Sintomi e trattamento della congiuntivite allergica in un bambino

Buon giorno, cari lettori. In questo articolo scopriremo cos'è la congiuntivite allergica, il trattamento nei bambini. Saprai quali sono i principali sintomi di questa malattia e le ragioni del suo sviluppo, metodi diagnostici e misure preventive che riducono significativamente il rischio della malattia.

Varietà

La classificazione della congiuntivite di natura allergica avviene in base a:

  1. Ora in cui si è verificato:
  • tutto l'anno - osservato indipendentemente dalla stagione e dalle condizioni meteorologiche;
  • stagionale: uno scoppio di una reazione allergica si verifica in primavera o in estate.
  1. Il decorso della malattia:
  • acuto (non specificato, atipico);
  • subacuto;
  • cronica.
  1. Tipo di allergene (cosa ha causato la malattia):
  • medicinale - una risposta all'assunzione di colliri;
  • atopico - si sviluppa sullo sfondo di dermatiti, asma o orticaria;
  • febbre da fieno - la risposta del corpo alla fioritura di cereali, alberi;
  • primavera - osservata durante un periodo di riscaldamento (dopo l'inverno) e dall'abbondanza di luce solare;
  • iperpapillare: il risultato dell'esposizione a corpi estranei sulla mucosa dell'occhio, ad esempio l'azione delle lenti o la presenza di una protesi;
  • infettivo - allergico - l'assenza di un allergene nell'occhio del paziente e la reazione va alle tossine rilasciate da microrganismi patogeni che si moltiplicano in qualche organo del bambino;
  • tubercolare - allergico - la risposta del corpo alle tossine secrete dai micobatteri. Oltre alla congiuntiva, il bulbo oculare è interessato.

Caratteristiche nei bambini del primo anno di vita

La congiuntivite allergica non è praticamente osservata a questa età. I bambini con una predisposizione ereditaria o un'immunità debole sono a rischio. Oltre a questo tipo di congiuntivite saranno presenti anche diatesi o dermatite atopica..

È possibile assumere malattie se il bambino inizia a strofinarsi gli occhi, è capriccioso e si comporta irrequieto. I genitori possono scoprire che le palpebre sono gonfie, il rossore appare sulla mucosa degli occhi, forse croste sulle ciglia nel bambino.

Molto spesso, il motivo è una risposta agli alimenti che la madre utilizza durante l'allattamento o il bambino stesso durante il periodo di allattamento.

È anche possibile la comparsa di un tipo di reazione pseudoallergica causata da problemi del tratto digerente, nonché invasione elmintica.

Le ragioni

Il contatto con un allergene è un fattore naturale in qualsiasi reazione allergica..

Diamo un'occhiata ai principali fattori che possono scatenare la congiuntivite allergica nei bambini:

  • tossine di microrganismi patogeni;
  • risposta ai peli di animali;
  • allergia alle piante da fiore;
  • soluzioni necessarie per lenti a contatto;
  • cosmetici;
  • farmaci;
  • irritazione della mucosa dell'occhio con un oggetto estraneo;
  • risposta a determinati alimenti, ad esempio cioccolato, prodotti chimici domestici;
  • reazione al fumo, in particolare il fumo di sigaretta.

Se consideriamo la forma di congiuntivite per tutto l'anno, la malattia può verificarsi a causa di:

  • peli di animali domestici;
  • piume di uccelli;
  • prodotti chimici domestici;
  • polvere contenente microscopici acari della polvere;
  • spore di microrganismi che si sviluppano attivamente in una stanza con elevata umidità.

Il tipo stagionale è provocato da tali fattori:

  • Lanugine di pioppo;
  • polline di piante che fioriscono.

Segni

Se consideriamo la congiuntivite allergica nei bambini, i sintomi, allora va tenuto presente che il tasso della loro manifestazione e la sua gravità sono influenzati dalla concentrazione dell'allergene e dal livello di immunità. Va notato che alcuni segni compaiono proprio all'inizio della malattia, altri nel processo.

I sintomi primari includono:

  • prurito nella zona degli occhi;
  • sensazione di bruciore;
  • lacrimazione abbondante;
  • aumento dell'affaticamento dell'organo della vista;
  • iperemia della congiuntiva, così come i bordi delle palpebre;
  • un aumento delle dimensioni dei follicoli e delle papille;
  • il verificarsi di secrezioni mucose;
  • edema congiuntivale.

Nel periodo acuto della malattia, il rilascio del liquido lacrimale si arresta, il che porta alla comparsa di nuovi segni caratteristici:

  • fotofobia, il bambino inizia a socchiudere gli occhi in piena luce;
  • sensazione di un corpo estraneo sulla mucosa dell'occhio;
  • ridotta acuità visiva a causa dello stato edematoso della congiuntiva;
  • la mucosa si asciuga;
  • c'è un dolore tagliente quando si muovono gli occhi.

A causa del fatto che il bambino sta vivendo disagio, inizia a strofinarsi gli occhi. Ciò può portare all'introduzione di un'infezione secondaria, soprattutto se il bambino non segue le regole dell'igiene personale, non si lava le mani. Quindi vengono collegati nuovi sintomi:

  • secreto dagli occhi diventa giallastro, a volte verdastro;
  • dopo il risveglio, il pus si accumula agli angoli dell'occhio.

Abbastanza spesso, in presenza di congiuntivite allergica, è presente anche rinite di questa natura, il che significa che possono essere presenti i seguenti segni:

  • starnuti regolari;
  • scarico di muco dai passaggi nasali;
  • l'irritazione si verifica sotto il naso.

Puoi vedere come si manifesta la congiuntivite allergica nei bambini, foto:

È anche importante considerare che, a seconda della forma della malattia, alcuni segni possono o meno essere presenti. Diamo uno sguardo più da vicino ai sintomi di ogni tipo..

  1. Primavera:
  • prurito di natura in crescita;
  • sensazione di un oggetto estraneo sulla mucosa;
  • piaghe ed erosione si sviluppano sulla cornea;
  • allargamento delle papille sulla congiuntiva.
  1. Farmaco:
  • condizione edematosa delle palpebre;
  • l'emorragia è possibile sulla mucosa;
  • Lacrimazione.
  1. Pollinoso:
  • l'acuità visiva peggiora;
  • si verificano mal di testa;
  • possono comparire orticaria;
  • Edema di Quincke;
  • lacrimazione;
  • con un lungo decorso, è possibile danneggiare i sistemi e gli organi del corpo.
  1. Iperpapillare:
  • grandi papille si formano sulla congiuntiva;
  • sensazione di un oggetto estraneo sotto la palpebra superiore.
  1. Infettivo-allergico:
  • fimosi vitreale;
  • gonfiore delle palpebre;
  • l'erosione appare sulla mucosa;
  • abbondante secrezione mucosa.
  1. Tubercolosi allergica:
  • pronunciata paura della luce;
  • danno non solo alla congiuntiva, ma anche alla cornea;
  • piccole crepe agli angoli degli occhi.
  1. Atopica:
  • prurito della zona degli occhi e delle palpebre stesse;
  • la congiuntiva inferiore si gonfia;
  • piccole squame appaiono ai bordi delle palpebre.

Va tenuto presente che alcuni dei sintomi di questo disturbo sono simili a quelli della congiuntivite virale o batterica. Ecco perché è importante che lo specialista faccia la diagnosi e non i genitori del bambino..

Diagnostica

Il processo di trattamento deve essere eseguito da un allergologo e un oftalmologo. Dopo un esame personale del bambino e la raccolta dei sintomi caratteristici, verranno assegnati i seguenti studi per fare una diagnosi:

  1. Microscopia delle secrezioni oculari.
  2. Analisi del sangue generale. La conferma di una reazione allergica sarà un aumento del livello di eosinofili..
  3. Analisi del sangue biochimica per immunoglobuline E.
  4. Test allergologici per impostare l'allergene esatto. Ammettiamo i bambini di età superiore ai quattro anni.
  5. Analisi del sangue venoso per determinare lo spettro di sostanze che causano una reazione allergica in un bambino.
  6. Durante il periodo di remissione vengono prescritti test sublinguali, congiuntivali e nasali.
  7. Se necessario, il bambino verrà sottoposto a un esame del tratto gastrointestinale, raschiando per l'enterobiasi e un'analisi delle feci per una foglia d'uovo.

Trattamento

  1. Antistaminici come Zyrtec, Claritin.
  2. Gocce stabilizzanti di membrana come Zaditen o Lekrolin.
  3. Gocce di bloccanti del recettore dell'istamina, come Histimet o Vizine.
  4. Farmaci corticosteroidi per malattie gravi.
  5. Farmaci antinfiammatori non steroidei, gocce con diclofenac.

Caratteristiche del trattamento della febbre da fieno:

  1. Applicazione di colliri, come Spersallerg.
  2. Uso di antistaminici.
  3. Gocce mirate al trattamento di un tipo allergico di congiuntivite, come Alomid.
  4. Gocce con un'azione vasocostrittore, ad esempio Vizin.

Caratteristiche del trattamento della forma cronica:

  1. Applicazione di gocce, come Alomid o Cromohexal.

Caratteristiche del tipo primaverile di congiuntivite allergica:

  1. Gocce di desametasone, come Maxidex.
  2. Instillazione di Alomid con comparsa di infiltrati o erosione.
  3. Allergodil insieme a Maxidex in caso di manifestazioni acute.
  4. Per trattamenti complessi, compresse antistaminiche, ad esempio Zodak o Cetrin.
  5. Immunoterapia, iniezioni di istaglobulina fino a 10 volte.
  1. L'uso di colliri antistaminici.
  2. Nel decorso acuto della malattia, Spersallerg o Allergodil, nel decorso cronico - Alomid o Cromohexal.
  1. Cancellazione dell'allergene provocante.
  2. Ingestione di un antistaminico come la loratadina o la cetrina.
  3. Collirio, come Allergodil o Spersallerg.

Caratteristiche di cura

Per garantire una pronta guarigione, è necessario osservare le seguenti misure:

  1. Eliminazione dell'allergene.
  2. Durante il periodo di fioritura, è necessario sciacquarsi gli occhi dopo ogni passeggiata..
  3. Uso di antistaminici.
  4. Con un decorso grave di una reazione allergica, vengono prescritti farmaci ormonali.
  5. Consigliata dieta ipoallergenica.
  6. Correggere la routine quotidiana.

Metodi tradizionali

La medicina tradizionale può essere utilizzata come trattamento aggiuntivo. Ma non dimenticare che l'uso di determinati farmaci e il loro dosaggio dovrebbero essere calcolati solo dal medico curante..

  1. Camomilla. Dovrai mettere tre cucchiai di fiori secchi in un bicchiere di acqua bollente, lasciare agire per 20 minuti. Dopo il raffreddamento, sciacquare gli occhi. Il corso del trattamento - fino a una settimana.
  2. Infuso di calendula. Due cucchiaini di fiori vengono posti in un bicchiere di acqua bollente, insistiti per 15 minuti, filtrati. Strofina gli occhi con la soluzione risultante fino a cinque volte al giorno..
  3. Aloe. Le foglie schiacciate vengono versate con acqua bollita (calda) in un rapporto da 1 a 10. Quindi filtrano e fanno lozioni fino a quattro volte al giorno.
  4. Aneto. Per una tazza e mezza di acqua bollente, devi versare un cucchiaio di semi essiccati. La soluzione viene infusa per 20 minuti, dopodiché viene filtrata e utilizzata per il risciacquo.
  5. Preparazione del tè forte. Lavati gli occhi.

Congiuntivite allergica nei bambini: segni, trattamenti e complicanze

Descrizione

La congiuntivite allergica è un'infiammazione della mucosa che copre la superficie interna delle palpebre e della sclera. La condizione si manifesta a seguito di allergeni che entrano nel corpo del bambino, che innescano la sintesi di anticorpi specifici. Provocano la sintesi di sostanze biologiche (mediatori) e innescano cambiamenti patologici nei tessuti..

Spesso vengono rilevati ulteriori segni di allergia:

  • starnuti;
  • prurito;
  • orticaria;
  • insufficienza respiratoria.

Poiché la congiuntivite batterica, virale e allergica si manifesta con sintomi simili, solo un medico può capire come trattare correttamente la malattia.

Cosa porta allo sviluppo della congiuntivite allergica

I seguenti fattori portano a una reazione alterata del corpo del bambino:

  • provocatori domestici - acari della polvere, detergenti, cosmetici per bambini;
  • polline di piante e fiori;
  • contenuto di polvere e gas nell'aria;
  • invasioni elmintiche;
  • peli di animali domestici, piume di uccelli;
  • agenti batterici, fungini, virali;
  • esposizione al farmaco;
  • prodotti alimentari.

La malattia si sviluppa su uno sfondo di predisposizione genetica.

Classificazione

A seconda del momento di insorgenza, si distinguono due tipi di congiuntivite:

  • tutto l'anno;
  • di stagione.

Altre forme di malattia si differenziano in base alla causa:

  1. Pollinoso (febbre da fieno). Un'allergia stagionale al polline da aprile a maggio. La congiuntivite è combinata con orticaria, dermatite, dispepsia, asma.
  2. Cronico. Formato in risposta al contatto costante con provocatori domestici.
  3. Papillare gigante. Reazione anormale all'indossare le lenti dopo un intervento chirurgico agli occhi.
  4. Farmaco. I sintomi allergici si verificano dopo aver usato determinati farmaci.
  5. Infettivo e allergico. La risposta del corpo agli elementi vitali dei funghi, microrganismi patogeni.

Nella struttura di quest'ultima varietà si distingue un tipo specifico di congiuntivite: scrofoloso, che appare con la tubercolosi in un bambino. La malattia è accompagnata da segni caratteristici: lacrimazione eccessiva, fotofobia, comparsa di tubercoli sull'epitelio oculare.

Come si manifesta la malattia

I sintomi della malattia di solito compaiono immediatamente dopo il contatto con un provocatore o entro 24 ore. Le manifestazioni cliniche delle allergie tendono a peggiorare nel tempo..

Segni di patologia si osservano in entrambi gli occhi, mentre il bambino ha paura della luce intensa, ha una maggiore lacrimazione e spesso si unisce la rinite. Altri segni patologici includono:

  • Rossore dei bulbi oculari. Causato dall'espansione di piccole navi. La lesione allergica è sempre bilaterale.
  • Taglio dolori e prurito agli occhi, il bambino può sentire la presenza di un corpo estraneo, spesso si sfrega gli occhi.
  • Gonfiore delle palpebre. Una reazione allergica colpisce tutte le strutture oculari. Le palpebre si gonfiano, è difficile per i bambini aprirle.
  • Accumulo di secrezione mucosa nello spazio congiuntivale. Il segreto è leggero, trasparente, sintetizzato in grandi quantità.
  • Lo scarico di pus dagli occhi si sviluppa dopo l'aggiunta di un'infezione batterica.
  • Membrane mucose secche.
  • Rapido affaticamento dei bulbi oculari.

Anche l'aspetto del bambino cambia: il viso diventa gonfio e rossastro. La lingua e le labbra possono gonfiarsi, nel qual caso è necessario chiamare un'ambulanza.

L'intensità delle manifestazioni patologiche dipende dalla forma della malattia e dallo stato immunitario del bambino. Nei bambini di età diverse, i sintomi possono differire. Nei neonati e nei bambini prematuri debilitati, le reazioni allergiche sono difficili..

Misure diagnostiche

La congiuntivite si manifesta con sintomi vividi, quindi il medico di solito fa rapidamente una diagnosi. Ma in presenza di focolai di infiammazione, il medico ha bisogno di metodi diagnostici aggiuntivi per distinguere accuratamente tra malattie con sintomi simili:

  • esami del sangue e delle urine;
  • test di allergia cutanea;
  • studio delle immunoglobuline del sangue;
  • microscopia e semina di secrezione mucosa;
  • identificazione dei vermi nelle feci.

Un esame del sangue generale è abbastanza informativo. Ti consente di determinare la gravità delle condizioni del bambino e differenziare le allergie da altri tipi di congiuntivite. La diagnosi è confermata da una maggiore concentrazione di eosinofili. I risultati dello studio del sangue venoso dimostrano la predisposizione del bambino a reazioni allergiche che provocano stimoli esterni. Solo una diagnosi completa consente di stabilire la causa esatta dell'allergia.

Per identificare l'allergene causale, alcune settimane dopo un'esacerbazione, vengono eseguiti test di scarificazione: test allergologici. Il medico esegue piccole incisioni sulla pelle, aggiungendovi probabili allergeni. In presenza di ipersensibilità, il graffio diventa rosso e si gonfia, dopodiché il medico identifica i provocatori della malattia. Questa procedura è indolore e può essere utilizzata per bambini di età diverse..

Metodi terapeutici

Per eliminare le manifestazioni patologiche, è necessario applicare un'intera gamma di misure:

  1. Eliminazione di un allergene che provoca una reazione di sensibilità alterata.
  2. Lavare i bulbi oculari del bambino dopo una passeggiata. Puoi usare brodo di camomilla o acqua bollita. Pulisci l'occhio con un batuffolo di cotone nella direzione dall'angolo esterno verso l'interno.
  3. L'uso di antistaminici. Di solito, gli oftalmologi prescrivono soluzioni che devono essere instillate negli occhi per una settimana. I farmaci aiutano ad eliminare il prurito e gli occhi acquosi.
  4. Un alimento dietetico che esclude gli alimenti che provocano allergie. Questi possono includere uova, pesce, agrumi, fragole, cioccolato. La dieta dovrebbe contenere vitamine e altre sostanze che aumentano lo stato immunitario del bambino..
  5. Organizzazione di una sana routine quotidiana. Il bambino dovrebbe riposare di più, è necessario un sonno diurno, durante il quale viene ripristinato il funzionamento del sistema immunitario e ormonale.

Inoltre, nel trattamento vengono utilizzati corticosteroidi topici, stabilizzatori dei mastociti e vasocostrittori. Si consiglia ai bambini a cui è già stato diagnosticato un allergene di essere trattati con immunoterapia specifica (SIT). L'essenza del metodo sta nell'introduzione nel corpo del bambino di fluidi che contengono allergeni in una concentrazione minima. Dopo un certo tempo, il sistema immunitario del bambino inizia a riconoscere i provocatori introdotti. E quando in seguito i bambini incontrano allergeni nella vita reale, non avranno reazioni patologiche..

Dopo la normalizzazione della condizione, l'allergologo deve monitorare gli indicatori di salute del bambino. Con un tipo di malattia stagionale, dovresti consultare uno specialista diverse settimane prima della fioritura..

Possibili complicazioni e prognosi

Il trattamento per qualsiasi evento allergico dovrebbe iniziare immediatamente. L'assenza o l'inesattezza della terapia porta allo sviluppo di conseguenze pericolose:

  • la transizione della malattia a una forma cronica;
  • l'aggiunta di infezioni batteriche;
  • infiammazione della cornea.

Alcune malattie che si sviluppano sullo sfondo della congiuntivite sono più difficili da trattare..

La febbre da fieno può provocare l'edema di Quincke quando il tessuto molle delle labbra, della lingua, della gola si gonfia. Allo stesso tempo, diventa difficile per il bambino parlare, mangiare, respirare.

Con la rapida eliminazione del contatto con l'allergene e l'inizio di una terapia competente con l'uso di moderni antistaminici, la prognosi è favorevole. I segni della congiuntivite diminuiscono, le condizioni del bambino migliorano. Inoltre, è necessario prevenire le ricadute, ricorrendo a misure preventive.

Misure di prevenzione

Poiché la malattia può manifestarsi improvvisamente o manifestarsi sullo sfondo di allergie, non vengono offerte misure preventive specifiche. È necessario organizzare un ambiente sano in cui il bambino cresce e si sviluppa. Per questo hai bisogno di:

  • rimuovere dalla stanza dove si trova il bambino, tutti i tappeti, i peluche;
  • ventilare regolarmente e fare la pulizia a umido nella stanza dei bambini;
  • Approccio responsabile alla scelta di prodotti cosmetici e igienici;
  • aderire alle istruzioni mediche durante il trattamento di manifestazioni allergiche;
  • rafforzare l'immunità: monitorare l'alimentazione, mantenere l'attività fisica, camminare ogni giorno;
  • cercare sempre assistenza medica in caso di malattie.

Si consiglia di spostarsi temporaneamente in un'altra area quando le piante iniziano a fiorire e appare il polline. Ciò impedirà lo sviluppo di reazioni indesiderate..

La congiuntivite allergica è accompagnata da danni alla mucosa dell'occhio e delle palpebre dopo che l'allergene è entrato nel corpo. I bambini diventano irrequieti, spesso si grattano gli occhi e la lacrimazione aumenta. La malattia viene trattata con antistaminici insieme a risciacquo degli occhi e restrizioni dietetiche. Tuttavia, il trattamento è prescritto da un medico; non dovresti sperimentare farmaci da solo. Con l'eliminazione dell'allergene e l'inizio tempestivo della terapia, il bambino si riprenderà completamente.

Congiuntivite allergica in un bambino

Il problema della congiuntivite allergica nei bambini è comune. Una situazione simile è associata a una situazione ambientale instabile nelle città, a una bassa qualità del cibo consumato e ad altri motivi.

Cos'è la congiuntivite allergica nei bambini

Congiuntivite allergica - una condizione in cui la membrana del tessuto connettivo (congiuntiva) che copre l'occhio e la palpebra dall'interno si infiamma.

Fondamentalmente, la malattia è comune durante l'infanzia. I potenziali allergeni includono prodotti domestici e alimentari, irritanti naturali e chimici. Secondo le statistiche, circa il 95% della popolazione che soffre di allergie ha subito una terapia per la congiuntivite allergica durante la vita..

Tra i principali allergeni che colpiscono la mucosa dell'occhio nei bambini, si distinguono:

  • Particelle di polvere;
  • Peli di animali domestici;
  • Muffa, spore di funghi "domestici";
  • Vari impianti;
  • Composti aromatici con scarsa composizione;
  • Fumo di tabacco;
  • Cibo (agrumi, proteine, ecc.).

Se in casa o appartamento sono presenti uno o più allergeni, è necessario eliminarli per evitare complicazioni nel bambino.

Varietà di congiuntivite allergica

La medicina ha identificato diversi tipi di congiuntivite allergica:

  1. La congiuntivite allergica stagionale si manifesta durante la primavera, quando le piante e gli alberi iniziano a impollinare e fiorire. Durante l'impollinazione, piccole particelle di polline entrano nell'aria e si depositano sulle mucose, provocando così una situazione allergica. Si liquida dopo un certo tempo, dopo la fase attiva di fioritura. Non si vede spesso in altri periodi dell'anno.
  2. La congiuntivite allergica da contatto in un bambino si verifica con frequenti contatti ravvicinati con un allergene esterno. Si manifesta principalmente in situazioni in cui il bambino ha una reazione allergica a sostanze (vari prodotti cosmetici e medici, ecc.).
  3. La congiuntivite allergica per tutto l'anno si verifica in qualsiasi stagione, mentre si manifesta principalmente durante l'immunità di un bambino indebolito. Tale malattia agisce come reazione all'ambiente esterno con cui il bambino viene più spesso a contatto nella vita di tutti i giorni (polvere domestica, muffe in bagno e toilette, fiori di casa, ecc.);
  4. Congiuntivite allergica, che si verifica a seguito dello sviluppo della tubercolosi (sotto l'influenza del micobatterio tubercolosi, che viene distribuito attraverso il flusso sanguigno nel corpo del bambino);
  5. Congiuntivite allergica iperpapillare. Osservato se il bambino ha indossato lenti a contatto per molto tempo.
  6. Congiuntivite allergica di natura infettiva. Si verifica a contatto con varie sostanze tossiche, un prodotto di scarto di batteri e funghi.

Tipi di congiuntivite allergica perenne

Questo tipo di congiuntivite allergica è una forma cronica della malattia. Ha diversi gradi di gravità: lieve, moderata e grave.

Causato dai seguenti motivi:

  • Come reazione cutanea ai prodotti chimici domestici;
  • La risposta ai peli di animali domestici;
  • Reazione alle particelle di polvere, nonché agli acari della polvere in esso contenute;

Spore di funghi, muffe, che appaiono con un alto grado di umidità nell'appartamento.

È possibile ridurre i sintomi della malattia con una regolare pulizia a umido della casa, ventilazione, passaggio all'uso di prodotti per la pulizia naturali.

Congiuntivite allergica stagionale

Questa forma di congiuntivite allergica è della massima importanza rispetto ad altre. Si manifesta più spesso, soprattutto durante il periodo di fioritura di piante e fiori..

Come segni clinici di congiuntivite stagionale (in altre parole, polliposa), si distinguono il prurito e l'infiammazione delle palpebre emergenti, lo sviluppo uragano della sindrome corneale, ecc..

Con un trattamento completo, la prognosi è abbastanza favorevole. Inoltre, la maggior parte dei malati ha ricadute durante la prossima stagione di impollinazione delle piante. Pertanto, nelle misure preventive, è necessario utilizzare antistaminici approvati da un pediatra, nonché utilizzare vitamine per il bambino..

Le ragioni

I principali segni di congiuntivite allergica, che si verificano in varie varianti, possono essere:

  • Reazioni ai farmaci assunti;
  • Reazione locale a cosmetici o prodotti chimici domestici usati;
  • La presenza di polvere, particelle allergeniche e altri reagenti nell'aria;
  • La natura batterica dell'allergene (vari microbi, virus), ecc..

Con il contatto diretto di un irritante esterno sulla mucosa dell'occhio in un bambino incline a reazioni allergiche, si verifica una delle manifestazioni locali (congiuntivite). Spesso si manifestano in concomitanza con altre patologie dell'apparato respiratorio, rinite allergica cronica, problemi cutanei (dermatiti di varia natura). Una malattia simile si verifica nel 10-20% della popolazione mondiale..

Sintomi della congiuntivite allergica

Tra i sintomi chiave e il trattamento della congiuntivite allergica, il bambino ha quanto segue:

  • Sensazione di secchezza oculare e oggetto estraneo;
  • Infiammazione della mucosa;
  • Taglio, dolore quando si muovono gli occhi;
  • Aumento dello scarico (lacrime) dagli occhi (manifestato nella fase primaria della malattia);
  • Varie eziologie della scarica (possono essere trasparenti, viscose, purulente, ecc.);
  • L'affaticamento visivo e altri aumentano.

Spesso un bambino ha entrambi gli occhi ugualmente colpiti. Allo stesso tempo, non è raro trovare situazioni in cui uno di loro è più incline all'infiammazione dell'altro. Se compaiono tali segni, è necessario contattare un oftalmologo pediatrico.

Inoltre, non sono colpiti solo gli occhi. C'è uno sviluppo parallelo della rinite allergica in un bambino.

Diagnostica

Durante il periodo di manifestazione dei sintomi della malattia, consultare un pediatra, che darà indicazioni per superare i test necessari per una corretta diagnosi.

Una diagnosi accurata è a metà strada per una cura efficace per un problema..

Pertanto, è necessario prima determinare la causa della congiuntivite (infezione allergica, batterica o virale).

A questo proposito, si consiglia di superare una serie di test:

  • Analisi del sangue clinico generale;
  • Esame della secrezione oculare.

Per determinare il tipo e la forma della congiuntivite allergica in un bambino, è necessario conoscere esattamente l'allergene che causa la reazione. Pertanto, è necessario fissare un appuntamento con un allergologo, che fornisce un rinvio per la consegna di testi sulla definizione di allergeni. L'essenza di questo test è associata all'esecuzione di un test allergico sulla pelle (test dell'ago), nonché all'ottenimento di sangue da una vena, per determinare la sostanza a cui il bambino è allergico.

Sono necessarie misure diagnostiche per non iniziare il decorso della malattia. Devi essere estremamente attento nel superare test e test.

Trattamento

Tra gli obiettivi del trattamento ci sono:

  1. Fermare la malattia;
  2. Limitare lo stretto contatto con l'agente eziologico dell'allergia;
  3. Prevenzione di possibili complicazioni.

Come terapia per ridurre al minimo le conseguenze dello sviluppo di congiuntivite allergica durante l'infanzia, si definiscono:

  1. L'uso di farmaci. Questi includono vari prodotti medici antistaminici (gocce per congiuntivite allergica nei bambini, compresse). Inoltre, i preparati curativi naturali per i bambini sono particolarmente apprezzati. La loro composizione, come sostanza attiva, comprende alghe (angustate) dell'Estremo Oriente. Questa è un'alga bruna che contiene un alto contenuto di acido alginico. Sotto la sua influenza, la quantità in eccesso di immunoglobuline viene soppressa. Ciò è dovuto al contenuto di alginato-calcio in essi, che impedisce il rilascio di istamina, dopo di che non si osserva una reazione allergica.
  2. L'uso della medicina tradizionale.
  3. Misure preventive. Si tratta di misure per interrompere il contatto del bambino con una possibile fonte di allergie, pulizia di alta qualità dei locali.

È vietato prescrivere da soli farmaci per il trattamento della malattia. Il controllo specialistico deve essere effettuato durante l'intero corso della terapia prescritta. La scelta di cosa trattare dovrebbe essere determinata dal medico curante.

Prevenzione della congiuntivite allergica

Tra le misure preventive per prevenire l'insorgenza e lo sviluppo della congiuntivite allergica figura la necessità di escludere uno stretto contatto con l'allergene. La prevenzione della malattia consiste nella pulizia regolare della stanza, nel trasferimento dell'animale ai parenti più stretti, fino a quando non vengono individuate le cause della malattia. Inoltre, cambia i cosmetici usati per il bambino con prodotti chimici ipoallergenici, domestici, con i quali viene pulita la stanza, ecc..

Inoltre, le misure preventive includono l'assunzione di vitamine per i bambini. L'utilizzo di un prodotto terapeutico e profilattico a base di alghe angustate dell'Estremo Oriente aiuta ad aumentare l'immunità del bambino.

Prognosi e possibili complicazioni

Durante il trattamento adeguatamente selezionato, non si osservano complicanze della congiuntivite allergica. I problemi con questa malattia sono estremamente rari. Tra le complicazioni, c'è una ricaduta della malattia, nonché un cambiamento nella forma della cornea, la formazione di ulcere su di essa.

Raccomandazioni per i genitori

Le principali raccomandazioni per i genitori sono:

  1. Per prevenire l'insorgenza di congiuntivite allergica in un bambino in una forma per tutto l'anno, utilizzare prodotti cosmetici ipoallergenici per la cura della pelle del bambino;
  2. Aerare e umidificare più spesso la stanza;
  3. Se esiste il rischio di ereditarietà nella manifestazione di allergie agli animali o al polline delle piante, in anticipo per escludere possibili allergeni (ad esempio, non acquistare un animale domestico o trasferirlo).

Le vitamine DoroMarin sono un ottimo strumento per rafforzare l'immunità dei bambini. Il loro effetto è legato alla composizione naturale. Il prodotto terapeutico e profilattico comprende:

  • Kelp angustata dell'Estremo Oriente, che contiene una grande quantità di vitamine e minerali utili per il corpo del bambino;
  • Estratto di Sea Trepang;
  • Il calcio marino rafforza le ossa e le articolazioni dei bambini;
  • Succo di frutta che conferisce un buon sapore alle vitamine.

L'uso di un prodotto che contiene alghe brune ha un effetto benefico sulla soppressione della produzione di istamine. In questo caso, i sintomi della congiuntivite allergica vengono eliminati, il trattamento procede senza intoppi e senza complicazioni..

Puoi acquistare Doromarin con spedizione gratuita in tutto il Kazakistan.

Identificazione e trattamento della congiuntivite allergica in un bambino

La comparsa di congiuntivite allergica nei bambini è innescata dall'ingresso di allergeni nel corpo. Succede in tutte le fasce d'età, specialmente nei bambini in età prescolare.

Cos'è la congiuntivite allergica

La congiuntivite allergica nei bambini si manifesta con il processo infiammatorio della mucosa dell'occhio. La sclera e le palpebre sono interessate. Possono essere presenti altri sintomi di allergia: starnuti, difficoltà respiratorie, prurito alla pelle, orticaria.

Meccanismo di sviluppo: formazione di un complesso allergene-anticorpo. Innesca una risposta immunitaria iper-reattiva alla penetrazione degli allergeni. Si formano mediatori infiammatori che causano sintomi clinici di allergia.

Puoi essere infettato? La malattia non è contagiosa. Tuttavia, i sintomi della congiuntivite allergica in un bambino sono simili a quelli virali e batterici. Pertanto, una risposta accurata è possibile solo dopo aver determinato la causa e la diagnosi corrette..

Classificazione

Secondo i periodi di sviluppo delle manifestazioni allergiche, si distingue la congiuntivite:

  • tutto l'anno;
  • di stagione;
  • contatto.

La classificazione della congiuntivite allergica dipende dalle cause:

  1. La pollinosi è una reazione allergica stagionale al polline delle piante da fiore. La stagione dura 2-3 mesi, aprile-settembre. È anche chiamato raffreddore da fieno. È accompagnato da altri sintomi di allergia: orticaria, asma, dermatiti, disturbi gastrointestinali.
  2. Cronico: si verifica durante il contatto quotidiano con un fattore provocante: polvere, lana, piante in vaso, acari della polvere a letto, alcuni prodotti chimici domestici (detersivo, sapone, shampoo).
  3. Il catarro primaverile è un peggioramento annuale dei sintomi di allergia in primavera. Non ci sono sintomi in altri periodi dell'anno. L'allergene non può essere determinato.
  4. Iperpapillare: si verifica nei bambini quando si usano lenti, in presenza di cuciture sull'organo visivo, protesi oculari.
  5. Scrofoloso (allergico alla tubercolosi) - congiuntivite allergica in un bambino con tubercolosi. È caratterizzato da blefarospasmo, paura della luce, lacrimazione. La cornea e le mucose sono ricoperte di tubercoli. Possono scomparire o guarire.
  6. Medicinale: allergia a determinati gruppi di farmaci.
  7. La congiuntivite allergica-infettiva si verifica come reazione allergica alle tossine di microrganismi, funghi.

Le ragioni

Per determinare il provocatore della congiuntivite allergica in un bambino, osserva. In che periodo dell'anno si sviluppa l'allergia? Quando i sintomi si attenuano? Dopo di che la prima comparsa di infiammazione agli occhi? Prova a trovare la causa tra gli allergeni più comuni:

  • Pianta il polline nel periodo primaverile-estivo di alberi ed erbe in fiore.
  • Peli di cani e gatti, piume di uccelli.
  • Prodotti chimici domestici: detersivo in polvere, ammorbidente, prodotti per l'igiene del bambino, deodoranti, profumi, cosmetici decorativi.
  • Medicinali, soprattutto forme topiche.
  • Un allergene piuttosto spiacevole nella vita di tutti i giorni sono gli acari della polvere che vivono nella polvere della stanza, nei cuscini, nei materassi. Richiede la pulizia quotidiana della casa, la gestione della biancheria da letto del bambino.
  • Spore fungine che si sviluppano in condizioni di elevata umidità.
  • Le piante d'appartamento, anche quelle non fiorite, possono essere un allergene.
  • Allergeni alimentari: cioccolato, agrumi, proteine ​​del pollo, coloranti alimentari.
  • Lenti, punti dopo l'intervento chirurgico.
  • Vermi.

Ci sono molte ragioni per la congiuntivite di natura allergica. Ci sono ragioni più rare che vengono alla luce dopo una lunga ricerca. A volte l'allergene rimane sconosciuto.

Sintomi e diagnosi

Nelle prime ore della formazione della congiuntivite allergica nei bambini, ci sono segni di arrossamento ed edema della palpebra e della congiuntiva. Il bambino si gratta gli occhi irritati. Occhi acquosi, appare la secrezione mucosa dagli occhi. È possibile un aumento della pressione oculare. Successivamente, si verifica secchezza, sensazione di sabbia negli occhi, paura della luce, dolore durante il movimento dell'organo visivo.

In un bambino, la congiuntivite allergica può essere complicata da un'infezione secondaria, poiché il bambino si strofina attivamente gli occhi con le mani sporche. Come capire che si è sviluppata un'infezione? Apparirà lo scarico dagli occhi di un colore giallastro-verdastro, il pus inizierà ad accumularsi negli angoli.

L'intensità e la velocità di manifestazione dei sintomi della congiuntivite allergica nei bambini dipende dalla quantità di allergene che è entrato nel corpo e dal grado di iperreazione del corpo. Le allergie possono manifestarsi in modo acuto, in pochi minuti, e possono svilupparsi gradualmente, nell'arco di diversi giorni..

Se la congiuntivite allergica accompagna un naso che cola, il bambino starnutirà, il naso secernerà muco trasparente. La pelle intorno si sfalderà e si arrosserà.

Diagnosi della malattia

Dopo aver scoperto i sintomi, il medico prescrive test di laboratorio:

  • UAC. Un aumento degli eosinofili indica un'allergia..
  • Determinazione del livello di immunoglobulina E nel sangue - un indicatore di allergia.
  • Test allergologici cutanei. Eseguire non prima di 1 mese dopo la comparsa dei sintomi di allergia. La linea di fondo è che le tacche sono fatte sulla pelle del bambino, vengono applicati gli allergeni. Dalla comparsa di arrossamento e gonfiore, viene determinato un allergene, che provoca una reazione iperreattiva del corpo.
  • Analisi sierologica del sangue per allergeni. Il sangue venoso viene prelevato per un elenco di allergeni comuni. In pochi giorni il risultato è pronto.
  • Esame microscopico del liquido lacrimale.
  • Scarico batterico.
  • Determinazione delle uova di vermi nelle feci, raschiatura della regione perianale per ossiuri.

Inoltre, guarda un video interessante sull'identificazione di un allergene:

Come trattare la congiuntivite allergica in un bambino

La cosa principale è escludere l'allergene provocante. Finché esiste un fattore provocante, il trattamento farmacologico non porterà un risultato duraturo..

Nel trattamento delle forme lievi di congiuntivite allergica nei bambini, vengono utilizzati antistaminici locali: collirio Allergodil (oltre 6 anni), Opatanol (oltre 3 anni), "Kromohexal" e "Alomid" (oltre 2 anni).

Per alleviare i sintomi di secchezza e irritazione aiuterà gocce "Vizin" (da 2 anni), "Oftolik" e "Sistane" (consentito dall'infanzia).

Non sono stati effettuati studi clinici sui bambini, pertanto le controindicazioni per l'età sono relative. Consulta uno specialista. Egli prescriverà prodotti sicuri per il tuo bambino.

La terapia delle forme moderate e gravi è completata dall'uso di preparati in compresse: "Zyrtek", "Zodak", "Claritin". Per ridurre i sintomi gravi (gonfiore, arrossamento) - glucocorticosteroidi sotto forma di gocce o iniezioni: "Prednisolone", "Idrocortisone", "Desametasone". Le forme moderate e gravi vengono trattate solo in ospedale sotto la supervisione di un allergologo.

Complicazioni e prognosi

La vista con congiuntivite è compromessa, il bambino piange, si strofina le palpebre, ha paura della luce. I sintomi sono aggravati se la congiuntivite allergica nei bambini è complicata dal coinvolgimento nel processo infiammatorio delle palpebre (blefarocongiuntivite), della cornea (cheratocongiuntivite).

Un'altra complicazione è l'infezione agli occhi. L'infezione batterica della congiuntiva è più comune; se le strutture dell'occhio non trattate e profonde sono interessate.

Nel grave catarro primaverile possono comparire ulcere ed erosioni sulla cornea..

La febbre da fieno può essere complicata da una condizione pericolosa per la vita chiamata edema di Quincke. C'è un enorme edema di tessuto sciolto. C'è una minaccia di asfissia, cioè il bambino può soffocare. Richiede cure mediche di emergenza.

Con l'interruzione del contatto con l'allergene e il rapido avvio della terapia antistaminica, la prognosi è favorevole. I sintomi di allergia si attenueranno rapidamente, il bambino andrà in recupero. Il prossimo passo è prevenire le ricadute..

Sul principio dello sviluppo di una forma allergica di congiuntivite e delle sue complicanze, guarda il video:

Prevenzione

Nei bambini inclini a reazioni allergiche, è imperativo determinare l'allergene provocante. In caso contrario, il trattamento sarà inefficace. Quali misure preventive devono essere seguite?

  • Dieta ipoallergenica.
  • Sfratto di animali domestici, abbandono di piante da appartamento.
  • Spostarsi in un'altra area durante la fioritura delle piante.
  • Pulizia a umido regolare.
  • Trattamento della lettiera da acari della polvere.
  • Rifiuto di tappeti, peluche.
  • Corsi di terapia antiallergica preventiva.
  • Osservazione da parte di un allergologo.

Si raccomanda di mantenere l'immunità del bambino al giusto livello: dieta sana, buon sonno, temperamento, attività fisica. L'umidificazione dell'aria nell'appartamento avrà un effetto positivo.

I genitori con un bambino che soffre di malattie allergiche dovrebbero sempre avere con sé antistaminici. La congiuntivite allergica non è così pericolosa, ma si esprime in sintomi estremamente spiacevoli.

Condividi l'articolo con i tuoi amici sui social network. Condividi la tua esperienza nei commenti. Prenditi cura del tuo bambino. Ti auguro il meglio.

Congiuntivite allergica nei bambini

  • Come si sta sviluppando?
  • Principali sintomi e segni
  • Quali test sono necessari?
  • Trattamento
  • Prevenzione

Una delle manifestazioni di allergie nei bambini può essere lo sviluppo della congiuntivite. Soprattutto spesso si sviluppa in briciole nel primo anno di vita. I sintomi vividi della malattia causano un grave disagio al bambino. La mancata fornitura di assistenza può portare a complicazioni potenzialmente letali.

Come si sta sviluppando?

L'inizio dell'infiammazione inizia dopo l'esposizione a un fattore provocante. Per questa malattia, un tale provocatore è una sostanza estranea - un allergene. Le reazioni allergiche dei bambini sono piuttosto acute e rapide. Tutti i sintomi clinici possono comparire entro poche ore dall'insorgenza della malattia.

Molto spesso, la congiuntivite allergica si verifica al contatto con il polline o alla fioritura di varie piante. Il picco di incidenza si osserva in primavera e in estate. Ogni secondo bambino con tendenza alle reazioni allergiche può subire un peggioramento durante la fioritura. La malattia si sviluppa molto rapidamente. Letteralmente, in poche ore dal momento dell'esposizione all'allergene, compaiono le prime manifestazioni cliniche della malattia.

Un'altra causa non meno comune di congiuntivite allergica è l'intolleranza a determinati alimenti. Se il bambino è allergico agli agrumi o ai frutti di mare, potrebbe anche manifestare tutti i sintomi caratteristici di una malattia infiammatoria degli occhi. Ciò è dovuto alla rapida diffusione dell'infiammazione in tutto il corpo..

In un numero molto minore di casi, la congiuntivite allergica nei bambini può svilupparsi dall'inalazione di vapori di varie sostanze chimiche. Il dottor Komarovsky osserva che il contatto con gli adesivi può essere la causa più comune di queste forme di malattia. I bambini che frequentano le istituzioni educative non sono immuni dallo sviluppo di una tale reazione allergica.

I bambini che non tollerano la polvere domestica o gli acari della polvere possono sviluppare congiuntivite allergica durante il sonno o semplicemente nella culla. Il fatto è che le zecche vivono molto spesso nei cuscini. Se non si esegue regolarmente un trattamento disinfettante speciale, possono moltiplicarsi molto rapidamente e portare allo sviluppo di vere reazioni allergiche. Ciò è particolarmente vero per neonati e neonati..

In estate, le punture di api, vespe e vari altri insetti possono essere fonti di allergie. Il veleno che rilasciano al contatto è molto pericoloso per un piccolo organismo. Un'enorme quantità di sostanze biologicamente attive in esso contenute in breve tempo provoca l'intera cascata di reazioni allergiche in un bambino. I sintomi si manifestano rapidamente e necessitano di aiuto immediato.

Tutte le reazioni allergiche (indipendentemente dal fattore provocatorio) hanno manifestazioni cliniche comuni. Nei bambini di età diverse, possono manifestarsi in modi leggermente diversi. Nei bambini indeboliti e nei neonati, le allergie sono generalmente molto più luminose e più gravi. Per i bambini con un buon livello di immunità, la malattia può manifestarsi lievemente ed essere ragionevolmente ben controllata..

Principali sintomi e segni

Quando si verifica un'allergia in un bambino, la congiuntivite si sviluppa abbastanza rapidamente. Questa malattia sfavorevole provoca molto disagio nel bambino. Di norma, non passano più di 24 ore dal momento in cui il fattore provocante colpisce fino allo sviluppo del processo infiammatorio negli occhi.

I sintomi più comuni della congiuntivite sono:

  • Grave rossore. I vasi più piccoli dell'occhio sporgono fortemente a causa del processo infiammatorio. Nei casi più gravi, può verificarsi anche un'emorragia negli occhi, ma questo è piuttosto raro. L'occhio colpito non ha un bell'aspetto con l'edema palpebrale. Il processo è a due vie. Non ci sono danni a un solo occhio con congiuntivite allergica.
  • Sensazione di "grinta" negli occhi o un corpo estraneo. Il sintomo più comune di congiuntivite. Il bambino, sentendo un oggetto estraneo negli occhi, cerca di sbattere le palpebre più spesso per rimuoverlo. Porta al bambino solo un miglioramento temporaneo..
  • Grave lacrimazione. Si verifica durante il giorno. Nella congiuntivite allergica, di regola, lo scarico è leggero ed escreto in grandi quantità. Non c'è pus nella versione classica della malattia. La suppurazione si sviluppa solo quando una flora batterica infettiva si unisce al processo allergico.
  • Gonfiore delle palpebre. Il processo allergico cattura non solo la mucosa, ma tutte le strutture dell'occhio nel suo insieme. Le palpebre sono molto gonfie e gonfie. Diventa difficile per i bambini aprire e chiudere gli occhi. I tentativi di farlo provocano un forte dolore..
  • Aspetto distintivo. In un bambino con una reazione allergica, i tratti del viso cambiano notevolmente. Diventa gonfio, con una sfumatura rossa. Le palpebre gonfie e fortemente sporgenti conferiscono all'espressione uno sguardo cupo. In alcuni casi, anche le labbra e la lingua possono gonfiarsi. Con questo sviluppo della malattia, il bambino deve essere trattato immediatamente. Se il viso del bambino è gonfio, chiama urgentemente un'ambulanza.
  • Cambiamento di comportamento. I bambini con un periodo acuto diventano molto letargici, rifiutano i loro piatti preferiti. Le attività abituali che hanno portato loro gioia non sono più piacevoli. I bambini piangono, cattivi. È più probabile che i bambini piccoli chiedano "mani".

Tutti i sintomi della congiuntivite allergica si verificano approssimativamente nello stesso momento. In poche ore le manifestazioni cliniche della malattia si moltiplicano. Se il bambino non viene aiutato in tempo, le conseguenze possono essere pericolose e persino pericolose per la vita. In molti casi è necessaria una diagnosi e un trattamento immediati..

Quali test sono necessari?

I segni più comuni di congiuntivite consentono ai medici di fare rapidamente e correttamente una diagnosi accurata. Tuttavia, in caso di reazione allergica e sviluppo di una malattia infiammatoria oculare, sono necessari ulteriori test di laboratorio..

Uno dei più importanti è un emocromo completo. Questo test di routine aiuta a determinare la gravità della malattia. Una grave eosinofilia (un aumento del livello di eosinofili) indica lo sviluppo di una reazione allergica. Un test così semplice (ma informativo) consente di distinguere le allergie dalle varianti batteriche o virali della congiuntivite..

Per stabilire quale allergene è responsabile dello sviluppo della malattia, sono necessari ulteriori test di laboratorio. Questo metodo può essere utilizzato solo dopo che il processo acuto si è attenuato. Questo di solito è dopo 2-3 settimane. Molto spesso, gli allergologi usano i test di scarificazione.

In questo caso, vengono praticate piccole incisioni sulla pelle con un piccolo oggetto appuntito e vengono aggiunte alcune gocce di vari allergeni. Se il bambino ha una reazione allergica a qualche fattore esterno, al posto di un tale graffio ci sarà un arrossamento moderato. Il medico analizza i risultati e può determinare quale allergene è pericoloso per il bambino. La procedura è indolore e sicura. Tenuto per bambini di età diverse.

Uno dei test più informativi oggi è un esame del sangue sierologico. In questo caso, il sangue venoso viene prelevato dal bambino per l'esame. I risultati sono generalmente pronti in 3-5 giorni. Un test di laboratorio con una probabilità del 95-98% mostrerà la tendenza di un bambino alle allergie causate da uno specifico fattore esterno. Quasi tutti gli allergeni esistenti oggi possono essere testati in questo modo..

Un complesso di tutte le misure diagnostiche è un prerequisito per chiarire la causa che causa una reazione allergica. In futuro, conoscendo l'origine della malattia, è molto più facile prevenirla e curarla. La terapia per i processi allergici deve essere eseguita immediatamente. Qualsiasi ritardo può moltiplicare lo sviluppo di complicazioni pericolose per la vita del bambino..

Trattamento

Per eliminare i sintomi della congiuntivite allergica, è richiesta immediatamente la nomina di un intero complesso di misure terapeutiche. Se il bambino ha i primi segni di allergia, vale la pena iniziare il trattamento nei primi minuti.

Durante il trattamento della congiuntivite, sono necessarie le seguenti misure terapeutiche:

  • Eliminazione del contatto con il fattore provocante, se possibile. In caso di puntura d'insetto, assicurati di rimuovere la puntura. È meglio farlo al pronto soccorso. Se la situazione non lo consente e ti trovi in ​​luoghi lontani dalle strutture mediche, prova a farlo da solo.
  • Durante la fioritura, assicurati di sciacquare gli occhi del bambino dopo aver camminato. Non è affatto necessario usare medicine speciali. Puoi sciacquare gli occhi con un decotto di camomilla o semplice acqua bollita raffreddata. Con un batuffolo di cotone pulito, scorri dall'angolo esterno dell'occhio all'angolo interno. Usa un batuffolo di cotone pulito per ogni lato. Per i bambini più grandi, dopo ogni visita in strada, è sufficiente lavarsi sotto l'acqua corrente.
  • Uso di antistaminici speciali. Oggi possono essere prodotti in varie forme. I colliri sono più comunemente usati nel trattamento della congiuntivite. I medici prescrivono loro di gocciolare in ciascun occhio (per 7-10 giorni). I colliri curativi aiutano a sbarazzarsi di lacrimazione e prurito in breve tempo.
  • Nelle forme gravi della malattia, quando le condizioni generali del bambino si stanno notevolmente deteriorando, è necessaria la nomina di agenti ormonali. Di norma, tali medicinali vengono somministrati da medici di emergenza (o pronto soccorso) tramite iniezioni. Non aver paura degli ormoni! La dose utilizzata dagli specialisti non è pericolosa e non può in alcun modo danneggiare il bambino. L'uso di agenti ormonali è necessario in caso di grave edema di Quincke o sviluppo di complicanze avverse.
  • Nomina di una dieta ipoallergenica terapeutica. Per tutti i bambini con tendenza alle reazioni allergiche, i medici raccomandano l'adesione a tale alimentazione per tutta la vita, e non solo nel periodo acuto. Evitare cibi che provocano allergie aiuta a prevenire nuovi casi di malattia. Una dieta ricca di proteine ​​e sostanze essenziali per la vita aiuta a rafforzare il sistema immunitario e influisce positivamente sulla crescita del bambino.
  • Lava gli occhi. Viene utilizzato in ogni caso di trattamento di malattie allergiche agli occhi. La procedura deve essere ripetuta almeno 2-3 volte al giorno. Se il bambino ha una lacrimazione grave, puoi sciacquare gli occhi molto più spesso, se necessario.
  • Correggere la routine quotidiana. Durante il periodo acuto della malattia, il bambino non dovrebbe ricevere carichi pronunciati. È meglio per lui dormire di più e acquisire forza. Durante il riposo della giornata, il lavoro del sistema ormonale e immunitario nei bambini si normalizza, i sintomi di una reazione allergica diminuiscono. Quando il bambino chiude gli occhi, l'effetto aggressivo della luce solare sulla mucosa infiammata viene indebolito..

Prevenzione

Per la prevenzione della congiuntivite allergica, è importante prevenire il possibile contatto dell'allergene con il corpo del bambino. Se un bambino ha un'allergia pronunciata alle piante da fiore o ai pollini, è meglio viaggiare fuori città in quelle regioni in cui questo periodo è già passato. Spesso i bambini della Russia centrale partono con i genitori nel sud. Nelle regioni meridionali, la fioritura inizia prima. Un tale cambiamento nella zona climatica impedirà la possibile insorgenza di una reazione allergica..

Per i bambini con una causa già accertata di allergie, puoi ricorrere a un metodo di trattamento abbastanza nuovo: la terapia SIT.

Usando questo metodo, puoi allenare l'immunità dei bambini, renderlo resistente a un allergene specifico. Soluzioni speciali di allergeni (in concentrazioni molto basse) vengono introdotte nel corpo del bambino. Nel tempo, il sistema immunitario inizia a riconoscerli attivamente. Con nuovi contatti nella vita reale, il bambino non sviluppa sintomi avversi di una reazione allergica.

Anche il rafforzamento del sistema immunitario è un'importante misura preventiva. Una corretta dieta ipoallergenica, camminare all'aria aperta può attivare il sistema immunitario, ripristinando il corpo. Per i più piccoli, le passeggiate quotidiane sono un must.

Anche il rispetto di una dieta ipoallergenica è un importante metodo preventivo. In tale dieta, tutti i prodotti che hanno un marcato effetto sensibilizzante sul corpo del bambino sono completamente esclusi. Il Consiglio dei Pediatri ha sviluppato apposite tabelle in cui tutti i prodotti sono suddivisi in più categorie: altamente allergenici, anallergici e neutri. La dieta comprende tutti i principi di base della terapia nutrizionale ed è ideale per tutti i bambini, indipendentemente dall'età.

L'implementazione dell'intero complesso di misure terapeutiche consentirà in un tempo abbastanza breve di eliminare i sintomi sfavorevoli della malattia e riportare il bambino al suo solito modo di vivere. In futuro, solo l'implementazione di misure preventive aiuterà a prevenire lo sviluppo di nuove esacerbazioni di una reazione allergica. Queste raccomandazioni dovrebbero essere seguite per tutta la vita..

Il dottor Komarovsky ti dirà di più sulla congiuntivite allergica nei bambini nel video qui sotto.