che è già malata.

Il suo pericolo sta nel fatto che con complicazioni, la congiuntivite può trasformarsi in meningite. Il fattore che provocherà l'aspetto di questa specie sono le malattie del rinofaringe..

Papillare grande

Se noti piccole papille sulla pelle della palpebra superiore, tieni presente che tuo figlio potrebbe avere questa malattia. L'irritante che causa questa congiuntivite può essere le ciglia che aderiscono all'interno della palpebra..

Non interferiscono realmente, quindi il bambino non li nota ei problemi compaiono solo più tardi, quando l'infiammazione inizia nel sito del cilio. La cosa principale con questo tipo di congiuntivite è sbarazzarsi del corpo estraneo.

Tubercolo

Forse il più raro di tutti i tipi elencati di congiuntivite. Può apparire se il bambino è malato di tubercolosi o le sue condizioni vengono trascurate e iniziano ad acquisire complicazioni. La stessa regola si applica ai neonati..

Atopica

Si manifesta in tandem con la dermatite atopica - di solito sul viso, meno spesso in altre parti del corpo. Oltre all'effettiva infiammazione della congiuntiva, la palpebra, la circonferenza degli occhi, la cornea e il cristallino possono essere colpiti. La pelle secca e squamosa è un tipico segno indiretto di cheratocongiuntivite atopica, se il bambino avverte prurito e bruciore agli occhi. In un neonato, può apparire a causa di scarsa igiene, o per eccessiva secchezza della stanza, nonché con predisposizioni genetiche.

Tipi di congiuntivite allergica stagionale:

Primavera

La particolarità di questa allergia è che si manifesta nel periodo primaverile-estivo, la luce solare e le microspore batteriche possono colpire anche la congiuntiva. Quando si verifica, si trasforma immediatamente in una malattia cronica, quindi si ripete ogni periodo primaverile-estivo, se il neonato è per strada.

Febbre da fieno

Viene anche chiamata allergia ai pollini e, come suggerisce il nome, l'agente patogeno in questo caso sarà il polline, che viene rilasciato dalle piante e disperso nelle correnti d'aria, oppure trasportato da insetti o animali. Il polline più allergenico è l'ambrosia, la quinoa, varie piante di cereali o l'ontano.

Come si sta sviluppando?

La congiuntiva è costantemente bagnata da lacrime contenenti una proteina chiamata lisozima, che è battericida e uccide i virus. Quando la difesa della congiuntiva non resiste allo stimolo, inizia a maturare l'infiammazione, che consiste in tre fasi:

  1. Alterazione. Questa fase consiste nel danno e nella morte delle cellule della congiuntiva, non appena l'occhio è influenzato da fattori ambientali negativi.
  2. Essudazione. L'area danneggiata è circondata da cellule immunitarie (chiamate anche leucociti) che producono prostaglandine: questi composti iniziano l'infiammazione. Appare l'iperemia, la mucosa diventa rossa, perché la circolazione sanguigna aumenta. Il plasma entra nello spazio intercellulare, provocando edema, l'irritazione delle terminazioni nervose con questi composti provoca dolore.
  3. Proliferazione. La reazione infiammatoria diminuisce gradualmente, le cellule danneggiate o morte vengono sostituite da nuove, a volte l'area della loro morte è ricoperta da tessuto connettivo (un processo chiamato anche fibrosi).

Sintomi di congiuntivite allergica nei bambini

Si distinguono le seguenti caratteristiche principali:

  • Gonfiore delle mucose;
  • Fotofobia;
  • Lacrimazione abbondante;
  • Sensazione di un corpo estraneo;
  • Contrazione involontaria dei muscoli oculari;
  • Dolore e dolore agli occhi.

Altri sintomi possono includere, ad esempio, difficoltà ad aprire le palpebre dopo il sonno: il muco viene secreto, si secca e le palpebre si uniscono. Se compare il pus, considera la congiuntivite batterica. I segni indiretti possono essere i cosiddetti sintomi del "raffreddore", che si tratti di tosse o naso che cola (rinite).

Patologia in un neonato e un bambino

La patologia è una deviazione dalla norma. I neonati ei bambini sono particolarmente suscettibili a tutti i tipi di influenze ambientali negative e, sfortunatamente, non possono dire esattamente cosa provano. I genitori devono capirlo dai gesti e dal comportamento della persona malata.

In primo luogo, la congiuntivite allergica può indicare che il bambino si porta costantemente le mani sugli occhi, le sfrega vigorosamente e quando questo non aiuta, piange.

In secondo luogo, la congiuntivite è quasi sempre accompagnata da arrossamento degli occhi e un flusso abbondante di lacrime, anche in uno stato di calma..

In terzo luogo, il bambino piangerà disperatamente se la congiuntivite allergica diventa acuta con dolore agli occhi. Il viso acquisisce un pronunciato gonfiore, le palpebre colpite rendono il viso imbronciato, a volte si aggiunge gonfiore della lingua e delle labbra.

Diagnosi di congiuntivite allergica nei bambini

La prima diagnosi è cercare i sintomi, poiché si verificano all'inizio della malattia e sono i più preoccupanti. Quindi i genitori organizzano un viaggio dall'oftalmologo, che determinerà il grado di danno agli occhi. Dovresti anche visitare un allergologo-immunologo, di regola, se ci sono evidenti fattori allergici (ad esempio, la stagione dei pollini), la diagnosi dei medici non è in dubbio. In caso di difficoltà, vengono eseguiti test clinici.

Quali test sono necessari?

  • Prima di tutto, questo è un esame del sangue, rivela quanto è aumentata l'immunoglobulina (di solito più di 100-160 ME).
  • Test allergologici (applicazione, che consiste nell'applicazione di nastri adesivi con un allergene; test di scarifazione - l'introduzione di un allergene nei graffi, l'elettroforesi - aiuta a scoprire se l'elettroforesi provoca allergie; così come un prick test, durante il quale viene effettuata un'iniezione, e al sito di iniezione con una siringa viene introdotto l'allergene).
  • Test dermatologici, come per demodex o eczema atopico.
  • Rimozione di una macchia dalla congiuntiva per la microflora.

Metodi efficaci e regole generali di trattamento

Farmaco

  • Antistaminici che bloccano i mediatori dell'infiammazione efficaci contro lo sviluppo di allergie. Esistono medicinali come Telfast, Loratadin, Tsetrin, Claritin, Tavegil, Fenistil e Zyrtec..
  • Collirio allergico che combatte i sintomi della malattia e aiuta ad alleviare la condizione generale. Particolarmente efficaci sono Allergodil, Histimet, Opatanol, Spersallerg e Lekrolin..
  • Nei casi più gravi viene prescritta una terapia con corticosteroidi o colliri contenenti diclofenac.
  • Il sodio sulfacile può essere utilizzato come agente antibatterico.

Rimedi popolari

Le lozioni di camomilla, fiordaliso e rosa canina aiutano di più..

  • La tintura di camomilla ha un effetto antinfiammatorio. Per prepararlo, è necessario versare 1 cucchiaio di fiori con 2 tazze di acqua bollente, quindi insistere per almeno 30 minuti.
  • La tintura di fiordaliso combatte le infezioni. Versare 1 cucchiaino con un bicchiere di acqua bollente, lasciare fermentare per 30 minuti, quindi utilizzare.
  • La tintura di rosa canina aiuta a espellere il pus. 2 cucchiaini di frutti di bosco, versare un bicchiere di acqua bollente, cuocere per 5 minuti, quindi lasciare agire per 30 minuti.

Gli intenditori di rimedi popolari consigliano anche di sciacquare gli occhi con tintura di celidonia (1 cucchiaino per 1 cucchiaio di acqua bollente, quindi lasciare fermentare per 3-4 ore) e fare impacchi di miele e acqua tiepida (mescolarli e quindi applicare 5-7 volte a giorno), miele, come opzione, aggiungere ai piatti per il rafforzamento generale del corpo. Puoi anche provare impacchi di patate (mescolare la massa di patate con acqua e albume, asciugare la garza e applicare sulle palpebre per 20 minuti).

Prognosi e possibili complicazioni

Con un trattamento adeguato durante le fasi acute della malattia, la prognosi è favorevole. Le complicazioni sono possibili in uno stato avanzato, quando malattie batteriche e infettive si uniscono all'allergia (ad esempio, infiammazione delle palpebre - blefarite o infiammazione della corteccia cerebrale - meningite). Possono svilupparsi cataratta e distacco di retina. Il picco della complicanza è la completa perdita della vista..

Prevenzione della congiuntivite allergica nei bambini

Per prevenire la malattia nel tuo bambino, devi seguire una serie di istruzioni:

  • Pulire più spesso nelle stanze e vicino alla culla;
  • Ventilare la stanza;
  • Elimina gli allergeni dal cibo (frutta e verdura dai colori vivaci, caramelle, noci, frutti di bosco, alimenti con conservanti e coloranti).
  • Tenere gli animali domestici lontani dal bambino;
  • Ridurre l'uso di prodotti chimici domestici;
  • Escludere il contatto con allergeni;
  • Prendi antistaminici;
  • Visita un allergologo ogni anno;
  • Impegnarsi nel rafforzamento generale del corpo.

Conclusione

La congiuntivite non complicata è una malattia curabile. È importante non eseguirlo e visitare tutti i medici in tempo, cercare di monitorare il tuo bambino in modo che conduca uno stile di vita sano e riceva le vitamine necessarie. Sarebbe saggio chiedere sui forum chi ha avuto questa allergia e come. Perché il trattamento della congiuntivite avanzata è costoso, lungo e meticoloso.

Congiuntivite allergica in un bambino: sintomi e trattamento

Al giorno d'oggi non c'è quasi una persona che non abbia sperimentato almeno una volta nella vita tutto il "fascino" delle allergie. E non importa cosa l'abbia causato: cibo, prodotti chimici domestici, polvere domestica o peli di animali. Sia gli adulti che i bambini soffrono di reazioni allergiche.

La congiuntivite allergica è una variante della manifestazione di una maggiore reazione del corpo a qualsiasi sostanza, in cui l'infiammazione della congiuntiva si verifica in risposta alla penetrazione di un allergene nel corpo. La malattia dà al bambino inconvenienti visibili, è piuttosto dolorosa, motivo per cui è importante identificare tempestivamente la congiuntivite allergica in un bambino, identificare correttamente i sintomi e prescrivere un trattamento.

Congiuntivite allergica

La malattia può essere stagionale o persistente e manifestarsi in modi diversi. A seconda di ciò, si possono distinguere tre opzioni per il decorso della malattia:

  • speziato;
  • subacuto;
  • cronico.

Gli allergologi hanno stabilito che nei bambini la malattia è principalmente dovuta a una predisposizione genetica, mentre nei bambini più grandi è causata il più delle volte da una precedente sensibilizzazione (ipersensibilità) dell'organismo a determinate sostanze che sono passate da assolutamente innocue a forti allergeni per essa..

Varietà di congiuntivite allergica

Le forme di congiuntivite allergica possono variare a seconda delle cause della malattia:

  • congiuntivite primaverile ("catarro primaverile"): si sviluppa solo nei mesi primaverili, con abbondanza di luce solare;
  • congiuntivite da farmaci: una reazione allergica ai farmaci;
  • raffreddore da fieno (raffreddore da fieno): una reazione allergica al polline che si verifica durante la fioritura;
  • congiuntivite tubercolosi-allergica: caratterizzata da danno simultaneo alla congiuntiva e alla cornea ed è una reazione al contatto con i prodotti di scarto del micobatterio tubercolosi, trasportati con il flusso sanguigno in tutto il corpo;
  • congiuntivite papillare grande (iperpapillare): si verifica con il contatto prolungato della mucosa con un corpo estraneo, ad esempio una lente a contatto;
  • congiuntivite infettiva-allergica: compare a seguito del contatto con tossine che rilasciano alcuni batteri e funghi patogeni;
  • congiuntivite allergica cronica, che si verifica con il contatto costante con un allergene.

Le ragioni

Qualsiasi tipo di congiuntivite allergica è causata dal contatto con un allergene. Una varietà di sostanze può agire come un allergene..

La congiuntivite durante tutto l'anno può essere causata da fattori come:

  • prodotti chimici domestici;
  • peli di animali che vivono in casa - gatti, cani, roditori;
  • piume di pappagalli, canarini e altri uccelli;
  • polvere domestica e acari della polvere microscopici in essa contenuti;
  • spore di funghi, batteri che compaiono con alta umidità in casa.

Aria secca interna, pulizia irregolare e scarsa ventilazione della stanza contribuiscono all'aggravamento delle condizioni di un bambino con congiuntivite allergica tutto l'anno.

La congiuntivite allergica-infettiva è causata da allergeni microbici - batterici, virali e tossine secreti da vari tipi di funghi.

La congiuntivite allergica stagionale (periodica) compare solo in determinati periodi dell'anno ed è causata da diversi fattori:

  • polline di piante da fiore;
  • Lanugine di pioppo.

Il tipo di contatto della congiuntivite allergica si manifesta con il contatto diretto con l'allergene:

  • soluzioni per lenti a contatto;
  • prodotti cosmetici, ad esempio crema, mascara, ecc.;
  • farmaci - unguenti, gocce antibatteriche, anestetici (la reazione si verifica sia al principale ingrediente attivo che ai conservanti).

Questo tipo include anche la congiuntivite iperpapillare, che compare quando l'occhio è irritato da un corpo estraneo (punti di sutura, lenti a contatto, protesi oculari).

Raramente, la malattia può essere causata da composti volatili e dall'odore pungente (come vernici e pitture) e fumo di tabacco, o da reazioni agli alimenti (cioccolato, latte, agrumi, noci e miele) e alimenti per animali domestici.

Sintomi della congiuntivite allergica

La gravità dei sintomi della malattia e la velocità della loro manifestazione dipendono dalla quantità di allergene entrato nel corpo e dalla forza della reazione protettiva. Pertanto, ci sono reazioni allergiche di tipo immediato (i sintomi si manifestano entro mezz'ora) e di tipo ritardato (i sintomi compaiono dopo 1-2 giorni).

I principali sintomi manifestati all'inizio della malattia:

  • lacrimazione grave;
  • sensazione di bruciore agli occhi;
  • palpebre pruriginose;
  • arrossamento della congiuntiva e dei bordi delle palpebre;
  • la comparsa di secrezioni mucose trasparenti dagli occhi;
  • aumento dell'affaticamento degli occhi;
  • chemosi (edema) della congiuntiva e dei bordi delle palpebre;
  • ipertrofia delle papille della palpebra superiore o follicolo della palpebra inferiore.

Nel bel mezzo della malattia, la secrezione di liquido lacrimale diminuisce, quindi compaiono nuovi sintomi:

  • secchezza della mucosa;
  • una sensazione di sabbia o un corpo estraneo negli occhi;
  • fotofobia: un forte desiderio di chiudere gli occhi in piena luce o essere in una stanza buia;
  • dolore da taglio quando si sposta il bulbo oculare;
  • diminuzione temporanea dell'acuità visiva dovuta a edema congiuntivale, lacrimazione e altri sintomi che rendono difficile concentrarsi sul soggetto.

A causa del disagio, il bambino si strofina costantemente gli occhi. Ciò può causare complicazioni sotto forma di un'infezione secondaria associata:

  • lo scarico dagli occhi diventa opaco e assume una tinta giallo-verde;
  • il pus appare agli angoli degli occhi al mattino.

La congiuntivite allergica è spesso accompagnata da rinite allergica (naso che cola), quindi possono comparire ulteriori sintomi:

  • secrezione mucosa dal naso;
  • starnuti costanti;
  • irritazione della pelle intorno al naso.

A seconda della forma della congiuntivite allergica, i segni caratteristici del decorso di questo particolare tipo si aggiungono ai principali sintomi della malattia.

La congiuntivite pollinosa si riferisce a reazioni di tipo immediato, cioè inizia in modo acuto ed è sempre combinata con lesioni di altri organi e sistemi:

  • infiltrati corneali superficiali che possono ulcerarsi;
  • eruzione cutanea sulla pelle sotto forma di orticaria;
  • bronchite asmoide;
  • dermatite atopica o da contatto;
  • Edema di Quincke;
  • disturbi dispeptici (costipazione, diarrea, eruttazione, nausea, vomito, problemi di appetito);
  • mal di testa.

Il catarro primaverile colpisce più spesso i ragazzi di 5-12 anni. Questa è una forma cronica di congiuntivite allergica, la cui esacerbazione può essere prevista durante la stagione soleggiata. Nei casi più gravi, è possibile un danno corneale: erosione corneale ricorrente (epiteliopatia), ulcera corneale e ipercheratosi (ispessimento dello strato corneo).

La congiuntivite iperpapillare (papillare grande) differisce dalle altre forme in quanto, se osservata sulla superficie interna delle palpebre, si possono rilevare papille giganti (da 1 mm). L'allargamento di queste papille è il risultato del contatto diretto con un irritante sotto forma di un corpo estraneo (suture dopo cheratoplastica o estrazione di cataratta, protesi oculari, lenti a contatto). Nei casi più gravi può svilupparsi ptosi (abbassamento delle palpebre).

Con la cheratocongiuntivite allergica tubercolare, la cornea è necessariamente coinvolta nel processo infiammatorio. Su di esso, come sulla congiuntiva, compaiono noduli singoli o multipli, che possono scomparire senza lasciare traccia o ulcerarsi con conseguente cicatrizzazione del tessuto.

Questa forma della malattia è caratterizzata dalla principale triade pronunciata di sintomi: lacrimazione, fotofobia e blefarospasmo (contrazione convulsiva dei muscoli circolari degli occhi). Senza anestesia locale, il paziente non può aprire gli occhi. Nel tempo, a causa di palpebre costantemente chiuse e lacrimazione, si verificano edema e macerazione (stillicidio) della pelle delle palpebre e quindi del naso. Si unisce un'infezione secondaria e la vista si deteriora gradualmente.

La congiuntivite medicinale può essere acuta o subacuta. Molto spesso si sviluppa a seguito dell'uso prolungato di farmaci topici, in particolare antibiotici e anestetici..

La congiuntivite allergico-infettiva si riferisce a reazioni di tipo ritardato. Molto spesso si verifica in una forma cronica. In questo caso, l'agente patogeno stesso che ha causato la reazione allergica è assente nella congiuntiva.

Diagnostica

La diagnosi di congiuntivite allergica viene eseguita contemporaneamente da un oftalmologo e un allergologo-immunologo, che dovrebbero condurre il trattamento. Comprende diverse fasi:

  • raccolta di informazioni - reclami di madre e figlio, storia familiare;
  • identificare le cause esatte della malattia - la relazione tra irritanti esterni e la reazione del bambino;
  • quadro clinico - esame;
  • esame microscopico della secrezione dagli occhi, dove si trovano sempre eosinofili con una reazione allergica;
  • un esame del sangue clinico generale, in cui aumenta anche il livello di eosinofili;
  • analisi del sangue per immunoglobuline E specifiche;
  • impostazione di test di allergia cutanea (test applicativo, prick test, scarificazione e scarificazione-applicazione) al fine di chiarire l'allergene - utilizzato solo per bambini di età superiore a 4 anni;
  • un esame del sangue da una vena per determinare lo spettro di sostanze a cui il bambino è allergico;
  • i test nasali, congiuntivali e sublinguali vengono eseguiti raramente e solo durante la remissione;
  • esami concomitanti del tratto gastrointestinale del bambino, consegna di analisi delle feci per uova di vermi e raschiature per enterobiasi.

Trattamento

Il trattamento della congiuntivite allergica deve essere effettuato in tre direzioni contemporaneamente:

  • cessazione immediata del contatto con l'allergene;
  • terapia locale con antistaminici e, nei casi gravi, corticosteroidi;
  • immunoterapia.

Nei casi lievi, viene prescritto solo un trattamento locale e nei casi gravi è necessaria una terapia complessa:

  • localmente - impacchi freddi per sempre;
  • all'interno - antistaminici sotto forma di compresse e sciroppi per bambini (Claritin, Loratadin, Tsetrin, Telfast, Zirtek, ecc.);
  • collirio antiallergico - Opatanol, Lekrolin, Allergodil, Histimet (non può essere prescritto a bambini di età inferiore a 12 anni);
  • gocce di antistaminico - bloccanti dell'istamina: Hi-chrome (non può essere prescritto a bambini sotto i 4 anni di età), Lodoxamide, Crom-Allerg, Lekrolin, Cromohexal, Alocomid (controindicato nei bambini sotto i 2 anni di età);
  • con secchezza della congiuntiva, vengono prescritti sostituti lacrimali: Oksial, Oftolik, Vidisik, Inox, Oftogel, Sistain, Vizin;
  • in caso di danni alla cornea, vengono mostrate gocce con vitamine (Taufon, Quinax, Katahrom, Emoxipin, Catalin, Khrustalin, Vita-Yodurol, Udzhala);
  • nei casi più gravi, quando altri farmaci non danno l'effetto desiderato, il medico prescrive colliri e unguenti con corticosteroidi (idrocortisone e desametasone);
  • quando compare un'infezione secondaria, è indicata la nomina di colliri con antibiotici;
  • in caso di ricadute costanti della malattia, vengono utilizzati farmaci immunoterapici specifici, ad esempio Istaglobulina;
  • esiste anche la terapia specifica per l'allergene, che consiste nell'introduzione di piccole dosi di un allergene in una concentrazione crescente, che dà al corpo una dipendenza da esso e, in definitiva, indebolimento o completa scomparsa dei sintomi di allergia.

Regimi di trattamento per vari tipi di congiuntivite allergica:

  • con congiuntivite pollinosa, Allergodil aiuta, Spersallerg - 3-4 volte al giorno all'inizio della malattia, quindi passano alla doppia instillazione e nel corso cronico del processo - Kromohexal e Alomid 3-4 volte al giorno;
  • per congiuntivite allergica cronica - Cromohexal, Alomid 2-3 volte al giorno e Spersallerg 1-2 volte al giorno;
  • in primavera in Qatar, oltre ad Alomid e Cromohexal, viene prescritto un farmaco con desametasone - Maxidex, così come in uno stato acuto Allergodil 2 volte al giorno; allo stesso tempo, puoi prescrivere antistaminici in compresse - Claritin, Cetrin, Zodak e immunoterapia - 6-10 iniezioni di istaglobulina;
  • la congiuntivite allergica da farmaci inizia a essere trattata con il ritiro del farmaco che ha causato una tale reazione, quindi all'interno vengono prescritti farmaci antiallergici - Loratadin, Claritin, Tsetrin - 1 compressa al giorno, nonché colliri - Spersallerg o Allergodil - 2-3 volte al giorno; in caso di processo subacuto o cronico, è meglio seppellire Cromohexal o Alomid 2-3 volte al giorno.

In ogni caso, non puoi auto-medicare e prescrivere autonomamente farmaci a un bambino senza consultare un medico..

Prevenzione della congiuntivite allergica

A volte la malattia e le sue ricadute sono più facili da prevenire che da curare. Pertanto, si consiglia ai genitori di svolgere le seguenti attività:

  • pulizia a umido dei locali;
  • frequente aerazione delle stanze;
  • esclusione dal menu dei bambini di cibi che possono causare una reazione allergica: frutta e verdura dai colori vivaci, dolci (cioccolato, miele), noci, frutti di bosco, nonché alimenti che contengono conservanti, coloranti e altri prodotti chimici;
  • esclusione del contatto del bambino con potenziali allergeni - animali domestici, piante da fiore;
  • l'abolizione dei prodotti chimici domestici;
  • rafforzare l'immunità generale del bambino;
  • corsi profilattici (preventivi) di trattamento desensibilizzante;
  • esclusione del contatto con allergeni;
  • visite regolari a un allergologo.

È anche utile avere sempre un antistaminico a portata di mano..

Curriculum per i genitori

Se tuo figlio soffre di congiuntivite allergica, dovresti sempre essere preparato a un'improvvisa riacutizzazione della malattia..

Poiché non esistono metodi di prevenzione specifica di questa malattia, è necessario essere guidati dalle regole di cui sopra..

Quale medico contattare

Se tuo figlio ha una congiuntivite allergica, puoi vedere un allergologo o un oftalmologo. Se necessario, verrà nominato un consulto con un immunologo, uno specialista in malattie infettive, un dermatologo. Un nutrizionista sarà di grande aiuto nel curare un bambino con allergie..

Congiuntivite allergica in un bambino

Il problema della congiuntivite allergica nei bambini è comune. Una situazione simile è associata a una situazione ambientale instabile nelle città, a una bassa qualità del cibo consumato e ad altri motivi.

Cos'è la congiuntivite allergica nei bambini

Congiuntivite allergica - una condizione in cui la membrana del tessuto connettivo (congiuntiva) che copre l'occhio e la palpebra dall'interno si infiamma.

Fondamentalmente, la malattia è comune durante l'infanzia. I potenziali allergeni includono prodotti domestici e alimentari, irritanti naturali e chimici. Secondo le statistiche, circa il 95% della popolazione che soffre di allergie ha subito una terapia per la congiuntivite allergica durante la vita..

Tra i principali allergeni che colpiscono la mucosa dell'occhio nei bambini, si distinguono:

  • Particelle di polvere;
  • Peli di animali domestici;
  • Muffa, spore di funghi "domestici";
  • Vari impianti;
  • Composti aromatici con scarsa composizione;
  • Fumo di tabacco;
  • Cibo (agrumi, proteine, ecc.).

Se in casa o appartamento sono presenti uno o più allergeni, è necessario eliminarli per evitare complicazioni nel bambino.

Varietà di congiuntivite allergica

La medicina ha identificato diversi tipi di congiuntivite allergica:

  1. La congiuntivite allergica stagionale si manifesta durante la primavera, quando le piante e gli alberi iniziano a impollinare e fiorire. Durante l'impollinazione, piccole particelle di polline entrano nell'aria e si depositano sulle mucose, provocando così una situazione allergica. Si liquida dopo un certo tempo, dopo la fase attiva di fioritura. Non si vede spesso in altri periodi dell'anno.
  2. La congiuntivite allergica da contatto in un bambino si verifica con frequenti contatti ravvicinati con un allergene esterno. Si manifesta principalmente in situazioni in cui il bambino ha una reazione allergica a sostanze (vari prodotti cosmetici e medici, ecc.).
  3. La congiuntivite allergica per tutto l'anno si verifica in qualsiasi stagione, mentre si manifesta principalmente durante l'immunità di un bambino indebolito. Tale malattia agisce come reazione all'ambiente esterno con cui il bambino viene più spesso a contatto nella vita di tutti i giorni (polvere domestica, muffe in bagno e toilette, fiori di casa, ecc.);
  4. Congiuntivite allergica, che si verifica a seguito dello sviluppo della tubercolosi (sotto l'influenza del micobatterio tubercolosi, che viene distribuito attraverso il flusso sanguigno nel corpo del bambino);
  5. Congiuntivite allergica iperpapillare. Osservato se il bambino ha indossato lenti a contatto per molto tempo.
  6. Congiuntivite allergica di natura infettiva. Si verifica a contatto con varie sostanze tossiche, un prodotto di scarto di batteri e funghi.

Tipi di congiuntivite allergica perenne

Questo tipo di congiuntivite allergica è una forma cronica della malattia. Ha diversi gradi di gravità: lieve, moderata e grave.

Causato dai seguenti motivi:

  • Come reazione cutanea ai prodotti chimici domestici;
  • La risposta ai peli di animali domestici;
  • Reazione alle particelle di polvere, nonché agli acari della polvere in esso contenute;

Spore di funghi, muffe, che appaiono con un alto grado di umidità nell'appartamento.

È possibile ridurre i sintomi della malattia con una regolare pulizia a umido della casa, ventilazione, passaggio all'uso di prodotti per la pulizia naturali.

Congiuntivite allergica stagionale

Questa forma di congiuntivite allergica è della massima importanza rispetto ad altre. Si manifesta più spesso, soprattutto durante il periodo di fioritura di piante e fiori..

Come segni clinici di congiuntivite stagionale (in altre parole, polliposa), si distinguono il prurito e l'infiammazione delle palpebre emergenti, lo sviluppo uragano della sindrome corneale, ecc..

Con un trattamento completo, la prognosi è abbastanza favorevole. Inoltre, la maggior parte dei malati ha ricadute durante la prossima stagione di impollinazione delle piante. Pertanto, nelle misure preventive, è necessario utilizzare antistaminici approvati da un pediatra, nonché utilizzare vitamine per il bambino..

Le ragioni

I principali segni di congiuntivite allergica, che si verificano in varie varianti, possono essere:

  • Reazioni ai farmaci assunti;
  • Reazione locale a cosmetici o prodotti chimici domestici usati;
  • La presenza di polvere, particelle allergeniche e altri reagenti nell'aria;
  • La natura batterica dell'allergene (vari microbi, virus), ecc..

Con il contatto diretto di un irritante esterno sulla mucosa dell'occhio in un bambino incline a reazioni allergiche, si verifica una delle manifestazioni locali (congiuntivite). Spesso si manifestano in concomitanza con altre patologie dell'apparato respiratorio, rinite allergica cronica, problemi cutanei (dermatiti di varia natura). Una malattia simile si verifica nel 10-20% della popolazione mondiale..

Sintomi della congiuntivite allergica

Tra i sintomi chiave e il trattamento della congiuntivite allergica, il bambino ha quanto segue:

  • Sensazione di secchezza oculare e oggetto estraneo;
  • Infiammazione della mucosa;
  • Taglio, dolore quando si muovono gli occhi;
  • Aumento dello scarico (lacrime) dagli occhi (manifestato nella fase primaria della malattia);
  • Varie eziologie della scarica (possono essere trasparenti, viscose, purulente, ecc.);
  • L'affaticamento visivo e altri aumentano.

Spesso un bambino ha entrambi gli occhi ugualmente colpiti. Allo stesso tempo, non è raro trovare situazioni in cui uno di loro è più incline all'infiammazione dell'altro. Se compaiono tali segni, è necessario contattare un oftalmologo pediatrico.

Inoltre, non sono colpiti solo gli occhi. C'è uno sviluppo parallelo della rinite allergica in un bambino.

Diagnostica

Durante il periodo di manifestazione dei sintomi della malattia, consultare un pediatra, che darà indicazioni per superare i test necessari per una corretta diagnosi.

Una diagnosi accurata è a metà strada per una cura efficace per un problema..

Pertanto, è necessario prima determinare la causa della congiuntivite (infezione allergica, batterica o virale).

A questo proposito, si consiglia di superare una serie di test:

  • Analisi del sangue clinico generale;
  • Esame della secrezione oculare.

Per determinare il tipo e la forma della congiuntivite allergica in un bambino, è necessario conoscere esattamente l'allergene che causa la reazione. Pertanto, è necessario fissare un appuntamento con un allergologo, che fornisce un rinvio per la consegna di testi sulla definizione di allergeni. L'essenza di questo test è associata all'esecuzione di un test allergico sulla pelle (test dell'ago), nonché all'ottenimento di sangue da una vena, per determinare la sostanza a cui il bambino è allergico.

Sono necessarie misure diagnostiche per non iniziare il decorso della malattia. Devi essere estremamente attento nel superare test e test.

Trattamento

Tra gli obiettivi del trattamento ci sono:

  1. Fermare la malattia;
  2. Limitare lo stretto contatto con l'agente eziologico dell'allergia;
  3. Prevenzione di possibili complicazioni.

Come terapia per ridurre al minimo le conseguenze dello sviluppo di congiuntivite allergica durante l'infanzia, si definiscono:

  1. L'uso di farmaci. Questi includono vari prodotti medici antistaminici (gocce per congiuntivite allergica nei bambini, compresse). Inoltre, i preparati curativi naturali per i bambini sono particolarmente apprezzati. La loro composizione, come sostanza attiva, comprende alghe (angustate) dell'Estremo Oriente. Questa è un'alga bruna che contiene un alto contenuto di acido alginico. Sotto la sua influenza, la quantità in eccesso di immunoglobuline viene soppressa. Ciò è dovuto al contenuto di alginato-calcio in essi, che impedisce il rilascio di istamina, dopo di che non si osserva una reazione allergica.
  2. L'uso della medicina tradizionale.
  3. Misure preventive. Si tratta di misure per interrompere il contatto del bambino con una possibile fonte di allergie, pulizia di alta qualità dei locali.

È vietato prescrivere da soli farmaci per il trattamento della malattia. Il controllo specialistico deve essere effettuato durante l'intero corso della terapia prescritta. La scelta di cosa trattare dovrebbe essere determinata dal medico curante.

Prevenzione della congiuntivite allergica

Tra le misure preventive per prevenire l'insorgenza e lo sviluppo della congiuntivite allergica figura la necessità di escludere uno stretto contatto con l'allergene. La prevenzione della malattia consiste nella pulizia regolare della stanza, nel trasferimento dell'animale ai parenti più stretti, fino a quando non vengono individuate le cause della malattia. Inoltre, cambia i cosmetici usati per il bambino con prodotti chimici ipoallergenici, domestici, con i quali viene pulita la stanza, ecc..

Inoltre, le misure preventive includono l'assunzione di vitamine per i bambini. L'utilizzo di un prodotto terapeutico e profilattico a base di alghe angustate dell'Estremo Oriente aiuta ad aumentare l'immunità del bambino.

Prognosi e possibili complicazioni

Durante il trattamento adeguatamente selezionato, non si osservano complicanze della congiuntivite allergica. I problemi con questa malattia sono estremamente rari. Tra le complicazioni, c'è una ricaduta della malattia, nonché un cambiamento nella forma della cornea, la formazione di ulcere su di essa.

Raccomandazioni per i genitori

Le principali raccomandazioni per i genitori sono:

  1. Per prevenire l'insorgenza di congiuntivite allergica in un bambino in una forma per tutto l'anno, utilizzare prodotti cosmetici ipoallergenici per la cura della pelle del bambino;
  2. Aerare e umidificare più spesso la stanza;
  3. Se esiste il rischio di ereditarietà nella manifestazione di allergie agli animali o al polline delle piante, in anticipo per escludere possibili allergeni (ad esempio, non acquistare un animale domestico o trasferirlo).

Le vitamine DoroMarin sono un ottimo strumento per rafforzare l'immunità dei bambini. Il loro effetto è legato alla composizione naturale. Il prodotto terapeutico e profilattico comprende:

  • Kelp angustata dell'Estremo Oriente, che contiene una grande quantità di vitamine e minerali utili per il corpo del bambino;
  • Estratto di Sea Trepang;
  • Il calcio marino rafforza le ossa e le articolazioni dei bambini;
  • Succo di frutta che conferisce un buon sapore alle vitamine.

L'uso di un prodotto che contiene alghe brune ha un effetto benefico sulla soppressione della produzione di istamine. In questo caso, i sintomi della congiuntivite allergica vengono eliminati, il trattamento procede senza intoppi e senza complicazioni..

Puoi acquistare Doromarin con spedizione gratuita in tutto il Kazakistan.